Cerca nel blog

2018/03/18

Cento euro donati a Medici Senza Frontiere per farmi debunkare “American Moon”

Ultimo aggiornamento: 2018/03/27 17:15.

Ricordate che mi ero offerto di fare un’analisi critica di American Moon, il video lunacomplottista di Massimo Mazzucco, in cambio di donazioni fatte a Medici Senza Frontiere?

Beh, la prima donazione è stata fatta: cento euro sono stati inviati a Medici Senza Frontiere. Con il donatore, Andrea D*, ho concordato che in cambio avrei analizzato il trailer del video.

Per non regalare ranking in Google a questo nuovo, tedioso, interminabile parto complottista non incorporo o linko qui sotto il trailer, ma se ci tenete lo trovate qui:

https://www.ma-anche-no.com/watch?v=O6R-iS4iZtw

Ovviamente sostituite youtube a ma-anche-no.

Vado per ora in ordine sparso, man mano che noto le perle migliori. Perle tipo questa: Mazzucco sottopone le foto delle missioni lunari a dei fotografi professionisti, per farne valutare l’autenticità. Lasciamo stare il fatto che nessuno dei fotografi interpellati ha esperienza di foto nello spazio, non avendone mai fatte, quindi non sa nulla delle condizioni di luce nel vuoto e sulla superficie lunare.

Guardate la foto che viene sottoposta al fotografo Aldo Fallai:




È questa:



Non la troverete nei rullini della NASA, perché è un fotomontaggio: è una composizione creata da Ed Hengeveld nel 2008 cucendo insieme varie foto originali, probabilmente correggendone digitalmente i livelli e aggiungendo un sole finto nella posizione sbagliata, come spiego qui da anni.

In altre parole, Mazzucco tenta di dimostrare che le foto sono false usando una foto falsa.

Ed è una foto falsa molto ingannevole, perché mette insieme scatti fatti in condizioni di luce molto differenti: alcuni con regolazione da pieno sole e altri con regolazione per l’ombra. Questo falsa completamente la percezione della luminosità relativa delle zone in ombra.


----

Poi c'è quest'altra perla. Mazzucco presenta questo pallino luminoso come se fosse qualcosa di misterioso:



No, non è la prova che c’erano fili che reggevano gli astronauti: è semplicemente il riflesso del sole sull'antenna radio, che a differenza di quello che immaginano gli inesperti non era la solita antennina a stilo ma era una lamina piatta. Piccole cose che si scoprono leggendo la documentazione tecnica invece di farsi voli mentali. Quando è girata con l’angolazione giusta, l’antenna riflette il sole e satura il sensore della telecamera. Un fenomeno straconosciuto.

C’è anche un altro bagliore, che compare più in alto, ma senza sapere a quale momento di quale missione si riferisce lo spezzone non si può dire con certezza quale sia la sua causa. Per chi suggerisce che sia prodotto da un cavo che reggerebbe l’astronauta propongo una riflessione: se fosse davvero una ripresa falsificata, perché la NASA sarebbe così idiota da lasciare una traccia così evidente della falsificazione? Sperando forse che non se ne accorga nessuno? In una (presunta) messinscena dalla quale dipende il prestigio degli Stati Uniti?

----

Qui invece Mazzucco trova misteriosa l’assenza di un getto al decollo dalla Luna:



Ma se si fosse preso la briga di studiare, saprebbe che nel vuoto i razzi non producono fiammate persistenti e ampie. Quelli che usano il particolare propellente del modulo lunare non producono fiammate neanche nell’atmosfera terrestre. Succedeva anche con lo Shuttle e con i razzi Titan. Ne parlo in dettaglio nel mio libro Luna? nel Capitolo 6 qui: anche questo è un classico del repertorio lunacomplottista.

----

Ecco un altro tormentone dei complottisti:



Mazzucco a quanto pare trova incomprensibili questi giunti aperti. Anche qui, se si fosse preso un po' di tempo per informarsi, saprebbe che quella non è la struttura portante del veicolo, ma è la sua coperta termica, che era fatta in pannelli separati, uniti in modo lasco, proprio per sopportare le dilatazioni e contrazioni. È lo stesso sistema usato oggi dalle capsule russe Soyuz. Sotto la coperta termica c’era la struttura in titanio vera e propria. Ne parlo nel Capitolo 7 qui.

----

Oliviero Toscani, guardando una foto di Apollo 11, dichiara che “È chiaro che ci sono dei riflessi del metallo, che vuol dire che c’era una sorgente di luce dalla parte di chi fotografa”. Certo che c’era: la sorgente di luce era il fotografo, Neil Armstrong, che indossava una tuta bianca altamente riflettente e sta al sole. Praticamente è un pannello riflettente alto due metri. E in più c’è la luce che arriva dalla superficie lunare tutt’intorno. Nvidia ne ha anche fatto una bella demo (da 4:30 circa).

----

Aldo Fallai, guardando una foto falsa (è un fotomontaggio, come dicevo prima), dice che “La luce viene da dietro il modulo, no? L’astronauta o presunto tale è al buio totale e è illuminato, perché?” Anche questo è un classico, spiegato nel mio libro qui: perché sta a circa quattro metri sopra la superficie lunare e quindi è illuminato dalla luce riflessa da tutta la superficie lunare che gli sta intorno. La fotocamera è regolata per le foto in ombra, ma siccome a Fallai viene mostrata una foto falsa, composta aggiungendo parti scattate con la fotocamera regolata su piena luce, non si accorge della situazione.

----

Ci sono molte altre baggianate, ma per ora mi fermo qui: già così è un bell’inizio, e questo è solo il trailer. Vado avanti non appena smetto di ridere. O di sbadigliare, perché queste tesi sono tutte vecchie, stantie e già sbufalate da decenni. Dai, Mazzucco, almeno un po’ di originalità, altrimenti questo video a furia di bufale diventa un American Moo.

Intanto ringrazio Andrea D* per la sua donazione a MSF. Dai che da questa collana di perle vecchie viene fuori qualcosa di buono.



Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi è piaciuto, potete incoraggiarmi a scrivere ancora facendo una donazione anche voi, tramite Paypal (paypal.me/disinformatico), Bitcoin (3AN7DscEZN1x6CLR57e1fSA1LC3yQ387Pv) o altri metodi.

242 commenti:

1 – 200 di 242   Nuovi›   Più recenti»
Dario Zanette ha detto...

Il "ma anche no" è un tocco di genio.

Valerio Di Stefano ha detto...

Sono lieto di apprendere questa notizia e ti do pienamente atto del tuo buon cuore, ma Medici Senza Frontiere non è l'organizzazione che nel 2017 ha ammesso 24 casi di molestie e abusi sessuali al proprio interno, con 146 denunce e 19 licenziamenti?? Io sono solo un povero lettore che ha un piccolo blog per chiacchierare un po' con i due gatti che lo vogliono leggere, ma ricordi si aver trovato la notizia qui: http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_14/40-casi-molestie-strutture-medici-senza-frontiere-2017-e4db06b0-119c-11e8-9c04-ff19f6223df1.shtml. A volte si dice, eh??

Gabriella Cordone Lisiero ha detto...

Sono curiosa di sapere cosa ha detto il fotografo professionista, perché quell'effetto di luce è tipico di Photoshop e lo riconoscerebbe chiunque abbia anche raramente a che fare con del fotoritocco (e tutti i fotografi professionisti fanno fotoritocco)!

Paolo Attivissimo ha detto...

Fabio,

ho respinto il tuo commento. Niente insulti personali. A nessuno. Critichiamo le idee. Grazie.

Paolo Attivissimo ha detto...

Valerio,

Medici Senza Frontiere non è l'organizzazione che nel 2017 ha ammesso 24 casi di molestie e abusi sessuali al proprio interno, con 146 denunce e 19 licenziamenti?

E quindi? Vogliamo tirar letame anche addosso a tutti i loro membri onesti che curano malattie a migliaia di persone in condizioni spaventose?

Valerio Di Stefano ha detto...

Io non tiro letame, per carità, ho solo segnalato un dato che, mi pare, non è stato contestato da nessuno. Il letame, se del caso, se lo sono tirato addosso da soli con quei comportamenti.
Il fatto che ci siano ANCHE persone oneste in MSF è anche questo un dato di fatto, esattamente come esisteranno persone nei partiti italiani che non hanno condanne penali, e allora, vogliamo non votarli solo perché i loro capi sono dei mariuoli? Non vogliamo riconoscere la specchiata onestà di costoro?? Ma per carità, subito... Epoi non preoccuparti troppo della mia opinione, se tu vuoi dare i tuoi soldi (pardon, i soldi degli altri) a MSF, liberissimo, io ti ho solo segnalato un punto sul quale potresti essere molto criticato. Infine: puoi tranquillamente farli passare i post di insulti a me. So difendermi, esistono le querele e la polizia postale italiana lavora bene.

Skipper1971 ha detto...

Non serve esperienza di foto nello spazio per capire che è un falso, ci sono evidenti differenze di luminosità in aree che dovrebbero averla uguale, stacchi e discontinuità evidenti, basta guardare l'area dove c'è l'astronauta che ha delle striscaiture che si irradiano dal nulla in direzione assurda
non parlaimo dei flare e della diffusione della luce

Giuseppe ha detto...

Caro disinformatico,stai proponendo le foto senza sapere cosa avviene veramente.
Invece di visionare il trailer fai il favore,acquista il dvd completo,lo visioni per bene e poi ci dici cosa ne hai tirato fuori.
Come al solito,sei sempre superficiale,....per cortesia guarda il dvd completo poi ci dici eh.
Grazie.

Paolo Attivissimo ha detto...

Skipper1971,

Non serve esperienza di foto nello spazio per capire che è un falso

Che è come dire "non serve studiare immunologia per capire che i vaccini fanno male" oppure "non serve studiare ingegneria strutturale per capire come crolla un grattacielo", vero? :-)


ci sono evidenti differenze di luminosità in aree che dovrebbero averla uguale

Davvero? Tu come fai a saperlo? Sei stato sulla Luna? Hai fatto foto nello spazio? Hai almeno fatto un corso di fotografia apposito, come fanno gli astronauti?

Paolo Attivissimo ha detto...

Valerio,

Io non tiro letame, per carità, ho solo segnalato un dato che, mi pare, non è stato contestato da nessuno.

E quindi? Ma pensa che scoperta: in un'organizzazione fatta da tante persone, ci sono delle mele marce. Ma lasciamo perdere quelli che lavorano bene, per carità. Dimentichiamoci che la denuncia è arrivata dai membri stessi di MSF.


Epoi non preoccuparti troppo della mia opinione, se tu vuoi dare i tuoi soldi (pardon, i soldi degli altri) a MSF, liberissimo, io ti ho solo segnalato un punto sul quale potresti essere molto criticato.

Correrò il rischio.

Infine: puoi tranquillamente farli passare i post di insulti a me. So difendermi, esistono le querele e la polizia postale italiana lavora bene.

Con tutto il dovuto rispetto, non sta a te decidere come modero questo blog. La faccia ce la metto io, la responsabilità legale è mia e quindi non me ne vorrai se decido io se voglio o no tirarmi addosso la bega di una querela.

Il tuo "So difendermi" mi suona un po' attaccabrighe, per cui chiarisco subito la mia regola di moderazione per evitare equivoci: se cerchi la rissa, qui non la troverai. La Rete offre ampi spazi dove puoi andare a cercarla con soddisfazione.

Paolo Attivissimo ha detto...

Giuseppe,

stai proponendo le foto senza sapere cosa avviene veramente

Dici? Tu sei mai stato alla NASA? Mai parlato con Buzz Aldrin, che è il tizio nella foto, o con qualche altro astronauta? Che esperienze hai tu per dire o non dire cosa avviene veramente?


acquista il dvd completo

Pagare per una collezione di baggianate? Non ci penso nemmeno. Le regole della mia offerta sono nell'articolo. Leggile. Vuoi un debunking? Fai una donazione a MSF.


lo visioni per bene e poi ci dici cosa ne hai tirato fuori

Guarda, l'ho già visto in avanti veloce e mi sono dovuto fermare per le troppe risate. Mazzucco è fermo a vent'anni fa, sia come tesi lunacomplottiste, sia come qualità della produzione.

contekofflo ha detto...

Io ho un'idea ancora migliore.
Facciamo tutti una donazione di 50€ a MSF (come ho appena fatto) e in cambio Paolo, invece di buttare via il suo tempo a guardare baggianate senza senso, fa quello che più gli piace: gioca col gatto, va a cena con sua moglie, passa un po' di tempo con le sue figlie.
Così ci guadagnano MSF, Paolo e noi tutti nel dedicarci a cose utili invece di dare importanza a chi non la merita.

lufo88 ha detto...

@Valerio
Quindi, secondo il tuo ragionamento, sono nella ASL locale 20 persone (su migliaia) sono dei razzisti allora tutta la ASL è piena di razzisti e meritevole di andare in malora?

Fabio Tamborini ha detto...

Diciamolo chiaro l'ennesimo pseudo documentario basato sul nulla =)

Skipper1971 ha detto...

Bravo con la tua risposta spocchiosa hai appena perso un microabbonato che cercava di spiegare come la foto non avrebbe potuto ingannare nessun fotografo professionista se perfino io, che sono un fotografo amatoriale, sono riuscito a capire che è un falso
secondo me stai diventando troppo aggressivo e arrogante ultimamente

Mammiiiinaaa?! ha detto...

@Giuseppe "Acquista il DVD" uhm, perché invece non presti la tua copia? Tanto, pare di capire che ce l'hai, magari una copia autografata...wow un giorno, quando M. M. avrà finalmente il credito che merita, varrà un sacco di soldi...o forse no?!

Valerio Di Stefano ha detto...

Signor Attivissimo,

prendo atto che:

a) io non ho mai offeso nessuno dai commenti del Suo blog;

b) nonostante questo sono stato trattato da "attaccabrighe" e ho ricevuto gli insulti che Lei ha bloccato;

c) bloccando quel messaggio di insulti, Lei non ha fatto né un favore a me (che avevo il diritto di esercitare ogni tipo di azione contro il mittente di quel messaggio) né ai suoi lettori (che, ritengo, saranno abbastanza capaci di reggere alla visione di qualche parolaccia), Lei ha solo voluto salvaguardare se stesso dal pericolo di qualche contestazione di corresponsabilità;

d) per Lei il fatto che ci siano persone in MSF che si sono macchiate di reati odiosi in materia sessuale non è una caratteristica che inficia il valore di quella associazione, e che, anzi, il fatto che sia stata l'associazione stessa ad autodenunciarsi all'opinione pubblica attenua la gravità di questi reati perché le mele fraciche esistono dappertutto, sai la novità, così fan tutti e così sia;

e) non è MAI l'esposizione del fatto puro e semplice a dare fastidio, ma quello che quel fatto suscita in chi legge (e gli insulti che ho non-ricevuto ne sono un chiaro esempio);

f) non ha bisogno della mia approvazione per donare i Suoi soldi (i Suoi, non quelli degli altri) a chi vuole; non ho bisogno della sua approvazione per esprimere le mie opinioni ovunque io lo ritenga opportuno.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

@Valerio Di Stefano "Il fatto che ci siano ANCHE persone oneste in MSF" cioè, seguendo consuetudini lessicali ben radicate, il tuo commento indicherebbe che in MSF ci sono POCHI onesti in una massa di balordi criminali. Mi domando da dove desumi una simile conclusione, visto soprattutto che è stata la stessa MSF a denunciare l'accaduto (poteva insabbiare) ed espellere i colpevoli. Non sai minimamente di cosa parli. Conosci qualcuno che fa o ha fatto parte di MSF? Io conosco un paio di persone che si sono fatte il mazzo per anni in condizioni che non puoi immaginare nemmeno con la più fertile immaginazione. Gente, medici in gamba, che ancora oggi, nonostante abbiano famiglia, quando hanno le ferie, invece di andarsene in spiaggia a fotografarsi i piedi vanno a prestare la loro opera in zone disperate del mondo.
Però, naturalmente, tu sei meglio e puoi giudicare e condannare dalla tua torre eburnea.
Paolo, scusa lo sfogo, ma certe manifestazioni di spocchioso qualunquismo nichilista che gettano sterco sul lavoro pericoloso, generoso e in certi contesti imprescindibile di persone che potrebbero tranquillamente starsene a casa a farsi i fatti propri, mi fa roteare i cocomerini fino a farli diventare incandescenti per l'attrito!!

Fabio Galletti ha detto...

Interessante che da subito scatti la rissa, toccando certi argomenti.
Coincidenza?
Effetti delle scie chimiche?
Nanotermite?
Brinberber...binderderg... Sbenderderg?

Ammetto, non ci investo in popcorn - e tantomeno in donazioni.
Che barba i vecchi complottardi passè.

Paolo Attivissimo ha detto...

contekofflo,

il tuo piano mi piace :-)

Arcturus ha detto...

