Cerca nel blog

2009/04/25

Liveblogging: gli Scettici Allegri al convegno ufologico di Lugano: difendersi dai rapimenti alieni con un sorriso (e qualche ospite a sorpresa)

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2010/07/09. Photo credit: AT = Studio Fotografico
Andrea Tedeschi
, per gentile concessione.


Come preannunciato, oggi a Lugano Paradiso si tiene un convegno nel quale, fra le altre chicche, ci saranno Tom Bosco (Nexus Italia), che parlerà di scie chimiche, e Giorgio Pattera, che parlerà dei rapimenti alieni a ripetizione subiti dal signor Zanfretta.

Io e alcuni membri della Società degli Scettici Allegri saremo lì per ascoltare pacificamente cosa si dice in questi convegni, vedere quale tipo di persona li frequenta e raccontarvi il tutto dal vivo in questo blog.

Se vi interessa partecipare al convegno, il programma è qui; se volete unirvi a noi, ci troveremo alle 15 davanti all'Hotel Eden di Riva Paradiso 1, a Paradiso. Dopo le relazioni degli oratori ci sarà tempo per mangiare un boccone insieme e poi partecipare alla sessione di domande del convegno dalle 20.30 in poi.

I sostenitori più accesi delle scie chimiche minacciano incursioni decisamente meno allegre della nostra; staremo a vedere se vogliono rendersi ridicoli da soli e screditare anche l'ufologia seria. Sì, perché esiste un'ufologia seria: quella che non corre in giro gridando al mistero come un gallina decapitata per ogni manciata di pixel sgranati e per ogni tafano che passa davanti all'obiettivo, ma esamina, documenta, cataloga, chiede i documenti originali e pubblica e condivide il materiale. E sbufala i cialtroni che si presentano spacciando per UFO le sorprese della Kinder invece di abbracciarli senza esitazioni (qui l'analisi di un fototecnico professionista).

Nel frattempo gli sciachimisti offrono una bella dimostrazione di apertura al dialogo e di tolleranza delle opinioni altrui:
  • Il "Comitato Tanker Enemy", ossia Rosario Marcianò, richiede a Youtube di rimuovere i video che ne rivelano comportamenti e affermazioni imbarazzanti adducendo inesistenti violazioni del copyright, con l'intento di far rivelare a Youtube i nomi di chi li ha pubblicati e inserirli nelle tragicomiche liste di proscrizione dei sostenitori delle "scie chimiche", come potete leggere nei commenti qui sotto (i dettagli saranno in un articolo separato);
  • ci accusano di furto (come se a noi interessasse rubare la loro paccottiglia);
  • e fanno sospendere, adducendo motivazioni inesistenti, anche l'asta di beneficenza su eBay in cui ho offerto il mio cappellino CIA indossato dal loro guru, Rosario Marcianò, il cui ricavato sarebbe andato all'AMREF e al RAWA. La richiesta di sospensione viene specificamente da Marcianò, che se ne vanta pure:

Un'altra bella serie di autogol, insomma. Nessun problema: i video e l'asta torneranno (aggiornamento qui sotto), insieme a qualche sorpresa; sempre all'insegna della scienza divertente, perché il miglior antidoto contro questi menagramo che vogliono incutere terrore è una sana risata in compagnia, condita dal piacere della conoscenza e da una buona mangiata. A dopo!


15:45. Eccoci arrivati in sala e collegati a Internet. La sala è quasi piena, molto più di quella di Milano di pochi giorni fa. È chiaro che abbiamo sbagliato mestiere: a dieci franchi svizzeri a testa (circa sei euro), gli ufologi hanno capito tutto.

Siamo chiaramente attesi. Alcune delle persone presenti al convegno di Milano, in particolare Max (l'organizzatore del convegno milanese) e Vibravito, ci hanno già dato il benvenuto riprendendoci ossessivamente con dozzine di telecamere, manco fossimo degli alieni. Ops, paragone sbagliato.

Lo spettacolo comincia subito: sta parlando un ufologo che dice che Eisenhower incontrò gli alieni. E chi glielo va a dire che l'immagine è tratta dal Weekly World News, una delle più belle pubblicazioni-burla della storia, paragonabile come credibilità a Novella 2000 o Stop? Io no di certo, e infatti nessuno del pubblico lo fa notare. Il font e la grafica sono riconoscibilissimi.

Ecco una pagina classica del mitico Weekly World News: Hillary Clinton sceglie Bigfoot come candidato alla vicepresidenza USA, telecamere montate su mosche, alberi che fumano sigarette, e altre perle.



16:00. Pausa. La sala si vuota. Fa un caldo impossibile.


16:15. Ha iniziato a parlare Tom Bosco. La sala non è più piena come prima, ma il pubblico è comunque ragionevolmente numeroso e tanto ormai l'incasso è fatto.


Candida Mammoliti e Tom Bosco. Credit: AT.

Il repertorio della relazione è il solito. Anche Bosco sostiene che l'umidità relativa atmosferica debba essere del 70% per formare scie di condensa, il che è falso: per formarle, a patto che la temperatura atmosferica sia abbastanza bassa, è sufficiente il vapor acqueo che si crea nei motori col processo di combustione. Afferma di aver misurato la quota degli aerei e di averla trovata a 2500-3000 metri. Cita le "misurazioni" telemetriche di Marcianò, ma senza farne il nome. Dice di essere pilota con "brevetto di pilota commerciale americano." E di essere un ex militare. E allora come ci possiamo fidare?

Come fa a misurare le quote degli aerei? A occhio, perché lui è un ex militare allenato a stimare la quota degli elicotteri. Che per lui è la stessa cosa. Sarà.

Dice che in Europa le scie chimiche sono iniziate nel 1999 e che in Croazia sono iniziate proprio quando il paese ha chiesto di entrare nella Nato.

Mostra la famosa foto dell'interno del tanker, ma ha il buon gusto di dire che è una cantonata (video qui grazie a il Peyote). Non dice che gli sciachimisti l'hanno ammesso soltanto dopo che sono stati sbugiardati dagli scettici che loro tanto disprezzano, ossia da coloro che s'informano prima di dire scemenze e fanno la cosa più banale del mondo: cercare di non farsi prendere per il naso.


Mostra una foto sgranata di un aereo e ne indica un "pod", un oggetto misterioso appeso sotto le ali, circa a metà della loro lunghezza, come quello che ci sarebbe stato sotto uno degli aerei dell'11 settembre. Santo cielo, Bosco è ancora fermo alla teoria del "pod" che persino i complottisti come Mazzucco hanno abbandonato da tempo (lo sbufalamento di Undicisettembre è qui).

Peccato che l'aereo mostrato da Bosco sia semplicemente un aereo di linea russo, per esempio un Tupolev Tu-154 come quello qui sotto, noto guarda caso per il fatto che il vano del carrello è un oggetto allungato grosso modo a metà delle ali. Strano che un pilota non sappia nulla di una delle più famose categorie di aerei di linea, in servizio da decenni.



Anche i "cani solari" e i "fenomeni di diffrazione decisamente singolari" dovrebbero essere rarissimi ma non lo sono alle nostre latitudini, e questo è "sinistro". Quantificare questo fenomeno? Dare dei dati precisi, del tipo "prima era così, adesso è cosà"? Neanche per sogno.

La Nasa pubblica libretti progettati per l'"indottrinamento" dei bambini, che dicono che le scie persistenti sono normali. Vengono introdotte immagini di scie anche nelle pubblicità e e persino nei cartoni animati, come Cars e La Gang del Bosco, così la gente "a livello subliminale registra queste immagini" e s'indottrina.

Lamenta che la sua auto è coperta spesso da pulviscolo e questo è strano. Trattenere le risate è difficile.


Credit: AT.
Sali di bario e solfato d'alluminio sarebbero i principali componenti di questa polvere. Non viene mostrata nessuna analisi.

Anche lui presenta i filamenti strani, dicendo che Pattera li spiegherà. Sarebbe "materiale insolito" e sicuramente "tecnologico".

Arriva HAARP. Sarebbe un "cannone ionosferico", che servirebbe "tra le altre cosucce" a "influenzare il clima" fino a produrre siccità e innescare terremoti. Produrebbe "gigawatt".

Immagini di hole punch cloud. Sfida "qualunque meteorologo" a spiegarle. Già fatto.

Immagini di nubi mammatus:

Bosco passa al cambiamento climatico. Che c'entra con le scie chimiche? Non lo sapremo, perché gli finisce la batteria del laptop. Sarà colpa degli Ufo che prosciugavano l'energia della batteria, come raccontava il relatore precedente a proposito della sua videocamera?

Dice che sono in corso cambiamenti climatici sul Sole, su Saturno e su Marte. Cosa vuol dire, che anche lì passano gli aerei chimici dei militari americani? Accidenti quanto sono avanti!

Corre per evitare che gli muoia la batteria del PC. Quella del suo puntatore laser è già andata. L'organizzazione del convegno è decisamente dilettantesca. Mostra foto di Ufo in concomitanza con scie. Sono solo puntini, nessun dettaglio, ingrandimenti esasperati. Potrebbero essere mosche, uccelli, qualunque cosa, ma Bosco mostra soltanto un F-117 Stealth come possibile forma corrispondente. Corrispondente a una macchiolina informe? Il pubblico frena a stento l'entusiasmo:

Credit: AT.

Parla di aerei mascherati e di scie senza aerei. Cita l'auto invisibile dei film di James Bond come prova. Fa collegamenti con l'11 settembre: anche lì visti Ufo e velivoli fermi in cielo.


17:00. Fine relazione. Pausa. Parla un relatore francese, che si esprime in inglese e viene tradotto (si fa per dire) da Tom Bosco. Già la relazione è soltanto una serie di aneddoti; sentirla al ralenti e due volte a causa della traduzione è di una noia mortale.


Il rapimento alieno


18:00. Inizia Pattera, che parla del caso di Pier Fortunato Zanfretta (metronotte vittima di rapimento alieno ripetuto) presentando un filmato d'epoca della Rai, che ci viene chiesto di non riprendere con la videocamera. Obbediamo riprendendo il pubblico, anche se come giornalista il diritto di cronaca e di citazione mi consentirebbe comunque la ripresa.

Il filmato è una soporifera ricostruzione del "rapimento alieno" di Zanfretta che sembra un incrocio fra Star Trek turco mischiato a una telenovela, con una recitazione trash impagabilmente quanto involontariamente tragicomica. Ma davvero la Rai partoriva spazzatura di questo genere? A parte i momenti trash, con tanto di mostro alieno di cartapesta (foto qui sotto), resistere al sonno è difficile. Almeno Marcianò fa ridere.



Immagini pubblicate in forma degradata e in conformità all'Art. 10
della Convenzione di Berna (diritto di citazione).

Alcuni brani sono da antologia. Vengo richiamato fulmineamente perché ne riprendo uno spezzoncino particolarmente demenziale. Ma almeno qualche foto fatta allo schermo ve la devo presentare, altrimenti nessuno crederà quanto sia ridicola la proiezione. Sarà mica questo il vero motivo per il quale non consentono riprese? La storiella del diritto d'autore che hanno addotto è infatti una sciocchezza bella e buona. Se finisce su Youtube, la responsabilità è di chi la mette su Youtube, mica di Pattera o Mammoliti.

Vengono mostrate, sempre nel filmato Rai, le sessioni di ipnosi regressiva alle quali Zanfretta fu sottoposto dopo il "rapimento" per farglielo rievocare, con tanto di spilloni che gli trapassano la pelle della mano. Persino il medico che conduce le sessioni d'ipnosi specifica chiaramente che il paziente è sincero nel descrivere quello che crede di aver visto, ma si guarda bene dal dire che Zanfretta ha davvero visto i mostri alieni.

Aggiornamento 2010/07/09. La registrazione integrale della trasmissione Rai mostrata al convegno è disponibile qui su Rinodistefano.com. Se è disponibile lì a chiunque, perché fare tante storie sul diritto d'autore per vietare le riprese? Mah.


18:40. Finalmente termina il filmato. Pattera fornisce ulteriori dettagli, ma è tutta una serie di "si dice", "un amico di cui non posso rivelare il nome", "un procuratore di cui non ricordo il nome" (citazioni non letterali): di dati concreti nulla.

La perla finale? Pattera afferma che è importante che il lavoro di ricerca sul caso Zanfretta non sia "un tentativo di fare un libro che porti a casa dei soldi a qualcuno". E se lo dice lui, c'è da fidarsi:

Pattera al banchetto di vendita del suo libro a 18 euro, durante il convegno di Lugano.
Photo credit: Rodri Van Click.

Pattera aggiunge che Zanfretta "non ci ha guadagnato niente, ci ha solo rimesso". Altri sembrano essere stati più fortunati.


18:55. Fine relazione. La Società degli Scettici Allegri va a cena a commentare e stare in compagnia.


21:10. Rientriamo in sala per la sessione finale. La sala è semideserta. Manca persino Candida Mammoliti, padrona di casa e organizzatrice del convegno, o almeno così dice Pattera. Dell'astronauta Paolo Nespoli, la cui presenza era prevista dal programma con un furbesco "possibile" di precisazione, manco l'ombra. La prossima volta che faccio una conferenza, devo ricordarmi di annunciare la "possibile presenza" di Cicciolina e di Brad Pitt.

Tom Bosco è presente e ascolta Pattera che presenta altri dettagli degli esami psicologici svolti sul povero Zanfretta, ipnosi compresa. La descrizione è talmente soporifera che alcune persone (non dei nostri) chiacchierano fra loro. Il programma prevedeva che dopo cena ci fosse lo spazio per un dibattito, non un monologo dei relatori.

Pattera mette in relazione i colori con i livelli spirituali, con un discorso farcito di termini psicologici e neurologici a vanvera che fa inorridire la psicologa degli Scettici Allegri.

Sala quasi deserta. Credit: AT.


21:30. Pattera continua a parlare senza concludere nulla di significativo. Si sofferma anche a disquisire sul numero di ventose che avrebbero gli alieni di Zanfretta sulle mani rispetto agli alieni di Roswell. Non sembra proprio che qui si voglia dare spazio alle domande, neanche a quelle del pubblico amico, figuriamoci a quelli dei dubbiosi. Un ottimo metodo per non dover fare i conti con un contraddittorio. Il tedio ha il sopravvento su alcuni presenti.

Credit: AT.

Pattera dice che Zanfretta ha un oggetto che gli è stato consegnato dagli alieni. Lo tiene in una caverna che secondo Pattera è un passaggio verso "un'altra dimensione". Mostra un disegno che ricostruisce la forma l'oggetto, che sempre secondo Pattera doveva essere consegnato a "Heineken". Giuro.

Si blocca. Ha un dubbio. Non ricorda il nome. A lungo. Poi finalmente gli sovviene il nome giusto: "Hynek!". Che è soltanto il nome del più illustre ufologo della storia. È come se un insegnante di storia si dimenticasse il nome del piccoletto che ha perso a Waterloo. La fetta ancora cosciente del pubblico ride.

Pattera cita come fonte probatoria il National Enquirer (altro giornale scandalistico famosissimo; tanto vale citare Le Ore come manuale di ginecologia) e altri articoli di giornale. Ma se c'è l'oggetto alieno, perché perderci con tutti questi dettagli vaghi? Non possiamo esaminare l'oggetto e tagliare la testa al toro? Avremmo in mano la prova provata, oggettiva, tangibile, delle visite aliene; gli ufologi dimostrerebbero all'universo mondo che hanno ragione e che gli scettici avevano torto. Infatti è quello che all'alba delle dieci meno dieci gli chiede il pubblico quando finalmente viene dato spazio alle domande, dopo l'applauso più tiepido della storia.

Pattera tergiversa e adduce una serie di spiegazioni assurde: gli alieni hanno vietato ad altri di vedere l'oggetto, alcune persone hanno provato a pedinare Zanfretta verso la caverna ma sono state seminate. Pattera dipinge il povero Zanfretta come un imbecille, dicendo che è incapace persino di usare una macchina fotografica per documentare l'oggetto. Si scaglia tanto contro gli scettici che non credono alla sua storia, ma forse non si rende conto che il primo a dare dell'idiota a Zanfretta è proprio lui.

Qualcuno del pubblico formula la stessa domanda che era venuta spontanea a mio figlio Liam nel raccontargli la storia di Zanfretta: ma perché gli alieni continuano a rapirlo e poi rilasciarlo subito dopo, invece di tenerselo una volta per tutte? Risata generale. Pattera risponde seccato con una battuta: preferirebbe che rapissero qualcuno del CICAP, per levarselo di torno. Autogol: una buona metà dell'esiguo pubblico ribatte "Almeno!", visto che un rapimento alieno di un membro CICAP permetterebbe anche agli scettici di confermare le tesi ufologiche e di non essere più bersagliati da insulti per aver osato chiedere prove concrete.

Io a questo punto me ne devo andare per sopraggiunti limiti di tedio*, ma altri amici più resistenti di me rimangono. Quello che succede in mia assenza dovrà aspettare l'arrivo dei resoconti video. Garantisco, stando alle prime voci, che ne vale la pena. Intanto godetevi le altre immagini scattate dal fotoreporter Andrea Tedeschi, qui.

* Non avrei voluto scriverlo perché la mia vita privata è affar mio, grazie, ma visto che ci sono anime piccole che mi accusano di essere fuggito pavidamente per evitare il periglioso confronto, aggiungo che dovevo andare a prendere mio figlio Liam a una festa a quell'ora e avevo ingenuamente osato sperare che la sessione di domande non sarebbe iniziata con quasi un'ora e mezza di ritardo sul programma.


L'ospite che non fu: il colonnello Giuliacci


La prolissità interminabile degli oratori e la scelta molto discutibile di differire tutte le domande al dopocena e di riempire lo spazio delle domande con altri cinquanta minuti di conferenza di Pattera hanno impedito una partecipazione che avrebbe sicuramente dato spunti interessanti per tutto il pubblico, scettico o credenti: quella del colonnello Mario Giuliacci, noto meteorologo del Centro Epson Meteo (sue le previsioni meteo al TG5; foto qui accanto, tratta da Wikipedia).

Giuliacci, insieme a un altro collega del Centro, mi aveva infatti dato la sua disponibilità a partecipare telefonicamente al dibattito per rispondere alle asserzioni presentate dai relatori e alle domande del pubblico: durante il convegno, Tom Bosco ha appunto sfidato "qualunque meteorologo" a rispondere alle sue tesi, e questa sarebbe stata l'occasione per raccogliere la sfida e dare al pubblico anche l'altra campana oltre a quella dei relatori.

Io e gli Scettici Allegri avevamo a disposizione tutto il necessario per far ascoltare la telefonata ai presenti. Ma non mi è sembrato corretto abusare della disponibilità di Giuliacci e del collega oltre una cert'ora, per cui pubblico qui il commento del colonnello sul tema generale delle scie chimiche, mandatomi per l'occasione:

Le scie di condensazione sono un fenomeno noto da almeno 60 anni, ovvero da quando gli aerei a reazione si sono spinti fino a quote di 8000-10000 metri ove le temperature abbondantemente sotto zero (fino a meno 50/60 gradi) provocano la immediata condensazione del vapore acqueo emesso come prodotto di combustione sotto forma di nube visibile appunto come scia. Quindi il fenomeno non ha nulla di misterioso né vi sono rischi per la nostra salute.

