Cerca nel blog

2010/04/20

Sciachimisti contro Report, esilarante

La Gabanelli e il matto


Il 18 aprile scorso, Milena Gabanelli ha letto durante Report (Raitre) una delirante lettera delle tante arrivate in redazione in seguito al servizio sui corsi antibufala del Cicap. Da non perdere.


Per chi non può visualizzare video in una pagina Web, ecco il link al video su Youtube.

So benissimo chi ha avviato la campagna di lettere con donazione di carta igienica a Report, ma seguo e consiglio di seguire l'approccio della Gabanelli: citare il delirio ma non regalare pubblicità a chi l'ha scritto dicendone il nome. Vale anche per i commenti a questo post.

166 commenti:

L'Esorciccio ha detto...

Grande la Gabanelli!!!

Francesco ha detto...

Ahahahah! Esilarante davvero! :D

Pero', riflettendoci bene, e' triste ...

Orsovolante ha detto...

Grandissima :-)

Replicante Cattivo ha detto...

Sfido chiunque a tirar fuori un commento più eloquente di questo.

Skure ha detto...

eh si, hai vinto la sfida Replicante, non è altro che quello :)

Luigi Rosa ha detto...

Brava la Gabanelli e che gran massa di incommensurabili pirla quelli che hanno scritto! (e adesso fate pure le vittime, tanto siete gia' vittime dei veleni dispersi nell'aria...)

ilpeyote ha detto...

Ciao Paolo, il nome dei mentecatti era in bella mostra nella finestra del video embeddato, percio' ho cambiato il titolo del video, sostituendo "xxxxxx" con "scie comiche", altrimenti sarebbe stato inutile evitare di nominarli nel tuo post e nei commenti.

valentina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fry Simpson ha detto...

Ecco.
Come avevate profetizzato nell'altro thread...

Se si volesse seguire un atteggiamento scettico (nel senso etimologico di "ricerca") si dovrebbero sentire tutte le ragioni di XXX, confrontarle con quelle del CICAP, ponderare, e bla bla...

Io però preferisco affidarmi al pregiudizio e liquidare tutto con un sorriso di scherno.

Se invece che di fede in XXX si trattasse di fede in YYY, ciò sarebbe politicamente scorretto.
Ma lo farei lo stesso. Senza peraltro pretendere di convincere nessuno, e senza voler privare nessuno del suo sacrosanto diritto di liquidare me con altrettanta facilità.

RobyX® ha detto...

a questo punto che cosa si inventeranno per rimediare alla figuraccia? l'ennesimo video taroccato (e male) dove si tenta di dimostrare che la Gabanelli altri non è che un Rettiliano?
non mi stupisco più di niente.

Anonimo ha detto...

Per la verità è già stato ampiamente discusso in un articolo che ancora compare fra gli ultimi commentati, e lì qualcuno ha rivelato il mandante delle lettere igieniche. Ma rispetto il silenzio stampa.

Anonimo ha detto...

Speriamo di non dover assistere anche a "Sciachimisti contro Rebus".....

valentina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
oscar ha detto...

Poverini :) mi fanno pena Paolo. Gabanelli bravissima.

Emanuele Ciriachi ha detto...

Ha ha ha ha..! La cosa piu' divertente dei complottisti piu' irrecuperabili - e sei uno sciachimista convinto sei proprio sull'orlo dell'irrecuperabilita' - e' che sono sinceramente, spontaneamente incapaci di rendersi conto di quanto sono ridicoli.

Grazie alla Sig.ra Milena Gabanelli per avercelo ricordato!

IceMat "Magelykun" ha detto...

Come ho scritto anche sull'altro blog...è stata una signora...

Anonimo ha detto...

Grandissima la Gabanelli, liquidàti con poco :)
Avrei pagato oro, però, per una risposta diretta della Hack in dialetto fiorentino :D

Piero ha detto...

Complimenti alla Gabanelli. Questi signori sciachimisti meriterebbero la neurodeliri... ed è comunque triste ritrovare tanta gente che li segue nelle loro folli teorie.

peter stevens ha detto...

In termini tennistici, 6-0 6-0. C'è poco da aggiungere, anche se probabilmente la considereranno una medaglia al valore.

Willy ha detto...

Sarei curioso di sapere i "tanti" messaggi effettivamente a quanti in numero corrispondono e da dove arrivano.

Falloppio ha detto...

Grande Report.

BigRedCat ha detto...

Povera gente disperata!
Come vivono male!

Giuliano ha detto...

Ovazione per la Gabanelli!

Non a caso è una delle poche vere giornaliste rimaste alla Rai.

Dariosky ha detto...

Il titolo "La Gabanelli e il matto" è un capolavoro!

Marco Taddia ha detto...

Sono rimasto sgomento davanti a questa cosa.
Non pensavo che ci fosse tante gente così.
Mah...

Alessandro Buono ha detto...

Semplicemente la NUMERO UNO!

Oscaracciato ha detto...

anche il falso vulcano islandese è in realtà uno strumento del NWO per cospargerci meglio di veleni...
.
.
.
.
:-)

Elena ha detto...

Se fosse un uomo vorrei sposarla!!!

WeWee ha detto...

Se "La Gabanelli e il matto" è stato scelto parafrasando "La gabbianella e il gatto" è confermata definitivamente la tua genialità nella ricerca dei titoli degli articoli.

In ogni caso è stato un episodio esilarante per com'è stato affrontato dalla Gabanelli, esemplare per la figura ridicola fatta da chi ha mandato la lettera e spero serva da "schiaffo morale" per le persone che rifiutano di studiare e documentarsi per poi finire a fare certe figuracce a livello nazionale.

Magari la RAI si è stufata dei Giacobbi e delle cretinate complottiste...speriamo...

Paolo Attivissimo ha detto...

Il titolo non è mio, ma di Carson qui.

Elena ha detto...

Tra l'altro, è chiaro che pensavano di fare una genialata, con le lettere tutte uguali dal testo "efficacissimo" (Cit. dal blog dell'Innominabile).
In un certo senso, è stata una mossa "efficacissima". Non è facile autodistruggersi in maniera così totale e assoluta!

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Oh Paolo, almeno dì che sei in ritardo di quasi 2 giorni: lo scoop (se così si può dire) è del blog di ilPeyote :D

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

PAOLO ATTIVISSIMO E' UN OPINION LEADER!!! AL ROGO!!!

firmato: KKK

ilpeyote ha detto...

@Usa-Free:
ti sbagli, il primo video perculante caricato su youtube, dovrebbe essere quello del Fioba!

L'economa domestica ha detto...

Grandissima la Gabanelli (a trattenere le risate, io non ci sarei mai riuscita).

Comunque il tentativo del NWO di spargere le scie comiche tramite il vulcano islandese e non con i consueti aerei mi sembra perfettamente riuscito.
Non vedo l'ora che ricominci "Mistero", ho proprio bisogno di tirarmi un po'su.

44rivax ha detto...

Ah ah ah ah!

Questo post lo faccio sicuramente vedere ai miei amici/parenti. E' troppo bello!!!!

Grezzo ha detto...

Ma almeno si rendono conto di quanto sono ridicoli sti poveracci?

Silvano Cavallina ha detto...

Questo è quello che succede non appena la TV pubblica smette di fare programmi "oroscopari" e "sanguesangennariani" e manda in onda qualcosa di serio! Per esempio, recentemente ho pubblicato sul mio blog un articolo sul cosiddetto Braccialetto dell'equilibrio Il problema è che invece di ricevere commenti di sostegno e approvazione mi ritrovo ad avere gente che, ignorando completamente le dimostrazioni, continua a dire che funziona e mi insulta! Tutto questo discorso per dire che in realtà mi sto convincendo sempre più che la maggior parte delle persone se ne frega della realtà e vuole a tutti i costi credere nelle proprie convinzioni. Chi le mette in dubbio è il nemico. Alla faccia del dialogo! Sono un po' depresso... meno male che qui trovo una piccola oasi di razionalità! Grazie !!!!

Giuseppe Nicosia ha detto...