Scusa, Paolo, ma non capisco bene neanche io la risposta così "di contrapposizione" all'itervento di Skipper1971, quasi come se fosse un tuo detrattore.
Il suo era un commento in tuo sostegno (come poi ha confermato lui stesso). Io l'avevo intesa nel senso: "I fotografi intervistati nel trailer, anche se non esperti di foto spaziali, sono pur sempre dei professionisti e si sarebbero dovuti accorgere da vari indizi che si trattava di un montaggio di più foto". Infatti non esordisce dicendo "non serve esperienza di foto" (e così avrebbe reso corretta la tua replica), ma "non serve esperienza di foto nello spazio", cioè, è sufficiente essere esperti fotografi tout court, come quelli intervistati, per dire "ci sono gli indizi che è un collage di più foto".
Poi nel suo commento ha precisato di essere lui stesso un fotografo dilettante con sufficienti cognizioni per capirlo lui stesso.
Ma il punto è che parlava in sostegno della tua tesi... tu invece gli hai risposto come se fosse dalla parte dei complottisti... come mai?

Paolo Attivissimo ha detto...

Skipper1971,

Bravo con la tua risposta spocchiosa hai appena perso un microabbonato che cercava di spiegare come la foto non avrebbe potuto ingannare nessun fotografo professionista

Se non avrebbe potuto ingannare nessun fotografo professionista, secondo te come mai Mazzucco, che è/era fotografo professionista, non se n'è accorto e ha proposto quel fotomontaggio ai suoi intervistati?

Risposta "spocchiosa": mi spiace, ma la storia delle "evidenti differenze di luminosità in aree che dovrebbero averla uguale" che hai citato è sbagliata. Confronta con le foto originali, che ho linkato nell'articolo, e capirai perché, visto che sei un fotografo. Per esaminare le foto spaziali ci vuole eccome esperienza di foto spaziali: non necessariamente perché le hai fatte nello spazio tu, ma perché hai studiato le caratteristiche della luce nello spazio e delle pellicole e delle fotocamere dell'epoca. Questo è quello che intendevo dire. Se questo ti sembra spocchioso, mi dispiace, ma i fatti sono questi. L'esperienza non si improvvisa.

Paolo Attivissimo ha detto...

Valerio Di Stefano,

b) nonostante questo sono stato trattato da "attaccabrighe" e ho ricevuto gli insulti che Lei ha bloccato;

Calma un attimo. Gli insulti di Fabio che ho bloccato non erano mica rivolti a te.

Ripeto il mio consiglio: datti una calmata. Il mondo non gira intorno a te. Ti sei fatto tutto un viaggio mentale sull'insulto immaginario, sul tuo "diritto di esercitare ogni tipo di azione contro il mittente di quel messaggio", eccetera eccetera, e non era vero niente. Era tutto un parto della tua voglia di litigare.

Ora, se hai finito di far polemica sul nulla, possiamo continuare a chiacchierare serenamente? Grazie.

Fabio Tamborini ha detto...

Skipper1971,

Bravo con la tua risposta spocchiosa hai appena perso un microabbonato che cercava di spiegare come la foto non avrebbe potuto ingannare nessun fotografo professionista se perfino io, che sono un fotografo amatoriale, sono riuscito a capire che è un falso
secondo me stai diventando troppo aggressivo e arrogante ultimamente.

Cosa dobbiamo dirti ??? vai in tribunale a dimostrare la falsità delle foto ! vai in un qualsiasi tribunale ....

Mammiiiinaaa?! ha detto...

"
Se non avrebbe potuto ingannare nessun fotografo professionista, secondo te come mai Mazzucco, che è/era fotografo professionista, non se n'è accorto e ha proposto quel fotomontaggio ai suoi intervistati?"
Credi che Mazzucco non se ne sia accorto, cioè che sia complottaro in buona fede? Mah, io sono portata a credere che, invece, sia in perfetta malafede e sia complottaro solo perché gli porta vantaggio. Magari dono io che sono maliziosa...
Perfino di Rosario-datemi-soldi-per-il-telemetro non sono del tutto sicura che "ci sia" e "non ci faccia" per furbizia, per cicciare su qualche soldino e, soprattutto, per avere un audience che appaghi il suo egocentrismo

Paolo Attivissimo ha detto...

Arcturus,

Scusa, Paolo, ma non capisco bene neanche io la risposta così "di contrapposizione" all'itervento di Skipper1971, quasi come se fosse un tuo detrattore.

Forse l'ho capita male io, ma le parole "non serve esperienza" sono un classico del repertorio complottista. E la storia delle "evidenti differenze di luminosità" è di fatto sbagliata. Sono ben altre le indicazioni di fotomontaggio: il sole sbagliato, la prospettiva del LM distorta, le croci di registro assenti...

Comunque se l'ho capita male me ne scuso.

Paolo Attivissimo ha detto...

Fabio Tamborini,

Cosa dobbiamo dirti ??? vai in tribunale a dimostrare la falsità delle foto ! vai in un qualsiasi tribunale ....

Allora non sono l'unico ad averla capita in senso complottista. Boh.

Skipper1971, forse la cosa migliore è che chiarisci cosa intendevi dire.

Fabio Tamborini ha detto...

Skipper1971, non serve esperienza è una supercazzola, l'esperienza serve dovunque, non esistono i tuttologi =)

Dottor Andrea Verdi ha detto...

@Mammiiiinaaa?!
Ma hai visto le pagine social di MSF e di altre organizzazioni umanitarie? Non quello che pubblicano loro ma i commenti degli utenti...
Azzarderei che gli impianti bioplasmatici di Attivissimo infondono al blog un aria di terrore da psicopolizia che impedisce di pubblicare quello che si pensa (È gli italiani ki li cura? I terremotati nelle tende MSF negli alberghi. MSF al soldo di BigPharma con i vaxxini. Ke si curino da soli a casa loro. È colpa loro se sono ridotti così. MSF ci guadagna ad andare lì. Solo lo 0,01% dei fondi raccolti va dove serve, gli altri allo stipendio dei dirigenti) obbligando a giri di parole pomposi per argomentare il nulla e denigrando un'intera organizzazione che si fa il "mazzo" in "case loro" così disastrate che il leone da tastiera medio non riesce ad immaginare.

Fabio Tamborini ha detto...

per me l'esperienza serve dovunque Skipper1971 =)

Fabio Tamborini ha detto...

Dottor Andrea Verdi non ho capito il suo commento, cosa c'entra con l'argomento allunaggio ? =)

Stupidocane ha detto...

Nel commento di Skipper io non ho ravvisato nessun tono complottista bensì di critica dell'operato di MM.

Valerio Di Stefano... Continui a sparare bordate inutili. Con armi sempre più grosse e sbagliando sempre di più i bersagli immaginari che ti metti davanti.

Sarò conciso: se stai cercando un palco per affermare il tuo pensiero o far pubblicità al tuo blog finisce qua. Perché, contrariamente a quanto pensi, qui hai bisogno dell'approvazione di più persone per poter postare. Ora, se intendi continuare con la tua battaglia coi mulini a vento, accomodati pure. Non prendertela però se qualcuno dei moderatori decidesse che i tuoi interventi non aggiungerebbero spunti interessanti al prosieguo della discussione, anzi, esacerbando inutilmente i toni e quindi li cestinassero.

Sentiti libero di reinterpretare a tuo modo questo messaggio chiaro.

Fabio Tamborini ha detto...

Continua così Paolo =)

Fabio Tamborini ha detto...

scusate lo sfogo hihihi =)

Paolo Attivissimo ha detto...

Fabio,

ho respinto un tuo commento. Ripeto: niente insulti o accuse non documentate alle persone (Valerio, di nuovo, non sei tu la persona insultata).

Fabio Tamborini ha detto...

Siamo a questo punto per me perchè non doveva essere permesso a Kaysing di scrivere il suo libro, ma Kubrick non ha detto niente che è stato tirato in ballo ? =)

Guido Pisano ha detto...

In altre parole, Mazzucco tenta di dimostrare che le foto sono false usando una foto falsa. Prima almeno usava foto originali, sgranatissime a causa di copie e controcopie ma originali... Sinceramente speravo di potermi dimenticare di uno squallore del genere...

Guido Pisano ha detto...

@Paolo
Allora non sono l'unico ad averla capita in senso complottista. Boh.
Quando uno parte con "non serve esperienza per..." ha gia' detto fin troppo.

Guido Baccarini ha detto...

Una considerazione: complice il brutto tempo (anche in Emilia) mi sono ri-letto l'8° capitolo appena pubblicato del tuo libro (riletto perchè nel cassetto del mio comodino c'è la versione cartacea con tua dedica: lo so, non è la Bibbia in quel senso ma lo è in un altro) e me lo sono gustato: perchè nello smentire le corbellerie leggo particolari interessanti, perchè ci sono le spiegazioni, i dettagli e anche il "metodo", le ragioni di certe scelte.

Per cui non credo perderò altro tempo a leggere e/o commentare questo thread.

Appoggio in pieno la scelta della donazione e respingo certe polemiche sull'organizzazione MSF: un po' come rifiutare l'elemosina perchè tanto son tutti falsi invalidi o non donare mai niente a qualche ente di ricerca perchè va tutto in cene di gala e stipendi di segretarie con unghie spettacolari. MDF avrà le sue mele marce, come qualsiasi ente, buttarlo tutto a priori è fare un processo sommario che va ben oltre un debunking, non sono la stessa cosa. Tutti vogliamo la verità, ma qui mancano i dati e le informazioni per muovere accuse generalizzate. Fine dell'inciso su MDF.

Non commento M.M. perchè, giustamente, è il padrone di casa che ne risponde: chiunque legga qui sa cosa ne pensiamo, anche chi sta dall'altra parte, lo sa. Per questo penso a certi medici di MDF (ne ho conosciuto uno, alcuni anni fa) che usano le proprie ferie o l'aspettativa non retribuita e i propri soldi per pagarsi un biglietto aereo e farsi 2 mesi da qualche parte a rischiare in prima persona anche la propria pelle. Vale chiaramente per tutte le altre forme, espresse in qualsiasi altro modo. Poi penso a M.M. che non lo è, lo fa. E allora mi sale la pressione e il fastidio e mi si gira l'umore.

Scatola Grande ha detto...

Io l'intervento di skipper71 l'ho inteso nel senso che non c'è bisogno neanche di essere un professionista per accorgersi del fatto che la foto è un fotomontaggio visto che se n'è accorto perfino lui. E mi sembra che lo abbia confermato.

Valerio Di Stefano,
MSF è una grande organizzazione, non si tratta di poche persone e statisticamente accade che qualche elemento, anche qualche decina di elementi, sia una mela marcia.
Accade anche tra i Carabinieri e Polizia, dove ci dovrebbe anche essere un controllo interno, che facciamo quindi?
Fai tu una proposta di un'organizzazione di specchiata moralità, se MSF non ti garba.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Andrea Verdi, per fortuna (in realtà Pet scelta) sono non-social! Però ogni tanto mi faccio un giro sulla pagina di "adotta anche tu un analfabeta funzionale": sul momento rido, poi... Raccapriccio assoluto!!!

Mammiiiinaaa?! ha detto...

@Fabio Tamborini. Rispondeva ad un mio post poco sopra (commento #18) che rispondeva a sua volta al commento #6 di Valerio Di Stefano

Valerio Di Stefano ha detto...

Signor Attivissimo,

il fatto che non sia io il destinatario degli insulti in questione (circostanza tutta da verificare e che non verificheremo mai) non cambia di una virgola il mio intervento, a cui Lei, comunque, non ha risposto. Visto che si sente in dovere di tornare a sottolineare (senza che io abbia avanzato la benché minima obiezione) quanto già detto, lo farò anch'io:

a) Lei non blocca i commenti contenenti presunti insulti per salvaguardare gli utenti, lo fa per salvaguardare se stesso;

b) non si sente un po' in imbarazzo nell'invitare i Suoi lettori a fare donazioni a MSF, con le accuse che ha ricevuto dalla stampa, e con l'autodenuncia che ne è conseguita?

c) non Le pare che la mentalità per cui "così fan tutti", e "le mele marce sono dappertutto", " hai scoperto l'acqua calda", "il più pulito ha la rogna" sia la stessa che ha fatto sì che certi partiti italiani pieni di pregiudicati e indagati abbiano governato per 20 anni in barba a tutto e a tutti?

d) io non ho mai offeso nessuno dai commenti del suo blog. Eppure continuo a ricevere osservazioni non pertinenti e insinuanti (come quella che io stia cercando un "pubblico" per attirare visitatori sul mio blog) da parte di gente che non si firma neanche con nome e cognome? Ma come si fa a confrontarsi da pari con "StupidoCane" o "Mammina"?? Me lo dica Lei.

Suo aff.mo

"Spocchioso qualunquista nichilista"

Riccardo ha detto...

Ci sono i post "burocratici2 sugli aggiornamenti di Flash o su come cancellarsi dai Social Network e poi ci sono questi post, di una sopraffina bellezza....

p ha detto...

MM e' come l'ultimo giapponese sull'isola di Guam. Non si arrende. Nemmeno dopo 50 anni dagli sbarchi. Ostinato, ossessionato, obnubilato, ospedalizzato, Olbia. Ho seri dubbi su cosa scegliere alla domanda "ci e' o ci fa?". Propendo per un "ci fa ma vorrebbe esserci".
Per come la vedo io, i complottari di ogni risma, ma con maggiore evidenza i lunacomplottari, dovrebbero allo stesso modo metter in discussione ogni altro aspetto/evento della realta' in cui vivono. Come dire, se metti in discussione gli sbarchi lunari, devi batterti anche per confutare l'autoscala dei pompieri. Pari sono.
Buon lavoro.
ps x MM che magari ci legge: dai M, provaci! Hai visto la scala dei pompieri? Io non ci salirei mai su una cosa simile. Secondo me non puo' reggere il peso di un pompiere. Figurati poi se questo puo' spegnere un incendio dall'alto di una scala che non puo' reggere il suo peso. Maddai!

Paolo Attivissimo ha detto...

Valerio Di Stefano,

il fatto che non sia io il destinatario degli insulti in questione (circostanza tutta da verificare e che non verificheremo mai)

Ho capito male o stai mettendo in dubbio anche la mia parola? Stai insinuando che mi sarei inventato tutta una manfrina su insulti rivolti a te ma che io fingo che fossero rivolti a qualcun altro?

Perché se è così, non ho intenzione di perdere altro tempo con la tua sconfinata voglia di litigare.

Gli altri moderatori di questo blog sanno bene a chi erano rivolti gli insulti che ho moderato e stanno ridendo. Non con te, ma di te.

interceptor ha detto...

Ma sono l'unico che non sa cosa intende Paolo per "American Moo"?
Ho cercato su Google e dopo la prima pagina di scuole di arti marziali americane, nella seconda c'è questa definizione per moo: the sound that a cow makes.
Corretto? O c'è qualche altra sfumatura?
Grazie

Marco Lorenzi ha detto...

@Skipper1971 @Paolo

Credo ci sia stato un misunderstanding tra voi due, forse generato dall'enorme quantitá di livore che le tesi lunacomplottiste generano.

Credo che skipper1971 si riferisse al fotomontaggio mostrato a Fallai. Il senso del messaggio (o quantomeno il senso che ho colto io) é che quella foto é palesemente un fotomontaggio agli occhi di chiunque se ne intenda di fotografia, a prescindere dalla sua esperienza in fotografia nello spazio. Tutto ricade nell'assurditá di un complotto governativo miliardario che non sa neanche falsificare una foto.

contekofflo ha detto...

@ Valerio Di Stefano

Da quanto ho capito (dai tuoi interventi precedenti) di mestiere fai l'insegnante.
Ora, ci sono stati negli anni molti casi, alcuni anche recentissimi, di insegnanti che hanno commesso abusi (anche sessuali) sui loro alunni e studenti. Ci sono state denunce, processi e condanne.

Ragionando col tuo metro, dovremmo dedurne che tu fai parte di una associazione (la scuola italiana) che, pur avendo anche membri onesti, fra i quali non ho dubbi ci sei anche tu, ha tra le sue fila anche pedofili, stupratori e violenti.
Dovremmo anche dedurne che chiunque finanzi la scuola italiana (per esempio, lo Stato italiano) sta finanziando una associazione i cui membri sono stati accusati e condannati per reati turpi.

Mi spieghi dove sbaglio?

(perdonami se mi presento come Contekofflo invece che col mio vero nome e cognome; usare un nickname è una tradizione di Internet fin dagli albori e finché si fanno quattro chiacchiere da bar, come normalmente si in questo spazio offertoci dal padrone di casa, conoscere il nome vero non ha nessuna importanza)

Mammiiiinaaa?! ha detto...

"non si sente un po' in imbarazzo nell'invitare i Suoi lettori a fare donazioni a MSF, con le accuse che ha ricevuto dalla stampa, e con l'autodenuncia che ne è conseguita?"

-La stampa è notoriamente infallibile, tutta...io ho ancora ben stampato in mente il "caso della bambina cristiana affidata a famiglie integraliste islamiche che non parlavano l'inglese" e quante smentite/rettifiche/correzioni siano comparse sui giornali che l'avevano strillata ai quattro venti;
-La giustizia la amministra la stampa o la magistratura? Perché non si fa qualche ricerca per vedere quante delle persone sbattute in prima pagina come criminali siano poi state effettivamente condannate?
-Quello di cui sopra, vale anche per la classe politica, tanti sono stati gli accusati, quanti sono stati riconosciuti colpevoli? Sono 30 anni che sento dare dei ladri da gente che non ha mai capito che vivere in democrazia comporta anche la RESPONSABILITÀ di controllare, chiedere conto ed eventualmente trombare gli eletti.
Se su di un blog mi piace usare un nick invece del mio nome è cognome, sono abbastanza fatti miei, anche perché lei nulla sa di me, della mia vita, ma il semplice fatto do usare un nick misqualifica a prescindere, ai suoi occhi. Pazienza, me ne farò una ragione... D'altro canto, fondarsi su queste minuzie invece che confrontarsi nel merito è segno di a) arroganza b) infantilismo c) mancanza di argomenti.
Poi, cos'è? Ha BISOGNO di sentirsi oggetto di offese, tanto da rivendicare il diritto di veder pubblicati commenti moderati dal padrone di casa o dagli altri mod, perché a suo dire contenevano continente nei suoi confronti? Di sentirsi uno contro tutti?

