Cerca nel blog

2009/05/08

Star Trek e Apollo stasera!

Sono precettato per Star Trek, mi perdo l'eredità dell'Apollo, chi mi aiuta?


Questa sera sono bloccato dalla proiezione del nuovo film di Star Trek: per recensirlo per la RSI (Radio svizzera di lingua italiana) in uno speciale che andrà in onda su Rete Tre lunedì. Per chi fosse interessato, il ritrovo è alle 20 al cinema Cinestar di Lugano.

In un dilemma che in confronto La Scelta di Sophie si risolveva tirando una monetina, mi tocca perdermi la conferenza "L'eredità dell'Apollo e il futuro umano nello spazio" di Luciano Anselmo, ricercatore presso il Laboratorio di Dinamica del Volo Spaziale dell'ISTI/CNR di Pisa. L'evento è organizzato in collaborazione con la Società Ticinese di Scienze Naturali: ricostruirà l'avventura scientifica e tecnologica che condusse alla conquista della Luna e presenterà i progetti per la colonizzazione umana dello spazio, sia vicino sia profondo, con le loro difficoltà, limiti e ricadute sociali.

La conferenza si tiene infatti questa sera a Bellinzona, alle 20.30, alla Sala conferenze di BancaStato. Dettagli e info sono su www.astroticino.ch o telefonicamente al numero svizzero 091 756 23 76.

Se qualche anima pia ci potesse andare e videoregistrarla (ho il permesso degli organizzatori, dite picciottescamente che vi mando io) e metterlo su Youtube o mandarmelo così lo metto online io, gliene sarei veramente grato. Naturalmente pago io la torta alla panna da tirare in faccia al primo del pubblico che si alza e dice che non siamo mai andati sulla Luna.

Post eventum


Funziona. E' L'Ira di Khan per la generazione dei teenager di oggi. Ritmo forsennato, azione fino all'inverosimile, una storia epica, dinamica vivace dei personaggi, ma poco spazio per le riflessioni sul destino dell'umanità e sui drammi morali che hanno sempre costituito il sottofondo che separa Star Trek da quasi tutta l'altra fantascienza. E' anche vero che sul grande schermo ci vogliono storie spettacolari ed epiche; per la costruzione dei personaggi e per le talvolta soporifere riflessioni sociali care alla narrazione Trek (azzeccatissima la parodia di The Onion) ci vogliono i tempi più rilassati del piccolo schermo. E probabilmente ci saranno.

Non è insomma lo Star Trek dei miei tempi, e questo c'era scritto anche nei trailer, ma è comunque estremamente godibile come film d'azione fantascientifica anche per i fan della serie, grazie alle numerosissime chicche e allusioni alle storie precedenti, alcune delle quali hanno strappato grida di entusiasmo ai fan presenti. La divisa rossa che indica il personaggio che di lì a poco farà una brutta fine è un classico, e non perdetevi la battuta di Scotty sui suoi primi esperimenti di teletrasporto: se la capite e ridete, siete veri Trekker.

C'è una storia d'amore che forse stupirà e lascerà perplessi i duri e puri, la sala macchine dell'Enterprise è fatta davvero in economia e il doppiaggio di Spock anziano sembra fatto da uno a cui sta per cascare fuori la dentiera, ma a parte qualche scivolata qua e là il film tiene inchiodati e avvinti per i suoi 126 minuti. Alla fine, sulle note della musica della sigla classica scritta da Alexander Courage, è partito l'applauso dei tanti fan vintage presenti in sala. Buon segno.

Dopo sette anni d'astinenza manco fossimo afflitti dal pon farr, e dopo il disastro imbarazzante di Nemesis, questo è un buon inizio: o meglio, una buona ripartenza per una delle serie più longeve e redditizie della storia del cinema e della TV.

Una chicca finale: se usate Google Calendar e avete segnato che andrete a vedere Star Trek, troverete automaticamente la conversione delle date gregoriane in date stellari aggiunta al calendario. Dettagli e info sono qui. Il Grande Fratello vi guarda.

76 commenti:

Rodri ha detto...

LOL adesso capisci il dramma di certe scelte che mi trovo a fare ogni tanto... :-)

stell ha detto...

Carissimo Paolo, andrei volentieri ma questa sera anche io ho un impegno che attendo da mesi, un certo film al cinema... ma perdo tempo... non puoi capire... :-)

Nico ha detto...

