Cerca nel blog

2009/07/26

Le cose che non colsi - 2009/07/26 [UPD 14:20]

Bufale ricorsive, libri vaporizzati e altre storie


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "soniaval51" e "mkx2004". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.


Intervista sulle bufale diventa mezza bufala. Lo so che l'estensore dell'articolo lo ha fatto probabilmente per proteggermi, ma il testo di quest'intervista al sottoscritto su Panorama è ben diverso da quello che ho detto telefonicamente. In particolare, a parte i refusi e la grammatica shakerata, non ho affatto detto "sto pensando a trasmissioni che propongono al pubblico tesi assurde, senza il minimo di fondamento scentifico [sic] ": ho fatto nomi e cognomi. Roberto Giacobbo e il suo Voyager ed Enrico Ruggeri con il suo Mistero sono socialmente irresponsabili. Sono vandali della nostra mente che plagiano soprattutto i giovani riempiendoli di scemenze diseducative. È ora di dirlo forte e chiaro e di assumersi la responsabilità di queste parole.


Diritti digitali? I tuoi non esistono, cittadino: rimettiti in riga. Vi piacciono i lettori di libri digitali come il Kindle di Amazon? Siete affascinati dalla praticità di avere in pochi etti e in una manciata di centimetri tutta la vostra biblioteca, in forma indicizzata e cercabile? Avete fatto i conti senza l'oste. I clienti di Amazon si sono visti cancellare senza preavviso dal loro lettore Kindle due libri per via di una disputa legale con i titolari dei diritti. Quali libri? In un'ironia suprema, 1984 e la Fattoria degli animali di George Orwell. È come se Amazon si fosse introdotta nottetempo in casa vostra e vi avesse rubato quei libri dalla libreria, lasciando al loro posto un bigliettino di spiegazioni in legalese e una busta con i soldi equivalenti (perché Amazon ha rimborsato gli acquirenti). I libri erano bispluserrati e quindi sono stati vaporizzati, direbbe Orwell. Quanti altri episodi del genere devono avvenire prima che la gente si svegli e si renda conto del terribile potenziale di censura di questi apparecchi pieni di lucchetti digitali e di questi "libri" che obbediscono ai comandi del loro padrone anche dopo che li abbiamo comprati? Mi tengo i miei libri di carta, grazie, e i miei PDF senza lucchetti, che nessuno mi può cancellare da remoto. E comprerò un e-reader solo quando sarà senza DRM e con un sistema operativo open source. Certo, Amazon ha chiesto scusa, e con parole da ginocchia sui ceci, ma credete che un governo lo farebbe?


Caccia troppo vicino? Numerosi lettori mi hanno segnalato una foto di un caccia, un F/A-18, che passa incredibilmente vicino a un edificio. Non si tratta di un fotomontaggio, ma di un evento reale, immortalato (con l'aiuto di un teleobiettivo che accorcia la prospettiva) da Steve Perez della Associated Press, I dettagli sono qui.


Steadicam autocostruita per pochi soldi. Volete stabilizzare le vostre videoriprese come fanno in TV? Date un'occhiata qui.


Debunking paranormalista in TV. Fare televisione intelligente e sbugiardare i falsi sensitivi in modo divertente e comprensibile al grande pubblico si può: basta volerlo fare. Un'ottima dimostrazione viene da BBC Three, che in questo video convoca tre sensitivi presso una fabbrica di cioccolato e chiede loro di evocare lo spirito di uno dei passati direttori della fabbrica morto in circostanze tragiche. I tre sensitivi ci riescono, e azzeccano con precisione la dinamica della morte: solo che il direttore non è mai esistito e le informazioni "rivelate" dai sensitivi sono esattamente quelle pubblicate, guarda caso, su una brochure della fabbrica e su un sito Internet, costruiti apposta per mettere alla prova l'onestà dei sedicenti medium. Da non perdere.

42 commenti:

mattia ha detto...

