Cerca nel blog

2009/09/01

11/9, complottisti sbufalati da National Geographic

NatGeo sfida i complottisti undicisettembrini con prove pratiche. Piace vincere facile


Abbiate pazienza: siamo vicini alla ricorrenza degli attentati dell'11 settembre 2001 e quindi ci saranno parecchie segnalazioni sull'argomento. So che molti di voi sono stufi delle teorie di complotto undicisettembrine, e francamente comincio ad esserlo anch'io, ma stavolta c'è una notizia che segnalo con molta soddisfazione, attutita soltanto dal fatto che comunque si parla di una tragedia costata oltre tremila vite.

L'oggetto che vedete nella foto qui accanto è il monumento funebre alla teoria di complotto prediletta riguardante il crollo delle Torri Gemelle: quella che sostiene che le colonne dei grattacieli furono tranciate istantaneamente usando una sostanza chiamata "termite".

Ieri sera è andato in onda sui canali USA il nuovo documentario 9/11 Science and Conspiracy di National Geographic, che ha fatto quello che i complottisti, instancabili generatori d'aria fritta, non hanno avuto il coraggio di fare: ha messo alla prova, con esperimenti concreti, varie teorie di complotto.

Compresa quella della termite, appunto: nella struttura a bicchiere collocata intorno alla colonna d'acciaio sono stati collocati circa 70 kg di questa sostanza che brucia ad altissima temperatura. La termite è stata poi innescata, e la violenta reazione chimica avrebbe dovuto fondere l'acciaio in pochi istanti all'altezza della vasca, secondo la tesi complottista. Ma quella che vedete è la colonna dopo l'esperimento. E quella colonna è molto più piccola di quelle che reggevano le Torri Gemelle.

Sediamoci comodi e vediamo quali nuovi contorsionismi mentali s'inventeranno per giustificare quest'ennesima figuraccia. Supertermite? Nanotermite? Nanomunghi? I dettagli sono qui su Undicisettembre.info.

105 commenti:

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

L'ennesima prova... Anche se a molti complottari non serve, perché hanno il cervello duro come il legno. Altro che termite, loro hanno termiti nelle menti!!! -.-'

Luigi Rosa ha detto...

Prova del nove per i complottisti.

Prendere dieci complottisti, caricarli di dieci chilogrammi di sassi (o termite, o piombo o altro materiale a loro scelta) ciascuno e farli correre RAPIDAMENTE su per le scale fino al sessantesimo piano di un palazzo.

Alla fine della prova intervistarli a proposito della facilita' di spostare settanta chili di materiale.

Avion ha detto...

Disinformatori!!!1 Quella non era sicuramente termite!11!

PerAsperaAdAstra ha detto...

Sono rimasto perplesso, per quanto non creda alle teorie complottiste immaginavo che la temperatura della termite fosse più che sufficente per tagliare l'acciaio. Su un altro documentario di discovery ho visto che riusciva a forare una cassaforte. Però avevo notato una cosa, in quel programma:
la termite veniva messa in un vaso (di terracotta) forato, un tipico vaso da fiori, e attraverso il foro si verificava una scarica di scintille che perforava la cassaforte. Secondo me il documentario non da risposte definitive. Aspetto qualcuno che ne sappia di più di me.

Paolo Attivissimo ha detto...

PerAspera,

non è questione di temperatura e basta. Altrimenti la fiamma di un fiammifero sarebbe sufficiente a fondere buona parte dei metalli.

La termite normalmente si usa per saldare l'acciaio. Ce ne vogliono quantità elevatissime per bucarlo, e bisogna trovare la maniera di farla agire su un'area limitata. Nel caso di una colonna, si aggiunge il problema di come farlo agire su una superficie verticale senza che coli via. Da qui l'uso della vasca, che è un regalo generosissimo ai complottisti, visto che ci sarebbe poi da spiegare come sarebbe stato possibile collocare vasche enormi di quel genere, e riempire ciascuna di quintali di termite, senza che nessuno se ne accorgesse.

enrico -kelith- ha detto...

Visto da poco una puntata di Mythbusters dove cercavano di tranciare una macchina in due con non so quanti quintali di termite.
Non ci sono riusciti se ricordo bene. (almeno non completamente)

PerAsperaAdAstra ha detto...

Paolo,
Non è che voglia aiutare le teorie complottiste. io ho solo visto questo
http://www.youtube.com/watch?v=8a2OeWS3G-A

Giuliano47 ha detto...

Tireranno fuori che non si trattava di termite ma di spennellamenti di supertermite con tecnologia sol gel.
Solo che per applicare le vernici sol gel su metallo, questo dev'essere riscaldato ad almeno 150 gradi.
Avevo gia' mandato a Paolo il link.

Dunque: hanno usato la termite ordinaria solo per scaldare le colonne del WTC e solo in quel momento hanno spennellato la supervernice utilizzata successivamente.

Semplice semplice...

Giuliano47 ha detto...

E poi per portare su le tonnellate di termite (nel caso della sola termite) e' niente.
Portare su i blocchi di materiale refrattario, che va usato come isolante termico resistente al fuoco, era il problema. Da spezzare la schiena ad Ercole.
Sempre piu' semplice.

Tukler ha detto...

@PerAsperaAdAstra:

Fare un foro in una cassaforte è ben diverso dal sciogliere un'intera colonna, non ti pare?
Un ago può tranquillamente bucare la tua maglietta, ma quanti ce ne vorrebbero contemporaneamente per strapparla in due?

Roberto ha detto...

Ma non facevano prima con l'esplosivo? Ma perché la termite?

Grezzo ha detto...

Scusa Paolo, ma la colonna è rimasta completamente intatta oppure ha subito qualche danno? E le prove sono state effettuate in condizioni simili a quelle delle Twin Towers, ovvero con la colonna d'acciaio che deve sopportare il carico?

PerAsperaAdAstra ha detto...

Un complottista potrebbe risponderti che non era necessario tagliare la colonna, e che un foro bastava per farla cedere.
Faccio solo l'avvocato del diavolo, naturalmente.

Van Fanel ha detto...

Il vero complottista dirà che era stato frainteso: non era la termite quella che ha buttato giù le Torri, ma le termiti. Gli insetti. Tanti insetti.

Nico ha detto...

