Cerca nel blog

2009/09/24

Acqua sulla Luna? Acqua sulla Luna!

La Luna non è arida come si pensava


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Secondo Space.com, il numero della rivista Science di domani conterrà i sorprendenti risultati dei rilievi di tre veicoli spaziali: "prove inequivocabili" che sulla Luna c'è acqua, e probabilmente se ne forma di nuova in continuazione.

Quando le missioni umane Apollo riportarono sulla Terra dei campioni di roccia lunare, le analisi rilevarono esigue tracce d'acqua, ma si pensò che fosse di origine terrestre, perché i contenitori usati per trasportare le rocce avevano subìto delle perdite. Per questo si diffuse l'idea che la Luna fosse totalmente arida, tranne forse per qualche accumulo in alcuni crateri presso il polo sud lunare, nei quali la luce solare non arriva mai.

I dati acquisiti di recente dalla sonda indiana Chandrayaan-1 (nel disegno qui accanto) e negli anni scorsi dai passaggi delle sonde statunitensi Cassini e Deep Impact mettono però in dubbio quest'idea. Tutte e tre hanno infatti rilevato più volte il segnale spettrale dell'acqua o del gruppo ossidrile. E lo hanno rilevato in superficie, dato che i rilevamenti degli strumenti non penetrano nel terreno che per qualche millimetro. Il segnale è inoltre più intenso verso le regioni polari, e secondo Deep Impact la presenza d'acqua varia a seconda dell'ora del giorno lunare. C'è più acqua al mattino che a mezzogiorno.

Ma quanta? Chi sta immaginando poetiche distese di rugiada lunare resterà deluso: si stima che ci sia un litro d'acqua per tonnellata di suolo lunare, ossia meno che in qualunque deserto terrestre.

Visto che la quantità è comunque variabile, ci dev'essere un processo che la sposta o la genera. Secondo le ricerche, ci sono due possibilità: l'acqua arriva dall'esterno, attraverso gli impatti delle comete grandi e piccole, oppure è generata internamente. Le rocce e la regolite della superficie lunare sono costituite per circa la metà da ossigeno legato con altri elementi. Il vento solare è composto da protoni, ossia da atomi d'idrogeno con carica positiva. L'ipotesi è che se gli atomi d'idrogeno colpiscono la superficie con energia sufficiente (arrivano a centomila chilometri al secondo), possono spezzare i legami dell'ossigeno nel suolo e legarsi a quest'ossigeno per formare acqua.

Come bonus, secondo i ricercatori che hanno firmato gli articoli in uscita su Science l'andamento ciclico della presenza di tracce d'acqua potrebbe portare ad accumuli d'acqua nelle zone gelide della Luna dove il Sole non batte mai. Quelle sarebbero le posizioni ideali per una base permanente, la cui costruzione e gestione sarebbe agevolata notevolmente dalla presenza d'acqua. L'importante è avere il fegato di rischiare, di spendere, e di andarci. Bill Gates è seduto su una montagna di soldi e potrebbe permettersi un proprio programma spaziale personale. Cosa sta aspettando?

52 commenti:

L'economa domestica ha detto...

Vado a tentare di convincere zio Bill. Chi è che si offre volontario per andare sulla Luna?

lucky141 ha detto...

Bill Gates è seduto su una montagna di soldi e potrebbe permettersi un proprio programma spaziale personale. Cosa sta aspettando?

Che si riavvii il sistema dopo la schermata blu? :D

Claudio ha detto...

azz... lucky141 mi ha battuto di un soffio :)))

lucky141 ha detto...

azz... lucky141 mi ha battuto di un soffio :)))

solo perché winzozz si è riavviato prima :)))))

Unknown ha detto...

Bill Gates è seduto su una montagna di soldi e potrebbe permettersi un proprio programma spaziale personale. Cosa sta aspettando?

Sta cercando di fare una versione di Windows per navette spaziali e che non vada in crash già durante il conto alla rovescia!

Claudio ha detto...

a parte l'originalità di una battuta ribadita con autistica costanza ogni volta che si cita windows, microsoft o gates

personalmente credo che si poteva scomodare qualcun altro dato che Gates è uno dei pochi che i soldi per un programma spaziale (o anche due o tre) li ha dati in beneficenza e va dritto per quella strada con quelli (non pochi) che gli rimangono

e qui poi si può criticare per antipatie / mal di pancia / invidie / malelingue personali ma intanto lui qualcosa di importante per il prossimo l'ha fatto - il che non esclude che potesse venir fatto meglio, con più ispirazione o tutte le altre baggianate che si possono tirar fuori per spalare cacca su chi ha fatto (che tanto chi non fa non lo critica nessuno)

e personalmente credo che viviamo in un epoca triste se per sognare la luna dobbiamo scomodare gates, quando la conquista e l'esplorazione spaziale dovrebbero essere di ispirazione e prioritari per la società intera, così come è stato in passato (e dico così facendo finta di dimenticare che in realtà a monte c'era la volontà di vincere la sfida a chi ce l'aveva più lungo durante la guerra fredda)

l'unica per far ripartire la macchina dell'esplorazione spaziale è dire che ci sono terroristi su marte, oppure che s'è avvistato un astrogommone di immigrati al largo di plutone o ancora che andrà in onda "il pianeta dei famosi"; solo così si potrà ottenere quel consenso popolare necessario per gli investimenti rivolti in quella direzione =)

Guido Baccarini ha detto...

