Cerca nel blog

2009/06/06

Le cose che non colsi - 20090606

Display per biciclette, Jumbo Jet fuoriclasse e altri fenomeni online


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "mcroci" e "angelthedanger".

Lo spettacolare decollo di un Boeing 747 appositamente modificato per portare sulla schiena un carico apparentemente impossibile: uno Shuttle intero (in questo caso, la navetta Atlantis che è appena stata nello spazio per riparare e rimodernare il telescopio Hubble).

Un altro Boeing 747 pesantemente modificato ha prestazioni da fantascienza: imbarca un cannone laser chimico con portata superiore a 100 km, concepito per abbattere in volo i missili balistici ostili poco dopo il loro lancio, che ha eseguito i suoi primi colpi di prova di recente secondo Aviation Week. Mostruosamente tossico, paurosamente costoso (tanto che il programma ha perso i finanziamenti per la costruzione di altri esemplari) e probabilmente inefficiente rispetto ad altri sistemi antimissile più convenzionali, ma una notevole dimostrazione di cosa si può fare con la tecnologia se si è sufficientemente motivati.

La TV si occupa di complottismo: ha debuttato il 2 giugno "Complotti" su La7, condotto da Giuseppe Cruciani. Ma non si parlerà di 11 settembre, di scie chimiche, di Kennedy o di sbarchi lunari: peccato.

Andare in bici di notte diventa supertrendy: un display a LED che usa la persistenza delle immagini sulla retina per creare immagini a colori animate sulle ruote delle biciclette. Kit fai da te stupefacente per eleganza e semplicità. Il video è eloquentissimo. Se non sapevate come convincere il vostro partner geek a uscire e fare un po' di moto, questa è la soluzione: dargli una bici che fa sbavare gl'informatici come lui/lei.

Uno dei video più inquietanti che mi è capitato di vedere ultimamente: un robot tosapecore. Sembra tratto dagli incubi di un feticista. Pare che non faccia male, ma se foste voi la pecora, vi fidereste?

Non perdetevi le splendide immagini HD di Home, megadocumentario su Youtube. La nascita di un nuovo modo di fare e distribuire cinema?

E a proposito di immagini HD, date un'occhiata al trailer di questo videogame basato sull'universo di Star Wars. Sì: è un videogame, non un film.

Arriverà presto un iPhone aggiornato? Forse già domani. Le voci corrono: un iPhone a prezzo scontato secondo il Financial Times, smentito da Apple Insider; la compilation delle ipotesi sulle novità, dallo schermo OLED (improbabile) alla memoria più capiente (probabile); hardware nuovo in arrivo secondo Walt Mossberg del Wall Street Journal. Non potremmo semplicemente aspettare e vedere cosa ci propone Apple?

Se usate il vostro Mac come supporto per la vostra passione per l'astronomia, date un'occhiata a quest'elenco di software astronomici per Mac. Io sto usando Stellarium, gratuito e semplice, con grande godimento. Su un monitor full HD è uno spettacolo.

Sempre in tema spaziale, guardate le fantastiche immagini in HD mandate dalla sonda automatica giapponese Selene/Kaguya mentre sorvola la Luna alla quota di un aereo di linea, man mano che la sua orbita decade. Kaguya si schianterà sulla Luna alle 18.30 GMT del 10 giugno, sulla faccia visibile del nostro satellite naturale principale. Altri video fantastici vi attendono nel canale Youtube di Kaguya.



L'automobile volante è realtà: o meglio, lo è il primo aereo stradabile, il Terrafugia Transition. Qui trovate le foto del veicolo in volo e le ultime notizie sul suo sviluppo.

50 commenti:

FridayChild ha detto...

Il 747 paguro bernardo e' una figata. Quell'affare, anche se scarico, deve pesare ben di piu' del dummy Enterprise!

Le immagini sulle ruote delle bici sono spettacolari, ma forse potrebbero causare qualche problema se qualcuno si distrae alla guida per leggerle! :D

Il robot tosapecore e' vergognoso. Le sedano prima di legarle a quel modo? Chi l'ha inventato andrebbe processato per crudelta' verso animali.

