Cerca nel blog

2009/09/08

Addio a Mike Bongiorno

So long, Mike. Il tuo lavoro non era ancora terminato




No, non a tutti gli italiani.

(link all'originale; grazie a Phob66 per la segnalazione; la pagina è stata corretta qualche ora dopo)

341 commenti:

1 – 200 di 341   Nuovi›   Più recenti»
Redcap ha detto...

Cose da pazzi...

Manrico Corazzi ha detto...

Non è un refuso: è un necrologio per Mike Insegno, nonno di Pino... :)

Paolo ha detto...

Beh, in tutta franchezza, era ora.

Mike Bongiorno ha rappresentato, almeno da che esisto io e posso giudicare, il peggio del peggio della televisione italiana. Quiz di una stupidità surreale, l'instillare nei giovani l'idea che si può far fortuna rispondendo a qualche domanda; la cultura ridotta a bieco nozionismo. Davvero un cattivo, anzi un pessimo maestro.

Non è stato certo il solo, è ovvio, ma se oggi la gente qui da noi è pressoché analfabeta lo dobbiamo anche a questo signore.

Consiglio a tutti la lettura di "Fenomenologia di Mike Bongiorno", di Umberto Eco. È del 1963...

Replicante Cattivo ha detto...

Quiz di una stupidità surreale, l'instillare nei giovani l'idea che si può far fortuna rispondendo a qualche domanda; la cultura ridotta a bieco nozionismo. Davvero un cattivo, anzi un pessimo maestro.

Beh, visto che in quegli anni c'era gente che non aveva nemmeno la licenza media, forse le domande sulla fisica quantistica o la storia del Giappone antico non avrebbero riscosso molto interesse.
Altrimenti avrebbe insegnato agli italiani di allora che i quiz potevano essere vinti solo da laureati o da gente che aveva potuto permettersi gli studi.

Replicante Cattivo ha detto...

ma se oggi la gente qui da noi è pressoché analfabeta lo dobbiamo anche a questo signore.

Bah...

Filippo ha detto...

Beh, in tutta franchezza, era ora.

Beh, in tutta franchezza, potevi lasciar stare la tua povera tastiera...

Leonardo Salvaggio ha detto...

Paolo (non Attivissimo),

mi dissocio al 100%.

Mike era un mito, un pezzo di storia d'Italia.

Filippo ha detto...

Mike era un mito, un pezzo di storia d'Italia.

Concordo pienamente!

Unknown ha detto...

anch'io sono allergico al buonismo da morte di personaggio famoso. In tutta franchezza, però, tra i quiz di Mike Buongiorno, e quelli in cui basta scegliere fra quattro opzioni, o addirittura scegliere un pacco confidando nella "cabala" dei numeri, mi sento di dire che la televisione è andata in vacca quando Mike già non ci lavorava più. Inoltre ammiravo l'ironia di quell'uomo, a volte decisamente dissacrante. Credo che nel novero dei personaggi tv, di lui si possa tranquillamente dire che fosse uno dei migliori, dal punto di vista professionale, ovvio, ma anche dal punto di vista "umano". Poi la storia che i quiz non educano è una cagata come è una cagata pretendere che la tv sia fonte primaria di cultura. Lo poteva essere un tempo, giusto per insegnare a leggere e scrivere, ora non è nemmeno fonte affidabile di informazione. E' intrattenimento, che può essere intelligente o stupido e diseducativo. Credo che tutti sappiamo distinguere quali siani i programmi stupidi e diseducativi, ed a parte quello dei bambini genio, Mike Buongiorno non ne ha condotti altri.

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Giocava a tennis (a 80 anni!!!) al club dove lavoravo pochi anni fa... E si fumava pure sigari Romeo y Julieta :P

Anonimo ha detto...

mike era un uomo fortemente sopravvalutato, volutamente ignorante, allergico alla cultura, famoso per i suoi sfondoni di tipo sessuale, lessicale, grammaticale..

se questo è un pezzo di storia sicuramente non è una bella "storia".

e Manzi, Tortora, Corrado?

secondo me erano tutti meglio, specie il primo.

sapevano parlare, sapevano scrivere, non erano ignoranti come capre.

il primo, in special modo, insegno l'italiano agli italiani.

ma forse va di moda parlare bene di una persona quando questa muore.

mi aspetto sperticati elogi pure quando morrà bush...
di questi tempi tutto è possibile!

Replicante Cattivo ha detto...

Poteva non piacere, poteva stare antipatico, come uomo o come presentatore...sono giudizi soggettivi che meritano rispetto, anche se non sono condivisi.

Dopodichè è innegabile che sia stato un grande professionista, un uomo che ha fatto parte della vita degli italiani per 50 anni e che è di fatto considerabile parte della nostra STORIA.

Replicante Cattivo ha detto...

mike era un uomo fortemente sopravvalutato, volutamente ignorante, allergico alla cultura, famoso per i suoi sfondoni di tipo sessuale, lessicale, grammaticale..

Forse non era una persona simpatica, ma uno che ha fatto tutte quelle cose non poteva essere ignorante, tantomeno scemo.
Uno che a 80 anni sapeva rispondere per le rime a un comico come Fiorello (le sue telefonate a Viva Radiodue sono spettacolari)

Semmai la sua grande bravura è stata proprio quella passare come un finto scemo, facendo credere a molta gente che le sue gaffe fossero vere e riuscendo a giocare sui doppi sensi a sfondo sessale senza risultare mai volgare, neppure negli anni 80.

mattia ha detto...

Be', Eco l'aveva capito decenni fa.

Mike aveva successo perché sdoganava la mediocrità.

Prima di Mike si aveva vergogna di essere ignoranti, dopo di lui non più. E gli effetti si vedono ancora adesso.

lufo88 ha detto...

"il primo, in special modo, insegno l'italiano agli italiani."
Non a te a quanto pare. Se poi questa tua frase era un modo per riprendere lo strafalcione de "La Stampa" non si è capito.

Mike, volente o nolente, è stato un pezzo della nostra televisione.
Addio Mike!

Ciao

Unknown ha detto...

Indipendentemente dalle opinioni, Mike è parte della cultura italiana. E dal mio punto di vista, non è certo lui il colpevole della TV becera. Non dico facesse cultura, ma per lo meno il suo intrattenimento non era volgare. Anzi, a tratti era esilarante, senza tirare in mezzo tette e culi.

Mi accodo al commento di Severgnini (che spesso mi infastidisce, ma non riesco a non leggere): "Mi dispiace per Mike B., mi preoccupano gli sproloqui delle prossime 48 ore."

Che è stato profetico, a quanto pare.

Pape

Anonimo ha detto...

certo se rompete le scatole perché dimentico un accento e poi incensate una persona che faceva un errore ogni tre parole...
be' che dire? state messi proprio male.
ma gli sfondoni li ricordate?

vi ricordate: "signora! lei mi casca sull'uccello!"

madonna che eccezionale esempio di cultura. Ma chi era Leopardi? un dilettante sicuramente!

ho letto anche gli elogi sperticati della Crusca (non solo su La stampa). C'è anche chi lo definisce un Dante moderno.
Ragazzi! il caldo è finito. se prima si poteva giustificare simili cavolate con problemi di ipertermia, ora proprio non ci sono scusanti!

deprimente proprio.

Claudio ha detto...

Paolo: mi accodo a quelli che reputano il tuo commento non solo non condivisibile ma anche di cattivo gusto (mi riferisco alla frase introduttiva). Tralascio momentaneamente quest'ultimo aspetto; per quanto concerne il resto reputo quanto da te detto per lo meno ingiusto, in quanto si estrapola l'operato di Mike Bongiorno dal contesto.

Io guardando la televisione di oggi rimpiango quella di ieri in cui - con tutti i limiti del caso - si vinceva rispondendo a delle domande e non scegliendo un pacco, facendo la troia o dando via la propria dignità per qualche minuto di telepresenza.

Anche nelle trasmissioni più terra terra di Mike Bongiorno come "La ruota della fortuna" alla fine un po' di meningi le richiedevano, con un sapore di altri tempi in cui le abilità personali erano considerate e premiate; e i montepremi erano a misura umana, non quelle cifre enormi e immorali che nelle mani dell'uomo non preparato ad amministrare una simile responsabilità rovinano la vita più che aiutarla.

Credo che come al solito nel giudicare si fa sempre molto in fretta a puntare il dito sui limiti altrui al colmo di arrivare a dire che "era ora" che morisse (nemmeno avesse ucciso i suoi telespettatori uno a uno), che la benevolenza non usata col prossimo viene con generosità impiegata quando si tratta di giudicare se stessi.

Chiudo dicendo che spesso si parla di cultura come se la cultura fosse una e omogenea. Ce ne sono diverse. Una è quella del sapere scolasticamente inteso; un'altra, che a mio avviso dovrebbe venire sempre prima, è quella della vita (ovvero il saper vivere e relazionarsi). Quest'ultima è molto più democratica della prima, in quanto non occorrono particolari presupposti economici e sociali per poterla raggiungere, tant'è che spesso l'insegnamento arriva proprio da persone umili e, per il comune modo di intenderlo, "ignoranti".

Quello che voglio dire, senza tanti giri di parole, è che mi parli di analfabetismo senza renderti conto che il tuo post trasuda di rara ignoranza, e di quel tipo al quale riparare è più difficile.

crespo ha detto...

Veramente, non avrei mai pensato di finire a fare il moralista, tuttavia, se muore qualcuno, non mi sembra molto elegante spalare m..da sulla sua bara.

Poi la vedo un po' dura giudicare il "lato umano" di Mike Bongiorno rifacendosi ai programmi che ha condotto: come uno lavora e ciò che fa per campare non dicono un fico secco sulle sue qualità "morali"

Anonimo ha detto...

siamo alle solite proprio e il messaggio qui sopra lo dimostra.

o ci si allinea al pensiero comune che vuole Mike una sorta di Santo moderno oppure si è ignoranti e giù partono allusioni, insulti e cavolate a raffica.
ragazzi sia quel che sia, almeno Mike era furbo e ha fatto soldi prendendo sfondoni a raffica, ma essere pecore e chinarsi sempre e comunque, al potente, al luogocomune o al proprio pressappochismo, è indice di "pecorume", di gregge, per non dire di peggio!

c'è chi ha detto che abbia insegnato l'Italiano.
Manca poco che fosse pure superiore a Dante!

Paolo ti condivido in pieno.

Replicante Cattivo ha detto...

certo se rompete le scatole perché dimentico un accento e poi incensate una persona che faceva un errore ogni tre parole...
be' che dire? state messi proprio male.


Ma dove? Mike Bongiorno parlava l'italiano meglio di tanti altri italiani, in un periodo in cui probabilmente la gente si esprimeva principalmente in dialetto.
Ed era americano...


ma gli sfondoni li ricordate?


Cosa centrano? Le gaffe si fanno per imbranataggine o per ingenuità, non per mancanza di cultura. Ammesso che qualcuno creda ancora che i suoi doppisensi fossero casuali e non voluti.



vi ricordate: "signora! lei mi casca sull'uccello!"


