Cerca nel blog

2007/07/02

Repubblica inciampa ancora (*aggiornamento*)

Perle del giornalismo estivo: fotomontaggio spacciato per foto vera


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "federicabis****" e "emcigi". Ringrazio "jiiink" e "a_lounge_lizard" per la segnalazione. L'articolo è stato aggiornato massicciamente dopo la pubblicazione iniziale.

Redattori seri tutti in ferie? Attacco improvviso di bufalite con ricaduta cronicizzante? Non lo so. Fatto sta che Repubblica, non paga della magra figura in informatica di pochi giorni fa, ora inciampa anche nella religione, pubblicando un fotomontaggio senza controllarne la fonte e spacciandolo per una foto vera delle "'battute' delle Chiese per attirare i fedeli" negli Stati Uniti.

Dice Repubblica a commento di questa carrellata di foto: "Alla ferrea legge del marketing non sfuggono neppure le chiese, che negli Stati Uniti, fanno a gara di battute per accaparrarsi i fedeli. "Gesù dice che devo mettere su casa con te" recita la First Baptist Church".

Repubblica illustra questo "marketing" usando, fra le altre, questa foto:


La frase ha un evidente doppio senso che già la dovrebbe rendere sospetta e poco plausibile: "La posizione di maggior potere è quella in ginocchio". Non solo: quella dicitura "Noland Road Baptist Church" ha l'aria di essere frutto di fotoritocco, perché la sua prospettiva è sbagliata rispetto a quella delle altre scritte.

Un altro indizio importante è che la foto ricorda moltissimo un'immagine mostrata presso ChurchSignGenerator.com, un sito notissimo come generatore di scritte personalizzate che sembrano vere:


Repubblica ha infatti pescato a piene mani dall'archivio di ChurchSignGenerator.com, senza però indicare la fonte. Si può notare osservando attentamente l'immagine mostrata qui sotto, che è un'altra di quelle pubblicate da Repubblica: nell'immagine, in basso a destra (cliccate per ingrandire), c'è proprio scritto ChurchSignGenerator.com.


Quasi tutte le immagini pubblicate da Repubblica provengono insomma da ChurchSignGenerator.com, e specificamente dalla sua sezione che raccoglie immagini di cartelli ritenuti autentici.

Saccheggiare così un sito, senza neanche spendere due righe per citarlo, è squallido, ma Repubblica ha fatto di peggio. Infatti nel suo pescare dalla Rete non ha controllato le fonti e quindi ha pubblicato un falso, ignorando i segnali che lo rivelavano come tale.

La foto della "posizione di maggior potere" è indicata da ChurchSignGenerator.com fra quelle reali, ma con la precisazione di averla trovata sul Web, quindi senza garanzie di autenticità. Non ne viene indicata né la fonte né la località. Un occhio anche soltanto mediocremente allenato, come per esempio il mio, nota i segni sospetti di fotomontaggio. La frase, poi, è talmente allusiva che è difficile immaginare che un religioso la scriva sui propri cartelli, persino come battuta. Ma fa niente: Repubblica non s'è posta il dubbio.

Ancora una volta viene dimostrata la leggerezza con la quale i giornalisti prendono le foto da chissà dove su Internet e le ripubblicano (Repubblicano?) senza controllarne affatto la provenienza o l'autenticità, senza citarne la fonte e ignorando anche gli indizi di probabile falso (se sono tratte da un sito che si chiama "generatore di cartelli per chiese", verrà pure il dubbio, no?), specialmente quando le foto soddisfano la voglia di scoop e si adattano ai preconcetti dell'articolista.

Non so voi, ma se fossi un lettore pagante di Repubblica, a questo punto mi sentirei preso per il culto.


Aggiornamento (2006/07/03)


Come potete leggere nei commenti qui sotto, alcuni lettori hanno ipotizzato che la foto della Noland Road Baptist Church potesse essere effettivamente autentica, dato che ChurchSignGenerator.com comunque la pubblica (con precisazioni sull'origine) fra quelle di cartelli religiosi reali. In tal caso Repubblica sarebbe responsabile di saccheggio ma non di pubblicazione di un falso.

Ho contattato la chiesa in questione via e-mail e ho ricevuto da Robert Ernsting, Associate Pastor della Noland Road Baptist Church, situata al 4505 di South Nolan Road, a Independence, nel Missouri, questa risposta lapidaria: "It has been faked!" ("La foto è stata falsificata!"). Siccome la mia domanda si riferiva specificamente alla scritta, non al nome della chiesa, presumo che Ernsting intenda che la scritta della "posizione di maggior potere" è la parte falsificata.