@Claudio
Pungente e amara, la tua verità. E, appunto, vera, a mio parere.

Domenico_T ha detto...

O magari scoprire che ci sono montagne di oro :D

Carol ha detto...

"Vado a tentare di convincere zio Bill. Chi è che si offre volontario per andare sulla Luna?"

Per il bene di tutti noi, mi sacrifico! Visto che dal viaggio su marte mi hanno escluso perchè hanno detto che su quella durata mi si scombina troppo la pettinatura e poi non riuslto più fotogenica...

Camicius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Camicius ha detto...

@economa
visto che ci sarà la fila, dopo il padrone di casa (e Caroline) mi prenoto io!

Verzasoft ha detto...

Però non mi è chiara una cosa: abbiamo già la ISS, ora, una base lunare stabile di quale utilità tecnica sarebbe (oltre che una grande ma fine a se stessa dimostrazione dello stato dell'evoluzione tecnologica)?

Mike J. Lardelly ha detto...

Verzasoft,

se la cosa la guardi in questi termini, anche le basi in Antartide sarebbero inutili.
Una base lunare potrebbe essere conveniente per molte cose, soprattutto per studiare le onde radio senza interferenze provenienti dalla Terra (sempre ammesso che si costruisca sul lato nascosto, ma visto che si parla di costruirla ai poli l'ipotesi non è del tutto campata per aria).

Max ha detto...

@Claudio

Grande. Non avrei potuto scrivere di meglio.
Sottoscrivo soprattutto le motivazioni, che pare siano il motore piu' potente della sociatà moderna.

...sigh!

Max.

Libero ha detto...

x Verzasoft:

se si intende veramente andare su marte, partire dalla luna è meno dispendioso che partire dalla terra, e sarebbe una buona palestra per gli astronauti. questo almeno è ciò che dice la nasa nel suo sito a proposito del progetto "Constellations" (che è il progetto per colonizzare la luna e marte)

Francesco Sblendorio ha detto...

La teoria è che se gli atomi d'idrogeno colpiscono la superficie con energia sufficiente (arrivano a centomila chilometri al secondo), possono spezzare i legami dell'ossigeno nel suolo e legarsi all'ossigeno per formare acqua.

Non per essere pedante, ma invece di teoria parlerei di ipotesi, dato che da approfondire.

Così come non parlerei di teorie del complotto ma di tesi del complotto, dato che gli autori le danno per assodate.

Una teoria è un sistema coerente di ipotesi da cui seguono tesi.

mastrocigliegia ha detto...

La Luna non è arida come si pensava
Devo dire che il titolo dell'articolo punti piuttosto al sensazionalistico.

Come giustamente fatto notare nel testo, a parte l'apporto cometario (dove l'acqua è già stata vista da tempo) l'ossigeno è l'elemento più abbondante nelle rocce, l'idrogeno è il più abbondante nell'universo.
Tenendo conto del forte legame tra idrogeno e ossigeno, l'acqua deve esserci, anche se non è chiaramente prevedibile a priori la quantità.
Inoltre non è indispensabile che gli atomi (o semplici protoni=nuclei di idrogeno) colpiscano ad elevata velocità per rompere i legami dell'ossigeno.
L'ossigeno, di regola, è già presente nelle rocce in forma ionica, senza legami "chiusi" da rompere ma è semplicemente bloccato dall'attrazione elettrostatica (ha due cariche negative) degli altri ioni metallisi, e per uno ione di ossigeno attirarne uno di ferro o uno di idrogeno non fa grande differenza. La presenza di ossidrili (-O-H) è quasi ovvia. La novità, quindi, non mi pare che sia aver trovato acqua (o, meglio, ossidrile), quanto che si siano realizzati strumenti abbastanza sensibili da rilevarla. Sarebbe stato sorprendente un risultato che escludesse certamente la presenza di acqua.

Nulla vieta che due ossidrili vicini si riarrangino a formare una molecola di acqua (che magari regredisce di nuovo a ossidrili separati), ma sarebbe interessante che ci fosse un meccanismo tale per cui le singole molecole si raccolgano tra di loro a formare acqua propriamente detta (o ghiaccio, viste le condizioni ambientali).