Dopotutto hanno mandato l'unica documentazione a sostegno delle loro ipotesi: la carta igienica! ;-)

Anonimo ha detto...

Grandissima la Gabanelli (a trattenere le risate, io non ci sarei mai riuscita).

Ecco, ma un dubbio sorge legittimo: Report non è in diretta, e quel punto in cui Milena Gabanelli scoppia a ridere e poi si ricompone si poteva evitare: bastava dire ai tecnici "scusate scusate, rifacciamo"? Ci volevano due minuti...




[Già immagino i maligni che diranno che quella era una delle numerose scene girate, ed era quella in cui rideva di meno... la cattiveria dei commentatori non ha limiti]

Mousse ha detto...

@Accademia: non vedo perchè dover trattenere le risate di fronte a una cosa così palesemente ridicola.

Se lo meritano. :D

L'economa domestica ha detto...

@ Accademia dei Pedanti

[Già immagino i maligni che diranno che quella era una delle numerose scene girate, ed era quella in cui rideva di meno... la cattiveria dei commentatori non ha limiti]

E'un'interessante lettura, la tua. Probabilmente hai anche ragione.

Jock ha detto...

Veramente complimenti alla giornalista, ha dato il giusto peso alla questione. Ancora più divertente l'arrampicata sugli specchi degli accoliti di TE che hanno visto in tutta la vicenda una loro vittoria.

Turz ha detto...

@Oscaracciato:
anche il falso vulcano islandese è in realtà uno strumento del NWO per cospargerci meglio di veleni...

Bella battuta, ma qui in Germania è arrivata qualche giorno prima. La battuta, intendo.

Anonimo ha detto...

Ho apprezzato molto il fatto che abbiano deciso di donare la carta igienica alle scuole italiane... :) almeno si ricava qualcosa di buono dagli sciemi'chisti ;)

Gwilbor ha detto...

"... c'è stato una grande moria delle vacche... come voi ben sapete - punto! Due punti!"

Siamo a quel livello!

Gwilbor ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

comunque non dovremmo stupirci che accadono certe cose su la7 (non mi ricordo come si chiama la trasmissione pseudoscientifica del pomeriggio) giusto ieri stavano cercando di spiegare come mai i Maya avessero ragione sulla fine del mondo nel 2012... Nessuno ancora gliel'ha detto che secondo i maya nel 2012 finisce il calendario e che il mio finisce invece molto prima ma nessuno si preoccupa per questo?

happy h ha detto...

Ma adesso che gli aerei sono stati fermi per giorni dovrebbero essere contenti, no? Lo chiedo qui per non cliccare là ;-)

Replicante Cattivo ha detto...

Probabilmente la Gabanelli non ha voluto rigirare il blocco perchè è una professionista e non avrebbe mai perso tempo a rigirare questa scena, che forse avrebbe perso spontaneità.

Anzi, mi sembra che, mandare in onda un filmato viziato da un impappinamento della conduttrice sia proprio un modo per far capire che a questa gente è stato dedicato fin troppo spazio, e che ogni secondo in più sarebbe stato sprecato.

Non sto dicendo che ha sbagliato apposta (quello lo fanno i "giornalisti" di Studio Aperto, quando leggono le condanne ricevute mangiandosi le parole per non farle capire agli spettatori): dico che, semplicemente, alla fine del blocco, qualcuno le avrà detto "la rifacciamo?" e lei "no, teniamo pure questa".
Se avesse parlato di un argomento più serio, o comunque più dignitoso, avrebbe sicuramente rigirato il blocco.

Comunque a me sembra che lei rida principalmente per la papera che non per il testo della mail: per tutto il tempo riesce a mantenersi seria, ma l'impappinamento scatena una reazione di ilarità che sarebbe potuta verificarsi anche durante la lettura di argomenti molto più seri (come gli attori che scoppiano a ridere durante le scene drammatiche)

Ma quando la papera capita durante la lettura di una lettera del genere...è come star seduti su una polveriera. Anzi, la reazione della Gabanelli è stata fin troppo professionale...almeno a telecamere accese :)

Eclipses72 ha detto...

Ho assistito in diretta all'evento e l'ho segnalato a Paolo il giorno dopo via mail, non ne avevo acnora cercato tracce su youtube.
E' stao esilarante.

genesis61 ha detto...

... ottima idea quella di donare la carta igienica ad una scuola ... se vuole le indico un Liceo ...

Anonimo ha detto...

Non posso che apprezzare la decisione di presentare il fatto senza dare spazio ai responsabili. Se questo atteggiamento fosse imitato si farebbe probabilmente una migliore informazione senza offrire pubblicità negativa e gratuita.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"... ottima idea quella di donare la carta igienica ad una scuola ... se vuole le indico un Liceo ..."

In effetti anche qui le scorte sono esigue e vengono rimpinguate con sistematico ritardo. Poveri studenti! :D

Turz ha detto...

Il fratello (o'professore) di non-diciamo-chi (o'comandante) ha da poco scritto:

L'analisi di Mosquito, che si è avvalso della dialettica para-hegeliana, mi persuade. Certo è che l'eruzione è in gran parte una montatura o meglio un evento enfatizzato (generato?) con fini ignobili.

ROTFLMAOASC!

Anonimo ha detto...

Per Turz

Il fratello (o'professore) di non-diciamo-chi (o'comandante) ha da poco scritto:

L'analisi di Mosquito, che si è avvalso della dialettica para-hegeliana, mi persuade.


Be', bisogna anche capire che significa secondo i loro orizzonti del Sapere. Io credo che pensino al dialetto di Poggio Bustone, che assomiglia al romanesco (para romanesco ma non è), ed è per questo che Hegel è stato inciso da Lucio Battisti.

[Un po' contorto? Credete sia facile entrare nella testa e nella cultura dei sostenitori delle scie chimiche?]

Pietro ha detto...

Gran Signora (come al solito) la Gabanelli e figura (giustamente) meschina rimediata dal gregge dei mittenti.
C'e' da dire pero' che quel famoso "servizio" di Report sul CICAP non rimarra' tra le "cose migliori" di Report. In quell' inserto non venne usata la consueta meticolosita' ed attenzione, le varie figure degli operatori CICAP ( e le loro attivita') non furono, a mio avviso, ben definite in termini di autorevolezza e di serieta' come invece, visto l'argomento, sarebbe stato giusto fare. Qualcuno di questi anzi fu presentato secondo lo stereotipo classico del genialoide annoiato che si diverte a sfrufugliare con le apparecchiature di laboratorio.
Stereotipo che puo' risultare gradito a molti ma indigesto ad altri.
Fu dato eccessivo spazio ad alcune attivita'( ad esempio il ricercatore che riascoltava i brani musicali per verificarne i presunti messaggi nascosti) palesemente secondarie per importanza e si sorvolo' invece rapidamente su altri temi piu' caldi come quello delle scie.
Alla fine del servizio ebbi la sensazione di un lavoro un po' sbrigativo, soprattutto se riferito agli standard solitamente molto elevati della trasmissione. Probabilmente la cosa si rese necessaria in termini editoriali ma forse, visto l'interesse, l'argomento valeva qualche investimento in piu' da parte della redazione della trasmissione.
Saluti.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"[Un po' contorto? Credete sia facile entrare nella testa e nella cultura dei sostenitori delle scie chimiche?]"

Beh non dovrebbe essere difficile entrare nella loro testa, c'è tanto spazio vuoto! :P

Bera ha detto...

@usa-free

Che errore!!! Quale spazio vuoto ?? E' tutt'osso! Un blocco unico !

Anonimo ha detto...

Ahahah MITICA!

mattia ha detto...

Magari mi sono perso qualche messaggio e qualcuno l'ha già detto, ma...
scusate, perché "Grande Gabbanelli"?

A me sembra che abbia fatto solo un favore a questa gente. Io mi immagino il tizio con l'ultimo bottone della camicia sempre allacciato (va bene per descriverlo senza nominarlo) mentre si fa le pippe mentre leggono la sua lettera in diretta.
Ok, non lo nomina, ma lo legge, e lui si pavonizza perché qualcuno lo considera.
Quelle lettere dovevano finire nel bidone con scritto "carta", e stop.

