Cerca nel blog

2009/09/13

13 settembre 1999: dieci anni senza Luna

Dieci anni fa, la Luna uscì dalla propria orbita


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Per tutti gli appassionati di fantascienza vintage, oggi è il decennale della data che campeggiava in ogni sigla del celeberrimo telefilm Spazio 1999.

Il 13 settembre 1999, secondo la cronologia del telefilm, le scorie nucleari accumulate sulla Luna, usata come discarica atomica, subirono una reazione inattesa che produsse una gigantesca esplosione. La violenza fu tale che la Luna fu scagliata fuori dalla propria orbita e, spinta poi da altre forze sconosciute, vagò per lo spazio con il proprio carico di naufraghi hi-tech, creando la premessa per le avventure della serie.

Massacrata in Italia da una traduzione e da un doppiaggio atroci e soporiferi, la serie vantava la partecipazione di attori come Martin Landau (il comandante Koenig), Barbara Bain (la dottoressa Russell), Barry Morse (lo scienziato Victor Bergman), Nick Tate (il pilota Alan Carter), ospiti d'eccezione come Christopher Lee e uno sforzo tecnico straordinario per l'epoca pre-digitale in quanto a scenografie ed effetti speciali televisivi. Santo cielo, su base Alpha le ricetrasmittenti portatili (i comunicatori, insomma, qui chiamati commlock) avevano il video, mica come quelli di Star Trek.

Se ve lo siete perso, vi regalo l'epilogo della serie, realizzato dai fan con la partecipazione di Zienia Merton (Sandra Benes nel telefilm), che collega la fine e l'inizio della storia in modo geniale: il video è l'ultimo messaggio inviato da base Alpha, dopo vent'anni di odissea nello spazio: le risorse scarseggiano, i sistemi cominciano a deteriorarsi, e si decide di abbandonare la base per raggiungere un pianeta abitabile. Sandra Benes è l'ultima persona a lasciare la base, e manda questo messaggio a chiunque sia in ascolto, terrestri compresi, che nulla sanno del destino della Luna e dei suoi abitanti. Sandra ricorda i compagni di viaggio perduti strada facendo, e conclude chiedendo a nome di tutti i membri di base Alpha di non essere dimenticati.

SPOILER (non leggete se non volete sapere il finale): il messaggio verrà codificato da un dispositivo speciale, realizzato dall'aliena Maya, che dovrebbe riuscire a farlo arrivare sulla Terra, nonostante le distanze immense, attraverso lo spazio e il tempo. Il segnale risultante è quello che nella prima puntata della serie sembrava essere la prima trasmissione di vita extraterrestre: quello del pianeta Meta.




Nel 2007, Nick Tate è stato in Italia, e io ho avuto l'esperienza surreale di averlo in auto con me e la mia famiglia per quattro ore, per accompagnarlo all'aeroporto. La chiacchierata fu assolutamente epica, ma ahimè non la posso condividere perché molto personale. Prima di partire ci ha regalato questa bella immagine: altre sono pubblicate qui.

96 commenti:

Frac ha detto...

Molte grazie, Paolo, ma io (parlo per me, eh!) non ho capito niente. Per trasmettere anche ai non anglofoni la "genialità" della cosa, potresti (senza impegno) fornire anche un piccolo straccio di riassunto in italiano? "Spazio 1999" era il mio telefilm preferito, e te ne sarei molto grato.
Grazie,
Frac

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

:) bella la foto

Replicante Cattivo ha detto...

Nei primi mesi del 1999 usciva la canzone "Caro 2000" degli Elio e Le Storie Tese, che recitava
Non sai che l'anno prossimo c'è l'odissea nello spazio?

E nelle interviste dicevano: "se tutto va come previsto, tra pochi mesi la luna dovrebbe uscire dalla sua orbita, per generare la serie Spazio 1999. Ma siccome due anni fa non c'è stata nessuno fuga da New York, abbiamo seri dubbi in proposito" :D

roberto ha detto...

Tra-du-zio-ne, tra-du-zio-ne, tra-du-zio-ne (o almeno trascrizione...)

Pippolillo ha detto...

Quando ero forse troppo piccolo per apprezzarli, vidi i telefilm della serie UFO con il comandante Straker. Feci la Prima Comunione a sette anni di età e volli come giacca da cerimonia la stessa del Comandante, quella col colletto detto "alla coreana"! Mi spaventavano quei telefilm ma non riuscivo a non vederli.
SPAZIO 1999 ne fu secondo me l'erede ampliato, migliorato, soprattutto visto a colori.
Nella seconda serie compariva anche una mutante.
Eh sì, un bell'esempio di televisione del passato.
Ora i telefilm ci fanno vedere autopsie e sbudellamenti a qualsiasi ora, che tristezza!

Paolo Attivissimo ha detto...

Ok, ok! Mi arrendo! Ho aggiunto un sunto.

Domenico_T ha detto...

