Cerca nel blog

2009/03/16

Faccia a faccia con uno sciachimista / 3

A tu per tu con chi crede alle "scie chimiche" (terza parte)


Prosegue e si conclude il resoconto dell'incontro-intervista con un sostenitore della teoria delle "scie chimiche". La prima parte e la seconda parte del resoconto sono già disponibili. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Gli eventi dell'incontro descritti sono reali e sono avvenuti il 28 febbraio 2009 a Barbengo, vicino a Lugano. Questo non è un racconto di fantasia.

Chiedo allo sciachimista (che in tutto questo resoconto, per rispetto della privacy, è identificato soltanto con il suo nom de plume, "Vibravito") come fa a sapere che c'è un nesso fra la presunta malattia denominata "morbo di Morgellons" e le scie chimiche. Lui risponde che il nesso è dato dai polimeri filamentosi che, a suo dire, piovono dal cielo.


Entomologi coinvolti nel complotto


Anticipa subito la mia risposta: i filamenti segnalati dagli sciachimisti si sono sempre rivelati essere le bave di ragnatela usate da alcune specie di ragni per farsi portare dal vento verso nuovi territori, come descritto in questo articolo e confermato dagli entomologi (o più propriamente dagli aracnologi, mi fanno notare i lettori più pignoli). Nulla di misterioso, insomma. Cerca di attribuire questa spiegazione al chimico Simone Angioni, che è stato già coinvolto in discussioni con gli sciachimisti, ma gli ricordo che Angioni, come me, ha semplicemente riferito il parere esperto degli entomologi. "A proposito", chiedo io, "gli entomologi fanno anche loro parte del grande segreto?"

Vibravito non risponde alla domanda, ma chiede di sapere chi sarebbero questi entomologi. Mi offro di tirargli fuori la lista che ho con me proprio per casi come questo (giro sempre con una raccolta di "best evidence" sull'iPod Touch). Lui teorizza che sì, magari esistono anche questi ragnetti, ma che i filamenti che dice lui sono tutt'altro. Chiede che io raduni gli entomologi la prossima volta che si manifesta il fenomeno.

Io obietto: "Ma voi raccogliete mai queste cose, o aspettate che siano sempre gli altri a fare le analisi?" È questo il problema di fondo dello sciachimismo: tante parole, tante congetture, ma fatti zero. Loro sparano la loro teoria e poi si aspettano che siano gli altri a sbattersi per sbufalarla.


La curiosa invulnerabilità di Straker


Vibravito prosegue parlando di analisi fatte da un "tizio del Veneto a cui è stato gentilmente consigliato di lasciar perdere". Gli chiedo il nome: non lo sa, mi suggerisce di chiederlo a Straker. Io mi limito a far notare che è curioso che ci siano persone, secondo lui, che appena parlano di queste cose vengono zittite, ma altre invece vengono lasciate libere di parlare: Straker stesso, per esempio. Non è strano?

Vibravito s'arrabbia e comincia a definire il nostro incontro una "pagliacciata". Gli chiedo perché. Poi si calma e si corregge e dice che tutto sommato non è una pagliacciata se porta a un faccia a faccia fra me e Straker. Gli ribadisco la mia piena disponibilità (ma come abbiamo visto in seguito, Straker rifiuta ogni incontro).


La Sindrome del Complottista Poliedrico


Io gli dico che per quanto mi riguarda l'incontro è soddisfacente e può quindi finire, ma Vibravito prosegue (e proseguirà per altri quaranta minuti; siamo solo a metà della storia). Mi chiede delle immagini subliminali pornografiche nei cartoni Disney di cui avrei parlato in una puntata de Le Iene e mi chiede come mai lì non parlo di complotto. Gli confermo che ci sono di fatto immagini nascoste o poco visibili, spesso a sfondo sessuale, nei cartoni animati di tutte le case di produzione, ma non c'è nulla di subliminale e non c'è alcun complotto: sono chicche, easter egg, lasciate dagli animatori (un esempio è descritto in Bianca e Bernie in questo articolo del Disinformatico NSFW). Ma durando un ventiquattresimo scarso di secondo, non vengono captate dallo spettatore.

Vibravito dice che invece sono captate eccome e si scandalizza non poco per quest'esposizione dei minori alla "pornografia". È interessante notare che gli esempi che gli faccio (il topless in Bianca e Bernie e la gonna alzata di Jessica Rabbit) sono per lui pornografia. Evidentemente Vibravito ha una visione piuttosto repressiva di questi argomenti, ma non sta a me approfondire quest'aspetto. Chissà se si è mai accorto delle centaurette a seno nudo di Fantasia.

Decisamente Vibravito vede complotti dappertutto, anche nei cartoni animati, a conferma del Principio del Complottista Poliedrico: la mentalità complottista non crede quasi mai a una singola teoria di complotto riguardante un singolo argomento, ma a una varietà di teorie, in una sorta di "paghi 2 prendi 3" del cospirazionismo. Spesso chi crede alle teorie sull'11 settembre crede acriticamente anche alle teorie sull'omicidio Kennedy e chi crede alle scie chimiche crede agli UFO e ai cerchi nel grano e ad Atlantide, e questa è una vulnerabilità devastante nei dibattiti pubblici. Se si fa notare al pubblico che il complottista di turno crede anche a teorie notoriamente strampalate, come la Terra cava o i nodi di Hartmann, la gente si mette a ridere e il complottista è perduto.

Ma torniamo alle immagini subliminali. Vibravito è convinto che agiscano sul subconscio. Gli chiedo delle prove, e lui risponde così: "Non servono le prove. Basta l'intuito. A volte non servono per forza le prove. Come anche per le scie chimiche, basta l'intuito. Basta l'osservazione". Una frase da incorniciare. L'intuito è quella bella cosa che per secoli ha fatto dire che la Terra era piatta e che la volta celeste era una struttura solida (donde il nome).

Gli chiedo se allora tutti coloro che studiano approfonditamente una materia invece di affidarsi sublimemente all'intuito sono cialtroni. "Non sono cialtroni" risponde Vibravito. "Sono superficiali". Loro, che fanno le analisi e hanno competenze specifiche, sono superficiali; gli sciachimisti che misurano la quota degli aerei a occhio no. Vibravito lamenta che anche gli enti regionali preposti alle analisi non fanno niente. Saranno anche loro parte del complotto.

Vibravito ha anche una giustificazione interessante per la mia obiezione sul numero incredibile di partecipanti al complotto. Piloti, manutentori, rifornitori, organizzatori, controllori di volo... tutti partecipano e poi la sera tornano a casa e respirano disinvolti la stessa aria che (secondo gli sciachimisti) hanno appena irrorato di sostanze pericolose? Tengono famiglia anche loro, osservo. Non pensano ai loro figli? Secondo Vibravito, molti di loro non sanno cosa stanno facendo, e gli altri credono di partecipare a un'attività segreta ma benefica o necessaria per la difesa del Paese.

È curioso che questo non abbia impedito ai veterani del Vietnam, giusto per fare un esempio, di parlare delle atrocità o delle irrorazioni di defolianti (fatte a bassissima quota, volando appena sopra gli alberi, niente a che vedere con le scie degli sciachimisti) che li hanno avvelenati. L'omertà, nel mondo di Vibravito, è straordinariamente ermetica.


Contrail (scia di condensazione) discontinua sopra Lugano, 16 marzo 2009.
Foto pubblicata per gentile concessione di Rodri Van Click.


A pesca di scie chimiche


Gli chiedo perché gli sciachimisti non tagliano la testa al toro e vanno in quota con un aereo da turismo a prelevare campioni di scia chimica: è facile, visto che loro dicono che le scie chimiche sono a bassa quota e quindi sono raggiungibili. Potrebbero fare anche un semplice test preliminare da soli, senza la nostra presenza, tanto per cominciare a vedere che succede: così poi quando facciamo il test insieme sono sicuri di umiliarci. I test con il telemetro li hanno fatti senza esigere il nostro controllo, no? Vibravito ribatte che mancano i soldi.

Scusa un po' scarsa, obietto. Di fronte a una cospirazione genocida, fermarsi perché mancano i soldi pare davvero puerile. Ce lo vedete von Stauffenberg che si rifiuta di far saltare in aria Hitler perché non trova i soldi per l'esplosivo? "Voi sareste depositari di questo colossale segreto, sapreste questa cosa che sta per uccidere o far comunque male... e allora? I soldi per il telemetro, però, li avete."

Vibravito dice che spetta alle istituzioni dare queste risposte. Ma le ha date, ribatto io; le hanno date i chimici, i meteorologi. "Non sono risposte; sono risposte evasive che non hanno soddisfatto le persone", dice Vibravito. Ho l'impressione che qualunque risposta, da qualunque fonte, sarà insufficiente per lui fino a quando non gli dirà esattamente quello che vuole sentirsi dire. Temo che la sua attesa sarà lunga.


Loop infinito


Gli ribadisco che allora invece di attendere le istituzioni dovrebbero armarsi loro di analisi fatte in quota. Non si può, dice Vibravito: troppo complicato, ci vorrebbe addirittura il notaio, secondo lui, altrimenti noi poi li accuseremmo di falsificazione. Ed è difficile perché bisogna farlo a sorpresa, altrimenti siccome noi debunker siamo "spioni", saboteremmo tutto.

Vibravito è infatti convinto che tutti gli sciachimisti siano sotto sorveglianza: "Io sono controllato dagli amici dei servizi... chiaramente voi sapete come muovervi". Chiarisce che il suo "io" non si riferisce personalmente a lui, ma a chi dovesse organizzare il raid acchiappa-scia. Ma cambia poco: è convinto che noi siamo tutt'uno con i servizi di spionaggio e in combutta con gli enti addetti alla gestione degli spazi aerei italiani (e anche svizzeri, presumo).

E qui arriviamo al punto. Supponiamo che si attrezzino con notaio, strumenti di analisi e cattura di un campione di scia chimica, e vadano in aereo a catturarlo. I controllori di volo fanno parte del complotto e quindi eviteranno che gli aerei chimici spruzzino dove c'è l'aeroplanino sciachimista. E quand'anche dovesse scappare una scia chimica che venisse catturata dagli strumenti, chi sarà a fare le analisi? Ci vuole qualcuno che sappia usare i macchinari. E chi li sa usare? I chimici. Quegli stessi chimici che secondo Vibravito e i suoi compagni di fede fanno parte del complotto.

Ma allora, concludo io, non potrete mai avere i risultati che sperate. Se dovete passare per i chimici e i controllori di volo, e i chimici e i controllori di volo fanno tutti parte della cospirazione, saboteranno ogni risultato. "Quindi non avete nessuna speranza," gli dico.

"Penso proprio di sì. È molto difficile" risponde sconsolato Vibravito.

"E allora cosa farete?" chiedo.

"Allora basta osservare il cielo per dire che quella non è condensa... Per il momento sensibilizziamo le persone" dice Vibravito. "Nel momento in cui questo Morgellons si comincia a diffondere..."

Vibravito è convinto che l'esplosione dell'epidemia sia imminente. Ma io gli ricordo che è dal 1995 che si parla di scie chimiche, e non è successo nulla. "Sono quattordici anni. Non avete ancora combinato niente. Che speranze avete?"

Lui risponde che vanno avanti lo stesso perché la loro coscienza dice loro di andare avanti.


Come vive uno sciachimista?


"C'è un'altra cosa che m'intriga" gli dico "Come vive la vita un sostenitore della teoria delle scie chimiche?". Vibravito tergiversa e divaga sul mineralogramma, che a suo dire rivelerebbe valori di bario e alluminio anomali in "tutti quelli che fino ad adesso l'hanno fatto".

Gli chiedo se sa che il bario è presente nella carta (come solfato; fonte; fonte) e in moltissimi altri prodotti di uso comune (è un riempitivo delle plastiche, nelle vernici e negli inchiostri, per fare qualche esempio). Lui ripete che i valori nei mineralogrammi sono fuori range, poi sbotta con tono di scherno: "Sì, la crosta terrestre è tutto bario e alluminio, ormai tutto il mondo è bario e alluminio e silicio e via dicendo! Sì, sì..."

"Si chiama geologia. È una scienza. Provala." rispondo.

Torno alla domanda iniziale. "La consapevolezza di questa macchinazione ti spinge, per esempio a dire, non so, 'Non voglio crescere i miei figli in questo mondo, per cui...' – non so – 'non faccio figli, non mi sposo'?". Mi pare una domanda legittima, visto il contesto. Se ci crede veramente, a tutta questa cospirazione, dovrà pur regolare la propria vita di conseguenza. Sapere se lo fa è un buon indicatore della serietà delle sue convinzioni.

Vibravito m'interrompe seccato. "Quello che voglio fare io personalmente sono cavoli miei, se permetti... Perché se poi andiamo sul personale, voglio dire, io... sulle vite personali... cioè, voglio dire, a te che t'importa di quello che faccio io? Cioè tu sei venuto qui per sapere uno sciachimista come vive! Cioè, intervista allo sciachimista? Io vivo come tutti gli altri, tranquillamente. Con la coscienza a posto, qualsiasi cosa succede, io sto tranquillo".

Invoca Straker ripetendo che io devo andare a trovarlo a Sanremo. Lo dice come se fosse una sfida, ma gli ricordo che io sono tuttora disponibile: è Straker che non vuole incontri.