Se solo non fossi così lontano..

Però lasciami dire che sprecare dell'ottima panna per chi non la merita lo trovo un sacrilegio.

Gio ha detto...

Un amico appassionato come me di Star Trek mi ha cominicato stamattina che il film fa schifo,se non fossi così lontano(Puglia)andrei molto volentieri alla conferenza...

axlman ha detto...

Avrai i tuoi motivi, ma chiedo perché non capisco: il film lo danno solo stasera, non per tutto il fine settimana, magari anche di pomeriggio?

Unknown ha detto...

L'ho visto in anteprima ieri. Bellissimo dal punto di vista visivo, grandioso casting e attori bravissimi a "imitare" gli attori della OS. Soprattutto il trittico Kirk - Spock - McCoy ha un "feeling" assolutamente identico all'originale.
Per il resto però un film orribile. Assolutamente NON è Star Trek: nessun messaggio di fondo, nessuna chiave di lettura diversa da "gli eroi salvano il mondo". Un film action travestito da Star Trek. Come purtroppo mi aspettavo. Davanti a questo, le puntate più brutte di Enterprise diventano fantascienza di altissimo livello.

Paolo Attivissimo ha detto...

Gio,

spero che il tuo amico si sbagli, ma m'intriga molto la sua reazione: praticamente tutti i Trekker che ho sentito in giro ne sono usciti entusiasti.

Sarà l'astinenza dovuta ai sette anni trascorsi dall'ultimo film? Una sorta di pon farr cinematografico?

Harlock ha detto...

Caro, Carissimo Paolo, il dilemma era di facile soluzione : sarebbe bastato andare ad una anteprima del film ieri sera, come ho fatto io ;-) !!!

Non ti anticipo nulla, tranquillo, ma sono curioso di leggere un tuo parere dopo che lo avrai visto.

A proposito, in che lingua lo vedrai? In ogni caso va comunque ri-guardato in lingua originale ma a Milano non mi sembra ci siano cinema che lo fanno...magari in Svizzera ?!?

Attendo fiducioso.
Buona visione.

Harlock ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rodri ha detto...

Sapendo che il film sarei comunque andato a vederlo, non mi sono curato né di guardare le 20 versioni del trailer né di seguire le frenesie legate alle aspettative. Forse sarà ancor più noioso veder crearsi il divario tra chi si dirà soddisfatto e chi se ne dirà schifato.

Comunque gli echi finora sono sempre stati in gran maggioranza positivi, questo mi sembra giusto dirlo.
Attendo paziente le 20.30 :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Axlman,

la casa di produzione mi ha dato due biglietti proprio per questa sera e io sono stato abbastanza stupido da non guardare l'agenda prima di accettare. E sono troppo taccagno per rinunciarvi, visto che andare con la famiglia al cinema oggi come oggi è un discreto salasso (mi costa meno il film in Blu-ray fra sei mesi) ;-)

Almeno così se è una schifezza potrò dire di non aver pagato... sarebbe una magra consolazione.

Paolo Attivissimo ha detto...

sarebbe bastato andare ad una anteprima del film ieri seraQui in zona non ce n'erano, per quel che ne so.

Ero stato invitato all'anteprima per giornalisti a Milano, ma avrei dovuto andarci senza mia moglie, ardente Trekker anche lei, e quindi ho rinunciato.

axlman ha detto...

Visto che in famiglia siete più di due, manda tua moglie e le bambine e poi tu ci vai da solo domani.

Lo so, vorresti vederlo con la tua famiglia, ma ormai la frittata è fatta e a qualcosa devi rinunciare: tra qualcosa di irripetibile e qualcosa che viene replicato paro paro domani e i giorni a venire, io non avrei dubbi.

Natror ha detto...

Eh se non fossi così lontano ci andrei volentieri....Non è che da Trekker mi potresti dotare di teletrasporto?

Paolo Attivissimo ha detto...

manda tua moglie e le bambine e poi tu ci vai da solo domani. -

No, grazie; ci tengo a vederlo tutti insieme. Andare al cinema da solo mi fa tristezza. E oberato come sono, un'uscita tutti insieme al cinema è forse ancor più irripetibile!