Per i più curiosi, la chiesa in questione è visibile in Google Earth alle coordinate 39°02'20.30" N 94°24'53.64" W oppure digitando 4505 S Nolan Rd, Independence, MO 64055. La risoluzione della zona non è brillante (ci vorrebbe Google Street View), ma si scorge un rettangolino bianco che potrebbe essere il cartello della chiesa. Non sembra somigliare granché a quello mostrato nella foto da Repubblica: osservando la versione pubblicata da ChurchSignGenerator.com, che ha un'inquadratura più ampia, si nota che la posizione delle piante e degli edifici sullo sfondo non è compatibile.

32 commenti:

a_lounge_lizard ha detto...

Grande Paolo!! Sempre fiero di aiutarti. Ci siamo conosciuti al convegno del CICAP ;)

Nessuno ha detto...

Ehmm... in realtà il sito di Church Sign Generator contiene anche una galleria fotografica di VERE insegne di chiese, fra le quali ne appaiono almeno due (ma non le ho spulciate tutte) di quelle che compaiono nel servizio di Repubblica.
Anche le foto della galleria, per la cronaca, riportano nell'angolo in basso a destra il nome del sito.

Paolo Attivissimo ha detto...

Dr.Dimm, giusto; sistemo e chiarisco subito.

Francesco ha detto...

Le foto di Repubblica, almeno in parte, sembrano vere. In particolare la secponda pubblicata su questo blog si trova in questa pagina: http://www.churchsigngenerator.com/churchsigns.php?page=12
e risulta essere stata postata il 16 Novembre 2004: secondo il segnalatore, è stata scattata alla Parkside Baptist Church in Australia.

Inoltre, navigando fra quelle pagine, ne ho trovate altre puibblicate da Repubblica, riportate come realmente esistenti.

Unknown ha detto...

IO ho lasciato perdere l'abbonamento a repubblica dopo che, l'anno scorso, il direttore mi ha risposto, in merito ad una mia email circ aun articolo tecnico, che se mi piaceva era cosi altrimenti potevo leggere altro.
Ora leggo altro.

Luca Dell'Isola ha detto...

Concordo con a_lounge_lizard: non si può lasciare a Paolo l'onere di ricercarle tutte, altrimenti non riuscirebbe a fare altro...:)

Unknown ha detto...

Ma infatti, LordMax, i giornali italiani non si appoggiano sui propri lettori, per sopravvivere (vi segnalo questo articolo di "Balloons" in proposito).

S* ha detto...

Stamattina nelle pagine scientifiche di Repubblica c'era un bel titolo: "Perché impariamo dai nostri errori E' il cervello a metterci in guardia". Ora mi aspetto nuove grandi rivelazioni, tipo "Quando camminiamo, sono le nostre gambe a muoverci"...

Balestra ha detto...

Devo dire che l'articolo, Paolo, è molto divertente. Si aggiungono alle "mezze" verità di Repubblica (che comunque, confronto ad altri giornali non è male).

Rael Electric Razor ha detto...

Bè, almeno quelle dalla sezione autentiche sono vere :-)

Matz ha detto...

Paolo, non vorrei stessi andando a fare le pulci ad un articolo vecchio di repubblica:

E' vero che sotto c'è scritto "2 luglio 07" ma l'url ha al suo interno un "2006/05" che mi fa sospettare che si tratti di una galleria di immagini che hanno in archivio dal maggio 2006 (e che adesso hanno riesumato)

Fry Simpson ha detto...

> fossi un lettore pagante di Repubblica, a questo punto mi sentirei preso per il culto.

LOL!!!!
XD

Luciano ha detto...

Come scritto da .mau. qualche giorno fa, anche per questo motivo non leggo mai Repubblica. :-)

Bontax ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Bontax ha detto...

Purtroppo i giornali oggi vivono con le sovvenzioni statali, non in base alle copie vendute!

Unknown ha detto...

Mannaggia Paolo, m'hai fatto morire dal ridere, l'idea di Gesù bambino che piange per le stupidate di Repubblica... mi sa che dovremmo aspettarci un altro diluvio universale! :)

Francesco ha detto...

Temo che stavolta la bufala l'abbia scritta tu (per la serie, anche i migliori possono sbagliare... :-) ). Sei foto su sette di quelle pubblicate da "Repubblica" si trovano nella sezione "Real Church signs" del sito ChurchSignsGenerator.com
Per la precisione, i link sono i seguenti (tra parentesi pubblico data del post e luogo dove è stata trovata la foto, secondo come è scritto sul sito in questione):

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/god_does_not_believe_in_atheists.jpg (5 ottobre 2004)

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/salvation_guaranteed.jpg (16 ottobre 2004, Australia del sud)

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/make_my_home.jpg (13 aprile 2005, trovata su Internet)

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/we_r_baptist.jpg (21 agosto 2006, Fayetteville, Tennessee)

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/imagine_hell.jpg (20 gennaio 2006, Bonifay, Florida)

http://www.churchsigngenerator.com/images/churchsigns/open_minded.jpg (27 marzo 2007: non è la stessa foto pubblicata da Repubblica, ma il messaggio è identico)

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Francesco,

in effetti l'unica foto che secondo me è un fotomontaggio è quella che mostro nel blog (quella della Noland Road Baptist Church).