Si lamenta dei blogger che copiano e archiviano gli articoli di Straker e i suoi, ma gli ricordo che anche Archive.org lo fa, e che se non teniamo copia di quello che scrivono, loro quando vengono colti in flagrante delicto cancellano gli articoli, "e le prove spariscono. Non ti sembra strano che Straker cancelli le cose?" No, a lui sta bene.


La laurea di Straker? L'abbiamo falsificata noi del NWO


Gli chiedo della famosa laurea falsificata di Straker: "Quello della laurea è tutto un discorso... sappiamo bene che si può entrare nei server" dice Vibravito. "Lui ha detto che quel sito lì non lo seguiva perché aveva il blog e il sito Fast Service Informatica non lo seguiva. Lì ne hanno fatto... ne hanno fatte di cotte e di crude, in quel sito lì, si saranno infiltrati, insomma, gli attacchi si riescono a fare, le infiltrazioni ai siti."

In altre parole, Vibravito giustifica la laurea vantata da Straker (qui copia su Archive.org) ma poi rimossa alla chetichella dicendo che qualcuno gliel'ha piazzata sul sito a tradimento.

"Ma scusa, lui non è un esperto d'informatica, e si è fatto infiltrare?" gli chiedo sarcastico. Vibravito difende Straker dicendo che ha tanto da fare.

Ma se c'è stata un'infiltrazione nel suo sito, perché non cancellare tutto invece di limitarsi a ficcarci una laurea fasulla? Perché così è più subdolo, spiega Vibravito. "È stata studiata bene, anzi, complimenti ai tuoi... a quelli del tuo staff che si sono infiltrati..."

"Tu mi stai formalmente accusando di intrusione informatica?" scandisco io.

Vibravito si è forse reso conto che sta dicendo cose che lo possono compromettere legalmente, ed è consapevole che c'è una registrazione consensuale in corso (guarda nervosamente la sua fotocamera che dovrebbe registrare l'audio per lui, ma gli riserverà una fallimentare sorpresa), per cui ridimensiona subito l'accusa attribuendo l'intrusione a dei miei "aficionados" e dicendo che è una sua "opinione".

Discutiamo della sua partecipazione alla conferenza di Novi Ligure: lui è offeso perché ho scritto che è stato maleducato a interrompere ripetutamente il relatore, ma è offeso anche perché ho scritto che è stato mite come un agnellino (in conferenza, e in altri contesti faccia a faccia, si è ben guardato dal fare le accuse pesantissime che ha fatto nei commenti online). Ha l'offesa facile, ma offende gli altri con altrettanta facilità.


Orwell incontra Stanlio e Ollio


Vibravito dice di aver appurato che Clouds of the World (uno dei tanti libri che mostra foto di scie persistenti prima del 1995, quando gli sciachimisti dicono che non ce n'erano) è un falso. "Secondo te" gli chiedo "noi avremmo falsificato tutte le copie di Clouds of the World al mondo, tranne quella che è rimasta casualmente in mano a voi. Cioè, non siamo un po' pasticcioni?"

Secondo Vibravito, avremmo sostituito il capitolo intero e corretto anche la pagina dell'indice. Dice: "Esisteva il capitolo 'Condensation Trails', però l'hanno modificato con quelle immagini delle scie persistenti. Hanno poi sostituito le pagine. Io ho fatto vedere che nella mia copia sono state strappate delle pagine che erano state incollate nella posizione sbagliata".

Siamo in piena Sindrome del Cospiratore Pasticcione. Saremmo così abili da rifare tutte le copie del libro in circolazione, ma così deficienti da incollare le pagine nella posizione sbagliata.

Curiosamente, dopo avermi descritto come un abilissimo malfattore che comanda nugoli di rilegatori ninja, tenta di ridimensionarmi: "Hai qualche titolo tu? Tu sei come me! Siamo uguali, sei un ex DJ! Non è che hai tante più competenze di me."

Io sorrido: l'ho già sentita tante volte questa storiella. "Certo che siete buffi con questa storia dell'ex DJ. Cioè, secondo te uno che recapitava i giornali da bambino rimane un giornalaio per tutta la vita? Non può studiare di più? Non può diventare esperto in nulla?"


Il telemetro che va a infrarossi


Il discorso passa alle quote degli aerei, e io chiedo come mai Straker non pubblica più video di riprese fatte con l'ormai mitico telemetro laser. Vibravito risponde così: "Perché io l'ho visto il telemetro, ed è vero quello che ha scritto, è verissimo. È arrivato con un floppy disk... con un software fasullo."

Chiedo chiarimenti. "Il software di interfacciamento del telemetro è arrivato difettoso, e quindi non è utilizzabile. Può solo fare le riprese e vederle direttamente lui senza poterle documentare" risponde Vibravito.

Questa è una spiegazione molto comoda ma senza senso, dato che il telemetro è in sostanza un binocolo al quale è accoppiato un misuratore laser di distanze: all'interno del binocolo c'è un display che visualizza la distanza misurata (come si vede nell'immagine qui accanto, che si riferisce a un modello molto simile ma non identico a quello di Straker). Se l'oggetto funziona quando Straker ci guarda dentro, come sostiene Vibravito, allora funziona anche se al posto dell'occhio di Straker si mette una videocamera. Glielo dico, e lui balbetta e non sa più che pesci pigliare.

Cambia discorso e spiega che i telemetri sono due, e che uno l'abbiamo sabotato noi. "I tuoi amici americani dei servizi hanno chiamato quelli della Newcom [la marca produttrice del telemetro] e hanno detto 'Quei telemetri...'".

Manifesto il mio divertito stupore alla mia onnipotenza e lo invito a proseguire.

"L'altro telemetro" dice Vibravito "è quello a doppio oculare, che misura se non sbaglio fino a 2500 metri, però quello, per poter fare una prova documentata, bisognerebbe mettere, senza essere sicuri dell'esito, una telecamera a infrarossi, attaccata con qualche barbatrucco."

"Perché la telecamera a infrarossi?"

"Per la ripresa della... indiretta... della misurazione della quota."

"No, scusa, il telemetro non ti dà sul display... non viene fuori? Non puoi mettere la telecamera che guarda attraverso l'obiettivo?" Questo è appunto il metodo usato per l'immagine mostrata sopra, che è tratta da questo video.

Balbetta di nuovo, come se si rendesse conto di aver detto una sciocchezza dalla quale non riesce a uscire. Come prima, quando è in difficoltà invoca Straker: "Io questo dop... tete... telemetro a doppio oculare non l'ho visto, devi andare da Straker e fartelo dire da lui."

"Guarda che io li conosco i telemetri", gli ricordo, "sono dei binocoli con l'indicazione e con la misurazione. Si usano anche per andare a caccia."

"Però ci vuole una telecamera a infrarossi per fare questa cosa."

"Ma chi te l'ha detta questa cosa?" gli chiedo divertito. Elude la domanda.

Insisto. "Chi ti ha detto questa cosa che ci vuole la telecamera a infrarossi?" Vibravito esita, elude di nuovo invocando Straker e invitandomi ad andare da lui. Ma io insisto e rifaccio la domanda. Mai mollare un intervistato in difficoltà: è il momento in cui viene fuori la vera natura della persona.

Vibravito ripete che ha visto solo il telemetro con il software difettoso e che "l'altro telemetro è in mano a un altro... attivista." Gli chiedo quale dei due ha visto: il modello 2500 o il modello 4000 (quello che Straker aveva dichiarato inizialmente di aver acquistato tramite colletta dei suoi seguaci). Vibravito s'inalbera. "Il 4000 l'avete fatto sparire dalla circolazione!"

"L'abbiamo fatto sparire dalla circolazione?" ripeto incredulo io. "Quindi siamo bravi anche in questo, grazie, apprezzo... questo lo considero un attestato di stima. Siamo talentuosissimi."

"Siete inarrivabili" risponde lui. E io torno a chiedergli perché ci vuole la telecamera a infrarossi. Lui non sa come rispondere, non vuole dire chi gli ha detto la scusa della telecamera a infrarossi (e ho la sensazione che si sia reso conto solo ora che è una scusa) e si rifugia rinviando tutto a Straker.


Gli inarrivabili


E che dire del software difettoso? È impossibile farsene mandare una nuova copia, dice Vibravito, perché la Newcon "sta in America" (email, questa sconosciuta) e ci vogliono gli avvocati. E c'è di più: "Quelli della Newcon ormai hanno fatto sparire... il telemetro da 4000 metri [è il modello 4000, che ha appunto questa portata], anche se volesse ricomprarlo, non è più in listino, non è più... hanno smesso di venderlo. Chissà perché."

"Quindi abbiamo fatto anche smettere di vendere i telemetri" deduco io. Non riesco a farmi ubbidire dal mio gatto, eppure per Vibravito sarei in grado di far togliere dalla circolazione un'intera gamma di telemetri laser. In tutto il mondo. SPECTRE, mangia la mia polvere. Sembra quasi che gli sciachimisti mi vedano come l'incarnazione dell'Imperatore di Star Wars (grazie a Paolo B. per il magnifico fotomontaggio qui accanto). Lui usa i midichlorian, io i pelucchi morgellonosi: entrambi sono nanocosi sottocutanei, sarà un caso? George Lucas voleva mandarci un messaggio tra le righe?

In realtà, come mi ha segnalato un amico e lettore, Stefano (che ringrazio), dopo la prima stesura di quest'articolo, il telemetro modello 4000 è ancora perfettamente disponibile e non è affatto sparito: è in vendita per esempio presso Newcon-optik.com, Binocularsdirect.com, Shopping.com e Dealtime.com.

Propongo di chiudere l'incontro. Vibravito insiste per il faccia a faccia fra me e Straker; ripeto – ancora una volta – che sono disponibile.

Ma mentre sembra che stia per terminare l'incontro, si apre una parentesi che merita di essere trascritta per intero.


Vibravito: "Basta con questo metodo scientifico"


"Giusto per ricapitolare" gli dico "tu dici [che] io ho un conto numerato su una banca di Lugano sul quale ricevo dei soldi?"

"Probabilmente sì."

"'Probabilmente'?"

"Cioè, se lo fai gratis, saresti stupido [ridacchia], eh scusa, saresti stupido."

"Ne hai delle prove?"

"Non ho prove, non ho prove, è una mia opinione. Tu hai chiesto la mia opinione, io ti sto dicendo la mia opinione. Questo discorso delle prove, non lo tirare sempre in ballo. Non è necessario per ogni affermazione dire 'hai le prove, hai le prove'. Ci si confronta, si sta dialogando, sono... ed è un confronto di opinioni."

Vibravito ribadisce il suo concetto molto personale di "opinione", che secondo lui lo legittima ad accusare impunemente chiunque di qualsiasi sconcezza (accusare per esempio me di essere un giornalista corrotto e venduto). Le prove non servono. Come ai tempi della caccia alle streghe. Qualcuno nei commenti ha parlato di nuovo medievalismo nel pensiero a proposito del risorgere dei cospirazionismi: non ha tutti i torti.

Ma la comprensione della realtà non si basa sulle opinioni. Si basa sui fatti. Il confronto di opinioni è un approccio che può andar bene forse per le chiacchiere calcistiche al bar, ma non per un'ipotesi di sistematico genocidio come la teoria delle scie chimiche, che ha implicazioni gravissime. Qui gli ipse dixit non servono. È dai tempi di Galileo che s'è capito che la realtà se ne frega delle opinioni, e che per conoscerla ci vuole un altro metodo.

"Forse non hai ben presente il metodo scientifico" inizio a dire, ma Vibravito m'interrompe seccato.

"Ah be', tu con 'sto metodo scientifico, che due palle! [ridacchia] Basta con questo metodo scientifico!"

"Sai" gli ricordo io "il metodo scientifico è quello che permette alla tua automobile di funzionare. È quello che ti permette di fare il mineralogramma. Cioè: o lo accetti, o non lo accetti."

"Io lo accetto, però, questo razionalismo alla massima potenza, insomma, quando basta soltanto l'osservazione del cielo, è inutile secondo me."

"Guarda che anche gli antichi facevano l'osservazione del cielo e hanno preso un sacco di cantonate. È per quello che abbiamo inventato la scienza: perché abbiamo capito che le stelle fisse..."

Vibravito è parecchio seccato e interrompe ripetutamente. "Bei discorsi, i soliti discorsì, sì..."

"...non sono buchi nella volta celeste, per esempio."

"Va bene, va bene, tutti bei discorsi che con le scie chimiche, con quello che osservo in cielo, non c'entrano nulla."

"No, servono per farti capire..."

"Per farmi capire che nonostante la scienza sì, la scienza no..."

"Mi stai interrompendo ancora." gli ricordo io. Vibravito sembra rendersi conto che il suo comportamento non fa che confermare quello che è stato detto di lui e che lui ha preso come un'offesa: la sua abitudine a interrompere gli altri è maleducazione. Mi lascia proseguire.

"Servono" gli dico "per farti capire che l'osservazione da sola non basta; è per questo che abbiamo gli strumenti che servono a misurare, che non si misura a occhio la quota degli aeroplani, non si guarda una scia per determinare se è strana o non è strana, e ci si documenta in proposito. E si chiede consulto agli esperti. Questo è il metodo scientifico. Questo è quello che facciamo noi. Se tu non lo vuoi accettare, ritieni che ci sia questa colossale cospirazione, ne prendo atto, non c'è problema."