Dai dentoni delle tue figlie non direi che sei un rettiliano :D

(senza offesa per le figliolette, sono carinissime, anche mia sorella è ben munita di incidivi :P)

Domenico_T ha detto...

Era inciSivi ovviamente *slap*

Jena Plisskin ha detto...

Che bello Spazio 1999 a partire dalla mitica sigla iniziale

http://tinyurl.com/qwlx26

Lo amavo nonostante già all'epoca mi sembrava assurdo coprire quelle distanze. Ma questa era fantascienza pura d'altri tempi. Poi ero un fissato con gli Anderson e le serie tv gli inglesi in genere. Doctor Who, shado con lo Straker vero, zaffiro e acciaio, il prigioniero, ci metto anche la serie Quatermass anche se la serie non l'ho mai vista ma i film anni 50 si.

Paolo ha detto...

Un mito della mia gioventù! Ne andavo letteralmente matto ... ovviamente ho comprato poi i DVD, ma rivedendolo ne sono rimasto un po' deluso.
Varie puntate sono francamente di basso livello.

Slowly ha detto...

Mi manca, devo ammettere di credere di non averne vista nemmeno una puntata.
Ma ero troppo pischello.

Skure ha detto...

per tutti, quelli che la serie l' hanno vista "ai tempi" e chi non sa nemmeno cos'è, c'è la prima puntata della serie per intero, direttamente dalla RAI:
http://www.youtube.com/
watch?v=DfL4NV0pHFs&feature=fvst

Salvo Di Grazia ha detto...

Spazio 1999: dal comandante Koenig, ad Alan Carter, Maya, Tony...quanti ricordi.

La partita nel cortile, i compiti, Pane, nutella e poi Spazio 1999. Era questa la mia giornata da bambino.
:')

cip650 ha detto...

non me ne perdevo una di puntata, anche se solo ora ho capito bene la storia della luna, ero piccolino.

vedendo questa foto ho capito dove il divino otelma ha preso l'ispirazione per le sue mise.

Frac ha detto...

Grazie Paolo!
Ora capisco perché il video non mi diceva niente: io la prima puntata non l'ho MAI vista, quindi non sapevo nulla del pianeta Meta ecc.
Davvero geniale! E conferma la scarsa lungimiranza dei produttori...

L'economa domestica ha detto...

Spazio 1999 e "I sopravvissiuti" sono lontani ricordi della mia infanzia, vissuta a pane, Ciao Crem e Goldrake.
E il Dr.Who, il quarto dottore, quello di Tom Baker con la sciarpona multicolor lunghissima. Che tempi, ragazzi/e!

Felinità ha detto...

Passo felpatamente qui per caso attratta dalla data di un telefilm che ho amato infinitamente. Bel post e che avventura Nick Tate ...
Complimenti felini, da una gatta che da dieci anni non può miagolarer alla luna ) Miao

L'economa domestica ha detto...

Accipicchia, mica lo sapevo che la prima stagione di Spazio 1999 fosse stata coprodotta dalla RAI!

Unknown ha detto...

gente è INCREDIBILE: ho conosciuto una signora che sta vendendo casa e cambiando paese perche convinta che l'Italia verrà sommersa dall'acqua nell'inversione dei poli magnetici con conseguente arresto della rotazione della terra nel 2012, ha costretto la figlia a trasferirsi in Bulgaria lasciando università ed amici e tutto..

VI RENDETE CONTO
VI RENDETE CONTO
VI RENDETE CONTO
????????????????

L'economa domestica ha detto...

gente è INCREDIBILE: ho conosciuto una signora che sta vendendo casa e cambiando paese perche convinta che l'Italia verrà sommersa dall'acqua nell'inversione dei poli magnetici con conseguente arresto della rotazione della terra nel 2012, ha costretto la figlia a trasferirsi in Bulgaria lasciando università ed amici e tutto..

VI RENDETE CONTO
VI RENDETE CONTO
VI RENDETE CONTO
????????????????


Dimmi che non è vero.
Dimmi che non è vero.
Dimmi che non è vero.
Se è vero, la casa dove la sta vendendo? Pago contanti, certo, dato che fra 3 anni sarà sommersa dalle acque voglio un bello sconto.

Marco ha detto...

"Massacrata in Italia da una traduzione e da un doppiaggio atroci e soporiferi"...Ecco, queste cose mi deprimono!

Paolo Attivissimo ha detto...

ho conosciuto una signora che sta vendendo casa e cambiando paese

Ci daresti le coordinate, cosi' a natale 2012 andiamo sotto casa sua a gridarle "scema, scema"?

Jena Plisskin ha detto...

@L'economa Domestica: trovi tutta la stagione 1 se vuoi

http://tinyurl.com/r27snx

Jena Plisskin ha detto...

"una signora che sta vendendo casa e cambiando paese perche convinta che l'Italia verrà sommersa dall'acqua"

Ottimo, forse così si abbassano il valore delle case.