Che poi la Gabbanelli che fa:
1) precisa che nel cicap ci sono scienziati
2) legge la lettera
3) dice che darà la CI a una scuola media sprovvista

E, di grazia, dov'è che l'avrebbe smerdato?
Avesse detto un "qui qualcuno deve farsi ricoverare", almeno potevi dire che l'aveva preso per il culo in diretta nazionale.
Non ho capito, sarebbe la battuta delle scuole medie che merita l'applauso?

Davvero, non capisco per cosa vi stiate esaltando...

superkick ha detto...

Una Dea... xD d'altronde gli sciachimisti di carta igienica se ne intendono, avendo a che fare con la materia prima per tutto il loro tempo.

Turz ha detto...

@mattia:
1) precisa che nel cicap ci sono scienziati
2) legge la lettera
(con risolino)
3) dice che darà la CI a una scuola media sprovvista

E, di grazia, dov'è che l'avrebbe smerdato?


Al punto 2). Tecnicamente è lui che si smerda da solo.

mattia ha detto...

@Turz
Al punto 2). Tecnicamente è lui che si smerda da solo.

Questo lo sai tu e lo so io.
Ma gli ascoltatori no.
E agli effetti esterni risulta che il pelato sfigato che non ha mai visto la patata in vita sua (va bene identificarlo così?) ha fatto passare le sue parole in rai.

Hammer ha detto...

Ricordo che stiamo parlando della stessa Gabanelli che:

- trasmise "Confronting the evidence" in prima serata su Rai3, aggiungeno brandelli sparsi di Inganno Globale;
- scrisse sul Forum di Report "sono certa che se il sistema di sicurezza fosse stato degno di questo nome le cose sarebbero andate diversamente. Sono abbastanza convinta del fatto che il buco del pentagono sia piccolo per un 757."

Per quanto sopra io non reputo questa persona degna di lode.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

In assenza di Accademia dei Pedanti, intervengo senza permesso e autorevolezza in vece sua.

@mattia

Si pavonizza? Nel senso che si trasforma in un pavone? Al massimo si pavoneggia. :D

@mattia ed altri

La giornalista si chiama Gabanelli, con una 'b' sola.

mattia ha detto...

@mattia
@ǚşå÷₣ŗẻễ
In assenza di Accademia dei Pedanti, intervengo senza permesso e autorevolezza in vece sua.

Si pavonizza? Nel senso che si trasforma in un pavone? Al massimo si pavoneggia. :D

@mattia ed altri

La giornalista si chiama Gabanelli, con una 'b' sola.



Be', potrebbe anche trasformarsi (metaforicamente) in un pavone, vallo a sapere.

@Hammer
Ti sei dimenticato di citare che la Gabanelli trasmise quella porcata di documentario sul wi-fi, ampiamente criticato da queste parti.

Ma vabbe', la memoria si cancella alla svelta, basta che si schieri coi tuoi.
Una volta che qualcuno entra nella lista degli amici, gli si perdona tutto a priori e diventa meritevole di lodi sperticate.

Se ci pensate non è un comportamento molto dissimile da quello di chi fa le liste di proscrizione.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hammer ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hammer ha detto...

@Mattia,

mutatis mutandis, adesso anche Decollanz viene apprezzato dagli scettici oltranzisti.

Fino a poche settimane fa era un farabutto, adesso tutti si auspicano che questa collaborazione possa continuare.

Ma il sospetto che Decollanz sia in perfetta malafede e che invita solo chi gli fa fare audience non viene a nessuno? Mah...

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Scusate il doppio post, problemi di server.

@Hammer

Capisco benissimo il tenore del tuo commento in relazione all'ottimo lavoro svolto da te e dagli altri membri del team Undicisettembre.

In realtà se un giornalista televisivo perfetto esiste, di sicuro non è in Italia.

Anche Iacona fa delle inchieste interessanti e tutto sommato ben fatte, ma è un po'di parte.

Non è neanche giusto accontentarsi del meno peggio, specialmente sulla tv di Stato finanziata (anche) col canone.

Ma quando vedi che c'è molto di peggio, se non altro conservi un barlume di speranza O_o

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Quanto alla Gabanelli: non per fare l'oltranzista ma mi sento di dire che ha fatto benone relativamente a questa circostanza.

Il tenore dell'intervento era "ma guardate che gente fuori di testa e maleducata c'è! E solo perchè abbiamo fatto un servizio su un organismo dedito a sbufalare superstizioni e credenze!"

Paolo Attivissimo ha detto...

Ma vabbe', la memoria si cancella alla svelta, basta che si schieri coi tuoi.

Io non ho dimenticato la puntata di Report sull'11/9.

Aggiungo che qualcuno della redazione di Report s'è scusato personalmente per quella puntata con me.

Paolo Attivissimo ha detto...

adesso anche Decollanz viene apprezzato dagli scettici oltranzisti.

Mi sono perso qualche puntata: cos'ha fatto per farsi apprezzare? Ha detto che le scie chimiche sono una grandissima st...upidaggine?

Hammer ha detto...

Paolo,

non sapevo che avessi ricevuto delle scuse per CTE (o forse lo sapevo e me ne sono dimenticato); purtroppo però le scuse costano poco e non servono a niente. Non era con te (o con noi) con cui dovevano scusarsi, ma con i telespettatori a cui le scuse non sono giunte.

Invece di scusarsi con te sarebbe stato più efficiace (e serio) andare in trasmissione a dire "Scusate, abbiamo trasmesso un mare di scemenze. Nulla di quanto asserito da CTE è vero. Scusate." Questo sarebbe stato serio, non un'email di scuse a te.

Sinceramente, se c'è gente in Italia che dice "non ci hanno raccontato tutto sull'11/9" è anche colpa (sì, *colpa*, lo ribadisco) della Gabanelli.

Per quanto riguarda Decollanz, guarda qua:

http://simoneangioni.blogspot.com/2010/04/il-cicap-torna-rebus.html

addirittura si spera in una "nuova e duratura collaborazione". Ma fino alla settimana scorsa non era un farabutto? Tu vorresti collaborare a lungo con uno come Decollanz? Io no.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Mi sono perso qualche puntata: cos'ha fatto per farsi apprezzare? Ha detto che le scie chimiche sono una grandissima st...upidaggine?"

Anche io non ho saputo più niente di Decollanz. Cos'ha fatto, ha dichiarato che non ospiterà mai più Pinotti a rebus? :D (mamma mia... quel uranio=morte mi rimarrà impresso ancora a lungo in mente...)

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

@Hammer

Ho letto. Non sapevo che nelle prime puntate di Rebus il CICAP fosse praticamente ospite fisso. Forse è per quello che Angioni nutre qualche speranza.Vana, secondo me.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Poi il fatto che Angioni dica che sia stata una puntata equilibrata nonostante l'assenza di contraddittorio, può esser vero ma lascia il tempo che trova.

Hammer ha detto...

Usa-Free,

non lo sapevo neanche io.

Resta che secondo me l'interva vicenda è un po' sfuggente.

A me Decollanz e soci (e potrei estendere ad altri complottisti) sembrano palesemente in malafede. Anche nel momento in cui invita il CICAP piuttosto che Straker lo fa per puro tornaconto, non per desiderio di trasmettere al pubblico dei contenuti (sui quali non discuto per non scoperchiare un vaso di Pandora).

Ora, come può un esponente del Cicap auspicare una collaborazione con una persona in malafede? O gli va bene avere a che fare con uno in malafede purchè si parli del Cicap, oppure è molto ingenuo.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

La questione è complessa. Siccome in televisione ciò che conta sono gli ascolti (ed è risaputo che più una cosa è frivola o campata in aria, più ha ascolti, più è rigorosa e tecnica, meno ne ha), il debunker, lo scienziato, l'esperto, il tecnico sono forse penalizzati.