Visto che si dovrebbe raccogliere "là dove non batte il sole", sarebbe una vera e propria botta di c...

mc

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Sarebbe stato sorprendente un risultato che escludesse certamente la presenza di acqua.

veramente la questione era posta in questi termini: l'acqua, presente in passato, era o non era completamente "volata via" dalla Luna?

Stepan Mussorgsky ha detto...

Concordo con mastrociliegia.

Non esiste il pianeta Dry :D

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

correzione fatta, grazie!


Mc,

sì, un po' sensazionalistico come titolo, ma fra chiacchierata con Aldrin, conferenze, foto dell'LRO e serate astronomiche sono in pieno trip lunare.

mastrocigliegia ha detto...

veramente la questione era posta in questi termini: l'acqua, presente in passato, era o non era completamente "volata via" dalla Luna?

Quando si fanno ricerche così border-line il significato esatto delle parole diventa importantissimo.

completamente in un contesto come questo non significa nulla.
Almeno qualche manciata di atomi (o molecole semplici) si trovano dappertutto, e sottolineare una simile banalità (anche se a tanti può sfuggire) si presta ad equivoci, apparenti sensazionalismi o, in altri contesti, allarmismo gratuito.

E' come per i sciachimisti, che trillano e ululano se in una analisi si trova un po' di bario.
Il bario sulla Terra e l'acqua sulla Luna ci devono essere. Quello che è importante è la quantità e il rapporto tra quanto è stato trovato e quanto si prevede o si spera/teme o serve.

mc

L'economa domestica ha detto...

Paolo Attivissimo wrote

sì, un po' sensazionalistico come titolo, ma fra chiacchierata con Aldrin, conferenze, foto dell'LRO e serate astronomiche sono in pieno trip lunare.

Trovato il viaggiatore volontario!

Hanmar ha detto...

Di' la verita', vuoi liberarti di zio Bill, vero? :D

Saluti
Michele

Stepan Mussorgsky ha detto...

"sì, un po' sensazionalistico come titolo, ma fra chiacchierata con Aldrin, conferenze, foto dell'LRO e serate astronomiche sono in pieno trip lunare."

Mi sa che lo sei da 40 anni a questa parte :)

Fry Simpson ha detto...

Lucky141, mi hai battuto sul tempo! :D

Stepan Mussorgsky ha detto...

Ciao Fry! Stammi bene! :D

Hanmar ha detto...

OT
Guardate che bel "crop circle":

Link a Repubblica.it

Saluti
Michele

Stepan Mussorgsky ha detto...

E' sicuramente di origine extraterrestre :O

I cerchi nel grano sono ormai fuori moda, adesso fanno tendenza (sto male mentre scrivo questo modo di dire) i cerchi nel riso! :D

Anderson ha detto...

@ usa-free

Sbagli.
Si vede chiaramente che è stata fatta da uomini. Guarda come hanno fatto male la sicilia.

Rodri ha detto...

Si vede lontano un ettolitro che è stato fatto da dei ricci in amore un po' più sbronzi degli altri.

Ceci ha detto...

Va bene la stazione sulla luna x studiare le onde radio provenienti dalla terra e ciò che altro volete, spero solo che non si finisca per colonizzare e ridurre a discarica anche il ns satellite. Pensate a quante cose ghiotte potrebbero spedirci le menti malate terrestri ..

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@mc

probabilmente si peccava di ingenuità, ma era davvero una questione che divideva gli scienziati.. troveremo l'acqua, no, non troveremo l'acqua

manoet ha detto...

a proposito dell'acqua sulla Luna... Ho appena scoperto che a quanto pare la Terra ha anche altri satelliti naturali!
Yahoo notizie reca scritto "Chandrayaan-1 aveva tra gli obiettivi principali proprio quello di verificare la presenza di acqua sul PRINCIPALE satellite della terra." (e sorvoliamo su Terra scritto minuscolo)

http://it.notizie.yahoo.com/9/20090923/twl-spazio-pronto-l-annuncio-nasa-c-e-ac-e497199.html

Marco Castellani ha detto...

Bell'articolo! L'ho appena ripubblicato su GruppoLocale.it.. mi sa che ti devo una pizza, a questo punto.. ;)

Marco

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

ma LOL

terra in minuscolo già è grave, proprio perché l'unico modo di distinguere il nome proprio dal sostantivo è la maiuscola, ma principale è proprio fuori di testa..

Iilaiel ha detto...

@thedrakkar

Ehm non dimenticarti delle sballate teorie esoteriche secondo cui la terra avrebbe 2 lune di cui una più piccola che non si riesce a vedere perchè orbita stando sempre nascosta a quella più grande (è timida poverino). La temibile luna nera che se ti capita in non sò quale versione new age dell'oroscopo ti porta sfiga quanto un gatto nero in chiesa.

Stepan Mussorgsky ha detto...