Unknown ha detto...

purtroppo è vero! Mi sto ora riprendendo dallo shock, la cosa mi ha quasi sconvlto.
Ho fatto anche una ricerca su internet per vedere se esistono altre persone del genere, e mi sputano fuori gruppi di sopravvivenza come questi
http://www.sopravvivenza2012.it/phpbb3/index.php
con dentro cose allucinanti, magari la signora è stata vittima di gruppi del genere!

L'economa domestica ha detto...

Paolo Attivissimo wrote

Ci daresti le coordinate, cosi' a natale 2012 andiamo sotto casa sua a gridarle "scema, scema"?

Eh no, probabilmente in quella casa ci sarò io nel 2012. Fatevi dare l'indirizzo della baracca fatiscente in cui andrà ad abitare per aver svenduto a me la precedente dimora!

Facciamo così! Organizziamo una tombolata con in premio l'opera omnia di Giacobbo.

L'economa domestica ha detto...

Domenico wrote

purtroppo è vero! Mi sto ora riprendendo dallo shock, la cosa mi ha quasi sconvlto.
Ho fatto anche una ricerca su internet per vedere se esistono altre persone del genere, e mi sputano fuori gruppi di sopravvivenza come questi
http://www.sopravvivenza2012.it/phpbb3/index.php
con dentro cose allucinanti, magari la signora è stata vittima di gruppi del genere!


Mi ricorda le puntate de "I Griffin" e de "I Simpson" sul millennium bug (di cui ho visto finalmente un esempio nel 2009!!!)

Replicante Cattivo ha detto...

Volevo solo avvisarvi che ho appena visto lo spot di Boyager: lunedì 21 settembre ci sarà una puntata dedicata al 2012.
Preparate i popcorn.

L'economa domestica ha detto...

@ Replicante Cattivo

Le patatine fintissime che vendono in tubi rotondi vanno bene ugualmente?

gabibbo ha detto...

Per piacere, si potrebbe tormare a parlare di cose serie? questo post era dedicato a "Spazio 1999", mica alle cialtronate giacobbesche! :-(

(a proposito: qualcuno ha poi trovato la puntata "ultimo tramonto" di cui s'era perso il doppiaggio?)

gladia solaria ha detto...

convinsi mio padre a fotografare tony verdeschi dalla tv,Vi lascio immaginare con quali risultati vista la tecnologia disponibile all'epoca,oggi quindi e' un giorno speciale e tornare un po' bambini non fa male

gladia solaria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gladia solaria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luigi Rosa ha detto...

Space:1999, serie intelligente britannica americanizzata e banalizzata nella seconda stagione dagli americani, tanto per cambiare.

Senza contare ceh meta' dei prop di arredamento erano italiani della Kartell, a dimostrazione che i pionieri eravamo anceh noi.

yos ha detto...

La chiacchierata fu assolutamente epica, ma ahimè non la posso condividere perché molto personale.

Non puoi lanciare il sasso e poi nasconderti dietro la Luna (anche perché non c'è) :)

Di cosa avete parlato? Delle abitudini/manie degli altri attori?
Pettegolezzi vari?

(Ricorda che alla fine puoi sempre sparaflashare :) )

Anonimo ha detto...

@Gladia Solaria:

Sto rileggendo in questo periodo tutti i cicli di Asimov dal primo volume dei robot all'ultimo della fondazione e devo dire che la presenza tua e dell'Hari Seldon che ogni tanto commenta su questo blog mi fa sentire meno solo in questa Galassia....

Ok era un'OT personale scusa Paolo. L'IT è: grazie per il ricordo di questa serie meravigliosa che io, causa lieve gap generazionale condito da un'infanzia poco attenta ho visto solo lo scorso anno... :P

OperationOne ha detto...

@ gabibbo:
(a proposito: qualcuno ha poi trovato la puntata "ultimo tramonto" di cui s'era perso il doppiaggio?)

non avevano perso solo il doppiaggio, ma proprio l'unica "pizza" originale... per fortuna è saltata fuori fra quelle che furono acquistate "in stock" da un collezionista.

io la puntata l'avevo vista nell'unico passaggio tv :D

roberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
roberto ha detto...

Cercando l'episode 1 della season 1 ho scoperto un GENIO che rimontando spezzoni di varie puntate crea nuovi episodi!

www.youtube.com/watch?v=JRVshqjeiKE
www.youtube.com/watch?v=UpJmzjaI2g8
[ma tiratina d'orecchi: è Barbara BAIN non BANE]

Paolo Attivissimo ha detto...

Yos,

In quattro ore ci siamo detti di tutto. Dall'assassinio Kennedy (Nick, ex delle forze speciali australiane, ha detto subito che sparare tre colpi mirati con un Carcano in 9 secondi è roba da dilettanti) alla religione all'ecologia alla vita in Australia.

Impagabile.

Paolo Attivissimo ha detto...

La parte personale riguarda la religione, per lui è una cosa molto sentita e non ci tiene a sbandierarla, per cui rispetto la sua richiesta.

Andrea ha detto...