Bravo: hai citato l'UNICO sfondone che non dovevi citare, in quanto è una leggenda metropolitana: quanto quella frase non l'ha mai detta e infatti non esistono filmati a testimoniarlo. Ma ormai è talmente radicata nell'immaginario collettivo, che lo stesso Mike non la smentiva più.

Anzi: a tal proposito oggi Studio Aperto ha ripreso uno spezzone degli anni 80 in cui Mike ripeteva quella frase (perchè stava raccontando questo famigerato episodio) e lo hanno "bianconerizzato" per far credere che fosse un filmato d'epoca. Patetici!

lufo88 ha detto...

@adal
"vi ricordate: "signora! lei mi casca sull'uccello!""
Peccato che è una leggenda metropolitana, non l'ha mai detta questa frase! Ha fatto varie gaffe, ma non questa. Informati bene prima di dire certe cose, altrimenti rischi di fare la stessa figura dei complottisti che non si informano.

"certo se rompete le scatole perché dimentico un accento e poi incensate una persona che faceva un errore ogni tre parole..."
Il punto è che non ti puoi mettere a fare le critiche dicendo non sapeva parlare l'italiano e poi sbagli te! Fai una figura barbina e allora meglio stare zitti.

In ogni caso, parlo per me, io non ho incensato nessuno. Sono stato neutro, dicendo solo la verità: è stato un pezzo della nostra TV.

ciao ciao

Unknown ha detto...

per la cronaca "signora, mi casca sull'uccello" non fu mai pronunciata da Bongiorno, ma da Arbore in una parodia di rischiatutto credo.

JohnWayneJr ha detto...

Comunque io avevo capito che Mike Bongiorno sarebbe passato a Sky, non in the sky...

Unknown ha detto...

@replicante cattivo: grazie per la dritta su studio aperto

Replicante Cattivo ha detto...

siamo alle solite proprio e il messaggio qui sopra lo dimostra.

o ci si allinea al pensiero comune che vuole Mike una sorta di Santo moderno oppure si è ignoranti e giù partono allusioni, insulti e cavolate a raffica.
ragazzi sia quel che sia, almeno Mike era furbo e ha fatto soldi prendendo sfondoni a raffica, ma essere pecore e chinarsi sempre e comunque, al potente, al luogocomune o al proprio pressappochismo, è indice di "pecorume", di gregge, per non dire di peggio!

c'è chi ha detto che abbia insegnato l'Italiano.
Manca poco che fosse pure superiore a Dante!

Paolo ti condivido in pieno.



Come ha detto Attiissimo..."non a tutti". E non dire che maiuscole e punteggiature te le sei dimenticate perchè sei di fretta: se arrivi a spalare m...a su una persona, descrivendola per ignorante, per poi uscirtene con dei post del genere, sei come il toro che dice cornuto all'asino....quando l'asino non può neppure rispondere.
Ora, per favore, il vostro odio verso Mike Bongiorno e le vostre accuse portatele da un'altra parte, anzichè venire a sporcare un thread in cui lo si vuole ricordare.

Giovanni ha detto...

Io ho l'impressione, l'impressione!, che MB fosse un bravo professionista ed una persona seria.
Io ho l'impressione che le lodi della crusca possano essere ironiche.
Detto questo:
Rispetto agli sfondoni di origine dialettale che sento ogni giorno Mike usava un linguaggio corretto.
La TV di quegli anni ha fatto l'Italia, facendo ascoltare a tutti, dall'alpi alle piramidi, un unico linguaggio, forse non forbito, ma unitario.
MB ha fatto la sua parte.

Poi "fatto l'Italia" ha significato di "fatto si che iniziassimo a comunicare".
Allo stesso modo della TV questo è stato fatto dalla guerra (sopratutto la prima che ha mandato al macello insieme contadini siciliani, sardi, toscani e veneti), e dall'emigrazione (sopratutto quella interna).

Ora c'è l'uso di "cannibalizzare" le morti erigendo statue al "caro estinto" più per portar acqua al proprio mulino che per rispetto e così ci si rende ridicoli (e si fa un pessimo servizio allo scomparso).

Detto questo: mi spiace per la persona (che ritengo seria) e per i suoi cari.
Considero che Mike ha un posto non negativo nell'Italia e che dovremmo ricordarlo per la professionalità nel lavoro (e per qualcosina degli anni '40 che lascio a voi scoprire).
Invece vorrei dire agli amici della Crusca che si sono resi ridicoli.

Giovanni - che ha visto un solo quiz una sola volta, col papà a Calalzo negli anni '70 (e quella sera lo sfondone lo fecero al TG passando agli "sport infernali" )

Rubio ha detto...

volutamente ignorante
a me risulta che avesse abbandonato gli studi per aiutare i partigiani. fai un po' te...

Unknown ha detto...

Quoto: Mike Bongiorno poteva piacere o non piacere, ma dire "era ora" che morisse, beh, mi sembra il colmo del cattivo gusto.
Per quanto riguarda la famosa frase dell'uccello, io da fan di Rischiatutto quale ero non ricordo di averla mai sentita pronunciare.
Ho letto anch'io che si tratta di una leggenda metropolitana, oppure di una parodia, e credo proprio che sia così.

CMT ha detto...

Non mi è mai piaciuto Bongiorno, e credo che chi ha scritto quel titolo l'abbia davvero imparato da lui l'italiano, perché per quel che ho avuto modo di vedere negli anni lo parlava esattamente come l'americano (cioè male).
Questo non implica che sia il caso di dire che era ora che morisse, poverino!

Replicante Cattivo ha detto...

@ Francesco Contini

Aspetta, credod i aver detto una cretinata: forse non è stato Studio Aperto, ma probabilmente un "coccodrillo" che ho visto su Canale 5 oggi pomeriggio.
Comunque era chiaramente un video degli anni 80 (si riconosce dagli occhialoni e dalla pettinatura) che si trova anche su Youtube: Mike dice la famosa frase e molti la prendono come la registrazione di quell'episodio, ma in realtà la sta solo raccontando (forse per ribadire che lui non si ricorda di averla mai pronunciata). Il problema è che quelli di Canale5 o Italia1 hanno tolto i colori al video, mettendola in mezzo ad alcune immagini d'epoca.

Rubio ha detto...

la storia dell'uccello è una bufala, adal. siamo proprio nel sito giusto per dire questo genere di ca**ate

underek_ ha detto...

Mike è, ed è stato un GRANDE.


Addio Mike.

Unknown ha detto...

@rep

no no, studio aperto. ecco il video
http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=studioaperto&data=2009/09/08&id=46375&from=link

Daniele ha detto...

Telemike è forse il primo quiz che mi ricordi bene, avevo circa dieci anni e lì il campione, il personaggio vincente e positivo, era qualcuno che aveva una discreta cultura (a volte molto più che discreta), una persona che leggeva, che studiava tantissimo, con buone doti di ragionamento e di memoria. Non era uno che sceglieva un pacco per poi raccontarci una serie di frescacce sul suo numero fortunato, prima di passare la parola ad amici e parenti ovviamente... E Mike Bongiorno avrebbe prodotto l'analfabetismo?
Leggo certi giudizi che mi sembrano fuori dal mondo ("il peggio del peggio"!?) e temo ispirati da chissà quali motivazioni. La TV non è sostituta della scuola o dei libri, e Mike faceva intrattenimento, non dimentichiamolo.
Qualcuno ha mai confrontato le frasi della ruota della fortuna di adesso con quella di Mike? Per non parlare del resto della trasmissione... Non scherziamo.

Ciao e grazie Mike, mi mancherai.

L'economa domestica ha detto...

Giovanni - che ha visto un solo quiz una sola volta, col papà a Calalzo negli anni '70 (e quella sera lo sfondone lo fecero al TG passando agli "sport infernali" )

Calalzo-Pieve Di Cadore-Cortina

Mike Bongiorno è un personaggio unico nel suo genere; ha dato alla televisione italiana qualità che mancano alla maggior parte dei divi attuali. Professionalità, esperienza, innovazione.

Se è vero che Manzi ha permesso a molti italiani di imparare a leggere e scrivere, Mike, proprio per la diffusione che ha dato al telequiz, ha insegnato a persone che parlavano solo il dialetto una lingua che non sarà per carità forbita, ma che è un italiano pulito, basico, che aiuta a comprendere un documento o un modulo.
Sono memorabili in tal senso le pagine che Vené, in "Mille lire al mese", dedica ai primi telequiz, riconoscendone soprattutto la funzione didattico/ludica.

Era in tv il primo giorno di programmazione, 10 anni dopo aver condiviso la cella di San Vittore con Indro Montanelli. Abbiamo perso, volente o nolente, un pezzo di storia. Magari non quella che si legge sui tomi scolastici, ma quella quotidiana, che ci accompagna mentre facciamo la spesa o spazziamo la cucina.

So long, Mike, e allegria!

L'economa domestica ha detto...

Post scriptum

La frase sull'uccello non fu mai pronunciata e la signora Longari si presentava sulla storia.

Unknown ha detto...

Beh, io sono una di quegli italiani che impararono a leggere e scrivere con Alberto Manzi... avevo circa 5 anni e sedevo davanti alla TV con la mia lavagnetta! Quando sono andata a scuola sapevo già leggere e scrivere grazie a "Non è mai troppo tardi".

Unknown ha detto...

è incredibile la faccia tosta di studio aperto. Ci hanno incollato intorno una finta tv d'epoca. dal min 1:10 del video linkato

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=studioaperto&data=2009/09/08&id=46375&from=link

Replicante Cattivo ha detto...

@ Francesco Contini
Esatto, è proprio quello(allora avevo detto giusto...).
Come vedi c'è una malafede di fondo incredibile: prima viene ribadito che la gaffe risale al Rischiatutto, viene messo un filmato d'epoca, dopodichè parte questo spezzone incorniciato da una FINTA tv d'epoca (probabilmente per coprire il logo di Canale5), ma appunto si vede benissimo che quello è il Mike degli anni 80 e non quello del Rischiatutto.

Per il resto, rivedendo le gaffè, mi accorgo che Mike aveva dei tempi comici che rasentavano la perfezione.

- Come si chiamava la seconda moglie di...
- Mona
- Esatto Mona. Bel nome...

Luciano ha detto...

Per molti anni non mi è piaciuto; ultimamente apprezzavo la sua autoironia.

È stato comunque un grande della TV e come tale - anche per la sua lunghissima carriera - è un "pezzo di storia italiana".

Replicante Cattivo ha detto...

@ Daniele

E' verissimo: a Telemike la gente arrivava a giocarsi 100 e passa milioni per volta (ed eravamo negli anni 80!!!) e le domande non erano certo paragonabili a quelle da 1000 euro di Gerry Scotti.

La gente si preparava un argomento e gli autori facevano domande molto specifiche.
Nel mezzo della trasmissione vi era un gioco relativo a notizie di cronaca della settimana (quindi i concorrenti dovevano tenersi informati di cosa accadeva nel mondo).