Luca Favro ha detto...

Caro Valerio Di Stefano
Se non le piace MSF può sempre fare una donazione ad una qualsiasi altra organizzazione: Emergency, Caritas, Amref, Telethon etc.
Paolo ha solo fatto un nome di una queste organizzazioni.
Non le piace perchè ci sono stati dei casi di mele marce? Metta i soldi in un'altra e vedrà che Paolo le spiegherà perchè Mazzucco a sparato le solite cavolate.
Paolo si para il sedere perchè qualcuno vuole postare insulti? Fa solo bene.
Mi scusi ma lei è qui solo per far polemica oppure per parlare di come Mazzucco cerchi di spillar soldi con le solite congetture smontate da anni?

contekofflo ha detto...

Dico la mia sull'intervento di Skipper1971:
io l'ho inteso in senso "anticomplottista", ovvero: la foto (fotomontaggio) mostrata da Mazzucco è palesemente falsa quindi non c'è da stupirsi che un fotografo professionista l'abbia subito riconosciuta come tale. Corollario: o Mazzucco è un pessimo fotografo o è in cattiva fede :-)

Più in generale, ribadisco che dovremmo tutti dedicarci a cose più interessanti. Sono tante e tali le prove positive delle missioni Apollo che se anche per assurdo MM dovesse dimostrare che una foto è falsa, questa sarebbe solamente una prova che "quella" foto è falsa e non intaccherebbe minimamente lo scenario complessivo.
Se anche perdessimo tempo a dimostrare che tutte le presunte prove nell'ultimo video di MM sono false, tra un paio d'anni lo vedremmo tirare fuori altre 40 prove, sempre più stravaganti, sempre più arzigogolate e sempre più difficili da dimostrare false perché sempre più distanti dalla realtà.

harlequin ha detto...

@ Guido Baccarini
Hai scritto più volte MDF. Cos'è? Medici Delle Frontiere? Un'associazione medica razzista? :D Vabbè, si fa per scherzare... ;)

@ p
"Ostinato, ossessionato, obnubilato, ospedalizzato, Olbia."
Ti avviso quando smetto di ridere! :D

@ Paolo
Quanta pazienza ci vuole...
A proposito di Skipper 1971, anche io ho inteso il suo commento in senso positivo, ma capisco che a volte una frase impostata in un certo modo possa trarre in inganno. (nel bene e nel male).
In ogni caso, con tutta la pazienza che hai può capitare che parta l'embolo per un commento frainteso. L'importante è chiarirsi, vero Skip?

@Valerio
Sto ridendo per "mele fraciche". Da quanto tempo non sentivo questo termine. è un grecismo, vero? ;)

cheo ha detto...

Trovo abbastanza interessante come un semplice articolo di debunking possa attirare haters/troll a iosa senza argomentazioni.
Sarà anche vero che ogni tanto Paolo casca nella trappola degli haters e risponde in modo abbastanza secco, ma devo dire che capita pure a me di rispondere in maniera molto secca agli imbecilli che pretendocno con la loro saccenza accumulata in cinque minuti di navigazione nei peggiori meandri del web di sostituire con 15 anni di studio (come si dice col c**o sulla sedia e la faccia sui libri) e venti anni di lavoro specializzato.
Trovo interessante soprattutto il fatto che ci sia veramente un mucchio di gente con poco da fare ma soprattutto, tristemente, poco materiale cerebrale con cui riflettere.

Asimov68 ha detto...

MSF non è l'organizzazione che ha avuto 146 casi di molestie, di cui 24 gravi.
E' quella che ha 40.000 operatori in giro per il mondo a portare assistenza sanitaria in zone disastrate e spesso in zone di guerra.
E che ha licenziato 19 persone, ritenute responsabili dei casi peggiori.

E, per inciso, MSF è anche questo...
https://www.theguardian.com/world/2015/oct/03/msf-hospital-bombing-who-are-the-victims

cheo ha detto...

Un'altra cosa, mascherare la pochezza degli argomenti attaccando MSF é veramente un'operazione meschina di distrazione.

Max Senesi ha detto...

Posso fare una domanda tecnica? In alto, nel LEM, c'è un triangolo in cui si vede un qualcosa di azzurrino.Cos'è? Non è il finestrino del LEM da cui si vede il suolo lunare riflesso?

Andrea ha detto...

@paolo @skipper1971 fotografo professionista ( ossia che si guadagna da vivere con le foto) e fotografo competente sono 2 cose diverse.

Per il resto paolo ha ragione, blog suo regole sue, fa quello che vuole.

Donato ha detto...

Aldo Fallai: un nome, un presagio.

Donato ha detto...

Nel Forum di M.M. viene criticata la ricostruzione grafica prodotta da NVIDIA, in particolare per i valori di albedo utilizzati per la superficie lunare e per le tute degli astronauti. Si sostiene anche che sia del tutto trascurabile l'apporto di Armstrong nell'illuminazione della scena. La tesi è che, per poter esporre correttamente la tuta di Aldrin senza rischiare di sovraesporre la superficie lunare, si sarebbero utilizzate fonti di luce aggiuntive (pannelli riflettenti), quindi la ripresa sarebbe stata effettuata in studio.

Gianluca ha detto...

[quote-"Valerio Di Stefano"]Lei non blocca i commenti contenenti presunti insulti per salvaguardare gli utenti, lo fa per salvaguardare se stesso[/quote]
Ed è giusto così. Gli utenti possono proteggersi eventualmente chiamando in causa la polizia postale, come lei faceva ben notare. Non hanno bisogno della protezione di Paolo.

[quote-"Valerio Di Stefano"]Non si sente un po' in imbarazzo nell'invitare i Suoi lettori a fare donazioni a MSF, con le accuse che ha ricevuto dalla stampa, e con l'autodenuncia che ne è conseguita?[/quote]
Io non mi sentirei in imbarazzo, francamente. Non perché "così fan tutti", "hai scoperto l'acqua calda", "lo fanno anche in parlamento". Semplicemente perché ritengo MSF un'associazione degna di fiducia a prescindere dalle sue contraddizioni interne.

@Paolo
In ogni caso potresti richiedere ai tuoi lettori una donazione libera a un'associazione umanitaria a loro scelta. Così eviteresti le rotture di scatole da parte dei detrattori di questa o quella associazione.

[quote-"Valerio Di Stefano"]Io non ho mai offeso nessuno dai commenti del suo blog. Eppure continuo a ricevere osservazioni non pertinenti e insinuanti (come quella che io stia cercando un "pubblico" per attirare visitatori sul mio blog) da parte di gente che non si firma neanche con nome e cognome? Ma come si fa a confrontarsi da pari con "StupidoCane" o "Mammina"?? Me lo dica Lei.[/quote]
Se non vuole che gli altri utenti facciano osservazioni che la riguardano, non commenti più. Nel momento in cui lo fa, si espone ad eventuali critiche. Paolo fornisce un'indirizzo e-mail a chi vuole comunicare con lui in privato, le suggerisco di usare quello se non le piace essere criticato.

E già che ci siamo di tutto quel che lei ha scritto vorrei criticare soprattutto questo:

[quote-"Valerio Di Stefano"]Non ha bisogno della mia approvazione per donare i Suoi soldi (i Suoi, non quelli degli altri) a chi vuole; non ho bisogno della sua approvazione per esprimere le mie opinioni ovunque io lo ritenga opportuno.[/quote]
Due cose:
1) Dubito fortemente che Andrea D* sia stato costretto da Paolo a donare i suoi soldi a MSF. Se avesse avuto riserve sull'associazione, certamente non avrebbe elargito la quota di cui all'inizio del post. Quindi cerchi di ricordare che come Paolo non ha bisogno della sua approvazione per donare i suoi soldi non ne hanno bisogno neppure i lettori. Se qualcuno l'ha fatto, è stata una libera scelta.
2) Lei non ha bisogno dell'approvazione di Paolo per esprimere opinioni. A meno che non voglia esprimerle su questo blog. In tal caso, è lui - o il suo staff - a decidere chi ha diritto di dire cosa.
Se vuole sentenziare in libertà, gli scriva su twitter. Lì al massimo potrà bloccarla, ma di certo non silenziarla.

Fabio Tamborini ha detto...

tutte buffonate, pensare che sia stato girato in studio è assurdo, e poi dove sarebbe stato girato ? le prove ?

dani1967 ha detto...

Non entro nel merito in quanto a mio avviso le numerose pubblicazione di Paolo e dei suoi collaboratori siano ampiamente esaurienti. Quello che noto è che oramai haters e complottisti hanno lasciato ogni considerazione tecnica, che, seppur errata, manteneva la discussione su un piano "accademico", per buttarla brutalmente in caciara e polemica sterile. Che poi alla fine mi pare anche una tecnica mirata a sviare lo sguardo dai fatti e dai dati, che come al solito parlano da soli.

Valerio Di Stefano ha detto...

Signor Attivissimo,

il dileggio rivolto alla persona, e non la critica diretta a ciò che esprime, sono l'argomento principale di chi argomenti non ne ha più. Si figuri, quindi, se mi preoccupa l'ilarità dei Suoi collaboratori. A me basta solo constatare che Lei non ha risposto alle obiezioni che Le ho mosso. Poi, Lei o chi per Lei potete tranquillamente sganasciarvi dalle risate per il fatto che sono zoppo. E' una cartina di tornasole eloquente, che dice molte più cose di quante non gliene si attribuiscano.
La pensi come vuole, ci mancherebbe. Su MSF, sulla gestione dei commenti di un blog, sulla "censura" in rete (argomento che abbiamo trattato su Twitter). Ma mi faccia almeno una cortesia: non mi attribuisca cose che non ho mai detto né scritto. Quello che penso l'ho scritto: non esiste nessuna evidenza di chi sia il destinatario degli insulti del Suo lettore. Punto. Il mio pensiero finisce qui. Il resto (ovvero che io pensi che Lei si sia inventato tutta questa manfrina) è frutto di una Sua deduzione, che in quanto tale avrebbe fatto meglio a tenere per sé.
Vorrei anche ringraziare quanti mi rispondono, ma non posso rispondere a tutti. Non perché non abbia tempo, voglia o argomenti, ma perché rischierei di intasare la discussione e già ho il fucile spianato perché ho detto la verità su MSF e sui commenti "censurati", immaginatevi il seguito...

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Ovviamente "continente" nell'ultima riga del mio commento precedente è un'interpretazione fantasiosa del t9 ... doveva essere "contumelie".
@ p: Chapeau!! anzi no, standing ovation!

Grezzo ha detto...

@Valerio di Stefano

Ti cito da Wikipedia:

"Médecins Sans Frontières (MSF) (pronounced [medsɛ̃ sɑ̃ fʁɔ̃tjɛʁ] (About this sound listen)), also known in English as Doctors Without Borders, is an international humanitarian non-governmental organization (NGO) best known for its projects in war-torn regions and developing countries affected by endemic diseases. In 2015, over 30,000 personnel—mostly local doctors, nurses and other medical professionals, logistical experts, water and sanitation engineers and administrators—provided medical aid in over 70 countries"

Ora, che Paolo si debba sentire "in imbarazzo" per chiedere che siano fatte donazioni a MSF per alcuni episodi che la stessa ONG ha sanzionato e reso pubblici, mi sembra un'opinione decisamente opinabile. Senza MSF le zone in cui sono impegnati decine di migliaia di operatori umanitari sarebbero in balia di sé stesse. Ma è bello discutere di scandali al riparo senza doversi preoccupare di guerre civili, epidemie mostruose, situazioni impossibili da immaginare per qualunque abitante dell'Europa civilizzata, eh.

lucawaldner ha detto...

Cito qui un aforisma di Einstein a me molto caro che mi emoziona sempre e mi pare calzi a pennello:
"Imparare è un'esperienza, il resto è solo informazione".

Anonimo ha detto...

Paolo, per ciò che concerne la terza foto (il riflesso dell'antenna), MM si riferisce al lampo che si vede sul bordo dello schermo immediatamente dopo quello dell'antenna. Lui dice che non c'entra nulla con l'antenna e non può essere che il riflesso del cavo di acciaio che sorregge l'astronauta per emulare la gravità lunare.

Paolo Attivissimo ha detto...

Poco fa Valerio Di Stefano ha pubblicato questo su Twitter:

Finalmente! Un mio post è stato bloccato dal gruppo di collaboratori di @disinformatico. Lo stesso che parlava suTwitter della #censura di Facebook. Evviva! Gaudio e tripudio!

Questo per me chiude ogni discussione con questa persona davvero piccola e triste.

Alberto Benvenuto ha detto...

@Valerio Di Stefano
" non ho bisogno della sua approvazione per esprimere le mie opinioni ovunque io lo ritenga opportuno. "

Questa è probabilmente la cosa più sbagliata che ho avuto il piacere di leggere negli ultimi anni di navigazione. Ti rendi conto che un blog, qualsiasi blog, è uno *spazio privato*? Hai *ovviamente* bisogno dell'approvazione del padrone di casa per poter dire qualsiasi cosa in casa sua. E ci mancherebbe altro.
Ti prego di rifletterci, perché se parti contromano è dura arrivare a destinazione.

A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ ha detto...

@donato

ho visto anche io quel therad sul forum di LC, l'analisi mi sembra corretta e anche io penso che il lavoro di nvidia sia solo a scopo pubblicitario, però ed è un però bello grosso se si prende la scansione "raw" in formato tif dal sito del GAPE e il risultato di kamiokande la differenza di luminosità tra le aree è molto simile. Nella foto della nasa utilizzata per il confronto è abbastanza evidente che siano stati sistemi il punto di nero e il punto di bianco e modificato le curve e il contrasto. https://eol.jsc.nasa.gov/SearchPhotos/photo.pl?mission=AS11&roll=40&frame=5868

Andrea P. ha detto...

Ora mi reco al Maniero e comincio a scrivere sui muri di casa Attivissimo. Poi, se il padrone di casa mi riprenderà, griderò alla censura.

Grezzo ha detto...

Ahahahahahaha, se le suona e se le canta da solo, grida pure vittoria in un post su un suo sito. Ora è anche più chiaro l'intento del tizio: cercare di raggranellare qualche visita per popolarità riflessa

Grezzo ha detto...

Ehm, e a giudicare dai suoi screenshot pare usi ancora Windows XP...

contekofflo ha detto...

Ma per pura curiosità... è stato effettivamente bloccato un commento di Di Stefano oppure (come nel caso dei presunti insulti alla sua persona) ha fatto tutto da solo? :-D

Giuseppe ha detto...

Caro Attivissimo,
ti proporrei una volta per tutte e sul serio un grande evento per te e i tuoi seguaci;fai un vero confronto con Mazzucco, ma per vero intendo che ognuno faccia vedere veramente prove scientifiche, non battibecchi sensa senso..Ribadisco prove scientifiche e fatti senza lacune e non i suoi soliti rimandi a...."basta andarsi a vedere" etc etc.Dovete voi portare le prove che avete.In questo modo credo che tutti alla fine vedano una volta per tutte chi ha ragione.Mi raccomando due cose,non metta scuse per non farlo,lo faccia.
Buona giornata

Bretella ha detto...

Ci sono cose che non riesco proprio a capire di un complottista. Per esempio: a che pro? Cioè, perchè uno si deve convincere dell'assurdo anche davanti all'evidenza barricandosi nella propria profonda ignoranza?
O forse è proprio a causa di questa che uno diventa complottista?
Oppure perchè è più semplice che studiare ed informarsi?
Oppure ancora perchè l'analfabetismo funzionale ci porta a questi livelli?
Magari si diventa complottisti perchè è più facile, più fico, avere una pseudo-verità in tasca da sbandierare?
O forse per emulare certi filmacci di serie B dove un qualsiasi cittadino riesce con le proprie ridotte conoscenze a scoprire complotti per cui salva l'umanità coronando così il proprio sogno di essere qualcuno e non un nullatenente cerebrale?
bah.... illuminatemi, vi prego

PS off-topic: comuqnue il "grillismo" sta facendo danni notevoli (leggendo il Sig. DiStefano qui sopra e su twitter c'è da rabbrividire)

Pace

lucawaldner ha detto...

Mio modesto parere:
Valerio Di Stefano = troll
Non uno dei suoi commenti è stato privo di spirito polemico, di desiderio di accendere gli animi, desiderio di litigio, spesso camuffato da argomentazione.
Col suo tweet ha semplicemente confermato il suo vero intento.
Come già detto: sterile e inutile.

Unknown ha detto...

Come scovare un complottista : https://m.youtube.com/watch?v=v1hHzQmaBvA

@Skipper1971: Keep calm, it's only fiendly fire

harlequin ha detto...