In merito ai giornalisti che modificano ad arte le parole: la cosa migliore è registrare le telefonate.
Se usi skype c'è questo programmino free che uso sempre (sì, sono paranoico e mi registro sempre le chiamate):

mattia ha detto...

http://voipcallrecording.com/Skype_Call_Recorder

Unknown ha detto...

Oltre alle "trasmissioni che propongono tesi assurde" ora ci sono pure i libri...

http://www.ibs.it/code/9788804586333/giacobbo-roberto/2012-fine-del.html

Ieri da Feltrinelli ho visto il libro nella sezione Scienza... senza parole

mattia ha detto...

Per la Stedicam, forse è meglio questo link coi dettagli:
http://www.yb2normal.com/DIYsteadicam.html

http://www.yb2normal.com/DIYsteadicam.html

Anonimo ha detto...

@Paolo: la tua intervista è stata modificata da un fascio di fotoni che in modo del tutto inaspettato (i fotoni comparvero, lo ricordo, nel 1970) ha raggiunto la redazione di Panorama.

Skeptic ha detto...

Beh, se non altro i medium hanno dimostrato di saper stare al passo con la tecnologia :P

mogio ha detto...

Quella dei libri mi ricorda il film di Truffaut "Fahrenheit 451".
Pensate che manna per un regime totalitario se i libri fossero tutti e-reader; un click e tutti i libri "proibiti" si volatilizzano.

Psk ha detto...

Riguardo ad un e-reader opensource, esiste.

Si chiama CyBook.

Si collega via USB e viene visto come USB-mass storage, quindi come una normale chiavetta USB.
Espandibile con schedine SD e legge anche PDF, HTML, testo semplice oltre a formati come Mobipocket.

A Milano, alla Feltrinelli costa 280€.

Non è proprio poco, ma è abbastanza leggero e con una buona risoluzione.

Sbronzo di Riace ha detto...

Fahrenheit 451 prima di tutto è un libro di Ray Bradbury

da wikipedia

In questa società viene assicurato l'ordine sociale con regole ben precise. Tutti i cittadini rispettosi della legge devono utilizzare la televisione per istruirsi, informarsi e per vivere serenamente al di fuori di ogni inutile forma di comunicazione. La televisione come elemento ossessivo della società viene utilizzata dal governo per definire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

libri scritti nel passato ma che hanno sempre più attualità

Gwilbor ha detto...

A proposito di truffe, se fosse confermata, questa dell'ansa sarebbe una buona notizia: Cinema: Travolta lascia Scientology?

Unknown ha detto...

Credo che, per il bene comune, Paolo Attivissimo debba affrontare un nuovo grande complotto MOLTO PERICOLOSO che si sta diffondendo a macchia d'olio su Internet: si tratta dei complotti sui vaccini, tesi a spaventare la gente ed indurli a non vaccinarsi. Praticamente cialtroni e psicopatici stanno invadendo siti e forum con deliri sulla pericolosità dei vaccini, su complotti nascosti su di questi, e così via. LA gente, ovviamente, ci crede, anche perchè di sbufalamenti praticamente non ce ne sono per il solito motivo che si sottovalut ala potenza della bufala.

Fry Simpson ha detto...

Santo cielo! Proprio 1984! Finito in un buco della memoria... da non credere! :(((

E infatti NON DOBBIAMO crederci.

Non è mai esistito nessun libro, nessun film, nessun numero chiamato 1984.
1983+1=1985.
Lo dice il Partito Interno, per bocca del MinAmore. Quindi è vero.

---

Più che Kindle, quel non-lettore, dovrebbe chiamarsi STANZA_101.

Fry Simpson ha detto...

Quello che ho davanti al naso sarà ancora un semplice monitor, o sarà già stato sostituito da un telescreen?

Da rabbrividire... :((((

Jena Plisskin ha detto...

Una alternativa fai date per una steady cam è qui:

http://tinyurl.com/aqvnl9

ehm, subito dopo la costruzione di una antenna logaritmica fatta con le stampelle :-)

angelo ha detto...

Il DRM deve essere distrutto: quello che ha fatto amazon è assolutamente illegale: anche se non era a posto con la licenza, i clienti erano "terzo possessore in buona fede", quindi Amazon doveva rimborsare i detentori della licenza e lasciare i files dove erano.