Debbono esserne completamente preclusi? Io credo di no. Certo, non devono arrivare a prostituirsi per apparire in tv, ma devono mettere in conto di poter trovarsi in contraddittorio, per farti un esempio, con un perfetto idiota, o con una persona palesemente in malafede. :P

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"lo scienziato, l'esperto, il tecnico sono forse penalizzati."

Il 'forse' è uscito per i fatti suoi. Sono penalizzati! :)

Carson ha detto...

Ribadisco la mia opinione: grande Gabanelli.
Avesse risposto alla lettera avrebbe dato l' impressione di averla presa sul personale ed in qualche modo avrebbe avvalorato le tesi della lettera.
Così invece chiunque abbia sentito la trasmissione si è reso conto di che forza siano costoro, di quali siano le loro argomentazioni e la loro logica.

Ottima pubblicità pure per il CICAP: il servizio è stato ripetuto per la gioia degli stracchini (ri-grande Gabanelli) e mostrare che razza di cialtroni smaschera sono ulteriori punti.

Quanto al servizio sull' 11/9 purtroppo non l' ho visto e neppure so quali fossero le cose note e quelle oscure al momento in cui il servizio è stato fatto, pertanto mi astengo dal commentarlo, tuttavia se a questo avrebbe potuto forse seguire un servizio sulle scie chimiche, dopo la brillante pensata degli stracchini penso proprio che non ci sarà.

Grazie a Paolo per la citazione comprensiva di autore e fonte. :)

Ciao

Carson

Rado il Figo ha detto...

Meno male, pensavo di essere l'unico che all'epoca del precedente post (quello del servizio di Report sul CICAP) avesse avuto le stesse perplessità di Hammer.

Tant'è che chiesi se magari mi ero perso un'abiura pubblica della Gabanelli per aver trasmesso CTE+IG.

In effetti concordo che una lettera personale (se non ho capito male) di scuse sia un troppo poco. Anche perché chi guarda Report dovrebbe arrivare alla conclusione che il CICAP fa un buon lavoro e che nell'11/9 ci sono zone d'ombra più che sospette.
E in effetti certi commenti qui presenti, pur non toccando gli estremi dei complottari, sono molto simili nelle conclusioni.

Per Decollanz: nelle prime puntate di Rebus aveva sempre come ospite fisso Massimo Polidoro, poi ebbe la virata complottista, ora pare ritornato ad aver rapporti col CICAP. Pare proprio: "tutto fa brodo"

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Ottima pubblicità pure per il CICAP: il servizio è stato ripetuto per la gioia degli stracchini (ri-grande Gabanelli) e mostrare che razza di cialtroni smaschera sono ulteriori punti."

Non solo: ha messo bene in evidenza quali garbate e circostanziate critiche siano in grado di produrre questi signori quando si toccano i loro interessi! :D

Paolo Attivissimo ha detto...

Non era con te (o con noi) con cui dovevano scusarsi, ma con i telespettatori a cui le scuse non sono giunte.

Vero. Le scuse dovrebbero essere pubbliche. Ma ho segnalato il fatto (avvenuto di persona, non via mail) per dare un quadro più corretto della situazione.


Ma fino alla settimana scorsa non era un farabutto? Tu vorresti collaborare a lungo con uno come Decollanz? Io no.

Dipende. Ho poca fiducia nei conduttori televisivi italiani in generale, quindi di certo non mi fiderei di lui visti i comportamenti passati, ma se le condizioni di collaborazione fossero sensate (niente tagli, dati rigorosi, niente sensazionalismi, garanzia del contraddittorio alla pari), non lo escluderei a priori. A tutti viene data la possibilità di redimersi :-)

Hammer ha detto...

Paolo,

ma se le condizioni di collaborazione fossero sensate [...], non lo escluderei a priori.

Concordo. Infatti tu parli di cauto possibilismo. Non di auspicare collaborazioni lunghe e durature; è ben diverso.

Angioni pecca di ottimismo oppure di ingenuità. In entrambi i casi mi sembra che la sua asserzione sia quantomeno azzardata.

Paolo Attivissimo ha detto...

O gli va bene avere a che fare con uno in malafede purchè si parli del Cicap, oppure è molto ingenuo.

Non confonderei l'apertura al dialogo civile con l'ingenuità.

Considera inoltre che rifiutare un invito potrebbe essere strumentalizzato: "io ho invitato il Cicap, ma loro non hanno voluto venire..."


mi sembra che la sua asserzione sia quantomeno azzardata.

Considerala un incoraggiamento.

Rado il Figo ha detto...

hanno voluto venire

correggi prima che arrivi accademia dei pedanti... :-)

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

È la famosa Sindrome del Canton Ticino :D

Hammer ha detto...

Rado,

"hanno voluto venire" è giusto. Volevo proporre "sono voluti venire"?

Secondo me vanno bene entrambi.

Rado il Figo ha detto...

Nel mio libro di grammatica studiai che "volere", "potere", "dovere" sono retti dallo stesso ausiliare del verbo che precedono.

"Venire" ha come ausiliare "essere", per cui è corretto "sono voluti venire" e sbagliato "hanno voluto venire".

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Dall'Accademia dei Pedanti...no, della Crusca, fanno sapere che:

"Per quel che riguarda l'uso degli ausiliari coi verbi servili, si tratta di una questione un po' intricata, ma risolvibile nella prassi seguendo poche regole:

1) Se si sceglie l'ausiliare del verbo retto dal servile, non si sbaglia mai: es. "Ha dovuto mangiare" (come "ha mangiato"); "è dovuto partire" (come "è partito").
2) Se il verbo che segue il servile è intransitivo, si può usare sia "essere" che "avere": es. "è dovuto uscire" o "ha dovuto uscire".
3) Se l'infinito ha con sé un pronome atono (mi, si, ti, ci, vi) bisogna usare "essere" se il pronome è prima dell'infinito (es. "non si è voluto alzare"), "avere" se il pronome è dopo l'infinito (es. "non ha voluto alzarsi").
4) Se il servile è seguito dal verbo "essere", l'ausiliare sarà sempre "avere": es. "ha dovuto essere forte", "ha voluto essere il primo"."

Quindi è come dice Hammer, anche se io con i servili seguiti dagli intransitivi userò sempre l'ausiliare 'essere'.Lo trovo più elegante.

mah ha detto...

Visto che si parla di nuovo di scie chimiche volevo segnalare che negli ultimi giorni ho ritrovato, e ri-letto, un topolino del 1990. Una delle storie parla di zio Paperone, con nipoti al seguito, che getta polvere di ioduro d'argento sulle nuvole per farle piovere.
Questo solo per ricordare a coloro che si scandalizzano ancora della cosiddetta "manipolazione climatica", avvenuta in Russia per la celebrazione del 9 Maggio, che non c'è nulla di straordinario, e che queste cose erano risapute già più di 20 anni fa.

Paolo Attivissimo ha detto...

negli ultimi giorni ho ritrovato, e ri-letto, un topolino del 1990. Una delle storie parla di zio Paperone, con nipoti al seguito, che getta polvere di ioduro d'argento sulle nuvole per farle piovere.

Bello! Mi manderesti una scansione?

Anonimo ha detto...

Per ǚşå÷₣ŗẻễ

Dall'Accademia dei Pedanti...no, della Crusca, fanno sapere che:
[...]

Quindi è come dice Hammer, anche se io con i servili seguiti dagli intransitivi userò sempre l'ausiliare 'essere'.Lo trovo più elegante.


Una sintesi perfetta, non avrei saputo fare di meglio!
Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Bello! Mi manderesti una scansione?"

Anche qui si potrebbe rivangare una vecchia diatriba lessicale :P

Se avesse scritto "Me lo potresti scandire?"

"ne-gli ul-ti-mi gior-ni ho ri-tro-va-to..." :D

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta."

Vero, ma ne è una delle più autorevoli. Ne segnaleresti altre?

Comunque questa tua precisazione mi spiazza: ero convinto che tu fossi un membro dell'Accademia della Crusca in incognito! :D

Rado il Figo ha detto...