Se a qualcuno interessa c'è un attacco in corso da parte di Zret ai commenti di membri del CICAP (e loro "fiancheggiatori") sull'immarcescibile blog di Adriano Forgione. Il vecchio stile Tanker Enemy all'opera...
http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2009/09/11/la-nasa-e-il-2012.html#comments

yos ha detto...

Grazie per la risposta :)

grievous ha detto...

Bel post, ma un paio di fonti internettiane rivelerebbero che a scrivere l'epilogo fu Johnny Byrne, uno degli sceneggiatori più prolifici della serie. Può essere?

martinobri ha detto...

Protesto!
La foto di Sandra non le rende per niente giustizia. Era moooolto più carina. Perbacco, il mio primo amore!... avevo 12 anni...

AndreaTheSnake ha detto...

Paolo ti invidio, sei riuscito a conoscere i tuoi miti fantascientifici... il mio sogno sarebbe incontrare tutto il cast di The Next Generation.

Lunga vita e prosperità.

Il Lupo della Luna ha detto...

Paolo, chissà come mai ero sicuro che eri anche tu fan di Spazio 1999 :D

Qualche anno fa lo ritrasmise RAI 3 in orario preserale, prima di Star Trek DS9. Peccato che mandarono pochissimi episodi della prima serie, nel periodo estivo delle repliche.

Quando lo fecero per la prima volta in TV non me ne perdevo una puntata (ed ero piccolo...) anche se molti episodi li trovato molto impressionanti.

Il Lupo della Luna ha detto...

@Replicante:

Giacobbo parla del 2012??

Eccheccaso!!

No i popcorn no, quando ridi troppo li tiri in giro per casa.

44rivax ha detto...

Ciao!

Qundo ho visto spazio1999 ho come avuto un colpo al cuore (non infarto). Sebbene io non abbia visto quegli episodi (ma ho i due primi in dvd) mi è come venuta un pò di nostalgia...non so come si chiama.
Sono le cose piccole e belle di un tempo ad avere l'anima.

Ho visto quel sito che parla su come scappare dalla catastrofe del 2012
http://www.sopravvivenza2012.it/phpbb3/viewtopic.php?f=35&t=402


Santo cielo...un bel TSO?

T. Fulvio ha detto...

@andrea e tutti.

Non conosco Forgione, ma fin qui mi ha lasciato ampissimo spazio sul suo blog per criticare per ribattere.

Gli attacchi a me ed al CICAP non sono venuti da parte sua.

Quindi, anche se dissento in toto dalle sue idee, credo che se s'interviene sul suo blog bisogna farlo in modo civile.

Zret ha appena dimostrato invece, di essere un vandalo.

T. Fulvio ha detto...

@andrea

Ops nopn volevo insinuare che tuoi eventuali commenti non sarebbero stati civili... chiedo scusa mi sono un po' attorcigliato con le frasi... come mi capita spesso :-)

Andrea ha detto...

@Orsovolante
Ho "specificamente specificato" che gli attacchi in questione sono perpetrati da Zrt sul blog di Forgione. Nulla dissi di Forgione!

Replicante Cattivo ha detto...

In quattro ore ci siamo detti di tutto. Dall'assassinio Kennedy (Nick, ex delle forze speciali australiane, ha detto subito che sparare tre colpi mirati con un Carcano in 9 secondi è roba da dilettanti) alla religione all'ecologia alla vita in Australia.

Insomma, il classico scambio di informazioni tra gli assoldati della CIA :D

Eightman ha detto...

@Alessandro,

Sarebbe stata una bella "rimpatriata" se avessi mantenuto il mio primissimo nickname telematico, abbandonato per via della lunghezza: R. Daneel Olivaw
:)

@Mousse,

Impressionanti? La puntata "Dragon's Domain" è rimasta a lungo nei miei incubi.

Senza alcun dubbio, una GRANDE serie!

Peteraustral ha detto...

Grazie per il ricordo, è bellissimo.
Bello anche il silenzio della sigla finale con le immagini del cosmo e quel silenzio che contrasta, sovrasta ed esalta tutto.
Vivo in Australia, so che Nick Tate è australiano (mi piacerebbe rintracciarlo), il mitico Carter!!
L'altra sera ero in un posto remoto verso il centro del continente e ho potuto osservare ad occhio nudo come non mai il cielo sopra di noi, la Via Lattea e tante cose. E pensavo anche a Space 1999, si, un bel ricordo, grazie Paolo, ottimo lavoro.

Recenso ha detto...

avevo solo 8 anni e me lo ricordo come fosse ieri, soprattutto dopo la prima puntata guardai fuori per vedere se la luna c'era ancora. certo che alcune puntate non erano poi tanto adatte ai bimbi :-)

poi Nick tate è comparso pure in Star Trek Tng e ds9

Anonimo ha detto...

@Eightman:

Beh nei primi anni in cui frequentavo chat o forum io ero Salvor Hardin (perchè il nome è simile al mio cognome tra l'altro). Sarebbe stata una gran rimpatriata. Anche se tu avevi l'unico nick che poteva averci conosciuti tutti. :P

Francesco Sblendorio ha detto...