Stando ai dati di cui disponiamo alle 22:35 del 19 marzo 2018 possiamo stabilire che:
* Valerio ha palesemente cercato di alzare i toni fino a farsi censurare un commento perchè era QUESTO il suo obiettivo. Non lo dico io, lo dice lui: "Finalmente" è l'avverbio da lui usato in un tweet.
* il 90% dei suoi Tweet sono polemici.
* il 90% dei suoi tweet non hanno commenti nè "mi piace".
* lo stesso dicasi per il suo blog.
* davvero è il caso di continuare a parlare di lui?

Paolo Attivissimo ha detto...

Giuseppe,

ti proporrei una volta per tutte e sul serio un grande evento per te e i tuoi seguaci;fai un vero confronto con Mazzucco, ma per vero intendo che ognuno faccia vedere veramente prove scientifiche

In altre parole, vuoi che Mazzucco stia muto e parli solo io? Non mi sembra un evento molto interessante :-)


Dovete voi portare le prove che avete


Già fatto. C'è un intero capitolo del mio libro che le fornisce. Ci sono le conferme indipendenti di ESA, Roskosmos, ISRO, JAXA e altri enti spaziali. Chi le vuole leggere o guardare è già libero di farlo senza bisogno di "eventi".


In questo modo credo che tutti alla fine vedano una volta per tutte chi ha ragione.

Perdonami ma forse non conosci come funziona il complottismo. Non esiste "una volta per tutte": certi argomenti troveranno sempre qualcuno che li coltiverà e vi crederà.

Aggiungo anche che qui non si tratta di mostrare chi ha ragione fra me e Mazzucco. Non è uno scontro personale. Non lo deve essere. Da una parte ci sono i fatti scientifici confermati dall'intera comunità internazionale; dall'altra ci sono solo le domande stantie di un incompetente. Tanto vale pretendere che a un convegno di ostetricia si faccia un dibattito con uno che crede che i bambini li porta la cicogna.


Mi raccomando due cose,non metta scuse per non farlo,lo faccia.

Scuse no. Condizioni sì.

Paolo Attivissimo ha detto...

Valerio Di Stefano,

Il mio pensiero finisce qui

Non avrei saputo dirlo meglio. Ti lascio ai tuoi travasi di bile.

Paolo Attivissimo ha detto...

contekofflo,

Ma per pura curiosità... è stato effettivamente bloccato un commento di Di Stefano oppure (come nel caso dei presunti insulti alla sua persona) ha fatto tutto da solo? :-D

No. Uno è rimasto in coda di moderazione per un po', in attesa che lo valutassi. Oggi sono stato lontano dal blog fino a poco fa.

Paolo Attivissimo ha detto...

theschnibble,

Paolo, per ciò che concerne la terza foto (il riflesso dell'antenna), MM si riferisce al lampo che si vede sul bordo dello schermo immediatamente dopo quello dell'antenna. Lui dice che non c'entra nulla con l'antenna e non può essere che il riflesso del cavo di acciaio che sorregge l'astronauta per emulare la gravità lunare.

Dove dice queste cose? Mi serve il minutaggio preciso e la trascrizione completa di quello che afferma.

CimPy ha detto...

"@Skipper1971: Keep calm, it's only fiendly fire"


Concordo. E mi piacerebbe rileggere Skipper che conferma che la foto manifestamente falsa era...la foto falsa (cvd)


Aggiungo che benché sia innegabile che l'espressione "Non serve esperienza (...) per capire che" sia tipica del frasario complottaro, assume sfumature meno gravi quando applicata altrove (solo per dire che il vero errore è applicarla là dove bazzicano gli esperti) - vado a dimostrare:


"non serve [grande] esperienza [e per fortuna!] per capire che cadendo da oltre il terzo piano sull'asfalto ti farai male"


"non serve [grande] esperienza per capire che le teorie sciachimicare sono una boiata pazzesca"


"non serve [grande] esperienza per capire che i racconti di mucche rapite dagli alieni possono al massimo essere un tentativo di farla franca dopo essersi mangiati la bestia di qualcun altro"

Per ciascuna delle espressioni soprastanti, un vero esperto delle sbufalate di tali "teorie" avrebbe da ridire su quel "non serve", perché a ben guardare si può argomentare con maggior sostanza e costrutto, anche nello stesso senso.


Ma pure Skipper1971, se appunto come in tre o quattro crediamo, si riferiva alla foto manifestamente taroccata (o meglio, frutto della composizione di più foto in sé autentiche), aveva poi aggiunto sostanza nel proseguio della frase. E allora quel "non serve esperienza" assumerebbe un significato diverso: "sebbene mi consideri persona di scarsissima esperienza, persino io mi accorgo che". Come dire che forse è, diciamo, uno che non si sovrastima - insomma, il contrario del complottaro tipo.


Tu che dici, Skipper? Mi sbaglio? Quale foto intendevi?

Fabio Tamborini ha detto...

Comunque il fatto dei fili mi sembra veramente una comica, dove sono poi i fili, si vede solo un pallino ? e il riflesso del filo intero mahh ahahahahah

CimPy ha detto...

Ma rileggendo adagio:


"basta guardare l'area dove c'è l'astronauta che ha delle strisc[i]aiture che si irradiano dal nulla in direzione assurda"



E niente, ho difeso l'indifendibile: era la foto con l'astronauta.

Uff...! Ancora una volta a pensare bene si sbaglia - era meglio fare peccato...

SirEdward ha detto...

@ Bretella


Ci sono cose che non riesco proprio a capire di un complottista. Per esempio: a che pro? Cioè, perchè uno si deve convincere dell'assurdo anche davanti all'evidenza barricandosi nella propria profonda ignoranza?


Scoprire una "verità" produce sensazioni piacevoli, confermare qualcosa in cui si crede, pure, dare un senso ad alcune parti della propria vita, anche. Sentirsi in grado di decifrare o vedere qualcosa che molti non vedono, pure. A volte dà piacere anche il brivido del pericolo, dell'incertezza, magari confrontati a situazioni non amate senza cambiamenti in meglio all'orizzonte. Veder crollare una cosa in cui si credeva, per contro, crea sconcerto, paura, ansia.

Arriva una notizia nuova, qualcosa di inaspettato, ma comprensibile e che dà qualcosa di nuovo. C'è eccitazione, interesse, energia. Qualcosa di nuovo! E quindi si accetta la notizia.

Poi si scopre che la notizia migliora l'immagine che si ha di sé stessi, anche solo perché è una "verità" che gli altri non riescono a vedere, ma noi sì. Una "verità" che conferma quanto già si pensava, che conferma un pre-giudizio. Ecco che la notizia non solo resta, perché è interessante, ma si fissa, entra a far parte del costrutto identitario della persona.

Poi arriva il debunker antipatico che vuole smontarla; questo dà fastidio, irritazione, magari proprio dolore. Non si può accettare, si dovrrebbe ammettere di essere stati degli stupidi, si perderebbero di colpo tutti i vantaggi positivi della notizia e si avrebbero anche degli effetti puramente negativi, nel tentativo di ridefinire la struttura delle cose in cui si crede. Ed ecco che si innescano tutti quei meccanismi che costruiscono il comportamento complottista.

La spinta, se possibile, è a taglaire via la credenza complottista senza sfasciare l'immagine che la persona ha di sé.

Detto questo, tutti siamo un po' complottisti, nel senco che ognuno ha uno o più argomenti sui quali non ragiona lucidamente, ma da complottista. Se tocchi uno di quelli, la persona più assennata e logica del mondo si comporterà come il più convinto degli invasati.

Qualcuno, di questi argomenti tabù, ne ha molti, troppi. Il complottista propriamente detto è quello che, in particolare, fa entrare tra i suoi argomenti tabù le scemenze come il finto allunaggio, per dire.

Qualcun altro è proprio fuori di testa, e farai fatica a trovare un argomento in cui ragioni in maniera asssennata. Qualcun altro è un volpone, e finché riuscirà a guadagnare soldi o ego dal raccontare balle, ti racconterà oggi il contrario di quel che ti raccontava ieri.

E' un mondo molto ampio.

harlequin ha detto...

@ interceptor
L'espressione "American Moo" è semplicemente un gioco di parole di Paolo che ha messo insieme "American moon", il titolo del video filo-complottista, e "moo", il verso della mucca, analoga alla bufala. :)

Danilo Lombardo ha detto...

Paolo, mazzucco fa delle domande su un altro luccichio che avviene più in alto rispetto a quello dell'antenna (in un paio di casi mi sembra); la foto mostrata al fotografo fallai viene presentata, nel film, come fotocomposizione; ai fotografi intervistati viene chiesto se la luce riflessa dall'astranauta che scatta la foto possa creare quell'effetto. Non so in che modo avete concordato di analizzare il trailer ma io avrei scelto un capitolo del film e non il trailer.

Paolo Attivissimo ha detto...

Danilo,

mazzucco fa delle domande su un altro luccichio che avviene più in alto rispetto a quello dell'antenna (in un paio di casi mi sembra)

La risposta è che non è un luccichio di un cavo, per una ragione molto semplice: perché alla NASA dovrebbero essere così imbecilli da lasciare in bella vista un luccichio che tradisce la più importante messinscena della storia degli Stati Uniti? :-)

Se qualcuno avrà la cortesia di indicare la fonte precisa dei video (missione e minutaggio GET secondo l'ALSJ), potrò dire esattamente cos'è.


la foto mostrata al fotografo fallai viene presentata, nel film, come fotocomposizione

Appunto. Se vuoi discutere delle foto, presenta le foto, non le fotocomposizioni. "Mi scusi, signor critico d'arte, questa copia della Gioconda che ha fatto mio figlio dimostra che Leonardo ha dipinto l'originale?"


ai fotografi intervistati viene chiesto se la luce riflessa dall'astranauta che scatta la foto possa creare quell'effetto

Ma se mostri loro la fotocomposizione, li inganni perché non possono sapere che la porzione in ombra è stata fotografata esponendo per l'ombra.


Non so in che modo avete concordato di analizzare il trailer ma io avrei scelto un capitolo del film e non il trailer.

Ho proposto il trailer perché è pubblicamente disponibile. Il film no. Tutto qui.

Comunque c'è già un'altra donazione, per cui arriverà anche un debunking di un paio di asserzioni del film.

Fabio Tamborini ha detto...

Ma cosa dovrebbe essere per te Danilo Lombardo ? credi veramente che potrebbe essere un inizio di un cavo o qualcosa di simile ? mi sembra totalmente assurdo e ridicolo questo argomento =)

Stupidocane ha detto...

Valerio Di Stefano scriveva:

"il dileggio rivolto alla persona, e non la critica diretta a ciò che esprime, sono l'argomento principale di chi argomenti non ne ha più."

Lapalissiano.

Ma poco sopra scriveva anche:

"gente che non si firma neanche con nome e cognome? Ma come si fa a confrontarsi da pari con "StupidoCane" o "Mammina"??"

Incoerente.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Oh, poi, Stu, io non mi sento sua pari! Tu?!
Comunque devo ammettere che fino al fatidico tweet non avevo pensato fosse un troll, ma solo un arrogante.
Invece Cheo lo aveva già tanato al commento #54

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Sir Edward, per ciascuno ti "tipi" complottari da te descritti mi viene in mente un soggetto specifico. Il nostro Byoblu lo ascriverei principalmente ai volponi, mednat è sicuramente esponente dei fuori di testa, il povero straker vorrebbe essere volpone, invece è il disperato che del complottismo fa strumento per vincere la propria personale frustrazione e trovare una identità.

contekofflo ha detto...

@ CimPy

Nella foto "incriminata" (il fotomontaggio mostrato a Fallai) c'è anche Aldrin, che sta calandosi fuori dal modulo, quindi continuo a pensare che Skipper1971 si riferisse a quella foto e che quindi il suo commento fosse anticomplottista.
Nel frattempo Paolo ha già chiesto scusa (nel commento 26) nel caso avesse male interpretato le parole di Skipper.

Pertanto la corte assolve Skipper dall'accusa di complottismo e Paolo dall'accusa di spocchiosità.

Così è deciso, l'udienza è tolta :-)

interceptor ha detto...

@harlequin
Mi ero dimenticato del titolo del video quando ho scritto il commento.
Ci ero praticamente arrivato...
D'altronde se vuoi giocare con il British Humor, bisogna tenere alta l'attenzione, mica è Colorado...
Grazie mille

Danilo Lombardo ha detto...

Fabio Tamborini, per me non c'è nessun cavo ma non sò cosa sia. Tu lo sai? Mazzucco mostra dei luccichii sopra l'antenna e a me piacerebbe tanto sapere cosa siano con certezza. Ci sono pure movimenti delle bandiere che non avevo mai visto e non riesco a spiegare e altre obiezioni alle quali non so dare risposta. Chiedere delle spiegazioni non vuol dire essere complottisti, ma semplicemente chiedere, a chi è informato, le risposte da dare proprio ai complottisti.

Asimov68 ha detto...

Ma come si fa a confrontarsi da pari con "StupidoCane" o "Mammina"??"

Valutandoli per quello che dicono e non per quello che sono.
Cosa che vale anche per Valerio e per Montagnier.

contekofflo ha detto...

@ Giuseppe

Non credo che Paolo Attivissimo abbia o voglia avere "seguaci".
Ci sono persone che leggono con interesse i suoi articoli e i suoi libri, persone che lo ammirano, persone che lo stimano, ma dubito fortemente che possano essere definiti seguaci (dal dizionario Treccani: "chi segue una dottrina, una scuola, una corrente o un maestro").

Moreno ha detto...

Ciao

Scusatemi se continuo lo OT ma purtroppo ho da pochi giorni provato sulla mia pelle cosa vuol dire avere a che fare con un complottista.

Il mio migliore Amico (ci conosciamo da 40 anni) mi ha definitamente scaricato solo perché ho osato mettere in dubbio una sua affermazione (tra l'altro sbugiardata in meno di 5 secondi dato che spacciava come nuova una notizia rivelatasi di 2 anni fa).
Posso testimoniare che era una mente brillante con cui era piacevolissimo discutere anche delle cose più toste, non è nato quindi complottista.
La sua discesa agli inferi è cominciata circa 5 anni fa con i primi accenni al Nuovo Ordine Mondiale e baggianate simili poi la situazione è via via peggiorata ed ogni mio tentativo di dialogo serio si è sempre scontrato con una cortina fumogena di affermazioni false che ero costretto a parare colpo su colpo grazie a SanGoogle.

Internet ha fatto tanto bene (specialmente a me che ho scarsa memoria 8<)) ) ma temo sia diventata veicolo di un'infezione memica che sta distruggendo le menti di tante brave persone.

Grazie SirEdward per la tua analisi, spero possa servirmi a trovare una cura per il mio Amico.


Ciao Ciao, Moreno

Andrea P. ha detto...

@SirEdward
Ottima analisi.

cheo ha detto...

@Paolo ho una proposta, ma davvero bisogna arrivare ad insultare per essere bannati dal tuo blog, dal tuo twitter etc? Perché non aggiungi al blog un pulsante "Bannami ora" così semplificherai la vita a un sacco di gente e non avresti bisogno di farti venire il sangue amaro con i troll.

Andrea Crotti ha detto...

Ma perchè Attivissimo non viene direttamente lui ad esporre le sue fantasie erotico-lunari by NASA su Luogocomune.net?Paura di essere fatto a pezzi?Paura di Mazzucco?Dai,sentiamo la balla che ci confeziona Attivissimo a stò giro per estraniarsi dalla lotta/pararsi il deretano non intervenendo.Sono proprio mooooooooooolto curioso di sentire quale scusa inventa....stupiscimi Patti!

Stupidocane ha detto...

Asimov68,

Secondo me la frase ti è uscita male. ;)

Stupidocane ha detto...

Mammiiiinaaa?!,

Eddaissù, anche te... ;)

Bretella ha detto...

@Moreno
@SirEdward

Ragazzi, su questo modo di vivere e di approcciarsi alla realtà ci sarebbe da scrivere un trattato di psicologia. Trovo assolutamente interessante cercare di capire, di approfondire i meccanismi mentali per cui nasce, cresce e prospera il complottismo. Non mi soffermo sui toni e sui contenuti (quelli li conosciamo, fumo e verità in tasca), ma sugli ingranaggi. Perchè, in fin dei conti, se conosci come funziona un processo di funzionamento, quale che sia, riesci il più delle volte a capire il perchè una macchina o un uomo hanno comportamenti "bizzarri" e, su queste basi, ci si può comportare di conseguenza. Senza farsi sangue amaro o atteggiamenti di supponenza. In sintesi, se si affrontano questi complottisti nel modo corretto, forse li si può capire e "guarire" :))
Chiederò ad un mio amico psicologo e vi tego informati (se interessa la questione, of course).

Viva !

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Stu, io sono ingenua, un'anima candida... 😇

Giuliano47 ha detto...

Qui, quanti fili e inoltre orizzontali. Sono pericolosissimi.

http://history.nasa.gov/alsj/a17/a17v.1182035.rm

Ah, quei matti della NASA :-)

Grezzo ha detto...

Comunque devo essere sincero. Ho appena visto il "trailer" di sta roba e ho la nausea.

Adesso capisco perché Paolo chiede che chi vuole lo debunki chieda delle donazioni per MSF, almeno deve valerne la pena.

Giuseppe ha detto...