Certo, se lo sbufalavano Jamie e Adam di Mythbusters sarebbe stato forse più divertente ma molto meno pesante per i complottari.

SirEdward ha detto...

Ma non facevano prima con l'esplosivo? Ma perché la termite?

No, perché al momento del crollo non si sentono esplosioni...

La teoria della termite è nata proprio per ovviare al problema della mancanza di suoni:

i complottisti dicevano: Le torri gemelle sono state abbattute con gli esplosivi. A questi si rispondeva in vari modi (mancanza di resti, impossibilità di resistere all'impatto con l'aereo, impossibilità di sistemare esplosivi e cablare il palazzo, quantità assurde di materiale necessario), tra i quali uno dei fondamentali era che non si sentono i rumori che una serie di esplosioni del genere, ammesso che si fosse davvero verificata, avrebbe provocato. A quel punto i complottisti (anzi, Steven "termodinamica" Jones) se ne uscirono con la celebre teoria della termite, che non fa rumore, ma può tagliare l'acciaio.

Il resto dei problemi rimane, naturalmente, anzi a volte peggiora (tipo la quantità di materiale e la precisione di innesco necessarie), ma per i complottisti l'unica cosa che contava era la reazione di isterica gioia per aver smontato la critica della mancanza di esplosioni.

SirEdward ha detto...

Un complottista potrebbe risponderti che non era necessario tagliare la colonna, e che un foro bastava per farla cedere.
Faccio solo l'avvocato del diavolo, naturalmente.


Sì, un complottista potrebbe rispondere così, ma aggiungerebbe un'altra contraddizione alle teorie complottiste, che usano le travi tagliate dagli operai durante lo smantellamento delle macerie come "foto delle colonne tagliate dalla termite".

Quad ha detto...

Eh, ma lo sanno tutti che National Geographic è pagata dal Governo per insabbiare tutto :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Grezzo,

sto aspettando di vedere il documentario per avere i dettagli, per cui non ti posso rispondere ora.

Ma se qualcuno ritiene che le condizioni dell'esperimento non siano valide, può benissimo ripeterlo nelle condizioni che ritiene valide.

Come mai sono sempre i debunker a fare gli esperimenti e mai i complottisti?

il legulèio ha detto...

Ma se la termite è così efficace perché non viene correntemente utilizzata per le demolizioni controllate? Esiste anche un solo caso di demolizione controllata con termite?
L'esperimento sembra cogliere il segno, ma non era una novità.
Eppure mi piacerebbe vedere Mazzucco alle prese con la termite :)

Gian Piero Biancoli ha detto...

Ma lo sanno tutti che la "termite" consuma il legno e non l'acciaio...

:-)

Cris ha detto...

Non siamo esseri umani in essere, ovvero in una condizione priva di crescita, siamo umani in divenire (humans becoming), ci stiamo evolvendo, o perlomeno abbiamo lopportunità di farlo se ci svincoliamo dalla programmazione degenerativa che permea le nostre vite.

Divenire significa entrare nella spirale ascendente dellevoluzione. È un processo che per ogni individuo comporta esperienze diverse. Partendo dal processo di risveglio della consapevolezza, queste esperienze portano a scoprire chi e cosa siamo, a ricordare perché ci siamo incarnati su questo pianeta ed a prepararci a compiere la prossima transizione. Come ormai ben noto, la transizione cavalcherà londa del compimento dei diversi cicli galattici e planetari del 2012 che porteranno il ritmo vibratorio del pianeta ad un livello superiore.

Il libro indica che oggi ci stiamo muovendo esattamente nella direzione opposta al divenire. In effetti, una società come la nostra dove aumentano le regole, e diminuisce lauto responsabilità, sembrerebbe un emblema di involuzione. Il messaggio preponderante, tuttavia, è positivo perché nel suo insieme potenzia lispirazione per la creazione del Nuovo Paradigma di esperienza.

Oltre a diversi spunti nuovi, il testo ripete alcuni concetti già sviluppati nei messaggi precedenti. Il motivo, come menzionato nei messaggi, è che serve a compensare il costante martellamento, subliminale e non, di informazioni devianti alle quali siamo sottoposti. Personalmente ho trovato che linsieme dello stile particolare e della ripetitività funziona.

Come per il precedente volume, vi propongo alcune frasi che ho trovato interessanti nel corso del lavoro di traduzione, insieme ad alcune mie interpretazioni. È consigliata la lettura dei volumi I e II, perché fornisce la base necessaria per dare un filo logico alla sequenza di informazioni sotto riportate. Le ho raggruppate allinterno dei seguenti argomenti:


il 2012

il caos

gli schemi individuali di vita

il nuovo presidente

lequipaggio di terra

messaggi incoraggianti ma enigmatici

discernimento delle informazioni

new age

vittimismo

il controllo

acceleratori di particelle

disastri naturali luoghi sicuri


Ce ne sono altre ancora più interessanti ma ovviamente sarete voi a trovarle/valutarle durante la lettura di Divenire. Preso da uno scritto di Soraya la quale la mente la lascia aperta "anche alle fantasie"se di fantasie si parla!

Terenzio il Troll ha detto...

Il Leguleio: Esiste anche un solo caso di demolizione controllata con termite?

Ben piu' d'uno:
- la capanna dello zio Tom
- la casa nella prateria
- l'arca di Noe'
- l'albero di Tarzan

Quest'ultimo, pero', e' finito male: setticemia fulminante (pare che, per un banale errore di trascrizione, la squadra di operai abbia agito sull'appendicite invece che sull'appendi Cite).

Cris ha detto...

Guardate questo video, va oltre al complottismo "grazie Soraya"
http://www.youtube.com/watch?v=23EN9TVOQRo

T. Fulvio ha detto...

@Cris
.... molto calda questa estate vero?

Paolo Attivissimo ha detto...

Caro Cris,

il tuo sarebbe spam oltre che fuori tema, ma è un minestrone talmente spettacolare di parole in libertà che lo lascio.

Intanto che tu aspetti di completare il tuo divenire e di portare a un livello superiore il tuo vibratore, la gente seria lavora, si rimbocca le maniche, cura le malattie, crea arte, costruisce acquedotti e ospedali nel Terzo Mondo.

