Cerca nel blog

2009/07/25

Le chicche lunari continuano, cose lunari d’ogni sorta

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2009/07/25.

Il video integrale della conferenza congiunta di Collins, Armstrong e Aldrin è disponibile qui su Youtube. Se a qualcuno interessa, la si potrebbe trascrivere e tradurre, come lavoro distribuito: io mi offro di fare la trascrizione grezza e di coordinare il lavoro di traduzione distribuita.

È disponibile in streaming la registrazione della trasmissione radiofonica della RSI Il balzo compie 40 anni, condotta da Nicola Colotti, alla quale ho avuto il piacere di partecipare insieme a vari ospiti per ricordare la missione dell'Apollo 11. Sempre in streaming potete ascoltare l'intervista della RSI ai fratelli Judica Cordiglia, che ho avuto il piacere di incontrare brevemente. L'intervista, condotta da Colotti, è scaricabile temporaneamente nella sezione podcast sotto Millevoci (cercate la puntata del 20 luglio).

La mia intervista a Buzz Aldrin è stata pubblicata pressoché integralmente dalla RSI, per cui adesso posso raccontarvi e mostrarvi i retroscena e darvi la trascrizione dei fuori onda, se la cosa v'intriga. Datemi un attimo di tempo, sono in ferie (il Disinformatico radiofonico tornerà il 21 agosto) e sto chiudendo un po' di progetti fermi da tempo immemorabile. Guardando l'intervista noterete comunque alcuni dettagli rivelatori se avete l'occhio attento.

A proposito di progetti: il budget per il documentario Moonscape - Luna mai vista è arrivato a 2246,56 euro. Grazie a questo risultato possiamo acquistare in blocco i filmati HD, usufruendo quindi di uno sconto consistente. Fantastico!

Il canale televisivo Joi (digitale terrestre italiano) mi ha ospitato per due puntate di Extra dedicate al lunacomplottismo presso l'osservatorio Calina di Carona. Fra gli altri ospiti, il magnifico Umberto Guidoni (che al Romafictionfest passava tra la folla senza che nessuno lo riconoscesse – noi t'abbiamo riconosciuto, Umberto!).

C'è chi farnetica che dieci astronauti furono ammazzati per farli tacere, perché stavano per rivelare che era tutta una messinscena. No, non farò a questi avvoltoi il favore di linkarli. Niente regali a chi è così ottusangolo da sostenere che l'astronauta dell'Apollo 1 Gus Grissom stava per rivelare pubblicamente che i veicoli Apollo erano pericolosamente inaffidabili e quindi sarebbe stato deciso di zittirlo facendolo morire... in un incendio della capsula che avrebbe rivelato a tutti che i veicoli Apollo erano pericolosamente inaffidabili. Non fa una grinza.

Ho invece tratto spunto dal delirio di questi lunacomplottisti per scrivere un articolo su quei dieci, che sono in realtà i morti dimenticati dei programmi spaziali, e sull'uomo che sarebbe probabilmente entrato nei libri di storia al posto di Yuri Gagarin se non fosse stato per un fatale batuffolo di cotone lanciato distrattamente, che gli costò sedici ore di agonia e infine la vita. Se la cosa v'interessa, trovate i dettagli qui su Complotti lunari.

18 commenti:

inamidato ha detto...

Mi è piaciuto molto il paradosso dell'ottusangolo...:-)

Kruaxi ha detto...

Gentile Paolo... La lotta contro i negazionisti è dura... Anche ieri mi sono beccato una sfilza di maleparole dal solito complottista (in un forum di modellismo statico !!!) che avevo affrontato dopo l'ennesimo post in 'off topic' del tipo: 'ci sono sei milioni di motivi che rendono ovvio il fatto che l'Apollo 11 non ha mai visto la Luna'... ed a seguire perle del tipo... 'non si vedono le stelle nelle foto'... NON NE POSSO PIU' !
Mi ha dato del maleducato e del cafone, perché gli ho detto che, senza farne una cosa personale, non avrei comunque potuto rispettare le 'sue' (si fa per dire) idee, perché qui non si tratta di opinioni, politiche o quant'altro. Qui si tratta di DATI DI FATTO e, con buona pace della massima di Voltaire che tutti ben conosciamo, io combatto e basta contro chi afferma che la Terra è piatta e sta adagiata sul dorso di una tartaruga.
E' dura... te l'ho già detto... ma come fai... ?
Per quanto riguarda il discorso 'Lost cosmonauts': nel ns forum ne abbiamo parlato a lungo, ed a parte un paio di voci dissonanti siamo tutti certi, ovviamente con fior di dati alla mano, che non vi furono, e che quanto registrato dai fratelli JC sia 'altro'... Ti informo anche che, molto presto, renderemo pubbliche analisi e prove di cosa 'altro' potessero essere. Personalmente sono convinto siano cose da inserire nell'inevitabile clima di controinformazione dell'epoca, un po' come quel famoso articolo, di un sedicente scienziato belga all'epoca, che sosteneva (ed ebbe molta risonanza sulla stampa occidentale) che tutti i cosmonauti fossero tornati 'pazzi' dalle loro missioni !
I segreti erano ben altri (l'incidente a Terra che uccise più di cento persone, Laika morta quasi subito, la Tereskova ferita in atterraggio...Ed il povero Bondarenko, che citavi a fine articolo).
Quando i sovietici ebbero le loro perdite in volo (il grande Komarov con la Soyuz 1, ed i tre della Soyuz 11) non furono affatto in grado di nasconderlo.
Se poi vuoi divertirti, vai su www.astronautix.com , 'bibbia' USA del volo spaziale, e cerca 'phantom cosmonauts' , almeno ti diverti un po' ;)

Buone ferie Paolo

Salute e Latinum per tutti !

