Cerca nel blog

2017/11/12

Ci vediamo oggi a Cagliari al FestivalScienza?

Finalmente sbarco in Sardegna! Oggi alle 17.30 sarò ospite del FestivalScienza a Cagliari, alla sala EXMA di via San Lucifero 71, per una conferenza intitolata “È difficile fare previsioni, specialmente per il futuro”: una rassegna ragionata delle previsioni meno azzeccate degli scienziati del passato, per imparare dai loro errori e ragionare sui futuri a scelta che ci aspettano.

Trovate qui tutti i dettagli. Farò una capatina anche al dibattito sui vaccini che si terrà stamattina alle 11 nello stesso luogo. Se siete da quelle parti, fatevi vedere, sarà un piacere incontrarvi.

12 commenti:

Pazzuzuka ha detto...

Non mi sembra giusto che quelli che ti seguono da più di 11 anni sappiano solo la mattina, che sarai in Sardegna. Potevi avvisare prima! XD

Paolo Attivissimo ha detto...

Pazzuzuka,

Mi spiace e me ne scuso. L'appuntamento è nel calendario pubblico (colonna di destra del blog) da parecchio tempo, ma mi rendo conto che non tutti lo consultano e che da telefonino è praticamente invisibile. Purtroppo faccio talmente tanti appuntamenti pubblici che spesso mi manca il tempo di scrivere un paio di mini-post di preavviso. Proprio stamattina, comunque, stavo lavorando a una soluzione.

Tharon ha detto...

Stessa situazione di Pazzuzuka :(
Sto a 50 minuti di macchina da Cagliari (Vivo ad Oristano), sarei venuto volentieri.

Aggiungo che il calendario a lato non lo guardo mai, proprio perché in Sardegna non ci sei mai venuto (io aspettavo la luna, figurati) e nulla faceva presagire il contrario.

Davide Marras ha detto...

Noooo!!! Ti ho perso pure io :(
Avessi dato un'occhiata al blog, stamattina... peccato.

Giuseppe ha detto...

Speriamo pero'che il viaggio te lo paghi da solo.vero?

Paolo Attivissimo ha detto...

Giuseppe,

non ho capito il senso della tua domanda. Ne ho una io: ma a te che te ne importa?

Tharon ha detto...

@Giuseppe

Ma saranno anche affaracci suoi. E anzi mi auguro fortemente che abbia avuto un adeguato rimborso spese. Io questa cosa che le persone debbano lavorare gratis e magari perderci pure dei soldi non l'ho mica mai capita.
Gestisco assieme ad alcuni amici un'associazione culturale cinematografica, e quando ci capita di avere qualche ospite nel limite del possibile offriamo sempre almeno il rimborso spese per viaggio e pernottamento. E' il minimo. Se avessimo più soldi (ci finanziamo solo tramite il tesseramento, e nessuno di noi viene spesato di un singolo euro) pagheremo anche per la presenza, ma non potendo permettercelo ci limitiamo agli ospiti interessati a venire con il solo rimborso spese.
L'idea che qualcuno debba per forza lavorare gratis (se no è pakato) ha già di suo ben poco senso. Che poi debba lavorare gratis con pure la pretesa che spenda di tasca propria è ancora più assurdo.

Stupidocane ha detto...

Giuseppe, tranquillo. Il viaggio l'ha pagato il Comitato Dei Viaggi In Sardegna Per Chi Non Ha Voglia Di Pagarseli Perché Lo Fa Per Lavoro.

Attinge da un finanziamento a fondo perduto di 12 squintiliardi di euro che vengono generosamente elargiti da Bill Gates, Elon Musk e Zuckerberg ogni qual volta che un qualsiasi utente del web posta in giro commenti piccati ad ogni piè sospinto (leggasi "a cazzo di cane").

Una insospettabile miniera d'oro.

JUANNE Pili ha detto...

Che peccato! Se mi fossi collegato in Rete ieri mi sarei precipitato subito :-(

Guido Baccarini ha detto...

@Giuseppe
Se gli studenti fanno alternanza scuola/lavoro da McDonald's e non ci si trova niente di strano, dobbiamo farci caso che un professionista (in tutte e due le accezioni del termine) che si muove per lavoro e non per piacere sia spesato? Ma a te non si rompe mai la lavatrice e ti fanno pagare 25€ o 30€ di diritto di chiamata?
Giusto per sfogo, eh. Lo scrivo per me stesso e per solidarietà a Paolo, più che altro, non certo con la speranza di vuotare il mare con un secchio.

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Grezzo ha detto...

Mannaggia, a saperlo prima mi sarei organizzato di sicuro. Una cosa per una tua (spero) prossima apparizione in Sardegna, qua purtroppo per spostarsi da zone distanti da Cagliari bisogna organizzarsi con largo anticipo, perché come forse avrai notato le strade non sono esattamente "scorrevoli" e spostarsi richiede parecchio tempo (e con i trasporti pubblici le cose peggiorano sensibilmente piuttosto che migliorare)

Spero comunque che la nostra isola ti sia piaciuta ;)