Su tre concorrenti, uno si presentava sulla "fortuna", ovvero aveva domande a cui doveva semplicemente rispondere "sì o no". Uno penserebbe che fosse la strada più facile, invece non mi risulta che nessun concorrente della fortuna abbia mai vinto. Questo per dire che anche le domande di cultura generale non erano così semplici come si credeva.

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

il primo, in special modo, insegno l'italiano agli italiani.

Soprattutto l'uso del passato remoto.

Il rumore che senti in sottofondo è Freud che si rivolta nella tomba.

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

o ci si allinea al pensiero comune che vuole Mike una sorta di Santo moderno oppure si è ignoranti e giù partono allusioni, insulti e cavolate a raffica.

No, si tratta semplicemente di saper dire la propria opinione senza essere grezzi.

Juhan ha detto...

Se non fossi così stanco metterei il link al video del '94 "lo sapete che domenica si vota?".
Vero che poi nel 2009 lascia papi per Fiorello, troppo tardi.

Unknown ha detto...

qua c'è lo screenshot con la falsa tv disegnata intorno:

http://www.thepopuli.it/wp-content/uploads/2009/09/falsostudioaperto.JPG

e qua l'articolino che ho scritto al volo:

http://www.thepopuli.it/2009/09/la-morte-di-mike-bongiorno-studio-aperto-falsifica-un-video/

Replicante Cattivo ha detto...

Francesco, se ancora non lo conosci, segnala la cosa a www.odiostudioaperto.blogspot.com

lufo88 ha detto...

@Replicante Cattivo
Grazie per avermi segnalato quel blog su Studio Aperto!

Mike J. Lardelly ha detto...

Io ho sempre avuto l'impressione che molte gaffes di Mike Bongiorno fossero preparate a sua insaputa dagli sceneggiatori.

In ogni caso, era un personaggio molto simpatico e quindi ha avuto il meritato successo nello spettacolo. Non vedo perché giudicarlo sul piano intellettuale. Quando morirà Umberto Eco diremo che "non era un buon presentatore?".

Sull'affermazione della Crusca, qualcuno ha detto che forse era da intendere con ironia. Io credo che abbia ragione. Nessuno prende più sul serio la Crusca.

Sulla questione dell' "unificazione linguistica" grazie a Mike Bongiorno direi di andarci un po' piano: lui era solo un presentatore tra tanti che hanno contribuito al fenomeno. Il suo merito al massimo va ai 55 anni di carriera televisiva. In ogni caso l'impatto della TV sulla lingua se da un lato ha permesso che si consolidasse un italiano base, con strutture semplici e un lessico limitato, dall'altro ha contribuito a ridurre la varietà delle lingue preesistenti e dell'italiano stesso. Sempre meglio, comunque, della televisione di oggi, dove se uno non è di madrelingua romanesca o napoletana non può seguire una fiction o un programma comico.

Anderson ha detto...

Pensavo che sarebbe morta prima la tv.

Mike J. Lardelly ha detto...

A proposito di Mike, questo è uno dei momenti più alti della sua carriera. Quando ci si sente un po' showman un po' professori...

http://www.youtube.com/watch?v=pPdTHkLpdqo

L'economa domestica ha detto...

A proposito di Mike, questo è uno dei momenti più alti della sua carriera. Quando ci si sente un po' showman un po' professori...

http://www.youtube.com/watch?v=pPdTHkLpdqo


Io l'avrei trattata anche peggio!!! Che vergogna!!! Per una "quizzara" come me è la peggiore delle colpe.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Cosa c'è di cativo gusto, scusate?

Il corriere scrive di "Mike insegno l'italiano agli italiani" invece di "Mike insegnò (con l'accento) l'italiano agli italiani" e Paolo Attivissimo ha fatto notare lo strafalcione dei redattori (in un titolo a caratteri cubitali sulla scomparsa di un personaggio stranoto) alludendo al fatto che loro (i redattori) non lo hanno imparato e che quindi la missione di Mike è ancora incompleta.

Qualcuno ha la coda di paglia o ha letto il post un po' superficialmente...

Anonimo ha detto...

Paolo ma non ti pare un pochino eccessivo rompere le scatole perché ho scritto "insegno" e non insegnò?

ma gli errori di battitura a te non capitano mai?
considerato che ho fatto un solo errore non è possibile, dico possibile, che si possa trattare di un errore di battitura?

considerando anche il fatto dei contorcimenti "mignolari" (bella questa) che devo fare ogni volta che tento - senza guardare la tastiera - di tenere premuto il tasto shift (difettoso!) e nel contempo premere il tasto "ò" in un portatile toshiba?

vogliamo aprire un tread sull'ardua arte della dattilografia su un portatile toshiba?
se vuoi ci scrivo un libro.
Per esempio è alquanto strano che il tasto enter sia posto in linea con il tasto ° rendendo difficile premere il tasto ù posto in una posizione diversa rispetto alle normali tastiere qwerty.

poi magari parliamo pure del sesso degli angeli se non è troppo ot.

poi magari mi spieghi perché ti sembro un po' troppo grezzo quando rispondo a chi bestemmia paragonando Mike ad un pezzo di storia.
Io non sono calmo di natura ma paragonare mike ad un pezzo di storia è come paragonare un diamante allo zerbino che ho davanti alla porta.
inc...è umano!

lufo88 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mike J. Lardelly ha detto...

adal,

la storia la fanno i belli e i brutti. Anche Hitler e Napoleone hanno fatto la storia ma ben pochi si sognano di elogiarli.

lufo88 ha detto...

@adal
quello che ti ostini a non capire è che hai voluto fare il saccente, ma hai sbagliato anche tu.

Quello che non vuoi capire è che sei stato incivile.

Per il "pezzo di storia" c'è poco da dire, per la TV italiana è un pezzo di storia. È un fatto! Non è un'opinione.

ciao ciao

Anonimo ha detto...

quello che voi non capite invece è che a me non piace mike. non piaceva da vivo e non piace da morto. E' una mia opinione personale. le sue gaff invece sono dati di fatto.
anche la Bellucci è un pezzo di storia, pure Taricone del grande fratello è un pezzo di storia. e allora?
secondo me ci sono ben altre persone che meritano di essere ricordate per ciò che hanno fatto e che hanno lasciato.
Poi se volete che sia ipocrito posso dire che da vivo non mi piaceva e che ora è da oscar.
Ma a me il teatro piace poco e di recitare il ruolo dell'addolarato di turno ogni volta che muore qualcuno non mi va molto.
Se vi piace il "così è se vi pare.." va bene.
e buona notte alla sincerità.
Io sono sincero. Dico quello che penso senza peli sulla lingua.
Non posso parlare bene di qualcuno che non ho mai sopportato perché è morto e perché sarebbe brutto parlarne male.
Non si tratta di fare il saccente.
Ma io non mi sento di paragonare Mike ad altri che hanno fatto la storia della tv italiana.
Non sarebbe rispettoso nei loro confronti.
Ma possibile che ogni volta che muore qualcuno della tv, subito critiche sperticate sempre e comunque positive. Mai nessun difetto, mai nessun neo. Ogni volta che muore qualcuno è Santo a prescindere. Poi magari da vivo veniva criticato a volontà.
vi sembra coerente questo?

ammirate una persona perché è morta!

che cosa avrebbe fatto per la cultura italiana, in che modo è determinante nella letteratura mondiale e nella tv universale.
rispondete invece di attaccarmi con fallacie ad personam.

vi rendete conto che mi attaccate perché ho espresso un'opinione e perché ho scritto "o" invece di "ò"?

prima ero nervoso ma ora mi viene da ridere.
Pirandello ci scriverebbe una commedia!!

Anonimo ha detto...

questa me l'ero persa.

incivile forse perché ho detto che Mike, a mio avviso, è un somaro?
rivedetevi gli sfondoni che ha detto in vita poi ne riparliamo.

certo se lo vogliamo paragonare al puttanesimo televisivo degli ultimi 10 anni allora Mike è da Nobel per la letteratura ma complessivamente non è questo "padre della lingua italiana" che volete che sia.

Se poi volete metterlo alla pari con Dante fate pure ma non vi lamentate se divento "grezzo".

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

quello che voi non capite invece è che a me non piace mike

Guarda che lo abbiamo capito eccome. Quello che trovo criticabile è il modo in cui hai espresso il tuo sentimento.


le sue gaff invece sono dati di fatto.

...Poi se volete che sia ipocrito posso dire che da vivo non mi piaceva e che ora è da oscar.


Mike forse no, ma le tue gaffes sì.


considerato che ho fatto un solo errore non è possibile, dico possibile, che si possa trattare di un errore di battitura?

Ti sei appena risposto da solo.

AndreaS ha detto...

adal,

i tuoi sgrammaticati commenti, se non fosse per il contenuto di cattivissimo gusto, sarebbero esilaranti, considerando che vengono scritti da uno che sta dando dell'ignorante ad una persona appena deceduta.
Non ti piace Mike Bongiorno, né da vivo né da morto? Pace. Noi ce ne faremo una ragione, tu cortesemente evita commenti acidi e colmi di astio nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Quanto alla famosa gaffe "dell'uccello", qui lo stesso Mike insieme alla Longari confermano la natura leggendaria del fatto.

AndreaS

Anonimo ha detto...

bene allora se il problema non è l'errore di battitura che senso ha sottolinearmelo in almeno 5 messaggi?

il mio sentimento lo posso esprimere in altro modo se vuoi ma la sostanza non cambia molto.

se scrivo


"mike era un uomo fortemente sopravvalutato, volutamente ignorante, allergico alla cultura, famoso per i suoi sfondoni di tipo sessuale, lessicale, grammaticale"

sono un incivile?

le stesse cose con parole diverse (ma il tono a volte è lo stesso e il modo di esprimere la critica a volte è pure più duro) le ha scritte Eco.
incivile anche Eco?

chi non si conforma è incivile?

secondo me è incivile paragonare - come ho letto anche nel televideo - Mike ad una sorta di padre della lingua italiana, una specie di eroe dell'italiano medio.
Dimenticandosi magari di chi - come Manzi - l'italiano lo insegnava veramente e pure in tv, senza allusioni sessuali, doppi sensi e volgarità varie.

ma evidentemente gli italiani hanno poco memoria.

il modo di esprimermi sarà poco ortodosso ma anche il modo di idolatrarlo e santificarlo senza ritegno appare veramente ripugnante.

Giovanni ha detto...

Adal,
si può criticare senza essere offensivi.
Non ti piaceva l'italiano di Mike? padronissimo.
Vuoi dire che non ti piace la santificazione dei morti "a prescindere" ? Padronissimo.
Personalmente concordo ma vorrei ricordarti uno che davvero ha fatto l'italiano "...virgin di servio encomio e di codardo oltraggio...".
Ma perché esprimere le tue opinioni con toni così accesi?
Penso di poter dire che tutti ti capiscono anche se usi toni più calmi.
Poi dobbiamo ricordarci tutti che quello che è morto è un essere umano, che lascia anche degli affetti e che un poco di rispetto per uno che certamente non è stato un malfattore, è senso di civiltà.