Domenico 'della signora che vende casa', puoi contattarmi in email?

D. ha detto...

Stranamente "Spazio 1999" non mi ha mai appassionato, pur avendo tutti gli ingredienti per farlo.Proverò a cercare qualche puntata con l'audio originale.Visto mai che fosse colpa del doppiaggio???
Comunque: come si fa a mettere quei basettoni a Catherine Shell? Sarà anche aliena ma poteva radersi no?

Unknown ha detto...

Sottoscrivo le lamentele nei confronti del doppiaggio vomitevole. Purtroppo anche altre serie, anche le più famose come Star Trek, sono state macellate dall'incompetenza di traduttori e doppiatori televisivi dell'epoca.

Lupacchiotto ha detto...

Non so se qualcuno l'ha già segnato, comunque su youtube ho trovato la versione in italiano...

http://www.youtube.com/watch?v=lQoZnPRRLjo

D. ha detto...

@Danilo Salvatori

Spezzo una lancia, piccola, facciamo una freccia a favore dei traduttori italiani. Soprattutto per quel che riguarda quel periodo.
La "lancia" consiste in questo: tra le varie accuse non metterei quella di incompetenza.
Recentemente su SkyRetro trasmettono "Happy Days", me la sto guardando in originale.
Ora, come si poteva rendere ai tempi:
Pretzel,KFC, Cathc quando in Italia non esisteva nulla di simile?
Bisognava giocoforza essere "infedeli".
Questo non giustifica comunque altre scelte orribili. Alcune sono diventate standard:
"yards" tradotte in "metri" , "Mustard" diventa "mostarda" non "senape",(e non me ne frega che etimologicamente sia ok chiedete un hot dog con la mostarda al bar poi ne parliamo).

Il Lupo della Luna ha detto...

@Bera:

In effetti i doppiatori non hann gran colpa: si imitano a recitare quel che hanno sul copione.

Ovvio che se gli atattamnti e/o le traduzioni sono fatte in modo approssimativo il doppiaggio ne risente.

Parlando di Spazio 1999, che sto vedendo in streaming sul sio della RAI (ho appena riconosciuto il doppiatore di Lee Majors).... che nostalgia: quelle immagini col logo RAI fatto con la titolatrice... Comunque, ricordo un commento di Isaac Asimov alla serie, non esattamente lusinghiero sulla correttezza scientifica della stessa :D

Paolo ha detto...

Beh però la chicca del messaggio finale che si collega con l'apertura della prima serie mi mancava ... +10 punti!

Nobile ha detto...

@Bera

Interessante la scarsa lungimiranza e il modo di pensare "in piccolo" dei traduttori nostrani, almeno fino a una ventina di anni fa.
Non solo show, prodotti e marchi venivano liberamente traslitterati per evitare di confondere lo spettatore, ma anche le abitudini. Fino agli anni '90, il Football è sempre stato tradotto con Rugby (che notoriamente si gioca con casco integrale e spallacci) e Halloween con "Ognissanti" solo quando era impossibile spacciarlo per carnevale. La più clamorosa è stata la traduzione del nomignolo di Michael J.Fox in "Ritorno al Futuro": visto che il nome dello stilista americano che gli viene affibbiato leggendo sui vestiti era ancora ignoto (?) in Italia (oggi sembra incredibile) si ripiegò su una arcinota marca di Jeans. Per anni mi sono chiesto perché un marchio esistente dal XIX secolo non venisse riconosciuto negli USA degli anni '50. (Avrete notato le meravigliose perifrasi usate per non citare i marchi).

Lupacchiotto ha detto...

Anch'io mi sono appena rivisto la prima puntata e devo dire non mi ricordavo nulla di Meta (ero bambino all'epoca).
Sinceramente mi sembra ancora estremamente bello, molto di più di tante beep..ate ripieni di effetti speciali che si vedono ora.
Ma forse l'ho anche guardato con gli occhi di un "innamorato"...

D. ha detto...

@Nobile

ti straquoto, ed aggiungo una delle ultime puntate di "Friends" dove si sono inventati "villetta" in sostituzione di "volvo familiare" che era nell'originale simbolo di "vecchiume".

cyberninja ha detto...

@ Nobile

[quote]
il Football è sempre stato tradotto con Rugby (che notoriamente si gioca con casco integrale e spallacci)
[/quote]

Hai ragione solo a metà:
il rugby è quello inventato nel college inglese di... Rugby. :D
E si gioca in maglietta e pantaloncini.
Quello che citi tu, la versione con le protezioni e casco integrale, per gli americani è "football", e da noi finalmente viene tradotto con "football americano".

Luca

cyberninja ha detto...

Ultimamente mi sto riguardando molte serie della mia infanzia (ho 37 anni) in lingua originale e sto notando quanto eravamo (e molte volte siamo ancora) provinciali.

Mah!

Luca

Nobile ha detto...