L’umidità dell’aria a quelle quote è importante ai fini della persistenza delle scie: se l’umidità è molto scarsa, le scie evaporano quasi all’istante; con umidità superiore al 70% le scie invece persistono per vari minuti o ore, a seconda della intensità e della turbolenza del vento nella alta atmosfera. Tuttavia nel costante “chiacchiericcio“ in atto sulle scie di condensazione da almeno 2 anni, destano meraviglia, stupore e anche preoccupazione due aspetti:
  1. La protervia con cui alcuni gruppi insistono nel sostenere una tesi, quelle delle scie chimiche, priva di qualsiasi supporto scientifico, sostenendo addirittura complotti di militari contro il clima e l’ambiente, con i propri governi che sarebbero gli unici a non essere a conoscenza di tali complotti.
  2. Il silenzio sulla vicenda da parte dei supremi organi scientifici nazionali e delle strutture militari chiamate in causa. Un silenzio probabilmente dovuto al fatto che si intende, giustamente, ignorare teorie prive di qualsiasi scientificità, ma che in questa particolare vicenda ovviamente contribuisce ad alimentare la tesi delle scie chimiche.

Bene, sciachimisti: questa è una posizione formale di un meteorologo. Di uno che il cielo lo conosce per lavoro, non per sentito dire. Le "scie chimiche" non hanno nessun supporto scientifico. Tutto quello che avete presentato fin qui come presunta prova è fuffa. Ve la sentite di dargli del bugiardo?


Sciachimismo soft


Tom Bosco è stato estremamente felpato nelle sue affermazioni. Nessuna accusa a piloti e controllori di volo o militari, italiani o stranieri (anche se la loro omertosa complicità è implicita nelle sue tesi); nessun accenno significativo a malattie come il Morbo di Morgellons e altri dogmi dello sciachimismo estremo.

L'unica novità interessante è che Bosco sostiene che alcuni dei fenomeni insoliti che gli sciachimisti osservano in cielo sono sì spiegati dalla meteorologia, e questo parrebbe già un passo avanti, ma sono comunque strani perché sono diventati troppo frequenti. Troppo rispetto a cosa, a quando o a quanto, Bosco non lo dice. Di cifre e dati concreti, manco l'ombra.

È un classico espediente del cospirazionismo: lo Spostamento dei Paletti. Prima sostenevano che i fenomeni che osservavano in cielo erano impossibili da spiegare come fenomeni naturali; poi, a furia di essere sbufalati da chi segnalava che erano invece fenomeni ben noti alla meteorologia e all'aeronautica, hanno cambiato versione. Adesso i fenomeni sono ben noti, ma sono diventati troppo ricorrenti.


Un'esperienza da fare una volta nella vita. Due no


Il simposio di Lugano è stato decisamente tedioso, ma è stato utile per rendersi conto concretamente di cosa viene detto in raduni come questi: un sacco di aria fritta. Una volta esaminate con occhio distaccato le ore di discorsi, ci si accorge che sono soltanto parole in libertà partorite da un abuso esagerato di paroloni pseudoscientifici, disseminati a casaccio in una narrazione senza capo né coda; che i video sono dilettanteschi e proposti senza alcuno spirito critico; che gli oratori sono prolissi, impreparati e inconcludenti fino all'esasperazione; e che i contenuti concreti sono zero.

Finché non ci si va, non ci si rende conto davvero del vuoto pneumatico che permea questi convegni. Per cui andateci. È l'unico modo per capire perché l'ufologia e lo sciachimismo non vengono presi sul serio: perché di serio non hanno niente, ma proprio niente. Vedere per (non) credere.


Torna all'asta il cappellino indossato da Marcianò


Eccolo qui, nonostante i tentativi di boicottaggio.


L'oggetto alieno è made in Japan?


Dyk74 mi segnala una chicca: secondo lui, i simboli extraterrestri dell'oggetto alieno sono stranamente simili ai caratteri giapponesi in stile Hiragana. Sarà un caso? Noi di Noiager crediamo di no.

236 commenti:

1 – 200 di 236   Nuovi›   Più recenti»
The tidy drawer ha detto...

Ciao Paolo! Seguo sempre con grande interesse il blog, complimenti! Ti sei mai occupato del caso Zanfretta nel dettaglio?

ilpeyote ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ilpeyote ha detto...

ciao paolo, ho visto solo ora che oggi a Lugano ci sara' Antonio Urzi!!
Se non sai chi e', ti prego documentati.. ci sara' da morire dal ridere!
intanto guarda questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=rwrV344gr-Y

...ci vediamo oggi pomeriggio!
ilpeyote

ilpeyote ha detto...

Sempre a proposito di Urzi, ti segnalo quest'altro video imperdibile: (l'audio e' indispensabile) http://www.youtube.com/watch?v=HjZtWQTcmCE

Questa invece e' la parodia dello stesso video,realizzata da un ragazzo romano utilizzando un bottone:
http://www.youtube.com/watch?v=uYZ01MdCeSQ

Kash ha detto...

NOOOOOOOOOOOO !!! Pure Urzi ?
L'uomo che vive sotto l'autostrada ufologica piu' trafficata d'italia ?

Adesso si e' buttato pure lui sul religioso comunque, ed e' entrato nel carrozzone di Bongiovanni... ci sara' VERAMENTE da ridere, soprattutto se c'e' anche la sua signora, Simona Sibilla (la quale, per chi non lo sapesse, afferma di essere un ibrudo umano-alieno).

Nico ha detto...

Ragazzi, ci sarò con lo spirito, mentre lavoro al nuovo progetto della Società degli Allegri Scettici (non so perchè mi piace di più scritto così).

Salutatemi ET

:-)

faresoldi ha detto...

e difendiamoci!

Unknown ha detto...

Sospendere l'asta di eBay ? E con quale scusa ?
La trovo una mossa decisamente meschina :( ...

Anonimo ha detto...

Purtroppo di ufologi seri ne esistono ben pochi, io non ne conosco nessuno.
Tutti alla fine tentano di venderti qualcosa.
I filmati sono tutti dei falsi, tirano in ballo l'Aeronautica o i militari quando ormai sono stati sputtanati.

Alcuni sono in buona fede, altri no.

Nico ha detto...

Consiglio l'ascolto della canzone UFO di Dario Vergassola, prima di entrare al convegno.. predispone bene all'evento, secondo me.

;-)

La Valle ha detto...

Ciao Paolo! Ci sarò anche io oggi a Lugano!!! Sto per partire adesso da Gallarate!!!

A dopo!!!

Federica ha detto...

Paolo, se rimetti all'asta il cappellino senza la foto di Stracchino non vedo che problemi dovresti avere...
Lui può contestare la pubblicazione su internet di una foto che lo ritrare, ma non può certo impedirti di vendere un cappellino in tuo possesso :p

Kash ha detto...

Imho l'unico ufologo serio e' morto nell'86... Joseph Allen Hynek, quello che ha "inventato" la classificazione degli "incontri ravvicinati" (e che fa anche una comparsata in Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo di Spielber... l'uomo con la pipa, verso la fine del film).

Per quanto riguarda Zanfretta... se si limitava alla descrizione del presunto incontro ravvicinato che avrebbe avuto a fine anni 70 avrebbe fatto una figura migliore di quella che fa fatto in seguito, aggiungendo i particolari sui "dargos" e sulla "missione" che questi gli avrebbero affidato, ovvero andare ad attivare una volta al mese un misterioso marchingegno alieno nascosto in una grotta sulle montagne.

Bah... sono curioso di sapere cosa dicono a riguardo.

Skeptic ha detto...

Peccato, non riesco a venire. Ma sarà come se fossi con voi.
Buon divertimento!

@ ilpeyote

aspetto con ansia i tuoi video :)

Juhan ha detto...

domanda candida: ma cosa intendete per "ufologi seri" a me suona come un ossimoro!

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Ho visto che il programma è un po' cambiato... io d'altra parte prima delle 15 non credo proprio di riuscire a farcela.

Anonimo ha detto...

@Kash
Su Hynek sono d'accordo con te.

Zanfretta e tutti gli altri sono dei volgari contattisti.

@juhan
Nessun ossimoro, non abbiamo detto "Berlusconi statista".
Come per tante discipline (non ho scritto scienze, ehehe) ci sono i ricercatori seri e quelli meno seri.

In teoria anche il fenomeno delle scie chimiche potrebbe essere studiato seriamente. Questo avverrà tra qualche anno, dopo la dipartita dei Marcianò.

Juhan ha detto...

@ Pierluigi et al.
mi fai qualche nome? qualche link?
Perché secondo me un'alieno si fa un sacco di strada per fare ciao-ciao a Urzì (credo si chiami così) e torna indietro, senza nemmeno passare a salutare Silvio (o Brunetta).

AcarSterminator ha detto...

Per cominciare bene la giornata:
Heil, mein komandant.

Io non riesco più a smettere di redere :D

Scusate l'OT, ma neanche tanto...

Michele.

Anonimo ha detto...

i video sono tornati a quanto vedo

Anonimo ha detto...

@juhan
Bè, direi Carl Sagan.

Parti da Wikipedia, poi cerca qualche libro sempre di Sagan (Intelligent Life in the Universe, per esempio).

OperationOne ha detto...

Dite da parte mia a quel volpone coi capelli bianchi e ricci, che ostenta un ottimo obiettivo 70-200 2.8 Canon in una delle foto del live-post precedente, che ci vada a fare delle gran foto alla natura o a qualche sport (oppure a qualche bella figliola) almeno si rasserena, oppure che si compri un extender x2 e ci faccia le misure per l'altezza degli aerei... usarlo per fotografare 'o comandante mi sembra veramente uno spreco inutile di materiale :D

Juhan ha detto...

@ Pierluigi
E' la prima volta che sento classificare Carl Sagan tra gli ufologi. Credo che in italiano si chiamino esobiologi, o qualcosa del genere. E, anticipando probabili commenti, SETI non riguarda gli UFO.

Anonimo ha detto...

Si, SETI non è Ufo.
Ma molti ufologi considerano Sagan un ufologo, a modo suo.

Io no di certo, Sagan è un grande, comunque.

Se parli di Ufo, comunque, parli anche di vita oltre la terra, e Sagan, come tanti altri, affronta questo argomento.

Anonimo ha detto...

@OperationOne
E perché non Straker? Presso un service, per esempio, farei stampare una gigantografia da mettere in qualche campo e aspettare di vederla su Google Mappe.
Non sarebbe una figata?

AcarSterminator ha detto...

@ OperationOne
Dite da parte mia a quel volpone coi capelli bianchi e ricci, che ostenta un ottimo obiettivo 70-200 2.8 Canon in una delle foto del live-post precedente, che ci vada a fare delle gran foto alla natura o a qualche sport (oppure a qualche bella figliola)...

Puoi provare a diglielo tu, il tizio è questo.

Però ho paura che sia più interessato alla sua missione di contrasto alla "Piramide", ai tre personaggi che stanno al vertice, e ai Rettiliani che controllano il tutto.
;)

Mi tornano in mente la sue parole, più o meno testuali, quando domenica stava dibattendo con uno che indossava il cappellino CIA:
«...si dai però il cappellino non è vero, lo avete comprato voi...»

Michele.

LazK ha detto...

Peccato, ammetto che sarei voluto venire a farmi un paio di risate. Putroppo i miei "colleghi scettici" sono sommersi da esami... Sarà per un'altra occasione :(

souffle ha detto...

«...si dai però il cappellino non è vero, lo avete comprato voi...»

- ROTFL!

Cefaloni, eh? Nomen est omen ;-)

Alternoia ha detto...

Pensavo che l'autoironia fosse una caratteristica importante, ma se fanno sospendere un'asta di beneficenza sono veramente tristi.

T. Fulvio ha detto...

@Paolo

OT
Ho notato che in fondo ai commenti al post "in diretta dal raduno delle scie chimiche" non mi compaiono i pulsanti per avanzare di pagina.
Per vederli devo "fingere" di postare un commento. Allora in fondo compare il link con il solito errore che inverte ultimi e recenti.
Non so se capita solo a me... Firefox 3.0.9

Marie Quillouch ha detto...

Mi ricordo il "caso Zanfretta" alla fine degli anni '70 (mi pare), ti assicuro che a Genova si faceva un gran ridere.
Però c'è da dire che Zanfretta non ha mai ricavato una lira da tutto il cancan provocato... anzi ci ha rimesso la famiglia e il posto di lavoro.
Ho sempre pensato che si trattasse di una persona con gravi disturbi, probabilmente convinto in buona fede che gli era successo veramente qualcosa... a differenza di molti altri, anzi di quasi tutti!

Kash ha detto...

@ juhan

Gli ufologi seri sono quelli che cercano di andare a fondo nella materia, evitando facili sensazionalismi.

Sinceramente non me ne viene in mente neanche uno di quelli viventi...

Pensa che Hynek ad esempio non prendeva nemmeno in considerazione una foto di un oggetto volante non identificato a meno che:
- Non avesse il negativo originale (erano altri tempi :P)
- Non avesse una dichiarazione giurata dell'autore della foto in cui questi affermava che era tutto genuino
- Non avesse una dichiarazione giurata altri di 2 testimoni che avessero visto lo stesso oggetto e soprattutto che avessero visto il primo testimone mentre faceva la foto...

... e per dichiarazioni giurate si intende pezzi di carta con valore legale, grazie ai quali se poi si accertava che le foto erano un falso architettato ad hoc l'autore delle suddette fotografie poteva passare rogne legali.

Al giorno d'oggi NESSUNO manco si sogna di adottare una metodologia cosi' rigorosa... al giorno d'oggi gli ufologi si accontentano anche di testimonianze orali prive di qualsiasi supporto audio/video, oppure (vedi Jamie Maussan) tengono intere conferenze spacciando per buoni video che GLI STESSI AUTORI avevano gia sconfessato come bufale architettate per prendere per il popof lo stesso Maussan...

L'ufologia al giorno d'oggi altro non e' che un business, una macchina MANGIA soldi che sforna in continazione libri e dvd basati sulle testimonianze e foto/video di dubbia origine.

Ho volutamente tralasciato il mondo del contattismo e delle abduction eh, perche' anche qui ci sarebbe da scrivere per ore.

Mi scuso per il post modello Arturo, ma su quest'argomento tendo ad infervorarmi :P

Nico ha detto...

Alternoia, secondo me la rabbia di non guadagnarli lui quei soldi gli ha fatto sfuggire il fatto che poteva sfruttare tutta l'asta a suo beneficio.
Metti che si fossero raccolti dei bei soldini poteva benissimo dire che era merito suo..
Come faccia a "recuperare dati per i pc" quando fa fatica a recuperare pensieri dal suo stesso cervello, rimane ancora un grossissimo mistero.

T. Fulvio ha detto...

Credo che si possa indagare seriamente tanti fenomeni. Volendo anche le scie chimiche.
Il problema non è la stravaganza o meno dell'argomento indagato o della teoria, quanto l'onesta intellettuale di chi compie la ricerca.

T. Fulvio ha detto...

Hei...
Ognuno di noi potrebbe mettere in vendita, a scopo benefico, i commenti che Rosarione gli ha dedicato con tanto di insulti.
Essendo indirizzati a soggetto che li mette in vendita, è chiaro che Rosario gli ha ceduto la proprietà.
E se Rosario volesse far sparire le prove ... sarebbe costretto a ricomprarseli...

Il ricavato naturalmente in beneficenza :-)

Juhan ha detto...

@ Kash
grazie, però anche su Hynek potremmo discutere a lungo: il problema è che gli UFO fanno il gioco dei burloni. Non so se hai letto la Guida Galattica, io sono con Douglas Adams.

Skure ha detto...

@ Kash

ufologi seri, che studiano il fenomeno, che non traggono conclusioni affrettate, che indagano e non credono prima di aver delle prove tangibili in mano ce ne sono eccome, e proprio qui in Italia: Il CISU.

Te lo dico perchè anche io ne faccio parte, e non mi sognerei mai di prendere per vere le affermazioni di Urzi ed altri, e di saltare a conclusioni affrettate
Come gli altri soci CISU.

Se vuoi fai un salto da me (pubblicità occulta ehehehe)

www.photobuster.blogspot.com

Skeptic ha detto...

@ OperationOne

montato, peraltro,su una 1D...

Anonimo ha detto...

ho dato un'occhiata ai commenti degli sciemi-chisti
da inorridire...
sono realmente convinti che esista un megacomplottone e nessuno parli...

quindi se tutte le forze armate fanno parte del complotto io che ho fatto il militare da volontario dovrei essere coinvolto anch'io giusto? Eppure nessuno mi ha detto niente :D

è straordinario come riescano a deviare l'attenzione da quelli che sono i problemi veri, tipo l'uso selvaggio e smodato di mezzi a motore etc...

magari si investisse tutto il tempo che si perde dietro a costoro sulle fonti rinnovabili di energia...

è proprio vero che quando il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito...

oscar ha detto...

In uno dei link postati tal Giovanni Paolucci scrive: Complimenti hai nostri fotografi per il materiale fornito, alcune sono da usare come cartoline per la notte di halloween.
Prima di dire qualsiasi sciocchezza dovrebbero imparare l'uso della lingua italiana right? :)

Gwilbor ha detto...

Per quanto riguarda le hole punch cloud, c'è una vecchia APOD in proposito:

http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap040112.htmlE ne parla anche la Cloud Appreciation Society:

http://cloudappreciationsociety.org/holes-over-louisiana/Lamenta che la sua auto è coperta spesso da pulviscolo e questo è strano.E magari compare anche spesso una misteriosissima scritta "LAVAMI" sul lunotto... sono solo coincidenze? :-)

Gwilbor ha detto...

Ci sono cambiamenti climatici sul Sole, su Saturno e su Marte. Cosa vuol dire, che anche lì passano gli aerei chimici?Ormai è evidente, ora che il pericolo di riscaldamento globale è propagandato a livello istituzionale, può tornare utile screditarlo come "menzogna di stato". Piuttosto, cosa intende per cambiamenti climatici su Saturno? Per il Sole posso immaginare alluda al minimo di attività che si sta prolungando oltre ogni previsione, per Marte alcuni studi hanno trovato un' aumento della temperatura correlato con quello terrestre che suggerisce che questi riscaldamenti siano entrambi dovuti all'attività solare. Ma per Saturno?

Andrea ha detto...

"Lamenta che la sua auto è coperta spesso da pulviscolo e questo è strano. Sali di bario e solfato d'alluminio sarebbero i principali componenti."


E' vero! Ha ragione! Non potete negare!
Anche a casa mia, ora che abito da solo, è comparso questo misterioso pulviscolo che si deposita un pò ovunque: sul pavimento, sulle mensole, sullo schermo del televisore... Fino a poco tempo fa, quando vivevo ancora con mia madre, non avevo mai (e sottolineo MAI) visto qualcosa del genere!!
E' solamente un caso?

Skeptic ha detto...

Gwilbor: "sono solo coincidenze?"

Andrea: "E' solamente un caso?"

Noi di voyager crediamo di no!

Skeptic ha detto...

E' incredibile la serie di c...ate che riescono a concentrare in così poco tempo.

Comunque 6 euro mi sembra un prezzo onesto, non si trovano in giro spettacoli comici a così poco :)

OperationOne ha detto...

@ skeptic:

OT: non mi ci far pensare. ho provato la 1Ds mkIII al PhotoShow proprio con quella lente, probabilmente pensavano di dover chiamare i pompieri per staccarmela dal collo :D ed il sorriso estatico mi s'è cancellato dal viso solo dopo una mezz'ora XD XD


@ gwilbor:

oppure cose del tipo "resisti, pioverà!" :D
ah già, ma col bario non piove. oppure si? boh, non ci capisco più nulla. il bario serve per far piovere, non far piovere o per fare il clisma opaco per le radiografie? o tutte e tre insieme? :D

mattia ha detto...

pattera viere qualificato com +biologo università di parma+

ma sul sito dell'uni non riesco a trovarlo,...
qualcuno sa che rapporto ha con l'unipr, e a che nome spende questo nome?