Gentilmente, ti faresti da parte, tu e il tuo Nuovo Paradigma? Qui abbiamo da lavorare, grazie. Ti chiamiamo noi quando abbiamo finito.


(si capisce che ho poca pazienza con i venditori di salvezze filosofiche riciclate?)

T. Fulvio ha detto...

Ma la storia della demolizione controllata non è nata a causa del materiale proiettato fuori dalla torre durante il crollo e che i sostenitori del complotto interno (in realtà hanno ragione a dire che anche chi crede all'attentato terroristico crede pur sempre ad un complotto) attribuivano all'uso di esplosivi?
Al di la di tutte le altre considerazioni. L'uso della termite non provoca esplosioni e quindi dovrebbero almeno dare ragione ai debunker sul fatto che è stato il crollo di per se ad avere proiettato il materiale all'esterno?

Chiedo troppo vero :-) ?

Nobile ha detto...

@ Cris

aggiungo:

Gli scudetti dell'Inter

Star Trek campione di incassi

Ho trovato posteggio sotto l'ufficio.

Pisto Lotto ha detto...

"portare a un livello superiore il tuo vibratore" ????????
:-)))

Grezzo ha detto...

Come mai sono sempre i debunker a fare gli esperimenti e mai i complottisti?

Domanda intreressante, ma i complottisti sanno che la verità vera vende poco, quindi perchè fare le prove? ;-)

Comunque ripensandoci la mia domanda non era molto coerente, infatti 70 kg di termite concentrati in un uico punto mi pare che siano una prova tecnica più che sufficiente anche senza ricreare le condizioni di carico del grattacielo.

Terenzio il Troll ha detto...

[reality mode on]
anche senza ricreare le condizioni di carico del grattacielo

Mi spiegate cosa caspita c'entra il cairco di una trave (o colonna che sia) con la temperatura di fusione e con la quantita' di calore che e' necessario fornire per portare a quella temperatura una data massa di materiale?

Forse che, sotto carico, l'acciaio dissipa piu' lentamente/velocemente?

[reality mode off]

Altra pecca nei ragionamenti dei complottisti: 70Kg di termite.
E che era, la cugina de La Mosca?

Lady Lillina ha detto...

@Paolo
"portare a un livello superiore il tuo vibratore"
Oddio sto letteralmente rotolando sulla sedia!
Ma Chris si è fumato peli di gatto con la rogna per fare 'sti discorsi?!

Domenico_T ha detto...

portare a un livello superiore il tuo vibratore

Basta acquisire abbastanza esperienza *asd*

(RPG rulez!)

gabibbo ha detto...

Attivissimo che illuso! quando c'è fede le prove scientifiche sono ininfluenti...

Jena Plisskin ha detto...

"Ho trovato posteggio sotto l'ufficio."

Seeeeeee. Dovesse capitare significherà che sono un essere in divenire con un culo spropositato. O più semplicemente mi è toccato di lavorare nella settimana di ferragosto :-)

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Terenzio il Troll,
Mi spiegate cosa caspita c'entra il cairco di una trave (o colonna che sia) con la temperatura di fusione e con la quantita' di calore che e' necessario fornire per portare a quella temperatura una data massa di materiale?
Forse perché se aumenta la pressione esercitata diminuisce il punto di fusione.

ShadowRider ha detto...

@Terenzio: il carico ovviamente non modifica il comportamento del metallo al variare della temperatura. Però modifica quello di una colonna al variare della temperatura.

In parole (spero) semplici, qualsiasi metallo (acciaio, lega di alluminio etc.) non passa di botto da uno 'stato cristallino' a 'fusione': man mano che la temperatura aumenta, variano le sue caratteristiche. In particolare, le capacità meccaniche (resistenza a trazione, flessione, etc.) diminuscono progressivamente. Il metallo rimane rigido, non cola, ma è più facile fletterlo o stirarlo. Questo è un fenomeno ben noto ed è quello che permette di lavorare il metallo 'a caldo' (Ad esempio, una volta ho assistito alla fabbricazione di raccordi a gomito per tubi da 6" in acciaio inox: si partiva da un tubo dritto, lo si tagliava in segmenti, si scaldavano i segmenti con torce a cherosene a fiamma libera fino a, mi pare, 5-600 °C e gli si dava la forma...)

Se ricordo bene, l'acciaio al carbonio usato nelel costruzioni perde il 50 % o più delle proprie caratteristiche meccaniche già verso i 500 °C. Ne consegue che una colonna di acciaio con un carico in cima scaldata a 400-500 °C, pur non fondendosi ne' venendo tagliata, potrebbe non reggere più il carico e 'collassare' flettendosi.

Sarebbe una prova dell'uso di termite? No. Primo, le difficoltà nell'applicare e utilizzare la termite su una struttura simile senza essere scoperti permangono. Secondo, è noto (e confermato dai Vigili del Fuoco di tutto il mondo...) che comuni incendi domestici possono raggiungere temperature sui 900 °C, quindi non c'è alcun bisogno di immaginare uso di termite...

Stepan Mussorgsky ha detto...

Allora, i complottisti non possono tirare in ballo l'esplosivo perchè non ci sono rumori di esplosioni durante i crolli.

Assodato che ci sarebbe voluta una quantità enorme di termite anche solo per pensare di poter tirare giù le Torri, e che la termite , una volta innescata sviluppa una reazione violenta, osserviamo le spaventose vampate termitiche durante i crolli
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Non si vedono eh? Fine della storia.

Alfred Borden ha detto...

Ma allora, se la colonna è rimasta integra come sembra dall'immagine, non è vero che l'acciaio subisce danni anche con temperature non necessariamente estreme.

Ecco cosa diranno, secondo me, i soliti noti.

Giovanni ha detto...

Centra relativamente, ma una sorta di termite esplosiva esiste;

la termite fatta bruciare nel ghiaccio causa un'esplosione piuttosto potente...

Giovanni

Paolo Attivissimo ha detto...

Alfred,

obiezione carina, ma basta controbattere c'è una bella differenza fra la temperatura elevata, ma per pochi secondi, della termite e la quantità di calore assorbita dalle strutture metalliche durante gli incendi al WTC.

Considera che secondo la ricostruzione tecnica, non furono le colonne verticali a cedere per il calore: furono le travi dei solai, che s'imbarcarono e tirarono in dentro le colonne perimetrali. Anche quelle ancora intatte.