Gio ha detto...

il resoconto del mio amico:
Purtroppo ...è così... Un action movie con tanti effetti speciali spacciato ed etichettato per Star Trek. Della filosofia trek, della tolleranza, del dialogo e della fiducia nel futuro neanche l'ombra.. anzi: lotte, scene inverosimili, violenza e scene alla matrix che francamente non avrei mai voluto vedere.
Un frullato di tutto e di più..
Se Star Trek dovrebbe farti sognare, questo "film" ti mostra un crudo e triste futuro. La federazione è definita, cito dal film, "una associazione umanitaria"! Ci sono i soldi, androidi poliziotti, automobili, e tanto altro che farebbe rivoltare Gene Roddenberry nella tomba.

Unknown ha detto...

Paolo: la maggior parte dei fan l'ha apprezzato perchè Abrams è stato bravissimo a fare "regali" ai fan. L'intero film è saturo di omaggi alle serie, citazioni, richiami ed altro simile. Gli attori sono veramente identici a quelli dell'OS, ogni personaggio ad un certo punto lancia una sua caratteristica frase o un suo caratteristico gesto. Insomma, qualsiasi fan ne uscirebbe "stordito" positivamente. Anche io ieri sera sono uscito con un sorrisone. Poi, ripensandoci, mi sono reso conto che il film non mi aveva fatto "dato" nulla, non mi aveva fatto pensare. Mi aveva solo intrattenuto per un po'.

Rodri ha detto...

Speriamo che stasera vada meglio dell'ultima volta in cui stiamo stati al cinema, con 3 interruzioni, 1 cambio di sala a metà del primo tempo, e 1 replay di 5 minuti di film :-D

Massimiliano ha detto...

qualche mese fa ho visto in tv un episodio della trasmissione MythBusters riguardo alla "bufala" della camminata sulla luna

come si fa ad essere scettici dopo un simile lavoro?

L'economa domestica ha detto...

Paolo Attivissimo wrote E sono troppo taccagno per rinunciarvi, visto che andare con la famiglia al cinema oggi come oggi è un discreto salasso (mi costa meno il film in Blu-ray fra sei mesi) ;-)

Almeno così se è una schifezza potrò dire di non aver pagato... sarebbe una magra consolazione.
Ahi ahi ahi.... la metà scozzese di Paolo sta prendendo il sopravvento ;)

L'economa domestica ha detto...

Paolo posso essere perfida nei confronti di tutti i lettori del Disinformatico?

Matz ha detto...

Ma scusa il NWO o la CIA non possono far rimandare la conferenza sull'Apollo? Magari facendo rapire Anselmo dagli alieni (per esempio da Romulani)?

Voglio dire con tutti i servigi che gli fai, questo piacerino potrebbero anche fartelo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo posso essere perfida nei confronti di tutti i lettori del Disinformatico? -

Dipende da cos'hai in mente :-)

L'economa domestica ha detto...

Bhé, nel filone di parodie a luci rossissime di film e telefilm famosi indovinate qual è il prossimo? ;)

https://cento27001.blogspot.com/ ha detto...

Io l'ho visto ieri sera! Bellissimo! pensavo a un'americanata immonda e invece ti dirò che mi è piaciuto molto! Chissà se apre uno spiraglio alla creazione di una nuova serie! Magari!!!

enrico -kelith- ha detto...

ma solo a me è piaciuta la serie enterprise? :(

non sono un trekker ma ho visto un sacco di episodi di praticamente ogni serie. ho adorato deep space 9 (quanto mi piacciono gli intrighi politici (devo farmi i cofanetti di battlestar galactica)) e gustato lo strano stile di enterprise. direi che in fondo quella che m'è piaciuta meno è stata voyager.

Unknown ha detto...

enrico: io ho apprezzato molto Enterprise. Come prequel l'ho trovato molto interessante e mi è dispiaciuto moltissimo sia stato bloccato sul più bello. La quarta serie era veramente di altissimo livello e la storia della "guerra fredda temporale" apriva una serie di possibilità estremamente interessanti.

Janez ha detto...

IMHO, i problemi di Enterprise sono stati due:

1) Tanti episodi noiosi-banali-scontati.
2) Idee poco chiare (un po' come è successo a X-Files), su come far finire l'arco narrativo della guerra fredda temporale (qualcono dice lo stesso riguardo agli Xindi).