Riccardo ha detto...

se foste voi la pecora, vi fidereste?


Avevo fatto la stessa domanda a Trevelyan, il progettista della macchina, e lui mi ha risposto che, oltre ad essere molto delicato, il robot è dotato di un sensore che alla prima goccia di sangue arresta tutto. Invece i tosatori umani sono assai più brutali, e le povere pecore escono tutte graffiate dalla tosatura manuale.

Sul display per biciclette: sono appena tornato dal Radiant, nota fiera di ciarpame elettronico che fanno a Milano, dove ho trovato, per la mostruosa cifra di euro otto e cinquanta, un ventilatorino da borsetta a pila con interfaccia USB che, con lo stesso principio, fa vedere quattro frasi programmabili mediante apposito software. Certo, solo caratteri e non disegni, e solo in rosso. Ma per quel prezzo...

Orsovolante ha detto...

La macchina volante non è una novità assoluta.
Non solo sono stati numerosi i tentativi ed i prototipi anche volanti. Persino un ingegnere italiano, di cui adesso mi sfugge il nome, ne realizzo alcuni.
Un modello chiamato aerocar, venne prodotto in alcuni esemplari (credo che alcuni volino ancora)
qui un filmato d'epoca che lo
ritrae


http://video.google.co.uk/videoplay?docid=2550902895914120566&hl=en

Per quanto appaia strano fino ad oggi, ad avere messo i bastoni tra le ruote a questi progetti, sono state più le certificazioni per la circolazione su strada, che quelle aeronautiche.

PS bellissime le immagini della luna. Grazie per avercele indicate

Simone ha detto...

Il documentario Home è veramente bellissimo sia per le immagini che per il contenuto, consiglio a tutti di vederlo. Unica pecca, non c'è in italiano

Orsovolante ha detto...

Qui un video di un aerocar ancora volante ai giorni nostri.

http://www.youtube.com/watch?v=fZMH4nvgNqE&feature=fvw

Paolo Attivissimo ha detto...

Orsovolante,

sono al corrente dei tentativi precedenti di automobile volante. Ma si è sempre trattato di ibridi inutilizzabili in strada senza complicate operazioni di (dis)assemblaggio.

La Transition è differente: è un aeroplano in grado di ripiegare autonomamente le ali e di diventare un'automobile usabile in strada. Non necessita di assistenza esterna e non lascia pezzi in giro :-)

Sheldon Pax ha detto...

Paolo, parlando di 747 e astronomia, hai mancato SOFIA

http://www.csem.ch/include/scripts/forceframe.asp?/detailed/e_221_sofia.htm

Zatoichi ha detto...

Non capisco cosa ci sia di stupefacente nel trailer di Star Wars: Old Republic.
E' in CG, non in real time. Ottima CG, niente da dire, ma a quei livelli si è già vista tante volte.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sheldon,

grazie per il promemoria di SOFIA; non ci avevo pensato.


Zatoichi,


E' in CG, non in real time. Ottima CG, niente da dire, ma a quei livelli si è già vista tante volte.

Certamente. Ma non mi riferisco soltanto alla qualità della CG, che comunque è ottima considerato che si tratta di un trailer per videogame, non per un film, ma anche alla coreografia e alla sceneggiatura. Notevole, veramente notevole, direbbe qualcuno.

SirEdward ha detto...

Pimp my wheelz!

Already available for big SUVs.

Make your ride more blingy!

No, non è un messaggio di spam, sono i cerchi a led anche per automobile!

http://www.youtube.com/watch?v=CkBPQwxHupA

SirEdward ha detto...

Paolo, questo è l'endeavour, il tuo articolo me l'ha fatto tornare in mente.

Conoscevi questa foto?
http://tinyurl.com/m6c4mq

Zatoichi ha detto...