"Io dico che c'è malafede nel modo di operare" ribatte Vibravito. "C'è malafede, ci sono contraddizioni, ci sono... c'è una scorrettezza di fondo in come scrivi."

"Io sono in malafede?" gli chiedo.

"Probabilmente sì, a meno che non sei condizionato anche tu" risponde lui.

"Condizionato in che senso?"

"Nel senso che credi in quello che scrivi, stupidamente. Perché le contraddizioni in cui scrivi [sic] sono... insomma, sono troppo evidenti."

"Quindi, allora...?"

"Io penso... allora, io penso che sei in malafede, però, siccome sono una persona scrupolosa, metto anche una piccola percentuale che potresti essere effettivamente convinto di quello che scrivi in maniera errata. Perché magari condizionato negativamente anche tu dal CICAP. Anche perché credi... sei uno che... sei un razionalista... un estremista razionalista, che ne so."

Sentire che una persona che misura la quota degli aerei a occhio si ritiene "scrupolosa" è decisamente surreale, e non è chiaro quale altro metodo vorrebbe usare Vibravito al posto di quello scientifico, visto che le sue presunte prove si basano su un telemetro (che funziona in base a principi scientifici), sulla chimica (che funziona in base a principi scientifici) e sui mineralogrammi (che funzionano in base a principi scientifici).


Come distruggere un movimento? Pilotandolo dall'alto


Vibravito mi ha già regalato una messe abbondante di citazioni citabili, per cui cambio argomento con una considerazione finale che lo prende in contropiede. Faccio riferimento alla grande confusione, rabbia e incertezza causate da Straker con la sua pubblicazione dei video telemetrici falsificati, a suo dire, per snidare presunte talpe nel movimento sciachimista. "Non pensi che persone, come dire, confusionarie e casiniste come Straker possano in realtà far parte di noi? Non ti è mai venuto questo dubbio?"

"Confusionar...." Vibravito si ferma: si è reso conto delle implicazioni di quello che ho detto. "Fa parte di 'noi', chi? Voi del CICAP? Non ho capito."

"Di noi."

"Noi in generale?"

"Di noi."

Vibravito è perplesso e nervoso. "Straker penso che è umano, quindi Straker è un essere umano, fa parte..." Ridacchia ma non finisce la frase.

"Supponi che... Supponiamo, eh? È un gioco" gli chiarisco. "Supponi che ci siano queste scie. Supponi che qualcuno se ne accorga e, come dici tu, eliminarlo fisicamente costa. È scomodo. Fa domande, eccetera. E allora cosa fai? Introduci, fra quelli che sostengono questa tesi, una persona che si mette in prima fila e dice questa cosa. Stranamente a questa persona non succede niente. Vive tranquilla; nessuno disturba; non arrivano i Men in Black a disturbare, nessuno gli dice 'Shhhh!'. Mentre ai meteorologi che dicono queste cose dicono 'Vola basso!', a lui stranamente non dicono niente. Non ti è mai venuto il dubbio?"

"Mi è venuto il dubbio non per Straker. Mi è venuto il dubbio per altre persone."

"Hmmm... Perché per Straker no?"

"Straker lo massacrate troppo. Si vede che ce l'avete proprio con lui. Invece, per esempio, Sciechimiche.org, che fa il vostro gioco, secondo me, e Sciechimiche.org fa il vostro gioco, secondo me, non lo attaccate più di tanto. Non so se hai capito quello che voglio intendere. Sciechimiche.org fa il vostro gioco. Invece Straker è uno che si è un po'...". Lascia a metà la frase.

"Non pensi che faccia parte del gioco?" gli chiedo. "Cioè, se tu crei un person...". Mi interrompe: lo fermo. "Aspetta, aspetta, fammi finire. Tu crei un personaggio... cioè, mettiamo, noi creiamo un personaggio come Straker. Lo mettiamo lì, e poi è chiaro che è come il gioco del poliziotto buono e del poliziotto cattivo. Lui dice le sue cose, e noi rispondiamo. In questo modo, lui acquisisce credibilità e autorevolezza all'interno del sistema. Fra gli sciachimisti, Straker è considerato una fonte indubbiamente affidabile. Ti è mai venuto il dubbio che questo sarebbe il metodo migliore per farvi fare una figura ridicola?"

"Straker... secondo me quelli che sono più ridicoli non è Straker, sono quelli di Sciechimiche.org, con l'orgonite."

"Oh, lasciamo stare l'orgonite."

"Ecco, invece Straker s'è sempre dissociato dall'orgonite, perché magari c'è gente che è convinta che funzioni, lo può fare tranquillamente."

"Infatti, è proprio questo il concetto. Secondo te chi gli ha suggerito di restare lontano dall'orgonite, per rimanere vagamente plausibile?"

"Questo non lo capisco... secondo me, in quelli di Sciechimiche.org c'è qualcuno – infiltrato – che sponsorizza l'orgonite, per rendere tutto il movimento degli sciachimisti inaffidabile. Perché dice 'Questi qua sono come la Sacra Setta degli Orgoni', che fa molto ridere in effetti. La Sacra Setta degli Orgoni che cerca di salvare il mondo con questi chembuster."

"Infatti. È proprio questo che Straker non è. Non... non ti sembra..."

"E invece Straker si è dissociato da questa posizione."

"Esatto."

"Ecco perché a voi Straker fa tanto... dà tanto fastidio. Perché è l'unico che alza le chiappe davanti al monitor del computer e se ne va in giro a fare le conferenze. Quelli di Sciechimiche.org hanno fatto una petizione [incomprensibile], conferenze manco una. Non fanno niente di vero attivismo, non fanno nulla. L'unico che fa vero attivismo è Straker, ecco perché a voi Straker vi dà tanto fastidio."

"Fastidio non è la parola che userei" dico io divertito. "Va be', comunque mi fa piacere che... la cosa funzioni."


Deluso dalla tecnologia, stordito dalla barista del Nuovo Ordine Mondiale


Dopo alcune parole conclusive di Vibravito, l'incontro si chiude. Sono le 18.20. Vibravito guarda la sua fotocamera, quella che avrebbe dovuto registrare per lui la conversazione, e fa una smorfia di delusione. "Mi sa che qualcosa s'è... perso". Dalla sua espressione, direi che s'è perso ben più di "qualcosa". Gli offro di duplicargli al volo la mia registrazione, se ha una penna USB.

In chiusura, gli segnalo che è mio dovere ricordargli che la diffamazione è un reato perseguibile. Lui si assume la responsabilità legale delle accuse che mi ha rivolto. "Se ho fatto una fesseria, pagherò le conseguenze," aggiunge.

La registrazione finisce alle 18:25.

Entriamo all'Osteria degli Amici per duplicare la registrazione e pagare il conto. Uso il mio laptop per copiare al volo per Vibravito la registrazione dell'incontro dal mio dittafono (che è digitale e quindi fornisce l'audio direttamente in forma di file) alla sua penna USB.

Al momento di pagare il conto, faccio per offrire io, visto che Vibravito ha fatto tanta strada per venire nella tana del lupo, ma lui non ne vuol sapere. Così guardo la barista, dico a Vibravito che lei fa parte del Nuovo Ordine Mondiale e che quindi prende ordini soltanto da me, e poi mi rivolgo alla barista e le ordino di non accettare gli euro di Vibravito.

La barista, che ha sentito quello che ho detto a Vibravito, annuisce e ubbidisce al mio ordine, rifiutando i soldi di Vibravito, che guarda incredulo e stordito la scena.

Usciamo, e io cerco di restituire a Vibravito i suoi cinque euro, ma lui non ne vuole sapere. È molto seccato e dice che non vuole che si possa dire in giro che Attivissimo gli ha pagato da bere. Sale in macchina e se ne va.

E con questo finisce il mio racconto.

475 commenti:

1 – 200 di 475   Nuovi›   Più recenti»
Fozzillo ha detto...

EVVIVA!
ora leggo.

Giornalettismo ha detto...

La barista non esiste, era solo un ologramma.

[just]

Fozzillo ha detto...

E la sagRa (della boiata) continua...

Aspetterò per le prossime parti, prometto che non parteciperò a proteste da carcerati per almeno due settimane :-)

BigRedCat ha detto...

Nooo.. io volevo arrivare alla barista!!

Ma non puoi registrare la saga e pubblicarla in un confanetto CD così me lo compero? Pago in focaccia calda ligure!

Giornalettismo ha detto...

"Siamo a metà", il che significa che sarà un cofanetto da 6 puntate.

E questo era solo vibravito, pensate l'incontro Attivissimo-Straker... ci facciamo 6 stagioni come Lost :)

[just]

usa-free ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
usa-free ha detto...

Paolo, nel paragrafo del Complottista Poliedrico hai dimenticato di inserire il link al blog NSFW quando hai scritto:

"(un esempio è descritto in Bianca e Bernie in questo articolo del Disinformatico NSFW)."

usa-free ha detto...

Bellissimo quando Vibravito dà dei superficiali ai ricercatori veri quando invece lo strumento principe d'indagine sciachimista è "basta guardare"

ROTFL :D

psionic ha detto...

Molto interessante.

Comunque e' una saga peggio de "La torre nera".

Pero' lui alla fine e' riuscito a finirla. Spero valga lo stesso con te! :-)

Poi, come avevo gia' detto, data la corposita' del materiale, quasi quasi dovresti aprire un nuovo blog. Magari un blog che raccolga questa e altre future interviste ai complottisti (non solo agli sciachimisti)

vale56 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
vale56 ha detto...

Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista - Barista

Antonio ha detto...

Spero che tutto questo sia in realtà un esercizio letterario di Paolo. Se davvero esistono persone con questa concezione della realtà vuol dire che una malattia che sta per scoppiare c'è ma non è il morgellons ma la schizzofrenia!

Rado il Figo ha detto...

A questo punto mi chiedo perché VV ha lasciato fuori i notai dal complottone (tanto, una categoria, una in meno): ciò avrebbe fatto di me il dipendente di un complice degli avvelenatori del mondo.

Sciamano ha detto...

Secondo me 'sto Vibravito è un'invenzione di Paolo per mettere in cattiva luce i cospirazionisti!
E' tutto un magna magna!! :D

Smart Null ha detto...

Olè! mi tuffo nella lettura! ...in attesa della barista... ;)

Skeptic ha detto...

VIBRAVITOOOOOO!!!!!
Se ci sei batti un colpo!

SirEdward ha detto...

VibraVito mi sta lasciando assolutamente senza parole.

la realtà supera la fantasia...

Sciachimisti, sveglia! Siete fuori dal mondo!

Non so... magari è proprio questo che ha fatto scappare VV dal web, magari si è riascoltato registrato e, guardandosi da un altro punto di vista, si è accorto di dove fosse finito.

Speriamo che il risultato di questo incontro sia positivo per lui. Ne avrebbe bisogno.

vale56 ha detto...

@Sciamano: Magari fosse così, ma vibra vibra bau bau luka78, arturo e altri 4 gatti ossessionati dalle loro ipocondria esistono sul serio

Tralfa ha detto...

Salve a tutti... Una frase del ragazzo sciachimista mi sembra emblematica:

"Non servono le prove. Basta l'intuito. A volte non servono per forza le prove. Come anche per le scie chimiche, basta l'intuito. Basta l'osservazione"

E' una frase ricorrente tra i complottisti e mi porta a riflettere su questo: Ho l'impressione che stiamo vivendo in un "medioevo tecnologico". Mi spiego meglio... Le credenze medioevali avevano a che fare con la magia e i culti religiosi, essendo la divinità custode dei segreti della natura. Oggi la scienza con i propri strumenti tecnologici svela la realtà offrendo un METODO d'indagine all'uomo... ma l'uomo (e il complottista ne è l'emblema) ignorando tale metodo rimane ancorato alla credenza, che non è più di natura mistica, ma scientifica. Detta così il complottismo sembrerebbe un fenomeno innocuo di costume con valenze sociali e antropologiche... ma il problema è che qualcuno ci lucra e su cosa lucra... sull'incapacità dell'uomo di descrivere fenomeni esterni che il solo sguardo non può decifrare, alimentando paure che, solo attraverso una verifica scientifica, possono essere dissolte. Insomma la faccenda è interessante ma profondamente triste...
Ringrazio Paolo per la professionalità che efficacemente dedica a questi argomenti...
Saluti

Tralfa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Skure ha detto...

noooooooooooo la quarta puntata noooooooooooo

Straker NON si presenterà mai,
rifuggerà OGNI incontro con Paolo,
solo per il fatto che le uniche argomentazioni che ha provengono dalla frase "'u scie chimmiche sunn reall e NUN negabbili"

...per poi cadere ulteriormente in basso accusando "non si può parlare con queste persone perchè ci offendono"

meglio di Zelig comunque.

Pape ha detto...

Azz, Paolo, ma ti sei fatto contagiare anche tu dalla mania dell'episodic content? :-P

Pape

Alfred Borden ha detto...

Paolo, questa storia del Morgellons mi ha fatto venire in mente una cosa che ho letto nel libro "Il mondo infestato dai demoni".
Sagan racconta del caso di un certo Richard Price che sosteneva che all'età di otto anni gli alieni gli avevano impiantato nel pene un qualche tipo di dispositivo. Dopo parecchi anni gli venne effettivamente estratto qualcosa, ma dalle analisi effettuate dal MIT e in ospedale risultò che si trattava di una massa di collagene generato dal corpo stesso in siti di infiammazione, più fibre di cotone delle mutandine di Price.