Quando, nella terza stagione, o, per i puristi, solo nella quarta, hanno cominciato a produrre episodi degni e minicicli narrativi ben pensati le cose sono migliorate infinitamente.

Unknown ha detto...

Janez: mah, personalmente le critiche che sono state mosse mi sembravano molto campate per aria. Qualsiasi serie di Star Trek, anche quelle "sacre" per i puristi come TOS hanno episodi inutili, banali o noiosi. Ma non per questo meritano di essere stroncate.
Stesso discorso per quanto riguarda gli archi narrativi. In realtà la guerra fredda temporale poteva andare a parare in modo molto interessante includendo puntate storiche come "Yesterday's Enterprise" nel discorso. Non potremmo mai saperlo...

smarchio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
smarchio ha detto...

Voyager però ha il merito di aver presentato il miglior dottore (anche se olografico) della saga.
Inoltre, insieme a tante puntate inutili, ci sono state al suo interno miniserie molto belle (Borg, specie 8472 ecc.).
Diciamocelo: tutto è migliorato con l'arrivo di 7 di 9!! (chissà perchè mai...)

enrico -kelith- ha detto...

@smarchio

da lì infatti l'ho seguita di più :D

Concordo sul dottore.

Elle ha detto...

Paolo, da Youtube niente nuove?

Filippo ha detto...

Carino, effetti stupendi, storia passabile. Sylar mitico.

Non ho visto molti episodi delle serie, ma il primo contatto coi romulani non avviene dopo? (Ho visto l'episodio ma non ricordo se fosse Enterprise)

Rodri ha detto...

Non male. Come film, mi è piaciuto. Come film di Star Trek un pochettino meno. Ma per farci su una serata è andato benissimo :-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@red

in una episodio della serie classica si dice che la federazione aveva fatto la guerra ai romulani solo nello spazio, in tempi in cui non era possibile comunicare visivamente

per questo motivo solo nell'episodio in questione si vedono per la prima volta i romulani e in plancia tutti rimangono sconvolti accorgendosi che sono quasi uguali ai vulcaniani e si girano a guardare Spock con gli occhi di fuori :)

Filippo ha detto...

Al di là della trama sono rimasto molto impressionato dalle luci (molto strane in alcuni punti, come fosse girato in ambienti troppo bui/luminosi) che rendono l'ambiente spettacolare.

Poi ho avuto l'impressione che i rumori nello spazio fossero veramente limitati come se volesse rendere il tutto più verosimile...

Filippo ha detto...

theDRaKKaR

Tu dici che il primo contatto avvenne senza contatto visivo prima della serie classica.
Menntre il primo contatto con contatto visivo avvenne nella serie classica.

Se questo viene prima della serie classica significa che li avrebbero già dovuti vedere no?

Nico ha detto...

red, il regista è jj abrams, quello di mission impossible 3, che ha creato lost, fringe e alias.. certamente non ha fatto una cosa "piatta" ma altamente spettacolare.. nel senso buono del termine.

Paul Gatti ha detto...

Il mio cane, Delano, è un grande appassionato di fantascienza. A lui il film è piaciuto.

Luigi Rosa ha detto...

Bel film di fantascienza, non c'e' che dire.

Sul fatto che sia un bel film di Star Trek ho moltissime riserve.

I dialoghi sono da lobotomizzati: se 40+ anni fa Star Trek e' diventato famoso per trattare lo spettatore come un essere senziente, qui siamo sul fronte opposto perche' lo spettatore viene trattato da idiota.

In mooolti punti mi ha ricordato un po' Star Wars e per me non e' una cosa negativa sul grande schermo :)

Luigi Rosa ha detto...

@Nico: c'e' una cosa piatta che NON DOVEVA essere piatta: Uhura! :)

https://cento27001.blogspot.com/ ha detto...

Sapevo che ti sarebbe piaciuto! E il povero Portos chissà se farà ritorno! Comunque è vero, manca un pò la parte dove ci si pone questioni morali tipica di tutte le serie, ma è perdonabile rispetto alla qualità del film!

https://cento27001.blogspot.com/ ha detto...

Paolo! Leggiti questo!!!! O_O

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_maggio_08/velocita_luce_star_trek_e905c272-3bc0-11de-a872-00144f02aabc.shtml

Nico ha detto...