Curioso che nessuno protesti per i decoder Sky, che sono pieni di DRM (un film può essere visto solo per 24 ore, e non si può passare su cassetta per via del macrovision), o per l' iphone (al cui confronto, palladium impallidisce)

Kruaxi ha detto...

'Teoria e pratica del collettivismo oligarchico' di Emmanuel Goldstein... Io ci son cresciuto con questo 'libro'...
Ma nell'indice del 'Times' non c'é più; dicono non sia mai esistito, è non verità. Al suo posto ho trovato '2012-Fine del mondo ?' di Giacobbo... Forse sono io che sbaglio, forse son io che ricordo male.

Salute e Latinum per tutti !

balloto ha detto...

Mi piacciono sempre i post della categoria "le cose che non colsi" :)! Informazioni utili, curiose e divertenti!

Rodri ha detto...

Wow, per il video della steadycam "This video is not available in your country due to copyright restrictions".

Babba bia, gombloddo!

Tharon ha detto...

Ciao Paolo, c'è una cosa che "non hai colto" in riferimento alla parte che riguarda la vaporizzazione dei libri.
L'articolo del times dice chieramente i libri sono stati rimborsati riaccreditando il denaro sul conto dell'utente e aggiunge una metafora simile a quella usata da te sul fatto di introdursi in casa e sottrarre i libri, ma invece del biglietto in legalese viene lasciato un assegno.

it’s like Barnes & Noble sneaking into our homes in the middle of the night, taking some books that we’ve been reading off our nightstands, and leaving us a check on the coffee table.

Mi sembra che il paragone dell'assegno sia più calzante e preciso di quello del biglietto in legalese, anche perchè specifica che i due libri sono stati sì sottratti ma almeno gli utenti hanno avuto il rimborso del denaro utilizzato per acquistarli.

Senza togliere niente al senso dell'articolo (che condivido in pieno) mi sembra però una imprecisione non specificare che i libri sono semplicemente stati "sottratti" di nascosto con rimborso e non propriamente rubati.

LB ha detto...

Anche l'iLiad della iRex (spinoff Philips) gira su linux ed é facile fare porting di apps per questa distro.

http://www.irextechnologies.com/products/iliad

Lo svantaggio é che costa uno strabotto (550/700 qui in Germania) ma é il nonplusultra degli ereader (con un formato di lettura circa a4, touchscreen, wifi, ethernet, usb, etc.)

Andrea ha detto...

Per quanto riguarda le steadycam consiglio:
http://steadycam.org/ una guida fatta da quel genio di http://johnnylee.net/ :)

Sheldon Pax ha detto...

@angros. Basta essere consapevli dei dispositivi che si usa e delle alternative disponibili e i DRM te li fumi in modo del tutto legale.

Amazon ha sbagliato, Apple non ha mai cancellato dagli iPhone applicazioni che magari venivano ritirate dal suo store nonostante possa farlo tranquillamente. basta non comprare il kindle (tra l'altro valido solo sul territorio USA) e buttarsi sul Cybook usando testi elettronici in pdf o epub (usate google voi, sto scrivendo di fretta e non posso trovarvi la tonnellata di link a proposito).

Problema Sky: Non prendete Mysky ma un videoregistratore digitale al quale collegate il decoder via scart, io ci ho registrato tanta di quella fantascienza in modo pulito e senza riversaggi digitali intermedi.

iPhone: i lucchetti più antipatici stanno cadendo tutti uno alla volta, Apple sembra quella più ricettiva in proposito (tanto che il "grilletto", come detto, non l'ha mai premuto). Anche qui vale la regola d'oro: se non ti piace, non lo compri e amen

Andrea Sacchini ha detto...

@Domenico. Prendila come impressione personale, ma da quello che ho trovato in rete (scusate l'autocitazione), se di complotto vogliamo parlare, direi che sembra più orchestrato da Big Pharma piuttosto che da quelli che invitano a non vaccinarsi.