@contekofflo
"Non credo che Paolo Attivissimo abbia o voglia avere "seguaci".
scusa tu cosa ne sai delle intenzioni di Paolo Attivissimo?

Treccani: "chi segue una dottrina, una scuola, una corrente o un maestro").

Appunto il vostro maestro.

Fabio Tamborini ha detto...

Hai ragione Grezzo, sempre le solite sciocchezze, che tristezza =(

CimPy ha detto...

"Nella foto "incriminata" (il fotomontaggio mostrato a Fallai) c'è anche Aldrin, che sta calandosi fuori dal modulo"

Ah, grazie, ConteKoffo: pensare bene mi piace di più.


Allora torno ad aspettare Skipper che confermi - dài Skipper, mica sei Soldato, no? Fatti forza e vieni a dirlo a tutti, che era esattamente quella, la foto: un abbraccione non te lo leva nessuno

CimPy ha detto...

"Posso testimoniare che era una mente brillante"


Moreno, non perdere la speranza: se era brillante davvero, prima o poi dalla trance vedrai che si sveglia.


Considerala una crisi legata all'età (o all'abuso di internet) che potrebbe richiedere anche parecchio tempo e parecchi calci nelle terga prima di passare.


Del caso, tu non lesinare...
;)

Riccardo ha detto...

Ciao Paolo, per evitare di favorire i link che non approvi ma vuoi comunque inserire, non potrebbe andare bene scriverlo correttamente aggiungendo però l'attributo HTML "nofollow"?

Stupidocane ha detto...

Giuseppe,

Contekofflo sa cosa pensa Paolo Attivissimo perché egli è colui che si adopera per tenere upgradati gli impianti bioplasmatici che girano su Flash. Non è infatti un mistero che i continui rattoppi di Adobe siano in realtà una sorta di reverse engineering dei sacri impianti. Noi, come comunità di debunking devota al nostro signore, non possiamo esimerbah...

Non so come finirla. Vai avanti tu che mi sembravi bello lanciato.

Il nostro maestro... ... ... Se non fossi costernato dalla dabbenaggine manifesta, riderei di pancia.

Aah, signora mia. Non ci sono più i troll di una volta...

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Stu, sarà mica Valerio Di Stefano redivivo e sotto mentite spoglie che cerca un pretesto per poter dire di essere stato oggetto di censura? In fondo si è palesato nel giorno, guarda caso, di San Giuseppe...coincidenza? Noi crediamo di no... XD XD XD

Moreno ha detto...

Ciao

@Giuseppe
Maestro no di sicuro, possiamo, con un titolo pomposo, parlare di Affinità Elettive.

@Bretella
Ogni suggerimento è sempre ben accetto.

@CimPy
Posso dire che anche adesso è una persona intelligente, uno che alla sua età (e alla mia) continua a studiare all'università è encomiabile.
Non ne è mai arrivato ad una ma si è sempre impegnato in roba di un certo livello Economia - Scienze Politiche etc.

Come diceva SirEdward ognuno ha le sue aree oscure, le sue si stanno espandendo a macchia d'olio.

Comunque continuerò a cercare di riattivare i suoi neuroni, spero non mi denunci per stalking.

Ciao Ciao, Moreno

Guido Pisano ha detto...

Ma Valerio di Stefano e' il novello Dante Davide Scolari?

contekofflo ha detto...

Stu,

sai, è un lavoraccio... ma l'NWO paga bene e la vicinanza al Maestro mi permette di intrufolarmi sempre nel privè alle feste Fine di Mondo, dove il bario è millesimato e le rettiliane sono più discinte.

@giuseppe

Infatti ho scritto "credo che". Magari invece mi sbaglio e Paolo si appresta a fondare la Sacra Scuola di Lugano, dove i seguaci dell'Attivesimo adorereranno Cthulhu nella figura dell'enigmatico gatto Ombra.

Max Slo ha detto...

Paolo,
un quarto d'ora a debunkare il trailer, una settimana a gestire i commenti. :)

Ma chi te lo fa fare... tanto non cambierà niente come al solito.

Io li mando lo stesso 50€ a MSF (promesso): risparmiati la solita solfa trita e ritrita del video e il solito spam di finti scettici nei commenti. E' un déjà vu vecchio di 50 anni che non diverte più nessuno...

Asimov68 ha detto...

@StupidoCane

In cche ssenso?

Paolo Attivissimo ha detto...

Andrea Crotti,

Ma perchè Attivissimo non viene direttamente lui ad esporre le sue fantasie erotico-lunari by NASA su Luogocomune.net?

Sarebbe un tantinello difficile, visto che Mazzucco mi ha bannato.

A questo, nella tua foga, forse non avevi pensato.

contekofflo ha detto...

@Andrea Crotti

... forse perché a suo tempo da Luogocomune è stato bannato? :-D

Le basi, dico io, le basi!!!!

Stupidocane ha detto...

Asimov68,

Nel zenzo che non *sono* uno stupido cane. Da come l'avevi messa sembrava così. Era meglio usare "per i nick che usano". :D

R. Daneel ha detto...

Sì. L'effetto è terribile. ;-)
Ma giusto.
Conta quello che dici.
Che tu sia un genio come Hawking o .... uno stupido cane.

p.s.
A una mia amica che fa volontariato in ambulanza con me e che per questioni formative deve fare un certo numero di ore di "servizio attivo" ho detto che era la mia "volontaria a ore".
Non so perchè, ma mi ha guardato strano..... :-0

Stupidocane ha detto...

Andrea Crotti,

Paolo parla di foga, ma credo che un cambio di vocale sarebbe opportuno.

Si sa che la mancanza di certe cose fa vivere e ragionar male. Nel caso specifico una rabbia immotivata verso la persona sbagliata. Dovresti usare la stessa energia con MM e chiedere con la medesima veemenza quali sono le sue scuse per aver bannato Paolo.

Quando e SE ti risponde, posta pure qui le sue motivazioni.

Anche con foga.

Ti aspettiamo, neh? Se fai il cambio di vocale, anche a braccia aperte.

Andrea Crotti ha detto...

E allora, se sei stato bannato, perchè non ti re-iscrivi, specificando chi sei e che vuoi prendere parte attiva alla discussione?Non credo che Mazzucco abbia niente in contrario. Almeno, anzichè mandare i tuoi sodali a scrivere tesi insostenibili, ci vieni a mettere la faccia direttamente tu no? Se poi Mazzucco ti nega la reiscrizione, niente da dire, pubblica quì la sua risposta di diniego, dove dovrà anche motivare i perchè, e me ne stò zitto.

Andrea ha detto...

@Andrea Crotti credo che non ci sia nessuno qua dentro che non sia stato bananto da LC, basta suggerire che MM racconta panzane e porta "prove" inventate o simili e si viene accompagnati alla porta in quel forum modello di democrazia. Credo di avere un paio di account bannati li dentro.
Se non si vuole imparare nessuno è obbligato a insegnare non siamo alla scuola dell'obbligo.
continuate pure a foraggiare il tipo che intanto oltre a sfornare prodezzze come il suddetto "documentario" fa la bella vita alla faccia vostra.

Paolo Attivissimo ha detto...

Andrea,

se sei stato bannato, perchè non ti re-iscrivi

Credo che la prima parte della domanda contenga la risposta alla seconda.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

@Andrea (solo Andrea): io, io non sono mai stata bannata su lc! Ma perché non mi sono mai iscritta, né intendo farlo fino a quando il cervello mi assiste 😁 che poi Honduras che mi contagino...li sai quanti antivax ci sono?!
@Andrea Crotti: per la verità è ManMalucco che manda i suoi scherani di qua! Ooops! Ma guarda che scherzi fa il correttore! Intendevo M.Mazzucco.
@Asimov: vai tranquillo, io non mi sono offesa...non sono mica pignola e permalosa come Stu! XD XD XD

Il Lupo della Luna ha detto...

@Andrea Crotti secondo te Mazzucco lo riaccetta sul forum? Illuso.

contekofflo ha detto...

@Andrea Crotti

Probabilmente ti sfugge un piccolo particolare: non si tratta di una sfida "Attivissimo contro Mazzucco".

Il dato di fatto è che TUTTA la comunità scientifica internazionale, a qualunque cultura, nazione, opinione politica, estrazione accademica appartenga, è concorde nell'affermare che le missioni Apollo hanno avuto luogo nei modi nei quali viene raccontata dai suoi protagonisti.

Non esiste nessuno scienziato, nessun ingegnere, nessun esperto di aeronautica, spazio, satelliti o telecomunicazioni che esprima dubbi o che contesti che gli eventi si siano svolti come la NASA ce li ha descritti. Parliamo di decine di migliaia di esperti che da 50 anni quotidianamente lavorano, studiano, ricercano, inventano, scoprono. Persone che studiano, vivono e lavorano in Europa, Stati Uniti, Russia, Cina, Brasile, India, Giappone, Corea, Israele e altre nazioni grandi e piccole dove si svolge ricerca nel campo.

Io stesso, che sono ingegnere aerospaziale e lavoro nel settore da oltre 15 anni, in diverse nazioni e in diverse aziende, non ho mai incontrato nessuno nella mia vita lavorativa che esprimesse dubbi di alcun tipo sulle missioni Apollo o sull'esplorazione spaziale in generale.

Il fatto che Paolo Attivissimo ci metta la faccia su Luogocomune o meno non cambierà la realtà dei fatti.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

Ovviamente l'Honduras non c'entrava niente, era un "ho paura" liberamente interpretato da quell'anarchico del mio telefono.
@ Conte, non ne hai incontrati, perché nel tuo lavoro non frequenti gli "imparati su Google" o, ancora peggio gli "imparati da forum". Perché, per fortuna, l'Università della vita non conferisce ancora titoli di studio spendibili in certi ambiti!!

p ha detto...

ho deciso: dopo aver visto il deflagrante documentario "American Moon" di MM mi convertito al lunacomplottismo. Non siamo mai stati sulla Luna, argomento chiuso.
Inoltre, dopo aver visto lo splendido documentario "Capricorn One" sono convinto che anche le missioni su umane su Marte saranno finte.

ps
non riesco a mentire su faccende cosi' importanti: confesso che uno dei due documentari non l'ho visto. L'altro invece l'ho gustato quando avevo dieci anni.

Andrea ha detto...

@Andrea Crotti

--E allora, se sei stato bannato, perchè non ti re-iscrivi, specificando chi sei e che vuoi prendere parte attiva alla discussione?Non credo che Mazzucco abbia niente in contrario. Almeno, anzichè mandare i tuoi sodali a scrivere tesi insostenibili, ci vieni a mettere la faccia direttamente tu no? Se poi Mazzucco ti nega la reiscrizione, niente da dire, pubblica quì la sua risposta di diniego, dove dovrà anche motivare i perchè, e me ne stò zitto.--


di la verità fai il comico vero ?
Prendere parte attiva a quale discussione quella di alcune persone che pensano, senza avere mai studiato nulla, di poter dire che gli sbarchi lunari non mai avvenuti ?
Su dai un po' di realismo un complotto come quello lunare dopo 50 anni sarebbe stato stra-scoperto invece rimane mazzucco, galuppini e pochi altri a pensare di essere più intelligenti della media ( e probabilmente lo sono visto che vivono sulle spalle di gente che li foraggia)

Andrea ha detto...

@Mammiiiinaaa?!

facci un giro serve tanto per l'autostima, capisci che fai parte della parte destra ( molto a destra) della gaussiana del QI)

Paolo Attivissimo ha detto...

Danilo Lombardo,

Chiedere delle spiegazioni non vuol dire essere complottisti, ma semplicemente chiedere, a chi è informato, le risposte da dare proprio ai complottisti.

Giustissimo. Sugli sventolii, spiegazioni generali:

https://lunasicisiamoandati.blogspot.ch/2017/12/indice.html

Sezioni 5.3, 5.4 e 6.2.

Quale sia la ragione _specifica_ degli spezzoni mostrati nel trailer non si può dire senza prima sapere a quale missione e quale momento della missione si riferiscono quegli spezzoni.

Stupidocane ha detto...

Andrea (e basta),

Occhio che qualche diversamente furbo che leggesse troppo di fretta, potrebbe darti del fascista gaussiano.

;D

Paolo Attivissimo ha detto...

Max Senesi,

Posso fare una domanda tecnica?

Certamente! Adoro le domande tecniche.


In alto, nel LEM, c'è un triangolo in cui si vede un qualcosa di azzurrino.Cos'è? Non è il finestrino del LEM da cui si vede il suolo lunare riflesso?

Considerata l'inclinazione dei finestrini del LM, dovrebbe essere la superficie lunare riflessa. La tinta azzurrina è probabilmente dovuta ai rivestimenti del finestrino.

Riccardo ha detto...

Ciao Paolo, per evitare di favorire i link che non approvi ma vuoi comunque inserire, non potrebbe andare bene scriverlo correttamente aggiungendo però l'attributo HTML "rel" con valore "nofollow"?
<a href="linkMalvagio" rel="nofollow" ...
P.S. @contekofflo miglior commentatore del post! :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Claudio,

ho respinto il tuo commento. Niente insulti. A nessuno. Grazie.

Rispondo a una sua parte:

Scusate gente, adesso non ho né il tempo né la voglia di leggere tutti i vostri commenti, forse un'altro giorno.
Passavo di qui "per caso" per vedere che novità INTERESSANTI ed IMPORTANTI ci fossero con Paolo, mancavo da giorni.
Dico solo, di getto, con schietta gentilezza ... ma Paolo, ma ti prego, ma tu davvero ci ridi?
A me viene solo un gran nervoso e irrefrenabile fastidio solo a sentir nominare



Sì, io ci rido. Perché i lunacomplottisti non si rendono conto che ogni volta che tirano fuori la storia del complotto io ho un'occasione in più per raccontare tutti i meravigliosi aneddoti tecnici e umani di queste avventure. Il loro è un autogol, e manco se ne rendono conto.

Fabio Tamborini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Moreno ha detto...

Ciao

E' lampante che quell'individuo cerca solo di portare a casa la pagnotta con le sue tesi.
Basta solo pensare a tutta la spazzatura che abbiamo lasciato la e che è ancora la da vedere o quasi e che sarà la per secoli, millenni, ere per capire che sono tutte fregnacce.

Un oggetto particolarmente mi affascina e sono i retroriflettori usati da decenni per esperimenti sui laser, se non direttamente, almeno indirettamente chiunque potrebbe con un minimo impegno economico dimostrarne l'effettiva presenza.
E se sono presenti qualcuno deve averli messi li e giuro io non sono stato.

@Fabio
Domanda interessante. Ho fatto un po' di ricerche (non so se affidabilissime). Stando ai dati raccolti la quota massima raggiunta dalle V2 è di 100km che coincide con la quota convenzionale chiamata Linea di Kármán che definisce la quota oltre la quale il volo diventa astronautico. Bisognerebbe quindi essere stati li con il metro a 100km di quota a vedere se le V2 abbiano superato o no tale quota. Se hanno superato tale quota, a prescindere dai moscerini, sicuramente hanno portano nello spazio una notevole carica batterica e questo basterebbe a definirli come i primi esseri viventi spediti dall'uomo nello spazio.


Ciao Ciao, Moreno

Unknown ha detto...

I lunarcomplottisti che si promuovono su youtube/facebook/twitter non sono credibili.

InMezzoAlCielo ha detto...

Riccardo:
"per evitare di favorire i link che non approvi ma vuoi comunque inserire, non potrebbe andare bene scriverlo correttamente aggiungendo però l'attributo HTML "nofollow"? "

L'atributo nofollow dice solo agli spider dei motori di ricerca di non considerare il link, non impedisce di creare flusso di visitatori: se fai click sul link si apre la pagina, con o senza il nofollow.

Per non approvare un link basta non pubblicarlo, oppure creare ad esempio un clone, per esempio con archive.is, olre ad avere una copia che non può essere alterata è su questo che crei flusso di utenza, non sul sito originale.
Però ci sono casi in cui è quasi impossibile, se il sito originale blocca archive.is non sarà possibile creare il clone.

Il Lupo della Luna ha detto...

Le v2 però erano missili balistici, non è proprio la stessa cosa.

Andrea Crotti ha detto...

Insomma, continuate a rifiutare l'evidenza dei fatti. Ho capito. Uno non si re-iscrive specificando a Mazzucco il motivo, perchè tanto è inutile. Tu provaci, prima di dire che è inutile no?Un altro mi parla di comunità scientifica che è d'accordo sugli allunaggi, e certo, come chiedere all'oste se il vino è buono.Solo che se il vino dell'oste mi fa schifo, me ne vado e quello non mi vede mai più. Quì invece il vino dell'oste è buono per dogma, e quindi DEVE piacere a tutti, e guai a dire che non è buono, perchè DEVE essere buono per forza...perchè se ce lo dice la NASA, il miglior oste dell'universo, come osi tu dire il contrario? Intanto però, in mezzo a questo mare di nulla mischiato al niente, ergo manco mezzo straccio di prova scientifica degli allunaggi, ci si scontra con la cruda realtà, che vive sui fatti provati e non su dogmi e/o preconcetti infondati sui quali vengono costruite poi le fiabe:ci sono sempre 40 domande in attesa di risposte che abbiano almeno una minima parvenza di credibilità, e sopratutto che siano provabili.E invece ZERO.Zero tituli proprio.

Paolo Attivissimo ha detto...

