Cerca nel blog

2009/07/19

Intervista a Buzz Aldrin, primo spezzone

La pernacchietta di Buzz in TV


La RSI ha trasmesso stasera nel telegiornale delle 20 uno spezzoncino della mia intervista a Buzz Aldrin. Il doppiaggio non rende giustizia al tono usato da Aldrin e soprattutto non riproduce la pernacchietta fatta dall'astronauta per sottolineare l'impronta gioiosa della sua risposta, ma le immagini sono un assaggio del resto del materiale che per ora mi è stato chiesto di tenere sotto embargo.

Potete vedere lo spezzone qui in streaming da 18:53 in poi.


Il modello di Saturn 5 che vedete sullo sfondo (ahimè leggermente storto a causa di un incidente di scena – riparabile – di cui non ci siamo accorti nella concitazione del momento) è quello che mi sono aggiudicato alla convention di Star Trek (Sticcon) qualche mese fa. Questo dovrebbe far felice qualcuno che conosco :-)

Ecco quello che dice Aldrin in originale in risposta alla mia domanda: gli ho chiesto se il titolo del suo libro autobiografico Magnificent Desolation fosse soltanto una descrizione della situazione sulla Luna, visto che usò queste due parole come prima impressione appena sceso dalla scaletta, o fosse anche un accenno agli anni successivi della sua vita travagliata:

What I was describing was what I was absorbing of the moment of the achievement of humanity and the arrival at an extremely desolate location. So it's a contrast of great achievement and not very lively inviting.

And as I have looked back on my life, unless there is an understanding, there may be a danger of that title in saying "I was magnificent and now I'm -- [prrt!] -- desolate!" Okay?

Well, I went through all of that, and 30 years ago I began building up to what I think is approaching a relating of a magnificent opportunity for the experience that was gained by the magnificent achievement of Apollo being translated into another optimistic progression that inspires people, of a pathway that allows reinforcement, that allows off-ramps, that allows changes of direction, but at least is a clear pathway to human beings occupying and settling on another planet in the solar system.


Buzz gioca con i miei modelli del LM e del CSM. Boys and their toys.
Foto fuori scena di Rodri Van Click.

13 commenti:

Fozzillo ha detto...

Sarai in grado, prima o poi, di pubblicare l'intera intervista?

Ovvero, ne avrai mai il diritto?

Magari dopo che la RSI la trasmette (magari dopo il 20)?

L'economa domestica ha detto...

Voglio i modellini. Tutti. Soprattutto voglio il Saturn V. Che uomo Buzz!

allison ha detto...

il mio piccolo contributo ai 40 anni di apollo 11...

http://tinyurl.com/kucul8

toto ha detto...

bellissimo Buzz che gioca con i modellini... una tenerezza

Gwilbor ha detto...

Spero veramente che l'incidente di scena sia riparabile altrimenti...


Ho sentito una perturbazione nella forza, come se un milione di modellisti gridassero terrorizzati e all'improvviso si fossero zittiti... temo sia accaduto qualcosa di terribile!

Mr Reaper ha detto...

Un mito assoluto! Un grande uomo che non si può fare a meno di ammirare.

Willy ha detto...

Sigh
Oramai sono sub-dipendente, non riesco a vedere più nulla doppiato :(

I video che pubblicherai quando ti daranno il via libera saranno in versione originale?

Willy ha detto...

PS: Come procede la raccolta dei soldi per il documentario?

Francesco ha detto...

40 anni passano per tutti.
Buzz era un adulto.
Io ero un ragazzo di 16 anni, che poteva solo sognare di essere lì.
Tu, Paolo, mi pare ne avessi solo sei ed ora intervisti Buzz.
Lo avresti mai immaginato 30 anni fa?

FF

Anonimo ha detto...

Faccio presente che attivissimo e gli altri dovrebbero divulgare quanto postato dall'utente gabriele nei commenti di questa pagina:

http://mysterium.blogosfere.it/2009/07/la-nasa-mette-in-rete-le-foto-dei-moduli-lem-delle-missioni-apollo-rimaste-sulla-luna.html

Rodri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

I video che pubblicherai quando ti daranno il via libera saranno in versione originale?

Lo spero, ma non dipende da me.


Come procede la raccolta dei soldi per il documentario?

Siamo a poco più di 2000 euro!



Lo avresti mai immaginato 30 anni fa?

No, Francesco, non l'avrei immaginato neanche un mese fa. Faccio fatica a crederci ancora adesso.

vyger ha detto...

si mi farebbe felice, mannaggia, il mio e' firmato "solo" da Guidoni.
ma vengo da una 3 giorni di lanci in cui abbiamo lanciato di tutto con potenze da 1/2 N a 1.500N di spinta, ho respirato tanto di quel combustibile per razzi che se sputo lancio il gatto in orbita.
comunque ho lanciato un'enterprise 1701 A un R2-D2 e un'aquila di spazio 1999