Giovanni

Unknown ha detto...

Leggendo Adal, penso che Severgnini sia stato proprio una Cassandra.

Pape

lufo88 ha detto...

@Adal
"be' che dire? state messi proprio male."
Oltre allo scarso senso di civiltà di questa frase, c'è anche un grosso sfondone.
Se ti pare civile il tuo modo di fare ok :-)

anche la Bellucci è un pezzo di storia, pure Taricone del grande fratello è un pezzo di storia. e allora?
Non facciamo confronti scemi, per cortesia.

Per il resto ha già detto tutto Paolo (Attivissimo).

ciao :-)

Anonimo ha detto...

Io penso che i personaggi noti abbiano una responsabilità enorme.
Mike ha creato un personaggio senza dubbio geniale, anzi, troppo geniale.
Voglio dire che quando uno recita da ignorante ingenuo, facendo gaffes, etc. pochissimi colgono il senso del personaggio...gli altri colgono ciò che vedono. E ciò che egli lasciava vedere oggettivamente è un personaggio diseducativo.
La sua arroganza e presunzione poi non ne migliorano la figura.
Ho sempre pensato che una persona intelligente capisce quando è ora di "dire basta", quando ha l'onestà ed il coraggio di ammettere che è alla frutta...e quando uno a ottant'anni è pronto a ripresentare lo stesso copione con un'avidità mascherata da "voglia di fare"...è alla frutta. Da molto tempo speravo che "sparisse dalla scena" e mi dispiace immensamente che sia stata la morte a costringerlo.

Anonimo ha detto...

Andreas fammi la cortesia

ignorante dal vocabolario della lingua italiana

"che non conosce una determinata materia o disciplina"

"che è privo di cultura e di istruzione".

Per sua stessa ammissione Mike si è dichiarato privo di cultura e di istruzione.
Lo era da vivo. ora puoi spiegarmi come - da morto - sia diventato un letterato o un erudito?

a parte gli errori di battitura cosa vedi di sgrammaticato in ciò che scrivo?

a dimenticavo.

scrivo alla casa editrice Signorelli per consigliargli di modificare la voce?

il termine "ignorante" non si applica - a quanto pare - a chi è morto da poco e a mike Bongiorno in particolare.

ricordati pure di dare dell'incivile ad Eco che ha espresso un giudizio critico su Mike in un suo libro.

e non si è limitato a dargli dell'ignorante.

Anonimo ha detto...

Perdonate le castonerie linguistiche! :D
Non ho riletto prima di pubblicare :D

lufo88 ha detto...

"a parte gli errori di battitura cosa vedi di sgrammaticato in ciò che scrivo?"
L'ho scritto sopra. State al posto di siete.

ciao ciao

Replicante Cattivo ha detto...

Resta il fatto che se uno vuole venire a parlare dell'ignoranza della gente, poi non può giustificarsi dicendo che gli fa male il mignolino o che la sua tastera (casualmente) è malfunzionante. Anche perchè ci sarebbe da discutere pure sulla punteggiatura e su un uso quantomeno discutibile delle subordinate.

E a questo punto forse eventuali errori di pronuncia di un italoamericano bilingue potrebbero anche essere perdonati.

Dopodichè se si vuole continuare a credere che una persona "ignorante" possa essere stata giornalista, attore, presentatore, vicepresidente di Finivest/Mediaset e tutte le altre cose che ha fatto Mike Bongiorno...beh, allora forse gli acculturati dovrebbero chiedersi dove hanno sbagliato.

Anghelos ha detto...

Adal, ma tu la Fenomenologia di Mike Bongiorno l'hai mai letta?
Perché, come Eco stesso ha detto in una successiva riedizione del Diario minimo, quello è uno dei suoi pezzi più citati a sproposito da colti ed incliti.
Ricordiamo che quel pezzo è degli anni '60, anni importantissimi per la storia della tv italiana e per la carriera di Mike Bongiorno, ma non dimentichiamo che da allora è passato un quarantennio, in cui Mike ha continuato a fare tv, con uno stile che è anche mutato con l'età.
Tra l'altro Eco criticava il personaggio televisivo Mike, non certo la persona, e tutto il ragionamento sulle gaffe, sulla cultura quantitativa anziché qualitativa e via dicendo lo ha fatto non certo per dare a Mike dell'ignorante, ma per fare una riflessione sulla tv e i modelli proposti.

Anonimo ha detto...

Mike non era ignorante.
Lo era il suo personaggio.
Personaggio che però è troppo complesso per il pubblico italiano.
Mi spiace solo per l'arroganza e l'avidità.
Continuare ad oltranza con la stessa minestra fino a quell'età è una caduta di stile.

Anonimo ha detto...

"Mike ha creato un personaggio senza dubbio geniale, anzi, troppo geniale.
Voglio dire che quando uno recita da ignorante ingenuo, facendo gaffes, etc. pochissimi colgono il senso del personaggio..."

si è vero sono stato abbastanza sgarbato e mi sono lasciato prendere un po' troppo. Ho anche insultato e non tanto velatamente.

da oscar.

ma quando si leggono simili commenti come questo qui sopra come si fa a rimanere calmi e compassati.

un personaggio geniale? una persona che recita.. praticamente un attore.

ma siamo sicuri che fosse un attore?
le papere che ha preso erano papere, perché giustificarle tirando fuori una presunta genialità?
genialità in cosa?
se io scrivessi qui che Einstein è un povero demente e che la Bellucci è un genio della fisica teorica e qualcuno mi rispondesse con toni molto forti, avrebbe senso arrabbiarmi?

no lo chiedo perché mi pare che si stia arrivando a questi livelli.
da letterato, ad uomo che merita grande rispetto (il perché mi è ignoto) a uomo geniale e anche ad attore..
che dite lo proponiamo per l'oscar alla carriera?

Replicante Cattivo ha detto...

Per sua stessa ammissione Mike si è dichiarato privo di cultura e di istruzione.
Lo era da vivo. ora puoi spiegarmi come - da morto - sia diventato un letterato o un erudito?


Eh sai, a volte capitava che in quegli anni la gente non avesse soldi per studiare oppure che dovesse partire per la guerra...dopodichè non è questo che fa l'intelligenza di una persona, anche perchè in quegli anni molta gente non aveva la terza media e non per questi sono cresciuti tutti stupidi (anzi, chissà se oggi, con tutte queste lauree che fioccano, i giovani sono più intelligenti).

Dopodichè se vuoi insistere sull'ignoranza di Bongiorno per via di qualche strafalcione -che dovresti citare, perchè io non me ne ricordo- o delle sue gaffes, allora davvero ti conviene smettere di scrivere, perchè non è che tu stia dando un'idea migliore.

puffolottiaccident ha detto...

Quante sono le sviste di Mike Buongiorno nella sua carriera?

Quanti anni ha lavorato?

Io penso che ne abbia commesse meno di tanti altri.

E come qualcuno ha già detto, il nuovo significato dei doppi sensi era piuttosto preciso, e fra le citazioni che ricordo a memoria non ci sono affatto sviste grammaticali o lessicali.

"Lei deve essere un sub eccezionale"

"No, sono solo un sub normale"

bè, è all' indicativo presente, comunque anche nelle altre non mi pare ci siano discordanze fra articoli e sostantivi, errori nella coniugazione dei verbi o generiche eccezioni nella formulazione..

Anonimo ha detto...

guarda che anche io sto criticando il personaggio televisivo non sto facendo la psicanalisi della persona e dell'ego più intimo di Mike Bongiorno. Non ho presunzione di entrare nella mente delle persone.
Il personaggio televisivo è a mio avviso quello che è. Una persona priva di spessore culturale. Un personaggio televisivo che faceva allusioni sessuali spesso rivolte ai concorrenti senza rispetto per loro.
Senza alcun tipo di rispetto.
Della persona intima, dell'uomo fuori dalle scene non so nulla e la mia critica è rivolta all'uomo televisivo.

Anonimo ha detto...

"Il personaggio televisivo è a mio avviso ... critica è rivolta all'uomo televisivo."

In questi termini mi sento di concordare con te.

Anonimo ha detto...

Però noi siamo tristi per la scomparsa di Mike, non del personaggio televisivo.
E come già detto prima Mike non merita quelle accuse.

Replicante Cattivo ha detto...

le sue gaff invece sono dati di fatto.

Talmente dati di fatto che rimarrà il dubbio che fossero concordate a tavolino o volutamente improvvisate dallo stesso Mike. Cambia disco.


anche la Bellucci è un pezzo di storia, pure Taricone del grande fratello è un pezzo di storia. e allora?


Anche la testata di Zidane è un pezzo di storia, così come le corna di Berlusconi nella foto di gruppi. Certo però non si possono paragonare quei momenti alla battaglia di Waterloo. Tu hai fatto la stessa identica cosa.

Who's Morena? ha detto...

Il sig. Bongiorno era un professionista eccezionale.
La sua professionalità ed integrità sono leggendarie tra gli addetti ai lavori.

Mai un pettegolezzo, mai una parola fuori posto. Un uomo d'altri tempi che sapeva molto bene cosa significa lavorare.
Tutte le persone che hanno lavorato con lui, lo considerano un Maestro.

Ha reso "moderna" la televisione italiana, ha inventato la televisone commerciale.
Ha sempre rispettato il suo pubblico, quel pubblico Popolare, con la P maiuscola, che i cosiddetti Intellettuali disprezzano e che lui non ha mai tradito.

Il Signor Mike Bongiorno era una persona perbene.

logan7 ha detto...

@ adal

bene allora se il problema non è l'errore di battitura che senso ha sottolinearmelo in almeno 5 messaggi?

Il problema è che il tuo non era un errore di battitura. Da come hai descritto l'errore sembra che con la tua tastiera per scrivere ò devi premere (shift)+o. Sei così (pre)occupato di evitare contorsionismi che non ti sei accorto che il tasto ò normalmente cade proprio sotto il mignolo della mano destra. E se lo premi con il tasto (shift) ottieni ç.

il mio sentimento lo posso esprimere in altro modo se vuoi ma la sostanza non cambia molto.

Già. Infatti non capisco perché insisti. La sostanza del tuo discorso è chiara.

"mike era un uomo fortemente sopravvalutato, volutamente ignorante, allergico alla cultura, famoso per i suoi sfondoni di tipo sessuale, lessicale, grammaticale"

sono un incivile?


No, ma dimostri di non sapere di cosa stai parlando.

A meno che adesso non stupisci tutti svelando che frequentavi Mike da anni e lo conoscevi meglio di chiunque altro sulla faccia della terra.

le stesse cose con parole diverse (ma il tono a volte è lo stesso e il modo di esprimere la critica a volte è pure più duro) le ha scritte Eco.
incivile anche Eco?


Forse no, ma paragonarsi ad Eco mi sembra un po' azzardato.

chi non si conforma è incivile?

Forse no, ma chi insiste lo diventa.

secondo me è incivile paragonare - come ho letto anche nel televideo - Mike ad una sorta di padre della lingua italiana, una specie di eroe dell'italiano medio.
Dimenticandosi magari di chi - come Manzi - l'italiano lo insegnava veramente e pure in tv, senza allusioni sessuali, doppi sensi e volgarità varie.