Skeptic ha detto...

@Operation

...ti capisco, mia moglie potrebbe uccidere per quella macchina, ed ha già la 5D :P

federico ha detto...

"17.00. Fine relazione. Pausa."

o, per meglio dire: "tregua"!

potresti parlare un attimino più dettagliatamente della burla del "Weekly World News"? intendo dire: è venuto fuori che si trattava di una burla?

Gwilbor ha detto...

x mattia:

Sembra infatti che non risulti da nessun'altra parte se non nel programma di questa manifestazione.

Anche in questa biografia non se ne parla.

Giuliano47 ha detto...

Si e' soltanto laureato all'Universita' di Parma e lavora nel laboratorio d'analisi dell'ospedale di Parma.

http://www.tg0.it/doc.php?foglio=2&doc=103

Federica ha detto...

Dalle mie parti, l'inspiegabile foto si liquida con un: "cielo a pecorelle, acqua a catinelle".
Può bastare?
Però io non sono una meteorologa :p

Nico ha detto...

C'è il "clima" sul sole??? Qualcuno c'è mai andato in ferie, che sa darmi delle dritte su alberghi e ristoranti?


Mitica la "non si fa per vendere libri".. è la battuta più bella del repertorio. ;-)

Unknown ha detto...

aiuto, sono lstao colpito dalla prossima pamdemia, l epeste suina,ma muoio felice prchè vi ho potuto avvisare...addio

Anonimo ha detto...

Il riscaldamento di Marte non ha nulla a vedere con quello della Terra:

Mars WarmingE stendiamo un velo pietoso su Saturno...

Anonimo ha detto...

Se volete visitare un sito che si occupa di 'bufale climatiche', segnalo:

Climalteranti

Anonimo ha detto...

Waoh, quale onore, faccio parte anch'io del NWO,visto che sono sato inserito nelle liste di proscrizione.

axlman ha detto...

forse con l'intento di far rivelare a Youtube i nomi di chi li ha pubblicati e inserirli nelle loro tragicomiche liste di proscrizione

Paolo, togli pure il «forse»: altrimenti come si spiegano richieste come quelle riportate qui o commenti come questo (grassetto mio):
«Se il canale verrà cancellato, sarà solo temporaneamente, visto che farò debita contronotifica (in questo modo ho anche i dati personali completi del denunciante) [...]»


Lamenta che la sua auto è coperta spesso da pulviscolo e questo è strano. Sali di bario e solfato d'alluminio sarebbero i principali componenti.

Magari una qualche infarinatura su cos'è la polvere potrebbe essergli utili, qui giusto un accenno, anche su come leggere le analisi chimiche.


Mostra la famosa foto dell'interno del tanker, ma ha il buon gusto di dire che è una cantonata.

Famosa, ma non per tutti: per i nuovi arrivati nel circo sciachimista, qui la trattazione di Paolo, qui la mia.

souffle ha detto...

Axlman:
"...come si spiegano richieste come quelle riportate qui o commenti come questo..."


Andando a vedere il commento citato qui sopra mi sono causalmente imbattuto nel commento di "@lice" che delira a proposito dei Morgelloni e si qualifica come "fun" (sic!) di Star Trek. No baby, you're no fun at all! Al di là delle battute, comunque, resto fermamente convinto che questa gente "si faccia" e pure in maniera pesante! Nessun essere di media razionalità potrebbe mai delirare a questi livelli, via! Ma avranno una vita sociale questi qui?

Rodri ha detto...

Pattera mi ha talmente sgonfiato i morgelloni che fuggire sulle poltrone fuori dalla hall non ha risolto la mia pena. Fortuna che c'è la postazione web dell'hotel per distrarsi un po'...

Federica ha detto...

Io non sono stata inserita nella lista... come devo fare?
Mando un'e-mail chiedendo di inserirmi? :p

Anonimo ha detto...

non c'entra molto con ufo e alieni però volevo segnalare questo sito fighissimo http://facemining.pittpatt.com/ se qualcuno non l'avesse ancora visto.

Prez ha detto...

Segnalo alla combriccola degli scettici allegri l'ultima trovata del comandante:
il cane che abbaia agli aerei.

Lo so che non mi credete, gente di poca fede, ma eccola:

http://www.youtube.com/watch?v=iR_2dAN3xEc&fmt=18

"Si noti come i cani avvertano l'anomalia."Ciumbia!

yos ha detto...

@Federica
Io non sono stata inserita nella lista... come devo fare?

Mando un'e-mail chiedendo di inserirmi? :p
Innanzitutto è necessario un buon CV: quanto hai sciato e dove hai sciato (Folgaria, St. Moritz, Val Gardena...)

Poi è necessaria una raccomandazione: se dichiari che ti manda Axlman, sei a posto.

In alternativa puoi affermare di essere Axlman stesso.
O Attivissimo con il nuovo impianto bio-plasmatico.

Straker, forse non ci crederà, ma se Arturo, inizia a chiedere se tu sei Paolo/Axlman, subito dopo Straker affermerà che è vero :D

Il Lupo della Luna ha detto...

@federica:

Voglio entrare anche io nella lista, così lo denuncio per diffamazione a mezzo stampa. ;)

dyk74 ha detto...

Ringrazio tutti gli amici degli Scettici Allegri per il bel pomeriggio passato assieme. (Lo scettico con la shirt verde).

CIAO CIAO

Federica ha detto...

Yos,

Posso dire che sono Paolo quando indossa la versione femminile dell'impianto bioplasmatico?

Santana ha detto...

Lasciando perdere le castronerie di Tom Bosco e le pagliacciate di Zanfretta, credo che, nel caso del progetto H.A.A.R.P. i dubbi espressi anche da molti scienziati siano più che legittimi.

Sul sito ufficiale http://www.haarp.alaska.edu è presente una pagina nella quale, guarda caso, si danno spiegazioni tranquillizzanti in relazione all'impatto ambientale del bombardamento della ionosfera con onde elettromagnetiche irradiate a potenza piuttosto elevata; il fatto che quelli di H.A.A.R.P. sentano il bisogno di dare spiegazioni del genere, la dice lunga.
Inoltre, leggendo quella pagina ci si rende conto che chi l'ha scritta si tiene abbastanza sul vago, oppure parla di cose che non conosce; in entrambi i casi, c'è poco da stare allegri.

Ovviamente, da qui a tirare in ballo terremoti e tzunami ce ne passa; rimane il fatto, però, che affermare di bombardare la ionosfera per studiare sistemi più efficienti di comunicazione con i satelliti e le sonde spaziali, mi sembra una colossale stupidaggine.
Le onde ad alta frequenza attraversano tranquillamente la ionosfera, mentre quelle a bassa frequenza, usate da H.A.A.R.P., vengono riflesse e in parte rifratte; evidentemente, queste ricerche hanno anche scopi militari che non possono essere resi pubblici.

Gwilbor ha detto...

il fatto che quelli di H.A.A.R.P. sentano il bisogno di dare spiegazioni del genere, la dice lunga..

Uhm... da quando in qua smentire una illazione è segno di colpevolezza?

rimane il fatto, però, che affermare di bombardare la ionosfera per studiare sistemi più efficienti di comunicazione con i satelliti e le sonde spaziali, mi sembra una colossale stupidaggine.Perché una tua opinione personale ("mi sembra che...") che, stando a quanto hai scritto, è basata su un sospetto dovrebbe essere un fatto rilevante?

allison ha detto...

scusate l'intrusione,è da un paio di mesi che seguo la vicenda di questo sig. Marcianò. Al di là delle mie considerazioni personali,del tutto irrilevanti, non esistono i presupposti per un "procurato allarme" (CPI Art.658)? forse ho detto una castroneria,ma agli effetti,se io dovessi essere una signora pina qualsiasi e mettere in moto le forze dell' ordine ogniqualvolta un aereo sorvola casa mia...beh, sarebbe il caos. ammetto che sia un'esagerazione,ma nemmeno tanto improbabile. Grazie per l' attenzione e scusate il disturbo.
p.s. fate onore al nostro Galileo.

axlman ha detto...

Gabriele ha scritto:
Sospendere l'asta di eBay ? E con quale scusa ?

Questa:
Paolo Attivissimo è ormai arrivato alla frutta. Non soddisfatto degli introiti da focacce, vende su ebay le foto del suo acerrimo nemico: Rosario Marcianò.

Notate come Rosario non accenni al fatto che fosse un'asta di beneficenza ma faccia intendere che Paolo si intascasse i soldi e come si autodefinisca «acerrimo nemico» di Paolo stesso, solo per darsi importanza di riflesso: se leggete i commenti successivi, arriva a vantarsi di aver fatto sospendere l'asta.

Decisamente meschina come azione e anche molto disonesta (entrambe non sono certo novità per Rosario Marcianò), visto che Paolo la foto era solo per far vedere che vendeva proprio il cappellino indossato da Rosario, corredato con la sua certificazione che fosse veramente quello, e NON vendeva la foto di quel... lasciamo perdere, va', che di fronte a certi comportamenti, qualsiasi parola sarebbe troppo poco forte per descrivere chi li mette in atto.

Skure ha detto...

spero in una registrazione (almeno audio) dell' evento.

ho voglia di ridere anch'io con

"Heineken!"

Nico ha detto...

allison,
sicuramente ci sono i presupposti per svariati reati, tra cui anche quello (oltre a vilipendio dello stato e molti altri), ma c'è anche il rischio di dare autorevolezza a una bufala.
non attende altro che una denuncia per poter fare la vittima: si è visto benissimo dalle sue dichiarazioni. penso che se i nostri soldi devono essere spesi per cotanti perdenti della società, che siano spesi con profitto.

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

E' stato il convegno più squallido a cui abbia assistito: una gara fra i relatori a chi diceva cose meno interessanti.
NWO o non, non me la sono sentita di rientrare in sala dopo la cena. E credo di aver fatto bene. Ne approfitto per salutare tutti quelli che non ho saluattao a cena, e spero di rivederli presto in un'occasione migliore, possibilmente con sraker, che almeno se c'è lui i divertimento è assicurato.

Federica ha detto...

Però secondo me questo diffondersi della mania complottista è un fatto alquanto preoccupante.
Da un lato fa ridere, ma dall'altro non fa ridere affatto perché c'è davvero gente che vive male o mette a repentaglio la propria vita pensando a un grande complotto internazionale.

Il blog di WeeWee, che parla perlopiù di false cure contro il cancro, ne è la prova:

http://medbunker.blogspot.com/

E lo so che alla fine se uno si distrugge con le proprie mani è un problema suo... però io trovo anche un po' scandaloso che certa gente, che ha blog anche noti perché se ne parla in giro, possa andare impunemente avanti a parlare di complotti internazionali, medicine alternative mai sperimentate che funzionano al 98%, scie chimiche che ci avvelenano ogni giorno e così via. Sinceramente penso che la polizia postale dovrebbe chiudere tutto, perseguendone penalmente gli autori.
E trovo anche folle che chiunque possa andare in giro a indire conferenze accusando a destra e a manca, senza prove.

Un conto è dire "i cerchi nel grano sono messaggi alieni", che è una bufala anche simpatica. Un altro è andare in giro dicendo che moriremo tutti, che c'è un complotto internazionale, che l'aviazione ci avvelena col benestare di chi ci governa per chissà quale scopo.
C'è differenza tra una cosa e l'altra.

Forse dopo farebbero le vittime, anzi sicuramente le farebbero... ma io resto della mia idea che chi vada diffondendo notizie false e allarmanti, senza prove, dovrebbe essere perseguito penalmente. Poi facciano pure i martiri, ma sarebbero costretti a smettere.
E se l'idea di fare soldi ingannando dei polli è allettante, l'idea di andare in carcere o comunque scontare un qualche tipo di pena lo è meno. Gente come Arturo continuerebbe ad esistere, ma chi si è inventato tutto questo vedendo che il business non porta più soldi ma solo grane forse si calmerebbe.
Di sicuro i siti di questo tipo prolifererebbero molto meno sapendo che se cominci a sparare minchiate random senza poter provare niente arriva la postale e ti apre come una mela.

Insomma, i folli continuerebbero ad esistere. Ma i furbi penso che si ritirerebbero e smetterebbero di incitare i folli nelle loro manie di persecuzione.

yos ha detto...

Posso dire che sono Paolo quando indossa la versione femminile dell'impianto bioplasmatico?Certamente!

L'importante è che quando glielo comunichi, dici di abitare in Svizzera Oppure gli puoi dire, che il tuo vero nome è Michele.

E' comunque indispensabile il cappellino della CIA

Federica ha detto...

Yos,

Se me ne mandate uno mi ci faccio la foto :p
O sennò metto una foto e ce lo fotoshoppate sopra.

OK, allora abito in Svizzera.
Così mi sorridono i monti (e le scie chimiche sullo sfondo) :p

lorenzodes ha detto...

@allison

IMHO non ci sono gli estremi del procurato allarme. Ma anche se ci fossero, si sta parlando di reato contravvenzionale oblabile ai sensi dell'art. 162 c.p.

allison ha detto...

è proprio sul concetto di Federica che mi chiedevo se tutta la "commedia" inscenata dai sostenitori di questo complotto non fosse meritevole di un intervento come dire,ufficiale,da parte di chi,nel bene o nel male,dovrebbe vigilare sulla diffusione delle notizie. La mia interpretazione assumerebbe connotazioni ben diverse se simili personaggi sottoponessero le loro teorie ad accurate analisi e ricerche. Ma non essendo così l'unico paragone che mi viene in mente è quella di un "mago" del mio paese che riuscì a spillare quattrini ad un povero ingenuo predicendogli l'imminente morte del suo bestiame. un piccolo fatto di cronaca di qualche anno fa,ma che ha molto in comune con questa storia se si pensa ad esempio al famoso "telemetro" che non si riesce a vedere ma che qualcuno ha pur finanziato.Autorevolezza o no,questa a parer mio, fino a prova contraria è una truffa.E siccome se io infrango di 5 km/h il limite di velocità,o non indosso le cinture,qualcuno prontamente mi fa notare e PAGARE per il mio errore,allora ritengo sia giusto che anche personaggi come questi "fomentatori di paure" debbano rimettersi ad un giudizio.La sensazionalità delle cose è come le mode,a me non interessa se anche per un mese o due possano comparire su tutti i giornali.Ben venga e che si godano il momento di gloria.Per me è altrettanto importante che, in ogni caso, esista una giustizia che condanni simili comportamenti. E che sia in grado di applicare le giuste pene per coloro che se ne fregiano. Comunque grazie infinite al sig. Paolo Attivissimo,ed a tutti i collaboratori che contribuiscono a dare un senso a due milioni di anni di evoluzione...Affettuosamente vostro. Allison
p.s. per chi volesse sapere del mio mago la vicenda accadde in provincia di Mantova.Non ricordo l' anno.Non faccio il nome del mago per ovvie ragioni.

Giuliano47 ha detto...

Oltre a quanto scritto da Federica, dei complottisti mi colpisce sempre di piu' la visione meschina che essi hanno delle altre persone: persone che starebbero zitte perche' fifone o prezzolate. E nonostante che nella nostra storia vi siano stati grandi nomi che hanno rischiato, sapendo di rischiare, e che poi hanno perso la vita nella loro lotta contro la criminalita'.
Aggiungiamo anche i sacerdoti di stati sudamericani massacrati a colpi di mitraglia durante le loro prediche ostili ai dittatori.
E mettiamo infine i giornalisti, inviati in guerra o in inchieste scottanti, vittime di un mestiere fra i piu' pericolosi.
Sono stati un migliaio quelli uccisi, negli ultimi dieci anni, a motivo del loro lavoro scomodo.
Gia` solo dall'inizio del 2009 i morti sono stati 24.
http://www.newssafety.org/

Ma se nessunno "di coloro che sanno" ha alzato la voce contro le scie chimiche, e` perche' e` prezzolato o perche' gli viene la cagarella a denunciarle, secondo gli sciachimisti.

Diegus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diegus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
JohnWayneJr ha detto...

@federica

"Un conto è dire "i cerchi nel grano sono messaggi alieni", che è una bufala anche simpatica. Un altro è andare in giro dicendo che moriremo tutti"

Mah, credo invece di trovarmi d'accordo con i complottisti su quest'ultima affermazione... Prima o poi tocca a tutti! ;-D


Per il resto, credo che le scie chimiche siano solo la chiave d'accesso per straker nel mondo della notorietà.
E' triste che ci sia gente talmente incapace in tutti i campi da doversene inventare uno per poter essere qualcuno.
E il bello é che c'é pure chi sta peggio: chi segue queste teorie vive all'ombra di una notorietà creata sul nulla!

Ha ragione Paolo quando dice che questi poveretti conducono un'esistenza triste, ma c'è di più: questa gente ha bisogno di credere che ci siano delle persone pronte a minacciare le loro vite, che ci sia qualcuno che vuole farli fuori, perché se si rendessero invece conto di non essere altro che normali esseri umani indegni di nota, per loro farebbe una grossa differenza.

C'è chi ha una vita, e c'é chi se la inventa.

Federica ha detto...

Secondo me Straker è invece una persona decisamente furba.

La gente è disposta a mandargli soldi per comprare varie attrezzature, tiene conferenze (per cui verrà pagato, suppongo) e se non l'ha già scritto aspettiamoci il libro.

Prendiamo le Marchi: saranno state senza scrupoli, ma prima di essere fermate quanti soldi hanno fatto? E non penso proprio che credessero nei poteri del mago o nei bastoncini di legno che spacciavano per talismani.

Se nessuno le avesse fermate quanti soldi avrebbero continuato a fare?
Eppure, anche lì, chi le chiamava non era certo obbligato con una pistola puntata alla tempia, specie per quanto riguarda la prima telefonata...

Per questo dico che gente simile andrebbe fermata da chi di dovere: noi possiamo anche riderci e non crederci, però procurano allarme e anche nel caso in cui non ci credano davvero in prima persona portano molta gente a vivere male la propria esistenza.

Diegus ha detto...

Federica ha detto...
Per questo dico che gente simile andrebbe fermata da chi di dovere: noi possiamo anche riderci e non crederci, però procurano allarme e anche nel caso in cui non ci credano davvero in prima persona portano molta gente a vivere male la propria esistenza.


Concordo al 100%

Federica ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diegus ha detto...

Mousse ha detto...
@federica:
Voglio entrare anche io nella lista, così lo denuncio per diffamazione a mezzo stampa. ;)
25/4/09 22:30

Ciao Mousse, il gestore del Meetup di Milano David Icke più alcuni suoi assistenti, di cui anche Paolo ne ha parlato in occasione del convegno sulle scie chimiche, è stato denunciato più volte e da più persone per diffamazione.
Questa gente vuol creare disordine sociale e concordo anche con quanto scritto da Allison su alcune iniziative che andrebbero intraprese nei confronti dei medesimi perchè abusano della libertà su internet, inoltre attaccano e diffamano con sistematicità chi non la pensa come loro.

Nico ha detto...