@cyberninja

Hai ragione solo a metà:
il rugby è quello inventato nel college inglese di... Rugby. :D


Lo so perfettamente. I traduttori dell'epoca no, o per lo meno non se ne preoccupavano, quindi per loro era normale che si giocasse a rugby con regole, campo, divise e attrezzature completamente diverse. Però la palla era ovale, quindi era rugby.

Sto cercando di ricordare in quale film/telefilm ho sentito "quarterback" tradotto con "centravanti".

otello ha detto...

oggi alle 13 su radio due, hanno trasmesso il tema "la fine del mondo" e il libro di giacobbo
non ricordo la trasmissione ma sul sito credo si trovi, iniziava proprio alle 13

Andrea B. ha detto...

Quanto a svarioni nelle traduzioni dei doppiaggi ce ne sono per così ...mi ricorderò sempre quando in Point Break hanno fatto dire ai protagonisti che i surfisti mettono la paraffina SOTTO la tavola per andare più veloci...quando la paraffina si stende SOPRA, per far restare i piedi meglio attaccati alla tavola.
Fine dell' OT

Spazio 1999 era veramente un gran telefilm, parlo della prima serie ovviamente !
Il mitico Alan Carter poi .. chi non sarebbe voluto essere il pilota capo delle "Aquile" ?
Alcune puntate magari erano più deboli, ma alcune erano delle vere chicche, tipo "Dragon's domain".

Nobile ha detto...

Su "L'ultimo tramonto" ho un'esperienza personale curiosa. E' stato l'unico della prima parte di episodi della prima stagione trasmessi dalla RAI che non riuscii a vedere da piccolo in prima visione.

Ne scoprii l'esistenza dall'album di figurine Panini che uscì di lì a poco e che riuscii a completare: l'episodio era stato l'ultimo messo in onda ed era l'ultimo dell'album: l'ultima figurina raffigurava proprio il sole che tramontava su Alpha. Per anni ho cercato di recuperarne una replica, curiosissimo (le persone a spasso in costume da bagno sulla luna furono una trovata eccezionale, molto british sci-fi) senza mai, ovviamente, riuscirci.

Ho potuto vederla, scoprendo anche perché non ci fossi mai riuscito prima, quando Canal Jimmy la replicò in "prima assoluta" qualche anno fa, prima in versione sottotitolata e, qualche mese dopo, in italiano, con il doppiaggio recuperato grazie a un appasionato.

Quindi sì, l'episodio è stato recuperato integralmente e credo che sia stato inserito nelle raccolte DVD.

lucky141 ha detto...

Al primo passaggio televisivo ero troppo piccolo, non avevo capito la storia della luna vagante ma volevo a tutti i costi vederlo anche se mi faceva paura.
...ah, ovviamente ero innamorato perso di Maya :D

Rivisto anni dopo (repliche a orari assurdi negli anni '90) ho trovato molto affascinante e inquietante la prima serie (nonostante alcune enormi boiat...ingenuità), ridicola e demenziale la seconda.
...comunque, a parte basette e sopracciglia, Maya era sempre Maya ;p

Un appunto: la sigla italiana mi sembrava ridicola già allora...

Epsilon ha detto...

Scusate l'OT ma sono parecchi giorni che mi succede una cosa strana.
Nella pagina principale de "Il Disinformatico" mi appaiono i link solamente fino alla prima immagine del primo post (qualunque esso sia); qualsiasi altro link seguente mi appare sì in rosso ma non è attivato; tanto per capirci: riesco ad accedere a questa pagina di commenti dal link accanto al titolo del post (perchè è il primo post) ma non riesco, ad esempio, a farlo da quello in fondo al post stesso perchè non risulta il link.
Morale: non riesco ad accedere a tutto il resto compresi i commenti agli altri post.
Uso IE8 ma non penso sia colpa del browser poichè lo uso da mesi ed il problema è di questi ultimi giorni. Qualcuno ha qualche idea in merito? Perdonate nuovamente l'OT.
Grazie,
Enrico

Anonimo ha detto...

"Ten, nine, eight, seven, six, five, four, three, two, one, zero
da un buco nero all'improvviso salta su
sento che fruga i miei pensieri
nella mia mente c'è un black out
Fermate il raggio, Mister Koenig

Aiuto help me S.O.S.

Vieni uomo
Vieni avanti uomo
Vieni uomo, vieni..."

Mi rocordo molto bene questa sigla... seconda serie se non sbaglio... avevo pure una cassetta, di quelle vere, magnetiche... quasi archeologia... mio fratello aveva talmente paura di quel"vieni avanti uomo" che scappava in braccio a mamma.

Giangi ha detto...

Spazio 1999, il mio telefilm preferito da ragazzino.
Temo che a rivederlo oggi ne resterei deluso. Il telefilm è sempre lo stesso, sono i miei "occhi" ad essere cambiati.
Più maliziosi ed ipercritici e quindi privi di quella ingenuità che me lo fece tanto amare. Preferisco astenermi e conservare il dolce ricordo.