L'hai ripetuto di nuovo. Forse a forza di scriverlo diventerà più vero.

ma evidentemente gli italiani hanno poco memoria.

Sulla tua tastiera ti hanno combinato qualche casino... hai anche il tasto della o al posto di quello della a. No, aspetta... il tasto della o era al posto di quello della ò...

il modo di esprimermi sarà poco ortodosso ma anche il modo di idolatrarlo e santificarlo senza ritegno appare veramente ripugnante.

Già.

Pazienza.

Replicante Cattivo ha detto...

a parte gli errori di battitura cosa vedi di sgrammaticato in ciò che scrivo?

a dimenticavo.


BUM!

Anonimo ha detto...

va be ragazzi ci rinuncio. Poi dite che sono i complottisti che hanno i paraocchi.

di sfondoni ne ha presi talmente tanti che elencarli è quasi impossibile. basta andare su youtube.

uno degli ultimi programmi di Mike, un quiz di 2 o 3 anni fa, ne era colmo.
Praticamente uno sfondone ogni 5 minuti.
Ma ormai per voi è come San Francesco o come Gesù crocifisso!
non è che voglio farvi cambiare idea. per carità. è impossibile e non me ne frega niente. Solo che dare dell'incivile a me quando stiamo parlando di una persona che con la lingua italiana ci andava a cazzotti..

passata la sbornia della morte di Mike, fra qualche anno, quando lo avrete riportato sulla Terra, dal monte Olimpo ove lo avete riposto, forse lucidamente riuscirete a vederlo come un uomo con limiti e pregi (che tutti hanno).
al momento lo vedete come un Dio, solo con pregi altissimi.

io me ne vado a letto.

permettetemi un'ultima battuta, questa volta molto pesante...

non bisogna mai abusare di fenciclidina per via endovenosa, in dosi massicce, anche perché nel mercato c'è di meglio e più a buon mercato.

ecco questa battuta è veramente incivile. Così almeno potrete discutere sulla prima cosa veramente incivile e volgare che ho detto e non sul vuoto assoluto.

buona notte

Who's Morena? ha detto...

Uff

Questi ragazzini che se ne vanno e si portano via i giocattoli sono insopportabili..

Replicante Cattivo ha detto...

Modalità DEBUNKER On

di sfondoni ne ha presi talmente tanti che elencarli è quasi impossibile. basta andare su youtube.

E allora visto che ne ha fatti così tanti, non avrai problemi a farcene sentire qualcuno. Noi non siamo in grado di trovarli.

Ovviamente per "sfondoni" intendiamo errori grammaticali.

Attendiamo con pazienza...

Anonimo ha detto...

Guarda che qua nessuno sta santificando Mike.
Semplicemente si sta discutendo sulla dipartita di un uomo che è parte integrante della storia del nostro paese.
Dei difetti anche se ne discute. Nei mei post precedenti ho dedicato ampio spazio a questo.

Replicante Cattivo ha detto...

uno degli ultimi programmi di Mike, un quiz di 2 o 3 anni fa, ne era colmo.

Praticamente uno sfondone ogni 5 minuti.


Beh, comunque sono meno dei tuoi; oltretutto in un settantenne italoamericano sarebbe comunque giustificabile qualche errore, sempre che ne abbia fatti (noi aspettiamo i tuoi video)


Ma ormai per voi è come San Francesco o come Gesù crocifisso!
non è che voglio farvi cambiare idea. per carità. è impossibile e non me ne frega niente. Solo che dare dell'incivile a me quando stiamo parlando di una persona che con la lingua italiana ci andava a cazzotti..


Da che pulpito.


passata la sbornia della morte di Mike, fra qualche anno, quando lo avrete riportato sulla Terra, dal monte Olimpo ove lo avete riposto, forse lucidamente riuscirete a vederlo come un uomo con limiti e pregi (che tutti hanno).
al momento lo vedete come un Dio, solo con pregi altissimi.


Questa è una tua interpretazione, mi pare che qui nessuno stesse esaltando la persona (ad esempio a me stava antipatico) ma il professionista che si dedicava al lavoro con passione e competenza.
E non capiamo cosa ti spinga a venire a vomitare odio qui sopra, visto che è -mi pare- sia la prima volta che posti in questo blog.

Ora prima di postare qualunque altra cosa, cerca un video pieno di "sfondoni"

Who's Morena? ha detto...

Voi lo sapete che in questo sito c'è un thread da 5000 commenti, vero?

Scusate, faccio un po' di volantinaggio ;-)

Anonimo ha detto...

Giusto per pecisare...anche a me stava antipatico e giravo canale quando lo vedevo.

Replicante Cattivo ha detto...

non bisogna mai abusare di fenciclidina per via endovenosa, in dosi massicce, anche perché nel mercato c'è di meglio e più a buon mercato.

E si vede ;)

(scusate i post a singhiozzo, ho la tastiera col tasto 'invio' che balbetta e lo shift che stuzzica)

AndreaS ha detto...

fra qualche anno, quando lo avrete riportato sulla Terra, dal monte Olimpo ove lo avete riposto

Ci diresti cortesemente chi, in questa discussione, ha riposto Mike sul Monte Olimpo?

forse lucidamente riuscirete a vederlo come un uomo con limiti e pregi (che tutti hanno)

Qualcuno ha forse detto il contrario?

io me ne vado a letto.

Credo sia la cosa migliore che tu possa fare in questo momento.

non bisogna mai abusare di fenciclidina per via endovenosa, in dosi massicce, anche perché nel mercato c'è di meglio e più a buon mercato.

Non poteva mancare il degno finale.

AndreaS

Anonimo ha detto...

replicante qui si sta parlando di un paio di errori di battitura del sottoscritto.

vedo che neanche a voi ve ne frega poi tanto di Mike.

l'addio a Mike si è trasformato in una gara a chi piscia più lontano.

non so se questo è più patetico di quello che tu poi hai scritto.

"il professionista che si dedicava al lavoro con passione e competenza."

questa frase, caro replicante, è un insulto a chi con passione e competenza si dedica tutti i giorni al lavoro e a chi - magari - ci ha lasciato pure le penne facendolo.

a forza di pisciare più lontano state infangando la memoria di chi è migliore di mike ma non ha la possibilità magari di comparire in tv.

alla fine mi fate essere d'accordo con Sgarbi quando dice che Mike è il trionfo della retorica e "anni di tempo perduto".

parole sante.

nb.

vi mando qualcuno altro da insultare o alla fine vi autoinsultate da soli?

se permettete però vorrei salvare questa pagina, magari domani mattina. Così posso dire di aver incorniciato un esempio fulcido di trionfo della stupidità.

dalle risate mi sta passando il sonno...

ahahah

Who's Morena? ha detto...

non eri a nanna?

logan7 ha detto...

@ adal

"replicante qui si sta parlando di un paio di errori di battitura del sottoscritto."

Ti stai sottovalutando.

"Così posso dire di aver incorniciato un esempio fulcido di trionfo della stupidità."

Autoironia?

"dalle risate mi sta passando il sonno..."

Ma non avevi appena finito di scrivere che te ne stavi andando a letto? Subito dopo l'ultima battuta?

Coerenza?

Mike J. Lardelly ha detto...

adal, dimmi che non hai più di sedici anni.

Il concetto che esprimi è più o meno condivisibile, ma ti sei scaldato un po' troppo e automaticamente passi dalla parte del torto.

Mi viene quasi il sospetto che tu sia un provocatore inviato da Straker o Mazzucco.

Anonimo ha detto...

si ma mi è passato il sonno e mi sono alzato a vedermi un po' la tv e a leggere castronerie in internet.

ti sei accorto che fino ad ora avete solo attaccato la mia grammatica e non mi avete mostrato in che modo Mike sia un genio dell'umanità?

sto aspettando di sapere cosa avrebbe fatto di più di Tortora o magari Bramieri?
dai rimango ancora un po'.

e anche cosa avrebbe fatto di geniale?

dimmi la verità: Einstein chi era in confronto a Mike e poi è morto da tanto tempo... Mike è morto solo oggi.

D. ha detto...

Consiglio a tutti la lettura di "Fenomenologia di Mike Bongiorno", di Umberto Eco. È del 1963...

Mi permetto di fare un'affermazione di cui mi assumo tutta la responsabilità: La "Fenomenologia di Mike Bongiorno" è una BOIATA PAZZESCA!!!

A prescindere da Mike Bongiorno tutta l'analisi del libro non sta in piedi o starebbe in piede con chiunque altro soggetto(che ai fini della confutazione della tesi del libro è lo stesso).
Purtroppo Umberto Eco è uno dei pochi "grandi a prescindere" (con Fellini e Benigni) nonostante la spocchia e le ciofeche che ogni tanto pubblica (ultimamente spesso) bisogna muggire di ammirazione.
Ecco l'ho detto! Adesso mi calmo, prendo le pilloline bianche e vado a letto.

Mike J. Lardelly ha detto...

Bera,
confermo la tua impressione su Eco. Ha una genialità altalenante.

Antoniomeopata ha detto...

@ adal,
chi ha mai detto che Bongiorno era meglio di Bramieri, Corrado o altri? Si sta parlando di Bongiorno solo per ricordarlo, non si vuole infangare (non uso il tuo termine oxfordiano) nessuno degli altri presentatori.
E poi perché non posti un link con una serie interminabile di strafalcioni?
Perché non rispondi a chi ti ha fatto notare che la spiegazione a uno dei tuoi errori di battitura non sta in piedi?
Sei davvero inviato da qualche complottista?

Replicante Cattivo ha detto...

Ma come? Non eri andato a dormire?

replicante qui si sta parlando di un paio di errori di battitura del sottoscritto.

Paio? PAIO? Ma hai riletto tutti gli strafalcioni che hai scritto?
E il tasto shift...
E la O accentata...
Pure l'H...
La punteggiatura...


vedo che neanche a voi ve ne frega poi tanto di Mike.

l'addio a Mike si è trasformato in una gara a chi piscia più lontano.


In effetti ti si sta dando troppa importanza. Dillo che questa era la tua intenzione. Del resto se non sei andato a dormire vuol dire che eri troppo curioso di sapere se ti stavamo già ignorando...


non so se questo è più patetico di quello che tu poi hai scritto.

"il professionista che si dedicava al lavoro con passione e competenza."

questa frase, caro replicante, è un insulto a chi con passione e competenza si dedica tutti i giorni al lavoro e a chi - magari - ci ha lasciato pure le penne facendolo.


Apri il dizionario -questo sconosciuto- e cerca la parola DEMAGOGIA.
Cosa centra chi è morto sul lavoro? La dedizione al lavoro ce l'ha anche chi passava ore e ore in video e che a 85 ANNI, nonostatne avesse fatto di tutto e di più, non aveva intenzione di ritirarsi.
Anche la persona che testa i videogiochi o fa le fotocopie
può dedicarsi al suo lavoro con passione e competenza, anche se non ci lasciano le penne.


a forza di pisciare più lontano state infangando la memoria di chi è migliore di mike ma non ha la possibilità magari di comparire in tv.