@Attivissimo

Lei non è particolarmente aggiornato sui videogame moderni, vero? :D

theDRaKKaR ha detto...

se foste voi la pecora, vi fidereste?

se io fossi una pecora mi suiciderei: sarei trattato troppo male.. peccato che, ironia della sorte, come pecora posso sì soffrire, ma non ho la facoltà di togliermi la vita..

theDRaKKaR ha detto...

@zatoichi

che dici del fotorealismo di Call of Dytuy 5? come sono rimasto a bocca aperta quando ho cominciato a giocare e mi ha introdotto il livello 1 così

Orsovolante ha detto...

@Paolo

si si certo la novità è quella del fatto che hai tutto in un pezzo solo.
Volevo solo sottolineare che un tentativo, anche concreto e portato ad un piccolo livello di serie, era già stato fatto in passato.

In ogni caso siamo ancora lontani dall'auto volante stile "blade runner" o "quinto elemeto" :-D

PS qualcuno di voi è a Torino per i WAG nei prossimi giorni? Dovrebbe esserci anche Cheli con l'aereo a celle combustibile all'idrogeno. Purtroppo mi perdo i primi 2 giorni.

Warlock ha detto...

guarda che bello questo video, un gigantesco antonov AN225 che trasporta il Buran, la versione russa dello shuttle, ora distrutta.

http://tinyurl.com/2wpoxl

Paolo Attivissimo ha detto...

Sir,

sì, ma è sempre un piacere rivederla.


Zatoichi,

Lei non è particolarmente aggiornato sui videogame moderni, vero? :D

Non è un ambiente che frequento, in effetti. Sono tutti così i trailer? Me ne segnaleresti qualcun altro di questo livello?

Anche se dopo aver visto lo sgozzamento in Call of Duty segnalato da The Drakkar sono piuttosto contento di non frequentarlo. Trovo particolarmente ripugnante l'animazione digitale grossolana di atti di violenza. Li fa sembrare banali.

Dopo aver visto la decapitazione di Daniel Pearl durante le indagini sull'11/9, la mia soglia di tolleranza verso la banalizzazione della violenza è crollata.

SirEdward ha detto...

Anche se dopo aver visto lo sgozzamento in Call of Duty segnalato da The Drakkar sono piuttosto contento di non frequentarlo. Trovo particolarmente ripugnante l'animazione digitale grossolana di atti di violenza. Li fa sembrare banali.

Nonostante io sia un fan della serie Call of Duty, concordo sul fatto che si stia banalizzando.

Dopo averci giocato un po' diventa facile cullarsi nel pensiero che la guerra sia simile a quella di Call of Duty, e questo non è bene.

Giulio Pepe ha detto...

probabilmente inefficiente rispetto ad altri sistemi antimisse più convenzionali

"antimisse" è un refuso, giusto?

O è un termine che non conosco? xD

theDRaKKaR ha detto...

vi chiedo scusa, mi sono chiesto se dovevo mettere un avvertimento e evidentemente la risposta che mi sono dato non era quella giusta

tuttavia vorrei spezzare una lancia in favore dei giochi violenti: credo che sublimare l'istinto violento che noi tutti abbiamo in un videogioco sia una cosa positiva. D'altronde la maggior parte dei maschi da piccoli giocano alla guerra.
In più quello sgozzamento non documenta altro che la reale situazione che si viveva nella 2a guerra mondiale: le atrocità erano purtroppo all'ordine del giorno da tutte le parti. Ometterlo avrebbe significato in qualche modo edulcorare il gioco e poiché questo gioco è destinato agli adulti non avrebbe avuto senso.
Infine, il video dello sgozzamento del povero Pearl l'ha visto solo chi aveva un motivo per farlo: il mio era perché credo che se voglio farmi un'opinione su qualcosa devo per forza documentarmici. Altri l'hanno visto per il gusto del macabro, altri ancora perché era figo vederlo (ahimé sì pure questo ho sentito).
Ecco credo che la riflessione debba puntare su questi due ultimi aspetti della fruizione della violenza.