Buono a sapersi: protesterò vivacemente con Giuseppe Pittano (accento sulla a) che per 30 anni mi ha fatto ricordare una regola sbagliata.
O forse sono problemi di memoria... :-)

Per le storie della Disney consiglio il progetto INDUCK, dove stanno da anni cercando di indicizzarne la produzione mondiale.

Scandire è sillabare?

Turz ha detto...

Sul dibattito tra gabanellisti e antigabanellisti dico che in generale Report fa mediamente dei buoni servizi (mi piace più della trasmissione che la precede :-)) e che in questo caso la Gabanelli si è comportata bene.
Poi come al solito non è indiscusso che abbia sempre ragione. Ogni tanto toppa, come per l'11/9, quindi non è il caso di divinizzarla. Come non è il caso di divinizzare il CICAP.
Quindi le critiche costruttive ben vengano, quando necessarie. Solo che in questo caso non saprei proprio cosa avrebbe potuto fare di meglio. Se non avesse letto la lettera avrebbe fatto la figura di "quella che censura" e francamente quella lettera si prende in giro da sola (LOL!) quindi ha fatto bene a leggerla per far vedere chi sono gli idioti (scusa Paolo se ho rivelato così chi sono gli autori) che scrivono certe sciemenze.

@mattia:
E agli effetti esterni risulta che il pelato sfigato che non ha mai visto la patata in vita sua (va bene identificarlo così?) ha fatto passare le sue parole in rai.

Esterni solo se fai un cerchio intorno al Terrazzino Interdimensionale della città del festival e dichiari il terrazzino come punto esterno al cerchio.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Scandire è sillabare?"

"Dizionario Italiano Sabatini Coletti --- scandire [scan-dì-re] verbo transitivo (1 argom.) (scandisco, scandisci ecc.) 1. Esaminare e leggere metricamente versi classici a metrica quantitativa: s. gli esametri di Omero, le odi di Orazio • scandire il tempo, in musica, evidenziarne, marcarne il ritmo 2. estens. Pronunciare in modo chiaro e distinto le parole, staccando le sillabe: quando parli cerca di s. le parole; i tifosi scandiscono i nomi dei giocatori"

Turz ha detto...

@Accademia dei pedanti:
Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta.

Lo sappiamo che l'altra sei tu ;-)

@usa-free:
"Bello! Mi manderesti una scansione?"

Anche qui si potrebbe rivangare una vecchia diatriba lessicale :P


Io dico "scannerizzare", tranne in contesti formali (traduzioni per lavoro) dove uso simpatiche perifrasi tipo quella qui sopra utilizzata dall'astuto Paolo :-)

SirEdward ha detto...

Io dico "scannerizzare"

Io vado sempre di perifrasi: uso il verbo solo quando voglio divertirmi in maniera informale con le parole.

"Scansionare", "scannerizzare" o "scannare" (molto divertente) sono a quel punto tutti utilizzabili a piacere, ovviamente avendo l'accortezza di adattare il tono di voce alla comicità del momento.

SirEdward ha detto...

Sul dibattito tra gabanellisti e antigabanellisti dico che in generale Report fa mediamente dei buoni servizi (mi piace più della trasmissione che la precede :-))

"Ach, diafolo di un Turz! Ha sempre ein risposten pronten!"

:P :D

MagOronzo ha detto...

ADESSO BASTA!!

Vi avevo già intimato di lasciare in pace il duo di ricercatori sanremese ma, non avete voluto ascoltarmi!!

Continuate a non voler vedere la VERITA' neanche quando si manifesta in maniera tanto palese, come nell'esplosione del deposito di irrorazione dell'Islanda, all'interno del cratere del vulcano!

Tutti coloro che hanno preso in giro il COMANDANTE hanno fatto una brutta fine!

Vi auguro che una coccinella rapace (modificazione genetica del delfino, scientificamente attribuita alle scie chimiche) possa stuprarvi nel sonno!!

Che possiate poi, al vostro risveglio, trovare il cielo azzurro senza alcuna scia chimica; affinchè la noia derivante dalla mancanza delle prove scientifiche del Comandante possa devastare le vostre menti e costringerele a guardare la De Filippi in Uomini e Donne, tuui i pomeriggi della vostra vita!

Da domani, tanker biologici, inizieranno ad irrorare il terrazzino con cellule staminali...
Quando l'operazione avrà avuto effetto, saranno cavoli amari per tutti voi!!

Sheldon Pax ha detto...

Per fortuna di carta igienica c'è sempre bisogno :-)

L'economa domestica ha detto...

@ Turz

@Accademia dei pedanti:
Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta.


Lo sappiamo che l'altra sei tu ;-)

Quando non ho la bronchite anche io non sono malaccio. Purtroppo ho sempre la bronchite.

Laura ha detto...

@ SirEdward: da me in ufficio è molto in voga "scansire". "Scannare" lo usiamo solo quando c'è qualche rompiballe in giro, che vogliamo terrorizzare.

Anonimo ha detto...

Per ǚşå÷₣ŗẻễ

"Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta."

Vero, ma ne è una delle più autorevoli. Ne segnaleresti altre?


Non esistono manuali generali che affrontino tutti i temi della lingua italiana. Per la sintassi c'è la Grande grammatica italiana di consultazione in 3 volumi, a cura di Lorenzo Renzi, che però non è di tipo normativo: scioglie molti dubbi che le grammatiche tradizionali non affrontano.
Buone le trattazioni di Luciano Satta, un po' in tutti i suoi libri, ormai fuori catalogo: in particolare Scrivendo & parlando. Usi e abusi della lingua italiana.
Di grammatiche divulgative ne escono ogni anno, impossibile stare dietro a tutte. Ma si tratta appunto di opere divulgative, raramente vanno oltre il livello scolastico.

Comunque questa tua precisazione mi spiazza: ero convinto che tu fossi un membro dell'Accademia della Crusca in incognito! :D

Anche alcuni signori sostengono che Paolo Attivissimo sia sul libro paga della CIA.

Anonimo ha detto...

Per Rado il Figo

Buono a sapersi: protesterò vivacemente con Giuseppe Pittano (accento sulla a) che per 30 anni mi ha fatto ricordare una regola sbagliata.
O forse sono problemi di memoria... :-)


Credo di aver capito a quale grammatica ti riferisci, che brilla per la luce riflessa della sua casa editrice più che per le sue doti intrinseche. Come molte opere sul mercato, si tratta di un testo divulgativo che non va molto oltre il livello scolastico.

Anonimo ha detto...

Per Turz

Vorrei solo precisare che l'Accademia della crusca non è assolutamente l'unica depositaria della lingua italiana corretta.

Lo sappiamo che l'altra sei tu ;-)


E però decidetevi: uno scrive che sono un membro in incognito, un altro che sono un concorrente.
Tra l'altro da quando commento su basi regolari di pedanti ne sono venuti altri allo scoperto. Dov'erano prima?

fede ha detto...

Guardando questo video mi è venuto in mente questo blog ^^
Link Youtube
A 2:11 scie di condensazione viste da vicino.
Per la cronaca si tratta di Mirage 2000 (in una sequenza appare anche un Alpha Jet).

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Io uso la perifrasi che usa Paolo "fammi una scansione, mandami una scansione"

"Scannerizzami" mi sa di TAC :D

"Scannami" lo uso come slang coi fedelissimi :P

Se non voglio utilizzare giri di parole propendo per "scansionami", che è orribile sotto il profilo dell'eleganza ma è statisticamente subito percettibile :)

Non direi mai "scandiscimi" :D

granmarfone1950 ha detto...

Attestato ma pochissimo usato: "scansire"

ma è veramente brutto dire "scansisci" o "scansiscimi" questa dia

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Scansami subito!"

"Ma che stai a dì, nun te posso scansà, tu sei a Milano e io a Roma!" :D

Piero Mancino ha detto...

@mah:

per caso si tratta di questa storia?
http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL+1793-A

Andrea ha detto...

Grande Gabanelli e grazie Paolo che me l'ero persa, ora la ripubblico su FB, certo che sono proprio forti perchè parlano senza dire nulla, non riescono a motivare le loro idee tranne che è tutto un complotto.
P.s. ho finito la carta igenica in ufficio, qualcuno me ne manda un rotolo?