Anche perché tra questi ultimi, tra quelli cioè che sulla questione della vaccinazione ci vanno coi piedi di piombo, c'è addirittura quello che in questo campo è uno degli scienziati più famosi al mondo: Silvio Garattini.

Rodri ha detto...

È anche vero che basterebbe aspettare ottobre, data in cui il vaccino sarà disponibile, per vedere la dimensione eventualmente acquisita dall'influenza. Dopo, fare le considerazioni su cosa sia meglio fare e non fare.

Ed è altresì vero che il modo migliore di tenersi esposti all'influenza (qualsiasi essa sia) è proprio quello di non vaccinarsi.

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie Tharon,

ho corretto l'articolo aggiungendo la precisazione del rimborso.

Gianfranco Goria ha detto...

Grazie. Per cui domattina sei su www.afnews.info :-)

Enrico Fumagalli ha detto...

Ciaoi Attivissimo, ti ho conosciuto ore e mi sei simpatico. Ti segnalo una bufala che non è di giornalismo ma ben più grave perché dell'OCSE. Dice che la spesa per le pensioni in Italia, incide pe il 14% sulle spese generali contro i 7,2% degli altri paesi europei. A parte che le entrate degli altri paesi possono essere più alte delle italiane a causa di meno evasori fiscali, ritengo che l'INPS sia il solo a farsi carico delle pensioni incassando i contributi, quindi ha una gestione a se e dal momento che nel 2008 ha registrato un utile di 11,068 miliardi (il 25% in più del 2007) non vedo l'incidenza ma bensi il contrario se poi, viene messo tutto nel calderone allora è una menzogna quella dell'OCSE, o sbaglio? Sai che di quell'utile nel 2008 se ne sentì solo un flebile sospiro sul TG3, cosa che se starnutivi nemmeno la beccavi. Nessun altro TG ne ha parlato, vuoi dire che va tenuta nascosta altrimenti l'elevare l'età pensionabile risulterbbe solo una truffa. Sono d'accordo sullequiparazione stati comuni mortali ma continuare ad infierire su chi lavora è da criminali. Se riforma va fatta, si cominci con le assurde dei parlamentari che in pochi anni ma maturamùno una assai più alta di chi ne ha lavorati 40, tanto in quella casta han tuttu due o tre professioni, ma questo è tabù. Saluti.

Andrea Sacchini ha detto...

Ed è altresì vero che il modo migliore di tenersi esposti all'influenza (qualsiasi essa sia) è proprio quello di non vaccinarsi.

Esatto, è proprio questo il punto: "qualsiasi essa sia". Da mesi ormai ci stanno frantumando i cosiddetti: "verremo contagiati a milioni", "sarà come la spagnola", "le scuole apriranno più tardi", ecc... Se però, oltre ai titoloni si leggono anche gli articoli, si scopre che in fondo non è niente di più di una banale influenza, come del resto ha detto lo stesso Garattini nell'intervista all'Ansa.

Ti posso fare un piccolo esempio. Alcuni giorni fa, in una colonia estiva qui dalle mie parti, sono stati trovati positivi 45 bambini al "famigerato" A/H1N1. Beh, nessuno di essi è stato ricoverato. Il medico della colonia, di concerto con l'Asl competente, ha seguito la normale profilassi in loco e la cosa si è risolta praticamente da sé.

Ora, questo naturalmente non significa che si debba abbassare la guardia, certamente, ma se la tanto strombazzata pericolosità è tutta qui...

Oltretutto, in coda allo stesso articolo, è riportata una dichiarazione dell'Asl di Ravenna, che ha seguito il caso, che cito qui sotto pari pari:

E' opportuno ricordare che le manifestazioni cliniche della nuova influenza continuano ad essere lievi e tutti i casi si risolvono in pochi giorni senza lasciare strascichi.

Insomma, io ci andrei cauto con gli allarmismi. ;)

lufo88 ha detto...

Quoto Andrea Sacchini. Con questa influenza ci stanno tutti terrorizzando. Rendiamoci conto che su 40.000 e passa contagi sono morte 384 persone. Meno dell'1%! Quando una polmonite ha una percentuale di morti su contagiati pari al 4% (anche di più)!