Chiudo dicendo che ho veramente riflettuto sugli abissi di inumanità del comunismo giocando la battaglia di Stalingrado a Call of Duty: poveri contadini ignoranti venivano sequestrati e buttati nella mattanza dotati o di fucile o di munizioni. Se osavano scappare i "commissari" gli sparavano istantaneamente. L'unica per loro era giocarsi l'improbabile sopravvivenza alla battaglia contro i nazisti armati di tutto punto.
Questo aspetto probabilmente mi era sfuggito nel suo significato fino a che non l'ho "vissuto", anche solo a livello videoludico. E non ha fatto che confermare la mia idea che la guerra è merda, da qualsiasi punto la si veda. E forse solo a livello di gioco può avere un suo perché. D'altronde in un certo senso giocare alla guerra invece di farla potrebbe essere come lo sparare foto agli animali invece di sparargli pallottole e ucciderli: un indubbio vantaggio per tutti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Giulio,

era ovviamente un refuso, grazie.


TheDrakkar,

non so se si sublima l'istinto violento assistendo alla violenza altrui e alla tortura come in quella scena.

Giocare alla guerra è un'altra cosa, e gli psicologi con i quali ho discusso del problema me lo confermano: il gioco con i soldatini non è iperrealistico ed è quindi chiaramente distinguibile dalla realtà. Sotto sotto, lo sappiamo che quel pezzetto di plastica immobile non è un essere umano che stiamo uccidendo. E' una violenza simbolica, astratta. Per giocarci dobbiamo far lavorare di fantasia il cervello.

Con un videogame fotorealistico o quasi, la fantasia non lavora: il lavoro l'ha già fatto il processore grafico della console. E le immagini sono così dettagliate che a livello irrazionale rendono difficile distinguere la realtà dalla simulazione.

E' la ragione per cui ai bambini non fa male vedere Silvestro che mangia Titti ma farebbe molto male vedere Hannibal Lecter che si mangia una vittima con un buon Chianti e fave.

Capisco il tuo apprendimento dovuto al videogioco. Ma l'avresti appreso anche se non ci fossero stati gli schizzi di sangue renderizzati.

OperationOne ha detto...

@ Warlock:

fantastico. da brivido vedere un arnese di quelle dimensioni mentre saluta ondeggiando le ali...

SirEdward ha detto...

Capisco il tuo apprendimento dovuto al videogioco. Ma l'avresti appreso anche se non ci fossero stati gli schizzi di sangue renderizzati.

In tutta onestà, dipende.

TheDrakkar cita una missione sul primo CoD che ho molto apprezzato anche io, e non sarebbe stato lo stesso senza l'impianto grafico impostato al realismo. Anzi, io personalmente avrei preferito un realismo ancora più sfrenato per quanto riguara il gameplay, tipo un colpo e devi ricominciare.

Allora sì che l'adrenalina corre. Ma CoD non è realista in questo.

E ultimamente lo sta diventando sempre meno. I momenti di immersione che permettevano di avere un'idea di cosa potesse essere una guerra vera sono diminuiti nel tempo, e sono aumentati i momenti cinematografici, come quello dello sgozzamnento nel filmato postato da thedrakkar, in cui all'ultimo momento arrivano i nostri.

E' proprio il realismo si sta perdendo. Non il realismo degli effetti speciali, onestamente utile fino a quando (e non oltre) ti permette un po' di immedesimazione, ma il realismo delle situazioni. CoD ha sempre sofferto del fatto di avere una struttura che catapulta il giocatore sempre "in primissima fila", ma ultimamente sta davvero esagerando. E questo non è un bene, perché, unito al realismo, porta a credere, inconsciamente (non dite di no, succede pure a me) che la guerra sia un giocherello in cui si va avanti azione eroica dopo azione eroica, dove si può ricominciare, dove qualunque cosa tu faccia sei sempre in prima linea e sempre al centro dell'azione e dove c'è sempre il buono che ti salva nelle situazioni più disperate.

