Cerca nel blog

2009/07/16

Diretta TV dello sbarco dell’Apollo 11: primi spezzoni del loro restauro

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento ore 18:10.

Non sono recuperi dei "nastri perduti", ma solo una lieve ripulitura digitale del segnale già convertito. La qualità è comunque buona e decisamente migliore di quella di molte delle versioni d'archivio rispolverate in questi giorni dalle varie emittenti.

Queste sono le prime immagini che sono riuscito a rubare a NASA TV, chi ha di meglio non faccia il timido :-)









Aggiornamento ore 18:00


È appena finita la conferenza stampa di presentazione del restauro. I nastri originali slow-scan sono perduti definitivamente: furono cancellati negli anni Settanta per riutilizzarli. Nessuno pensò di salvarli perché le tracce video erano registrate su nastri multitraccia insieme alla telemetria, per cui furono classificati come telemetria e come tali dopo alcuni anni, visti i costi dei nastri, furono smagnetizzati e usati di nuovo. Ma c'è una vaga speranza che esista, da qualche parte, una copia "pirata" delle registrazioni originali slow-scan.

Quella che è stata presentata oggi è la prima passata di restauro digitale delle versioni già convertite al formato broadcast, molto inferiore qualitativamente rispetto all'originale slow-scan che arrivava dalla Luna. I tecnici hanno recuperato le videoregistrazioni migliori e le hanno ripulite digitalmente. Ecco qui alcuni fotogrammi del restauro.


A sinistra la versione restaurata; a destra l'originale.
L'immagine proviene dal monitor di uno dei restauratori.


Confronto fra originale e restauro di una delle riprese peggiori.


L'originale...


...e il restauro (tranne la fetta di destra).


Restauro della ripresa di Armstrong e Aldrin
mentre leggono la targa commemorativa sul LM.

I dettagli saranno nella puntata di domattina del Disinformatico radiofonico alle 11 sulla Retetre della RSI.

29 commenti:

Rodri ha detto...

Qualcuno metta queste immagini davanti al naso di Luigi Mascheroni!

L'economa domestica ha detto...

Qualcuno stampi queste immagini su cartoncino e le faccia ingoiare a Luigi Mascheroni!

L'economa domestica ha detto...

OT
Su wechosethemoon è appena partito il Saturn V

fred84 ha detto...

canzone più che adatta a questi giorni

http://www.youtube.com/watch?v=uRO8Bd1OnmI

(perdonatemi, adoro questo compositore)

Fozzillo ha detto...

Paolo, ti ricordi che la NASA TV c'è fino a 1,2 Mbits?

http://playlist.yahoo.com/makeplaylist.dll?id=1368163


Sulla pagina di wikipedia sulla NASA TV ci sono link a stream da 150, 300, 500, 1200 Kbits

http://en.wikipedia.org/wiki/NASA_TV#Internet_feeds

SAL ha detto...

Bellissime, credo che abbiano un valore storico immenso.

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie Fozzillo, non me lo ricordavo. WOW.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

mi rode tanto che c'è stato 'st'errata catalogazione dei nastri

per due motivi, uno è ovvio, l'altro è che i complottisti ci ricamavano, ricamano e ricameranno sopra un casino

facessero i sarti almeno (sic)

Unknown ha detto...

L'avrai già notato, comunque sono stati pubblicati su Nasa.gov

http://www.nasa.gov/multimedia/hd/apollo11.html

L'economa domestica ha detto...

No... anche gli originali vittime del wiping. NOOOOOO!!!!

Tukler ha detto...

@Paolo:
Riguardo alle 100 domande di Repubblica, ma che tu sappia è vera la 8, quella di "mamma mia"?
L'unica cosa che ho trovato è questo articolo di wikipedia, che però lo attribuisce a David Scott di Apollo 15.
Ho guardato le trascrizioni della Nasa qui e non ho trovato niente, ma non vorrei che magari sia stato riportato come incomprensibile...

Comunque il lavoro di restauro, in particolare sul penultimo fotogramma, è veramente straordinario!

Claudio Casonato ha detto...

Dai, Mascheroni direi che ha chiesto scusa in modo chiaro:

Gentili lettori, chi scrive è l'autore dell'articolo così duramente contestato nei commenti. Mi spiace per le reazioni suscitate, non era mia intenzione offendere l'intelligenza di alcuno. Né io in quanto autore dell'articolo né il Giornale che ospita il mio pezzo ha mai sposato la tesi complottista. All'interno di una pagina dedicata ai 40 anni dall'allunaggio (con un'intervista molto seria a un astronauta del Programma Apollo) sè è deciso di aggiungere un pezzo nel quale si dà conto che il 20% degli americani hanno dubbi sulla missione del 1969. Per quanto folle sia il dato, rimane - a nostro avviso - una notizia curiosa. Nessuno di noi, qui al Giornale, crede alla truffa. Io per primo. Ho solo raccontato alcuni dei motivi per i quali molti - ancora oggi - hanno dei dubbi. Se l'articolo può sembrare in qualche modo "vicino" alle tesi della cospirazione (e non voleva esserlo), significa che ho sbagliato il taglio e l'approccio. In questo caso, chiedo scusa ai lettori.

eatrese ha detto...

Ho trovato una canzone "lunacomplottista": Non è possibile - il Genio (quelli di Pop-por..)

http://www.youtube.com/watch?v=VQ5srkZLK94

rotfl

salvio ha detto...

non credo certo alle tesi complottiste, ma diamine!, come è possibile che abbiamo riutilizzato delle tracce così preziose per la storia dell'umanità per risparmiare qualche dollaro? Per me è incomprensibile, io che ho registrazioni audio-video di 20 anni fa dal significato pressoché nullo.. Chi prese quella decisione dovrebbe infinitamente chiedere scusa..