A quel punto le colonne si piegarono, ed essendo soggette a carico di punta il risultato fu inevitabile.

Domenico_T ha detto...

Alfred, è un'obiezione smontabile a mio avviso.

Provo a rispondere la basso della mia conoscenza, chiedo supporto ai più esperti.

Nessuno ha mai detto che negli incendi del WTC le colonne si DANNEGGIARONO bensì si AMMORBIDIRONO.
Il carico della Torre le ha piegate innescano il crollo.
Per questo esperimento non è possibile vedere il piegamento perché manca il carico.

L'esperimento esclude che ci sia il taglio netto ed improvviso che si va spacciando.

Domenico_T ha detto...

Considera che secondo la ricostruzione tecnica, non furono le colonne verticali a cedere per il calore: furono le travi dei solai, che s'imbarcarono e tirarono in dentro le colonne perimetrali. Anche quelle ancora intatte.

Vero, ricordavo male.
Il mio discorso regge in generale, ma per il WTC furono i solai a tirare le colonne.

Resta comunque valido quello che vuole dimostrare l'esperimento.

OperationOne ha detto...

@ ShadowRider:

comuni incendi domestici possono raggiungere temperature sui 900 °C

e, aggiungo, apportano quasi sempre una quantità di calore tale da far arrivare gran parte delle strutture metalliche a quella temperatura. se così non fosse, si ricadrebbe nel caso del fiammifero: temperatura alta, ma quantità di calore bassissima = scaldi un centimetro cubo di acciaio e non di più, ed alla trave/pilastro gli fai un baffo.

Fulgenzio il Trolley ha detto...

Ovviamente al WTC non è stata usata la semplice termite, ma la termite speciale a matrice quantistica vibrazionale. Un prodotto segreto sviluppato e usato in segreto dai militari, non ne troverete traccia in internet, ma noi sappiamo che esiste. Senza quella non potrete smentire nulla, cicca cicca.

@Cris Non rubare il mestiere ai troll professionisti!
Anche perchè ti ho riconosciuto, operation one, basta con la supercazzola! ;-)

Un saluto al grande Terenzio

markogts ha detto...

non ne troverete traccia in internet-

Strano, di solito questi segreti segretissimi i complottisti li scovano con Google...

Hanmar ha detto...

Giovanni, l'esplosione non e' data dalla termite, ma dal violento passaggio dell'acqua dallo stato solido (ghiaccio) a quello gassoso.

Saluti
Michele

OperationOne ha detto...

@ Fulgenzio:

la termite speciale a matrice quantistica vibrazionale

anche prematurata, giusto?

ops! m'è scappata, giuro, non lo faccio più ;)

(comunque no, Cris non sono io: le supercazzole vibrazionali a livelli multipli sono troppo difficili anche per me :D )

Unknown ha detto...

Non siamo esseri umani in 'esse', siamo umani con la 'u', ci stiamo evolvendo verso un nuovo stadio, l'Olimpico (per alcuni il Meazza), o perlomeno abbiamo l'opportunità di farlo (la domenica, o il sabato se c'e un anticipo), se ci svincoliamo dalla programmazione TV degenerativa che permea le nostre vite su di una poltrona.

'Divenire' significa entrare nella spirale ascendente dell'evoluzione, premere il bottone dell'ultimo piano e sperare che non vada via la luce. È un processo che per ogni individuo comporta esperienze diverse (ma la Franzoni era innocente???). Partendo dal processo di Biscardi, queste esperienze portano a scoprire chi é Biscardi, a ricordare perché abbiamo cambiato canale ed a prepararci a compiere la prossima transizione verso RaiTre. Come ormai ben noto, la transizione cavalcherà l'onda del successo dei diversi ciclisti galattici ed entrerá in TOP TEN nel 2012 e cio porterá il ritmo vibratorio del pianeta ad un livello superiore ai 160 Battiti per Minuto (coma la muscia Techno degli anni 90).

Il libro dei giorni (anche detto 'Calendario') indica che oggi ci stiamo muovendo esattamente nella direzione opposta al divenire: ci stiamo dirigendo verso la tangenziale Est. In effetti, una società come la nostra dove aumentano le regole (ti tolgono 5 punti dalla patente se viaggi contro mano), e diminuisce l'auto responsabilità (RCA), sembrerebbe un emblema di involuzione (se ti ritirano l'autovettura e ti costringono ad prendere la bici). Il messaggio preponderante, tuttavia, è positivo perché nel suo insieme potenzia le gambe per la creazione del Nuovo Paradigma di esperienza e favorisce la diuresi(qualora non vi fossero piste ciclabili nel vostro Paradigma, attaccatevi al ca**o).

Oltre a diversi sputi nuovi, il testo ripete alcuni concetti già sviluppati nei messaggi precedenti: C'e chi c'ha e c'e pure chi non c'ha, CHA CHA CHA. Il motivo, come menzionato nei massaggi, è che per compensare il costante martellamento, subliminale e sottocutaneo, di informazioni devianti alle quali siamo sottoposti servono tappi per le orecchie. Personalmente ho trovato che l'insieme dello stile dei Macchiaioli e della ripetitività del Puntilismo funziona.

Come per il precedente volume (DeeJay Parade Volume 2), vi propongo alcune frasi che ho trovato interessanti nel corso del lavoro di traduzione dal marziano antico, insieme ad alcune mie interpretazioni sulla fisica del cosiddetto Femminismo Pendulo del Prosciutto. È consigliata la patata bollita e la lettura dei volumi I e II, per chi non avesse provato il prosciutto, perché fornisce la base necessaria per dare un filo d'olio alla sequenza di informazioni sotto riportate. Le ho raggruppate all'interno dei seguenti argomenti:


Il 2012, il 5678 ne il 9089: numeri a caso

Il caos (dove avró messo i calzini?)

Gli schermi individuali di vita (LDC o PLasma?)

Il nuovo presidente (preferivi McCain?)

L'equipaggio di terra (Le scarpe, queste sconosciute)

Massaggi incoraggianti ma enigmatici (Ma é un centro fitness o una casa chiusa???)

Discernimento delle informazioni pelviche della pecora mitrata

New age vs old school

Vittimismo a go go

Il controllo del tempo globulare di Gene Ackmann

Acceleratori di particelle e Freni a mano di onde

Disastri naturali (la prossima volta metti la mano davanti alla bocca...)