Domanda provocatoria: atteso che in quasi tutte le puntate veniva distrutta un'Aquila, e che la Luna era girovaga per gli spazi siderali, dove cavolo si rifornivano per mantenere integro il parco-macchine? dal concessionario intergalattico?

Grazie Paolo per il piacevolissimo memento.
Giangi

Elena ha detto...

A proposito di svarioni bestiali nel doppiaggio di Star Trek, vi ricordate della creatura di silicio, la cui intelligenza viene scoperta da Spock grazie alla fusione mentale? Nel doppiaggio italiano, viene descritta come una "forma di vita basata sul silicone". Se fosse stato così, si sarebbe baciata con il capitano Kirk.

lucky141 ha detto...

@playwords
mio fratello aveva talmente paura di quel"vieni avanti uomo" che scappava in braccio a mamma.

Anch'io avevo una paura matta di quella voce: una vetta di orrore cosmico inserita in una canzone sostanzialmente idiota :P

Scusate, ma proprio non l'ho mai sopportata, l'ho sempre trovata inadeguata alla serie

Rado il Figo ha detto...

Una delle serie della mia infanzia. fra l'altro, pur andando ancora alle elementari, colsi i "primi errori" cinematografici, con grande stupore di mamma e papà (costretti a dover cercare una risposta alle mie domande da "innocente fantolino"). Oltre al classico "ma tutti gli extraterrestri parlano in italiano/inglese?", notai anche: "ma come fanno le telecamere fisse fuori dalle astronavi a cambiare le inquadrature riproponendo le stesse immagini cogli stessi stacchi che vediamo nel telefilm?".

due divagazioni:
- una delle sigle finali di Spazio 1999 non era stata riciclata per una pubblicità? (Quel buon sapore di Emmenthal svizzero... tigre...)
- nel cofanetto in dvd avevano fatto un conteggio di morti e aquile distrutte, ovviamente completamente sballati rispetto al continuum narrativo
- effettivamente riviste adesso certe puntate risultano "deludenti" negli effetti speciali (mi ricordo un mostro alieno costruito credo con un armadio e un sacco di luci e fumo)
- mai capito perché ogni volta che a Koenig veniva proposta la vita eterna lui rifiutasse sempre sostenendo che l'uomo è mortale...

lucky141 ha detto...

@Rado il Figo
"ma come fanno le telecamere fisse fuori dalle astronavi a cambiare le inquadrature riproponendo le stesse immagini cogli stessi stacchi che vediamo nel telefilm?"

Sono della stessa marca di quelle di Star Trek :D

Alcor ha detto...

@giangi

Non vale solo per le Aquila...
In quasi tutti i telefilm ci scappava il morto (o più di uno).
Visto che, se non ricordo male, solo in "Fiocco azzurro su Alpha" è contemplata la nascita di un bambino, e che il numero degli alphani sembra costante, come facevano?

Ho la prima serie in DVD, ogni tanto ne guardo un episodio scelto a caso, e, al di là di queste e tante altre ingenuità, mi emoziono sempre come la prima volta....

Mi ricordo la rabbia e la delusione che provai vedendo i primi filmati dello Shuttle. Cavolo, non assomigliava per niente alle Aquila!!!!

L'economa domestica ha detto...

@ Rado il Figo

una delle sigle finali di Spazio 1999 non era stata riciclata per una pubblicità? (Quel buon sapore di Emmenthal svizzero... tigre...)

E'la rielaborazione di uno dei temi del film "Lo chiamavano Bulldozer" con Bud Spencer.
I grandissimi fratelli De Angelis non sono nuovi a questi "ricicloni", ricordiamo anche la sigla di Galaxy Express 999 ("Galaxy")/"Fantasy" (dal film "Bomber")

Caigo ha detto...

Che ricordi!!!
Questa serie mi avvicinò al mondo della scienza e dell'astronautica in particolare.
Come? All'epoca vennero pubblicati dei libri con le storie dei telefilm (molto belli, erano illustrati con delle immagine tratte dagli episodi pubblicati).
In coda al "Numero Uno" ricordo un'appendice scientifica (pagine in azzurro)che parlavano dei viaggi nello spazio (quelli veri)attuali e futuri.

Caigo ha detto...

ps: quasi dimenticavo...
Tra gli attori "ospiti" nella serie va ricordato anche il nostro Orso Maria Guerrini :-)

Massimo Cassinari ha detto...

Un ricordo che mi è affiorati leggento questi commenti: 4° o 5° elementare: tema "quale grande uomo del nostro tempo vorrresti essere"
Io avevo scritto "Vorrei essere il Comandante Koenig della base lunare Alfa..."
E poi ricordo la sigla "c'è un mostro che distrugge tutte le astronavi..."
http://www.youtube.com/watch?v=Z8RN1ygX-iw&feature=related

Anonimo ha detto...

@Rado

"- una delle sigle finali di Spazio 1999 non era stata riciclata per una pubblicità? (Quel buon sapore di Emmenthal svizzero... tigre...)"