Niente di nuovo.. quasi 15 anni fa è uscito http://it.wikipedia.org/wiki/La_fisica_di_Star_Trek
Probabilmente questo è alla base degli studi di questi qui :D

Io continuo a dire che sarebbe più utile un...

Scotty? Beam me up! ;-)

Andrea Sacchini ha detto...

In contemporanea con l'uscita mondiale dell'undicesimo capitolo cinematografico di Star Trek, è in arrivo This ain't Star Trek XXX (Questo non è Star Trek), che ricostruisce nei minimi particolari e con gli stessi effetti speciali della serie anni Sessanta le avventure dell'Enterprise e del suo (porno)equipaggio. Nel cast Sasha Grey, vincitrice dell'equivalente dell'Oscar per il porno nel 2008 e reclutata da Steven Soderbergh come protagonista di The Girlfriend Experience.

Piccola segnalazione per quelli che magari cercano la versione "hot". E non solo di Star Trek.

:-)

Nores ha detto...

Scusate il doppio OT, ma volevo segnalare la trasmissione sulle scie chimiche di lunedì prossimo alle 20.45 su Odeon. Trattandosi di "Rebus" dubito che concederanno spazio a telefonate o interventi contrari alla teoria, ma non si sa mai; magari ne viene fuori qualcosa di nuovo, tipo il fatto (secondo OT) che adesso nelle scie ci sarebbe l'Ebola. L'ho letto su un gruppo di Facebook sul quale vado a rompere le scatole con le mie stupide richieste di scientificità in un argomento simile e mi chiedevo se qualcuno di voi sapesse da dove fosse partita questa voce.
Almeno l'ennesima prova dell'idiozia di questa teoria sta nel fatto che nei prossimi giorni non ci saranno casi di Ebola.
Ancora scusa per l'OT, ma mi sembrava giusto informare.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@red

Tu dici che il primo contatto avvenne senza contatto visivo prima della serie classica.


uh, no.. secondo ciò che dicono i personaggi della serie classica nell'episodio Balance of terror, la federazione aveva fatto la guerra ai romulani cento anni (se ricordo bene) prima, senza mai vederli in faccia. Il primo contatto non viene menzionato, sempre se ricordo bene.

Mentre il primo contatto con contatto visivo avvenne nella serie classica.

Sì, o, per essere più precisi (leggi pignoli) la prima volta che un terreste vede un romulano, e neanche dal vivo, è proprio nell'episodio Balance of Terror (in italiano La navicella invisibile)

Se questo viene prima della serie classica significa che li avrebbero già dovuti vedere no?


ehm non ho capito... scusa potresti riformulare la domanda? :-P


ecco il video "condensed" della puntata in questione

http://www.youtube.com/watch?v=FZNPkyXJ8KAla scena topica dovrebbe essere quella a 3.20 (purtroppo il mio inglese è pessimo per cui l'ho riconosciuta praticamente solo dalle immagini)

Nico ha detto...

Nores, la trasmissione non è in diretta è stata registrata il 9 aprile.

https://cento27001.blogspot.com/ ha detto...

@ Nico: Si, so bene che uscì quel libro, ma tra l'ipotizzare qualcosa e il cercare di metterlo in atto, passa molta acqua sotto i ponti.

:)

Nico ha detto...

oh ma sappiamo quanta gente vive di ipotesi.. anche senza partire da un libro :D

Quello poi è pure scritto bene.

Unknown ha detto...

Veramente fatto bene l'ultimo film di Star Trek anche se con i suoi mi e i suoi ma e lo dico da fan piuttosto navigato.
Se volete leggere la mia recensione e a Paolo sta bene mettere il link diretto, leggetevi la mia recensione sul mio blog.
Alla prossima.

P.S. Paolo per me hai fatto la scelta giusta andando a vedere il film. ;-)

Max Senesi ha detto...