Questo è pericoloso. Permette alla truculenza di poter diventare gratuita (perché quella della scena postata da TheDrakkar, per me, è gratuita, cioè non insegna nulla, non comunica nulla, non dice nulla).

Iilaiel ha detto...

@Paolo Attivissimo

Assassin's Creed 2

Trailer della grafica di gioco (real time)

ttp://www.youtube.com/watch?v=2pIw4M4_ufI

Traile CG

http://www.youtube.com/watch?v=pRjALdKIBAE

Se trovi in giro una demo o una versine platinum prova Assassin's Creed 1. Il gioco non è perfetto ma graficamente e nella gestione dei movimenti mi ha veeramento fatto trasecolare. Prova a altare e arrampicarti su una torre... ha un livello di realismo incredibile. Per chi poi come me ha praticato arti marziali è una goduria: nessuna mossa scenografica alla drangoball, sollo tecniche di combattimento reali.

Un altro gioco che malgado la vecchiaia è ancora stupefacente per la grafica è oblivion. Non la CG, ma la real time. Foglie e fili d'erba che si muovono nel vento animati uno ad uno, specchi d'acqua dove la visibilità è data dalla profondità, ecc.... per i suoi tempi un vero masterpiece.

faith131 ha detto...

Parlando di videogiochi realistici...questo è uno scherzo o cosa?
http://www.youtube.com/watch?v=OMuiu9vCm0k

Domenico ha detto...

Assolutamente no, è un nuovo controller su ci sta lavorando anche la Sony.

Ecco una dimostrazione

http://www.youtube.com/watch?v=H9qOM7DAjrA&feature=related

Pietro ha detto...

Ma Paolo! il display per le ruote delle biciclette è roba un bel po' già vista! Ne ho uno sulla mia da almeno tre anni!

Zatoichi ha detto...

@Attivissimo

Ecco qualche trailer più o meno recente

Starcraft 2
http://tinyurl.com/lzx2b8

Diablo 3
http://tinyurl.com/m7pdg9

Warcraft 3 (questo è del 2004, non ho trovato una versione hd)
http://tinyurl.com/q6xnne

Bellissimo corto in stile cartoon per Team Fortress 2 (ne ho scelto uno fra i tanti). Da vedere
http://tinyurl.com/okh2vu

Metal Gear Solid 4 (2006, dovrebbe essere in tempo reale, ma non ci scommetterei, è una sorta di cortometraggio da 15min)
http://tinyurl.com/o6xcnr

piccola chicca finale, il primo trailer di Heavy Rain, del 2006, in tempo reale. Ormai non particolarmente interessante tecnicamente, ma dal punto di vista "recitativo" se così possiamo dire, lo trovo ancora impressionante
http://tinyurl.com/re77t8


Per quanto riguarda la violenza nei videogame, sono d'accordo con lei, il realismo nei giochi moderni è piuttosto elevato, di sicuro non adatto ai più piccoli, ma è anche per questo che esiste il PEGI e l'età minima consigliata è ben segnalata sulle confezioni.

Domenico ha detto...

Zatoichi,

l'indicazione dell'età minima è la classica diga d'argilla. Dubito che tutti i venditori rifiutino di dare un GTA 4 ad un minorenne.
E se anche così fosse, basta mandare l'amico più grandicello a fare l'acquisto.
A mio avviso il migliore controllo è quello che avviene in casa. I genitori dovrebbero vedere come i propri figli impiegano il tempo libero dietro al pc.
Ovviamente il discorso vale anche per la tv-babysitter.

Zatoichi ha detto...

@faith

No, non è uno scherzo, si chiama Project Natal, è stato presentato da Microsoft qualche giorno fa.
Chi ha avuto modo di provarlo ha detto che funziona sul serio. Anche se ho l'impressione che, almeno nel relativamente breve termine, verrà utilizzato più per giochi casual/fitness che per altro, non essendo la periferica di riferimento della console.