Il disegno è un po' diverso parlando di Straker. Tenete conto dei trascorsi... uno che si è vantato di non aver mai studiato perchè si sentiva migliore degli stessi professori, che però ha sentito il bisogno di crearsi una laurea finta per darsi un tono, che a 40 anni litigava nei forum con i ragazzini di 13 anni che gli davano le paglie con l'informatica, che millanta conoscenze (con le quali potrebbe sventare tutto il complotto ma non lo fa O_O) e che ora cerca di avere più visibilità possibile. Come? Impara da altri che vanno spesso in tv, perchè pieni di denunce. Sta cercando la denuncia e lo ammette.
Basa la sua vita secondo quello che fanno i debunkers (vive incollato al monitor a vedere chi scrive cosa su di lui) e basta guardare questo post (http://ilcielosuvicenza.blogspot.com/2009/04/sono-un-utente-bomba.html) per capire i livelli di egocentrismo: le scie sono solo un pretesto, per questo a lui non interessa nemmeno se esistono o no, l'importante è che lo rendano famoso.
A 48 anni a casa con mamma, papà e fratello, come vi sentireste voi?

allison ha detto...

che il sig. marcianò voglia diventare famoso è indiscutibile.Che lo faccia sfruttando l' ingenuità e l' impreparazione diffusa della media umana questo è quanto mai discutibile. Andare avanti richiede "formare" le nuove generazioni,non inchiodarle nell' ignoranza o nel misticismo quasi come se fossimo in un "nuovo medioevo".Certo,la differenza sostanziale sta nel fatto he oggi si può dire tutto ed il contrario di tutto e conservare sempre una parvenza di autorevolezza. Non è una colpa l'ignoranza.è una mancanza.che si può colmare.Personaggi in cerca di successo facile al contrario allargano questo deficit.I miei complimenti agli stessi,in ogni caso,al pari degli hackers di razza sfruttano questi "buchi sociali" e li usano a proprio vantaggio.Anche se,a differenza di un hacker,non lo fanno per una personale crescita intellettuale,ma per un presunto tornaconto personale. Definirei meglio,a questo punto,queste persone quali "crackers sociali",di indubbie capacità ma di finalità non proprio nobili.Che poi abbiano o meno un seguito,un futuro,o si ritrovino screditati del tutto non va lasciato esclusivamente al tempo o al buon senso comune,concetto estremamente astratto...Non credo esista una verità assoluta,così come è pur vero che in ogni leggenda esiste un fondo di verità. Se è così che i dubbi vengano seguiti da indagini serie. Che l' egocentrismo sia sostituito dal dialogo. E che i risultati possano essere dibattuti.Ma questo nel senso comune non ci sta proprio.Il senso comune è quello di chi accende la tv e vede lo spot di due che si rincorrono tra aerei navi e spiagge dei caraibi con la scusa del "se mi prendi ti sposo".oppure sta nella rete dove chiunque,come detto prima,può scrivere tutto ed il contrario di tutto.Libertà o meno,non credo sia un bene.Al di là degli aspetti puramente comici e gogliardici,si intende. Ma da "vecchio" frequentatore della rete,preferisco spegnere il pc e farmi una passeggiata in moto per divertirmi.Anche perchè ricordo di anni addietro in cui nelle chat si poteva fare amicizia veramente.è cambiata la rete.ed è cambiata da quando è stata dato di botto in pasto alle masse.un vecchio amico pilota civile mi diceva sempre che nel cockpit di un'aereo ci sono un sacco di lucette e indicatori.ma che alla fine quello che un aereo fa è andare dritto,salire,scendere e virare...troppe possibilità alla fine non sono sempre un vantaggio.

Anonimo ha detto...

Ho guardato il sito di HAARP: questi sparano, in verticale, un segnale in HF e misurano quel che provoca.
La potenza emessa è 3.6 MW in antenna. Coprono un cilindro verticale di una decina di kilometri di diametro di base.
Dicono che lo spill-over attorno è talmente basso che fuori dal cancello il campo elettrico è sotto i limiti di legge normali.
Se ho capito bene le antenne (dipoli) sono tante proprio per irradiare la rf verso l'alto.
Fatta salva la frequenza il tutto è concettualmente simile all'impianto di arecibo (ma questo ha trasmesso a 2.3GHz).
E vediamo a cosa potrebbe *non* servire:
1) istess che arecibo: no perché il guadagno di antenna è molto più basso
2) radar oltre l'orizzonte: no, l'antenna punta verso l'alto, e poi quei radar 'oltre l'orizzonte' in HF erano sovietici e sembrano essere spariti con l'impero del male.
3) riscaldamento dell'atomosfera: e che, solo sopra l'alaska ? e poi: 3MW e spiccioli sembrano tanto ma sarebbe come se io cercassi di scaldare l'aia sopra casa mia con l'asciugacapelli (diametro di 10 km -> diametro di 100m : fattore 10000 (le aree vanno al quadrato) 3.6 MW / 10k => 360w, anche meno di un asciugacapelli
quindi sarebbe da credergli che fanno esperimenti di interazione con il plasma degli strati alti dell'atmosfera.

N

P.s. 1 volta all'anno c'è un 'open day' => gli interessati pottebbero farci anche un giretto ...

p.p.s.: sembrano essere attivi per periodi di 1/2 settimane fino a 4 volte l'anno

p.p.p.s: questo sempre che non sparino troppe balle (cosa che francamente non credo)

puffolottiaccident ha detto...

@juhan

Io penso che (a parte il secondo principio della termodinamica) niente, in tecnologia sia assoluto.

Penso che se qualcuno su qualche stella lontana ha una tecnologia tale da raggiungere il nostro simpatico pianeta... non si fa vedere per sbaglio.

Personalmente mi affascina l'idea che possano esistere forme di intelligenza prive di un corpo fisico per come noi lo intendiamo, anche se sono (a quanto posso saperne) del tutto agnostico riguardo alla loro esistenza.

Un ufologo serio è paragonabile ad un chimico serio: se quello che gli risulta è turlucco dice: "quello che mi risulta è turlucco"

Akard ha detto...

Ho trovato un video dove Marcianò passa di casa in casa ad annunciare le proprie teorie sulle scie chimiche

http://www.youtube.com/watch?v=AI96e1vGvpk

puffolottiaccident ha detto...

@federica

A me non disturba molto che certa gente viva male la propria esistenza a causa dei deliri paranoici.

è fatta per viverla male comunque.

Maciste ha detto...

"non si tratta di fare libri per portare a casa dei soldi"...

Excusatio non petita, accusatio manifesta ;-)

Skure ha detto...

@Paolo Attivissimo

c'è un refuso:

E sbufala i cialtroni che si presentano (e) spacciano per UFO le sorprese della Kinder invece di abbracciarli senza esitazioni.

Sennò sembra che siano gli ufologi seri a "spacciare"

Inoltre grazie Paolo per aver dato il giusto peso a chi lavora con serietà senza farsi prendere la mano da sensazionalismi, fama e guadagno.

Vorrei riproporre il link alla mia analisi dell' ufo kinder,

http://photobuster.blogspot.com/2009/04/pf-2-il-caso-punta-raisi-kinder.html

tanto per esemplificare il concetto espresso da te, per poterlo confrontare con le varie affermazioni che giungno dalla rete sull' ufo-kinder (sì, cè ancora qualcuno che difende a spada tratta Garofalo, il testimone e afferma che le foto del kinder sono "vere")

Juhan ha detto...

Mi sa che ha ragione Nico: Straker cerca visibilità. Il sistema è lo stesso delle risse in tv trasposto nel web. Per questo non bisognerebbe abboccare con polemiche spicciole ma spiegare che i complotti sono aria fritta. Sbaglia, secondo me, Allison che se la prende con la modernità dalla rete, c'è modo e modo di usarla.

Tutto ciò premesso: io non conosco ufologi seri perché gli UFO non sono un fenomeno serio a meno che ci siano cose di cui sono all'oscuro che non siano Roswell, Area51, il Mistero delle Piramidi, ...

Naturalmente questa è la mia opinione, sono pronto a discutere con chi la pensa diversamente, anzi quasi-quasi faccio un blog (e Federica mi ha rubato il riferimento allo Snark/Boojum: Federica non dovevi farlo!!!)

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie, Skure, ho sistemato il refuso e aggiunto il link alla tua analisi.

Gwilbor ha detto...

None ha detto...
Se ho capito bene le antenne (dipoli) sono tante proprio per irradiare la rf verso l'alto.

Beh, questo non è detto, anche se la schiera di antenne è fissa si può controllare la direzione di radiazione sfasando in modo opportuno il segnale, in modo che i contributi delle singole antenne si sommino in fase in una direzione diversa da quella verticale.

Ad ogni modo si tratta di un dettaglio che non cambia molto la sostanza delle cose. Come fa notare la FAQ, c'è un'"antenna" che è molto più potente e agisce in continuazione su un intero emisfero della ionosfera, sovrastando tranquillamente gli effetti prodotti da HAARP... il Sole!

Giuliano47 ha detto...

"sovrastando tranquillamente gli effetti prodotti da HAARP... il Sole!"

Appunto.
E inoltre la potenza per metro quadro delle onde elettromagnetiche prodotta da HAARP (3,6 MW su 35 acri)e' nettamente inferiore alla densita` di potenza che ci arriva dal sole
sotto forma di onde elettromagnetiche.
Lascio ai volonterosi i calcoli.

JohnWayneJr ha detto...

"Federica ha detto...
Per questo dico che gente simile andrebbe fermata da chi di dovere: noi possiamo anche riderci e non crederci, però procurano allarme e anche nel caso in cui non ci credano davvero in prima persona portano molta gente a vivere male la propria esistenza."

Su questo punto non sono d'accordo.
Esiste un modo facile, veloce e soprattutto gratuito di informarsi, ed é la rete. Ci sono le teorie del sig. Marcianò che perfino una scimmia
decapitata potrebbe sbufalare in 10 secondi grazie ai blog come quello di Paolo o quello di Axlman.
Siamo nell'era dell'informazione, io sono dell'idea che tutti debbano poter dire tutto (beninteso, finché non si sconfina nella calunnia), dal momento ché é ormai semplice trovare informazioni su qualsiasi argomento.

Vedi, potrei benissimo dirti che in questo momento sul mio divano accanto a me ci sono Alf ed E.T. che si stanno sfidando a Tekken XXIV sulla PS 14 (vengono entrambi dal futuro).
Se poi tu mi chiedessi conto di quello che dico, e io ti dicessi che loro sono appena andati via ma che ho scritto un libro per documentare la mia esperienza, e te lo facessi pagare e tu pagassi, chi sarebbe lo sciocco tra me e te?

La sig.ra Pina che chiama i carabinieri per denunciare gli aerei che lasciano veleno sulla sua testa non ha più scusanti: come ha avuto le informazioni di straker, ha anche la possibilità di leggere il contradditorio.

Sono d'accordo sul seppellirli di risate, questa gente non si merita altro, ma le denunce e i tribunali lasciamoli per i reati veri.

Hanmar ha detto...

Quella tel Tu-154M gliel'ho segnalata come bufala io l'anno scorso.
E ho le email scambiate per provarlo... :D

Non c'e' che dire, un bel tipo di ciarlatano.

Saluti
Michele

Federica ha detto...

Juhan,
Io su "The Hunting of the Snark" di Lewis Carroll ho dato la tesi triennale... mi sembrava doveroso prendermelo come titolo del LJ XD

John Wayne jr,
Io non credo sia giusto lasciarli andare per la loro strada.
Anche perché, come dice Allison, non vedo il motivo per cui se io non mi metto il casco in motorino mi fanno la multa, e a chi porta avanti un procurato allarme non si fa nulla.
Il problema è che quest'idea del "complottismo" si sta estendendo a tanti ambiti. Dici che la bwb non funziona? Sei al soldo di chi produce detersivi. Spieghi perché le scie chimiche sono una bufala? Sei pagato dalla CIA. Dici che Simoncini è un truffatore? E' un complotto delle case farmaceutiche.

Fa ridere?
Sì, da un lato sì, dall'altro però si diffonde un pericoloso clima di irrazionalità che a qualcuno (vedi ai pazienti di Simoncini) può costare la vita.

Leggetevi questa storia assurda:

http://medbunker.blogspot.com
/2009/03/che-male-vuoi-che-facciaii-parte.html#links

Nonostante l'evidenza dei fatti c'è ancora chi difende Simoncini a spada tratta e ha osato bannare quella povera ragazza perché semplicemente diceva la verità vissuta sulla sua pelle e che poi l'ha condotta alla morte.

A me questo non fa ridere, fa schifo e fa paura.
E credo che siti simili andrebbero chiusi e chi si è macchiato di un reato perseguito penalmente.

La truffa è un reato e il procurato allarme pure.
Se la truffa non è un reato non mi spiego perché le Marchi siano in galera e questi, solo perché usano internet, possano rimanere a piede libero.

Juhan ha detto...

@ Federica
Perdono, anzi posso considerarti amica? Una che ci passa così tanto tempo sullo snark dev'essere senz'altro eccezionale!
Però che salto da Carroll a Marcianò ;-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@essence

ma tu sei Stefano Caserini?

se sì, volevo dirti che ho letto il tuo blog Climalternati e francamente lo trovo un buon blog politico e un pessimo blog scientifico

"buono e pessimo" perché vuole far passare opinioni politiche per verità scientifiche

senza offesa, spero, ma tenevo a dirtelo

ciao

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@essence

giusto per argomentare, altrimenti si rischia di passare per presuntuosi e pretestuosi, traggo dal "manifesto" del sito Climalteranti:

"L’idea del sito nasce da un lato dalla necessità di dare continuità all’analisi critica delle voci negazioniste sulla tematica climatica effettuata nel libro “A qualcuno piace caldo”, dall’altra di permettere una discussione sulle politiche climatiche decise (o non decise) in ambito italiano."

negazioniste?! mah
Il libro "A qualcuno piace caldo"? ah..

brutta cosa mischiare scienza e politica, penso che sia una delle cose più tristi che può fare uno scienziato

l'IPCC ha formulato una ipotesi, utilizzando alcuni strumenti scientifici. Attualmente dire che questa ipotesi è confermata NON è scienza. Questo dovresti scriverlo sul sito, per chiarezza e correttezza scientifica, prima di tutto. Come sottotitolo diciamo.

Poi ovviamente hai tutto il diritto di pensare che l'ipotesi verrà confermata in futuro. Convinzione, basata sull'intuito, sulla paura o su altre istanze non scientifiche. E sei libero di dialogare e dibattere con chi invece per intuito, per paura o altre istanze non scientifiche crede che l'ipotesi dell'IPCC non sia realistica e verrà falsificata.
Ma chiamare negazionisti questi ultimi è di un cattivo gusto e di una disonestà raramente viste..

Fai il tuo lavoro politico, ma per favore non spacciarlo per lavoro scientifico..

PS
Pensare che in questa sede ho discusso con un ricercatore che dava ampio credito a Giuliani. Passatemi la battuta: forse c'è una carenza di studi metodologici nelle università italiane..

Anonimo ha detto...

@theDrakkar

Temo ci sia un equivoco: il sito non è gestito dal sottoscitto, né vi contribuisco se non con qualche sporadico commento agli articoli proposti (sui quali non concordo necessariamente sotto ogni aspetto). Ho proposto quel sito solo perché è in italiano, ma se hai dimestichezza con l'inglese puoi tranquillamente consultare siti autorevoli come Nature, Science, PNAS, o per restare in tema climatico, Real Climate. La posizione della maggior parte dei climatologi è ben chiara.

Concordo sulla necessità di separare la scienza dalla politica, ma, dopo quanto avvenuto solo poche settimane fa al Senato, temo che le tue osservazioni dovrebbero trovare ben altri interlocutori.

Anonimo ha detto...

Refuso: [...] La storiella del diritto d'autore che hanno addotto è una sciocchezza bella e buola.[...]

JohnWayneJr ha detto...

"La truffa è un reato e il procurato allarme pure.
Se la truffa non è un reato non mi spiego perché le Marchi siano in galera e questi, solo perché usano internet, possano rimanere a piede libero."

Infatti io non sono d'accordo sul fatto che le Marchi siano in galera.
Io e te siamo forse menti superiori? Lo sono forse Paolo, o axlman, o The Hammer. o OperationOne, o una qualunque delle persone sensate che leggo commentare questo blog?
Di certo ognuno di loro (io manco quello, pensa un po'!) sarà eccellente nel proprio campo, ma qui parliamo di meteorologia, chimica, fisica, ingegneria, illusionismo, medicina... insomma parliamo sempre di scienza ma chi può dirsi veramente un tuttologo, al punto dal potersi dire immune dalla pattumiera delle Marchi, del Marcianò e del Simoncini, tanto per restare in argomento?
Credo che ognuno di noi abbia letto straker per la prima volta e si sia chiesto quanta verità ci fosse in quello che diceva.

Se qualcuno di noi non l'avesse fatto, non saremmo scettici, ma bastian contrari.
Ci si documenta, si interrogano gli esperti in quel campo (in questo caso meteorologi e chimici), si confrontano i dati, e si ride in faccia a mr. Rosario.
Semplice no?

Mi basta fare una ricerca su internet, e fine.

Sai qual é il problema, federica? Che chi crede in straker aspetta solo che quello finisca in galera per girarsi e trovarsi un altro santone che gli riempia il cervello di idiozie.

Credi che le vittime di Wanna Marchi abbiano imparato qualcosa? Cerca online qualche mago o santone finito in disgrazia perché i suoi clienti, a cui finalmente il caso Marchi ha aperto gli occhi, hanno chiesto indietro i loro soldi con gli interessi.

Poi cerca quelli che invece continuano a prosperare.

Qual é la classifica più lunga?

E' così facile per l'amor di Dio sconfiggere questi imbecilli, che il dover ricorrere ai tribunali mi sembra un tale spreco di risorse e uomini che potrebbero essere impiegati per risolvere situazioni ben più difficili e meno contrastabili da cittadini disarmati.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@essence

ti chiedo scusa per l'equivoco!

per quanto riguarda gli interlocutori, quelli di Climalterati sono partigiani pro-IPCC, quanto alcuni esponenti della destra sono partigiani anti-IPCC quindi l'interlocuzione è corretta (andare a vedere il libro pubblicato da Climalterati è illuminante al riguardo).
Si tratta di persone che, per motivo ideologici, danno più (o meno) valore a fatti scientifici di un puzzle ancora lungi dall'essere completato. Per questo me la prendevo con loro. Per lo stesso motivo per il quale me la prendo con chi pensa che non si debba obbligatoriamente cercare uno sviluppo sostenibile.
Abbiamo bisogno di un dibattito scientifico e apolitico sul clima: non ce l'abbiamo e questo sarà fonte di grandissimi problemi per la terra e per l'umanità, che ci vive sopra.
Chiudo OT :)

Federica ha detto...

Juhan,
Certo, mi farebbe piacere provare a iniziare un'amicizia :)
Mi stupisco sempre che qualcuno conosca lo Snark :p

John Wayne jr.,
Non sono d'accordo.
Noi non siamo menti superiori, certamente no, ma questo non autorizza nessuno a farsi beffe di chi può avere qualche problema o di chi semplicemente è ignorante.

La vecchietta che chiamava la Marchi si è fatta male con le sue mani? Indubbio. Poteva non chiamarla? Certo. E' una vecchia arteriosclerotica che della vita non capisce una ceppa? OK!
Questo, però, non autorizza la Marchi a spillarle soldi e farle credere che le succederanno cose terribili.

Perché allora scusami, se è solo una questione di: "Te la sei cercata, cavoli tuoi" non si dovrebbe nemmeno curare chi va al pronto soccorso per essersi tagliato un dito. Perché non è stato più attento?