Chi è migliore di Mike, sarà ricordato dalle persone da cui era circondato. Come tutti gli altri. Dove sta il problema?


vi mando qualcuno altro da insultare o alla fine vi autoinsultate da soli?


In questo blog passano troll molto migliori di te.


se permettete però vorrei salvare questa pagina, magari domani mattina. Così posso dire di aver incorniciato un esempio fulcido di trionfo della stupidità.


Un esempio che aumenta ad ogni post che lasci.

dalle risate mi sta passando il sonno...

Ognuno si diverte come può.
Comunque penso che pochi avranno creduto al fatto che saresti davvero andato a dormire. E chissà fino a che ora resisterai stanotte.

Anonimo ha detto...

mike ora mi sto divertendo. sto facendo la parte del troll.
E' ovvio che in questa boutade sono passato dalla parte del torto. il meccanismo è semplice e da antologia.

io scrivo una cosa in disaccordo con quello che scrivono gli altri. gli altri non concordano. io specifico perché non concordo. gli altri insultano. io faccio lo stesso e la conversazione va avanti così per un pezzo.

è un classico.

da manuale del perfetto troll.

Ci sono persone qui che dovrebbero insegnare l'arte del trollaggio.
alcuni commenti mi ricordano degli utenti di luogocomune.
la tipologia e il comportamento è identico.
Poi ovviamente ci sono caduto come un cretino e sono passato dalla parte del torto. Ora però è divertente.

anche lo spostamento dei paletti è da antologia.
io critico un tizio e faccio un errore di battitura. Mi si fa notare l'errore 2000 volte; io mi scaldo e ne faccio altri e la discussione si sposta sugli errori che faccio con tanto di prese per i fondelli varie.

siccome ora sto dalla parte del torto posso tranquillamente scrivere che alcune persone sembrano affette da turbe psichiche indotte dall'abuso di pcp e torazina.

comunque sto al gioco.
lo so fare pure io il troll. vogliamo andare avanti con questi giochini??

logan7 ha detto...

@ adal

"ti sei accorto che fino ad ora avete solo attaccato la mia grammatica e non mi avete mostrato in che modo Mike sia un genio dell'umanità?"

Grammatica, sintassi, ortografia. Un po' le stesse cose che tu hai attaccato di MB.

Perché usi due pesi e due misure?

E perché chiedi a noi una dimostrazione? Se MB non faceva altro che mettere in mostra la sua ignoranza, perché non rispondi a Replicante con i link che ti ha chiesto?

D. ha detto...

Dal mio commento precedente risulterà evidente a tutti che non sono tra quelli che ha imparato l'italiano tramite Mike Bongiorno :D.
Oppure sì?

Replicante Cattivo ha detto...

si ma mi è passato il sonno e mi sono alzato a vedermi un po' la tv e a leggere castronerie in internet.

Ah ah ah ah ah ah ah ah ah. Certo, come no.
Dal tuo annuncio "vado a dormire" quante volte hai premuto il tasto F5 in attesa che si parlasse di te?
Guarda che non ti crede nessuno.

Anonimo ha detto...

quando mai ho parlato di morti sul lavoro!

io alludevo ad altri morti non a quelli sul lavoro. Certo ora mi ci fai pensare ma ci sono tanti altri morti non ricordati e non solo quelli sul lavoro.

ma allora siete troll professionisti.

accidempoli. lo spostamento dei paletti, attacco ad personam.
la falsa indignazione, l'aria di scherno.

e si questo è trollaggio professinista.

ve lo ha insegnato Mazucco?

logan7 ha detto...

@ adal

"vogliamo andare avanti con questi giochini??"

In quanti siete? Solo per curiosità...

Replicante Cattivo ha detto...

sto aspettando di sapere cosa avrebbe fatto di più di Tortora o magari Bramieri?
dai rimango ancora un po'.


Nessuno ha mai paragonato Mike ad altri...
...e comunque siamo in attesa dei tuoi video sugli "sfondoni" di Mike. Visto che non hai sonno e non sai cosa fare, potresti cercarli su youtube. Dai, su...

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

adesso basta.

Non menare il can per l'aia. Mostraci le prove di questi presunti strafalcioni di Bongiorno, come ti è stato chiesto, se vuoi proseguire la discussione.

logan7 ha detto...

@ adal

"ve lo ha insegnato Mazucco?

Accidenti... ti hanno fregato la z prima che tu avessi il tempo di premerla per la seconda volta.

Who's Morena? ha detto...

Adal,

Fai il bravo bambino e torna a dormire, su.

puffolottiaccident ha detto...

un fulcido sfondone.

Your name is on my fish, Adal.

(Lo so, lo so, che il termine corretto è "cock", ma io ho un acquario, non un pollaio.)

AndreaS ha detto...

l'addio a Mike si è trasformato in una gara a chi piscia più lontano.

E a quanto pare tu sei l'unico partecipante.

ti sei accorto che fino ad ora avete solo attaccato la mia grammatica e non mi avete mostrato in che modo Mike sia un genio dell'umanità?

Ripeto: a questo punto è molto meglio che tu vada a letto. Hai le idee piuttosto confuse e, ad ogni post che scrivi, il tuo atteggiamento tende sempre più verso quello del Fuffaro DOC.

AndreaS

Replicante Cattivo ha detto...

Adal, vai a nanna che domani c'è scuola.
Hai avuto il tuo momento di attenzione, cerca di godertelo.

Anonimo ha detto...

avete detto che mike è un genio. dimostratemelo! lo devo dimostrare io che non lo reputo tale??

altro esempio di fallacia. ma non mi ricordo il nome...

io sono disposto ad andare avanti a lungo.

ora che facciamo passiamo all'insulto diretto??
scrivo qualche errore per farvi contenti oppure vi lascio la mano e passo?

logan7 ha detto...

@ adal

"io sono disposto ad andare avanti a lungo."

Ecco, bravo. Vai avanti. A lungo.

E non guardare indietro.

Replicante Cattivo ha detto...

Cavoli, ma pure su Mike Bongiorno bisogna avere a che fare con i comportamenti da complottista?

Anonimo ha detto...

ecco allora ti cito le gaff

http://www.youtube.com/watch?v=GleJb3Z-rVk&feature=PlayList&p=FB8DDCB1F0B705A7&playnext=1&playnext_from=PL&index=7

http://www.youtube.com/watch?v=1Rpv1a_b8nc&feature=PlayList&p=AB6646026B8D7D81&playnext=1&playnext_from=PL&index=59


ecco così faccio prima sono talmente tante

http://www.youtube.com/watch?v=1Rpv1a_b8nc&feature=PlayList&p=AB6646026B8D7D81&playnext=1&playnext_from=PL&index=59

hai presente Pio ics invece di Pio X (decimo).

oppure il papà invece di papa.

trovi tutto qui.

ovviamente per voi saranno fotomontaggi è ovvio.

puffolottiaccident ha detto...

altro esempio di fallacia.

Perfetto esempio, ti è stato chiesto di mostrare uno o più video che evidenziano la tua posizione, che risulta:

"Mike ha costruito degli enunciati errati dal punto di vista linguistico."

Hai uno o più esempi con cui scuotere i cinici?

logan7 ha detto...

@ Replicante Cattivo

Che poi non manca certo chi critica MB, ma per lo meno lo fa con stile. E voglio sperare anche con autocritica.

Anonimo ha detto...

adesso io vi ho riportato le gaff che potete gustarvi in questi filmati di youtube, ovviamente avrete da ridire è ovvio fa parte del gioco.

ora però per correttezza mi elencate tutte le cose geniali che Mike Bongiorno avrebbe detto o fatto nella sua carriera?

vedete voi io ho riportato i link che voi magari non leggerete (anzi legerete..guardate vi regalo pure un errore per farvi contenti!!)

ditemi cosa pensate dei filmati.

Who's Morena? ha detto...

Adal,

La tua maleducazione è fastidiosa.

Anonimo ha detto...

puffola ho riportato i link sopra.

li hai visti o la tua è malafede?

mi esprimo in lessico a te consono?

quelli sopra essere link a filmati in cui Mike Bongiorno prendere tante papere.

Anonimo ha detto...

mi avete chiesto le prove di ciò che dico e vi ho postato i link con varie papere li volete vedere si o no

http://www.youtube.com/watch?v=1Rpv1a_b8nc&feature=PlayList&p=AB6646026B8D7D81&playnext=1&playnext_from=PL&index=59

che fate volete le prove e poi vi rifiutate di guardarle?

ma uno che deve pensare!

poi vi lamentate se si perdono le staffe.

suvvia

logan7 ha detto...

@ adal

"ditemi cosa pensate dei filmati."

Che non li hai capiti. Che non sono di sicuro prove a sostegno delle tue tesi. Che stiamo perdendo tempo.

Replicante Cattivo ha detto...

E tu per la storia di Pio Ics (e se vuoi ti dico pure quella di Paolovì, ovvero Paolo Sesto) lo consideri uno che fa sfondoni ogni 5 minuti?

Ma ti rendi conto della differenza tra una gaffe e uno strafalcione?

Mike faceva doppisensi, diceva frasi a sproposito (come quando dice al tizio sensa voce "vedrà che torna a posto), chiedeva alle donne come stava il loro marito per scoprire che erano vedove...dove sta l'ignoranza in tutto questo?

Fare figure di questo genere non è assolutamente legato all'ignoranza: si tratta di ingenuità, imbranataggine...oppure tanta furbizia (perchè alcune gaffes sono chiaramente preparate).
A me sembra che Mike parli sempre un italiano corretto, sia a livello di grammatia che di pronuncia...cosa che tu invece non sei riuscito a fare in tutti i tuoi post.

Tralaltro non sei nemmeno riuscito a scrivere correttamente la parola GAFFE (o GAFFES al plurale). Magari ti si è rotta anche la E sulla tastiera, vero?

Quindi ora, metti la coda tra le gambe e vai a nanna.

Anghelos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Antoniomeopata ha detto...

Piccola precisazione, nessuno ha mai negato che Bongiorno abbia commesso degli "errori", ma bisognerebbe anche far notare come molte sue gaffes sono presunte. Tanto per citare il caso di "X", letto ics e non come "decimo" bisogna sempre tenere presente che queste situazioni facevano sorridere il teleascoltatore e spesso rappresentavano errori comuni per molte persone. Insomma non si può sapere quanto fossero voluti e quanto no, inoltre si tratta di errori di lettura e non di sbagliare completamente la pronuncia di una parola.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Logan7

Ma a me va benissimo che ci sia chi lo critica. Come ho detto, a me non ispirava simpatia e mai e poi mai l'avrei voluto come senatore a vita. Dopodichè, sul professionista, non si discute.

Anderson ha detto...

Adal, faccio finta di essere un tuo caro amico, di quelli che conosci dai tempi dell'asilo (da circa 5 anni quindi). La mia mano sinistra poggia sulla tua spalla destra, in segno di evidente stato empatico. Vieni via dai, andiamo, ti offro un gelato e ci rilassiamo un po'.