Ho scritto alla chiesa in questione per sapere se hanno davvero un cartello di quella forma (così sappiamo se la scritta "Noland Road Baptist Church" è falsa o no) e se hanno mai esposto una dicitura del genere.

Ho messo una precisazione cautelativa in cima all'articolo e avvisato i lettori della newsletter.

Max ha detto...

Paolo, non mi esalti ma stimo il coraggio con il quale ti cospargi di cenere quando "toppi".
Buon lavoro! :")

Narcolessico ha detto...

Segnalo che www.churchsigngenerator.com non permette hotlinking; quindi, se potete, postate link alle pagine html con foto, grazie.

Turz ha detto...

Anche Paolo puo` sbagliare ogni tanto, ma per ora Repubblica in fatto di errori sta vincendo alla grande!

Huma ha detto...

Per Giangi: Sovvenzioni statali ai giornali??? Credo che tu ti stia confondendo con le compensazioni statali per l'editoria, che sono tutt'altra cosa.

farouchegrande ha detto...

e pensare che bastava arrivare a Ponte Milvio (quello dei lucchetti), e vedere sul portone della chiesa di fronte al ponte uno striscione con la faccia di Gesù e la scritta "ANCH'IO HO VOGLIA DI TE!"

giuro!

Dan ha detto...

E accanto uno con Giuda e la scritta "Sì, baciami! E' la volontà del Signore!" ..?
Spero che fosse una goliardata, oppure una peperonata di troppo da parte tua...

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

hahahaha
"stealing bandwidth makes Baby Jesus Cry" e'bellissima, scusate.

un commento agrodolce
Oggi come oggi quando un giornalista va a qualche tipo di manifestazione fieristica ad esempio viene rimpinzato di cibo e di cartelle stampa con tutte le notizie "omogeneizzate" e pronte

Se succede qualcosa da qualche parte nel mondo sono le Agenzie di stampa a darne notiza e i giornalisti a riportarle

Ora manco piu la fatica di fare i fotomontaggi:-)
(e' la satira, bellezza, e tu non puoi farci niente, nienteeee!!!)

farouchegrande ha detto...

Dan: no, è vera e autentica, ce l'ho proprio davanti alla finestra dell'ufficio ogni giorno lavorativo che Dio (appunto) manda in terra...

tieni presente che piazzale di Ponte Milvio è il regno dell'aperitivo della gioventù dorata di Roma nord, specie adesso che, tra Moccia e Scamarcio, è un pellegrinaggio continuo di adolescenti inquieti e annoiati.

che lo striscione sia una goliardata mi sembra difficile, dato che è appeso proprio sopra il portale della chiesa ed è lì da diverso tempo. probabilmente il parroco (che deve essere di un depresso tremendo, visto che per qualche motivo nella sua chiesa, oltre alle due messe giornaliere, si celebrano solo funerali) ha pensato di sfruttare l'alta frequentazione della piazza per fare un po' di propaganda... non si sa mai con questi giovani annoiati...

(giuro di aver scritto tutta la verità, nient'altro che la verità, anche la faccenda dei funerali: chiedete alla gente della zona se non mi credete)

Dan ha detto...

Solo due parole: sono incredulo e basito.
E comunque mi dispiace per il prete: ma per quanto provocatoria la scritta, dubito fortemente che giovanotti annoiati fan di Scamarcio andrebbero in chiesa per quello... forse neanche se Scamarcio stesso andasse a rifare la Comunione con Moccia chierichetto. Il prodotto "spiritualità" vende poco tra i materialisti benestanti.

Narcolessico ha detto...

Paolo,
hai sempre la mia più profonda stima, ma... Come mai cotante frecciatine per una svista senza troppe conseguenze? Vendetta, questioni personali? Che so, hai mandato il c.v. e la Repubblica di ha rifiuta sia provocata anche da qualcosa che non conosciamo?

Dai che scherzo =)

Scherzo

Nice Guy ha detto...

www.CustomSignGenerator.com also.

Gatto Silver ha detto...

Tanto per aggiungere un'altra cialtronata in tema di foto di Repubblica: confrontate le foto del LinuxDay 2007 pubblicate da La Repubblica (rigorosamente senza citare la fonte, ovviamente) con le foto del LinuxDay 2005 sul sito del LUG Roma:

http://www.lugroma.org/contenuti/eventi/foto/fotold05/atct_album_view?b_start:int=77&-C=

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/scienzaetecnologia/linux-day/linux-day.html

Notate nulla? Come, sono uguali?!?!?!

:-O

Ma non può essere, no?
O no?

Unknown ha detto...


Hundreds of fake sign generators can be found on http://www.CustomSignGenerator.com to make more fun pics :)