Io sono andato a vedere Star Trek ieri sera e l'ho trovato un buon film di fantascienza, con moltissime citazioni. Potevano evitare certe cose di cui non avevano bisogno, tipo il ritorno dello Spock anziano e tutti i viaggi nel tempo che non erano necessari alla buona riuscita del film. Secondo me, inoltre, un vulcaniano DOC come Spock che flirta con Uhura, mah... nessun vulcaniano mai ha fatto qualcosa del genere in nessuna serie; tutto privo di "logica". il regista ha detto che ha fatto questo film in questo modo per aprire dei nuovi spiragli a nuove serie. Vedremo. Personalmente ho sempre pensato a Star Trek come a una serie che guardasse al futuro e invece stanno facendo solo prequel. Andare indietro invece che avanti...mah...Long life and prosper

adriespo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
adriespo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@supermas

ma in che senso nessun vulcaniano ha fatto cose del genere!?

oh i vulcaniani si riproducono eh :)

e il papà di Spock l'ha fatto con una terrestre..

e T-Pol mi pare che si è data da fare sull'Enterprise ;-P

Max Senesi ha detto...

sul fatto che anche i vulcaniani si riproducano non ci sono dubbi. Ma l'atteggiamento del giovane Spock mi lascia perplesso; anche Tuvok ha moglie ad esempio, ma ha un rapporto molto compassato con lei. Stesso dicasi per Sarek. Questo Spock ha un atteggiamento troppo spavaldo per il personaggio che ero abituato a vedere, troppo emozionale e poco logico. Della storia da playboy con Uhura, non ho memoria nella serie classica (però potrei sbagliare...). Mi pare forzato. Il meno riuscito sicuramente dei personaggi giovanili a mio parere. Gli altri sono venuti abbastanza bene, anche se poco spazio è stato dato a Scotty.Per quello che riguarda Enterprise, non l'ho mai considerata una vera serie di Star Trek,difatti l'hanno sospesa. Comunque questo film è distante anni luce da "Vger" e "Khan" ad esempio; molti effetti speciali, ma poca sostanza poi.Moooooolto meglio comunque di Nemesis e del quinto film di cui ora non ricordo il nome. Trovo strano che non abbiano fatto fare qualche film agli attori del cast di Voyager o di DS9. Se lo sarebbero meritato. Comunque sono solo le mie personali opinioni di trekker non ferratissimo; ho visto solo tutti gli episodi di TNG e di Voyager e molti della serie classica, non sono quindi un esperto.

Diego Maninetti ha detto...

Paolo: "...per la costruzione dei personaggi e per le talvolta soporifere riflessioni sociali care alla narrazione Trek (azzeccatissima la parodia di The Onion) ci vogliono i tempi più rilassati del piccolo schermo. E probabilmente ci saranno."


Diego: Ci saranno? Quando? Dove? Ti pare il modo di dare una notizia del genere?

Unknown ha detto...

@Drakkar: a voler essere pignoli, il comportamento di Spock in questo nuovo film non è paragonabile al comportamento di alcun vulcaniano in nessuna altra serie/fim. Nessun vulcaniano tuberebbe come un quindicenne in pubblico sopratutto se ricopre la carica di primo ufficiale e si trova davanti a subordinati.

Diego: non credo fosse una notizia ma solo una considerazione. L'unica notizia che si conosce per il momento è che ad Abrams è stato già chiesto ufficiosamente di girare un seguito di questo film.

---

A continuare a voler essere pignoli ci sono molte altre scene di questo film poco sensate comunque e che intaccano non poco la qualità del film:

...Spoiler da qui in poi...

- Da quando i buchi neri permettono il viaggio nel tempo? Neanche la Marvel se ne sarebbe uscita con una cosa così poco scientifica...
- Nero finisce nel passato e non si preoccupa ne' di andare ad avvisare la sua gente ne' di provare a riaprire un varco temporale per tornare nel futuro e salvare Romulus? Invece aspetta 25 anni l'arrivo di Spock???
- Spock butta fuori Kirk dall'astronave solo perchè fa casino? Le celle di detenzione e le guardie di sicurezza erano finite?

Potrei andare avanti... Insomma il film si regge in piedi molto poco a mio parere. Non sono molto d'accordo con la metafora con "Wrath of Khan". Khan è un personaggio con uno spessore nettamente superiore di Nero. E lo script è molto dettagliato rispetto a questo che si condensa in qualche battuta, tante citazioni e due o tre frasi fatte.

Poorman ha detto...

