Cerca nel blog

2018/03/23

Smartphone e tablet in bianco e nero, le istruzioni corrette

Nella scorsa puntata del Disinformatico radiofonico ho dato le istruzioni sbagliate per impostare l’iPhone o iPad in modo che visualizzi tutto in bianco e nero, rendendo il suo schermo meno appetibile per esempio per i bambini attratti dal telefonino/tablet dei genitori o anche per gli utenti adulti che vogliono disintossicarsi dalla distrazione continua delle notifiche di mail e social network.

Le istruzioni corrette, per iOS 11, sono queste: andate in Impostazioni - Generali - Accessibilità - Regolazione schermo - Filtri colore, attivate l’opzione Filtri colore e poi selezionate Scala di grigi. Per ripristinare i colori basta procedere in senso inverso.

Come segnalato nei commenti dopo la pubblicazione iniziale di questo articolo, l’equivalente per i dispositivi Android è andare in Impostazioni - Sistema - Informazioni sul telefono e premere cinque volte volte su Numero build per attivare la modalita' sviluppatore. Fatto questo, si va in Impostazioni - Sistema - Opzioni sviluppatore - Simula spazio colore (è parecchio in fondo) - Monocromia.  

14 commenti:

HoX ha detto...

Per Android e' un po' piu' complesso:

Andare in "Impostazioni" -> "Informazioni sul telefono" e premere 5 volte su "Numero di build" per attivare la modalita' sviluppatore
A questo punto andare in "Impostazioni" -> "Opzioni sviluppatore" -> "Simula spazio colore" -> "Monocromia"

Mars4ever ha detto...

Ma tanto quanto ci metteranno i bambini a imparare come rimettere il colore? :D C'è anche una password di amministratore?

Sapiens ha detto...

Ho provato sul mio cellulare android...è dal mal di testa! Dopo 5 minuti in bianco e nero stavo impazzendo!

Luca Sironi ha detto...

Sapiens, a me piace , il massimo sarebbe uno smartphone con un *solo* schermo e-ink.
Ho provato anche io su android ma purtroppo il mio schermo consumava uguale e il processore si scaldava di piu'.

Scatola Grande ha detto...

Negli schermi di smartphone, Tablet e notebook il consumo in se non è tanto il colore o meno ma il fatto che è retroilluminato, a parte gli oled.
Il mio Tablet ha una modalità da super risparmio che in effetti toglie il colore ma uccide anche parecchie App rendendo il Tablet quasi inutilizzabile.

Il Lupo della Luna ha detto...

Il problema dei display e-ink è la latenza e quindi la lentezza del refresh, che rende impossibile visualizzare animazioni fluide (anche semplici). Per di più diventa indispensabile la retroilluminazione, che vanifica il risparmio energetico che si ha con quella tecnologia

Insomma sarebbe uno smartphone con troppe limitazioni per giustificare il fatto che sia uno smartphone.

ijk ha detto...

Io per anni ho tentato di impoistare windows in BN, partendo da XP senza riuscirci. Qualcuno sa come si fa?

Il Lupo della Luna ha detto...

Ho una domanda stupida: per quale ragione avere il device in bianco e nero dovrebbe ridurre la "dipendenza da notifiche"?

Per impostare Windows in bianco e nero c'è da intervenire sulla calibrazione colore, ma nessuno che io sappia ha mai fatto un profilo colore per il bianco e nero.

Paolo Attivissimo ha detto...

Il Lupo,

per quale ragione avere il device in bianco e nero dovrebbe ridurre la "dipendenza da notifiche"?

Perché i colori delle icone e delle notifiche sono fatti apposta per richiamare la tua attenzione. Il pallino rosso è un richiamo forte. In grigio si smorza completamente. Il design delle icone nei telefonini è studiato appositamente per creare compulsione e dipendenza.

Il Lupo della Luna ha detto...

@paolo capito 😀

Scatola Grande ha detto...

Nei primi Windows, tipo il 95, mi ricordo che il profilo monocromatico c'era.

Il Lupo della Luna ha detto...

Era solo per i colori dell'interfaccia grafica il monocromatico ma non per gli oggetti visualizzati.

Scatola Grande ha detto...

@Il Lupo della Luna,
hai ragione!
Allora si, bisogna agire sui comandi del monitor o della scheda grafica, se possibile.

martinobri ha detto...

Perché i colori delle icone e delle notifiche sono fatti apposta per richiamare la tua attenzione. Il pallino rosso è un richiamo forte. In grigio si smorza completamente. Il design delle icone nei telefonini è studiato appositamente per creare compulsione e dipendenza.

Un giorno, Paolo, dovremo scrivere un libro su queste strategie tecnologico-commerciali mutuate dal mondodella natura (senza saperlo, probabilmente). Come il fatto che i loghi delle aziende dello stesso settore tendono ad assomigliarsi, che è in pratica il mimetismo mulleriano.
Anche questa storia delle icone belle colorate perchè vogliono essere aperte... i frutti vogliono essere colti e mangiati, perchè così i semi si spargono. Quindi segnalano la loro presenza con un bel colore vivo, per lo più primario. Stessa strategia. Per non parlare del rosso vivo che richiama il fremito primordiale dell'uccisione della selvaggina.
Eh, ce ne sarebbe da dire.