Luoghi sicuri (la cassaforte)


Ce ne sono altre ancora più interessanti ma ovviamente sarete voi a trovarle/valutarle durante la lettura di 'Divenire é meglio che curare'. Preso da uno scritto di Soreta la quale la mente la lascia aperta "anche alle fantasie" (e non solo la mente)se di fantasie si parla!

Giuliano47 ha detto...

@markogts
"questi segreti segretissimi i complottisti li scovano con Google"

Verissimo. Ecco qui, riguardo i segreti militari:

The composition by weight of Thermate-TH3 (in military use) is 68.7% thermite, 29.0% barium nitrate, 2.0% sulfur and 0.3% binder

Barium??? Ah, ecco perche' le scie chimiche contengono Bario: avete mai sentito il detto "cielo rosso come il fuoco"?

Fulgenzio il Trolley ha detto...

@giorgio

Standing ovation!!!!

Baron Beer ha detto...

@giorgio

Questo è il commento definitivo!

Stepan Mussorgsky ha detto...

@giorgio

ROTFL, sublime! :D

Tigers ha detto...

Da completo non sostenitore delle teorie complottiste concordo con chi dice che la prova andava svolta con la colonna caricata e con stessa lunghezza e condizioni di vincolo di quelle originali, cosi' la prova perde parte del suo significato (una parte non decisiva, ma certo qualcosa si lascia per strada) e sono sorpreso che quelli del NG si siano lasciati sfuggire questo fattore basilare.

Il Lupo della Luna ha detto...

@giorgio:

Mitico...

PerAsperaAdAstra ha detto...

Se la trave fosse stata caricata avremmo avuto probabilmente un fenomeno di buckling della trave dovuta all'ammorbidimento del materiale. il fatto che il calore sia fornito dalla termite o dal kerosene dell'aereo non dovrebbe cambiare il risultato. A quanto ho capito però i complottisti non si basano sull'ammorbidimento dei materiali (versione ufficiale) ma sull'effettivo taglio delle stesse.
Ho dei dubbi sul fatto che questo esperimento sia definitivo, come ho già postato.
Ciò che non mi torna è il motivo per cui qualcuno si prenda la briga prima di centrare le torri con aerei, poi farle cadere con la termite.

Tigers ha detto...

Al di la' del buckling o non buckling la presenza di uno stato di sforzo nella trave può essere tale da permettere di arrivare (oppure no) alla rottura, magari anche solo perché amplifica la minima irregolarità geometrica presente, favorendo il taglio.
Esempio stupido e non corretto ma serve a chiarire le idee: pensate di tagliare un foglio di plastica con le forbici. Fatto? Ora (dopo aver aggiunto abbondante colla vinilica) pensate di tagliarlo tenendo TESO il foglio di plastica; non è la stessa cosa.
Con questo ovviamente non sto dicendo che l'esperimento fatto sia inutile o giustifichi altre conclusioni, solo che già che si stava buttando via un po' di termite si poteva farlo meglio.

Anonimo ha detto...

Wow,un blog anticomplottista!!! me lo segno a filo doppio : merce rara nel mondo dei complottisti virtuali. A sto punto mi vado a leggere anche a ritroso nelle prossime giornate di pioggia...

Unknown ha detto...

Paolo, gente, è incredibile, ho trovato l'articolo complottista più assurdo mai scritto da mano umana:

http://www.segnidalcielo.it/attacco_alla_luna.html

leggere per credere!

Paolo Attivissimo ha detto...

Domenico,

quello è ancora nella media. Aspetta di trovare quelli dei rapiti dagli alieni per esperimenti con sonde rettali...

Unknown ha detto...

Mi sa che però il primato lo tengono sempre quelli delle scie chimiche, spacciare le innoque scie degli aerei per sostanze pericolose è la più grande idiozia mai detta da quando l'uomo ha inventato la parola.

Unknown ha detto...

@Domenico:
Ma è un blog oppure la trama di un film di serie B degli anni '50?
Robb de matt... :(

la tigre della malora ha detto...

@Paolo Attivissimo ha detto...

"Domenico,

quello è ancora nella media. Aspetta di trovare quelli dei rapiti dagli alieni per esperimenti con sonde rettali...

1/9/09 22:00"

Ah, sì? Beccati questo, a cura dell'amico _underek. ALTRO che sonde rettali:


"CATEGORIA: "ZEBEDEI MICROCHIPPATI"
1°posto:
Il 1° maggio 2008 a Marina di Ginosa intorno alle 20.15 è apparso nel cielo un oggetto volante non identificato dalla forma a lampadina e molto luminescente che procedeva seguendo una traettoria a forma elicoidale, a salire e poi a scendere. Il corso principale del paese, in una giornata festiva, era molto affollato e quindi parecchia gente ha notato lo strano oggetto in cielo. Ho provato a fotografarlo ma mi tremava la mano ed è venuto sfocato. Alcuni miei conoscenti hanno fatto delle riprese sempre con il telefonino, la qulaità è tutta da verificare. Confesso di aver temuto per il peggio, l’ora secondo me è vicina e al più presto gli Alsaziani si manifesteranno all’umanità. Io sono già stato loro ospite su un’astrovane e in quell’occasione mi hanno trattato veramente bene, l’unica cosa è che mi è stato impiantato un microchip nei testicoli e ancora non sò a che scopo. Mi domando se un domani che avrò un figlio, sarà mio figlio o sarà un prodotto di qualche modificazione genetica imposta dagli Alsaziani. Ho paura del futuro, non sò se la razza umana sopravviverà ad un’invasione intergalattica. Amici prepariamo le armi, i perfidi Balgundor stanno preparando l’invasione. I segnali sono sotto gli occhi di tutti, io ho paura.
inserito il 2 Maggio 2008 ( qui )"

:)))))))

http://snipurl.com/rj1hy

ilpeyote microcipeciop

stecap ha detto...

@ Domenico:
grazie per la segnalazione, mi hai regalato parecchie risate! Sullo stesso sito segnalo una tizia che, mentre si dedicava all'attività ricreativa più diffusa al mondo (fotografare scie chimiche...!?!) si imbatte in un ufo! Complotto nel complotto!