Sarebbe interessante capire se si tratta della stessa "patologia" con i medesimi sintomi.

sabbamau ha detto...

secondo me ce n'è abbastanza per farci un libro, dove la barista del NWO, dopo tanti rinvii, avrà infine un intero capitolo per sè, ne prenoto fin d'ora 40 copie ... acquisto obbligatorio per i soci del mio circolo, così magari la piantano di rompere che su certe cose "non si può mai sapere fino in fondo..."

@Tralfa, l'analogia con la mentalità "magica" mi sembra molto pertinente( del resto basta leggersi i resoconti del CICAP sui complotti o sui fatti "magici" per vedere le analogie), salvo che qui ci si deve aggiungere una buona dose di paranoia.

usa-free ha detto...

Ieri sera ho visto uno strano oggetto nel cielo, ma purtroppo non avevo con me un Vibravito per osservarlo meglio :D

Come diceva MrJones?

Tu punti verso di me e io ti punto il mio Vibravito! ^O^

mattia ha detto...

barista!
barista!
barista!

SimoneGallina™ ha detto...

http://www.blinkx.com/video/germany-becomes-one-of-the-first-countries-to-admit-chemtrails-ops/LqoxSfwk8GRBPBQZrDaNQQ

l'ho trovato online e vorrei sapere l'attendibilità

theDRaKKaR ha detto...

S-P-E-T-T-A-C-O-L-O

sabbamau ha detto...

@ Simone Gallina ma non è lo stesso metorologo che parlava di Chaff (si scrive così?), già citato da Vibravito e già smontato nella prima puntata?

RB211 ha detto...

Osservazione:
I moderni motori turbofan a doppio flusso producono più scia rispetto ai vecchi motori a flusso singolo perché i gas caldi e freddi sono miscelati tra loro con prevalenza del flusso freddo e quindi favoriscono la massiccia condensazione dell'aria anche in condizioni sfavorevoli con i vecchi motori.
Quindi, se ciò è vero, mi sembra sufficiente per affermare che il periodo di inizio delle scie chimiche corrisponde più o meno alla maggiore diffusione di aerei dotati di motori di questo tipo.
Questo argomento mi sembra sufficiente per azzerare uno dei loro principi "... dal 1995 hanno iniziato i fenomeni...".

Inoltre, le scie lasciate dagli aerei durante la II guerra mondiale erano prodotti da gas relativamente freddi (scarico dei motori a pistoni) e addirittura dalle estremità delle eliche.

Rodri ha detto...

Paolo hai sbagliato a fare l'appuntamento a Figino, avresti dovuto portarlo in diretta a Rete 3 per un'edizione speciale del Disinformatico! :-D

pAoLo ha detto...

Invidio la tua calma...

G'Kar ha detto...

A proposito segnalo che bisogna aggiungere Vittorio Zucconi nella lista dei prezzolati al soldo del NWO.
Sabato su Radio Capital, a una domanda di un ascoltatore su presunte irrorazioni da parte di aerei al soldo delle multinazionali, Zucconi rispondeva senza riuscire a trattenere una sonora risata. Il tutto si può ascoltare in podcast o streaming da qui.

E' la trasmissione del 14/03/2009 delle 18.50. La domanda a Zucconi e a 1 minuto e 36 secondi dall'inizio.

Allora i giornalista che ragionano esistono!

Gik ha detto...

Incredibile quanto siano grandi le fette di salame che hanno davanti agli occhi...io non capisco proprio come fa un uomo a dar peso a certe cose che sono OGGETTIVAMENTE dei controsensi...gli abissi della mente umana!! Continua così Paolo!!

markogts ha detto...

@ Paolo: (giro sempre con una raccolta di "best evidence" sull'iPod Touch)

E io che pensavo di essere figo con il mio coltellino svizzero (svizzero? gomblotto!!!)

Grazie Paolo per lo smaronamento!

@ Simonegallina: vecchia storia già sbufalata, si tratta di radar meteo che hanno visto emissioni di chaff. Successe già anni fa, trovi info qui sul primo episodio, su quello più recente non so se qualcuno abbia fatto indagini.

@RB211: il fenomeno di cui parli influisce certamente a favore di un maggior numero di scie, questa foto ormai famosa lo dimostra.

Ma non è l'unico motivo per tante scie. C'è anche la deregulation che ha aperto i cieli a tante compagnie più o meno low cost - tutti noi voliamo molto più spesso di vent'anni fa.

E poi c'è il problema degli RVSM - più aerei nelle "fette" di cielo fecondi per le scie.

@ G'kar: non mi toccare Zucconi! :-) E' uno dei pochi che dimostrano come il giornalismo possa essere anche fatto con stile e competenza.

Jimmy ha detto...

Paolo, eccheccacchio, non puoi finire ogni puntata con "la prossima volta vi parlo della barista". non vale. cosi' e' troppo semplice. cioe', poi ovvio che uno si logga ogni giorno per vedere cos'e' successo con 'sta benedetta barista!
lol :P

Giggi ha detto...

aspetta, aspetta: mi vuoi dire Paolo che anche la questione delle immagini subliminari e' una bufala ? o ti riferisci solo a quelle di cui avete parlato, quelle messe nei cartoni animati ? l'argomento mi interessa.

Andreas.B.Grogan ha detto...

Paolo,

Non commento l'esilarante reportage in quanto gli altri han gia'detto tutto...

ma tutta sta' attesa mi procura una sofferenza tale e quale a quella che potrei evere se fossi chiuso in una cella al di fuori della quale, dal sedile posteriore di una Chevrolet Camaro SS del 1968, Betty Page vestita con un completo intimo di cioccolato mi facesse l'occhiolino mentre in ogni mano tiene una bottiglia di birra formato gigante....

Rende l'idea?

Quindi....


CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! CLANG! ecc...ecc...

Paolo Attivissimo ha detto...

usa-free,

grazie, ho aggiunto il link.



Psionic,

quasi quasi dovresti aprire un nuovo blog. Magari un blog che raccolga questa e altre future interviste ai complottisti (non solo agli sciachimisti)

C'è già il mio blog apposito sulle scie chimiche.

Dubito che altri complottisti vorranno farsi intervistare da me, dopo l'effetto cerebrolavante che mi attribuiscono con Vibravito.

Giulio Pepe ha detto...

fremo per la barista che va solo a infrarossi e il telemetro al soldo del Nuovo Ordine Mondiale

Paolo Attivissimo ha detto...

Sciamano,

Secondo me 'sto Vibravito è un'invenzione di Paolo per mettere in cattiva luce i cospirazionisti!

Vorrei tanto che lo fosse. Ma ho la registrazione che mi impedisce di pensare che sia come dici...


SirEdward,

guardandosi da un altro punto di vista, si è accorto di dove fosse finito

Io spero proprio sia andata così. Non c'è nessun desiderio, da parte mia, di umiliarlo. Espongo solo le sue parole, e credo che questo sia utile ai tanti che non sanno da dove deriva, e di che cosa si nutre, il cospirazionismo delle scie chimiche.

Paolo Attivissimo ha detto...

Pape,

ma ti sei fatto contagiare anche tu dalla mania dell'episodic content? :-P

No, è che se non scrivo un pezzetto della vicenda ogni tanto, non riuscirò mai a finirlo.

Se avessi fatto un post unico, a quest'ora non ci sarebbe ancora niente di pubblicato. Ho ancora 24 minuti di registrazione da resocontare. Fin qui sono circa 60.

Guga ha detto...

A quanto pare, dopo che tutti ci siamo fatti un'idea ben precisa dei processi mentali complottisti, stiamo ormai tutti bellamente ignorando ciò che dice l'intervistato in attesa di sapere della barista.

Ma lei lo sa di essere così famosa ora?

Paolo Attivissimo ha detto...

Alfred,

grazie della segnalazione, ho letto il libro ma non ricordavo il particolare.



Giggi,

mi vuoi dire Paolo che anche la questione delle immagini subliminari e' una bufala ?

brevemente perché siamo fuori tema: non ci sono conferme oggettive della loro efficacia e i test sembrano indicare che siano inefficaci. Ci sono solo molti aneddoti gustosi.

theDRaKKaR ha detto...

Ma lei lo sa di essere così famosa ora?

ma sopratutto è bona?

(maiale ^_^)

Thomas Morton ha detto...

La barista è un MacGuffin, vero?

http://it.wikipedia.org/wiki/MacGuffin

Paolo Attivissimo ha detto...

Thomas,

La barista è un MacGuffin, vero?

Non proprio. Il MacGuffin regge la trama ed è l'oggetto che i protagonisti inseguono. Qui mi sembra che siano i lettori a inseguire la barista :-)

E la trama, qui, la reggono le scie chimiche, finalmente relegate al loro giusto ruolo.

Alessandra ha detto...

Ciao Paolo.. ma secondo te potrebbe essere schizofrenia paranoide?

Paolo Attivissimo ha detto...

secondo te potrebbe essere schizofrenia paranoide?

Alessandra, non sono abbastanza competente in psicologia per usare con precisione i suoi termini tecnici. Lascio queste cose agli esperti e mi limito a esporre gli eventi.

Claudio Casonato ha detto...

Conosco Vibravito dalla conferenza di Simone a Novi: confermo! E' proprio così.
Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista! Barista!

Stemby ha detto...

@Paolo:
Solo un piccolo appunto: gli entomologi studiano gli insetti, o al limite gli esapodi.

Se si tratta di una ragnatela, l'esperto da contattare è un aracnologo.

Lo so, sono pignolo :-)

A parte questo, che dire: la follia umana può tirare proprio brutti scherzi...

Gwilbor ha detto...

Mi offro di tirargli fuori la lista che ho con me proprio per casi come questo (giro sempre con una raccolta di "best evidence" sull'iPod Touch)

LOL fenomenale, mi hai ricordato la gag di "Io e Annie" con McLuhan: http://www.youtube.com/watch?v=VvObzCj_SQI#t=2m50s"

Alla fine la tecnologia ha avverato il sogno di Woody Allen!

Januarium ha detto...

Dai Paolo.... tira fuori questa Barista, sarà la ciliegina sulla torta!

Ma qual'è il tuo blog sulle scie chimiche? Ormai faccio fatica a seguirli tutti!^^

Paolo Attivissimo ha detto...

Il blog che sto lentamente assemblando è questo:

http://sciechimicheinfo.blogspot.com

Enrico ha detto...

Spero che l'ormai celebre Vibravito si sia reso conto del tempo perso dietro blog cretini. Forse aveva solo bisogno di uscire di casa...

OT I: ne approfitto per offrire un giro di birra a tutti: sono entrato nella lista dei cospiratori compilata da Straker! Questo, insieme a un po' di insulti a caso, per aver chiesto se fosse disponibile a un dibattito pubblico sul tema.

OT II: mi è venuto un dubbio. Ma c'è qualcun altro fissato con ste scie, oppure Straker è l'unico sul pianeta ad alimentare questo neurodelirio?

Francesco Contini ha detto...

scusate, mi faccio pubblicità ma a fin di bene, per le vostre risate:

L'ultima perla di Straker

Ah Paolo, hai visto che Mazzucco di "sbufala" la storia della barzelletta della US Navy su luogocomune? Ci mancava altro, che non credesse pure a quella barzelletta...

attivissimo "sbufalato", poveri noi

Lighthousely ha detto...

I miei complimenti anche per questo sbellicoso terzo capitolo, mio messere Paolo Garak :D

Paolo Attivissimo ha detto...

hai visto che Mazzucco di "sbufala" la storia della barzelletta

Me l'hanno segnalato. Dev'essere una vita davvero vuota quella di chi investe così tanto tempo ad inseguire la sua immaginaria nemesi e s'attacca persino alle barzellette.

Noi, almeno, ci divertiamo e strada facendo impariamo. Loro, mi pare, si fanno venire soltanto dei grandi travasi di bile.

In effetti è vero che le scie chimiche fanno male: se ci credi, t'incazzi dalla mattina alla sera e diventi paranoico.

ricky ha detto...

Paolo Attivissimo:
secondo te potrebbe essere schizofrenia paranoide?

Alessandra, non sono abbastanza competente in psicologia per usare con precisione i suoi termini tecnici. Lascio queste cose agli esperti e mi limito a esporre gli eventi.


nemmeno io sono esperto
ma ormai un'idea affiora sempre di più nella mia mente

sarà triste, ma penso che sia più una conseguenza dovuta ad una vita difficile e ad un'esposizione troppo prolungata alle ingiustizie di questo mondo

in particolare una cosa ha confermato ciò che pensavo:
quando vibravito dice che serve l'intuito per scoprire le cose

in poche credono di essere speciali perchè non lo sono mai stati in vita loro

ma non prendetemi troppo sul serio.. è solo una mia idea.. ci sono anche molte altre teorie plausibili

Barbi ha detto...

spero la storia vada avanti a lungo, magari con altri incontri.....mi sto appassionando.....non pensavo potesse ancora esistere gente del genere nel 2009.....altro che x-files......Mulder e Skully erano dilettanti

Fozzillo ha detto...

La schizofrenia paranoide si può curare, o tenere a bada con i farmaci.

Contro l'imbecillità non si può fare niente.

la tigre della malora ha detto...