Andrea Sacchini ha detto...

Piccolo OT.

Bellissima intervista, "Ghostbuster", complimenti. ;)

Ludwig Zaller ha detto...

Ho fatto per tanti anni lo storico. Non sono esperto di questioni tecniche. Nè sono in generale un complottista. Ma come si fa ad affermare: "abbiamo cancellato i nastri che documentavano lo sbarco sulla Luna per riutilizzarli". Sarebbe come se dopo la morte di Leonardo il re di Francia Francesco I avesse cancellato la Gioconda per poter riutilizzare la tela.

Paolo Attivissimo ha detto...

Luigi,

il paragone non calza per via del costo del supporto. 200.000 nastri magnetici, all'epoca, costavano una cifra enorme. Molte emittenti TV fecero la stessa cosa, cancellando e riusando le registrazioni di programmi di cui abbiamo perso ogni traccia.

Per fare un paragone più calzante, sarebbe come se nel Medioevo qualcuno avesse grattato dalla pergamena gli scritti di Archimede o al-Kwarizmi per riciclare la costosa pergamena scrivendoci sopra delle preghiere. Scandaloso e assurdo, eh? :-)

markogts ha detto...

Anche se fossero dati di telemetria, che discorso è? I dati grezzi vanno salvati sempre, fossero anche solo dati sulla temperatura della pipì di Aldrin. Possibile che alla NASA non avessero una procedura di archiviazione dei dati grezzi? Questa fa il paio con i progetti distrutti del Lunar Rover. Una manna per i complottisti.

Unknown ha detto...

Scusa Paolo, non capisco cosa sia stato cancellato. Nel post in cui critichi Mascheroni dici che sono sono andate perse le copie in alta qualità della diretta TV e poi in questo post parli di nastri originali. Puoi fare chiarezza? E francamente non capisco come si possa cancellare a distanza di pochi anni, un evento così unico almeno per i prossimi secoli, per il genere umano per far fronte a costi di gestione infinitamente inferiori a qualsiesi costo di gestione di un calciatore professionista. Credo che questo la NASA dovrebbe spiegarcelo.

Dan ha detto...

Ommioddio, non ci posso credere... i nastri originali dello sbarco sulla Luna, CANCELLATI per riutilizzarli, manco fossero le videocassette del telefilm della settimana scorsa...
Diavolo, questo sì che è un errore disastroso. Se quelli che hanno eseguito si fossero resi conto del documento storico che stavano distruggendo...
(Se l'hanno saputo probabilmente a quest'ora si sono già suicidati).

Mi chiedo: posso capire se lo fanno le emittenti TV, sono delle aziende e devono far fronte a dei costi, ma anche la NASA ha cancellato gli originali? Avete speso i fantastiliardi per mandare quei tre sulla Luna, spendetene un altro po' per comprare nastri nuovi, dannazione!

L'economa domestica ha detto...

Paolo Attivissimo wrote
Per fare un paragone più calzante, sarebbe come se nel Medioevo qualcuno avesse grattato dalla pergamena gli scritti di Archimede o al-Kwarizmi per riciclare la costosa pergamena scrivendoci sopra delle preghiere. Scandaloso e assurdo, eh? :-)

... e non esistono gli equvalenti delle Tac, delle Rx e e delle RNM per cercare di capire quale fosse il testo originario....

Ah, i bei supporti analogici di un tempo, che ti permettevano di scoprire il più lungo testo etrusco tramandatoci sotto forma di bende per mummia in cui era stato riciclato un liber linteum!

L'economa domestica ha detto...

@ Dan

La BBC ha cancellato per riutilizzo i suoi nastri con la diretta dell'allunaggio. L'equivalente del nostro duello Tito Stagno/Ruggero Orlando. E non solo quelli.

Unknown ha detto...

Mi sembra una sciocchezza la tua economia domestica in considerazione del fatto che ogni sera su Rai Uno c'è supervarietà con spezzati di trasmissioni Rai degli anni 60-70. Perchè quelli non vengono cancellati e le dirette degli sbarchi sulla Luna, decisamente più significativi, vengono invece destinati al riutilizzo? Mistero.

L'economa domestica ha detto...

@ Katsilver

Infatti parliamo di BBC, che ha avuto una politica di cancellazione dei programmi addirittura volontaria.
Una breve storia si può trovare qui:

http://en.wikipedia.org/wiki/Wiping

E sull'episiodio dell'Apollo 11 in particolare:

http://en.wikipedia.org/wiki/British_television_Apollo_11_coverage

Anonimo ha detto...

Anche la RAI ha cancellato delle vecchie registrazioni ad esempio delle commedie in Genovese di Gilberto Govi quelle pubblicate in DVD sono le uniche salvate altre sono andate perse

ciao

Alberto

L'economa domestica ha detto...

@ Omonimo

Mi sembra che quando hanno pubblicato in VHS "Quelli della notte" abbiano dovuto recuperare delle puntate dalla mamma di Ferrini.

Molta altre commedie e, in generale, il teatro, è stato cancellato o NON registrato (l'Ampex era al di là da venire ed usavano tecnologie cinematografiche costosissime).

Hanmar ha detto...

Qualcuno prenda il responsabile dei tagli al bilancio della NASA e lo appenda per le appendici inutili che tiene dentro le mutande...

Cazzarola.

Saluti
Michele

Andrea B. ha detto...

Dico la mia: peccato per le immagini, ma soprattutto per la telemetria ... una mole di dati che testimoniava anch'esse le missioni, al pari delle immagini.

Paolo, grazie per il tuo lavoro ...una manna per noi appassionati !

salna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.