Cerca nel blog

2007/07/03

Confessione in punto di morte da Roswell

A Roswell gli alieni c'erano: la confessione



Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "info" e "dora.bert****".

Testo. News.com.au riferisce una notizia che non mancherà di risollevare le discussioni su uno degli episodi più interessanti e controversi della storia dell'ufologia: l'incidente di Roswell.

Secondo la versione ormai mitica degli eventi, nel luglio del 1947 sarebbero stati trovati presso Roswell, nel New Mexico, dei rottami di un veicolo spaziale con tanto di occupanti alieni. I militari affermano invece che si trattò di un veicolo sperimentale, un sofisticato pallone sonda utilizzato per intercettare i test nucleari sovietici, i cui dettagli erano top secret all'epoca ma sono stati desegretati nel 1994 (The Roswell Report: Fact Versus Fiction In The New Mexico Desert).

La novità intorno a questo caso è che il tenente Walter Haut, addetto militare alla relazioni pubbliche della base di Roswell all'epoca dei fatti, è morto l'anno scorso, lasciando una dichiarazione giurata da aprire soltanto dopo la sua scomparsa.

La dichiarazione è stata ora pubblicata e contiene una rivelazione scioccante: la storia del pallone-sonda era una copertura e gli alieni c'erano davvero, e lui ne ha visto i cadaveri.

Il problema di questa dichiarazione è che se si vanno a ripescare i primissimi telex che descrivono il ritrovamento dei rottami, si scopre che parlano chiaramente di legno e stagnola, non di metalli alieni indistruttibili (e se erano indistruttibili, come ha fatto a rompersi il veicolo alieno?).

Va inoltre considerato che se c'è un momento ideale per restare impuniti in caso di falsa dichiarazione giurata, è quando si è in punto di morte. Abbinate questa considerazione con il fatto che il tenente Haut è uno dei fondatori dell'International UFO Museum and Research Center a Roswell, che costituisce una delle attrazioni turistiche principali della località, che deve agli UFO gran parte del proprio reddito, e viene da porsi effettivamente qualche dubbio sull'imparzialità della fonte.

14 commenti:

SirEdward ha detto...

... ah ... disinteressato, eh?

Però in fin dei conti quella lettera era un testamento, la somma che ha lasciato in eredità ai suoi successori, un sacco di bei soldini da parte di turisti e ufo-interessati di tutto il mondo.

Francesco Sblendorio ha detto...

Vorrei capire perché il governo e i matusa dovrebbero occultare prove dell'esistenza degli "UFO" qualora le trovassero.

pKrime ha detto...

"...il governo e i matusa..."

Grande!

Gino Lucrezi ha detto...

Credo che quel museo a Roswell sarebbe molto divertente da visitare.

Fra l'altro, e` possibile vederlo in alcuni episodi del telefilm Roswell. Max Evans, uno dei protagonisti, lavora li` per un po' (e la cosa divertente e` che Max Evans e` effettivamente un alieno...)

Dan ha detto...

Ah, lo fanno sedere in una bacheca?

Comunque Paolo, mi meraviglio della tua ingenuità! E' CHIARO che se volevano occultare la verità, nei telex di rapporto dovevano falsamente affermare "legno e stagnola" anzichè "lega aliena da loro chiamata tritanio". Mica possono comunicare così come se niente fosse...

Per sblendorio: perchè si sono resi conto che dopo tutta la filmografia di propaganda contro le minacce aliene dall'esterno e la "minaccia rossa" di Marte, se la gente lo veniva a sapere scoppiava un putiferio, panico di massa... si sono giustamente presi le loro responsabilità (e un po' di tecnologia aliena).

Billy Pilgrim ha detto...

Noto con piacere che Dan scrive ad ogni commento "mi meraviglio della tua/vostra ingenuità". Le tue dietrologie sono fantasiose e divertenti, e sarai sempre esortato a credere in ciò che vuoi, qui. Ma se non hai fonti e non possiedi prove fattuali, aspettati una comoda pacca sulle spalle da chiunque si occupi di storia sotto qualunque aspetto scientifico.

Francesco Sblendorio ha detto...

Credo che dan stesse scherzando... io invece vorrei veramente sapere dagli "ufologi" perché le presunte prove dovrebbero venire nascoste!

Grizzly ha detto...

Un link al volo, nella sezione intitolata "Roswell, luglio 1947".

Dan ha detto...

"Ad ogni commento"... hah, immagino tu faccia confusione tra i vari nick, oppure che tu sia un ultimo arrivato... altrimenti sapresti che sono tutt'altro che "dietrologo". Fa piacere vedere come la perduta arte dell'ironia passi inosservata se non c'è una faccina a segnalarla...

Billy Pilgrim ha detto...

Evidentemente devo averti confuso per qualcun altro. Mi scuso.

Dan ha detto...

Allora era un semplice e sincero errore di persona? In tal caso, scuse accettate... nulla di che.

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Citizenkane, ho cancellato il tuo commento perché non c'entrava nulla con il tema di questo articolo ed era praticamente solo uno spam di un appello circolante in Rete.