Scusate se intervengo anche se non ho mai visto una sola puntata di Star Trek (forse una sola... e solo un pezzettino di un film... "karaoke", non dico altro... già una volta Paolo-Attivissimo-o-chi-per-lui mi disse che ero stato proprio sfortunato... con tutti gli ottimi film di Star Trek che c'erano...), ma quella del buco nero che fa viaggiare nel tempo non è una novità nella fantascienza. Per esempio in un romanzo di Roger MacBride Allen (credo fosse "Le astronavi del tempo") i buchi neri vengono sfruttati per generare dei wormhole e viaggiare nel tempo. E' un espediente usato anche da Michael Crichton in "Sfera". E visto che nessuno è mai entrato in un buco nero gli autori di fantascienza possono immaginarsi un po' quello che gli pare! E poi si sa che per viaggiare nel tempo basta una botta in testa... ;)

Unknown ha detto...

Poorman: non conoscevo le citazioni che hai fatto, ammetto la mia ignoranza a proposito. Però personalmente l'ho trovata una scelta banale e scontata. Sopratutto considerando che durante il film si aprono 3 buchi neri e solo 1 provoca il viaggio nel tempo. Mi è sembrata una cosa un bel po' "forzata" e buttata lì giusto per dare un senso pseudo-scientifico a tutto.

Nobile ha detto...

OK, ci sono spoiler, ma scarni di dettagli.




Sono l'unico a non avere alcun problema con l'"affaire" di Spock e il suo comportamento in generale?

- E' uno Spock molto più giovane di quello che conoscevamo, in una fase della sua vita mai narrata prima (libri e fumetti esclusi)

- L'atteggiamento nei confronti del partner è decisamente Vulcaniano, anche in un momento alquanto sconvolgente per lui.

- Anche T'Pol ha avuto i suoi momenti, come già detto, e sappiamo che ha almeno 80 anni quando è sull'Enterprise, Spock ne ha una ventina.

- E' umano per metà, e questo dualismo non è stato ancora superato, come dice Nimoy in un'intervista su thecinemasource.com. Dice anche che lo Spock che lui ha interpretato nel '67 è quello che vediamo alla fine del film: mi aspetto che in un eventuale seguito sia ben diverso e che anche la sua relazione possa evolvere in quel senso, ma ricordatevi, la storia è cambiata...

Ciò detto, sono d'accordo che la trama del film sia appena sufficiente e poco solida, ma lo scopo di questo film era presentare i personaggi e introdurre la loro storia personale e i nuovi scenari, la trama era un po' pretestuosa. Mi aspetto che nei successivi (e auspicabili) film, l'attenzione si sposti sulla trama vera e propria e sul "messaggio" trek, un po' come è stato per Batman Begins e Dark Knight, e il probabile arrivo di Lindelof tra gli autori mi fa ben sperare. Certo, se anche il prossimo dovesse mostrare gli stessi "difetti" di questo, sarei molto meno indulgente.

Nobile ha detto...

Dimenticavo: anche se non si è mai parlato di una relazione tra i due, in un paio di scene della serie classica si lascia più o meno casualmente intendere che tra loro c'è (o c'è stato) più di quel che sembra.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

ma infatti, Nobile!
la figura di Spock NON è la figura di un vulcaniano!

è palese che Spock voglia fare il vulcaniano, ma non lo è!

Sarek è vulcaniano, e lo si vede bene. Spock è estremamente diverso da Sarek.

Poi è fondamentale il fatto che nel film ha 20 anni!

Sì, quoto in toto il tuo commento

enrico -kelith- ha detto...

??
ma se spock ha 20anni, lui e kirk sono coetanei?

Kruaxi ha detto...

Mah...
Sarò che sono un trekker 'duro e puro', ma questo film non mi è piaciuto affatto. L'ho trovato un videogioco, un veloce videoclip, uno spara-spara che abbandona ogni velleità di logica (umana, non vulcan).
Lo sopporto soltanto se lo immagino come un universo 'parallelo' a quello noto, un ulteriore 'mirror-mirror'; se lo sostituisce, se tutto quanto abbiamo visto dovesse essere considerato cancellato... TERRIBILE !!!
Non mi sono bastate le citazioni, peraltro piuttosto buttate là, e mi hanno infastidito da matti le varie assurdità (un teletrasporto che copre milioni di km ? Allora buttiamo via le navi... Una supernova che 'minaccia l'intera galassia' ? Ma và...)
Pollice verso, senza appello. Fiero di essere una delle pochissime voci fuori dal coro.

Salute e Latinum per tutti !

Nico ha detto...

Ma la vera domanda è: da che pianeta arriva il parrucchino di Shatner???

Sanfello ha detto...