Però lo studio inglese Lionhead sta lavorando a questo
http://tinyurl.com/puyhpa
che sfrutta le potenzialità di Natal

Zatoichi ha detto...

@Domenico

Certamente non è la soluzione definitiva, anche perchè è un sistema che, almeno in italia, non è vincolante dal punto di vista legale.
Ma può aiutare i genitori a capire se è il caso o meno di acquistare un determinato videogioco ai propri figli: oltre all'età minima consigliata è segnalata la presenza di violenza, linguaggio volgare, riferimenti sessuali e altro.

Che poi i genitori debbano comunque vigilare sui propri figli mi pare scontato, non si può certo pretendere che un bollino sostituisca la loro figura.

Domenico ha detto...

Zatoichi,

d'accordo con ciò che dici, ma io mi chiedo 1) quanto un genitore bada a cosa gioca il proprio figlio? 2) anche leggendo le indicazioni da te citate, quanto le prende sul serio? Potrebbe dire "ma sì, è solo un gioco, che vuoi che ci sia".

Io non sono uno di quelli che ritiene che videogiochi violenti generino serial-killer (ricordo il clamore generato da Doom, visto come la causa di ogni male adolescenziale), ma sono abbastanza convinto che la necessaria separazione tra funzione e realtà non viene recepita da tutti i videogiocatori giovincelli.

Mio cugino passava ore dietro al pc e quando usciva in strada non giocava a nascondino ma a fare la guerra di bande con le scope.

I videogiochi violenti non plasmano la mente, ma credo che sviluppino ... tendenze ecco.

A mio avviso, la soluzione è l'interesse unito al controllo. Quando un figlio 12enne chiede "papà, mi dai 50€ per un videogioco?", la risposta deve essere "quale?". Un genitore dovrebbe informarsi su un GTA 4 o un Mafia e capire se è compatibile con l'educazione che sta dando al proprio figlio. Con internet per tutti, tali informazioni si ricavano in 5 minuti.

Zatoichi ha detto...

@Domenico

E' quello che dicevo, il problema non sta nella mancanza di informazione, di quella ce n'è anche in abbondanza.
Se poi un genitore pensa "si, ma è solo un gioco", a quel punto è un problema suo, bollini, informazioni e leggi varie possono fare ben poco.

Che poi i ragazzini tendano ad imitare ciò che vedono anche nei giochi è una cosa più che normale. Se ora giocano alla "guerra di bande" ispirati dai videogame, una volta giocavano alla "guerra tra cowboy e indiani", ispirati da film, o da Tex.
Non ci vedo nulla di male.

Ripeto, la vigilanza nei confronti dei figli mi pare semplicemente un concetto generale di buon senso. Ci si interessa a cosa giocano i figli esattamente come ci si dovrebbe interessare a quali film guardano o quali persone frequentano.
Io non sono un genitore, ma credo sia una cosa basilare, per svolgere questo ruolo.

asunchi ha detto...

Volevo segnalarvi questo video, parodia di programmi mistero-complottisti veramente ben fatto
http://www.youtube.com/watch?v=kD0MhdTYdKI

puffolottiaccident ha detto...

C´era una puntata di star trek in cui due pianeti avevano in corso una guerra virtuale, in cui peró i cittadini nelle aree virtualmente bombardate dovevano suicidarsi sul serio... il capitano kirk rompe qualcosa nel metodo vedendoci l´unico modo per terminare questa follia.
Ora, non vedo in star trek un testo sacro, tuttavia la sceneggiatura é piuttosto aderente alla realtá: viene il momento in cui se non brandisci la simbolica bottiglia rotta esponi qualcuno a conseguenze peggiori di quelle a cui andrebbe incontro se decidessi di sottometterti.
La guerra, negazione del concetto di civiltá nasce dall´istinto di proteggere la propria prole dalla schiavitú, ma chi non ha questo istinto non puó definirsi civile.

puffolottiaccident ha detto...