Anonimo ha detto...

Per Andrea

P.s. ho finito la carta igenica in ufficio, qualcuno me ne manda un rotolo?

Ma è chiaro, la carta igenica finisce immediatamente, evapora quasi, e nemmeno pulisce. Inevitabile, senza l'I...
Quella che è stata mandata alla trasmissione era carta igienica.

L'economa domestica ha detto...

@ Accademia dei Pedanti

Eh no, cara mia, io sono stata sempre pedante, sin dalla culla (quindi dalla notte dei tempi)!
Confermo la teoria della carta igienica: sostengo anzi che non evapora, sublima.

Anonimo ha detto...

Per L'economa domestica

Evidentemente non ti ho notata. Magari eri più discreta di me. Di te ricordo solo l'intervento dell'altro giorno, scritto sotto l'effetto della bronchite, che ha spostato Međugorje in Slovenia...

L'economa domestica ha detto...

@ Accademia dei Pedanti

Pedantissima, da capo a piedi; a mia parziale discolpa sull'errore geografico cito il fatto che quando andavo a scuola io Sandy Marton era un cantante jugoslavo.
Poi la bronchite ha preso la mano e non ho controllato bene dove fosse la località; confermo invece il fatto che è molto popolare tra i parenti dei pellegrini poiché le sigarette costano poco (ma fanno pena, a detta di chi fuma).

Turz ha detto...

@AdP e l'ED:
Anche quando ho studiato io c'erano la Jugoslavia e la Cecoslovacchia, ma anzi proprio per questo mi fanno ridere certe cose.

Anonimo ha detto...

Per Turz

Anche quando ho studiato io c'erano la Jugoslavia e la Cecoslovacchia, ma anzi proprio per questo mi fanno ridere certe cose.

Divertente il link, ma l'autore è analfabeta tanto quanto le poste. Non si scrive né camions né camios, ma camion (anzi, autoarticolati o autosnodati). E gli elaboratori dati esistono da molto prima del 1993. Non è scusabile un mancato aggiornamento dei programmi in uso, siamo d'accordo, ma alla data di rilascio la Cecoslovacchia esisteva ancora. Sarebbe bizzarro se nell'elenco degli Stati ci fosse ancora il Sangiaccato di Novi Pazar, quello sì. :-)

Turz ha detto...

Divertente il link, ma l'autore è analfabeta tanto quanto le poste. Non si scrive né camions né camios, ma camion (anzi, autoarticolati o autosnodati).

Cammion, prego :-)
Ma dato che l'ha scritto in due modi diversi presumo che sia una licenza poetica.
Comunque nessuno ti vieta di farglielo notare.

E gli elaboratori dati esistono da molto prima del 1993.

Anche alle Poste? Da questo resoconto si direbbe che prima del 1999 ci fosse poco e niente.

Non è scusabile un mancato aggiornamento dei programmi in uso, siamo d'accordo, ma alla data di rilascio la Cecoslovacchia esisteva ancora.

Ora però devi dirci la data di rilascio (non importa il giorno, basta l'anno) :-)

Sarebbe bizzarro se nell'elenco degli Stati ci fosse ancora il Sangiaccato di Novi Pazar, quello sì. :-)

Sangiaccato. Aggiungerò questa parola alle mie prossime supercazzole :-)

mattia ha detto...

@Accademia dei pedanti ♂

Divertente il link, ma l'autore è analfabeta tanto quanto le poste.

L'autore, ossia il sottoscritto, non è analfabeta.
Camios è una citazione.
Che figura di merda che hai fatto!!!
AH AH AH
Abbassa un po' le ali.

Turz ha detto...

@mattia:
Camios è una citazione.

Fabio Concato, per caso?

Ora però Accademia giustamente ti dirà che potevi metterlo in corsivo, così sarebbe stato più chiaro :-P

Aiuto, ho fatto incontrare i massimi pignoli d'Europa!

P.S. non più OT: Gli sciachimisti hanno scritto un esilarante articolo su Report.
E nei commenti: In pratica li stanno comprando tutti, con le buone o con le cattive.
LOL!

Replicante Cattivo ha detto...

E comunque lo sanno tutti che il plurale di camion e cami.
Lo dice Pino Scotto. XD

mattia ha detto...

Fabio Concato, per caso?

Ritenta, sarai più fortunato

Ora però Accademia giustamente ti dirà che potevi metterlo in corsivo, così sarebbe stato più chiaro :-P

No, guarda, il disclaimer è chiaro: sul mio sito faccio quello che voglio. Ad esempio scrivere le parole straniere come si leggono, per dirne una. Figurati se qualcuno mi mette i puntini sui corsivi.

Aiuto, ho fatto incontrare i massimi pignoli d'Europa!

Ti correggo: io sono un precisino. L'accademia è qualcuno che nemmeno si firma; gente che per me sta anche sotto la definizione di uomo (se vuoi fare il rompiscatole abbi almeno la cortesia di farlo mettendoci nome e cognome, non un nick).

L'economa domestica ha detto...

Dunque: Pullmann -> Pulmi o Torpedoni
Camion -> Cami
Sì. Ci siamo.

La Cecoslovacchia esiste, come esiste il Granducato di Toscana, non lo sapevate?

Turz ha detto...

@mattia:
Ti correggo: io sono un precisino.

Appunto :-)

L'accademia è qualcuno che nemmeno si firma; gente che per me sta anche sotto la definizione di uomo (se vuoi fare il rompiscatole abbi almeno la cortesia di farlo mettendoci nome e cognome, non un nick).

Su Internet è prassi che ci si firmi con un nick. Per di più di chi visita il tuo sito sai anche l'indirizzo IP, e di chi commenta sai anche l'e-mail. Su Internet nick + e-mail sono l'equivalente di nome e cognome.

Anche perché, a meno che non si voglia usare la propria identità "fisica" come argomentazione nel dibattito, nome e cognome non aggiungono alcuna informazione, se non per i curiosoni come te (e come me :-))

mattia ha detto...

Turz,
solo che se io clicco sul nick dell'accademia, mi esce un profilo senza alcuna informazione per contattarla in privato.
Questo è anonimato puro.
A meno che non abbia diffuso i propri contatti in un qualche commento...

Turz ha detto...

@mattia:
Questo è anonimato puro.
A meno che non abbia diffuso i propri contatti in un qualche commento...


Se viene a commentare nel tuo blog sai automaticamente la sua e-mail.
Se commenta qui, è campo neutro e perciò avete lo stesso diritto di rompervi le scatole a vicenda. Senza esagerare coi toni, altrimenti il boss giustamente vi fustiga.

Detto ciò, anche nella vita reale, se incontri qualcuno a un convegno o a una festa, mica ti fai dare nome, cognome e contatto prima di discuterci.
O se entri in un negozio e gli fai notare che il cartellino del prezzo è sbagliato e gli dici "voi non sapete contare", mica gli devi anche dire come ti chiami e come possono rintracciarti in futuro.

Turz ha detto...

@mattia:
Considera anche che uno potrebbe non voler mettere un suo contatto pubblico per non essere inondato di spam (anche se è utile per capire la società ;-)) e per non essere messo in qualche lista di proscrizione da persone come il tizio ridicolo innominabile che ha mandato la carta igienica alla Gabanelli.

Anonimo ha detto...

Per mattia

Divertente il link, ma l'autore è analfabeta tanto quanto le poste.

L'autore, ossia il sottoscritto, non è analfabeta.
Camios è una citazione.


E anche cammion, con due m? Due citazioni in 13 righe? In effetti c'è una corrente artistica che si chiama citazionismo. Sarà quello?

Sicuramente i computer alle poste nel 1993 non erano per nulla diffusi, ma affermare che nemmeno sapessero cosa fossero... almeno per sentito dire: le timide pubblicità di computer si vedevano già allora sulla stampa generalista. Poi con la campagna televisiva di Windows 95 e Start me up dei Rolling Stones pompata a tutti gli orari, è diventato lessico familiare.

Anonimo ha detto...