"2 lune di cui una più piccola che non si riesce a vedere perchè orbita stando sempre nascosta a quella più grande (è timida poverino)."

E allora come fa ad orbitare!?

ROTFL, questa non la sapevo ancora! :D

Unknown ha detto...

In effetti tutto si può dire tranne che Bill Gates non abbia mai investito la montagna di soldi su cui è seduto in qualcosa di utile.

Francesco ha detto...

Ehm... C'è un errore di scrittura nella frase "possono spezzare i legami dell'ossigeno nel suolo e legarsi all'ossigeno". Credo volessi intendere idrogeno :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

no, è giusto così. Ho comunque chiarito cambiando in "quest'ossigeno".

D. ha detto...

Domanda agli esperti.
Ma il fatto che ci sia l'acqua all'interno del satellite non potrebbe far sperare che ci sia qualche forma, primitiva, di vita ?

alexandro ha detto...

Sappiamo che Paolo non è assetato di gloria, ma visto che anche quest'anno il disinformatico è in nomination per il Macchianera Blog Awards, sarebbe carino votarlo.
Unica pecca: vanno votate tutte le categorie di blog in lizza.

http://tinyurl.com/y89ub4y

martinobri ha detto...

l'unica per far ripartire la macchina dell'esplorazione spaziale è dire che ci sono terroristi su marte, oppure che s'è avvistato un astrogommone di immigrati al largo di plutone o ancora che andrà in onda "il pianeta dei famosi";

Grande!

martinobri ha detto...

Ma il fatto che ci sia l'acqua all'interno del satellite non potrebbe far sperare che ci sia qualche forma, primitiva, di vita ?

No, perchè la Luna è sempre stata così: temperature altissime di giorno, bassissime di notte. In queste condizioni non è possibile che molecole di qualsiasi tipo si organizzino in forme viventi, perchè la vita richiede un range di temperature relativamente ristretto.
Su Marte, tanto per fare un esempio famoso, è diverso, perchè in tempi andati molto probabilmente l'ambiente era più ospitale, anche come clima, come temperatura, per cui qualche teorica possibilità c'è. Quando si parla di possibili forme di vita su Marte, teniamo presente che si parla per lo più di TRACCE di forme di vita ESTINTE, che al massimo esistevano in epoche più favorevoli.

mastrocigliegia ha detto...

Ma il fatto che ci sia l'acqua all'interno del satellite non potrebbe far sperare che ci sia qualche forma, primitiva, di vita ?

Io spero di no!
Di sciachimisti e complottisti vari ce ne sono già fin troppi, sulla Terra!

mc

Chtorrian ha detto...

@usa-free


"2 lune di cui una più piccola che non si riesce a vedere perchè orbita stando sempre nascosta a quella più grande (è timida poverino)."

E allora come fa ad orbitare!?


...Ma scusa, è molto semplice: in realtà passa davanti alla luna principale di giorno, così nessuno la può vedere, no?
:D

Unknown ha detto...

@ «¿®=Manoet=®¿» ©

non si tratta di veri e propri satelliti, ma di corpi celesti che coorbitano con la terra intorno al sole.
il più "famoso" è cruithne
http://en.wikipedia.org/wiki/3753_Cruithne

roberto ha detto...

Mi dispiace rovinarvi la giornata, ma avete letto le nomine alla Rai?
"A Raidue i nuovi vicedirettori sono Marco Giudici (uno dei dirigenti che ha lanciato Raisat), Sergio De Luca, Roberto Giacobbo, Massimo Lavatore, Roberto Milone e Gianluigi Paragone."

Non ho parole.....

Marco Castellani ha detto...

...Giacobbo tra i vicedirettori di Raidue? Si vede che al giorno d'oggi mischiare scienza con leggende ed esoterismi vari -purtroppo - paga (oltre a fare danni nella cultura popolare che poi gli scienziati faticano assai a ricucire...)

Federico Filippi ha detto...

Oggi su "Il Giornale"
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=385626
poco prima della metà scrive:
"È stata un'aggressione annunciata per tempo, come il fulmine dopo il tuono"

il suono più veloce della luce? XD

Graziano ha detto...

Il rabdomante Maurizio Armanetti, rivendicherà senz'altro la scoperta. ;-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@Elena
non si tratta di veri e propri satelliti, ma di corpi celesti che coorbitano con la terra intorno al sole.

Credo che quella di Manoet fosse una battuta.. comunque quegli oggetti si chiamano quasi satelliti e sono ben diversi dai satelliti perché la loro orbita non è attorno al pianeta, ma al corpo celeste attorno a cui orbita il pianeta di riferimento: col pianeta condivide una risonanza con la sua orbita. Infine queste risonanza è temporanea.

Insomma niente da fare, la Luna non è il principale satellite terrestre, ma l'unico ^___^