Andrea Crotti,

Insomma, continuate a rifiutare l'evidenza dei fatti

Scusami ma nelle tesi di Mazzucco di fatti non ce ne sono proprio.


Uno non si re-iscrive specificando a Mazzucco il motivo, perchè tanto è inutile. Tu provaci, prima di dire che è inutile no?

Con tutto il dovuto rispetto, decido io come trascorrere il mio poco tempo libero. So di farti una sorpresa, ma partecipare a un forum di complottisti lunari non è in cima ai miei modi preferiti di passare il tempo. Quindi no, grazie, grazie, no.


Un altro mi parla di comunità scientifica che è d'accordo sugli allunaggi, e certo, come chiedere all'oste se il vino è buono.Solo che se il vino dell'oste mi fa schifo

Con tutto il dovuto rispetto, quello che a te fa schifo non interessa a nessuno e non cambia i fatti. Ti può fare schifo la legge di gravità, ma se ti fai cadere un mattone su un piede ti farà male lo stesso.


perchè se ce lo dice la NASA, il miglior oste dell'universo, come osi tu dire il contrario?

Forse non hai colto l'essenza della questione. Non lo "dice la NASA". Lo dicono, lo documentano, lo verificano TUTTI. Roskosmos (i russi), ISRO (gli indiani), JAXA (giapponesi).


manco mezzo straccio di prova scientifica degli allunaggi

Spero che sia una battuta. Ci sono oltre 50 anni di letteratura scientifica internazionale basata sulle missioni lunari con e senza equipaggi.


ci sono sempre 40 domande in attesa di risposte

Quali sarebbero queste 40 domande? Ne vedo parlare, ma mai nessuno che le presenti.

Il problema, comunque, non è tanto rispondere a queste fantomatiche domande: è che i lunacomplottisti non vogliono dare ascolto alle risposte già date da decenni. E anche se lo dessero, sono troppo incompetenti per capire quelle risposte.

Vuoi restare convinto che fu una messinscena? Fai pure. Incazzati quanto ti pare: non cambierà i fatti, e non me ne può importare di meno. Oggi Jim Lovell compie 90 anni e io brindo alla sua salute e al suo coraggio. E il mondo brinda con lui.

contekofflo ha detto...

@ Andrea Crotti

Credevo che il senso del mio intervento fosse chiaro ma evidentemente mi sbagliavo, quindi preciso meglio.
Le centinaia di migliaia di scienziati di cui parlavo non hanno dubbi sulle missioni Apollo NON perché si fidano di quello che dice la NASA ma perché le prove SCIENTIFICHE, portate prima dalla NASA e poi da tutti gli enti che in qualche modo hanno partecipato alle missioni o hanno raccolto dati negli anni successivi, sono convincenti al di là (molto al di là) di ogni ragionevole dubbio.
È curioso che nella tua visione del mondo coloro che progettano gli aerei, i treni e le auto su cui viaggi; coloro che progettano e lanciano i satelliti che ti danno telecomunicazioni, previsioni meteo, segnale TV; coloro che hanno creato il computer, il cellulare e la rete Internet che usi per scrivere qui; tutti questi sono dei boccaloni che accettano supinamente quello che la NASA gli propina.
Mentre quelli furbi, in gamba, che vedono lontano e si pongono le domande giuste sono quelli che si raccolgono attorno a Luogocomune. Allora tu chiedo: voi che siete così in gamba cosa avete creato? Quali scoperte avete compiuto? Quali innovazioni vantate?

CimPy ha detto...

"continuate a rifiutare l'evidenza dei fatti"


In effetti qui a chi si fa, si da poco credito in generale...


Dài Paolo, confessa: questo nick è finto, dietro c'è tua moglie(tua cCuggina, il Gran Ciambellano,...) che fa finta di complottare per gettare discredito su quei due o tre complottari seri che, da qualche parte nel mondo, ben devono esistere e di cui s'è persa ogni traccia insieme a Nessie...

Stupidocane ha detto...

Andrea Crotti,

"Insomma, continuate a rifiutare l'evidenza dei fatti. Ho capito."

Uhm no. Cominciamo male. Non hai capito cosa sono i fatti e se avrai la bontà e la pazienza di seguirmi in questo mio intervento, ti spiegerò il perchè.

"Un altro mi parla di comunità scientifica che è d'accordo sugli allunaggi, e certo, come chiedere all'oste se il vino è buono.Solo che se il vino -MEGA CUT- li proprio."

Ok, ci siamo. Pronto? Via si va.

Rimaniamo nella similitudine del vino.
Tu dici che se l'oste annacqua il vino, da quell'oste non ci vai più. Bene, ma: sei sicuro che sia l'oste il problema? O è forse il vino che bevi da quell'oste che non ti piace? Ti pongo queste due domande per il seguente motivo: la stragrande maggioranza degli avventori di quell'oste dice che quel vino è buono e genuino. Siccome non ti fidi di quello che dicono le recensioni, assaggi con la tua bocca.
Sarebbero potute succedere due cose: che ti piacesse o ti facesse schifo. Ti ha fatto schifo.

Decidi quindi di cercare un oste che serva del vino che incontri i tuoi gusti, che sia il piú vicino possibile al tuo concetto di "vino buono" e lo trovi su LC. Buon per te.

Stupidocane ha detto...

[continua]

Ma c'è un ma. E pure bello grosso: ciò che bevi a Chez Mazzucco non è vino. È un intruglio fatto con le bustine di vari elementi chimici fatto apposta per sembrare vino e soddisfare certi palati. Palati ai quali non piace il vino fatto con l'uva.

Ed ecco il nocciolo della questione: il vino é un insieme di sapori ed odori che lo caratterizzano rispetto ad altre bevande. Prendiamo a puro esempio il retrogusto amarognolo che puó lasciare in bocca. Ebbene, questa caratteristica è proprio quella che fa piacere il vino d'uva alla quasi totalità dei consumatori. Caratteristica che, sempre per esempio, incidentalmente lo fa odiare a te. Gusti personali per carità, ma che non cambia le caratteristiche del vino in sé o la sua genuinità. In altre parole, ciò che tutto il resto del mondo considera buono e caratterizzante del vino, a te fa schifo. Ci sta, ma non è un problema né del vino, né di chi lo considera buono.

Hai trovato la cantinetta esclusiva di MM ed il suo "vino" ti piace da impazzire. Finalmente, pensi, un "vino" che non lascia quel retrogusto che ti fa così schifo. E ne bevi ad ettolitri, elogiando il fausto vinificatore che l'ha preparato. Ma non è vino d'uva. È un preparato alla stregua della Coca Cola, con un ingrediente neanche tanto segreto che ti sta lentamente avvelenenando ed al quale stai sviluppando assuefazione ed astinenza.

Ingrediente che sei tu stesso a mettere in ogni singola sorsata di "vino buono". Ossia la cieca convinzione (o meglio, dubbio mai elaborato) che ciò che stai bevendo è vero vino d'uva. Ecco spiegato perché molti ti danno contro nelle tue scelte bevereccie. Perché cercano di farti capire che ciò che adori tanto non è ciò che credi che sia. Qui in questo blog soprattutto, dato che è frequentato da vinificatori (scienziati), somellier (ingegneri e tecnici) ed estimatori (semplici appassionati) del vino d'uva. Nessuno si interessa del vino fatto con le bustine di preparati perché nessuno qui si sognerebbe mai di considerare quella cosa vino. Tanto meno di berlo.

Il vino vero va studiato e col tempo si può arrivare se non ad apprezzarlo, almeno a capirlo e magari dare un senso a quel retrogusto che non piace ma che lo identifica come vino. Probabilmente non ti piacerà mai, ma è il vino che è fatto così. Per colpa di chi? Del fatto che non c'è modo di fare un vino d'uva senza quel retrogusto.

Sei libero di continuare a bere un vino che non è vino? Ma certo. Sei libero di criticare chi non vuole bere quell'intruglio preferendo il vino vero? Altrettanto. Sei libero di pagare e bere un intruglio convinto che sia il vino migliore sulla faccia della Terra? E ci mancherebbe. Ma sei anche pregato di non stressare il mondo intero sul fatto che il vino che bevi tu è più buono. Il mondo intero sa perfettamente cosa stai bevendo e non gli piace per nulla. Non tanto per il gusto, quanto per quello con cui è fatto. Senza un grammo d'uva. Non è vino.

Prosit.

pgc ha detto...

Andrea Ciotti,

"perchè se ce lo dice la NASA, il miglior oste dell'universo, come osi tu dire il contrario? Intanto però, in mezzo a questo mare di nulla mischiato al niente, ergo manco mezzo straccio di prova scientifica degli allunaggi"

provo a spiegare qual è la realtà. Sono un astronomo professionista da circa 35 anni. RIcordo bene il momento dell'allunaggio di Apollo 11 (ero un bambino ma molto appassionato di queste cose già ai tempi).

Il punto non è credere o meno a "quello che dice la NASA". Ci sono decine di migliaia di lavori pubblicati che hanno come base campioni, tecnologie, informazioni, report o dati provenienti dalle imprese Apollo. Questi lavori sono stati scritti da altre decine di migliaia di scienziati e tecnologi diversi, di tutte le nazionalità, culture, opinioni nei confronti della religioni, etiche, opinioni politiche. Alcuni lavorano per enti stranieri che non hanno alcun interesse a favorire o a "credere" alla NASA. Cosa sarebbe fregato ad un astronomo sovietico negli anni '70 od '80 di bere il "vino" dell'oste-NASA?

Per essere pubblicati poi, la maggior parte di questi articoli scientifici ha subito un processo preventivo di revisione da parte di altri scienziati, spesso di altre nazionalità, e di solito in forma anonima e senza alcun guadagno. Nessuno di costoro ha mai trovato contraddizioni in tutta questa immensa mole di lavoro intellettuale. Se la trovasse stai tranquillo che da tempo ci sarebbe stata la gara a dimostrare che si trattava di una fandonia visto che la carriera nella Scienza si costruisce non dicendo quello che dicono gli altri, ma qualcosa di nuovo e diverso.

Puoi non credermi, e probabilmente sarà così, ma ti assicuro che il problema se l'allunaggio delle missioni Apollo ci sia stato non è proprio una cosa discussa in ambiente scientifico o ingegneristico. E non perché l'oste sia il migliore dell'universo, anche visto che molti strumenti erano costruiti e gestiti da enti differenti, ma perché le evidenze sono talmente schiaccianti che la sola ipotesi è ridicola.

Io quello che ti consiglio è di lasciare da parte queste baggianate e di immergerti nella lettura di seri documenti che parlano di queste cose. Ci sono degli splendidi volumi che raccontano di questa magnifica avventura in grande dettaglio, anche dal punto di vista manageriale. Molti sono in inglese purtroppo ma tanti sono stati tradotti.

E' una storia fantastica. Come per il Progetto Manhattan, è "incredibile" [sic] quello che si è riusciti a fare in ambiente scientifico nel giro di pochi anni, con la differenza che quello ha provocato morte e distruzione, mentre il Progetto Apollo, sebbene stimolato dalla Guerra Fredda, è diventato rapidamente una sfida scientifica ed ingegneristica straordinaria, in cui decine di migliaia di persone si sono impegnate fino a rovinarsi la salute e la famiglia. Veramente faccio fatica a credere che qualcuno, per fortuna pochissimi, possa pensare che sia una balla invece di divertirsi a vedere cosa può fare il genio umano se stimolato nella maniera giusta.

un saluto

pgc ha detto...

Vorrei aggiungere Andrea (Crotti, non Ciotti - mi scuso per l'errore) che io per esempio sono italiano e di sinistra, come molti astronomi (non tutti - una mia cara amica e collega qui in Cile è notoriamente di destra estrema!). Durante gli anni dell'Università ero iscritto al PCI e facevo attività politica. Gran parte dei miei colleghi ed amici erano dello stesso parere. "Amerika" la chiamavamo... Ora, che interesse avremmo avuto a non discutere, appoggiare, diffondere, qualsiasi discrepanza incontrata nella narrazione o nelle pubblicazioni scientifiche relative alle missioni Apollo? Per carità, non sono un esperto in particolare di questo, ma con i colleghi di tutte le nazionalità con cui lavoro si parla di tutto. A volte prendiamo per i fondelli certe teorie molto "di moda", ci scanniamo pesantemente. Alcuni di noi hanno pubblicato articoli in palese contrasto con quelle "mainstream". Succede di tutto!

La narrativa che circola su come funziona l'ambiente scientifico, soprattutto quello internazionale, ti assicuro che è assai distorta. Potrebbe andare bene per un filmetto di fantascienza di quelli da cinemone multischermo, ma quando ci stai dentro discuti di tutto, è anzi il tema del classico incontro tra nerd come noi! E ciò nonostante MAI accaduto che qualcuno metta in dubbio le missioni Apollo. Ne abbiamo parlato. Abbiamo spesso detto "ah, magari oggi si potesse fare ricerca come a quei tempi", che poi sono gli stessi tempi, almeno qualitativamente, in cui, per fare un esempio, venne messa in piedi la fisica delle particelle e dei sincrotroni in Italia. Un periodo in cui se ti serviva un pezzo (io non c'ero ma ne ho parlato spesso con chi c'era) il capo ti firmava l'assegno e via. Oggi tocca spendere una settimana o anche un mese facendo carte e offerte. Giusto così, forse, ma allora si giudicava sulla base dei RISULTATI. Oggi si fa un controllo preventivo su tutto. Questo ha rallentato tutto, prodotto un mostruoso aumento nei costi, senza una controparte reale. Comprensibile, ma è così. Forse per questo, e ai mostruosi finanziamenti che aveva, l'entusiasmo quasi religioso che circondava chi ci lavorava i risultati del progetto Apollo sembrano mitici e quasi incredibili. Lo capisco che possano sembrare tali al complottista in buona fede, ma restano reali, straordinari, fantastici e probabilmente irripetibili.

Qualcosa di simile sta avvenendo in compagnie come SpaceX oggi, ma gli ordini di grandezza sono tuttora diversi.

contekofflo ha detto...

Un paio di piccole aggiunte a quanto giustamente scritto da PGC...

Umberto Guidoni, che è stato due volte nello spazio, è notoriamente di sinistra tanto da essere stato eletto al Parlamento Europeo nella lista dei Comunisti Italiani. Non è certamente il tipo che si tirerebbe indietro dall'esprimere dubbi per particolare simpatia nei confronti degli Stati Uniti.

La Corea del Nord ha sviluppato un programma missilistico molto avanzato (non al livello di quello di altre nazioni, naturalmente, ma come sappiamo sufficiente a creare parecchio scompiglio nelle diplomazie mondiali). Gli scienziati che ci lavorano sono per forza esperti di balistica, motori a razzo, meccanista celeste e tutte le discipline che servono per mandare un missile balistico dall'altra parte del Pacifico. Anche la Corea del Nord è così succube degli Stati Uniti da non usare queste conoscenze (che, se mi permetti, sono superiori a quelle dell'utente medio di Luogocomune) per mostrare al mondo la verità?

ST ha detto...

Ho dato in occhio alle 40 domande. Bhe molte hanno la risposta qui sopra (fiamma fel lem ad esempio) altre nella semplice logica. Molte sono ripetitive. A loro favore sono domande legittime. Ma chi le pone è disposto ad sscoltare le risposte?

Giuliano47 ha detto...

@ pgc
" sono italiano e di sinistra, come molti astronomi "
Come Margherita Hack.

Claudio Costerni ha detto...

#157, chiedo umilmente scusa per il mio intervento ...troppo tecnico rivolto a ST.
Continuo a vedere ogni tanto, qua e là, scritto "bhe" ed ogni volta ho come un singulto, un contraccolpo che mi fa saltare nonostante le cinture di sicurezza agganciate, quasi come dentro una Soyuz quando sbatte al suolo col suo ... soft landing, rende l'idea?
Potresti evitare di storpiare il beh che deriva da bene, non da bhene che non esiste?
E poi, 4 strafalcioni in 3 righe, ma dai!

Bravi Stupidocane e pgc, molto ben esposto, caspita, ne avete di pazienza e di tempo!

pgc ha detto...

Giuliano,

anche ateo se è per questo... :) Ma non è questo il punto qui. Potevo essere - come succede - musulmano.

Detto ciò, a me quello che dispiace è che giovani curiosi e interessati al punto di parlare di questo, usino il loro tempo andando dietro a queste storie assurde, quando c'è così tanto da imparare, scoprire ed entusiasmarsi dietro al progetto Apollo più che, forse in ogni altro grande progetto scientifico.

Per fortuna sono pochi, ma peccato lo stesso.

ST ha detto...

Claudio. Purtroppo posso commentare solo da cell. In autobus e con poco tempo a disposizione. Chiedo venia.

Giuliano47 ha detto...

@ pgc
"c'è così tanto da imparare, scoprire"

Una curiosita' scoperta di recente: alla Goodyear studiano tutt'oggi il tipo di pneumatici usati dal Rover delle missioni Apollo in vista di futuri Rover da usare sulla Luna ed eventualmente su Marte.
Cliccando su una foto appare la spiegazione.

https://corporate.goodyear.com/en-US/media/gallery/research-development.html

ST ha detto...