Per Turz

E gli elaboratori dati esistono da molto prima del 1993.

Anche alle Poste? Da questo resoconto si direbbe che prima del 1999 ci fosse poco e niente.


Mah, il testo riferisce solo di computer usati in un certo ambito, non parla dell'introduzione di computer come strumento di lavoro in singoli uffici postali (il che non significa tutti).
Un'indagine in questo senso sarebbe interessante: non è escluso che quel vecchio programma sia stato acquistato per quattro soldi dalle poste del Canton Ticino senza modifiche, a parte intestazione e logotipo. O, più banalmente, è l'adattamento per il world wide web di un programma di gestione ad uso interno, che per quell'uso particolare non dava problemi in caso di Stati non più esistenti. Insomma, le ipotesi di lavoro sono diverse. Ci manca un dipendente di lungo corso delle PT per raccontarcelo.

Non è scusabile un mancato aggiornamento dei programmi in uso, siamo d'accordo, ma alla data di rilascio la Cecoslovacchia esisteva ancora.

Ora però devi dirci la data di rilascio (non importa il giorno, basta l'anno) :-)


E come si fa? Ci vuole un'indagine apposita... :-(

Sarebbe bizzarro se nell'elenco degli Stati ci fosse ancora il Sangiaccato di Novi Pazar, quello sì. :-)

Sangiaccato. Aggiungerò questa parola alle mie prossime supercazzole :-)


Mi fai sentire un insegnante vero e proprio, Turz. A sentir te, hai già appreso tre parole:
1) Onomaturgo
2) Allotropo in senso linguistico.
3) Sangiaccato.

O forse mi prendi in giro? ;-)

Anonimo ha detto...

Per L'economa domestica

La Cecoslovacchia esiste, come esiste il Granducato di Toscana, non lo sapevate?

:-D
Chiaramente ho scelto un esempio di Stato (o piuttosto territorio autonomo) che è esistito fino a tempi relativamente recenti, 1912-1913, e in Europa.

mattia ha detto...

Accademia dei pedanti,

fa' la brava: hai fatto una figura di merda sfoderando la tua cultura in materia di camios, e dandomi dell'analfabeta, senza capire la citazione.
Prendila e portala a casa.
Più insisti più sprofondi nella merda, tesoro.

Anonimo ha detto...

Per mattia

Più insisti più sprofondi nella merda, tesoro.

Ecco, appunto, quando si dice "ignoranza", nel senso più esteso del termine...

Paolo Attivissimo ha detto...

Più insisti più sprofondi nella merda, tesoro.

Mattia,

dacci un taglio.

mattia ha detto...

Mattia,

dacci un taglio.


Non capisco, non ti dà alcun fastidio che una persona, anonimamente, dia a me - noto con nome e cognome - dell'analfabeta, per il fatto che non ha capito una citazione?
Fammi capire: insultare qualcuno a causa della propria ignoranza è possibile, basta che si insulti elegantemente?
È la parola merda che ti turba?

So che non sei solito leggere le sacre scritture ma questo è un palese caso di trave e pagliuzza. Guardi la pagliuzza della merda e non guardi la trave dell'insulto.

RobyX® ha detto...

@Mattia

lascia perdere l'Accademia, fa cosi con tutti! digli che ha ragione cosi se ne sta da bravo, o te lo ritrovi sotto casa che ti sfida a regolar tenzone impugnando uno Zingarelli calibro 45! :O

Paolo Attivissimo ha detto...

Fammi capire: insultare qualcuno a causa della propria ignoranza è possibile, basta che si insulti elegantemente?

Non hai colto il problema. Stai battibeccando in modo inutile, fastidioso e inconcludente.

Sarebbe bastato che tu dicessi "No, ti sbagli", spiegando il motivo dello sbaglio del tuo interlocutore.

Invece così hai imbrattato il blog e fatto una pessima figura personale.

Non ho altro da dire sull'argomento, e neanche tu. Quindi la diatriba finisce qui. Grazie.

mattia ha detto...

Non hai colto il problema. Stai battibeccando

Anche tu non hai colto il problema.
Mi lamentavo della tua moderazione a senso unico, che colpiva solo me e non l'anonimo insultatore.
Cosa in cui hai perseverato.

Certo che non ho più niente da dire.
A chi non sa ascoltare non ho voglia di dire nulla.

Gavagai ha detto...

@ mah

Me lo ricordo, quel Topolino!
...Era quell'avventura in cui Zio Paperone nasconde i suoi soldi in nuvole artificiali utilizzate come "depositi", ma i cavi che le tenevano ancorate al suolo vengono tranciate dalle pale di un elicottero e Zio Paperone e' costretto a cospargere le nubi di sostanze chimiche per elimare tutte le altre nubi e recuperare i suoi soldi! ...Vero che e' quella? (no, perche' altrimenti ce ne sono due) :D

Turz ha detto...

@Accademia dei pedanti:
Un'indagine in questo senso sarebbe interessante: non è escluso che quel vecchio programma sia stato acquistato per quattro soldi dalle poste del Canton Ticino senza modifiche, a parte intestazione e logotipo. O, più banalmente, è l'adattamento per il world wide web di un programma di gestione ad uso interno, che per quell'uso particolare non dava problemi in caso di Stati non più esistenti. Insomma, le ipotesi di lavoro sono diverse. Ci manca un dipendente di lungo corso delle PT per raccontarcelo.

Sì, va be', ma ora la stai tirando per i capelli. La cosa più probabile è che nel 1992 le poste italiane andassero avanti prevalentemente con le macchine da scrivere Olivetti :-)
E poi, non vorrai mica venirmi a dire che nel 1992 tracciavano elettronicamente i pacchi fino in Cecoslovacchia?

Mi fai sentire un insegnante vero e proprio, Turz. A sentir te, hai già appreso tre parole:
1) Onomaturgo
2) Allotropo in senso linguistico.
3) Sangiaccato.

O forse mi prendi in giro? ;-)


No, non ti prendo in giro (comunque lo prendo come un complimento perché mi fai rientrare in quel ~10% degli italofoni che conosceva almeno uno dei tre lemmi).
Il 2) per la verità me l'hai solo ricordato.

giusy78 ha detto...

Mattia lascia perdere. Questi sono abilissimi più dei complottisti a rigirarsi la frittata. Hai ragione te ma vogliono farti passare dalla parte del torto.

Anonimo ha detto...

Per giusy78

Hai ragione te ma vogliono farti passare dalla parte del torto.

Se poi si impiega un'espressione da trivio in un weblog per famiglie, nel torto ci passa automaticamente, senza che l'avversario debba alzare un dito. E non solo qui, bada bene, ma nella vita di tutti i giorni, a scuola, in ufficio, in famiglia.
Le parolacce come arma dialettica funzionano giusto nell'Arena di Giletti o a Uomini e donne.

Anonimo ha detto...

Per Turz

Un'indagine in questo senso sarebbe interessante: non è escluso che quel vecchio programma sia stato acquistato per quattro soldi dalle poste del Canton Ticino senza modifiche, a parte intestazione e logotipo. O, più banalmente, è l'adattamento per il world wide web di un programma di gestione ad uso interno, che per quell'uso particolare non dava problemi in caso di Stati non più esistenti. Insomma, le ipotesi di lavoro sono diverse. Ci manca un dipendente di lungo corso delle PT per raccontarcelo.

Sì, va be', ma ora la stai tirando per i capelli. La cosa più probabile è che nel 1992 le poste italiane andassero avanti prevalentemente con le macchine da scrivere Olivetti :-)


Lettera 22, mi raccomando!
So che la pubblica amministrazione italiana è molto in ritardo con l'informatizzazione, ma non me la sento di escludere che alcuni settori delle poste, magari solo a livello sperimentale, usassero programmi di gestione già prima del 1993. Ripeto, è necessario un impiegato delle PT che già vi lavorava in quel periodo.

E poi, non vorrai mica venirmi a dire che nel 1992 tracciavano elettronicamente i pacchi fino in Cecoslovacchia?