Anonimo ha detto...

???!!!!

"Che non li hai capiti. Che non sono di sicuro prove a sostegno delle tue tesi. Che stiamo perdendo tempo."

pag.4 manuale del contorzionismo logico-fallacie tratto dal manuale del complottista e del troll medio.

quod erat demostrandum.

longan sei un troll di secondo livello vero?

logan7 ha detto...

@ Replicante Cattivo

La pensiamo allo stesso modo.

puffolottiaccident ha detto...

Intanto è "Gaffes"...

Poi, magari non capisci la genialità di certe gags perchè non sai destreggiarti con le parole, mio clilotefilo amico.

(Si, ragazzi, ovviamente lo sapevo che clilotefilo è un sostantivo.)

Mike Buongiorno è deceduto, ma penso che se fosse fra noi ci esorterebbe ad avere un minimo di attitudine.

Who's Morena? ha detto...

Adal,

Consiglio numero 1. Non insultare Logan.

Consiglio numero 2. Vai a nanna

Consiglio numero 3. Le persone, vive o morte, si rispettano

Consiglio numero 4. Non rispondermi.

Anderson ha detto...

manuale del contorzionismo

Adal, il gelato si scioglie!

logan7 ha detto...

@ adal

"quod erat demostrandum."

Dal tuo secondo post.

E' esilarante vedere come insisti e persisti negli sfondoni.

Prez ha detto...

adal ha detto...

Un sacco di sciocchezze.

Se non hai niente di gentile da dire a proposito di un Signore che ha rischiato la buccia nei campi di concentramento, ha intrattenuto il suo pubblico per oltre cinquant'anni e ci ha appena lasciati, potresti anche tacere.
Avere una tastiera a disposizione non comporta l'obbligo di usarla.

A me, come a molti altri, mancherà.

logan7 ha detto...

@ Prez

"Avere una tastiera a disposizione non comporta l'obbligo di usarla."

Tranquillo. Non la sa usare. E poi è piena di bugs.

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

FAIL.

Nessuno di quei video è esempio di "sfondoni" di grammatica, di "una persona che faceva un errore ogni tre parole.." e di "allusioni sessuali spesso rivolte ai concorrenti senza rispetto per loro."

Hai avuto ampia occasione, e l'hai sprecata. La discussione è finita. So long.

Unknown ha detto...

Dei flame sulla grammatica di Mike Bongiorno... bah.

logan7 ha detto...

@ Morena

Consiglio numero 1. Non insultare Logan.

"Mi fai morire, Morena." (cit.)

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
puffolottiaccident ha detto...

La grammatica di Mike Buongiorno mi sembra ineccepibile anche in quelle che avrebbero dovuto essere "prove contrarie"

Who's Morena? ha detto...

Adal,

Da te non si pretende nulla. Se non ci arrivi da solo è inutile che te lo si spieghi.

Ora saluta e vai a dormire.

Paolo Attivissimo ha detto...

Il flame è finito. Per tutti. Grazie.

Who's Morena? ha detto...

Attivissimo ha usato il "potere".
Fantastico!

Antoniomeopata ha detto...

@ Replicante, @ Logan,
io non guardavo i programmi di Bongiorno, semplicemente non mi piacevano. Però da qua arrivare a negare che è stato uno dei più importanti personaggi televisivi italiani mi sembra eccessivo. Qualcuno ha chiesto cosa ha fatto di importante, semplicemente ha "inventato" la televisione italiana. Prima trasmissione televisiva della Rai, primo quiz televisivo, 11 edizioni di San Remo, presente in Mediaset come autore e presentatore fin dalla nascita del gruppo stesso. Sono cose di poco conto? Stiamo parlando di una persona che stava ancora lavorando nella tv italiana, di una persona la cui vita è esattamente coincidente con la televisione italiana. Una persona che ha saputo intrattenere generazioni di persone, ovvio che ad alcuni poteva non piacere, ma queste sono opinioni, i fatti sono altri...

logan7 ha detto...

@ adal

"ma voi dimostrate diverse cose."

Tu solo una, sempre la stessa. Inizia a diventare una cosa monotona.

"dilegiate ma dite che lo faccio io"

Appunto.

Io non so neppure cosa significa, dilegiare.

logan7 ha detto...

Paolo Attivissimo

"Il flame è finito. Per tutti. Grazie."

Ricevuto, forte e chiaro.

Replicante Cattivo ha detto...

Ragazzi...Mike Bongiorno è riuscito a fare anche questo :)

Chi l'avrebbe mai detto? Un bel flame su di lui...
Forse Mike, davanti a una persona come Adal, avrebbe reagito con le sue celeberrime incazzature, come quella contro Antonella Elia o contro la concorrente che si era imboscata i foglietti con gli appunti.

O forse avrebbe semplicemente detto "Allegriaaaaa" :)

martinobri ha detto...

Addio, Mike.
Da tempo ormai le tue trasmissioni viaggiano nello spazio, ad anni luce di distanza. Diventeranno sempre più lontane e sempre più deboli, ma noi non ti dimenticheremo.

Antoniomeopata ha detto...

Beh, direi che a questo punto non ci resta che ricordarlo con uno dei suo slogan più famosi.
"Allegria!!!"
Non che ci sia qualcosa di allegro nella morte di una persona, ma sicuramente c'è stata veramente tanta allegria nella sua immagine televisiva.
Grazie Mike.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...

Ma davvero per voi Mike Bongiorno rappresenta il meglio dell'Italia?

Bho. Sarà che i miei ricordi sulle sue trasmissioni si fermano a Genius e la Ruota della Fortuna.

Comunque tutta quest'acrimonia nei confronti di Adal mi sembra un tantino esagerata. In fondo ha solo espresso un opinione. Magari con una certa mancanza di tatto, ma non si può pretendere che tutti siano dei campioni di sensibilità. Volemosse bene, dài. :)

Unknown ha detto...

Ahi ahi ahi signor Adal, mi sa che qui l'unico che casca sull'uccello sei tu visto che quella frase Mike non l'ha MAI detta.

logan7 ha detto...

@ adal

Prova a leggere questo, magari capisci la differenza tra gaffes e gags.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Antonio

Certo, ma perchè dici queste cose a me e Logan? :)
La pensiamo esattamente come te, non devi farle a noi queste precisazioni.

Alla fine, che piacesse o no, Mike è stato come Jacko: nel suo campo era il numero uno. Ha commesso degli errori, degli scivoloni, ma non si è mai fermato. E nel caso di Mike, la sua voce, i suoi gesti, i suoi programmi, hanno fatto parte della vita di tutti (o quasi) per 50 anni.
Chi altro ci è riuscito?

Nessun politico dura così tanto.
La carriera effettiva di cantante ancor meno e solo pochi attori riescono a legare così tante generazioni.

Come Mike ci sono solo Corrado, Baudo e Vianello. Quando se ne andranno loro, sarà definitivamente chiuso un capitolo della nostra storia.

Unknown ha detto...

@rep:

hai dimenticato piero angela

Mike J. Lardelly ha detto...

Mi pare di aver capito che Adal non ha ancora afferrato la differenza tra errore grammaticale e doppio senso/figuraccia.

Sul cattivo gusto di certe gaffes, come quella citata del cetriolo, non ci piove. Ma questo è un altro discorso. A me interesserebbe piuttosto capire come Mike potesse permettersele con nonchalance in programmi guardati da bambini e anziani senza la minima conseguenza.

puffolottiaccident ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=pPdTHkLpdqo&NR=1

Qui ha una presenza di spirito davvero encomiabile.

Anghelos ha detto...

@Replicante cattivo:
Nessun politico dura così tanto

Beh, vogliamo parlare di Strom Thurmond? :)

Replicante Cattivo ha detto...

Concordo sul fatto che la litigata con Sgarbi fu uno scivolone di Mike Bongiorno, che non aveva capito il senso delle parole di Sgarbi. Poi chiaramente Sgarbi ci ha messo del suo e da lì è partita la litigata...e comunque Mike è stato l'UNICO che sia riuscito a tenergli testa :)

Ma questo non testimonia alcuna ignoranza d Mike, anzi dimostra come fosse un personaggio che sosteneva fino in fondo le sue idee e non si faceva spaventare da uno che alzava la voce.
Quando alle GAFFES (leggi bene G-A-F-F-E-S) e ai doppi sensi sessuali, è stato spiegato -fin troppe volte- che non sono sinonimo di ignoranza, tantomeno incompetenza linguistica.

Mike J. Lardelly ha detto...

@ puffolotti

la risposta della Livoli 19 anni dopo
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/?id=3.0.3748249438

Replicante Cattivo ha detto...

@ Mike J. Lardelly

Sul cattivo gusto di certe gaffes, come quella citata del cetriolo, non ci piove. Ma questo è un altro discorso. A me interesserebbe piuttosto capire come Mike potesse permettersele con nonchalance in programmi guardati da bambini e anziani senza la minima conseguenza.

Secondo me perchè ai tempi ci si faceva meno problemi su queste cose: una risata e via. Comunque i bambini che seguivano telemike non erano tanti eh...

Ah: comunque mi pare che ai tempi del Rischiatutto si prese una bella multa per aver detto "chi se ne frega".

martinobri ha detto...

@ Replicante Cattivo:

Corrado è già morto, purtroppo.

Unknown ha detto...

Replicante, Corrado mi sa che se n'e' gia andato... :\

logan7 ha detto...

Mike J. Lardelly

Posso dire che mi sembra una scusa patetica?

Replicante Cattivo ha detto...

@Mike J. Lardelly

La Livoli lo PERDONA?
E' stata trattata come si meritava; e per fortuna Mike non è uno che tagliava le registrazioni, lasciando che tutti vedessero la sua figuraccia.
Aveva solo da pensarci prima, anzichè tentare quella truffa.

Tralaltro mi ricordo alla Ruota della Fortuna, quando beccò uno del pubblico che suggeriva...gli fece un cazziatone incredibile e lo mandò fuori.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...

a proposito della Livoli, una curiosità per esperti:

ma quando uno sviene o sta per svenire, è in grado di aggrapparsi in quel modo alla giacca del tizio come ha fatto la Livoli?

Replicante Cattivo ha detto...

@ Martinobri e Z

Lo so benissimo che Corrado non è più tra di noi :|
Però anche lui ha tenuto assieme, con la sua voce e cordialità, un sacco di generazioni per 40 anni.
Forse Corrado, più di Mike, è riuscito a mettere d'accordo tutti, riguardo la sua simpatia. Penso lo considerassimo tutti come una specie di nonno :)

Il Commendatore ha detto...

Piaccia o non piaccia, Mike ha segnato la storia del secondo dopoguerra italiano.

Ha importato e fatto amare format televisivi mai visti, ha inventato e scritto molti programmi, è passato dai quiz all'avanspettacolo ai talk-show e al Festival di Sanremo senza perdere la sua verve ironica e comica. Semplicemente geniale e flessibile.