Ho delle idee un po' particolari sulla malattia mentale, dovuti ai miei studi, al mio lavoro e ai miei interessi (mi piacciono molto le idee di Foucault, ad esempio, ma allo stesso tempo mi attirano le teorie cognitiviste e il comportamentismo "classico" - che con certi soggetti è funzionale - e via e via). Nel caso di vibravito (mi ripeto, non son psicologo, e penso che per diagnosticare bisogna conoscere personalmente, in questo caso come nella medicina, per esempio, mica ci si deve spacciare per chissà chi a km. di distanza) posso ipotizzare che la sua sia una scelta a ragion veduta. Mi spiego: presumo che VV abbia una vita come milioni di persone (un lavoro, degli affetti, eccetera) s'è appassionato ad un "tema" quasi per hobby; col tempo questo tema gli ha "rivelato", anche grazie a tecnologie quali la rete, delle verità delle quali s'è innamorato; ha trovato sulla sua strada un leader (per lui) carismatico e abile nel suo mestiere quale Straker, ne ha sposato sino in fondo la "tecnica", e solo quando s'è trovato faccia a faccia col ragionamento ha ammesso d'aver sbagliato (intimamente) ma, dato il suo sproporzionato orgoglio (ferito) s'è ritirato zitto zitto o quasi. Intendo che potrebbe ripresentarsi sotto altre "spoglie" brandendo chissà quale spada in chissà quale battaglia.

Mi scuso per la contorsione e il forse eccessivo uso di parentesi e virgolette, ma mi è difficile rendere certi pensieri per iscritto, a voce riuscirei meglio.

theDRaKKaR ha detto...

Mi scuso per la contorsione e il forse eccessivo uso di parentesi e virgolette

basta che non cominci ad usare il lessico di zret XD

la tigre della malora ha detto...

@ Fozzillo: che io sappia (riferendomi al DSM) la schizofrenia paranoide è praticamente incurabile, come le psicosi in genere, a differenza delle (ex) nevrosi. Sullo stesso piano ci metterei i disturbi di personalità, altrettanto incurabili, in quanto sono una deformazione di "mattoni" costituenti la personalità, appunto.

la tigre della malora ha detto...

@ theDRaKKaR: e che cosa ti aspetti, da un sicofante con scolta annessa? :)

theDRaKKaR ha detto...

@tigre

no tigre, a volte è curabile, a volte no

alcuni pazienti rispondono ottimamente ai farmaci e hanno remissioni complete, altri invece no

altre volte c'è una remissione spontanea

addirittura ci sono casi di crisi schizofreniche, che possono durare anche mesi, che si presentano UNA sola volta nella vita

la tigre della malora ha detto...

@ drakkar: infatti ho detto "che io sappia". Certo, poi, che un conto sono le fasi acute e temporanee - se, ovviamente, riconosciute in tempo - un altro le schizofrenie "stabilizzate" e croniche. I farmaci fan molto, è impossibile non riconoscerlo.

theDRaKKaR ha detto...

@tigre
I farmaci fan molto, è impossibile non riconoscerlo
specialmente il paliperidone che è recente e quindi ha dato nuove speranze

una volta sicuramente erano totalmente incurabili queste malattie e anche io mi ricordi di aver letto definizioni simili

la tigre della malora ha detto...

drakkar, non conosco bene il paliperidone (mi pare che il suo uso risalga, in associazione con altri principi attivi) a pochi anni fa. Ripeto: ben vengano, le scoperte scientifiche, il mio era un discorso (molto) generale, per la carità. Penso che si debba comunque associare ai farmaci una terapia psicologica e tecniche riabilitative eccetera, per un'efficacia generale delle cure.

Fozzillo ha detto...

Il mio era humor nero.

Ma ripensavo ad un mio amico che andai a trovare a Londra trovandolo in uno stato pietoso, "guarda, mi seguono tutti qui, mi guardano, non mi vogliono...".
Tornato a casa si è ripreso bene.

Non sono qualificato per dare giudizi, ma credo che la sua fosse una condizione momentanea, ambientale, non so.
Poi si comprò un Rio, il primo lettore mp3, e venne a casa mia per farsi spiegare cosa era, stava bene.

theDRaKKaR ha detto...

@tigre:
concordo!

@fozzillo:
credo che in letteratura siano illustrati proprio casi di schizofrenia che insorge in terra straniera e passa quando si torna a casa

ricky ha detto...

ma se non fosse schizofrenia, comunque il danno è fatto.. loro sono così, probabilmente non cambieranno

vibravito è stato un'eccezione, e siamo stati fortunati che abbia accettato di confontarsi in qualche modo

al massimo ora potremmo studiare bene la situazione e le cause e cercare di evitare che un giorno a questi se ne aggiungano altri

Franci ha detto...

Non stupitivi delle risposte di vibravito... ad alcuni sembrano assurde ma le trovo assolutamente compatibili con ciò che ha sempre scritto e sostenuto sul web. Per dire certe cose o si parla in malafede (magari per guadagnare soldi, ma non è questo il caso) o si ha la forma mentis bizzarra che Paolo ci ha descritto perfettamente nel suo resoconto.
Il racconto spiega molte cose e soprattutto evidenzia il fatto che combattere il complottismo esasperato è una lotta che può avere i suoi frutti sui possibili nuovi adepti (quelli sospesi tra ragionamento e boccalonesimo), ma per quanto riguarda i complottisti accecati non c'è nulla da fare... mancano di logica, il loro ragionamento, di qualunque cosa si parli, è fallato in partenza e le le conclusioni non possono che essere fuorviate... il problema è essenzialmente questo.

Fabio ha detto...

Ho letto i tre articoli di un fiato, e mi sento di dire una cosa: Paolo, tu non sei uno sbufalatore, un giornalista, un divulgatore, un traduttore... troppo poco. Tu sei un avventuriero. Tu sei un Amundsen della mente umana che ci viene a raccontare i diari di un viaggio fantastico.
E' chiaro che qui si va oltre la semplice documentazione e demistificazione di una teoria sballata. Non era necessario l'incontro con Vibravito per questo (anche se male non fa). Questa è un'impresa fatta così, sull'onda dell'ardimento.

Cavolo, e poi dicono che al giorno d'oggi non c'è avventura perché non c'è più niente da esplorare. E invece, chi l'avrebbe detto, c'è la psiche dello sciachimista.
Il Pulitzer ti devono dare.

Sto scherzando, ma un po' sono serio: questi articoli sono stupendi.

theDRaKKaR ha detto...

sì è vero, paolo ha un certo piacere a pucciare il biscotto (detto un po' meno poeticamente) =)

theDRaKKaR ha detto...

pucciare il biscotto nel complottismo ovviamente!!!!! -_-

motogio ha detto...

@Fabio

Il Pulitzer ti devono dare.

Paolo è più modesto, si accontenta di una "focaccia" ;)

Ps
@ Paolo
La mia l'ho imbucata, arrivo previsto mercoledi.
Non fa tic-tac ma "miao".

Paolo Attivissimo ha detto...

pucciare il biscotto nel complottismo ovviamente!!!!! -_-

Non solo nel complottismo, per fortuna.

PrimoSecondoTerzo ha detto...

(guarda nervosamente la sua fotocamera che dovrebbe registrare l'audio per lui, ma gli riserverà una fallimentare sorpresa)

sento la risata salire

la barista al soldo del Nuovo Ordine Mondiale. Ma se volete le sue foto, ve le andate a prendere di persona.

cena cena cena cena

theDRaKKaR ha detto...

Non solo nel complottismo, per fortuna.

sì ma non intendevo... vabè che disastro :)

Fozzillo ha detto...

"Il software di interfacciamento del telemetro è arrivato difettoso, e quindi non è utilizzabile. Può solo fare le riprese e vederle direttamente lui senza poterle documentare."

Stai a vedere che il Perlone '08 ha comprato il telemetro ancora più economico, quello senza porta seriale.

Fozzillo ha detto...

Oppure non sa proprio dove collegare il 9 pin della 232, ha appena capito l'usb.

gg ha detto...

Uff!Sono satollo per questa sera.me ne vado a letto con il sorriso fra le labbra ^^
Una sola cosa: in mezzo a questa miriade di fantasiosi complotti aggiungerei la casta dei Geologi, visto che è da soli 6 giorni che mi hanno "marchiato" con il sacro simbolo del mefistofelico "martello", mi riterrei escluso ^^

Paolo Attivissimo ha detto...

Fozzillo,

forse ho capito male cosa intendevi, ma una porta seriale non può supportare immagini, per cui non serve per acquisire l'output visivo del telemetro. Serve solo come uscita dati per un logger esterno.

Con o senza software, Straker può benissimo appoggiare la videocamera all'oculare del telemetro e mostrare al mondo intero le misure del suo gingillo.

Il telemetro, intendo.

mattia ha detto...

Io sorrido: l'ho già sentita tante volte questa storiella. "Certo che siete buffi con questa storia dell'ex DJ. Cioè, secondo te uno che recapitava i giornali da bambino rimane un giornalaio per tutta la vita? Non può studiare di più? Non può diventare esperto in nulla?"

Oh Paolo, guarda che questa impostazione mentale è molto più comune di quanto tu pensi.
Te ne potrei raccontare delle belle...

Giuliano47 ha detto...

Paolo, non capitano soltanto a te.
Preso dall'allegato "Io Donna" del Corriere della Sera di sabato 14 marzo, pag. 128.
Scritto dalla giornalista Milena Gabanelli di Report (RaiTre).
-------------

"Poi ci sono i paladini della verita` secondo i quali i giornalisti sono tutti venduti e per il mondo - disinformato - non c'e` salvezza.
Uno di loro ha suonato il mio campanello di casa alle 9.30 di sera: "Potresti salvarlo tu, il mondo, se avessi le palle di occuparti del fatto che i servizi segreti da qualche parte hanno un laboratorio dove fanno esperimenti sul controllo del cervello umano".
Oppure: "Almeno voi, che siete liberi, fate una bella inchiesta sulle scie chimiche (quelle scie bianche o scie di condensazione del vapore acqueo generate dal passaggio di aeromobili in alta quota): e` roba militare per modificare il clima".
E ancora: "Voi che siete indipendenti e` ora che spiegate agli italiani cos'e` il signoraggio".
Non avendo poi avuto "le palle" per trattare questi argomenti, regolarmente riscrivono insultandoti.

Poorman ha detto...

Già 86 commenti?!?!?

Ho un mega scoop: stamattina da Genova si vedevano benissimo delle scie - chimiche, ovvio, che altro potevano essere? :) - che invece di formare il solito reticolo bioplasmatico formavano invece un perfetto asterico.

Il problema è che non ho fatto in tempo a leggere la nota a piè di pagina.

Poorman ha detto...

Teorie sull'argomento:

1) Visto che erano chiaramente (insomma, basta guardare!) sopra il mare e non sulla città, servono per creare una nuova razza ittica mutante. Aveva ragione H.P.Lovecraft quando parlava di Dagon, Innsmouth e compagnia bella. Per non parlare del decimo pianeta.

2) le scie sono i Vettori che conducono alla Torre Nera. Stephen King fa parte del complotto!

ilpeyote ha detto...

ciao paolo, ieri quando ho letto questo articolo, non arrivava alla storia del telemetro con videocamera a infrarossi..

sto avendo allucinazioni o manca il tuo consueto: "post aggiornato dopo la pubblicazione iniziale"?

buonagiornata e buon lavoro a tutti

Paolo Attivissimo ha detto...

Ilpeyote,

grazie del promemoria, ho aggiunto la precisazione.

Poorman ha detto...

"Si chiama geologia. E' una scienza. Provala."

Paolo, ho solo tre parole.
Sei un mito!

eSSSSe ha detto...

che spettacolo.
ma qui c'e' materiale per fare un libro.
Paolo, scriviamo un bel libro sugli sciachimisti?
Io fornisco la parte in cui Vibravito e Straker investigano e appioppano identita' casuali alle persone.

Poorman ha detto...

Paolo, questa storia del Morgellons mi ha fatto venire in mente una cosa che ho letto nel libro "Il mondo infestato dai demoni".

Mi ricordo una puntata di Dr House in cui uno crede di avere un microchip alieno sottopelle, viene fuori che è un frammento di un'antica protesi che ha "viaggiato" tra i tessuti (non so se sia realisticamente possibile, ma dopotutto è un telefilm).

Per non parlare della puntata di Criminal Minds su questo tema: un paranoico minaccia di uccidere della gente se il Governo non gli toglierà il microchip che, a suo dire, gli hanno impiantato. Ovviamente non c'è nessun chip, ma come convincerlo? La soluzione che l'FBI escogita è semplice e geniale! ROT13: Snaab pbzr tyv fpvnznav! Pba yn fphfn qv rfgenetyv vy puvc, ha ntragr SOV novyr ary tvbpb qv cerfgvtvb va ernygà tyvr ar zrggr hab fbggbcryyr cre cbv gbtyvreyb!

mattia ha detto...

OT sulla questione "spam targato italia".

Oggi la ditta che voleva vendermi vino a domicilio ha risposto (per email) alla mia diffida per raccomandata.

Ho telefonato, e il titolare dell'azienza ha ammesso di avere comprato un database. Quando gli ho detto che non era legale si è incazzato e mi ha detto di fare "quel cazzo" che mi pare.

OOh sì che lo faccio, ora aspetto i quindici giorni... e poi parte il ricorso.... oh, come mi fremono le mani....

Rodri ha detto...

Tralalalalalllalllaaalaaaaaaaa godo a leggere ste cose di mattina presto, mi illuminano la giornata :-D

E m'è venuta persino un'idea balorda su un regalo da farti! :-D

Paolo Attivissimo ha detto...