Quanto alla tosatura... la tosatura tradizionale é, come fatto notare sopra, piuttosto traumatica.

La mia esperienza riguarda le vacche, ma penso che con le pecore sia la stessa cosa: Il tempo é denaro, ed il tempo sprecato ad essere pazienti significa tornare a casa piú tardi, cosa piuttosto spiacevole quando fra la fine di una sessione e la sessione successiva si hanno 4 ore per riposarsi.

L´auto volante... Ho guidato in questi due giorni una Hyundai I10... dubito che l´auto volante consumi di piú (~*#!!!)

puffolottiaccident ha detto...

Un altro pensierino sulla guerra:

Tecnicamente
Ritengo che tirarla in lungo con regole di ingaggio da videogioco arrechi molto piú danno ai civili che non tirare tutto quello che si ha piú o meno a caso fino a spingere il governo nemico alla sottomissione ovvero costringere il popolo nemico a disfarsi del governo ostile.

Dan ha detto...

E' per evitare questo che l'uomo si è inventato quella cosa chiamata "strategia". Detta crudamente, è una cosa che permette di risparmiare risorse e ottimizzarne il rendimento, vale a dire distruggere più mezzi e uomini nemici possibile consumando il meno possibile dei propri mezzi e uomini. E' lo stesso motivo che ha portato alle azioni "chirurgiche", alle bombe a guida laser ecc. Quello che dici tu equivale al lancio di oggetti da lite domestica, al posto di una presa immobilizzante ben fatta di judo.

guti ha detto...

A proposito del trailer del videogioco di Star Wars, volevo solo notificare a chi fosse interessato, che uno degli artisti che si è occupato della realizzazione del trailer è l'italianissimo e talentuosissimo Alessandro Baldasseroni.
Una piccola panoramica dei suoi lavori la potete trovare qui
http://baldasseroni.cgsociety.org/gallery/

allison ha detto...

scusate l' OT...
lunedì 1/06 si è detto che un airbus è misteriosamente sparito dai radar. Oggi dal sole 24 ore risuona la notizia che in quella zona la copertura radar manca e le comunicazioni sono possibili solo tramite HF (che il sole riporta come onde medie ma da quel che so sono onde corte).Siccome si afferma che i piloti probabilmente non siano riusciti ad inviare un allarme a causa di una mancata copertura radar, come ha potuto il velivolo inviare messaggi automatici riguardo il proprio stato? e cosa ci azzecca il radar con le comunicazioni? voglio però sottolineare la mia ignoranza in materia di navigazione aerea.

l' articolo de il sole è qui

http://tinyurl.com/lbbct8

Hanmar ha detto...

Sempre in tema spaziale, guardate le fantastiche immagini in HD mandate dalla sonda automatica giapponese Selene/Kaguya mentre sorvola la Luna alla quota di un aereo di linea, man mano che la sua orbita decade.
-
Mo' arriva raymilano e si mette a starnazzare che le immagini sono false :D

Ah, quanti ricordi :P

Saluti
Michele

io ha detto...

Finalmente la risposta alla domanda:
Do Androids Dream of Electric Sheep?
Mario Reiner

Hanmar ha detto...

La mancanza di comunicazioni, da parte dei piloti di Air France, é imputabile al fatto che, nel mezzo dell'oceano Atlantico, non c'é una copertura radar. Le comunicazioni avvengono solo in Hf, onde medie, che possono essere molto disturbate da condizioni meteo difficili.

-

Solo questa frase da' modo di comprendere quale sia l'ignoranza del giornalista in materia.

Il RADAR non e' un mezzo di trasmissione di dati. E' "solo" un impulso lanciato che, se riflesso da qualche oggetto, riporta informazioni ad una o piu' antenne riceventi.

Inoltre ha il piccolo problema che non va oltre l'orizzonte (ok ok, esistono gli OHTR ma hanno usi particolari), motivo per cui nel mezzo degli oceani non c'e' copertura.