Meravigliosamente vero... è da due giorni che le mixo mentalmente, pensavo di esser bacato...


@Lucky141

"Anch'io avevo una paura matta di quella voce: una vetta di orrore cosmico inserita in una canzone sostanzialmente idiota :P"

Non so perché mi piacesse così tanto, e ad oggi mi piace ancora, è proprio un trip, il testo più che altro, musicalmente ce n'è una parte che taglierei, ma collocandola nel contesto spazio/temporale direi che è corretta. AL mio orecchio s'intende.

martinobri ha detto...

una vetta di orrore cosmico inserita in una canzone sostanzialmente idiota

Sì, come già detto era la sigla della seconda serie.
La musica della prima serie invece era molto bella. Tutta la sigla lo era, a dire il vero. Ho il flash della cometa, nei titoli di coda, che (correttamente)si muove all'indietro. E' giusto così, ma allora, da ragazzino, continuavo a chiedermi: "ma perchè fanno andare la cometa al contrario?"
Ah, che tempi!

Giulio GMDB© ha detto...

Mitico Spazio 1999, quanto ci ho sognato e giocato sopra da piccolo.
Solo la prima serie mi era piaciuta, quella più "seria". E di quella conservo ancora gelosamente i libri (comprati all'epoca) ed i DVD (comprati pochi anni fa). Ti ringrazio per il filmato finale che non avevo mai visto...

Giulio GMDB© ha detto...

P.S.: questo era un mio post di alcuni anni fa su Spazio 1999 http://gmdb.splinder.com/post/6102578/ :-)

Il Lupo della Luna ha detto...

La sigla della seconda stagione l'ho sempre trovata sostanzialmente idiota e inadatta alla serie, soprattutto i ritornelli: sembravano presi pari pari da una sigla di un cartone di robottoni XD

Che poi musicalmente sia decisamente carina è un altro paio di maniche..

"c'e' un mostro che distrugge tutte le astronavi / riduce in mille pezzi missili e robò"

"la terra vista da lontano / è una pallina da ping pong"

Insomma...

Jena Plisskin ha detto...

Adesso che ci penso, leggendo dell'albo panini fù il primo che conclusi, richiedendo le tre figure mancanti :-)
Ed avevo il gioco! Quello da tavolo, ero già contento di avere 3 riproduzioni (infime) dell'Aquila :-)

Kruaxi ha detto...

beh, da fanatico di sci-fi ovviamente è una serie che conosco a menadito, ed essendo un 'classe 66' è anche uno dei miei ricordi televisivi più piacevoli. Certo, scientificamente era a dir poco ridicola, ma la prima serie aveva comunque un'atmosfera, come dire... di mistero molto britannica, che andava ben oltre le continue castronerie (e Bergaman, diciamocelo, era lo scienziato più 'cazzaro' della storia della fantascienza televisiva...) e la totale inverosimiglianza. Qualche appunto ? Se esplodevano le scorie sul lato nascosto, la Luna più che uscire dall'orbita doveva ricadere sulla Terra; a che diavolo di velocità va la Luna per trovare un pianeta ogni puntata ? A curvatura evidentemente. I trasferimenti da Alpha ed i pianeti, e viceversa, spesso erano quasi istantanei per esigenze televisive... Il casco degli astronauti in moonwalk aveva spesso la visiera aperta (nelle colluttazioni accadeva sempre); le trovate di Bergman erano sempre assurde, etc etc... Forse più che fantascienza era fantasy, ma aveva un notevole fascino. Ogni tanto mi riguardo 'Sole nero', o 'Guerra nello spazio' (non ricordo se è il titolo esatto), anche meglio 'Il dominio del drago'. Episodi spettacolari e piacevolissimi.
Non amo affatto la seconda stagione, di cui non salvo quasi nulla.

In ogni caso una serie da ricordare.
Il 13 settembre 1999 volevo organizzare una festa, rimpiango ancora non ne ebbi la possibilità.

Salute e Latinum per tutti !

Unknown ha detto...

@Bera, Nobile, Cyberninja:
bisogna sottolineare che i problemi di traduzioni non sono qualcosa di ormai "passato". Chi conosce ed apprezza la splendida sit-com "Big Bang Theory" lo sa. La prima stagione italiana è stata tradotta malissimo con termini ed allusioni al mondo nerd/geek completamente tagliate o modificate pur essendo perfettamente comprensibili per un nerd/geek italiano (la cosa più ridicola penso sia il "bagnoschiuma di Darth Vader" tradotto in "bagnoschiuma alla camomilla").
Non è neanche solo una questione di provincialismo. E' che in Italia la maggior parte delle TV scelgono di tradurre in modo da avere il pubblico più ampio possibile, o almeno così mi pare vedendo gli errori fatti.

martinobri ha detto...

Uhm...
la foto APOD di oggi non vi ricorda niente?

Il Lupo della Luna ha detto...

Allora c'erano i rifiuti nucleari sulla Luna! :D