Mattia,

ora aspetto i quindici giorni... e poi parte il ricorso.... oh, come mi fremono le mani....


Facci sapere!!

Lighthousely ha detto...

Ave PaoloBorg, vorrei farti notare che si è aggiunto un misterio misteriosissimo a quello delle scie chimiche e si tratta dell'inspiegabile comparsa delle melanzane tigrate negli orti di Caronia:

http://misterobufo.corriere.it/2009/03/ufo_x_files_avvistamenti.html

Anonimo ha detto...

Il software di interfacciamento del telemetro è arrivato difettoso, e quindi non è utilizzabile.

Quando avevo 10-11 anni, dopo aver letto qualche numero de "I gialli per i ragazzi", mi ero messo in mente di scrivere un romanzo giallo. Nella prima pagina c'era già la ripresa video (o audio) dell'assassinio, ma un guasto accidentale ne impediva la visione o l'ascolto. E, indovina indovinello, era sabato sera: fino a lunedì non si poteva far riparare la macchina e sapere chi era l'assassino, disdetta disdettaccia!

Ora, a leggere di Vibravito mi viene una forte nostalgia della mia ingenua ma simpatica stupidità infantile...

Anonimo ha detto...

Proporrei a Paolo di scrivere un libro con gli stessi toni che usa qui nel racconto dell'incontro con vibravito, che è una goduria da leggere, e racchiudere tutte le idiozie complottiste raccolte in questi anni e farne un romanzo. Ho in mente anche il titolo, con relativo sottotitolo o quarta di copertina:

GLI INVESTIGATORI DEL NULLA
"loro ci osservano, ci spiano, ci controllano, ci guidano... peccato solo che non esistano..."

Simone ha detto...

Altro motivo per dividere l'intervista in puntate: raccogliere tutto in un unico post sarebbe troppo lungo.

PS anche io ho degli implanti bioplasmatici. Ma non in faccia ^__^

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo, scriviamo un bel libro sugli sciachimisti?

Sarebbe interessante farne uno sulla psicologia cospirazionista in generale, usando gli sciachimismi come esempio pratico, ma non ho la minima speranza di trovare il tempo per un progetto del genere.

E a questo punto - ora che ho conosciuto di persona la mentalità cospirazionista - mi sembra di infierire su dei malati o delle vittime, più che dialogare con degli interlocutori.

Per carità, troverei un faccia a faccia con Straker molto interessante, perché il suo atteggiamento è differente da quello di Vibravito. Vibravito mi ha dato l'impressione del seguace che accetta senza discutere il Verbo del guru (si vede dalle sue annaspanti spiegazioni della telecamera a infrarossi e da altre assurdità) fino a quando qualcuno gli pone davanti le sue stesse parole e lo porta a ragionare con la propria testa.

Straker è diverso: è (o si ritiene) la punta di diamante della ricerca italiana sulle "scie chimiche" ed ha un atteggiamento imperativo verso i suoi seguaci oltre che aggressivo verso i critici. Per questo un faccia a faccia sarebbe interessante.

Anche perché ormai si è messo alle corde da solo: da più parti, compresi i suoi sostenitori, viene l'invito al faccia a faccia, che viene visto da loro come una sorta di moderna singolar tenzone alla quale non ci si può sottrarre.

Ogni volta che lui rifiuta, la sua statura nel movimento s'indebolisce.

Allora, Straker, che ne dici? Se mi fai vedere i due telemetri e garantisci un'oretta di faccia a faccia (da pubblicare in video), io vengo a Sanremo. Potremmo anche misurare insieme le quote degli aerei "chimici" che a quanto pare dalle tue parti ci sono così spesso.

Non temere, lascio a casa gli impianti bioplasmatici.

Replicante Cattivo ha detto...

è consapevole che c'è una registrazione consensuale in corso (guarda nervosamente la sua fotocamera che dovrebbe registrare l'audio per lui, ma gli riserverà una fallimentare sorpresa)

Cioè? Intendi il fatto che l'intervista lo sta mettendo alle strette e quindi si rivelerà un'arma contro di lui? Oppure vuoi dire che non VV è nemmeno riuscito a fare la registrazione?
In questo caso c'è da preoccuparsi, perchè ovviamente la tua registrazione è stata "manipolata" (a seduta stante, nel momento stesso in cui la stavi effettuando...la vostra tecnologia non ha limiti :D )

Silent Bob ha detto...

Non riesco a farmi ubbidire dal mio gatto, eppure per Vibravito

Ma i gatti sono persone serie! (a dire il vero stanno solo aspettando.. saranno loro i padroni del mondo! I for one welcome our feline overlords!)

Slowly ha detto...

"poi arriva, finalmente, la barista al soldo del Nuovo Ordine Mondiale. Ma se volete le sue foto, ve le andate a prendere di persona. "

Grrr! >[

Comunque.
Ora lo sappiamo: tirano a caso e si fregano a vicenda.
Mica male, solo il Milan può fare di peggio come "squadra"...

vale56 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Intendi il fatto che l'intervista lo sta mettendo alle strette e quindi si rivelerà un'arma contro di lui?

Tutto verrà rivelato a tempo debito :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Vale,

niente insulti personali, per favore. Riformula il tuo commento.

plilium ha detto...

Vorrei proporre una petizione per obbligare la Rai a pubblicare questo lavoro di Paolo, specificatamente nella trasmissione Voyager, per riparare all'ignoranza aspersa attraverso l'etere dalla precedente trasmissione sulle scie chimiche.

A proposito delle affermazioni di VV, anche se è come sparare sulla croce rossa, volevo evidenziare questa contraddizione:

- Dice che chi fa le analisi è superficiale.
- Si lamenta che gli enti regionali preposti alle analisi non fanno niente.
Mi chiedevo se gli enti preposti dovessero fare le analisi, automaticamente diventerebbero superficiali?

Giako ha detto...

Non so perché, ma mi si sta insinuando il dubbio che il buon VV accuserà la barista all'ordine del NWO di avergli spento la telecamera con la forza di un dito bioplasmatico invisibile...
Ne sapete una più del diavolo! ;)

Misha ha detto...

@tigre
concordo in pieno con quello che hai scritto, aggiungo solo che, oltre alla infinita genuina tristezza che provo per persone come VV, questo modo di comportarsi rimane per queste persone probabilmente l'unico modo per sentirsi importanti. Trovarsi poi davanti una persona equilibrata, seria e raziocinante come Attivissimo deve essere per una persona del genere veramente devastante.

mattia ha detto...

OT - scusate ma sto tizio sta sbroccando....

... lo spammatore ha detto che mi denuncia perché gli ho fatto delle intimidazioni! E questo perché gli ho detto che faccio ricorso al garante...
L'arroganza di certa gente è fuori controllo...
... tra l'altro ha anche scritto che ha registrato la chiamata... ma non è illegale?

vale56 ha detto...

OK Paolo.
Rosario non è che tu rifiuti il confronto con Paolo perché hai paura che anche i 4 cagnolini che ti seguono scoprano la verità sulla tua competenza?

Ti ricordo che anche su Scie Chimiche hanno sgamato la tua fattura falsa.

Che succederà quando i pochi seguaci che hai ti chiederanno di spiegare che fine hanno fatto i soldi che ti hanno dato per il telemetro?

Lisse ha detto...

e comunque la storia delle scie chimiche potrebbe anche essere vera.... io posso far piovere semplicemente lavando i vetri di casa mia!
(scherzo!!)

Ho chiesto a Straker sul suo blog, visto che si parlava di nuvole distrutte e di perturbazioni che sparivano, come mai sulla costa adriatica (dove abito) è stato uno degli inverni più piovosi degli ultimi anni; eppure la costa adriatica è stata indicata come luogo fortemente irrorato da uno sciachimisti di cui ora mi sfugge il nome.
Il mio commento non è stato (ancora) pubblicato ma attendo fiduciosa.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mattia,

... lo spammatore ha detto che mi denuncia perché gli ho fatto delle intimidazioni! E questo perché gli ho detto che faccio ricorso al garante...

Certo che quando ricorrere alla difesa della legge è considerata intimidazione, siamo veramente messi male.


... tra l'altro ha anche scritto che ha registrato la chiamata... ma non è illegale?

Salvo che abbiano cambiato le leggi italiane mentre dormivo, registrare una telefonata privata senza consenso delle parti è reato.

Giuliano47 ha detto...

OT
@mattia

Qual era la ditta di vini che ti ha spammato? Mi era giunta offerta di vini qualche giorno fa ma ho cancellato. Peccato. Un altro ricorso e altri 250 Euro di multa, eh?
Ha pure SCRITTO che ha registrato? E tu rispondigli che lo denuncerai anche per quello :-)

Guga ha detto...

io posso far piovere semplicemente lavando i vetri di casa mia!
(scherzo!!)


Io, lavando la macchina! Ma sto aspettando che i miei amici del complotto passino coi loro aerei a spargere sapone nell'aria, così da non dovermi più preoccupare di aver sporca l'auto!

Se vi interessa chiedo pure un'irrorazione di cera così da tenerle sempre lucide

Guga ha detto...

@mattia

Io purtroppo, dopo aver ricevuto delle... "email promozionali" da un'agenzia di viaggi della mia città, ho semplicemente scritto incacchiato di smetterla di mandarmi questa roba, che era spam bello e buono, loro han solo detto "ok ti rimuoviamo dalla lista". Non ho pensato ahimè alle "minacce" di ricorso legale... e quindi per "colpa" mia, qualche altro concittadino continuerà a ricevere email del genere.

Però devo ammettere che erano offerte convenienti :P

Lisse ha detto...

@ Guga
io posso far piovere semplicemente lavando i vetri di casa mia!
(scherzo!!)

Io, lavando la macchina! Ma sto aspettando che i miei amici del complotto passino coi loro aerei a spargere sapone nell'aria, così da non dovermi più preoccupare di aver sporca l'auto!


quindi dobbiamo aspettarci a breve una visita di qualche agente del NWO che ci intimerà di stare zitti e buoni?!? Perchè loro si sbattono a destra e sinistra, minaccia di qua, corrompi di là, irrora di su etc., per non far piovere....e poi arriviamo noi e zac! Viene giù acqua a catinelle!
:)

@ mattia
La minaccia è punibile solo se viene appunto minacciato un male "ingiusto".
L'esercizio di un diritto previsto dalla legge (come ad esempio il ricorso all'autorità) non può essere punibile.

Francesco Contini ha detto...

io tutt'ora non mi spiego una cosa. Quanto costa il newcon 4000? 4700€ circa. Una canon 400D ora costa meno di 500€ (solo corpo), dunque rimangono diciamo 4000 euro per comprare un tele. Con 170 euro si compra un 75-300 che sulla 400D ingrandisce fino a quasi 10x. Con altri 250 euro arrivo a 20x (extender 2x canon). Insomma con meno di mille euro ho in mano un aggeggio che mi fotografa bene roba con ingrandimento massimo di 20x. Con questi posso stimare con una precisione molto superiore al telemetro laser la distanza che mi separa da un velivolo. Se volano bassi come dicono loro, arrivo a fotografarli dettagliatamente. Possibile che nessuno di quelli che hanno messo soldi per la colletta ha fatto queste obiezioni? o forse facevano figo i numeretti digitali del telemetro?

Danilo Salvadori ha detto...

@Paolo: splendido resoconto. Inizio a credere che, esclusi i santoni complottisti come Straker, i seguaci siano solo persone per bene che si son fatti fregare. Mi sembrano molto più delle vittime di una truffa come quelli che acquistavano il sale da Wanna Marchi. Difendono la loro posizione aggressivamente per non dover ammettere di esserci cascati platealmente. Non mi stupisce affatto. Anche io, da giovane, seguivo molti complottismi pensando fossero in buona fede e reagivo male a chi ridicolizzava le teorie strampalate a cui credevo solo perchè non volevo ammettere di essere uno stupido.

@mattia: OT - reazione prevedibile quella di infuriarsi ed aggredire. Probabilmente pensa di poterti far desistere minacciandoti. Personalmente lo lascerei sbraitare facendogli credere che hai lasciato perdere prima...

Danilo Salvadori ha detto...

Ho fatto alcuni errori sintattici. Chiedo scusa... la fretta mi fa scrivere in italiano stentato.

Tanuki ha detto...

ciumbia più di 100 commenti!! non ce la farò a leggerli tutti, quindi magari qualcuno ha già fatto notare questa cosa...

dici:
"Quelli della Newcon ormai hanno fatto sparire... il telemetro da 4000 metri [forse intendeva il modello 4000?]"

incuriosito sono andato a vedere qui e IN EFFETTI il modello 4000 arriva fino a 4000 metri.

Danilo Salvadori ha detto...

@Tanuki: tra l'altro dal sito della Newcon che hai linkato si vede che è ancora in vendita, a differenza di quanto detto da VV.

Marie Quillouch ha detto...

Aiuto! Qualcuno ha messo un microchip all'interno del mio cane!!!
Come? E' stato il veterinario? Anche lui al soldo del NWO... LOL LOL LOL

lorenzodes ha detto...

@Paolo

"Salvo che abbiano cambiato le leggi italiane mentre dormivo, registrare una telefonata privata senza consenso delle parti è reato."

Non è mai stato reato registrare una conversazione di cui si è parte.