No, quello è un servizio via web che presuppone una diffusione della connessione internet abbastanza capillare, altrimenti non servirebbe a nulla. È probabilmente un vecchio programma di gestione modificato, ma non aggiornato. Ma le ipotesi sono tante.

theDRaKKaR ha detto...

@accademia

come si chiama la compulsione ossessiva a dire parolacce?

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

come si chiama la compulsione ossessiva a dire parolacce?

Coprolalia, mi pare. Hai in mente una situazione specifica?

Poorman ha detto...

Stanotte ho sognato colui che non va nominato in questo thread! Nel sogno c'era stato uno sconvolgimento climatico per cui la mia regione (che poi è anche la SUA regione, sapete bene quale) per alcuni giorni aveva avuto un clima tipo "Day after tomorrow" - e in pieno aprile. Passavo per caso davanti a casa sua, che era circondata da cani da guardia, telecamere, laser e trabocchetti per tenere lontani quelli del NWO, ma chissà come sono riuscito ad entrare (avrò la tesserà NWO bioplasmatica?). Gli chiedevo cosa ne pensava di questi sconvolgimenti, lui mi regalava uno stock di biglietti gratis per la prima del suo FILM! Ebbene sì, nel sogno aveva girato un film, così come Giulietto ne ha fatto uno sull'11/9. Purtroppo mi sono svegliato, così mi son perso il film, ricordo però che il pubblico in sala si sganasciava dal ridere!

Anonimo ha detto...

Poorman, dovresti smetterla di mangiare peperoni fritti a cena. Poi è chiaro che sogni simili personaggi.

Poorman ha detto...

:D

Turz ha detto...

@Poorman:
Potrebbe anche apparirti in un vespasiano.

sir john johns ha detto...

... proprio ieri, visitando il sito della rivista focus, nella pagina dedicata alla "scienza", mi sono imbattuto nel forum dedicato alle scie chimiche... totalmente in balìa dei deliri degli sciachimisti più svalvolati che, senza contraddittorio alcuno, sono liberi di dire tutto quello che gli passa per la testa...

theDRaKKaR ha detto...

Coprolalia, mi pare. Hai in mente una situazione specifica?

Grazie, non me lo ricordo mai. Più d'una francamente...

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

Coprolalia, mi pare. Hai in mente una situazione specifica?

Grazie, non me lo ricordo mai. Più d'una francamente...


E visto che lasci i puntini di sospensione, deduco che non siano situazioni da weblog per famiglie. :-|

theDRaKKaR ha detto...

@Accademia

in realtà la coprolalia è un disturbo grave e per fortuna non conosco nessuno che ne è affetto

se però usiamo il termine un po' impropriamente per indicare chi eccede nell'uso di termini scurrili allora purtroppo di esempi ne ho a bizzeffe.. trovo che il livello di scurrilità sia aumentato tantissimi negli ultimi tempi e io purtroppo ne soffro un po'.. ma capisco anche che sono io a non essere conforme agli standard di questa società...

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

in realtà la coprolalia è un disturbo grave e per fortuna non conosco nessuno che ne è affetto...

Però non è il caso di usare questo weblog per ricerche lessicografiche. Se hai una parola sulla punta della lingua, e non c'é niente da fare, proprio non esce, ti posso dire come si fa.

theDRaKKaR ha detto...

Se hai una parola sulla punta della lingua, e non c'é niente da fare, proprio non esce, ti posso dire come si fa.

vuoi farmi morire?!?!? guarda come hai scritto la terza persona indicativa presente del verbo essere..

cmq sono curioso, qual sarebbe il metodo?

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

Se hai una parola sulla punta della lingua, e non c'é niente da fare, proprio non esce, ti posso dire come si fa.

vuoi farmi morire?!?!? guarda come hai scritto la terza persona indicativa presente del verbo essere..


Quante storie per un errore di battitura: vuoi farmi credere che sapresti dire a prima vista fra ahimè, giacché, lacché e burkinabé (cittadino del Burkina Faso) quale ha l'accento sbagliato? Senza guardare sul dizionario?

cmq sono curioso, qual sarebbe il metodo?

Finora ne ho sperimentati due: con un dizionario su CD, ho impostato "cerca nelle definizioni" e ho messo due termini chiave. All'epoca (1997) internet aveva pochissime risorse per la lingua italiana, e i motori di ricerca erano abbastanza limitati. Probabilmente oggi si potrebbe fare la stessa cosa su Google, e armarsi di un po' di pazienza, non è detto che il termine compaia già al primo tentativo.
Mi serviva sapere come si chiama in italiano la macchina per pulire le strade. Detto fatto: macchina+pulizia+strade=autospazzatrice.

Talvolta però capita che si ha solo una vaga idea del significato del termine, ma non si saprebbe dove cominciare con una ricerca per parole nei lemmi. In quel caso esiste una risorsa cartacea, il Dizionario nomenclatore di Palmiro Premoli in due volumi, che per ogni campo semantico indica centinaia, a volte migliaia di parole ed espressioni di senso affine o analogo. L'opera risale al 1912, quindi i termini indicati sono spesso arcaismi (e il bello è che lo erano già all'epoca di Palmiro Premoli). Ma a me è stato utilissimo: cercavo un termine che indicasse la neve che si sta sciogliendo, quella che con l'aumento di temperatura forma pozzanghere che non sono né acqua né neve. Ne ho trovati ben due!
Più recentemente, per un amico, ho cercato un termine per definire chi spontaneamente fa promesse precise, senza poi mantenerne nemmeno una. Ne ho trovati tre o quattro, anche se nessuno coincide esattamente con la definizione.
Tu lo sai già, vero, come si chiama la neve fondente, e come definire uno che promette sempre e non mantiene mai?

theDRaKKaR ha detto...

Quante storie per un errore di battitura: vuoi farmi credere che sapresti dire a prima vista fra ahimè, giacché, lacché e burkinabé (cittadino del Burkina Faso) quale ha l'accento sbagliato? Senza guardare sul dizionario?

no!

Tu lo sai già, vero, come si chiama la neve fondente, e come definire uno che promette sempre e non mantiene mai?

e ancora no!

grazie per i suggerimenti, il primo metodo è già mia abitudine, ma non mi ha aiutato nel caso della coprolalia (forse non sono stato abbastanza efficace nelle definizioni sottoposte al motore di ricerca)
il secondo invece è molto interessante, ma da quel che mi sembra di capire è un'opera di un secolo fa!

PS conosci il Dizionario Italiano Ragionato? e, se sì, cosa ne pensi?

Anonimo ha detto...

Per theDRaKKaR

grazie per i suggerimenti, il primo metodo è già mia abitudine, ma non mi ha aiutato nel caso della coprolalia (forse non sono stato abbastanza efficace nelle definizioni sottoposte al motore di ricerca)

Naturalmente dipende da che dizionario hai. È evidente che un dizionario che non riporta la voce coprolalia, perché di uso specialistico, non può aiutare.
Se c'è, per curiosità, riprova con un po' di parole chiave diverse.

il secondo invece è molto interessante, ma da quel che mi sembra di capire è un'opera di un secolo fa!

Quasi. Ma è l'unico nel suo genere. Il fatto che nessuno ne abbia fatto un aggiornamento la dice lunga sullo stato della nostra lessicografia.

PS conosci il Dizionario Italiano Ragionato? e, se sì, cosa ne pensi?

Lo conosco, ma l'ho consultato oltre dieci anni fa, forse la nuova edizione è diversa. L'ho trovato un dizionario per la scuola media e nulla più; e quell'aggettivo "ragionato" è presuntuoso: si tratta semplicemente di un raggruppamento dei lemmi su base etimologica, ma l'ordine alfabetico è mantenuto.

Turz ha detto...

Tu lo sai già, vero, come si chiama la neve fondente,

Neve papposa.

e come definire uno che promette sempre e non mantiene mai?

Politico.

Guido Pisano ha detto...

- il video risulta bloccato dallo stesso proprietario per motivi di copyright -

... mi ricorda qualcosa...

Guido Pisano ha detto...

Tu lo sai già, vero, come si chiama la neve fondente,
c'e' anche quella al latte?