Comunque claudio costerni #159 comprendo le tue sensazioni. Sono le stesse che provo quando vedo "parola -spazio- punteggiatura-parola" come, ad esempio "intervento ...troppo".
Ed evita anche il tuo scarso umorismo e quant'altro. Perché, come dimostrato, non sei così perfetto da criticare gli altri. Saluti e scusa i tecnicismi.

ale77 ha detto...

io non riesco a capire perchè continui a sparare cazzate e aria fritta contemporaneamente..e lo sai ..perchè ad esempio ti sei fermato all'antenna dell' astronauta quando tutti sanno che quello è in effetti il suo riflesso e non mandi avanti il video 2 secondi dopo quando invece a luccicare è un' altra cosa .. per quanto riguarda le foto che tu dici essere false è già state ben eloquentemente spiegato da Mazzucco il perchè del presunto collage.
Quindi ti prego dimmi che se uno è così coglione da spendere 50 euro per farsi debunkare american moon con queste cazzate almeno troverai qualche prova un pò più credibile ... ti stai nascondendo dietro un dito..

contekofflo ha detto...

Sono anch'io passato da Luogocomune e ho letto le famose 40 domande.
La maggior parte sono vecchie e hanno già avuto risposta da tempo; alcune sono cavillose al limite del ridicolo; qualcuna è interessante.

Tre coraggiosi hanno dato una serie risposte, che ora MM si riserva di riassumere e valutare. Vedremo quali saranno gli sviluppi.

In ogni caso quello che è palese è l'atteggiamento prevenuto e arrogante dell'intera operazione.
Le 40 domande non nascono da dubbi legittimi, ma dalla volontà precisa di sostenere la tesi preconcetta, andando a cavillare su qualsiasi dettaglio. E non è difficile immaginare che, una volta avuta una risposta precisa e dettagliata alle 40 domande, ne nasceranno subito altre 40 per poter prolungare all'infinito la diatriba.

(Per chiarire, un esempio di domanda cavillosa: i Mythbuster hanno mostrato che si possono ottenere le stesse impronte usando una sabbia simile a quella lunare molto secca, ma le impronte non sono esattamente identiche, come mai?)

Paolo Attivissimo ha detto...

ale77,

io non riesco a capire perchè continui a sparare cazzate e aria fritta contemporaneamente

Vorrei evitare malintesi: a chi ti stai rivolgendo? A me?


ti sei fermato all'antenna dell' astronauta quando tutti sanno che quello è in effetti il suo riflesso e non mandi avanti il video 2 secondi dopo quando invece a luccicare è un' altra cosa

Forse non hai letto bene il mio articolo. Ho scritto che se mi viene indicata la missione e il momento esatto di quello spezzone potrò rispondere.


.. per quanto riguarda le foto che tu dici essere false è già state ben eloquentemente spiegato da Mazzucco il perchè del presunto collage.

Non ho visto questa spiegazione. Dov'è?


se uno è così coglione da spendere 50 euro per farsi debunkare american moon con queste cazzate almeno troverai qualche prova un pò più credibile ... ti stai nascondendo dietro un dito..

Veramente i 50 euro vengono spesi per beneficenza.

ale77 ha detto...

Perdonami ma non sono riuscito a quotare e quindi a risporderti però Certo che mi riferivo a te ..visto che tu stesso hai affermato più volte che se si vuole mettere in discussione il presunto allunaggio bisogna farlo con la documentazione giusta ,quindi non compressa da filmati tipo you tube sappi che anche non sapendo quale fosse la missione quel filmato proviene dalla spacecraft films che tu stesso hai suggerito come la più attendibile (se vuoi ti cito le tue parole testuali ) quindi che bisogno hai di sapere quale sia la missione in oggetto?
Per quanto riguarda la spiegazione che mi dici di non sapere dove sia basta che vai su luogo comune e la trovi

Paolo Attivissimo ha detto...

ale77

anche non sapendo quale fosse la missione quel filmato proviene dalla spacecraft films che tu stesso hai suggerito come la più attendibile (se vuoi ti cito le tue parole testuali ) quindi che bisogno hai di sapere quale sia la missione in oggetto?

Perché le cause di quel fenomeno possono essere varie. Senza sapere a quale momento esatto e a quale missione si riferisce, non è possibile determinare la causa specifica.


Per quanto riguarda la spiegazione che mi dici di non sapere dove sia basta che vai su luogo comune e la trovi

Cioé dovrei cercare in lungo e in largo su Luogocomune?

Che è come dire "Se vuoi sapere dov'è la nuova casa di Belen Rodriguez basta che vai in Canton Ticino e la trovi". Solo che al posto di Belen troverai tutt'altro.

Ma indicare un link preciso proprio no?

ale77 ha detto...

https://luogocomune.net/LC/forum/missioni-apollo/403-american-moon-discussione-sul-film?start=1620#15656

contekofflo ha detto...

Logica complottista for dummies:

C: In questo video c'è un riflesso sopra l'astronauta, è sicuramente un cavo che lo tiene in piedi per simulare la bassa gravità!!!

D: No, guarda, è l'antenna eccetera eccetera.

C: Eh no, "ti sei fermato all'antenna dell'astronauta quando tutti sanno che quello è in effetti il suo riflesso" (nota: prima non lo sapevano affatto, ma adesso "tutti sanno") ma invece in quest'altro video il riflesso è diverso, quindi non è l'antenna ma è sicuramente il cavo.

D: Guarda che ti sbagli, in quest'altro caso il riflesso è (spiegazione plausibile e coerente).

C: Ah, ma chi credi di prendere in giro? Certo, in questo caso è ovviamente così come dici tu, ma invece in questo terzo caso...

Ripetere ad libitum.

pgc ha detto...

Ale,

che peccato che si perda tempo in queste indagini sull'aria fritta. Quanti anni hai? Immagino che tu sia abbastanza giovane. Cosa fai nella vita? Perché invece di andare dietro a queste assurdità non provi a studiare seriamente un po' di ingegneria e di astronomia, da fonti serie. Ti assicuro che - leggi i miei precedenti commenti - stai sprecando totalmente il tuo tempo dietro ad una storia assurda fatta per crearsi uno spazietto sul web.

Come dire che i campi di sterminio erano una balla perché c'è un camino troppo piccolo in una delle foto (argomento reale usato dai negazionisti). Tutte le altre evidenze ovviamente non vanno tenute in conto.

un saluto

Paolo Attivissimo ha detto...

Ale77,

grazie del link. L'ho letto, ma non vedo cosa c'entra con quello che ho chiesto: missione e minutaggio GET dal quale è tratto lo spezzone del bagliore.

Ho visto solo la solita, tediosa teoria del controluce, già smontata da tempo immemorabile: fotocamera regolata per posa in ombra, illuminazione prodotta dal riflesso sulla superficie lunare e sulla tuta bianchissima del fotografo (Neil Armstrong). Se Mazzucco non la capisce, visto che è un fotografo, o è stupido, o è incompetente anche come fotografo, oppure è in malafede. Sinceramente, di fronte a tanta ostinazione, non vedo altre spiegazioni possibili.

Che poi, anche supponendo che fosse un falso, ha senso pensare che alla NASA sarebbero stati così imbecilli da fare delle foto con un controluce impossibile che chiunque avrebbe smascherato?

Attenzione a misurare gli altri con il metro della propria capacità mentale.

ale77 ha detto...

se hai il cervello spento non é un mio problema.. credi mi spiace , attivissimo sa bene a cosa mi riferisco però caso strano ha fatto e postato il fermo immagine che gli veniva più comodo -tu ovviamente no visto il commento stupido ..chiacchere (come al solito) di uno che il film di mazzucco non lo ha nemmeno visto.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ale77,

se hai il cervello spento non é un mio problema

Due cose: primo, impara a citare il nome della persona a cui ti riferisci. Se non sei capace e dici "non sono riuscito a quotare", dare agli altri del "cervello spento" è un po' ironico.

Secondo, non so a chi ti stavi rivolgendo, ma qui non sono ammessi gli insulti personali. Se sei venuto qui solo per fare polemica, puoi tornare tranquillamente da dove sei venuto. Se vuoi discutere di fatti, presentali civilmente e la porta sarà sempre aperta. Grazie.

contekofflo ha detto...

Penso che quello col cervello spento sia il sottoscritto.
In effetti invece di spendere 2 ore per vedere il film di Mazzucco, ho preferito spendere 5 anni per laurearmi in ingegneria aerospaziale e 18 anni lavorando nel settore. Col cervello spento, sia chiaro.

pgc ha detto...

Ale,
che peccato che tu la prenda così. Mi piacerebbe molto farti fare un giro nell'osservatorio astronomico di cui dirigo la costruzione e farti un po' vedere di cosa è capace la gente informata che ci lavora veramente con queste cose.
Purtroppo vivo in Cile e immagino sia impossibile. Comunque, consiglio (che butterai nella spazzatura quasi certamente, ma uno ci prova sempre :) ), vatti a fare un giro in qualche museo aerospaziale o scientifico. In Italia - se vivi lì - ce ne sono di ottimi. Tanto per farti un'idea di quanto sono belle e avanzate scienza e ingegneria, e di quanto è privo di senso andare a fare le investigazioni da 4 soldi sui fotogrammi dei filmati di un insuperabile progetto scientifico come Apollo, che ha prodotto centinaia di migliaia di articoli scientifici tuttora studiati.
un saluto

ale77 ha detto...

per contekofflo e attivissimo :
primo per quello che mi riguarda di lauree ne potresti aver prese anche 150 e non cambierebbe assolutamente nulla ne tanto meno mi impressioneresti e cmq già che di tempo allo studio ne hai dedicato tanto 2 ore non ti cambiarebbero la vita. ho sempre pensato che prima di dare un giudizio uno quanto meno debba conoscere ciò che è argomentato.cmq il tuo precedente commento resta stupido (senza offesa e ti spiego perché e con questo rispondo anche ad attivissimo.)
tornando sul famigerato riflesso antenna la missione era apollo 17 il minutaggio purtroppo non lo conosco non avendo le cassette ,tu hai basato la discussione sul bagliore emesso dall'antenna posta sullo zaino della tuta mentre la mia osservazione non è sull'antenna (perché pensa un pò anche noi lunacomplottisti crediamo che quella sia proprio l'antenna) ma se osservi il filmato spacecraft noterai che qualche attimo dopo appare come per incanto un'altro bagliore simile a quello prodotto dall'antenna il problema è che è a più di un metro e mezzo sopra la testa dell'astronauta ..di questi spot nelle diverse missioni ne compaiono almeno altri 3 stranamente sempre sopra la capoccia di qualche astronauta come me lo spieghi visto che i filmati non possono essere stati manomessi come da te confermato. comunque mazzucco al termine di american moon ha posto una 40 di domande alle quali puoi provare a rispondere se ti riesce ma credo sarà difficile anche perché sei riuscito nell'impresa titanica di fornire spiegazioni che sono l'esatto contrario a quello che ha dichiarato nasa in pratica vi smentite l'uno con l'altro quindi cosa vorresti debankare?
però questa volta prima di commentare almeno guardatelo

Paolo Attivissimo ha detto...

ale77,

primo per quello che mi riguarda di lauree ne potresti aver prese anche 150 e non cambierebbe assolutamente nulla

La mentalità complottista riassunta perfettamente.


prima di dare un giudizio uno quanto meno debba conoscere ciò che è argomentato

Lo conosco. Per questo non perdo tempo a guardare la nuova fatica di Mazzucco.


tornando sul famigerato riflesso antenna la missione era apollo 17

Ah, quella che ha fatto una ventina di ore di video di escursioni lunari. E dovrei quindi guardarmi venti ore di video per trovare il punto esatto? Scusami, ma anche no. Per questo ho chiesto il minutaggio preciso.


se osservi il filmato spacecraft noterai che qualche attimo dopo appare come per incanto un'altro bagliore simile a quello prodotto dall'antenna il problema è che è a più di un metro e mezzo sopra la testa dell'astronauta

E quindi? Come mai l'unica spiegazione che viene suggerita è che sia il bagliore di un filo? Alla NASA son tutti cretini, che lasciano i bagliori dei fili usati per la messinscena? Perdonami ma basta seguire questi ragionamenti fino alle loro conseguenze per capire che sono fesserie. Qualunque cosa sia, non è un bagliore di un filo.


come me lo spieghi visto che i filmati non possono essere stati manomessi come da te confermato

Se non mi dici dove e quando sono questi bagliori, non c'è modo di rispondere.

Ti chiedo io invece una cosa: come me lo spieghi che gli astronauti italiani, come del resto tutti coloro che lavorano nel settore aerospaziale, non hanno dubbi sulle missioni lunari? Sono scemi? Sono collusi? Dimmi tu.


mazzucco al termine di american moon ha posto una 40 di domande alle quali puoi provare a rispondere se ti riesce ma credo sarà difficile

Ne dubito. Quali sarebbero queste fantomatiche domande?


però questa volta prima di commentare almeno guardatelo

E' a pagamento. Perché dovrei pagare per due ore di stupidaggini? Me ne compri e mandi tu una copia?

contekofflo ha detto...

@ale77

Di fronte a un filmato che per mille altri motivi provati al di là di ogni dubbio è stato inequivocabilmente girato sulla Luna, se compare un riflesso mi chiedo: quale fenomeno fisico può causare questo riflesso? E magari scopriamo qualcosa di interessante... o magari no, tipo che è un artefatto di compressione (nel caso specifico non so, visto che finora in tanti commenti non sei stato in grado di indicare quando esattamente compare questo riflesso).

Se di fronte ad un riflesso che non sai spiegare salti subito alla conclusione "è un cavo, quindi questo filmato è finto, quindi non siamo andati sulla Luna"... mi spiace ma dimostri di non sapere, o piuttosto non volere, investigare perché vuoi vedere solo quello che credi confermi la tua tesi preconcetta.

In ogni caso 2 ore e 15€ per vedere il filmato di Mazzucco non ce li ho, mi dispiace.

ale77 ha detto...

Grazie Attivissimo dopo questa risposta che si commenta da sola ... la scusa dei soli 20 min di registrazione è fantastica (questo suppongo sia il tuo modus operandi) adesso se avevo il dubbio me lo hai definitivamente spazzato via la cosa ridicola è che rispondi sempre alla stessa maniera cazzo non credevo ma è così pensa che che mazzucco anni fa fece un video proprio su come sono strutturate le tue risposte quando non sai più che pesci prendere e aveva ragione ahaha cmq potrei anche inviartelo ...il mio problema è un altro .. ma tu lo capiresti?? ciao salutami belen

Paolo Attivissimo ha detto...

ale77,

la scusa dei soli 20 min di registrazione è fantastica (questo suppongo sia il tuo modus operandi)

Forse ho capito male io, ma io ho scritto venti ore di registrazioni video di Apollo 17 all'esterno sulla Luna.

Lieto di aver spazzato via i tuoi dubbi. In compenso credo che tu ne abbia spazzati via molti a chi ha letto i tuoi commenti. Il tuo stile, la tua prosa compita, impeccabile ed arguta hanno reso molto bene l'idea del tipo di persona che si fa ingannare dalle tesi dei ciarlatani.

Dottor Andrea Verdi ha detto...

Ah, quella che ha fatto una ventina di ore di video di escursioni lunari
Paolo, a questo punto però sorge spontanea una domanda 41: sto organizzando la più grande messinscena della Storia; so che mezzo mondo guarderà al microscopio ogni immagine o video che pubblicherò alla ricerca di un mio errore per potermi sbugiardare... e mi metto a fare 20 ore di filmati ad alta risoluzione per una sola missione (più le foto e i filmati di quella e di tutte le altre) aumentando esponenzialmente le possibilità di "sviste rivelatrici"? Non sarebbe stato più "prudente" fare solo una finta missione con pochissime fotografie super controllate? Magari anche a bassa risoluzione... Così, giusto per non voler strafare e rischiare di fare errori.

Tra l'altro questa mia "domanda 41" è concettualmente simile alla mia "domanda suprema su JFK" alla quale nessun sostenitore della teoria del "più di un cecchino da più di un punto" ha saputo rispondere. Dici che questa volta avrò più fortuna ed otterrò una risposta convincente?

ale77 ha detto...

è ovvio che mi riferivo alle 20 ore e non al banale errore di battitura con lo smartphone mi ha fatto ridere è che l'hai messa giù come se solo 20 ore non bastano a dimostrare che trattasi di filo.. perché il senso sembrava questo

Claudio Costerni ha detto...

Ho voluto dare un'occhiata al link segnalato da ale77.
Premessa breve, non ho alcun interesse a cercare di trovare quello che non c'è da trovare (= smascherare) e trovo sempre terribilmente noiso e fastidioso perder tempo ancora ed ancora, qui su questo tema.
Avevo felicemente seguito da bambino le loro avventure e so bene quello che han fatto in quei tempi gloriosi.
Fine premessa, che non dimostra alcunchè.

Attivissimo scrive: la solita, tediosa teoria del controluce, già smontata da tempo immemorabile, ecc.
Non ho il minimo dubbio, ci mancherebbe che non fosse stata già smontata, ma non conosco o non ricordo di aver letto i particolari, perciò forse non aggiungo niente di nuovo dicendo questo che segue, ma tant'è...
Sono fotografo e mi considero piuttosto esperto nel mio campo, ho l'occhio clinico, oltre che abituato come tecnico ad analizzare scrupolosamente e testare ottiche (non professionalmente, lo faccio per me stesso) di quasi tutte le marche ed epoche (in laboratorio sotto luce controllata ed in condizioni difficili sotto il sole, contro il sole e con varie angolazioni rispetto ad esso).