Sull'utilizzabilità in giudizio della stessa, occorrerebbe aprire una parentesi troppo ampia e, comunque, OT in questo thread.

OperationOne ha detto...

@ Francesco Contini:

non so se sul 75-300 ci possa andare l'extender 2x, mi sembra di no. credo che l'1.4x ed il 2x vadano solo sulle lenti serie L.

comunque il ragionamento fila perfettamente, conoscendo la geometria ottica del sistema macchina-obiettivo, la misura della quota è semplice :)

(sciachimistiiiii? yuhuuu? vendo un 70-300 f/4-5.6 IS, vi serve? :D :D)

la tigre della malora ha detto...

Infatti. Non è reato che io registri, ad es., le mie telefonate con chicchessia e le tengo per me, diventa reato se le divulgo senza il consenso dell'interlocutore. Penso, poi, che non sarebbero utilizzabili in un processo a chicchessia, che so, perché mi minaccia. Ovviamente non posso registrare le telefonate del mio vicino di casa, dovrei essere un pm autorizzato da un gip, e non è questo il caso.

Paolo Attivissimo ha detto...

Non è reato che io registri, ad es., le mie telefonate con chicchessia e le tengo per me, diventa reato se le divulgo senza il consenso dell'interlocutore

Grazie della correzione. Quindi non è reato l'atto in sé di registrare una mia telefonata senza consenso della controparte, ma lo è la divulgazione della registrazione senza il consenso di quella controparte.

Avete sotto mano gli estremi di legge? Sarebbero molto utili.

Piccola ha detto...

una domanda, quanti hanno ha il signore che hai intervistato?

alberto ha detto...

Cavolo, ma è meglio di Battlestar Galactica! Secondo me Paolo è un cylone.

Danilo Salvadori ha detto...

@Paolo: mi sono accorto ora che hai messo etichette differenti ad ogni "parte" del resoconto. Ad esempio: hai messo l'etichetta "Cospirazionismo" solo al primo e l'etichetta "antiscienza" solo al secondo e al terzo. E' voluto?!

lorenzodes ha detto...

@Tigre della malora

Neppure la divulgazione della registrazione della telefonata è, di per sé, reato. Lo può diventare a seconda delle circostanze, ma anche qui la condotta tipica rilevante non è la diffusione. Giusto per fare un esempio, se la diffusione cagiona un vulnus all'altrui reputazione (e anche qui bisognerebbe fare delle precisazioni), il reato sarebbe quello di diffamazione, eventualmente aggravata, di cui all' art. 595 c.p.

Per brevità tralascio altri piani di responsabilità come quello civile.

Per concludere: la registrazione di una telefonata di cui si è stati parte può essere utilizzata in giudizio ai sensi (e con i limiti) previsti dall'art. 2712 del codice civile.

Giuseppe D'Angelo ha detto...

"Quelli della Newcon ormai hanno fatto sparire... il telemetro da 4000 metri [forse intendeva il modello 4000?], anche se volesse ricomprarlo, non è più in listino, non è più... hanno smesso di venderlo. Chissà perché."

Hum? Qui lo danno come "in stock - ready to ship within approx. 24 hours".

la tigre della malora ha detto...

@ Paolo Attivissimo

La materia, a mia notizia, è normata dalla L. 98/1974, dagli artt. 615 bis, 617, 617 bis, c.p e dall'art. 226 bis c.p.p.

Qui http://snipurl.com/dzo2u il testo della legge, che considera reato (ovviamente, direi) l'intercettazione e la diffusione di telefonate di terzi. Che io sappia, appunto, non è reato registrare le proprie, sempre che non vengano diffuse senza consenso.

sherlock ha detto...

Essendo avvocato, confermo l'insussistenza di divieti alla registrazione di telefonate (salvo eccezioni, ad esempio di carattere deontologico).
E' un modo di documentare dei fatti, come le semplici lettere documentano che tizio, ad esempio, mi ha "detto per iscritto" quello che per l'appunto sta scritto sulla sua lettera.
Se quanto scritto fosse stato invece detto al telefono ed io avessi registrato la telefonata, avrei ottenuto molto semplicemente la prova di quanto accaduto e, ove rilevante in caso di controversia con Tizio, ben potrei utilizzare la registrazione.

la tigre della malora ha detto...

@ lorenzodes

Grazie per la precisazione, le inesattezze che hai rilevato derivano dalla mia smania di semplificare :) D'accordissimo, è anche (in certi casi soprattutto) il contesto nel quale avviene la diffusione (cfr. ad es., se l'intenzione è quella di diffamare).

Anonimo ha detto...

@ Operation One, mi pare che sul 75-300mm Canon possa andarci bene anche un extender di terze parti (sigma?), almeno così mi pare di aver letto da qualche forum.

Sciachimisti, io posso vendervi il 70-300 stabilizzato, fatevi sotto. ;-)

la tigre della malora ha detto...

Ops, ho involontariamente troncato il mio post precedente. Intendevo dire che il contesto nel quale avviene la diffusione spesso è fondamentale. Colgo l'occasione per ringraziare anche sherlock, è importantissimo per me imparare nel campo giuridico, è uno dei miei "hobby".

Francesco Contini ha detto...

@operationone:
non sono un fan dei moltiplicatori, ma era tanto per fare un esempio :). Ci sarà qualche moltiplicatore troiaio in giro a pochi euro da montare sul 300... poi con tutti quei soldi, e non che interessi troppo la qualità dell'immagine insomma. Per un 747 a 4000 metri, come dicono loro, basterebbe anche un 200mm.

lorenzodes ha detto...

"Che io sappia, appunto, non è reato registrare le proprie, sempre che non vengano diffuse senza consenso."

Come già scritto, il fatto che tali registrazioni siano diffuse senza consenso non è, di per sé, reato.

Lisse ha detto...

segnalo, in tema di riservatezza e comunicazione elttroniche, questo documento:
http://tinyurl.com/d2y3xn (in particolare è interessante perchè parla di spamming)

http://tinyurl.com/dlhky2
(questo documento, implica che la legge regola la registrazione di conversazioni da persone diverse dagli utenti stessi).

Riferimenti legislativi utili: direttiva 2002/58/CE cui è stata data applicazione in Italia con il D. Legislativo 196 del 2003.

Se trovo altri riferimenti più specifici li posto.

la tigre della malora ha detto...

lorenzodes, avevo scritto quella frase credo contemporaneamente alle tue precisazioni (di cui t'avevo ringraziato successivamente). Infatti erano mie considerazioni personali, tu e sherlock avete chiarito perfettamente.

lorenzodes ha detto...

"lorenzodes, avevo scritto quella frase credo contemporaneamente alle tue precisazioni (di cui t'avevo ringraziato successivamente). Infatti erano mie considerazioni personali, tu e sherlock avete chiarito perfettamente."

Scusami, non avevo letto il tuo post precedente al mio :)

OperationOne ha detto...

@ Francesco Contini:

ovvio, l'avevo capito che lo scopo era quello ;)

per gli sciachimisti di passaggio: compratevi un 100-400 canon, con 900 euro usato lo trovate, poi quando vi siete stufati di scoprire che gli aerei sono tutti a quota normale, avete due scelte:

- rinsavite ed andate a fare foto naturalistica, l'obiettivo ce l'avete ed è ottimo;

- continuate a pensare che c'è un complotto, allora l'obiettivo non vi serve più e casualmente io son qui per ricomprarvelo, direi che 3/400 euro vanno bene... :D :D :D

Hanmar ha detto...

Cazzarola, solo la terza puntata...

Mi tocca aspettare ancora per sapere come va a finire :D

Saluti
Michele

Hanmar ha detto...

Ps: ho ascoltato Zuc...

"Fermati e bavi un caffe'"!!!

Da incorniciare :D :D :D

Saluti
Michele

Eugenio Ermes ha detto...

E' da un po' che mi ero imbattuto in ridicoli video su youtube che parlano di scie chimiche, ma non sapevo che la storia andasse avanti dal 1995! Se posso permettermi una piccola critica, avete dato anche troppa importanza a queste persone. Forse bastebbe mostrare gli errori dei loro ragionamenti e la mancanza di prove.. comunque spero che grazie a voi qualcuno si ricreda su questa bufala delle scie chimiche...

Francesco Contini ha detto...

oh oh, io offro 500 euro per il 100-400. sai che figata alle partite di rugby :)

Vihai ha detto...

> (guarda nervosamente la sua
> fotocamera che dovrebbe registrare
> l'audio per lui, ma gli riserverà
> una fallimentare sorpresa)

Qualcosa mi dice che bisogna ringraziare la FAT?

Anonimo ha detto...

@ Francesco Contini,

se agli sciachimisti fai questi prezzi mi sa che divento sciachimista pure io ;)))

mattia ha detto...

Innanzitutto mi scuso per aver fatto l'OT.

Grazie a tutti per i riferimenti legali.
Sì, probabilmente sta tentando di spaventarmi per farmi desistere.
Be'.... avrà pane per i suoi denti.

toto ha detto...

@Paolo

non ci puoi lasciare così sulle spine. nelle prossime 24 ore sarò su un volo intercontinentale senza accesso alla rete e non potrò fare a meno di pensare quale sarà l'ultima boiata che trascriverai per intero....

Replicante Cattivo ha detto...

No davvero...è peggio di Lost!
Tutti quelli che seguono i telefilm in lingua inglese, probabilmente all'inizio di ogni post si immaginano la frase che dice "Previously on Disinformatico"

Francesco Contini ha detto...

@ cesco:

sai quanto costa un 100-400 quasi nuovo? poi vuoi mettere, il cimelio...

Replicante Cattivo ha detto...

Comunque anche l'esempio delle immagini subliminali è interessante, perchè chi ci crede è sicuramente il primo soggetto che si farà condizionare, confermandone quindi l'efficacia.

Fate vedere a questi individui un film pieno di messaggi subliminali: se gliene spiegate la natura PRIMA della visione, ovviamente lui, al termine del film, dirà di provare fame, sete, voglia di fumare o appetiti sessuali...si è auto-condizionato o semplicemente vuole farvi vedere che ha ragione? Chissà...

Se invece alla fine del film, gli direte "questo film era pieno di infarcito di marchi Coca cola" lui risponderà "in effetti ora me ne berrei proprio una lattina"
"Guarda che scherzavo, in realtà c'erano immagini di sigarette"
"Beh, infatti ora vorrei fare una fumatina"
"non è vero , c'erano immagini di donne nude"
"scusami, devo andare un attimo in bagno"
"non erano donne, ma uomini"
"mmm, che carino che sei..."

Paolo Attivissimo ha detto...

Danilo,

ho aggiornato le etichette, grazie della segnalazione.


Piccola,

direi oltre la trentina, ma non sono fisonomista. I miei impianti bioplasmatici interferiscono con il riconoscimento facciale.

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie Sherlock e tutti per le delucidazioni in materia di registrazioni, saranno molto preziose.

usa-free ha detto...

@replicante: ROTFL

Paolo Attivissimo ha detto...

Eugenio,

Se posso permettermi una piccola critica, avete dato anche troppa importanza a queste persone

In realtà abbiamo evitato di darla il più a lungo possibile proprio per non regalare loro pubblicità. Ma quando sono approdati nei media di massa è stato necessario rispondere con la parola tecnica degli esperti. Anche a costo di fare da cassa di risonanza.

Gianni Comoretto ha detto...

Sul sito di Straker:
"Poi vorrei sapere da Comoretto come può definire la quota del suo 747 a 10.000 metri."

L'ho pure spiegato

accanto alla foto...


E voi pensate che questi si comperino un tele e poi sappiano usarlo per misurare le distanze?

Francesco Contini ha detto...

@ gianni:

straker sostiene che il tele ingrandisce l'aereo ma non la luna -.-

BigRedCat ha detto...

"l'importante è negare,negare,negare, fino a quando non vengono migliaia di protestanti a occupare gli aeroporti"

By arturo, at 17 marzo, 2009 11:40"


Perbacco. Pensavo che certe intemperanze fossero tipiche di altre religioni.

Francesco Contini ha detto...

@bigredcat:

magari attaccheranno anche 95 tesi in latino sulla porta dell'enav..

motogio ha detto...

@Paolo

Grazie Sherlock e tutti per le delucidazioni in materia di registrazioni, saranno molto preziose.

Ricordati che però in Svizzera è vietato registrare conversazioni senza in nullaosta esplicito della controparte.

Ps anche fotografie ottenute con apparecchi digitali non sono ammesse come mezzi di prova.

usa-free ha detto...

"l'importante è negare,negare,negare, fino a quando non vengono migliaia di protestanti a occupare gli aeroporti"

al grido di "Solo gli Angeli possono volare!" :D

usa-free ha detto...

Paolo, ricorda inoltre che anche fotografie ottenute con impianti bioplasmatici non sono ammesse come mezzi di prova. :D

BigRedCat ha detto...

Adesso ho capito perchè i complottisti ce l'hanno tanto con il Papa.
Ma Fiumicino non cadrà!!!

Anonimo ha detto...

@ Francesco Contini

Scusa, avevo capito male, pensavo che scherzosamente lo stessi offrendo tu a quella cifra, perchè se lo vedessi davvero a quel prezzo mi ci fionderei subito

Francesco Contini ha detto...

@cesco:

ah no, io al massimo vanto un 55-250IS che tra l'altro mi soddisfa pienamente :) Vedrò di fare qualche foto con quello, tanto per spiegare ai tipi come si calcola la distanza di un aereo fotografandolo e basta.