Unknown ha detto...

e Pensate che questa gente fa anche in continuazione CONFERENZE, dove divulgano queste bufale spaziali...basta guardare a destra del sito
http://www.segnidalcielo.it/
I titoli sono tutto un programma...
Al di là di tutto, questa gente mi sa che ci crede davvero in quelle assurdità! E potremmo perfino incontrarli per strada, questo è il pericolo.

puffolottiaccident ha detto...

Si, si, ma io son piú furbo.

Dunque, quelli dell´Alitalia son nella CIA, e giá sappiamo che sono un saacco di persone.
I metereologi sono nella CIA
Gli architetti sono nella CIA
I chimici sono nella CIA
I farmacisti sono nella CIA
I barbieri sono nella CIA
Gli agricoltori sono nella CIA

A questo punto fuori dalla CIA ci siamo solo io("l´ultimo comunista", fra l´altro) e rosario, e ho avuto questa pensata: se ci iscriviamo anche noi, l´asservimento della razza umana sembrerá completo e gli americani la smetteranno di buttare schifezze nel cielo coi loro canadairs.

LazK ha detto...

E ora chissà cosa si inventeranno di nuovo... è aperta la sfida a chi la spara più grossa!

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

puffolottiaccident:
"A questo punto fuori dalla CIA ci siamo solo io("l´ultimo comunista"," CHE SAREI IO " fra l´altro) e rosario" ^^

CMT ha detto...

@la tigre della malora: mi risultava che gli Alsaziani sulla Terra ci fossero già da un bel pezzo e sotto il naso di tutti :D

http://it.wikipedia.org/wiki/Alsazia

Massimiliano Pilati ha detto...

> Gli agricoltori sono nella CIA

Questo è corretto:
C.I.A.: Confederazione Italiana Agricoltori

:D

otello ha detto...

scusate ma non andiamo fuori strada

che la colonna si possa essere indebolita, che se fosse stata sotto carico poteva piegarsi scaldandosi, che l'acciaio risultava modificato nella sua portata massima ecc sono dati tecnici RAGIONEVOLI

scaldo l'acciaio (con la termite in questo caso) e diminuisco la capacità di carico
quindi la struttura crolla per il peso.

ragionevole
anzi, molto ragionevole visto che è stato appunto quanto successo con gli incendi e il cherosene


ma attenzione che secondo le teorie complottiste, ci dicevano che NESSUN EDIFICIO E' MAI CROLLATO PER INCENDIO, dicevano che le colonne erano state TAGLIATE DI NETTO (con anche foto recuperate, ricordate), che erano state FUSE ecc e che con l'incendio scaldando l'acciaio non era possibile che crollassero, che le avevano distrutte con ESPLOSIVO ecc ecc ecc

quindi non diciamo ORA che invece si poteva scaldare l'acciaio e indebolirlo, perchè questo è quello che diceva "LA SCIENZA UFFICIALE" da anni, decine di anni, anzi anche nell'800 e nel 200 a.C.

troppo comodo dirlo adesso, dopo e copiando dagli altri :)

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

CMT, no, loro si riferiscono a questi :P

puffolottiaccident ha detto...

Massimiliano Pilati ha detto...
> Gli agricoltori sono nella CIA

Questo è corretto:
C.I.A.: Confederazione Italiana Agricoltori

:D

Oh mondo rotondo, allora ci sono giá e non lo sapevo. :|
_______
Otello, la posizione dei cospiratori era circa:
"L´acciaio puó facilmente resistere ad una esposizione ignea prolungata, a migliaia di gradi, quindi l´impatto di un aereo non é sufficiente a tirarlo giú in quel modo, quindi devono aver minato l´edificio"

Ora, in un edificio cosí grande, penso che in ogni istante ci sia una squadra di "metallurgici*" che rinnova un ufficio, inzifida i cavi degli ascensori ecc. ecc.
I complottisti hanno a suo tempo detto che la presenza di tali squadre era la prova che l´edificio poteva essere minato sotto gli occhi di tutti.

*elettricisti, idraulici, imbianchini, muratori, ecc. ecc.

Roberto ha detto...

Beh, l'Alitalia è della CAI, le stesse lettere della CIA... ^___^


Comunque se parliamo di assurdità, un mio amico è convinto che non solo gli americani non sono andati sulla Luna, ma che questo complotto sia stato orchestrato da CIA e KGB per far cadere il comunismo in Unione Sovietica...

puffolottiaccident ha detto...

Gli americani hanno fatto i loro film a Napoli, dove c´é la "gravitá ridotta"

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

OT:
Netracer, digli al tuo amico che il comunismo non è mai esistito, a differenza di società schiavista, feudalesimo e capitalismo, ad esempio.
Non scrivo un articolo sulla guerra fredda qui ma sintetizzo con questo assunto: obiettivo della guerra fredda, quindi delle due rispettive borghesie USA e URSS (fino alla sua implosione) era quello di rallentare il processo di unificazione europea, condendo il tutto con le ideologie del bipolarismo. ^^

Lupacchiotto ha detto...

>Mi domando se un domani che avrò un figlio, sarà mio figlio o sarà un prodotto di qualche modificazione genetica imposta dagli Alsaziani

Ma gli Alsaziani, non sono noti per il loro buon vino?
Forse qui il soggetto ne aveva bevuto un po' troppo... ;)

puffolottiaccident ha detto...

Luigi Rosa dixit
"Alla fine della prova intervistarli a proposito della facilita' di spostare settanta chili di materiale."

Quriosamente quando uscí un filmato che mostrava un palestinese uscire da un´autoambulanza UNWRA con un tubo lungo un paio di metri in mano, i sensabrettelle hanno argomentato che é impossibile tenere sospesi 35 kg con una mano.

Questo é il punto, le panzane che si inventano per una teoria spesso sono in contraddizione con le panzane che si inventano per un´altra teoria.



(Asserzione che ho confutato nel piú semplice modo possibile.)

puffolottiaccident ha detto...

yari, se non é mai esistito il comunismo, cosa che ti posso smentire, avendo lavorato 6 mesi in kibbutz, allora non é mai esistito il cristianesimo, l´islam, il nazismo e il fascismo.

Roberto ha detto...