Però lo stato dovrebbe tutelare tutti i suoi cittadini, ANCHE gli stupidi. Impedendo a gente senza scrupoli di truffarli e magari mettendoli in condizione di non ricaderci una seconda volta.
Io non credo ai maghi. Ma posso biasimare la vecchietta con la quinta elementare che è sempre vissuta in un certo clima di superstizione?
Penso proprio di no...

ilpeyote ha detto...

qualche video di ieri! sul mio blog!
http://ilpeyote.blogspot.com/

un saluto e un ringraziamento a tutti quelli che c'erano!

allison ha detto...

sì,ci sono problemi più seri da risolvere.ma provate un po' a pensare a questa mia assurda associazione di idee: si diffonde tra i meno metodici l' idea che le scie chimiche siano un fenomeno vero e pericoloso,supportato dal silenzio dei governi e dei sistemi. tra coloro che "credono" si delineano individui decisamente estremisti che in qualche modo vogliono fermare questo fenomeno.è forse matematicamente impossibile che queste reazioni possano sfociare in una qualche forma di terrorismo?per assurdo di terrorismo attivo?.io me lo chiedo da un po'.decisamente è un poco improponibile per quattro gatti da circo,ma un conto sono i maghi che predicono la sorte o il futuro,conto ben diverso sono persone che si fregiano di autorevolezza scientifica.LA signora Pina non ha colpa.come dicevo l' ignoranza è una lacuna che va colmata,ma molte persone,gli anziani soprattutto,faticano a stare al passo con l' informatizzazione.I più giovani invece hanno l' interessante caratteristica di lasciarsi affascinare da quel che sentono.in che modo il restare affascinati possa pilotare le azioni di persone relativamente estremiste è però difficilmente prevedibile. Se un parlamentare arriva ad una interrogazione,gente organizzata a cosa può arrivare?
Ora sembra che sia io a fare terrorismo,scusatemi.Ad ogni modo da parte mia cerco di insegnare al meglio ai miei due nipotini ad usare la rete.E soprattutto a non smettere mai di farsi domande e di cercare aiuto quando non trovano le risposte.Di più non posso fare.Ma sottovalutare personaggi come quelli di cui si parla,sarebbe un po' come dire che il pericolo dei pedofili nelle chat o di malintenzionati è una leggenda metropolitana. Buona Domenica a tutti ragazzi.
Sinceramente.
Angelo

JohnWayneJr ha detto...

"Perché allora scusami, se è solo una questione di: "Te la sei cercata, cavoli tuoi" non si dovrebbe nemmeno curare chi va al pronto soccorso per essersi tagliato un dito. Perché non è stato più attento?"

Hai spostato il problema sulla vittima, qui stiamo parlando dei criminali. Una volta che quell'uomo si é tagliato il dito, va curato certo, ma tu metteresti in galera chi ha prodotto il coltello, o chi ha scritto il libro di ricette che diceva di tagliare le carote?

La storia della vecchietta con la quinta elementare mi ha un po' stufato. Guarda le foto di Paolo: quante vecchiette con la quinta elementare vedi?

Le vecchiette di cui parli tu sanno sempre tutto di tutto: hanno fatto la guerra loro, che cosa vuole saperne lei giovanotto? Non si fidano neanche degli amici! Degli amici diamine!!! Gli amici che dicono loro di lasciar perdere, ma no, perché loro sanno ragionare e sanno comporre il numero di telefono e sanno compiere ragionamenti di senso compiuto. Forse a te sembrerà normale, ma il solo ragionare in base a causa-effetto é un bello sforzo, tant'é che ci vuole tempo anche per gli animali per impararlo (vedi gli esperimenti con i pappagalli in cui il premere un pulsante fa aprire una botola con del cibo), ma quelle vecchiette saltano subito alla conclusione giusta: se il sale non si scioglie, succederà qualcosa di terribile!

E poi qualcosa succede di sicuro, é la vita, baby, qualcosa di terribile é sempre lì ad aspettarti e tu ti dici che una vecchietta di 100 anni lo saprà bene, cavoli, sono 100 anni che conosce la vita e le cose terribili sono all'ordine del giorno, sale o non sale, e invece lei cosa fa? Prende il barattolo del caffè che tutti sanno essere il salvadanaio, tira fuori tutti i suoi risparmi e li spedisce a una grassona dall'altra parte del telefono senza porsi altre domande?
Lo stato dovrebbe preoccuparsi di queste persone?

Là fuori c'é gente pronta a infilarmi un coltello nella schiena per prendermi il portafogli, gente che non esiterebbe a pestarmi e chiudermi in un bagagliaio per farsi la mia ragazza, gente che farebbe di tutto per rimanere dieci minuti da solo con qualche bambino, gente che non ha rispetto per la vita e io dovrei vedere i miei soldi delle tasse spesi nei tribunali per ridare i suoi soldi a qualche stramaledetto idiota che li ha volontariamente donati a un fuffaro ben sapendo che quello era un fuffaro e che appena avrà indietro i suoi soldi li darà a un altro?
Spero proprio di no!

Anonimo ha detto...

@ theDrakkar

mi spiace, sarò un ingenuo, ma non vedo 'partigianeria' nell'IPCC, né nel gruppo di Real Climate (coi quali comunque mi permetto di dissentire all'occorrenza: il loro sito è aperto ai commenti di tutti). Chiunque abbia competenze specifiche può confermare il valore del loro lavoro.

I tempi del 'dibattito' dovrebbero essere alle nostre spalle, se non altro per il principio di precauzione. Ad essere sincero, ormai temo sia tardi per intervenire con qualche concreta speranza di successo, specie considerando la scarsa volontà politica (nonostante le dichiarazioni di facciata di certi leader 'illuminati').

un caro saluto

Brizio ha detto...

Certo Paolo che quelli di Tanker Enemy ti odiano proprio.
Ho anche provato a lasciare qualche commento sul loro blog (devo ammetterlo, penso che trapelasse appieno la profonda commiserazione che provo verso gli sciachimisti), ma sono stato sempre censurato.
è comunque esilarante vedere come i complottisti in genere accettino le testimonianze di fisici (io sono studente di Fisica, chissà come mi valuterebbero...), chimici, biologi quando queste assecondano la loro tesi e le neghino (in quanto pilotate, ovviamente, dalla CIA) quando queste li ridicolizzano. è evidente a tutti che il secondo caso è decisamente preponderante rispetto al primo.

In ogni caso io ti apprezzo moltissimo.
Saluti, Fabrizio.

Juhan ha detto...

@ Allison & John Wayne jr.
Il problema è di distinguere la realtà dalle bufale. Io lo vedo come un problema riguardante la scuola e l'educazione. Esempio: ti ricordi quando ti hanno detto che la Terra è rotonda (sferica in prima approssimazione ma a quell'età non si può pretendere) e che gira intorno al Sole e non viceversa? Ti assicuro che per me è stato un bel colpo! era assurdo, lo vedono tutti che è piatta, tranne che in montagna ma anche lì prima o poi livellano tutto! etc.
Poi ti rendi conto che ha ragione la maestra (la mia si chiamava Giovanna) e che ci sono ancora tante altre cose da scoprire e voglio/vuoi farlo.
O meglio quasi tutti, c'è sempre qualcuno che non ci crede, che non vede, che ha motivi etici, religiosi o di chissà quale natura per negare, tanto per dirne qualcuna l'evoluzione, la fisica quantistica, la convenienza a un comportamento sociale, ...
E per capire come sono le cose costa fatica, devi studiare, anche cose che al momento non vedi a cosa possano servire. La matematica, dopo aver imparato le "divisioni con la virgola" perché continuare?
Le lingue, dimmi tu perché devo imparare a parlare come quelli che stanno a centinaia di kilometri di distanza? Anzi siccome i miei genitori a casa parlano dialetto piemontese perché a scuola si deve parlare italiano?
Se la Bibbia dice che il mondo è stato creato in 6 giorni, chiavi in mano, mi dici cosa c'entra Darwin e l'evoluzione? Siamo sicuri che esistano i virus? io non li ho mai visti! Non ci credo che sono andati sulla Luna! In compenso ho le prove che ci sono i fantasmi, mio zio e mio fratello sono rabdomanti, ...
Nostradamus vedeva il futuro, a Torino c'era Rol, c'è Giucas Casella e Uri Geller, ...
E Marcianò che ha scoperto questo complotto che ci rende tutti zombi, e il povero Giuliani che ha capito come funzionano i terremoti ma non lo stanno a sentire.
Ed è tutto evidente, ognuno lo può vedere con i propri occhi, o no? ;-)
OK, mi sono arrabiato, adesso vado a fare un giro, anche se piove, così mi calmo :-D

Anonimo ha detto...

sono sostanzialmente d'accordo con Federica...
se una persona, per qualsiasi motivo non ha studiato, bisogna che venga tutelata dalle istituzioni, affinchè si eviti che persone senza scrupoli possano approfittarsi della sua ignoranza...
Solo che vigilare su internet non è assolutamente facile, perchè tra vigilanza e censura il passo è molto breve...
Quis custodiet ipsos custodes?

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@essence OT
Certo di esporre i termini del problema, perché mi rendo conto che non sono stato chiaro. D'altronde la faccenda è ingarbugliata.

Semplicemente:

poiché nessuno può affermare che le previsioni dell'IPCC si concretizzeranno (sono stime prodotte da modelli poco più che embrionali o, per usare le parole di Climalteranti "I modelli hanno da anni incluso parametrizzazioni per gli aerosol e le nubi; in modo insoddisfacente, migliorabile, ma se ne parla da anni e si potrebbe almeno dire che oggi sono nella loro adolescenza") non si può spacciare la teoria dell'IPCC come verità assoluta, se si vuole parlare in termini scientifici. Lo si può fare valicando il confine tra quello che è scienza e quello che non è scienza. Cosa che fa appunto il blog Climalteranti. Ovviamente, per lo stesso motivo, non si può spacciare come falsità assoluta la teoria dell'IPCC. Cosa invero fatta solo da alcuni petrolieri o altri personaggi veramente poco significativi in vari "allegri" dibatti dove si afferma di tutto e di più.

Entrambi i comportamenti sono inutili e dannosi.

La questione vera, cioè la sostenibilità delle attività umane e le iniziative da prendere per concretizzarla, è un'altra cosa e non ha niente a che vedere con l'IPCC e con Climalterati.
Per capirci, il principio di precauzione non deve trovare il suo momentum nei tentativi predittivi dell'IPCC, che potrebbero essere fallaci in piccola, media o grande percentuale, ma dai fatti. Il principio di precauzione infatti va da intelligenza a paranoia a seconda di cosa si pensi sia pericoloso, e i complottisti ci danno un grandissimo esempio di ciò.
Per esempio un fatto è che l'immissione di CO2 in atmosfera da parte dell'uomo è una forzante atmosferica che deve essere eliminata A PRESCINDERE DAI SUOI EFFETTI A MEDIO E LUNGO TERMINE TUTTORA NON CHIARI. Un tale approccio è un approccio scientifico: inquinare infatti un ecosistema è scientificamente un metodo per modificare i suoi equilibri.

Per cui, benvenga il dibattito scientifico e apolitico sul clima, ma blog come Climalteranti, che danno "premi di negazionismo", son veramente inutili e servono solo ad alimentare una polemica dannosa ai fini della preservazione dell'ecosistema terra, che a chi ti scrive sta enormemente a cuore.

Tu hai scritto che Climalteranti è "un sito che si occupa di 'bufale climatiche'". Non è vero, giacché esso stesso sembra spacciare per verità indubbia e senza fallo lo scenario predittivo dell'IPCC. Tutto il blog è orientato a stigmatizzare tutte le voci di critica all'IPCC e non c'è neanche un articolo dove si dice chiaramente che quello dell'IPCC è solo uno scenario. Uno scenario, è giusto dirlo, prodotto da centinaia di scienziati con tecnologie e strumenti eccellenti, nessuno lo mette in dubbio. Nonostante ciò, a causa dell'attuale stato di conoscenza del sistema climatico della terra, centinaia di scienziati con tecnologie e strumenti eccellenti non bastano per fare previsioni certe.

Perché non dire ciò? Perché omettere una cosa che invece dovrebbe essere "premessa"? Un "sottotitolo", come ti ho detto appunto qualche messaggio fa? Ecco, questo mi sembra più un comportamento da bufalaro e complottaro, piuttosto che da "cacciatore di bufale".
Poi, che di bufale sul clima ce ne siano a bizzeffe, ne sono completamente edotto e renderle note è un ottimo servizio. Climalteranti lo fa, ma contemporaneamente, oppure nel farlo, scivola nella bufala opposta, cioè che lo scenario dell'IPCC è reale invece che un abbozzo fatto con strumenti "adoloscenziali" (cfr. Climalteranti").

Federica ha detto...

No, John, io non arresto il produttore del coltello perché Tizio si è tagliato, perché chi ha prodotto il coltello l'ha fabbricato per altro scopo e il danno dipende dall'incuria dell'utente.

Però se ti vendono una macchina a cui si fulmina il motore appena la metti in moto... beh, lì l'incuria non è tua, ma del produttore.
Non a caso tutte le garanzie dei varii oggetti specificano che la garanzia vale se l'oggetto in questione non si è rotto a causa di incuria. Se do una martellata al mio orologio comprato un anno fa poi non posso pretendere che me lo cambino: non ha smesso di funzionare senza motivo, gli ho dato una martellata!

Non confondiamo reato e reato, è demagogia.
Sì, certamente là fuori c'è qualcuno che può stuprare una persona a te cara - lo dici a me che sono una donna e ho 26 anni? sai quanta paura viene a me quando sento certe cose? - ma questo allora non giustifica altri crimini.
Non li giustifica perché allora, per lo stesso discorso, io rivendico il mio diritto ad evadere il fisco (impossibile: non lavoro. E' un esempio): tanto finché ci saranno gli stupratori, là fuori, che male faccio io personalmente a non pagare le tasse allo stato italiano?

L'esempio della vecchietta era riferita ai maghi e no, secondo me nessuno deve essere lasciato libero di truffare qualcun altro.
Anche se questo qualcun altro è un idiota.
Io ho tutto il diritto di essere una cretina senza che nessuno si senta in diritto di fare soldi sulla mia pelle.

I reati più gravi non legittimano quelli meno gravi e la debolezza di una persona (fisica, mentale, culturale) non dà il diritto a nessuno di prevaricarla, truffarla o quant'altro.

Io dovrei avere diritto di andare in giro con una minigonna ascellare e un trucco pesantissimo (cosa che non faccio perché non è proprio il mio stile!) senza che nessuno pensi che siccome vado in giro come una "signorina" allora è nel suo pieno diritto stuprarmi.
Imbrogliare o fare del male a un'altra persona non è mai un atto legittimo.

Se io sono una pazza paranoide allora qualcuno dovrebbe curarmi; se sono ignorante qualcuno dovrebbe istruirmi... ma nel frattempo non è che può arrivare un Tizio qualsiasi e farmi scontare la mia pazzia/ignoranza. Sulla base di cosa è legittimato a farlo? Sulla base di cosa lo Stato non deve tutelare i suoi cittadini più deboli, anche solo a livello mentale e culturale?

Federica ha detto...

Guido,
Vigilare su internet non è facile e non si deve arrivare alla censura indiscriminata.

Se io apro un sito in cui espongo le mie idee politiche o religiose non posso essere censurata, perché alla fine siamo nell'ambito della libertà di pensiero.

Ma se io diffondo notizie false, diffamo, procuro allarme... allora siamo ben oltre la libertà di pensiero, siamo nel penale.

Anonimo ha detto...

@ theDrakkar

Ti sei spiegato perfettamente, grazie.

Come ho avuto già modo di dire, non concordo con Climalteranti su tutto: ho già avuto occasione di criticare i loro 'premi di negazionismo'.

Nel sito si parlava di modelli "almeno in fase adolescenziale": be', mi permetto di affermare che quella considerazione è fin troppo cauta: a mio modesto avviso, siamo già oltre; per certi versi, anche l'ultimo Rapporto IPCC risulta superato (come è stato rilevato anche nel recente convegno di Copenhagen). Peccato però che, man mano che i modelli si perfezionano e nuovi dati vengono raccolti, non giungano buone nuove a sollevarci lo spirito.

Per fortuna la speranza può continuare a vivere a dispetto della razionalità: non riuscirei a rinunciarci del tutto.

JohnWayneJr ha detto...

"Sulla base di cosa lo Stato non deve tutelare i suoi cittadini più deboli, anche solo a livello mentale e culturale?"

Io sono una persona profondamente ignorante, non ho nessuna laurea, ho un diploma ma a scuola ero il classico casinista che una volta a casa o dormiva o andava a giocare a pallone, non amavo nessuna materia in particolare e non c'é mai stato niente nella mia vita in cui sono stato particolarmente bravo.
"I'm worse at what I do best", direbbe Kurt Cobain.

Non posso certo difendermi da solo dai "banditi" (anche se, come avrai capito dal mio nick, certo non mi dispiacerebbe! ;-P), ma dai fuffari tutti possiamo difenderci: basta non dargli retta!!

Basta paragonare le vittime degli stupri a quelle delle truffe, basta dire che i seguaci di Rosario sono dei poverini che devono essere tutelati, basta con questo buonismo che non porta da nessuna parte.

Non mi stancherò mai di ripeterlo: là fuori ci sono persone che mettono in pericolo la vita delle altre persone, e queste devono essere fermate da professionisti addestrati con ogni mezzo. Chi evade le tasse lo fa scientemente e contro gli altri, e deve essere punito. Chi ruba si appropria indebitamente della proprietà privata altrui, e anche questi devono essere fermati.

Ma dalle mie parti si dice "Uomo avvisato...." e si intende che Paolo e compagnia mettono in guardia la gente da certi venditori di fumo, c'é il CICAP, c'é la fondazione Randi, ce n'é per tutti i gusti e per tutte le menti. Sarei d'accordo con te se mi dicessi che il servizio pubblico (leggi= RAI) dovrebbe dare più spazio a trasmissioni come Quark, Ulisse etc. e molto meno a Voyager, o che lo stato ponesse delle limitazioni ai maghi (tipo il cartello "Okkio che questo qui é un fuffaro e stai buttando via i soldi").

L'esempio del coltello non é calzante, a me vengono piuttosto in mente quegli intelligentoni che fumano nonostante tutto e poi, malati di cancro, fanno causa ai produttori di sigarette.
E il bello é che i tribunali gli danno ragione!

Ci sono un sacco di cose che gli darei io, ma la ragione non é sicuramente una di quelle.

Salvo Di Grazia ha detto...

Sulla pericolosità dei truffatori.
Io posso fare l'esempio di Simoncini. Lo stato, per tutelare gli ignoranti, i creduloni o gli ingenui, ha fatto quello che doveva. Ha condannato questa persona e l'ha radiata dall'ordine.

Questa è stata usata come scusa dal truffatore: "sono un perseguitato, ce l'hanno con me perchè dico il vero..." e così si alimentano le teorie di complotto.

Tu che sei una persona con una buona cultura/intelligenza, se senti che qualcuno cura il cancro con il bicarbonato, ti informi, controlli, studi e capisci che è tutta una bufala. Chi non lo sa/può fare, potrebbe cascarci.

E quindi?

Quindi lo stato ha difeso il diritto ufficiale di tutti a curarsi bene, se qualcuno si affida ad un medico condannato e radiato, lo fa a suo rischio e pericolo. Anche il diritto alla libertà di cura è sacrosanto.