Elena ha detto...

Basta che non facciano i roghi come nella Ginevra di Calvino...

Elena ha detto...

anzi tra un po' li vedremo bruciare le copie di tutti i libri con foto di nuvole e scie, scommettiamo?

OperationOne ha detto...

@ Cesco, Francesco Contini:

OT fotografico:

io il 100-400 l'ho provato per un mesetto (me l'hanno prestato), è un gioiello, e vi assicuro che farci foto agli aerei tanto per accontentare gli sciacomichisti è stato l'ultimissimo dei miei pensieri :)

ShadowRider ha detto...

La breccia del Gate 23...;-)

Elena ha detto...

oppure smetteranno di farsi il bagno, come i puritani di Cromwell!

souffle ha detto...

No, perché in quel caso sarebbero loro a rilasciare fetentissime "scie chimiche"

la tigre della malora ha detto...

@ Elena

Forse han smesso di farsi il bagno dal '95, guardacaso è da allora che si sono moltiplicate le scie chimiche. Come direbbe Straker "confermo". :)

EmiBro ha detto...

OT:

Sbaglio o sul sito dei Verdi della Toscana hanno rimosso tutti i commenti?

E*

Francesco Contini ha detto...

@emibro:

no non sbagli. Avranno fatto casino con la moderazione, o staranno rivedendo le loro posizioni. Ai posteri :)

souffle ha detto...

Questo è completamente "flippato", da internare di corsa:

"Nel frattempo, mentre scrivo, stormi di elicotteri militari, cammuffati da VVFF, finanza, carabinieri, polizia, protezione civile, volteggiano su Cagliari campionando l'aria e inviando al quartier generale i dati per calcolare quanti veleni devono stare in sospensione 24 ore su 24 e dirigere i tankers nelle zone prescelte.
By mike, at 17 marzo, 2009 11:59"

Anonimo ha detto...

@ OperationOne

Di certo con quell'obiettivo (come lo vorrei anch'io, che per ora mi accontento di un 70-300 IS, che non è malaccio, ma non è certo un serie L) l'ultima cosa che si vuole fotografare è qualcosa da far vedere a questi qua, però se davvero cogliessero il suggerimento fotografico poi magari andiamo tutti a far spesa da loro a prezzi stracciati, sempre che non trattino le lenti come trattano le leggi della fisica :)))

souffle ha detto...

Quest'altro, invece, non me la conta giusta:

"per chi fosse interessato, e per chi abita nelle zone di pisa-livorno:
c'è un velivolo ryanair che fa quello che c***o gli pare. vola basso sui centri abitati, vira improvvisamente, compie circoli sui centri abitati, poi s'impenna d'improvviso.
chi abita nelle provincie di pisa e livorno e zone limitrofe, e non crede a quello che dico, può guardare con i suoi occhi e notare che c'è un aereo ryanair che compie manovre assolutamente vietate agli aerei civili.

I PILOTI RYANAIR SANNO TUTTO

e vi dico anche un altra cosa: questo aereo ryanair si comporta in modo anomalo nelle giornate di irrorazione intensa, come è oggi.
per esempio, alle ore 13,20 di oggi, questo ryanair ha compiuto una inversione ad "U" proprio sopra casa mia a quota bassissima (vibravano fortemente i vetri delle finestre)

quindi, nel calderone delle persone informate sui fatti, oltre che a geologi, meteorologi,astrofisci e militari, dobbiamo mettere anche i piloti civili della ryanair.
o forse l'esercito "affitta" questi velivoli ryanair....in tutti i casi i piloti civili della ryanair qualcosa sanno.
ed infatti alla radio, guarda un pò che coincidenza, ha chiamato un pilota air-one che biascicava frasi senza senso, probabilmente convinto che tutti gli italiani sono dei gonzi ignoranti

cmq dobbiamo telefonare e fare volantinaggio, per il resto ci pensano i piloti militari che con le loro acrobazie sputtanano il giornalista servo di turno, che continua a blaterare che:
"gli aerei di linea...sono tutti aerei di linea...perchè sono aumentati, e quindi..."

By arturo, at 17 marzo, 2009 15:05


---------------
E' un po' che leggo i post di questo "Arturo" ed ho una strana sensazione, come se non fosse totalmente"sbroccato" come gli altri. C'è qualcosa di strano, di stonato che mi fa pensare che questo qui in realtà li stia prendendo per "lucullo" a manetta. Mah?!?

la tigre della malora ha detto...

@ souffle

A parte il fatto che il tipo ha dimenticato la forestale e i caschi blu Onu, mi piacerebbe sentire un commento di un suo conterraneo (l'aspirante alla camicia di forza vita natural durante pare sia cagliaritano) sulla situazione da allarme rosso che sta avvenendo da quelle parti. :)

Irrecuperabili.

BigRedCat ha detto...

Se Arturo è un Fake il Gatto & La Volpe (Comandante e Professore) possono chiudere baracca.
Scrive il 40% dei commenti di T.E.

Comuque secondo me è autentico. E mi sono affezionato a lui, come ad un bimbo un pò citrullo che non sa ancora distinguere gioco da realtà.

Guga ha detto...

volteggiano su Cagliari campionando l'aria

...EEEEEEH?!?!?

Ma dove li ha visti questo qua?!? Ho solo sentito un rumore di aereo sopra il mio ufficio verso quell'ora, ma non mi è parso di vedere flotte di aeroplani scandagliare il cielo sardo... ma siamo matti.

questo ryanair ha compiuto una inversione ad "U" proprio sopra casa mia a quota bassissima

...certo, a malapena la mia auto fa le inversioni a U senza cappottarsi a 10 km/h, e questo aereo è capace di fare una inversione a U nello spazio ridottissimo di una casa. Un genio!

Januarium ha detto...

No ma...
Guarda, vorrei davvero ascoltarlo il file audio, secondo me sarebbe divertentissimo...

oppure, un video di tutte le reazioni facciali di Paolo ad ogni boiata di VV...

peccato non si possa...

Anonimo ha detto...

@ la tigre della malora

Come sardo (però non vivo a Cagliari), posso dirti che il problema è molto sentito, nel senso che se chiedi a qualcuno informazioni in merito spesso ti senti dire "ma gosa c...u sei dizzendi?", cioè che si fa gentilmente notare all'interlocutore che evidentemente le sue convinzioni non trovano riscontri oggettivi :)))

A parte gli scherzi, noto (con piacere) che il complottismo sciacomico ha attecchito ben poco dalle mie parti, almeno per quello che posso sentire "a polso", ma potrei anche sbagliarmi.

Claudio ha detto...

Per me comunque per Strakker & Co. vale comunque il grande detto...
È meglio tacere e far finta di essere ignoranti.....che aprire bocca e togliere ogni dubbio..!!!
Alegher

Guga ha detto...

ma gosa c...u sei dizzendi?

Hm... la butto lì, Sassari? Qui a Cagliari si direbbe "ma 'tta g...u ses narendi" :D

Comunque confermo quel che ho sentito anche io a pelle, qui giù il "problema" non ha preso tanto piede... in facoltà era passato un volantino sulle scie chimiche anni fa, ricordo di averlo letto e averne riso e solo una persona l'aveva preso sul serio, ma era una persona che si vedeva esser propensa ai complottismi.

Per il resto ben pochi si sbattono per le scie qui, così m'è parso di capire

Elle ha detto...

@Paolo: ho letto tutte e tre le parti su Vibravito.
E' vero: penso anch'io che tu ti sia incontrato con un pesce piccolo, con un gregario e non con un pezzo grosso.
I pezzi grossi sono muri di gomma, spietati....
Ancora non ho capito interamente il perchè Vibravito si sia ritirato dal web....ma credo che la causa principale sia proprio tu.
Ho letto un tuo commento in cui dicevi che non era tua intenzione colpirlo, umiliarlo, che volevi solo parlare.
Non volevi però lo hai fatto! :) Anche se hai solo attaccato le sue convinzioni e non LUI (in questo caso gli avresti dato energia).
Non so se ti rendi conto di che colpo tremendo hai dato a quell'uomo, di che ferita gli hai inferto.
Come hai fatto? Dicendo la verità.
Purtroppo è così...e sai che ti dico? E' possibile che Vibravito (forse in incognito) cerchi di stabilire un contatto con te, di scambiare ancora qualche parola con te, forse in questo stesso forum.
Ripeto, non sono psicologa (magari *_*) ma ho solo avuto occasione di incontrare persone "alla Vibravito" e semplicemente di farmi un'idea sul loro conto.
Tutto qua.

la tigre della malora ha detto...

@ Cesco

Non avevo dubbi. :) Non ricordo dove l'ho letto, ma tempo fa gli sciatori chimici sardi avevano in mente di organizzare una manifestazione pubblica sul "problema", affermando che sarebbe stato un bel risultato se avessero aderito almeno 200 persone. Risposero all'appello in 18. Puoi immaginare che la manifestazione non si fece.

sherlock ha detto...

@usa-free e Paolo
Sulle registrazioni in Svizzera non ho competenza, tuttavia è corretto il caveat di usa-free.
Ho trovato, infatti, gli articoli del codice penale svizzero che disciplinano la materia (artt. 179 e ss.) qui:
http://tinyurl.com/czph7r
(il link riporta all'intero codice penale, chissà che non serva sapere altro...).

motogio ha detto...

@sherlock

In aggiunta al CPS ti segnalo la modifica apportata il 22.08.2001 dal DFGP che spiega quando è lecito registrare una conversazione.

Un ragionevole compromesso nella registrazione delle conversazioni telefoniche

Ps. l'uso d'impianti bioplasmatici non esiste ancora una direttiva in merito ;)

Simone Locci ha detto...

io sono sardo, prov di Cagliari ma studio a Pisa, né in Sardegna né qua in Toscana ho visto le cavolate che vengono dette.. arturo ha veramente rotto con le sue caz...e, guardo le scie in Sardegna da quando ero bambino visto ho sempre vissuto in campagna e non ho mai pensato per quanta fantasia abbia che quelle scie fossero per controllarci o per farci ammalare... le scie degli aerei ci sono sempre state ma forse qualcuno non poteva permettersi di guardare il cielo perchè era incastonato tra i palazzi:) oltrettutto ogni volta che scrivo su tankerenemy il mio commento non viene mai approvato, e c'è gente che da retta a un cogli1 che non è capace di dimostrare le cose, è stato fatto il metodo scientifico sperimentale proprio per evitare queste castronerie e voi ci state sputando sopra, state sputando sopra le persone bruciate e che sono state costrette ad abiurare per le proprie idee, dovreste solo vergognarvi

Simone Locci ha detto...

ah mi sono dimenticato di dire, che straker non approva nessun commento che provo a mandare, mentre ieri ormai rotto gli ho scritto un commento con un mucchio di fesserie tipo che avevo saputo aveva delle cimici in macchina e che lo tenevano sottocontrollo di stare attento che il telemetro era stato precedentemente infettato col murgellon, e quello è apparso, ma che uomo cogli1, prima ti scrivo cose tipo: "state tranquilli le scie ci sono sempre state" e me lo blocchi dopo ti scrivo del telemetro infetto e lo pubblichi... ma non ti vergogni?

sherlock ha detto...

@motogio
grazie, avevo notato la cosa, in quanto il CPS cui rimandavo era già aggiornato.
Vuoi vedere che in Svizzera si stanno davvero ricredendo sull'eccesso di segretezza...;)

Guga ha detto...

@Simone Locci

Cosa studi, informatica? Il 110% dei nostri conterranei che va a Pisa va lì per quello :P

A proposito del "le scie le vedevo anche da bambino"... in effetti, la principale accusa che i complottisti fanno agli altri è che "queste scie non c'erano prima e se voi ve le ricordate state sbagliando".

Ora ricordo di questo "giochino" che si faceva da bambini... il primo che vedeva una scia lo dichiarava e voleva dire che qualcuno lo amava. Il secondo che lo dichiarava aveva qualcuno che lo pensava, e il terzo... boh, forse qualcuno che lo odiava, non lo so. Fatto sta che questo gioco lo faceva pure mia sorella alle elementari, e mia sorella è del '79.

Se è vero che non c'erano tracce di scie prima del '95 mi chiedo come faccia mia sorella ad esser stata alle elementari a 14 anni... mah!

Simone Locci ha detto...

@Guga:
sono sempre Pimo e studio ing. informatica:D
un giorno forse si accorgeranno anche che la notte nel cielo ci sono le stelle... a partire dal '98 quelle, e sono state gli aerei a incollarle, straker direbbe: "non lo escludo" XDDD

Giako ha detto...

@Guga
è proprio la cosa che diciamo da tempo tutti. Io sono del 1970, e quel giochino lo facevo già alle elementari!

Simone Locci ha detto...

io sono un pischello dell'88, e ricordo come se fosse ieri nel '95 vidi le prime scie, nel '98 le prime stelle auhauhauha

motogio ha detto...

@sherlock

Vuoi vedere che in Svizzera si stanno davvero ricredendo sull'eccesso di segretezza...;)

Hai toccato un tasto dolente, non so se hai seguito la vicenda tra l'UBS e il fisco Statunitense e le pressioni del G20, capitanate dalla Germania e dall'Inghilterra, sul segreto bancario.

Dire che ci stiamo ricredendo è forse eccessivo, direi che ci stiamo adeguando ;)

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 475   Nuovi› Più recenti»