@ yari.davoglio

Credo che sarebbe "fiato sprecato".
Se uno crede che il "complotto lunare" sia stato ordito da CIA e KGB per mettere in crisi il comunismo in URSS, non credo proprio che possa accettare l'idea che il "comunismo" non sia mai esistito.

SirEdward ha detto...

Gli Alsaziani?

Boh... a me Strasburgo è piaciuta molto, e l'Alsazia in generale è una gran bella regione.

E in due volte che ci sono stato, nessuno ha mai cercato di infilarmi microchip in zone dove non batte il sole.

Né farmi fare giri in astronave.

Magari tentano il controllo mentale con il formaggio Muenster e le Tarte Flambé.

Chissà...

mastrocigliegia ha detto...

Gli Alsaziani?
Ci sono anche questi (ortografia a parte).

mc

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

puffolottiaccident:
"se non é mai esistito il comunismo, cosa che ti posso smentire," è semplicemente impossibile smentirlo :) Amenoché tu non creda che si parli di comunismo in un Paese dove circola denaro, c'è una polizia, c'è un esercito impegnato contro un altro Paese, c'è una divisione in classi, c'è il proletariato schiacciato nelle fabbriche... Attendo però a non confondere il comunismo (sistema di organizzazione sociale della produzione mondiale prossimo al capitalismo) con il capitalismo di Stato (presente in Russia dopo Lenin, in Cina con Mao, a Cuba con Castro, ad esempio. Confondere il capitalismo di Stato con il comunismo è un gravissimo errore analitico in cui c'è cascato anche il P.C.I..
Mi fermo qui, siamo OT :P

Netracer
"non credo proprio che possa accettare l'idea" non è un'idea né un'ideologia, bensì un fatto inconfutabile (perfino gli economisti borghesi come Hobsbawn, Maddison, Paul Kennedy o C. M. Cipolla se ne sono accorti nel tempo), una realtà.
Mi fermo qui, siamo OT :P

Roberto ha detto...

@ yari.davoglio

Ma tu pensi che uno che creda in un complotto qualsiasi abbia idea di cosa vuol dire "fatto inconfutabile"?

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Netracer, no, no, anzi, tutto dimostra il contrario! Il mio era solo un appuntino a quanto hai scritto tu, non me ne volere... :)

puffolottiaccident ha detto...

@Yari
Amenoché tu non creda che si parli di comunismo in un Paese dove circola denaro, c'è una polizia, c'è un esercito impegnato contro un altro Paese,

Non lo credo.

É molto semplicemente cosí.

Ma tu a che paese ti riferisci quando dici:

"c'è il proletariato schiacciato nelle fabbriche"

?

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

puffolottiaccident OT OT OT :P

Se Paolo ci dà l'ok potremmo dibattere un pochino qui, ma credo sia meglio andare altrove... Raggiungimi qui e scrivimi un mex se vuoi :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Se Paolo ci dà l'ok potremmo dibattere un pochino qui, ma credo sia meglio andare altrove..

La seconda che hai detto, grazie!

Dany ha detto...

Vabbè ma un vero complottista trova facile la risposta a questo esperimento: "voi avete usato termite civile, mentre alle torri è stata sicuramente usata termite militare super segreta che basta una goccia e fonde un pianeta."

Giuliano47 ha detto...

No, Dany,
hanno usato questo metodo:

http://www.youtube.com/watch?v=euiRq26KFjI

puffolottiaccident ha detto...

Mi piace di piú la terza: lascio cadere la questione.

Baund ha detto...

Appena visto il documentario: da ridere per non piangere. Non appena mostrano le prove a un complottista, quello sposta il tiro, dicendo ad esempio "Beh ma non si e' trattato i demolizione controllata normale, ma di qualcosa di meno economico e piu' complesso, ovviamente". Chiaro. Superman.

Mi fa anche ridere, ma amaramente, vedere il titolo sotto ai nomi di quei personaggi, con molti "PhD" in bella mostra... E' proprio vero che l'intelligenza non la si fa a forza di lauree...

Paolo Attivissimo il Re della Bufala ha detto...

Non e' sempre reale cio' che scrivo su questo Blog :-)

Paolo Attivissimo il Re della Bufala ha detto...

Non e' sempre reale cio' che scrivo su questo Blog :-)

Mr.Montanino ha detto...

premetto che sono storico, non ingegnere, e che questa cosa della termite già si sapesse che reggeva poco.
il problema non è tanto il crollo di due palazzi colpiti da un aereo, ma il restante palazzo crollato senza esserne colpito.
la reticenza totale sul rilascio dei video di sorveglianza.
la mancanza di rottami nel luogo dello schianto dell'aereo in quel bosco.
lo scatenarsi di una guerra già preparata da tempo a cui mancava un casus belli.
le coincidenze mi sembrano troppe anche per ciò che riguarda tutto il resto.
sarò stupido ma non riesco a convincermi che una tale mole di stranezze siano potute avvenire così.
però una cosa mi incuriosisce.
le colonne erano in acciaio giusto?
non sarebbero dovute rimanere in piedi o al limite cadere di lato invece che accartocciarsi su se stesse lungo l'intero palazzo?
e che la stessa identica cosa sia successa subito dopo in condizioni differenti?

markogts ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
markogts ha detto...

Blogger Mr.Montanino ha detto...

premetto che sono storico, non ingegnere, e che questa cosa della termite già si sapesse che reggeva poco.


Sì, eppure ci sono voluti otto anni per dimostrare l'ovvio.

il problema non è tanto il crollo di due palazzi colpiti da un aereo, ma il restante palazzo crollato senza esserne colpito.

Già risposto. Faq 4.11.

la reticenza totale sul rilascio dei video di sorveglianza.

Già, risposto, sezione "i video".

la mancanza di rottami nel luogo dello schianto dell'aereo in quel bosco.

Se ti riferisci al volo UA93, già risposto qui, faq 5.9.

lo scatenarsi di una guerra già preparata da tempo a cui mancava un casus belli.