Turunet ha detto...

C'è qualcosa che gli astronauti nascondono...
http://www.facebook.com/group.php?gid=125739867173

mogio ha detto...

@Kruaxi

Quando i sovietici ebbero le loro perdite in volo (il grande Komarov con la Soyuz 1, ed i tre della Soyuz 11) non furono affatto in grado di nasconderlo.

Concordo con te e con le tue conclusioni sui 'Lost cosmonauts'.
Ai nomi che hai citato aggiungo Grigori Grigoyevich Nelyubov (March 31, 1934 – February 18, 1966)perché viene spesso inserito nella lista dei 'Lost cosmonauts' (assieme ad un altra ventina di nomi) e Sergei Vladimir Ilyushin Jr (il presunto primo uomo nello spazio).

La brutta abitudine dei Sovietici di cancellare dalle foto le persone cadute in disgrazia ha sicuramente contribuito ad alimentare le ipotesi alternative, ma andando un pò più a fondo è facile accorgersi che quanto riportato in molti siti che trattano i 'Lost cosmonauts' sono dati inventati.

Qui un esempio di manipolazione delle foto riguardanti il sopracitato cosmonauta Nelyubov:

http://www.lostcosmonauts.com/erased.htm

mattia ha detto...

"sto chiudendo un po' di progetti fermi da tempo immemorabile"

mi ricorda qualcosa :)

Paul Gatti ha detto...

Molto interessante...

PerAsperaAdAstra ha detto...

@ Turunet
Non riesco a capire se è un gruppo goliardico come quello del mostro spaghetti volante
Se non lo è sono veramente i migliori!!!

Franci ha detto...

Qui un esempio di manipolazione delle foto riguardanti il sopracitato cosmonauta Nelyubov:

http://www.lostcosmonauts.com/erased.htm


- - - - -

Per curiosità è questo il modello sociale tanto caro a dei complottisti nostrani tipo Giulietto Chiesa?

Quelli che se 10.000 pagine di rapporti tecnici e pubblici non rispondono alle loro paranoie è perchè un governo sta cospirando...? E Chiesa si vorrebbe opporre a tutto ciò rifacendosi a modelli come questi dove un astronauta morto viene pure cancellato dalle foto oltre che dalle cronache?

L'essere umano è proprio misero...

macputin ha detto...

Perchè nell'intervista integrale a Buzz Aldrin gli ultimi 40 secondi sono neri?
Fà parte del complotto lunare? ^_^

Anonimo ha detto...

Una chicca incredibile per tutti Voi:
L’astronauta Aldrin afferma: “c’è uno strano monolite su Phobos”
La dichiarazione davvero sensazionale proviene dall’ex astronauta Buzz Aldrin, il quale in un intervista televisiva rilasciata a CSPAN’s Washington Journal ha dichiarato che esiste un “monolite” su una luna di Marte, la misteriosa Phobos. Aldrin afferma che questo strano monolite è cosi insolito che ci dobbiamo porre la domanda “Chi lo ha messo li? L’universo? Oppure Dio?”. Aldrin inoltre afferma che l’uomo deve avere il coraggio di andare dove non è mai andato prima, volare attorno alle comete, visitare gli asteroidi e…il monolite. Lo stralcio di intervista in inglese si può trovare qui sotto.
http://www.youtube.com/watch?v=bDIXvpjnRws

tratto da:
http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/07/25/lastronauta-aldrin-afferma-ce-uno-strano-monolite-su-phobos/

chi scopre l'inganno? Mi sembra tanto una mega-bufala

Anonimo ha detto...

Le foto del monolite di cui parlerebbe le ho trovte in questa discussione:
http://www.militaryphotos.net/forums/showthread.php?p=4290269

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Franci, la propaganda staliniana cominciò a "truccare" le immagini partendo da questa, politicamente corretta, quest'altra, con il volto di Stalin che stona con i padri del marxismo. Giulietto Chiesa è stalinista (quindi non marxista) ma al di là di questo, sappi che il cieco complottismo è trasversale, un po' come la religione... :)

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

* ...corretta, con quest'altra, con il volto...

elendir ha detto...

@Domenico: "chi scopre l'inganno? Mi sembra tanto una mega-bufala"

L'inganno è che Aldrin dice che, sì, su Phobos c'è un monolite, ma poi continua: «Quando lo scoprirà, la gente comincerà a chiedersi "Chi lo ha messo lì? Chi lo ha messo lì?" Bene, lo ha messo lì l'universo, se volete, lo ha messo lì Dio.» Aldrin non fa domande, ma _afferma_ che si tratta di una struttura naturale, nessun accenno a possibili origini artificiali ;-)

44rivax ha detto...

Grandissimo Paolo!!

Ottimo documentario, il web avrebbe bisogno di persone come te!

AD Blues ha detto...

Ciao Paolo, certo che la trascrizione integrale della tua intervista e del "fuori onda" con Buzz Alrdin m'intriga!!!
Si domanda? ;-)

---Alex

Tukler ha detto...

Io sarei disponibile ad aiutare nella traduzione, anche se non vedo offerte da parte di altri... e se non siamo abbastanza è veramente un lavoro improponibile!

andrea ha detto...

Ho uplodato l'intervista della RSI ai fratelli Judica Cordiglia su RS.
Così almeno altri tre mesi dura!

http://rapidshare.com/files/261463460/20-07-2009-MV-J.Cordiglia-Colotti.mp3

Interessante, anzichenò!