Non lo fai per pigrizia/disperazione? E purtroppo lo stato non può seguire tutti i casi di pigrizia e disperazione. Quanta gente va dal cartomante? E quanta compra la pillola anticellulite?
Lo stato e la scienza hanno il DOVERE di avvertire, ognuno di noi ha il diritto di scegliere.
Poi è giusto che come si espandono sul web certe teorie, ci debba essere chi avverte che quelle teorie non valgono nulla.

Compri il rimedio omeopatico perchè ti far star meglio? Compralo! Ma la scienza deve avvertirti che lì non c'è niente.

Credi che le scie chimiche ci stiano trasformando in automi? Credici, ma devi sapere che la scienza non la pensa così.

Ora c'è l'influenza suina...vuoi vedere che c'è chi dirà che è tutta colpa delle scie chimiche o del Morgellone?

L'importante è che qualcuno (autorevole) faccia presente che non è così.

Lo stato ha il dovere di difenderti, non di farti da balia.
:)
Ciao!

Gwilbor ha detto...

John Wayne jr. ha detto...

Basta paragonare le vittime degli stupri a quelle delle truffe,

Sì e no... in certi casi le vittime non sono persone qualunque, sono persone disperate, in generale si tratta di genitori o nonni che hanno un figlio (o nipote) gravemente malato. In questi casi anche una persona razionale può attaccarsi a qualunque speranza, per quanto labile, per salvare una persona che ama.

Non tutte le truffe sono così, e quindi non tutti i truffati vanno protetti allo stesso modo, ovviamente. Penso, ad esempio, a quelle truffe che promettono un guadagno illecito alla vittima.

intelligentoni che fumano nonostante tutto e poi, malati di cancro, fanno causa ai produttori di sigarette.
E il bello é che i tribunali gli danno ragione!
Perché evidentemente in questi casi il produttore aveva usato tecniche specifiche per aumentare l'assuefazione, senza ovviamente dire nulla al consumatore. E visto che una persona, per quanto intelligente, non può certamente immaginare quello di cui non è a conoscenza, è giusto che venga risarcito.

Per come stanno le cose ora, non mi sembra che la legislazione in questo campo sia né troppo cinica, come dice Federica, né troppo buonista, come dice Wayne Jr.
Insomma, se certi comportamenti vengono considerati come penalmente rilevanti ed altri no (pur essendo moralmente riprovevoli) il motivo c'è. Se Marcianò non si è beccato una denuncia (nonostante sia lampante che sta facendo un danno alla società) un motivo c'è. Anch'io all'inizio ho invocato il reato di procurato allarme per Marcianò e soci, ma poi mi sono fatto spiegare in che cosa consiste di preciso questo reato e ho capito che non si può applicare in questo caso. Se un giorno Marcianò dovesse fare una vera e propria truffa, si beccherà la denuncia e magari anche la condanna, come è successo per Wanna Marchi e per Simoncini.

Federica ha detto...

Chi evade le tasse lo fa scientemente e contro gli altri, e deve essere punito. Chi ruba si appropria indebitamente della proprietà privata altrui, e anche questi devono essere fermati.Chi truffa o imbroglia qualcuno lo fa scientemente e contro gli altri.

John, tu puoi essere acculturato ed intelligente. Non tutti, però, sono come te.
Mi dispiace, ma non tutti hanno avuto le tue stesse possibilità/fortuna.

Ci sono persone che sono ignoranti non perché a scuola non facessero una ceppa, ma perché magari a scuola non ci sono nemmeno potute andare, oltre un certo punto.
Non tutti hanno internet. Non tutti hanno il senso critico o la razionalità per capire cosa è una truffa e cosa no.

Allora io non propongo uno stato di polizia, ci mancherebbe, però un sito come quello di Simoncini o come quello della Nuova Medicina Germanica mi domando, veramente mi domando, come possa essere ancora online.
Sono truffe che giocano con la vita delle persone (o che ne peggiornano la vita, nel caso degli sciachimisti), esattamente come tutti i varii siti complottisti diffondo teorie e accusano persone e autorità senza uno straccio di prova. Mi chiedo, davvero, perché la postale non intervenga.

Ti faccio un esempio, così magari ti rendi conto che il mondo non è popolato di persone tra i 20 e i 60 anni che hanno almeno la terza media o qualifica superiore e che hanno l'intelligenza necessaria per capire cosa hanno di fronte.
Lo zio di mia madre, che ha circa 50 anni, è epilettico dalla nascita. Suo padre, che potremmo definire uno st**nzo a tutti gli effetti, lo ha sempre considerato un ritardato (scusate il termine) e non gli ha mai dato la possibilità di studiare, di farsi una cultura, di apprendere.
Così questa persona, che probabilmente avrebbe potuto essere normalissima, perché alla fine con l'epilessia si convive tranquillamente, essendo stata sempre trattata da idiota e sottoposta a continue violenze anche fisiche ma soprattutto psicologiche, oggi all'età di cinquant'anni ha una cultura pari a zero, non capisce nemmeno il valore dei soldi, ha le sue idee strampalate su certi temi (da quelli banali a quelli importanti) e guai a chi lo contraddice!

Secondo il tuo ragionamento se questa persona si ammalasse di cancro, qualcuno gli proponesse il metodo Simoncini e lui accettasse... cavoli suoi, no? Colpa sua se è ignorante. Colpa sua se non si informa su internet (ma tu pensi davvero che tutti sappiano accendere un computer? Sì?)? Cavoli suoi se crepa come un cane.

Ecco, secondo me no.
Secondo me per quanto questa persona possa essere quello che è, rimane un dovere dello Stato tutelare i propri cittadini.
Ribadisco che il fatto che ci siano reati molto più gravi della truffa non legittima nessuno a truffare qualcun altro.

Il fatto che TU non ci cadresti, che TU abbia la possibilità e i mezzi per informarti al meglio non vuol dire che li abbiano TUTTI.
E non per questo chi è più debole, allora deve cadere vittima di certa gente senza che nessuno faccia niente perché questa gente possa non nuocere in partenza.

Perché allora John, perdonami, ma se esco di casa e qualcuno mi aggredisce la colpa non è comunque mia, col tuo ragionamento? Io avrei potuto fare un corso di autodifesa, del resto si sa che il pericolo esiste.
Avrei potuto portare con me lo spray al peperoncino, potrei andare in palestra a potenziare i muscoli, avrei potuto evitare di uscire da sola o di passare per zone poco sicure e così via. Non l'ho fatto... dunque è colpa mia? Non credo proprio.

Il punto non è che l'eventuale vittima non deve cadere vittima del truffatore. Anche, sì, certo: va benissimo che si informi e siti come quello di Paolo o quello di WeeWee sono preziosi.
Ma non tutti hanno le possibilità e le capacità di informarsi correttamente quindi, secondo me, è anche importante la cosiddetta prevenzione e che i potenziali truffatori NON siano messi in condizione di poter truffare.

Proprio perché Simoncini è stato condannato e radiato dall'albo mi domando come mai il suo sito sia ancora online, visto che è stato provato che la sua è una truffa che porta alla morte chi vi si affida. Certo che bisogna controbattere a quanto dice, ma sarebbe anche importante che gli venisse categoricamente impedito di dire e fare quello che fa in prima analisi, perché non è assolutamente "libertà di parola" portare avanti ciò che fa lui.

allison ha detto...

scusatemi,mi intrometto ancora una volta.
è indiscutibile (scusatemi se non uso alt+0200 ma ho un portatile che non digerisce il tastierino numerico,quindi penso che tra la e maiuscola accentata e quella minuscola sia molto più semplice per un cervello capire cosa sto scrivendo che spiegare ad un computer quello che voglio scrivere...),che le posizioni personali siano qualitativamente diverse da persona a persona.Ho individuato tre tendenze in particolare in queste vicende.
La prima vede coloro che abbracciano una causa a prescindere da qualsiasi tentativo di screditarla.La seconda annovera individui che seguono a ragion di logica procedimenti sistematici e difficilmente discutibili in opposizione alla prima tendenza.LA terza comprende elementi che stanno da una parte e/o dall' altra che semplicmeente si fanno portavoci di afermazioni che non comprendono appieno ma che val la pena sostenere.Il perchè valga la pena sostenere affermazioni di un tipo o di tipo opposto è una tematica squisitamente personale. Non vorrei che si pensasse che io voglia propormi quale censore assoluto di problematiche complesse,vorrei semplicemente,il buon Paolo mi darà ragione,che si sfruttasse il proprio encefalo al di là di quanto siamo solitamente avvezzi.Era una marcata provocazione la mia,quella di paragonare lo sciachimismo ad una forma embrionale di terrorismo.Ma ha ottenuto le reazioni che mi aspettavo.Chi si schiera per un utilizzo assoluto ed inequivocabile della giustizia,finanziata da fondi pubblici,e chi invece appoggia un utilizzo più selettivo della stessa,riservandone gli obiettivi a problemi più "accademicamente" seri. LA differenza sostanziale è che in un caso,il primo, la giustizia deve funzionare a priori,senza limitazioni ideologiche o di circostanza,semplicemente si propone per filtrare tutto lo scibile umano e valutarlo.Nel secondo caso la giustizia si pone come controllore soggettivo di ciò che succede,ed in base a sconosciuti parametri decide dove intervenire e dove no. Personalmente non reputo valide alcuna di queste metodologie. Confido nell' uomo,nell' umanità e nella capacità della stessa di pervenire singolarmente,grazie alle informazioni a disposizione,ad una conclusione. Fantascienza griderà qualcuno. è vero,fantascienza come quasi un secolo fa il sig. Verne osannava il nautilus. (o forse più di un secolo fa.perdonatemi,le date non sono il mio forte.prometto di documentarmi).Ora il problema di base risiede esclusivamente nella reazione che il porre una particolare tematica ottiene. Terrore? Reazione? Scetticismo?Ricerca?Concorderete con me che a seconda della reazione gli sviluppi cambiano sensibilmente.E a cosa è servito studiare storia se non riconoscere in certi atteggiamenti metodologie NON EFFICACI nella risoluzione delle tematiche in oggetto?Personalmente credo sarebbe un immane spreco di storia permettere il propagarsi di allarmismi al semplice scopo di rendere personaggi visibili nell' ambito del pubblico dominio. Parla bene John Wayne Jr,esistono fenomeni che devono avere l' assoluta precedenza. Anche io mi sento potenzialmente in pericolo quando mi fermo ad un bancomat.Oppure quando assisto ad una rissa tra ubriachi. Certo che sono fenomeni altrettanto importanti e rappresentano problematiche altrettanto degne di una rapida ed efficace risoluzione. Ma il censire i problemi reputandone alcuni gravi ed alcuni meno gravi secondo me rappresenta un errore abbastanza grossolano. Certo non si possono paragonare le droghe leggere a quelle pesanti,cos' come non si può paragonare chi si fuma 20 cannoni con chi si inietta una mezza dose di eroina. Esagerazioni,certo,ma comunque degne di nota. Un filtro deve garantire un certo grado di sicurezza. Filtri che reagiscono soggettivamente alle minacce non rappresentano un sistema efficace di arginarne gli effetti potenzialmente nefasti. Propongo quindi che chi si fregia del diritto di "informare" debba senza ombra di dubbio possedere una "qualifica" per poterlo fare. Al pari di chi,come nel mio lavoro,si fregia della possibilità di installare un tubo di gas metano in pressione a seguito di specifiche peculiarità professionali. Altro non intendo aggiungere. Se non rinnovare i ringraziamenti a chi,come il sig. Paolo,contribuisce a mantenere nobile ed importante la professione di giornalista.

JohnWayneJr ha detto...

"John, tu puoi essere acculturato ed intelligente. Non tutti, però, sono come te."

Nope! Io non sono né l'uno, né l'altro, anzi.

"Mi dispiace, ma non tutti hanno avuto le tue stesse possibilità/fortuna."

Cioé? Guardare la tv e navigare su internet? E le teorie alternative dove le avrebbero sentite? Telepatia? Come possono guardare il sito di Simoncini, possono leggere anche questo, come possono vedere le trasmissioni della Marchi, possono vedere anche Superquark.

"Ci sono persone che sono ignoranti non perché a scuola non facessero una ceppa, ma perché magari a scuola non ci sono nemmeno potute andare, oltre un certo punto."

Però arrivano a ragionamenti complicati come un complotto o la medicina alternativa, quelli li capiscono, eh?
Sono capaci di additare chi li mette in guardia come disinformatori o pecore schiave del potere, no?

Ma poi quando si accorgono di essere stati infinocchiati piangono e si appellano alla loro incapacità di intendere... Benissimo, allora ti leviamo anche la patente e la possibilità di possedere alcunchè, e ti interniamo in qualche ospedale psichiatrico. Dopotutto lì troverai sicuramente qualcuno che ti aiuterà, e poi non puoi stare fuori nel mondo, se sei incapace di intendere giusto?
(ovvio che la mia é un'iperbole in risposta alla tua)

"Non tutti hanno internet. Non tutti hanno il senso critico o la razionalità per capire cosa è una truffa e cosa no."

Per questo ci sono i Paolo Attivissimo e i James Randi nel mondo che avvertono: "non buttarti dalla rupe!" Ma qualcuno si butta lo stesso!


"Lo zio di mia madre, che ha circa 50 anni, è epilettico dalla nascita. Suo padre, che potremmo definire uno st**nzo a tutti gli effetti, lo ha sempre considerato un ritardato (scusate il termine) e non gli ha mai dato la possibilità di studiare, di farsi una cultura, di apprendere."

Ti fermo qui. Lo stato sarebbe dovuto intervenire qui, di questo ti do atto. A questo dovrebbero servire gli assistenti sociali. Tuo zio avrebbe dovuto perdere la patria potestà.


"Secondo il tuo ragionamento se questa persona si ammalasse di cancro, qualcuno gli proponesse il metodo Simoncini e lui accettasse... cavoli suoi, no? Colpa sua se è ignorante. Colpa sua se non si informa su internet (ma tu pensi davvero che tutti sappiano accendere un computer? Sì?)? Cavoli suoi se crepa come un cane."

Allora, se é capace di scegliere di farsi curare da un ciarlatano, é capace di scegliere di farsi curare da un vero dottore. Anzi, se va in ospedale é pure gratis, mentre il ciarlatano costa fior fior di quattrini.

"Ecco, secondo me no.
Secondo me per quanto questa persona possa essere quello che è, rimane un dovere dello Stato tutelare i propri cittadini."

Lo Stato mette a disposizione cure gratuite, più di così!!

"Il fatto che TU non ci cadresti, che TU abbia la possibilità e i mezzi per informarti al meglio non vuol dire che li abbiano TUTTI."

Ah no? E come hanno fatto a informarsi così bene sulle teorie alternative? Per informarsi su quelle i mezzi li trovano sempre!

"Perché allora John, perdonami, ma se esco di casa e qualcuno mi aggredisce la colpa non è comunque mia, col tuo ragionamento? Io avrei potuto fare un corso di autodifesa, del resto si sa che il pericolo esiste.
Avrei potuto portare con me lo spray al peperoncino, potrei andare in palestra a potenziare i muscoli, avrei potuto evitare di uscire da sola o di passare per zone poco sicure e così via. Non l'ho fatto... dunque è colpa mia? Non credo proprio."

Ragionamento sbagliato. Se qualcuno ti aggredisce fissicamente, tu presupponi una difesa attiva. Se tu lo ignori, non cambia il fatto che finirai molto male.
Marcianò, Simoncini e Wanna Marchi, basta ignorarli. Chiunque può farlo, niente palestra o spray.
"No, grazie!" Prova a dire "No grazie" a un aggressore!!

"Proprio perché Simoncini è stato condannato e radiato dall'albo mi domando come mai il suo sito sia ancora online, visto che è stato provato che la sua è una truffa che porta alla morte chi vi si affida. "Certo che bisogna controbattere a quanto dice, ma sarebbe anche importante che gli venisse categoricamente impedito di dire e fare quello che fa in prima analisi, perché non è assolutamente "libertà di parola" portare avanti ciò che fa
lui. "

Ehi, ho trovato la cura x il gomito del tennista! Basta girare tre volte su sé stessi e gridare la sigla di Pollon!

Dovrei finire in galera secondo te o basta ridermi in faccia?

federico ha detto...

scusa wewee, ma mi sembra che tu ti contraddica: hai più o meno descritto un "medico" che va di paese in paese a UCCIDERE le persone che gli si affidano...

credo che una vera giustizia dovrebbe impedire a una persona del genere di nuocere!

non credo che la stupidità (o simili) debba essere punita con la morte!

Quindi è possibile (forse) tollerare i mazzucco che difendono l'operato di un criminale, ma non si può perdonare chi uccide con il "consenso" del paziente.

Federica ha detto...

Guarda John,
Mi fai veramente cadere le pa**e, perdona la franchezza. E pensare che io gli attributi maschili nemmeno li ho...

Forse ti sembra di fare lo splendido con questo atteggiamento da super-uomo super-ironico, ma non lo sei.

Come si arriva dal ciarlatano e dal mago? Attraverso il passaparola.
Non esiste solo internet. I truffatori c'erano anche PRIMA di internet e PRIMA della televisione forse nuocevano di meno, ma nuocevano.

Lo vuoi un esempio?
Eccotelo:

http://www.dossierhamer.it/testimonianze.html

Guarda un po' in quanti ci sono arrivati tramite internet e in quanti attraverso dottori.
Sono stati dei cretini? Ma se un medico ti consiglia un altro medico e tu sei ignorante in materia, o hai determinate convinzioni, cosa ne sai che ti sta truffando?

Ma certo, che crepino tutti: selezione naturale.
Poi non lamentiamoci se questo mondo fa così schifo: la pietà verso chi non è come noi è morta, certo che esiste gente senza scrupoli che non si ferma davanti a niente anche in altri ambiti.

Io ti auguro di non cadere MAI in una truffa.
Altrimenti, visto che sei così furbo, intelligente, infallibile, ovviamente impossibilitato a sbagliare perché tu hai internet - diamine! internet! - ti faremo tutti l'applauso e poi ti lasceremo cuocere nel tuo brodo.
E non provare a chiedere giustizia: hai osato sbagliare, quindi cavoli tuoi.

Funziona così nel Far West, giusto?

JohnWayneJr ha detto...

@ allison

Nessun disturbo, anzi... x fortuna ci sono posti come questo in cui si può essere in completo disaccordo e discutere fino allo sfinimento, o essere d'accordo e approfondire argomenti di ogni genere. Ogni contribuo é bene accetto!

Sono quasi del tutto d'accordo con te,solo una precisazione. Tu dici:
"Certo non si possono paragonare le droghe leggere a quelle pesanti,cos' come non si può paragonare chi si fuma 20 cannoni con chi si inietta una mezza dose di eroina"

Dal canto mio sono favorevole alla completa legalizzazione delle droghe, leggere o pesanti. Fintantoché chi le usa non rechi danno ad altri (più o meno come funziona adesso con l'alcool).
Si informa la gente sul pericolo di drogarsi, e li si lascia liberi di farlo. Una volta dentro, però, sarà stata una loro scelta. Come per fumatori e alcolizzati.

Anonimo ha detto...

per Gwilbor

so che gli array di antenne possono emettere il fascio di onde in una direzione determinata dagli elementi di fasamento con cui le natenne vengono accoppiate: quello che intendevo dire era che loro dichiarano di emetterle in verticale (e che quindi la rete di fasamento è calcolata per emettere in verticale).
Scusate l'imprecisione

N

JohnWayneJr ha detto...