Ecco, questo è un punto chiave. Nel senso: davvero secondo te, che dici di essere uno storico, SERVE che qualcuno prepari un simile evento per trovare il casus belli? Vuoi dirmi che Gavrilo Princip era in realtà stato mandato dagli austriaci per poter invadere la Serbia? Ma possibile che uno storico non conosca la favola del lupo e dell'agnello? Posto che 19 persone che decidono di immolarsi per 72 vergini dopo la morte non sono il massimo della furbizia, ti sembra strano che abbiano fatto in realtà un favore all'amministrazione Bush? Da storico, mi vuoi dire che sarebbe la prima volta che un estremismo rafforza e legittima un estremismo antagonista?

le coincidenze mi sembrano troppe anche per ciò che riguarda tutto il resto.

Guarda, a cercare le coincidenze e poi chiedersi "sarà un caso?" son bravi tutti. Io per esempio mi chiedo perché hai creato il tuo account giusto ieri alle due di mattina postando proprio questo post per la prima volta. Devo considerarla una cosa sospetta?

sarò stupido ma non riesco a convincermi che una tale mole di stranezze siano potute avvenire così.

Non sei stupido, semplicemente non ti sei letto le FAQ.

markogts ha detto...

però una cosa mi incuriosisce. le colonne erano in acciaio giusto? non sarebbero dovute rimanere in piedi

Per 417 metri? Quindi Gustave Eiffel era un cretino a fare tutta quella forma complicata, quando per fare una torre alta, evidentemente, basta "che sia in acciaio". Cmq, se ti accontenti di 200 metri...

o al limite cadere di lato invece che accartocciarsi su se stesse lungo l'intero palazzo?

Le macerie si estendevano in larghezza per 170 metri. Ricordati che quelle travi erano legate tra di loro (era questo il motivo per cui riuscivano a raggiungere i 417 metri da sane, ed è questo il motivo per cui il cedimento, la dilatazione termica di POCHE di esse ha causato il collasso di tutto). Essendo legate, la caduta è stata "pilotata": per il terzo principio della dinamica, (da applicare a rigore solo a gruppi di macerie completamente slegate dal suolo) per una (spezzone di) trave che viene spinta "in avanti" ce n'è una che viene spinta "indietro", e questo vale per tutte le direzioni. Ecco perché è impossibile trovarsi una trave distesa per terra lunga 417 metri.


e che la stessa identica cosa sia successa subito dopo in condizioni differenti?

Non è successa subito dopo e non è "stessa identica". E' successa dopo diverse ore di un incendio non controllato (non c'era più pressione negli impianti antincendio causa danni sotterranei e, una volta evacuato il palazzo, non c'era più senso a rischiare la vita di altri pompieri).

Però una cosa mi incuriosisce: possibile che dopo otto anni e dopo una faq facilmente reperibile in internet, si debba continuare a parlare sempre delle stesse cose? Cioé, non sapevi che esistono risposte a queste tue domande, pensavi di essere l'unico che le ha poste o le abbia sentite?

Paolo Attivissimo ha detto...

il problema non è tanto il crollo di due palazzi colpiti da un aereo, ma il restante palazzo crollato senza esserne colpito.

Il WTC7 fu colpito dalle macerie delle torri e prese fuoco. I crolli furono dovuti agli incendi, non agli impatti.

la reticenza totale sul rilascio dei video di sorveglianza.

Non c'è alcuna reticenza totale. I documenti sono pubblici e spiegano la situazione, basta che te li leggi.


la mancanza di rottami nel luogo dello schianto dell'aereo in quel bosco.

Sciocchezze. Ci sono tanti rottami.

lo scatenarsi di una guerra già preparata da tempo a cui mancava un casus belli.

Certo, perché invadere l'Iraq ha senso se si è stati attaccati dai sauditi. Non fa un grinza.


sarò stupido ma non riesco a convincermi che una tale mole di stranezze siano potute avvenire così.

Non sei stupido: sei poco informato. Prova a studiare almeno le FAQ di Undicisettembre.info.


le colonne erano in acciaio giusto?

Sì.

non sarebbero dovute rimanere in piedi o al limite cadere di lato invece che accartocciarsi su se stesse lungo l'intero palazzo?

No. Chiedi a qualunque ingegnere strutturista o vigile del fuoco o leggi la letteratura tecnica in merito.

e che la stessa identica cosa sia successa subito dopo in condizioni differenti?

Le condizioni non erano differenti.

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=5d5iIoCiI8g

Paolo Attivissimo ha detto...

Massimiliano,

è maleducazione commentare mettendo semplicemente un link a un video senza alcuna spiegazione. Obblighi chi legge a spendere tempo ad andare a vedere il video.

Articola il tuo pensiero e lo leggerò. Ma non intendo passare altro tempo a rincorrere esche confezionate con pigrizia.

Il Lupo della Luna ha detto...

Postilla al commento 99: non serve un ingegnere strutturista, basta un Geometra. :D

AA.VV. Manuale del Costruttore Civile e del Geometra - Ed. Cremonese, giugno 1990

"L'acciaio e le leghe leggere [...] variano però al variare della temperatura le loro qualità meccaniche: esse risultano già notevolmente ridotte verso i 300°; non garantiscono più la resistenza al carico di sicurezza verso i 600°. [...]Per la variazione termica si verificano inoltre, nelle membrature, deformazioni impreviste ostacolate dai collegamenti e dai vincoli, con conseguente aumento delle sollecitazioni e grave pericolo di cedimenti e possibilità di crolli."

Uno... ha detto...

Premesso che il mio amore per gli USA mi fa essere di parte, perciò lungi da me qualsiasi ipotesi di complotto, c'è una domanda alla quale effettivamente non riesco a darmi risposta e quindi chiedo il vostro aiuto:

Come mai non ci sono resti dell'aereo schiantatosi sul pentagono? nemmeno un segno sul terreno?

Grazie, ciao!

Stupidocane ha detto...

Uno... cerca...

Le foto dei resti dell'aereo (e purtroppo dei passeggeri) non sono poi così difficili da trovare.

Basta una ricerca con Google.
Non ci vuole molto.

Per le spiegazioni sui segni lasciati dal passaggio dell'aereo rasoterra, beh... anche per questo c'è una montagna di documentazione, sia scritta che fotografica.

Ti rinnovo l'invito a cercare e formarti una tua idea su quanto può essere successo.

Buona ricerca. :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Uno,

Come mai non ci sono resti dell'aereo schiantatosi sul pentagono? nemmeno un segno sul terreno?

Ci sono.

Leggi le FAQ di Undicisettembre.info per i dettagli.