Il punto è che a diffondere tranquillità dovrebbero essere persone competenti con l'ausilio dei mezzi di informazione, che invece puntano solo all'audience!

bastian contrario ha detto...

1) Per quanto riguarda gli e-books, se non sbaglio la Repubblica Italiana sta per cessare la pubblicazione della Gazzetta Ufficiale (il giornale su cui sono pubblicate le leggi emanate dal Parlamento, tra l'altro) in forma cartacea. Resterà solo la versione on-line.
Quindi modificabile a posteriori. Come se non bastassero le leggi ad personam, avremo anche le modifiche ad personam?
2) A questo link:
http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/torre-cina/1.html
un'azione di qualche ufo, o forse un effetto delle scie chimiche. Presto qualcuno ci svelerà il mistero…
3) quoto EnricoFumagalli: aggiungo che in Italia si è cercato di convertire i lavoratori ai fondi pensione, che rendono praticamente tutti meno dell'Inps (cfr. il sito del professor Beppe Scienza), perciò è ovvio tacere il fatto che l'Inps sia meglio di tali fondi (qualcuno di questi è anche fallito)
4) e chiudo: freedomhouse. org ha classificato la stampa italiana come 'semilibera'. penso non si debba aggiungere altro.

assopic ha detto...

forse ne siete già a conoscenza, ma vi segnalo questa notizia che ritengo in odor di bufala:

http://www.corriere.it/cronache/09_luglio_20/eolico_pale_121941de-7537-11de-95fa-00144f02aabc.shtml

p.s. Paolo complimenti per il tuo lavoro e grazie per questo blog.

Unknown ha detto...

Per la questione dei vaccini non avete capito cosa sta succedendo. I complottisti stanno tentando di convincere la gente che i vaccini sono sostanze dannose che vengono iniettate ad esempio per
- controllo mentale della gente
- diffusione delle malattie
- riduzione della popolazione
con contorno del fatto che il virus sarebbe stato creato in laboratorio e diffuso intenzionalmente
C'è tanta gente che diffonde e che ci crede, perfino giornalisti che parlano di bioterrorismo.

Gwilbor ha detto...

x assopic:

In effetti ricade nella categoria "troppo bello per essere vero".

Però qualcosa su internet si trova: Richiesta di brevetto

Articolo scientifico 1 2

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

A proposito di interviste, Paolo, ho trovato ottima anche qeuella che ti hanno pubblicato su Wired di Agosto. Mi è piacito particolarmente quando descrivi il tuo lavoro: "so bene che i complotti esistono: il mio obiettivo non è di smentirne l'esistenza, ma di scremare quelli reali da quelli immaginari, e di offrire a tutti gli strumenti per fare altrettanto."
Complimenti!

Il testo completo dell'intervista è quì:
http://www.wired.it/magazine/archivio/2009/06/start/chat-con-paolo-attivissimo-(versione-integrale).aspx?page=1

fastleo63 ha detto...

Grande idea la DIY Steadicam!
Adesso potrò emulare il mio regista preferito, Stanley Kubrick!

Rado il Figo ha detto...

Ho letto l'intervista su Panorama. Assolutamente da teatro dell'assurdo il Morici, giornalista, che chiede a Paolo Attivissimo perché i giornalisti pubblicano panzane, e con Attivissimo... che gli risponde pure!

Notare nei commenti, la risposta di Morici che si lamenta del fatto che Paolo si sia lamentato delle modifiche operate (ma buona norma non impone di sottoporre all'intervistato quanto verrà pubblicato?) e, scusandosi, sostiene siano stati corretti tutti gli errori contenuti (infatti c'è ancora un "agomentare")

Replicante Cattivo ha detto...

@ Rado

Vorrei però precisare che le dichiarazioni di Attivissimo sono state tutte registrate, comprese le frasi sulle trasmissioni televisive Voyager e Mistero, che io, in assoluta buona fede, ho poi deciso, in fase di stesura, di limare.