"Forse ti sembra di fare lo splendido con questo atteggiamento da super-uomo super-ironico, ma non lo sei."

Splendido io? Ma che scherziamo?

"Come si arriva dal ciarlatano e dal mago? Attraverso il passaparola.
Non esiste solo internet. I truffatori c'erano anche PRIMA di internet e PRIMA della televisione forse nuocevano di meno, ma nuocevano."

Evviva! Ma perché quando io parlo con uno di questi sapientoni di prova e scienze questi mi guardano come se fossi solo un gran rompipalle?
Hai mai provato a discutere con qualcuno che crede nell'oroscopo? A chiedere loro delle prove? Auguri!

"Guarda un po' in quanti ci sono arrivati tramite internet e in quanti attraverso dottori."

Mi sembra chiaro che sopra (non io, di questo ti do atto) si sia parlato di radiare questi dottori dall'albo. Se un uomo con una responsabilità come un medico si permette di consigliare certe boiate deve essere mandato a scopare il mare, su questo non c'é dubbio!

"Sono stati dei cretini? Ma se un medico ti consiglia un altro medico e tu sei ignorante in materia, o hai determinate convinzioni, cosa ne sai che ti sta truffando?"

Tutti che si sono lasciati infinocchiare dai medici eh? Ma non stavamo parlando di Marcianò e Wanna Marchi? I pazienti di Simoncini ricadono in un limbo di persone che andrebbe analizzato caso per caso, ma a quanto mi risulta Simoncini non é più medico. Quelli che ci cascano da ora in avanti, mi spiace ma sì, se la sono cercata!


"Ma certo, che crepino tutti: selezione naturale."

Oh, non é così che funziona la selezione naturale. La selezione naturale favorisce semplicemente, non uccide nessuno.

"Poi non lamentiamoci se questo mondo fa così schifo: "

Se questo mondo fa così schifo le ragioni sono molteplici, ma per fortuna Wanna Marchi, Marcianò e Simoncini hanno un ruolo così marginale...

"la pietà verso chi non è come noi è morta, certo che esiste gente senza scrupoli che non si ferma davanti a niente anche in altri ambiti."

Certo che la pietà é morta! Uno passa il suo tempo ad avvisare la gente, a dire loro di stare attenti, a cercare di spiegare la verità, e quelli ti ridono in faccia quando non ti accusano di essere un pecorone che non crede in niente.... Poi quando sono nella m... alzano una mano e io li dovrei tirare fuori?


"Io ti auguro di non cadere MAI in una truffa."
Grazie! Anche io te lo auguro!

"Altrimenti, visto che sei così furbo, intelligente, infallibile, ovviamente impossibilitato a sbagliare"

Quale parte del mio discorso in cui negavo tutto questo non ti é chiara? Io non sono per niente furbo, intelligente direi di no, infallibile poi (sapessi quante cazzate ho fatto)


"perché tu hai internet - diamine! internet!"
No, internet l'avevo preso soprattutto per il porno...
Per mantenermi informato leggo "Scienza&Paranormale" e ho acquistato diversi libri dalla libreria del CICAP.

"ti faremo tutti l'applauso e poi ti lasceremo cuocere nel tuo brodo."

E' quello che vorrei, grazie.

"E non provare a chiedere giustizia: hai osato sbagliare, quindi cavoli tuoi.Funziona così nel Far West, giusto?"

Sbagliato: nel Far West non si chiede giustizia: la si fa da soli!

Anonimo ha detto...

un ex agente del KGB è stato "sistemato" con del polonio, e se non fosse stato per la sua corporatura eccezionalmente robusta nessuno si sarebbe accorto di niente, sarebbe morto senza una spiegazione

Se davvero esistesse un complotto internazionale, credete davvero che Straker e compagnia cantante avrebbero vita lunga? Semplicemente sparirebbero... prima gli toglierebbero internet (adducendo dei guasti sulla linea) e poi puff... spariti...

purtroppo non è roba da libri gialli, son cose che succedono davvero, magari non in Italia, ma succedono...

Anonimo ha detto...

oddio succedono anche in Italia, se a "Stato" sostituiamo "Mafia"...

Nico ha detto...

Mi pare che state un po' uscendo dal seminato, ma è bello leggervi tutti.

Riprendo un punto, quello sulla fortuna/possibilità..
Come una persona si pone nei confronti di una questione è sempre prima dettata dalla propria "storia". Le nostre credenze sono nella maggior parte dei casi dettate dall'affetto. Se la mamma vi spaventa di brutto da bambini con la storia dell'uomo nero, anche da adulti potreste avere qualche problema col buio, anche con una laurea in psicologia. Se venite allevati ed educati in mezzo a convinzioni religiose è molto facile che queste attecchiscano in voi. Se in un periodo di enorme insofferenza verso la guerra in Iraq, vi vengono a dire che i militari vi intossicano sarete molto propensi a crederlo. Ora c'è molta tensione politica e guarda caso adesso sono i ministri a essere presi di mira.
Le informazioni, volenti o nolenti, le abbiamo comunque: è solo questione del modo come vengono poste. Se domani in 500 persone cominciamo a dire che Paolo Attivissimo può volare, tra una settimana qualcuno scriverà che il telefilm Heroes è la prova che "il governo cattivo" ne è responsabile.
Nessuno è immune... le bugie, se dette nel modo in cui le possiamo recepire meglio, faranno presa sicuramente. Pensate alle relazioni amorose: quante bugie avete bevuto perchè volevate credere?

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@john

ho come un certo deja vu.. :)

@tutti

abbiamo già discusso ampiamente la cosa con john (sono volate pure sedie e tavoli se ricordo bene) e devo purtroppo avvertirvi che la sua filosofia è ben radicata e se state cercando di fargli cambiare idea state solo sprecando il vostro tempo ^_^

potrà consolarvi il fatto che è comunque una bravissima persona =)

Anonimo ha detto...

@john Wayne jr
hai detto:
Certo che la pietà é morta! Uno passa il suo tempo ad avvisare la gente, a dire loro di stare attenti, a cercare di spiegare la verità, e quelli ti ridono in faccia quando non ti accusano di essere un pecorone che non crede in niente.... Poi quando sono nella m... alzano una mano e io li dovrei tirare fuori?certo che devi alzare una mano e tirarli fuori! Solo così puoi fare capire loro dove hanno sbagliato, e aiutarli a non cascarci più...
Purtroppo la gente capisce solo una volta che ci ha picchiato il muso (non tutti, molti), però solo se li aiuti possono imparare dai propri errori, se lilasci nella cacca, ci rimangono a sguazzare e non imparano niente...

non ti cito Vangeli nè altro perchè so che non sei credente... (se sei quel John Wayne...)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

potrà consolarvi il fatto che è comunque una bravissima personaovviamente lui negherà

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@essence

ok, perdona la prolissità..

Elle ha detto...

@Attivissimo:

Mi pare di capire che questa platea di Paradiso fosse un poco più silenziosa di quella di Milano.
Forse sarà per l'aria della Svizzera.....:)

allison ha detto...

bella nico...il tuo riferimento all' amore è azzeccatissimo.

quante volte siamo stati trascinati fuori dal seminato semplicemente perchè volevamo credere? immagino che qui dentro ognuno abbia avuto delusioni d'amore,è normale.se qualcuno non le ha avute merita un monumento e un elogio.
poi si cresce e si fa tesoro delle penetrazioni subite.Al fine di non prenderne più.perchè si sa,bruciano.MA allora perchè nel resto degli aspetti quotidiani della vita non si tiene lo stesso atteggiamento e si preferisce sposare cause strampalate o inverosimili,quali l' oroscopo,i maghi,le cure alternative,semplicemente in controtendenza con le verità dimostrate e dimostrabili? Esiste una ragione per la quale ci si affida completamente a persone che,viste da lontano,tutto hanno fuorchè qualcosa di credibile?Io credo di sì.L'esempio assoluto è la religione.La religione porta a volte ad escludere la criticità appellandosi alla "fede".In ogni caso esiste un ordine superiore che vigila sui nostri destini e li favorisce affinchè non portino niente di spiacevole.E se questo non accade è da considerarsi come una prova di "fede".Concetto validissimo,anzi,a volte inevitabile. Quanti di noi di fronte ad eventi nefasti si son sentiti morire e poi han trovato conforto in un credo,in un'idea,in qualcuno che dicesse proprio quello che ci si voleva sentir dire.Fa parte dell' umanità aver bisogno di certezze.Quello che sfugge ai più è che il "donare" determinate certezze ha come effetto collaterale di ottenere il quasi assoluto controllo di coloro che si abbandonano a queste.Una immane responsabilità.Avere il controllo sui pensieri,sulle azioni,sulle decisioni di tante persone che credono in buona fede a delle affermazioni è indiscutibilmente una forma di potere. Ora ci si chieda se questa forma di potere possa o non possa essere utilizzata in modi arbitrari. Si sa, a volte il potere, molto spesso a dire il vero, deriva da una più o meno marcata presenza sui mezzi di informazione. Internet è un mezzo di informazione. Molti di noi non possono quasi più farne a meno. NEssuno è colpevole di avere una più o meno marcata autostima. Quindi esistono molte potenziali vittime "inconsapevoli" dei mezzi di informazione.
Le droghe ad esempio:come sappiamo noi che possono far male? Ed alla pari: come sappiamo noi che l' alcool ha effetti del tutto simili? Ed oltre ancora: come è possibile che il governo metta in vendita articoli (le sigarette) sulla quale fa stampare che "uccide"?
Diciamocelo:è importante che nella nostra società la media rimanga bassa,l' ignoranza e il misticismo siano alla base della nostra vita. Una società che fosse completamente autocosciente non avrebbe bisogno di governi. Da un estremo all' altro.MA allora come si inquadra il fenomeno dei divulgatori di allarmismi discutibili e di profeti del futuro quali maghi e professionisti dell' occulto?

A parer mio il posizionare queste tendenze è al di là dell' ovvietà.Posso pensare che sono inevitabili per far sembrare le persone toste ancora più toste? Forse che il tutto si riduce ad una scelta? Da che parte stare? Beh,io amo vivere bene.E ritengo assolutamente essenziale una qualche forma di speranza proiettata nel futuro.Contrariamente esistono persone che vedono nel futuro e nel presente un cancro inestirpabile. Sarà colpa di troppi film in cui il governo è corrotto e pochi pazzi si prendono la briga di farlo sapere al mondo.

MA quello che abbiamo oggi è fin troppo evidente:una accentuata insicurezza nei confronti di tutto quello che ascoltiamo,leggiamo.Una totale mancanza di autostima e di fiducia nelle proprie capacità critiche.E se qualcuno obietterà che fin troppe persone hanno un egocentrismo inattaccabile,parimenti ad un'assoluta sicurezza del proprio concetto di realtà,posso rispondere che non esiste peggior cieco di chi non vuol vedere.E se così non è che mi si smentisca.

Non vuole essere una sfida,ne esistono ben altre e ben più complicate.COme la conoscienza ad esempio.Richiede sforzi.Richiede abnegazione ed impegno. E perchè sforzarsi ed impegnarsi quando abbiamo una rete sulla quale possiamo trovare qualsiasi informazione, con la possibilità di scegliere quella che più ci aggrada? Probabilmente,fosse stato per persone alla pari dei vari complottisti, Internet non sarebbe mai nata. Si sarebbe fermata nelle università i in luoghi puramente accademici, quale esercizio intellettuale. è per questo che mi rammarico di fronte al proliferare nella stessa rete di coloro che,per assurdo,potrebbero persino arrivare a negarne l' esistenza a favore di un' eventuale teoria complottistica che ponga la rete al centro di un progetto di controllo globale. Come dire:gli aerei sono male perchè diffondono veleni,ma io li uso per far sapere a tutto il mondo che son pericolosi. Semplicemente assurdo e privo di ogni logica. Scusatemi ancora se mi infervoro ma ho imparato a guardare il mondo per quello che è, e non per quello che sembra. E vi garantisco che il mondo per com'è, è molto più affascinante di quanto si possa immaginare.

JohnWayneJr ha detto...

"Guido ha detto...
@john Wayne jr

non ti cito Vangeli nè altro perchè so che non sei credente... (se sei quel John Wayne...)"

Blogger Blogger theDRaKKaR ha detto...

potrà consolarvi il fatto che è comunque una bravissima personaovviamente lui negherà ha detto...

potrà consolarvi il fatto che è comunque una bravissima persona ovviamente lui negherà"

La mia fama mi precede vedo!
Avete ragione entrambi (non sul fatto che sia una bravissima persona ;-P)

Scherzi a parte, é ovvio che qui non possiamo discutere di chi scrive: io non conosco federica, non conosco theDRaKKaR né Guido né Paolo né nessuno di coloro con cui si discute qui, sappiate comunque che se non pensassi di parlare con delle persone "interessanti" non inizierei neanche il discorso (e infatti su luogocomune non ho nemmeno aperto un account).
Qui discutiamo di idee e di opinioni e ci scaldiamo per quelle giusto? Mica mi posso mettere a giudicare un intero essere umano da quattro commenti a un post!!! E chi sò, Freud?
(se fossi lui sarebbe semplice: sempre invidia del pene per le donne, voglia di sesso per gli uomini!)

Adesso vado ancora un po' off topic, perdonatemi, se vi dispiace non leggete oltre.
Si riaggancia comunque a quello che stiamo dicendo.
Vale anche per le persone e nella fattispecie per chi commette reati: dovrebbe essere punito (e giudicato) il reato, non chi l'ha commesso.

Mi spiego meglio: siamo soliti definire qualcuno come truffatore, assassino, stupratore, o dall'altra parte come vittima, truffato o simili.
Come facciamo a definire una persona con una sola etichetta? Wanna Marchi é solo una truffatrice? Simoncini é solo un ciarlatano? Marcianò solo un fuffaro?
Certo che no: tutti e tre scommetto che hanno degli amici che conoscono anche i loro lati migliori: pensate a Wanna Marchi che tiene in braccio la figlia di pochi mesi, per esempio. Quella bambina é proprio quella che noi oggi additiamo come una perfida truffatrice. E' solo quello?

Ok, così sembra che io stia dalla parte dei criminali.
Ribaltiamo il discorso: le vittime sono solo vittime? Non hanno mai fatto niente di male in vita loro? Anche le vittime avranno i loro nemici, pronti a giurarci che quella persona si merita tutto il male del mondo e a spiegarci perché.

Quello che voglio dire é che é normale che in un discorso su internet si generalizzi, così come la legge non può arrivare a prevedere ogni singolo caso (altrimenti giudici e tribunali che ci starebbero a fare?). Non é che tutti i truffati siano uguali né tutti i truffatori.

La pietà e il rispetto partono dal presupposto che chi guarda non veda un assassino o una vittima, ma due persone.
Perché é facile stare dalla parte delle vittime e avere pietà di loro: in fondo a volte é un modo per sentirsi superiori no?
Molto più difficile é vedere l'uomo dietro il truffatore, e avere pietà di lui.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mi pare di capire che questa platea di Paradiso fosse un poco più silenziosa di quella di Milano.Decisamente! Qui nessuno si è permesso di darmi dell'assassino e del venduto come a Milano.

federico ha detto...

indovina a chi ho pensato?
http://it.notizie.yahoo.com/19/20090421/twl-usa-ex-astronauta-accusa-governo-nas-b689c2c.html

non so se aggiunge qualcosa di nuovo queste "rivelazioni"...

OperationOne ha detto...

OT: a me comunque gli Scienziati di Viterbo ricordano qualcuno ;) :D :D

Gianni Comoretto ha detto...

Su HAARP

I conti di potenza si fanno rapidamente. Alle quote della ionosfera (un centinaio di Km, almeno) la densita' di potenza e' di circa 0,1 W/mq, quella dei limiti di legge italiani (6V/m). Con questi 100 milliwatt dovresti scaldare un volume di aria di qualche migliaio di metricubi, che anche alle basse densita' di quelle quote sono comunque un bel po' di roba.

La cosa demenziale e' che si citano dei brevetti di un tizio (Eastlund) che proponeva di modificare la ionosfera pompandoci dentro circa un milione di Watt per metroquadro, come prova che HAARP fa proprio quello.

Sull'IPCC. Verissimo che gli scenari che propone non sono previsioni, ma appunto scenari. Verissimo che l'ipotesi che l'attuale (misurato) aumento di temperatura sia dovuto prevalentemente alla CO2 antropica (misurata) ha dei margini di incertezza. C'e' un 5% di probabilita' che non sia cosi'. E quindi ci sono ragionevoli obiezioni che si possono fare, che giustificano questo 5% residuo di incertezza.

Ma la maggior parte delle obiezioni che si vedono in giro sono fuffa, come ad es. quella che cita Bosco. Ci sono bufale come quella dei 150 (o 300 o 500) scienziati che avrebbero firmato un "documento" (alcuni non sanno neppure che il loro nome e' stato messo in quell'elenco, e la maggior parte di loro non sono climatologi). O quella dei ghiacci che nel marzo 2009 erano piu' estesi che mai. O la sempreverde Groenlandia di Eric il Rosso. Con metodi ed argomentazioni che purtroppo assomigliano a quelle dei nostri amici. L'IPCC svolge un lavoro di analisi scientifico serio, ma viene screditato (in Italia pi' che mai) con una chiara agenda politica.

In altre parole, sul clima c'e' molta politica, oltre alla scienza (che c'e'). Ma il peso delle due ipotesi non e' esattamente uguale, anche prima di considerazioni di tipo politico. E chi fa considerazioni politiche, usa spesso scienza di qualita' veramente scadente (per non dire di peggio), per negare studi seri. "Negazionismo" per me e' questo.

Federica ha detto...

Perché ci mettiamo dalla parte delle vittime?
Non credo che sia perché per partito preso uno ce l'abbia con la Marchi o Simoncini, come dire "a pelle", ma perché hanno fatto delle cose gravi, illegali, che hanno rovinato delle esistenze. E questo non è giustificabile.

John, io il tuo porti sul piedistallo lo vedo dal fatto che siccome tu hai internet, siccome tu ti informi, siccome tu non ci cadresti... allora imbecille chi non è come te e che sguazzi pure in un fiume di sterco.

E invece no, per me non è affatto così.
Io non sono cristiana, non mi importa cosa c'è scritto nei Vangeli.
Però penso che ci siano delle persone psicologicamente più deboli di altre, altrimenti se fossimo tutti forti e radicati nelle nostre certezze non esisterebbero psicologi, psichiatri e psicoanalisti.

Queste persone, vuoi per una debolezza mentale, vuoi per ignoranza, vuoi perché sono cresciute in un certo ambiente devono essere tutelate.
Non possiamo semplicemente fregarcene.

Poi tu John fregatene pure e allontanale da te a calci.
Ma sono anch'essi cittadini di questo Stato, come te, e nel momento in cui subiscono una truffa - e la truffa in Italia è un reato - che magari attenta alla loro salute o, comunque, al loro benessere psico-fisico, devono avere la possibilità che sia fatta loro giustizia.
E ribadisco che sarebbe fondamentale, secondo me, che siti come quello di Simoncini venissero chiusi perché non ha senso che siano lì: disinformano, fanno del male a molte persone, portano avanti quello che a tutti gli effetti è un reato.

La gente non deve credere a Simoncini, alla Marchi, a Marcianò. Ma il punto è che Simoncini, la Marchi e Marcianò non dovrebbero nemmeno essere messi in condizione di continuare nella loro opera.

Salvo Di Grazia ha detto...

@federico


Non credo di contraddirmi per il semplice fatto che in Italia non è reato creare un sito web che afferma qualsiasi cosa si vuole che non vada contro la legge.