Quanto alla radio, anche se molti la credono superata, al momento e' l'unico sistema affidabile per tenersi in contatto e scambiare informazioni da un soggetto mobile.

Quando si parla di "satelliti" in genere si dicono str... inesattezze immani, in quanto agli aerei i satelliti servono solamente per il sistema GPS, che e' SOLAMENTE passivo, ovvero si usano i satelliti come se fossero le stelle fisse del firmamento.

Oddio, l'Air Force One (e non solo lui) possiede sistemi di comunicazione satellitare, ma siamo decisamente oltre.

Saluti
Michele

Paolo ha detto...

Hanmar,

sei sicuro che tutti gli aerei di tutte le compagnie usino i satelliti solo per il GPS e non abbiano altri sistemi di comunicazione ATTIVI?


In fondo se per le auto e (soprattutto) i TIR esistono dei sistemi antifurto di localizzazione satellitare, in cui un apparato montato sul mezzo fornisce al satellite la propria posizione, non vedo perche' negli aerei non possano esistere dei sistemi analoghi.

Del resto e' stato detto che gli airbus air france trasmettono tramite un sistema satellitare (che ovviamente non e' il GPS) alcune informazioni che la compagnia aerea puo' evidentemente conoscere anche quando l'aereo si trova in mezzo all'oceano...

Danilo Salvadori ha detto...

Se pensi che quel trailer di "Old Republic" sia stupefacente, ti segnalo di nuovo questo nuovo progetto favoloso: http://tinyurl.com/mh7s8q

Tra l'altro la cosa veramente splendida di "Old Republic" è il fatto che è un MMORPG estremamente promettente (a differenza del bagno di noia di Star Wars Online). Un altro estremamente interessante (soprattutto per i fanatici di fantascienza) è Star Trek Online, che promette una galassia enorme da visitare: http://www.startrekonline.com

Danilo Salvadori ha detto...

Orpo mi sono accorto dopo che il Project Natal era già stato citato. :-) Chiedo scusa a faith e Zatoichi per la ridondanza. :-D

martinobri ha detto...

C´era una puntata di star trek in cui due pianeti avevano in corso una guerra virtuale, in cui peró i cittadini nelle aree virtualmente bombardate dovevano suicidarsi sul serio... il capitano kirk rompe qualcosa nel metodo-

Mi ricordo bene! Nel bombardamento era stata distrutta virtualmente anche l'Enterprise, per cui Kirk avrebbe dovuto consegnare tutto l'equipaggio per suicidarsi. Ovviamente si rifiuta, i nemici vedendo che i patti sono stati rotti arrivano per bombardare sul serio ma poi di fronte alla prospettiva di distruzioni e sofferenze vere i due popoli fanno la pace.
Probabilmente una trasposizione della MDA (Mutua Distruzione Assicurata, il motivo per cui tra USA e URSS nessuno ha sparato per primo. L'ho precisato a beneficio dei più giovani:-) ).

Ivan B. ha detto...

Un bravo tosatore nello stesso tempo tosa almeno due pecore...

Manlio ha detto...

Una chicca: leggo oggi della fine della sonda lunare giapponese su

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/?id=3.0.3424630734


La sonda Kaguya è stata fatta precipitare mercoledì scorso vicino al polo sud. Si è visto soltanto un bagliore e il veicolo da tre tonnellate si è schiantato in un'area DISABITATA

Michele ha detto...

@ Paolo.

Gli antifurti "satellitari" NON comunicano col satellite.

Sono dei GPS (quindi ricevono dal satellite il segnale posizionale) collegati a dei moduli GSM, che trasmettono la posizione rilevata via telefono ad una centrale o alle forze dell'ordine.

Qui (http://www.xenontuning.it/antifurto-satellitare.html) alcune info di base.

Per gli aerei e' lo stesso.
Ricevono il segnale GPS, lo elaborano e lo ritrasmettono via radio.
Ah, non dimentichiamoci delle piattaforme inerziali, ma anche queste trasmettono la posizione via radio.

Saluti
Michele