Nella foto originale AS11-40-5863 quel leggero chiarore attorno all'astronauta (con relativo abbassamento del contrasto rispetto alle zone circostanti) è dovuto esclusivamente ad un flare interno all'ottica della fotocamera che ha catturato la (e le) immagini, flare certamente creato da uno o più elementi particolarmente luminosi (riflettenti il sole) fuori dal campo inquadrato.
Escludo che sia prodotto dalla tuta dell'astronauta che regge la fotocamera.
Semmai la tuta, la superficie lunare illuminata dal sole e qualche altro elemento strutturale chiaro e riflettente portato lì, hanno contribuito a schiarire le ombre (hanno agito come ampio, multiforme riflettore) ma non sono gli elementi che hanno creato il chiarore che ho citato sopra.

Non è tutto.
Come ulteriore prova che è solo un riflesso interno dell'ottica ...
(aveva un trattamento antiriflesso molto buono, ma non perfetto, che non esiste nemmeno con la tecnologia attuale ed in una condizione così estrema è da considerarsi certamente eccellente)
... ci sono anche i tipici ghost (ghost & flare) che pressoché sempre accompagnano i riflessi interni delle ottiche e sono quelle macchiette luminose multicolore ovali (qui 2 con forma regolare e apparenza più intensa), in fila lungo un asse rettilineo.
In quella foto ci sono due evidenti gruppi distinti in due linee immaginarie, piccole macchiette distanziate, ma potrebbero essere molto più grandi usando ottiche differenti.
Io, quando si formano nelle mie foto, le elimino senza pietà in post produzione e non creo per questo immagini false, anzi le rendo più reali perché non presenti nell'ambiente, sono artefatti indesiderati (per me), ed elimino anche tutto il resto di disturbante, i flares ed altro.

Sono dell'opinione che quello più in basso sia generato dai riflessi del sole sui rivestimenti dorati della parete del LEM esposta al sole, e non è escludibile che qualche cosa si formi anche (in limitate angolazioni rispetto alle forti fonti luminose) direttamente sul bordo metallico (anche se nero) esterno della lente frontale dell'obiettivo, oppure internamente al complesso gruppo ottico frontale, nonostante la presenza di un adeguato paraluce posto sull'obiettivo, che voglio credere essere stato usato anche lì.
Ultimo elemento distintivo, c'è assieme a questi ghost & flare un irraggiamento (anch'esso è una specie di flare) formato da linee chiare aperte a raggiera che sono parte di quanto già detto dell'ottica.
Niente di manomesso, tutto estremamente normale, arcinoto e naturale e non occorre andare sulla Luna e fotografare da lì o dallo spazio per capire questo, cambiano poco o niente queste cose con la presenza dell'aria, soprattutto in queste condizioni dove ci sono elementi vicini, a pochi metri dalla fotocamera.

Questo è il mio genuino pensiero, già così espresso da altri Paolo?

Mammiiiinaaa?! ha detto...

@Ale77, spero che 77 non sia il tuo anno di nascita, perché l'atteggiamento lo avrei ricondotto più ad un 15enne brufoloso in piena contestazione di tutto quello che appartiene al mondo dei vecchi.
Quello che non capisco è: perché sei venuto a perdere il tuo prezioso tempo "di qua dalla barricata"?
Non ti interessa ricevere risposte sensate, ti interessa solo perorare la causa di Mazzucco, o vuoi forse far vedere agli altri Mazzucco Boys quanto sei ganzo e tosto da venire a sproloquiare nella "tana del leone"? O dimostrare allo stesso Mazzucco quanto sei fedele al suo pensiero? O stai provocando, sperando di essere bannato per poi poter dire che Attivissimo banna chi lo contraddice (ogni riferimento....)?
Sarà che ho una vita, ma io non perdo il mio tempo ad andare a cianciare o insultare a casa di Mazzucco, Messora o Marcianò, anche se li ritengo nella migliore delle ipotesi dei cretini senza speranza, nella peggiore dei furboni paraculo che hanno trovato il modo di farsi un seguito di accoliti e pure qualche soldino. Il tuo venire a fare sparate mi ha fatto pensare a quello che per dimostrare il suo coraggio alla sua balotta di compagnucci delle elementari/max medie va a suonare il campanello del vecchio più incazzoso del paese. A che pro? Credi che Mister M. dica la "VERITÀ" tutta maiuscola? Padronissimo, come quelli che credono di curarsi con acqua e zucchero. Ma perché perdere il tuo e il nostro tempo? Ti piace la tua pozzanghera? Stacci! Ma non raccontare la balla di quello che cerca risposte, perché le tue risposte le hai già scelte e non saresti disposto a cambiarle nemmeno se ti portassero sulla luna direttamente.
Infine, l'atteggiamento di quello che ritiene di saperne di più di chi ha studiato per decine di anni l'argomento è sintomatico: si chiama presunzione e abbonda nel complottista medio... Si, perché, spiace dirtelo, ma sei proprio l'incarnazione del complottista medio, che si crede furbo e si vanta di essere un "libero pensatore" ed è invece il felice cane scodinzolante del guru di turno. Ma, ripeto, liberissimo, fattacci tuoi.
Certo che devi avere un sacco di tempo libero...


(che poi, dopo aver scritto Mazzucco Boys ho avuto come una visione...dei Village People! 😁)

martinobri ha detto...

per contekofflo e attivissimo :

Attivissimo si scrive con l'iniziale maiuscola e prima dei due punti non ci vuole lo spazio.

primo per quello che mi riguarda

Manca una virgola o un due punti dopo "primo"

ne tanto meno

nè tanto meno

non ti cambiarebbero la vita.

cambierebbero

ho sempre pensato

L'iniziale va maiuscola.

che è argomentato.cmq il tuo precedente commento

Manca lo spazio dopo il punto; la frase dopo deve iniziare con una maiuscola.

anche ad attivissimo.)

anche ad Attivissimo).

tornando sul famigerato riflesso antenna

Manca la maiuscola a inizio frase.

la missione era apollo 17 il minutaggio purtroppo

Manca una virgola, meglio ancora un punto e virgola, dopo 17.

non lo conosco non avendo le cassette ,tu hai basato la discussione

Punto e virgola o punto al posto della virgola. Lo spazio prima della virgola è sbagliato e manca lo spazio dopo la virgola.

pensa un pò

un po'

un'altro bagliore

un altro

prodotto dall'antenna il problema è che è a più di un metro

Manca un segno di interpunzione dopo "antenna".

dell'astronauta ..di questi spot nelle diverse missioni

Se voleva essere un punto fermo, ce ne sono due e gli spazi sono sbagliati. Se volevano essere puntini di sospensione, devono essere tre.

sopra la capoccia di qualche astronauta come me lo spieghi

Manca un segno di interpunzione dopo "astronauta".

come da te confermato. comunque mazzucco

Comunque e Mazzucco devono iniziare con la maiuscola.

al termine di american moon

American Moon.

ha posto una 40 di domande

Se voleva essere una quarantina, si scrive per esteso.

l'esatto contrario a quello che

l'esatto contrario di

ha dichiarato nasa in pratica vi smentite

Essendo una sigla si scrive NASA. Dopo di essa manca un segno diinterpunzione.

l'uno con l'altro quindi cosa vorresti

Manca un segno di interpunzione dopo "l'altro".

debankare?

debunkare

però questa volta

Manca la maiuscola a inizio frase.

prima di commentare almeno guardatelo

Manca il punto alla fine della frase.

martinobri ha detto...

Chiarisco il commento precedente.
Siccome in un altro thread si parla di fantasmi digitali, mi sono messo nei panni di uno di essi.

Paolo Attivissimo ha detto...

Claudio Costerni,

la tua analisi è molto bella, ma è dedicata al fenomeno sbagliato. I complottisti non se la prendono con il leggero chiarore che citi: dicono che l'astronauta, in ombra, proprio non si dovrebbe vedere. O dovrebbe essere scurissimo. L'idea che la fotocamera fosse regolata per foto in ombra e che la luce riflessa dalla superficie lo illumini proprio non entra loro in testa.

Paolo Attivissimo ha detto...

Dottor Andrea Verdi,

Non sarebbe stato più "prudente" fare solo una finta missione con pochissime fotografie super controllate?

Certo. Ma vallo a spiegare ai complottisti.


Dici che questa volta avrò più fortuna ed otterrò una risposta convincente?

Una risposta convincente? Da dei complottisti? :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

ale77,

è ovvio che mi riferivo alle 20 ore

No, non è ovvio, perché come ti hanno fatto notare scrivi senza punteggiatura in modo incomprensibile.

e non al banale errore di battitura con lo smartphone

Diamo pure la colpa allo smartphone. Crediamoci.

mi ha fatto ridere è che l'hai messa giù come se solo 20 ore non bastano a dimostrare che trattasi di filo.. perché il senso sembrava questo

Scusami, ma hai chiaramente delle serie difficoltà di comprensione ed espressione. Ho scritto: "E dovrei quindi guardarmi venti ore di video per trovare il punto esatto?". Dedurre da questo che intendevo dire che 20 ore non bastano significa che non capisci l'italiano. Eppure pensi di saperne più della NASA, dell'ESA e degli astronauti italiani. Chissà se sai cos'è l'Effetto Dunning-Kruger.

Claudio Costerni ha detto...

Si, mi ricordo Paolo, avevo già letto tempo fa da qualche parte questa ripetuta sciocchezza, ma adesso, andato lì a quel link e vista la demarcazione con i cerchietti gialli, ingenuo io che pensavo che l'irrisolvibile dilemma si fosse ulteriormente focalizzato e circoscritto a quel bagliore-flare in una zona più ristretta della parte non esposta alla luce solare diretta.
Ammetto che non ho avuto la pazienza di analizzare o leggere bene le elucubrazioni, lì nei dintorni e credo che non lo farò mai.
Allora è ancora più triste, status quo, totale ignoranza, insipienza statica, cocciutaggine, miopia, in un'era in cui la tecnologia è alla portata di chiunque, ma, allo stesso tempo, nella quale pare che restino misteriose cose così elementari, semplici basi informative come il concetto di esposizione e latitudine di posa (pellicola o digitale che sia).
E nessuno di loro ha mai fatto fotografie di sera tardi o di notte, calpestando il suolo terrestre illuminato dalla luna piena ed ottenuto immagini quasi come fosse giorno?
Tutti così lungimiranti dotati di acume e grande esperienza solidamente costruita usando cellulari low cost con tutti gli automatismi attivi, coloro che dissertano su temi fotografici lunari... o cos'altro?
Liberta di parola, gratis per tutti, qualsiasi assurdità, tanto è gratis?
Non fa per me, non ritornerò a farci visita, ne ho già abbastanza, mi rende triste sapere che questi sono adulti e non bambini a cui necessariamente bisogna iniziare a dare nozioni di base su tutti gli argomenti... comuni.

ST ha detto...

Ale77 chiedi risposte alle domande. Bene. Nelle prime 20 si chiede perché nelle registrazioni audio del LEM non si senta il motore.
Il LEM è nel vuoto.
Il motore non è dentro il LEM.
Non sei convinto e stai sogghignando, vero? Ok.
Hai mai visto in tv una gara di F1? I motori sono molto rumorosi. Perché quando fanno sentire le comunicazioni pilota-box non si sente il motore? Perche se vai in aereo non senti i motori? Perche se chiami col telefono una persona in macchina non senti il rumore del motore? E qui c'è l'atmosfera al contrario della Luna. Attendo tua replica sensata e motivata.

Mammiiiinaaa?! ha detto...

St, mettiti comodo: mi sa che dovrai aspettare a lungo...

Paolo Alberton ha detto...

martinobri

"ne tanto meno

nè tanto meno"

né tanto meno (accento rigorosamente acuto)

;)

Fozzillo ha detto...

@Claudio Costerini

Anche io mi stupisco, essere grandi fotografi non è facile, né dal punto di tecnico né da quello artistico ma le basi della fotografia sono sono semplici, e ci abbiamo a che fare continuamente in questa era dell'immagine.

Diaframma, esposizione e profondità di campo, la base, è facile!
Poi ce n'è da approfondire quanto ti pare, ma questi tre concetti semplici si notano talmente tanto, fanno talmente tanto parte delle immagini che vediamo tutto il giorno, tutti i giorni, che non capisco come si possano ignorare.

contekofflo ha detto...

Sono andato ancora a curiosare su LC. Mazzucco ha risposto ai tre coraggiosi ovviamente ribadendo le sue posizioni.

Giusto per spiegare come si ragiona da quelle parti, le prime tre domande riguardano le fasce di Van Allen.

Ora, spiegare a Mazzucco che:
- negli anni '60 sono state fatte missioni preliminari senza equipaggio proprio al fine di raccogliere dati
- grazie a quei dati sono state predisposte le necessarie protezioni per astronauti e strumentazione delle missioni Apollo
- oggi, prima di riattraversare le fasce di Van Allen con equipaggio umano la NASA ritiene necessario raccogliere ulteriori dati
- questo sia perché oggi il rischio "umano" è meno accettabile di allora, sia perché l'elettronica di oggi è più sofisticata e quindi potenzialmente più delicata

non serve a nulla. Perché siccome Van Allen aveva dichiarato che le fasce sono pericolose, allora sono pericolose e quindi non possono essere state attraversate. E questo non viene sostenuto mostrando paper scientifici o ricerche che mostrano dati e numeri: basta la parola di Van Allen sul finire degli anni '50 per chiudere la questione.

Il fatto che Van Allen (morto nel 2006) abbia continuato per decenni a lavorare nel settore spaziale come professore universitario e scienziato e non abbia mai espresso alcun tipo di dubbio sulle missioni Apollo è ovviamente trascurabile.

contekofflo ha detto...

Altri due esempi di logica luogocomunista :-)

1) pare che in ben 3 occasioni dall'Apollo rispondano a Houston senza il ritardo che ci si aspetta.
A parte l'idea balzana che alla NASA ogni tanto disattivino il circuito del ritardo, oppure che fossero gli astronauti a doversi ricordare di rispondere in ritardo... qualcuno fa notare che la risposta potrebbe essere tranquillamente ad una domanda precedente, quindi la mancanza di ritardo sarebbe del tutto apparente.
Come risponde MM?
"Quando uno chiama dicendo "This is Houston" e l'altro risponde "Yes" non c'è errore che tenga."

Perché "yes" è inequivocabilmente la risposta a "this is Houston". Nessuna altra domanda, nessuna altra possibile comunicazione ammette come risposta "yes".

2) cavillando sulla presenza o meno di sabbia, sassolini e quant'altro sotto il LEM (che secondo lui avrebbe dovuto spazzare via ogni cosa) MM cita come esempio una sonda marziana.

Perché non solo il suolo lunare è omogeneo ed uguale ovunque, ma è anche uguale a quello marziano, quindi se abbiamo un comportamento diverso è palese l'inganno.

Ci sarebbe da ridere, se non fosse che "American Moon" verrà presto proiettato con tanto di approvazione del sindaco in un comune del Biellese...

ale77 ha detto...

Per ST il motore è dentro il lem ..gli astronauti ci sono praticamente seduti sopra informati

ale77 ha detto...

per ST non credo proprio che abbiano inventato una radio che possa eliminare il rumore di fondo durante una conversazione. Non seguo la F1 ma ho chiesto un pò in giro e mi è stato detto che le conversazioni tra pilota e box vengono ripulite con dei filtri audio per il pubblico a casa (e comunque in molti casi si sente ugualmente solo tu non ci riesci . Se provi ad ascoltare una conversazione in volo .https://www.youtube.com/watch?v=6_D85o6ARmM (ne ho presa una a caso)il rumore dei motori di fondo si sente eccome.
La cosa divertente, è che durante una delle missioni apollo, durante lo stacco della capsula che riporta gli astronauti in orbita lunare, è stata accesa una radio presente all'interno del modulo, che suonava un motivetto. Domanda : se si sente la musica (e il motore è all'interno della cabina pressurizzata) come mai il motore non si sente e invece la musica si? .....attendo

ale77 ha detto...

Per Attivissimo l'effetto Dunning-Kruger con te si applica benissimo. detto questo io mi riferivo alla frase ( Ah, quella che ha fatto una ventina di ore di video di escursioni lunari) quindi chi non capisce una cippa semmai sei tu, giocare su come uno scrive o non scrive una cosa e rimarcare su l'utilizzo della punteggiatura è ridicolo (oltre che nel vostro stile) anche perchè il senso seppur scritto male credo si potesse capire lo stesso senza la solita ironia e lo sai benissimo. Tu giochi con le parole, rispondi a domande con altre domande, ma non rispondi mai a niente se non con con altre sciocchezze come quella di armstrong che in fase di allunaggio (e cito testualmente) "era tanta l'emozione che non si sono ricordati di spegnere il motore" e con tanto di filmato originale a dimostratre il contrario.. quindi ma dove ti piazzi sei aria fritta .Forse non pubblicherete questo commento come non lo avete fatto con i 2 precedenti qualche minuto fa ma lo dovete cmq leggere e a me questo basta.Dimenticavo semmai mi publicaste aspetto con viva e vibrante trepidazione la correzione degli errori dal professorino Martinobri che invece di argomentare si diverte a correggere la grammatica

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 242   Nuovi› Più recenti»