Lui era un presentatore professionista, un animale da palcoscenico, affiancato da vallette altrettanto professionali (se escludiamo la Elia e la Barale...). Una televisione che oggi non c'è più. Non esiste nessuno, oggi, come lui in grado di esserne l'erede, nemmeno il tanto decantato Gerri Scotty.
Oggi la Ruota della Fortuna è gestita da uno che è diventato famoso a suon di raccomandazioni, coadiuvato da una "donna" che di professionale non ha un tubo se non si considera il "cambio gomme" dal chirurgo plastico e che non sa neanche parlare italiano.

Il re della televisione, paradossalmente, è morto in solitudine. Nessuno lo voleva più, era arrivato persino ad umiliarsi da Fazio pur di lavorare un ultima volta in RAI o Mediaset, dato che ormai la sua vita era al capolinea. E invece niente, Berlusconi & Friends si sono voltati dall'altra parte, dopo averlo sfruttato per decenni, senza nemmeno ringraziarlo. Solo Fiorello ha avuto pietà di lui ed è venuto in suo soccorso, dimostrando di essere un vero amico.

Questa sera abbiamo assistito sui TG a tante parole di elogio da parte di persone "famose" che dovrebbero semplicemente vergognarsi. Tutti a dire che era straordinario e un amico, ma dov'erano quando Mike aveva bisogno di loro?
Mike ha dato tanto e non ha ricevuto niente in cambio da queste persone, che in gran parte non meritano nemmeno di essere lì dove sono. Solo tante belle parole e nulla più, per giunta dopo la sua morte.

Mike per me rappresenta una storia amara di un uomo che ha lottato tanto per cambiare il sistema, c'è riuscito, ma il sistema a un certo punto ha cominciato ad andare più veloce di lui e si è ritrovato isolato perché non era arrogante, non si chinava a 90° al padrone di turno oppure perché non andava a letto per ottenere una parte.

Spero che ora possa essere più felice.
Ciao Mike, io non dimenticherò il tuo operato.

allison ha detto...

http://tinyurl.com/n6fkof

a 2:52 un uccello a mike scappa.

Unknown ha detto...

@ Replicante Cattivo
Nessun politico dura così tanto.

E Andreotti, allora?
:D :D :D

Unknown ha detto...

Lantana. No, non rappresenta il meglio dell'Italia. Affatto.

Ma le sue trasmissioni, in confronto a quelle partorite dalla mente di Costanzo, o Antonio Ricci, o Gianni Boncompagni, e compagnia bella, per non parlare dei "Grandi Fratelli", erano trasmissioni di altissimo gusto.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Francesco Contini

Non sono un 'esperto', ma credo uno svenimento a comando sia l'unico modo per uscire da una situazione così umiliante.
E Mike, chiaramente imbufalito, non le dà retta perchè capisce che non è naturale..

Del resto, se qualcuno doveva soccorrerla, perchè doveva farlo proprio lui?

Antoniomeopata ha detto...

@ Replicante, @ Logan.
Mi sono sbagliato e ho cancellato la parte di commento dove precisavo di essere perfettamente allineato con voi. Scusate. Ovviamente il commento era indirizzato a chi non riesce a capire che stiamo parlando dell'uomo che meglio incarna la storia della televisione italiana.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Paolo Attivissimo

Mi sa che per stanotte ti conviene mettere la moderazione ai commenti. Tu andrai a dormire, "qualcun'altro" probabilmente non lo farà...non ha sonno, l'ha detto lui.

Anderson ha detto...

Per quanto riguarda l'episodio Livoli. Mi pare che Telemike fosse un quiz in cui i concorrenti portavano materie sui quali erano molto preparati e che le domande finali vertessero proprio su questi argomenti. Possibile che la tizia, nonostante le ovvie competenze, avesse bisogno di un foglietto per segnarsi nozioni che avrebbe comunque potuto apprendere. Insomma, solitamente i concorrenti avevano una conoscenza vasta della loro materia di studio, quanto potevano influire le informazioni annotate su un foglietto?

Lanf ha detto...

Il sig. Bongiorno era un professionista eccezionale.
La sua professionalità ed integrità sono leggendarie tra gli addetti ai lavori.

Mai un pettegolezzo, mai una parola fuori posto. Un uomo d'altri tempi che sapeva molto bene cosa significa lavorare.
Tutte le persone che hanno lavorato con lui, lo considerano un Maestro.


Concordo. Un grande professionista che va rispettato per questo.
Riguardo alle gaffes, qualcuna era voluta altre meno, ma lo hanno reso più umano.

Per correggere invece alcuni, è stato il maestro Alberto Manzi a insegnare a leggere e scrivere a tante persone con la mitica trasmissione Non è mai troppo tardi. Tra l'altro il primo uso, eccellente, della lavagna luminosa.

Ciao, Lanf

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

ripeto: il flame è finito. Hai avuto la tua occasione di esporre il tuo parere e di presentare le tue prove. L'hai sprecata. Fine.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

è dubbio e dibattuto se merita la morte uno pluriomicida o anche un dittatore e c'è chi è contento che sia morto Bongiorno?

che cialtroneria

Willy ha detto...

Per fortuna che tra poco riaprono le scuole.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

scusa Paolo, o letto il messaggio del tuo sventurato omonimo e ho avuto un moto di stizza

a me hanno insegnato a non infierire su chi non si può difendere

Il Lupo della Luna ha detto...

adal: e infatti quella frase dell'uccello è un falso storico, una bufala.

Non è mai stata detta, come puoi facilmente verificare qui: http://tinyurl.com/mlom2c dove c'è la puntata del Rischiatutto a cui ci si riferisce.

Noto comunque che come c'è gente pronta a fare il "coccodrillo" incensando chi viene a mancare, c'è altrettanta gente pronta a infamare e sminuire.

Ad ogni modo, uno che ha condotto per quasi 50 anni programmi televisivi avendo SEMPRE (o quasi) successo penso che sappia fare il suo mestiere.

lufo88 ha detto...

La Livoli ha PERDONATO Mike? Ma cosa doveva farsi perdonare! Ho visto lo spezzone! Mai vista una persona fare un'interpretazione così palesemente falsa!
BAH!

@allison
l'uccello che citi è proprio quello di cui si discuteva, cioè uno dei tentativi di sbufalare la cosa, ma è ovvio che si riporti solo la citazione della leggenda metropolitana, sembra una conferma della stessa.

Il Lupo della Luna ha detto...

Dimenticavo che comunque le domande dei quiz di Bongiorno, per lo meno quelli di prima serata, avevano domande di cultura generale non esattamente facilissime. Forse alcuni di voi non si ricordano che i concorrenti si presentavano come "esperti" di un determinato argomento, trovandosi di fronte anche a domante piuttosto difficili.

Quindi, riconosciamo i meriti ed i demeriti opportuni alle persone.

AndreaS ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lufo88 ha detto...

@anderson
quanto potevano influire le informazioni annotate su un foglietto?
Ho provato a dire la stessa cosa quando mi hanno beccato alle superiori :-)

Scusa l'ironia, ma se il regolamento dice che non puoi avere appunti, pochi o tanti che siano, non puoi averli. ;-)

Angelo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
AndreaS ha detto...

allison,

in quel frangente (non si può capire perché lo spezzone dura 2 secondi) Mike stava facendo la parodia di se stesso mentre si parlava della leggenda "dell'uccello". E' lo stesso spezzone che ha ripreso oggi Studio Aperto "autenticandolo" mostrandolo in bianco e nero. Se non ricordo male il link lo ha postato Replicante diversi commenti fa.

AndreaS

allison ha detto...

leggenda o non leggenda, per essere pignoli, la frase mi sembra la pronunci. che poi l' abbia pronunciata a rischiatutto o alla ruota della fortuna non saprei. Fatto sta che wikipedia la riporta come bufala, ma quei tre secondi di video sembrerebbero autentici, almeno a giudicare dal labiale.Non credo comunque sia questo a dover permettere di giudicare Mike buono o cattivo, bello o brutto.è stato sicuramente un grande uomo di spettacolo,e lo spettacolo si sa, piace o non piace. Quello che mi turba è che quando cominciano a morire personaggi famosi che conosci praticamente da una vita è sintomo soltanto di una cosa: sto invecchiando.

baci a tutti

AndreaS ha detto...

Quello che mi turba è che quando cominciano a morire personaggi famosi che conosci praticamente da una vita è sintomo soltanto di una cosa: sto invecchiando.

Azz... è la stessa sensazione che provo anch'io...

Va beh, buona notte a tutti.

AndreaS

raggio ha detto...

Credo che la cultura dovrebbe riferirsi ai programmi di Mike Bongiorno piuttosto che alla persona.
Qualcuno potrebbe trovarli di scarsa cultura, invece "lascia o raddoppia" era un gioco che premiava davvero la cultura, perché i concorrenti erano davvero preparati sulla materia. Ora inorridisco quando fanno una domanda e il concorrente comincia dicendo:"Premetto che non lo so". E allora vattene a casa!
Per non parlare di pacchi e mercanti in fiera o altre boiate.
Secondo me, in un'Italia poco più che analfabeta, sentir parlare di musica lirica o di geografia o di storia medievale era accrescere la cultura. Non so di quanto, ma almeno un po'!
Non credo che Mike Bongiorno sia stato quello che ha contribuito in maniera decisiva alla crescita della cultura. Gli italiani hanno imparato l'italiano con la TV. Se al posto di Mike ci fosse stato qualcun altro sarebbe forse stato lo stesso. Ma ritenerlo un grande ignorante, onestamente mi sembra un po' eccessivo.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

La frase sull'uccello: minuto 02:52 (non si capisce se si riferiva alla sig.ra Longari.
Evidentemente il buon Mike si ricordò male...

Paolo Attivissimo ha detto...

Adal,

non insistere. Grazie.

Anonimo ha detto...

ti sto chiedendo gentilmente ed educatamente di spiegarmi perché hai cancellato i link che ti ho postato.

vuoi che ti mandi una mail così mi rispondi in mp?

Paolo Attivissimo ha detto...

ti sto chiedendo gentilmente ed educatamente di spiegarmi perché hai cancellato i link che ti ho postato.

Adal, te l'ho già spiegato. Rileggi quello che ho scritto. Più chiaro di così non so spiegartelo.

Sei entrato lancia in resta con una serie di osservazioni di cattivo gusto. Hai tentato di dimostrare la tua tesi portando esempi che si sono rivelati sbagliati e hanno fatto perdere tempo a tutti.

Adesso basta. Hai avuto il tuo spazio per dire la tua, l'hai detta. Fine.

Anonimo ha detto...

ma ti ho mostrato i link che mi hai richiesto e tu li hai cancellati. questo è il punto.

devo pensare che li hai cancellati perché avvaloravano le miei tesi. altrimenti non si spiega.

hai detto che il discorso era chiuso perché non ti avevo postato i link da te richiesti.

li ho postati dopo e tu li hai cancellati.

paolo non parlar male di Mazzucco se tu poi usi i suoi stessi metodi!

almeno fammi questa cortesia.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 341   Nuovi› Più recenti»