Interessante come tutte queste modifiche siano fatte in "buona fede"


Per quanto riguarda le espressioni usate da Attivissimo (”l’intervista sulla bufala diventa mezza bufala” e “grammatica shakerata”) mi permetto di far notare che rischiano essere fuori luogo: limare i toni di un’intervista non significa stravolgere le dichiarazioni rese o il senso generale del discorso. Cosa che, attenendomi alle dichiarazioni rese dall’intervistato, non credo di aver fatto.


Ecco com'è ridotto il giornalismo: non si devono riportare le parole dell'intervistato, ma farne intuire il senso, operandovi delle modifiche.
E ovviamente è a discrezione del giornalista decidere se questo stravolga o meno il senso. A questo punto anche il Tg4 diventa attendibile e veritiero.
Infatti un conto è dire che la tv è piena di schifezze (commento generalizzato e che passa inosservato) un conto è fare i nomi
di due trasmissioni e spiegare perchè vengono considerate schifezze. Eliminarli in nome della "buona fede" ha solo un nome: CENSURA.


Dei refusi segnalati da Attivissimo mi scuso (la redazione controlla in modo scrupoloso gli articoli che vengono poi pubblicati ma qualche errore a volte può sfuggire) e segnalo che sono stati prontamente corretti.

Avrebbe fatto meglio a dire che nessuno l'aveva controllato. E' normalissimo che ad un giornalista possano sfuggire dei refusi, ma c'è apposta qualcuno che ha il compito di individuarli. Possibile che in un articolo così breve, siano sfuggiti a gente PAGATA per farlo, quando sia Paolo che gli altri lettori li hanno subito notati?


cordialmente,
massimo morici


Ecco, non vorrei essere pedante, ma perchè dopo aver messo regolarmente le maiuscole, il giornalista se ne dimentica proprio sul suo nome e cognome?

Rado il Figo ha detto...

Replicante:

non bisognerebbe però dimenticarsi che i pezzi giornalistici devono rientrare entro una certa lunghezza, anche se sono nell'edizione in linea (si parla comunemente di "numero di battute, spazi inclusi").
Chiaro che in un'intervista, l'intervistato può anche essere all'oscuro di questo dettaglio ed altrettanto chiaro è che l'intervistatore mica può "obbligarlo" a rispondere entro un certo numero di battute.
Per questo parlavo di "concordare alla fine la versione da pubblicare": solo così si uniscono le esigenze di spazio e quelle di non stravolgere il senso della parole dell'intervistato. Sottoposta la versione "ridotta" e così accettata, anche se non si tratta della versione "parola per parola" dell'intervista, nessuno potrà poi dire che non si tratta comunque "dell'intervista".

Credevo che funzionasse così, invece in questa sede appuro che è l'intervistatore che taglia a suo piacimento e secondo il suo gradimento e gusto.

Oddio, m'era capitato tempo fa sentire un conoscente (allenatore di una squadra parrocchiale giovanile) lamentarsi di essere stato intervistato dal Gazzettino (in estate, da così a peggio :-) ) e di aver letto poi la sua affermazione "ho in mano la squadra solo da un anno, devo conoscerla meglio ma il nostro obiettivo è fare un buon campionato, sperando di occupare le posizioni di vertice" in un laconico "puntiamo a vincere il campionato".

Enrico Fumagalli ha detto...

Mi pare si stia discutendo sul sesso degli angeli.

Lo Scriba ha detto...

A proposito della foto del caccia.
Secondo me è la solita illusione ottica come quando la luna appare grande. Se l'apertura alare è circa m 13.60 e copre 3 piani e mezzo (m 11 circa) e la foto è presa da 1 km una semplice proporzione dice che è passato a circa m 250 dal balcone.
Il che è comunque una bella emozione...

Gabriele Massari ha detto...

http://punto-informatico.it/2719678/PI/News/amazon-promette-mai-piu-1984.aspx

Dopo le lamentele degli utenti, le scuse e la restituzione del testo di Orwell, Amazon dovà sborsare 150mila dollari per riparare il danno.

Certo che 150mila sono proprio un sacco di soldi....