Portos! Belle alcune citazioni, due ore scivolate via piacevolmente, ma in effetti non è straordinario, comunque meglio dell'operazione di ringiovanimento fatta per StarWars.

Poorman ha detto...

Sopratutto considerando che durante il film si aprono 3 buchi neri e solo 1 provoca il viaggio nel tempo. Mi è sembrata una cosa un bel po' "forzata" e buttata lì giusto per dare un senso pseudo-scientifico a tuttoInsomma quello che gli anglofoni chiamano "plot device" (in italiano sarebbe forse "meccanismo narrativo", "espediente narrativo" o "artificio narrativo", ma non credo renda l'idea).

Poorman ha detto...

Vedo che i commenti si concentrano sulla figura del signor Fuck (chi vuole una tazza di caffè stelloide? Il replicatore me l'ha appena sfornata calda calda... avete capito la citazione? Non sono un trekker ma a quel gioco ci ho giocato!) però noto che qui nessun trekker ha commentato inorridito che il leggendario Kirk sia stato interpretato dal bamboccione di "Baciati dalla sfortuna"... forse recita bene? Mi dà l'idea - ma io ripeto, non sono un trekker - che debba dare i brividi come lo sciapo hayden christensen nel ruolo di Darth Vader (sigh, io ho commesso l'errore di comprare la serie di DVD dove c'è lui "fantasmino", giusto per citare Paolo Attivissimo...)

Nobile ha detto...

@Enrico

Sì, secondo la cronologia classica sono coetanei, come lo sono Shatner e Nimoy, che sono nati a quattro giorni di distanza.

Ciao

enrico -kelith- ha detto...

@ nobile

grazie.
avevo confuso quanto letto in un commento più sopra in cui si parlava di età dei vari personaggi e non so perché avevo capito che spock fosse 80enne quando è entrato nell'enterprise. Ovviamente era t'pol ad avere 80anni (portati meravigliosamente devo dire).

Unknown ha detto...

@Poorman: "plot device" giusto! :-D Pensare che in un blog inglese due giorni fa ho scritto "contrived sh*t" per definirlo. :-D

Scherzi a parte, io non ho trovato nulla di così orribile nell'interpretazione. Ero molto dubbioso ma invece mi hanno convinto tutti. Se solo avessero recitato su una sceneggiatura decente sarebbe stato un film incredibile. A mio parere ci rifaremo con il seguito (non ancora annunciato ufficialmente ma ufficiosamente) perchè risparmieranno buoni 90' che in questo film hanno usato solo per la presentazione di tutti i mille componenti della ciurma dell'Enterprise e per far dire a TUTTI la loro caratteristica "catch frase".

@Kruazi: ben poco fuori dal coro in realtà... :-) I fan sono ampiamente divisi da quel che vedo nelle community. :-)

Recenso ha detto...

E' un film interessante e singolare, ma non un capolavoro. anzi ce ne sono altri di film, tre e non, che hanno una solida sceneggiatura, ironia, azione.
Forse avrebbe dovuto fare JJ la sceneggiatura prendendosi il tempo per rivedere gli episodi. In pratica è come vedere un episodio tra i più scmeotti ella serie classica ma completato da azione, luci, effetti,battaglie, stereotipi e fantascienza da fumetto che contraddicono il progetto di innovare, modernizzare.
al doppiatore di Nimoy sta per cascare la dentiera, se la cambi.
Gli hodato 6.5 e spero che per il sequel la sceneggiatura la faccia lui

Lupacchiotto ha detto...

2 ore scivolate via. Personalmente ritengo i personaggi molto "attendibili", dei giovani cloni della serie classica.

Spoiler....





Poi ovviamente alcune scivolate ad esempio il doppiatore di Nimoy (mii era dalla draghessa di Eragon che non ero così urtato da una voce), il teletrasporto di transcurvatura, l'abbandono di kirk sul pianeta, il fatto che alcuni buchi neri siano usati per viaggiare nel tempo e altri no, i siluri della nave "cattiva" eliminati dalla ncc101 come se niente fosse...

Però mi è piaciuto, ma forse l'ho anche visto con gli occhi di un trekker innamorato....

:D

Kruaxi ha detto...

E' proprio avendolo visto con gli occhi di un trekker innamorato che mi ha fatto schifo...
Per me, semplicemente, non esiste.

Salute e Latinum per tutti !