Inoltre è reato l'omicidio o la truffa, non il dire ad un altro: "con il mentolo al rosmarino ti passa il mal di testa", altrimenti il 90% dei cittadini che consigliano un rimedio o che discutono dei trucchi per vincere al lotto commetterebbe un reato.

Si è colpevoli se tramite un tuo atto o una tua omissione, qualcuno muore o viene danneggiato.

Così chi fa terrorismo con le scie chimiche, potrebbe benissimo essere uno scrittore di fantascienza che è stato preso troppo sul serio dai suoi seguaci o chi dice di essere stato rapito da un UFO, potrebbe essere solo un malato di mente.
E Simoncini potrebbe essere un ex medico (perchè ufficialmente non può fare il medico) che dice di fare sciacqui di bicarbonato.

Se qualcuno muore per colpa del delirio di un Marcianò o di un "abducted" si indagherà, la stessa cosa se qualcuno muore per un consiglio di Simoncini.
Il problema è che il 99,99% dei "pazienti" di Simoncini, muore di cancro non curato, non per colpa del guaritore e questo Simoncini lo sa.
L'unica volta che una persona è morta per mano sua, è stato condannato e radiato.

Nessuno muore per una puntura di bicarbonato, nessuno muore perchè distratto da una scia chimica, nessuno muore soffocato dai Morgelloni.

Quindi nessuno tra questi è condannabile.

Sui siti web? Beh, esiste la libertà di espressione no?

L'importante è che ad un sito di delirio, ne corrisponda un altro che informa.

Io trovo peggiore un Mazzucco che appoggia Simoncini, piuttosto che Simoncini stesso. Il guaritore potrebbe essere uno squilibrato ed è anche evidente da quello che afferma che non deve essere proprio un genio, ma chi lo segue?
Chi lo pubblicizza?
Chi fa finta di non capire?
;)

La legge è legge, per tutti.

Poi le considerazioni morali, non devo essere io a farle, visto quello che scrivo su di lui o sui guaritori...
;)

JohnWayneJr ha detto...

"Perché ci mettiamo dalla parte delle vittime?
Non credo che sia perché per partito preso uno ce l'abbia con la Marchi o Simoncini, come dire "a pelle", ma perché hanno fatto delle cose gravi, illegali, che hanno rovinato delle esistenze. E questo non è giustificabile."

Non lo so se é giustificabile o no. L'hanno fatto, questo sì. Ultimamente mi ritrovo spesso a pensare cosa é giusto e cosa é sbagliato, e se sia giusto fare la cosa sbagliata per il motivo giusto o la cosa giusta per il motivo sbagliato, o se ci sia colpa nel fare la cosa sbagliata per i motivi sbagliati dal momento che nessun essere umano agisce in modo "sbagliato", ma fa quello che fa perché in quel momento é la cosa giusta da fare. Io non so cosa abbia spinto Simoncini a fare quello che ha fatto. Cinicamente, un flm di qualche tempo fa diceva: "Qual é la risposta a 99 domande su 100? Il denaro", ma credo che se Simoncini avesse dimostrato lo stesso ardore nella medicina della quale faceva parte e per la quale aveva investito soldi e buona parte della sua vita avrebbe guadagnato lo stesso, no?

"John, io il tuo porti sul piedistallo lo vedo dal fatto che siccome tu hai internet, siccome tu ti informi, siccome tu non ci cadresti... allora imbecille chi non è come te e che sguazzi pure in un fiume di sterco."

Assolutamente no. Io non mi pongo su un piedistallo, se mi ponessi su un piedistallo smetterei di farmi le domande e smettere di farsi le domande é il primo passo verso la fregatura.
Io ce l'ho a morte (sì, lo so, cozza un po' con quanto ho sostenuto fin'ora, beh, pazienza) con chi non si fa alcuna domanda ma sceglie con chi stare perché gli é simpatico il personaggio e se si trattasse solo di problemi marginali lo capirei (scegliere uno shampoo piuttosto che un altro perché la pubblicità é fatta dalla nostra biondona preferita non é così grave), ma qui stiamo parlando di scelte di vita o di bugie provate ed evidentemente false: le scie chimiche? Ma fatemi il piacere!


"E invece no, per me non è affatto così. Io non sono cristiana, non mi importa cosa c'è scritto nei Vangeli."

Anch'io non sono cristiano, però mi importa cosa c'é scritto nei Vangeli. E' un concentrato di filosofia, storia, religione e psicologia...

"Però penso che ci siano delle persone psicologicamente più deboli di altre, altrimenti se fossimo tutti forti e radicati nelle nostre certezze non esisterebbero psicologi, psichiatri e psicoanalisti."

Certezze? Guai a parlare di certezze! Dio solo sa (e quindi nessuno, ché Dio non esiste! O sì?) quanto avrei bisogno di uno strizzacervelli io x primo! E di paroxetina. E prozac.
Molti di questi servizi sono già messi a disposizione dallo stato, mi pare.

"Queste persone, vuoi per una debolezza mentale, vuoi per ignoranza, vuoi perché sono cresciute in un certo ambiente devono essere tutelate. Non possiamo semplicemente fregarcene."

Adesso vuoi dirmi che tutti i complottisti sono così? O buona parte?
Hai visto il processo a Wanna Marchi? Raitre ne ha trasmesso qualche pezzo: io tutti 'sti pazzi e squilibrati non li ho visti.
Se parliamo di persone con patologie, il discorso cambia. Io parlo di persone "normali".

"Poi tu John fregatene pure e allontanale da te a calci."

E dai con la violenza! A parte che io non allontano nessuno a calci, non posso neanche fregarmene, dal momento che per fregarmene dovrei smettere di pagare le tasse ma a quel punto sarei io l'imputato! (vabbé, in Italia forse no!)

"Ma sono anch'essi cittadini di questo Stato, come te, e nel momento in cui subiscono una truffa - e la truffa in Italia è un reato - che magari attenta alla loro salute o, comunque, al loro benessere psico-fisico, devono avere la possibilità che sia fatta loro giustizia.
E ribadisco che sarebbe fondamentale, secondo me, che siti come quello di Simoncini venissero chiusi perché non ha senso che siano lì: disinformano, fanno del male a molte persone, portano avanti quello che a tutti gli effetti è un reato."

Ma scusa, non hai detto che quelli che vanno da Simoncini non hanno la possibilità di informazione? Che non leggono internet?
Che senso ha chiudere il suo sito?


"La gente non deve credere a Simoncini, alla Marchi, a Marcianò. Ma il punto è che Simoncini, la Marchi e Marcianò non dovrebbero nemmeno essere messi in condizione di continuare nella loro opera."

Ma per farli smettere basta fargli perdere tutti i clienti: per questo viva il sito di Paolo, viva il CICAP e viva Superquark!

Federica ha detto...

WeeWee,
A me pare abbastanza evidente che Marcianò non sia uno scrittore di fantascienza.

Voglio dire: se io leggo Lovecraft e poi non dormo la notte temendo di trovarmi Chtulhu sotto il letto... beh, sono io che non intendo bene il limite tra fantasia e realtà.

Ma Marcianò afferma che le scie chimiche ESISTONO, che c'è un complotto, che le vite di tutti noi sono in pericolo. Lancia accuse verso militari, avviazione, governi. Lancia accuse anche contro privati.
E' abbastanza evidente che non sia uno scrittore di fantascienza, ma qualcuno che spaccia delle verità e accusa senza niente in mano. Questo va ben oltre la libertà di espressione.

Simoncini e comari inducono i propri pazienti ad abbandonare la medicina tradizionale per seguire una cura che spacciano per buona al 98%.
Di nuovo non è una cosa tanto all'acqua di rose sia per la spinta ad abbandonare le cure tradizionali (che magari avrebbero aiutato o guarito) sia perché ti dicono una cosa non vera, ovvero che tu avrai il 98% delle possibilità di guarire.

Uscendo dall'ambito Simoncini/Marchi/Marcianò.
Se io ti vendo un'auto usata dicendo che ha solo 10'000 chilometri, ma ho manomesso il contatore e i chilometri sono 100'000, non ti sto forse truffando?
Eppure in Italia non è reato vendere come usata la propria auto, nemmeno se ha 100'000km.
Però è reato truffare qualcuno vendendogli un prodotto X con una qualità Y quando la qualità Y non esiste.
Tu saresti liberissimo di comprare la mia macchina con 100'000km all'attivo... però dovresti sapere quale sia l'effettiva situazione dell'auto che ti sto vendendo.

Io non credo alla scusa della "libertà di espressione", perdonate se lo dico.
Io sono libera di dire che la mia coinquilina mi sta antipatica e quali sono le ragioni che hanno portato a ciò.
Non sono però libera di andare in giro a dire che la mia coinquilina è un po'... passeggiatrice... e che il suo ragazzo ha un cesto di corna, perché è diffamazione e rischio la denuncia.

Questa gente truffa chi si rivolge loro e non vedo perché si debba permettere loro di poter continuare.
E' vero che se poi qualcuno muore - come nel caso di Simoncini - si viene perseguiti penalmente e radiati dall'albo... ma perché sempre dopo? Perché non fermare PRIMA qualcuno che spacci una cura improbabile, mai sperimentata, spacciandola per altro come la panacea di tutti i mali, PRIMA che ci scappi il morto?

A me questa non sembra libertà di espressione ma, piuttosto, libertà di delinquere finché non si viene beccati...

Federica ha detto...

John,
Io non so che idea abbia tu della persona con problemi psichici e della persona "normale".
Una persona anche piscologicamente debole è una persona all'apparenza normalissima, ma che magari per qualche strana ragione si lascia irretire o è portata a farsi irretire da determinati tipi di truffatori che con gli individui più "deboli" ci sguazzano.

Mio cugino, poverino, ha diciannove anni e non più di un anno fa si era convinto di avere un tumore al cervello. Analisi, radiografie, TAC... non servivano a nulla: lui ne era convinto.
Certo, adesso è in cura da uno psichiatra e da una psicologa, e ha la FORTUNA di essere ancora in casa con i suoi che lo hanno fortemente spinto a questa soluzione.

Ma se fosse stato solo e avesse trovato un qualsiasi individuo privo di scrupoli pronto a fare gioco di questa sua situazione, approfittarsene, spremerlo?
Tu dici: "Ma uno si informa!", ma mi pare che tu la faccia un po' troppo facile. Il problema di certi truffatori è che spesso ti dicono esattamente quello che ti vuoi sentir dire in quel momento.

Mio cugino era convinto di avere un tumore al cervello. Il medico gli mostrava le analisi e gli ripeteva: "Guarda, non hai niente" ma lui pensava che il medico lo stesse ingannando.
Fosse arrivato un "naturopata" a dirgli che i medici sono tutti corrotti, di non fidarsi che ci pensa lui, non sarebbe stato tanto difficile prenderlo nella rete e, magari, spillargli parecchi soldi.

Eppure se poi si fosse arrivati a un processo e tu avessi visto mio cugino in tribunale non avresti pensato a un ragazzo depresso, ma a un ragazzo normalissimo, bello e giovane, peraltro con in mano una maturità scientifica.

Quindi occhio a pensare che chi cade in queste cose sia solo un povero imbecille e che se lo meriti.
Il CICAP, WeeWee e Paolo fanno indubbiamente un grande lavoro, ma ci sono persone per cui questo non basta e che vanno comunque tutelate.

Anonimo ha detto...

Due parole su truffatori / truffati

Chi, forte del suo essere riconosciuto 'dotto' (o della sua cultura), imbroglia un altro dovrebbe essere condannato.

Chi, per avidità, viene imbrogliato, si merita ciò che ha subito.

Simoncini dovrebbe essere messo in galera perché le sue panzane fanno si che della gente non si curi e quindi muoia prima del tempo (vi svelo un segreto: moriremo tutti, senza se e senza ma)

Le Marchi (ed il mago do nasimiento) devono finre in galera perché, forti del loro essere riconosciute 'maghe' terrorizzavano delle persone dabbene per estorcer loro soldi.

Invece qui imprenditori (trevigiani?) che sono stati truffati da un mago che gli proponeva di duplicare i loro soldi con una magia, si meritano quello che hanno subito: la loro molla è stata l'avidità.

Ok, e qui termino con la mia scienza scusandomi per la prolissità e per il tono. E' comunque bello leggervi

N

Diegus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

mah, chiedo venia ma io eviterò in ogni caso di partecipare ad un convegno del genere.

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Federica,

qui però non si tratta di contratti di compravendita. Giuridicamente, per ora, non sono accusabili di truffa (nemmeno di procurato allarme o altro). Possono fare i santoni, i predicatori, fino a quando la legge non stabilisce che commettono illeciti.

Ovviamente, per quel che riguarda diffamazioni ed ingiurie, ognuno è libero (e da me incitato) a sporgere querele verso questa gentaglia.

Ufo1 ha detto...

"...lo Spostamento dei Paletti..."Così facendo possono portare avanti la storia che il carburante per gli aerei è cambiato, inserendogli tutti quegli additivi che vengono elencati nelle loro analisi e che, naturalmente sono nocivi e messi apposta per speculare sulla pelle degli uomini.

Anonimo ha detto...

@John Wayne jr
a parte la citazione di Full Metal Jacket che mi verrebbe naturale (Sei proprio tu John Wayne? E io chi sarei?)

come mai è comparso un "jr." nel tuo nick? Prima non eri John Wayne e basta?

Sul discorso che un truffatore rimane un essere umano sono d'accordo, ma lo rimane anche il truffato,
siamo d'accordo che un truffatore non è solo uno str@&%&o che si approfitta dell'ignoranza/ingenuità altrui, ma anche una persona coi suoi sentimenti, però se penso che magari depreda un pensionato del frutto di una vita di risparmi, un pochino mi altero...

Poi sicuramente se si usasse un po' di più il cervello la si piantasse con questo irrazionalismo di stampo medioevale, forse certe cose non accadrebbero, però non posso fare una colpa a chi per questioni di educazione o di soldi o di altro non ha potuto studiare

chi poi ha avuto l'opportunità di farsi una cultura e non ha voluto è un'altra questione...

comunque bisognerebbe giudicare caso per caso, qui si parla pour parler e quindi è ovvio che si generalizza...

buona giornata e a rileggerci...

Anonimo ha detto...

se marcianò si mettesse a scrivere libri non scriverebbe niente di originale (come suo solito) visto che la serie "Spliter Cell" di Tom Clancy's (e altri ghostwriter, penso) parla proprio di complotti e altre amenità del genere...

quindi anche in questo caso si limiterebbe a copiare qualcosa inventato da altri... :D
il fanta-trhiller... :P

Itwings ha detto...

@John Wayne
...che nessun essere umano agisce in modo "sbagliato", ma fa quello che fa perché in quel momento é la cosa giusta da fare.Esempio molto molto banale. Pensa a chi si ferma in terza fila per prendere con calma un caffè pensando "minportanas**aseuncipassanoc**zilorovoldirecheaspettano".
La cosa giusta da fare in quel momento? La "COSA GIUSTA"?

Molto banale. E poi a salire.

federico ha detto...

x wewee

dico solo questo: "L'unica volta che una persona è morta per mano sua..."

ma quante persone dovrebbe uccidere uno per essere considerato pericoloso? ha ucciso, e sta facendo di tutto per uccidere ancora: se secondo te questo non è sufficiente...

puffolottiaccident ha detto...

Quando si parla di luddismo porto spesso l'esempio del forno a microonde, ancora vituperato negli ambienti della signora pina.

Anche senza indagare sulla presunta nocività del forno a micro onde, è buffo come in queste discussioni il fornello a gas viene descritto come un metodo naturale di preparare il cibo.

Come ho già detto molte volte, spesso senza alcuna provocazione:
mi immagino che quando l'uso di cucinare il cibo col calore ha cominciato a diffondersi, (adesso non so se 30'000 50'000 o 100'000 anni fa) c'erano già dei complottisti che tiravano in ballo demoni o promettevano morti precoci a chi si abbandonava alla nuova pratica.

JohnWayneJr ha detto...

@federica

"Il problema di certi truffatori è che spesso ti dicono esattamente quello che ti vuoi sentir dire in quel momento."

Bingo! Piero Angela diceva: "Noi siamo qui per chi vuol capire, non per chi vuole credere".

"Pensa a chi si ferma in terza fila per prendere con calma un caffè pensando "minportanas**aseuncipassanoc**zilorovoldirecheaspettano".
La cosa giusta da fare in quel momento? La "COSA GIUSTA"?"

Beh sicuramente non pensa che sia la cosa sbagliata, altrimenti di sicuro non la farebbe. E' una questione di educazione, di società, di costume, dì quello che vuoi, ma ognuno di noi compie azioni che il mondo intero ritiene sbagliate, ma allora perché le facciamo? Perché pensiamo che siano quella giusta no?
(ovvio che ci sono anche i masochisti ma sono un caso patologico, io parlo di esseri umani normali)

@Guido

"chi poi ha avuto l'opportunità di farsi una cultura e non ha voluto è un'altra questione..."

Eh, già, perché infine sono questi la maggior parte, piuttosto e anzichéno!


PS: il jr. nel mio nick é comparso perché il John Wayne vero che mi appare di tanto in tanto (avete presente "Preacher" di Garth Ennis?) mi ha intimato di cambiarlo non essendo degno di portare cotanto nome. Voleva addirittura che lo cambiassi in Marion Morrison, ma sono riuscito a convincerlo che un jr. sarebbe bastato!

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Caro Paolo,
credo che nell'ultimo aggiornamento tu abbia toccato il punto fondamentale di queste "teorie": la noia.
Argomenti che possono apparire interessanti o intriganti agli sprovveduti (detto in senso buono) risultano invariabilmente noiosi per chi, per mestiere o per passione, con le questioni scientifiche e tecniche vere ha dimestichezza.
Al di là della ridicolaggine di alcune affermazioni (e qui la lotta fra le varie correnti di pensiero per il primato dell'assurdo si fa veramente acesa) tutto il resto o è roba nota e stranota, oppure è talmente implausibile da non meritare nemmeno l'attenzione di un momento.
E per non diventare noioso anch'io, la chiudo qui.

Anonimo ha detto...

@federica

secondo me chi si ferma in seconda o terza o quarta fila sa benissimo di stare facendo qualcosa di assolutamente sbagliato ma lo fa lo stesso perchè se ne sbatte altamente degli altri e pensa solo a se stesso...
Poi per carità ci sono anche quelli che sbagliano per ignoranza, ma sono la minor parte, e oltretutto l'ignoranza della Legge non è ammessa...

Anonimo ha detto...

@JW jr
Eh, già, perché infine sono questi la maggior parte, piuttosto e anzichéno!sinceramente non so se gli ignoranti "volontari" (chiamiamoli così) siano la maggior parte oppure no, però effettivamente costoro finirebbero tra gli ignavi, in quanto avrebbero potuto e non hanno fatto...

Itwings ha detto...

Beh sicuramente non pensa che sia la cosa sbagliata, altrimenti di sicuro non la farebbe.


Già. E allora perchè tiene un occhio puntato sulla tazzina o sul giornale e l'altro all'accurata e attenta ricerca di vigili urbani in arrivo?

Itwings ha detto...

Saliamo di un paio di gradini. Lo scippatore che strappa la borsa alla signora settantenne facendola cadere e schiantandole il femore fa "la cosa giusta" ed è tranquillamentec cosciente di farla?

JohnWayneJr ha detto...

"Già. E allora perchè tiene un occhio puntato sulla tazzina o sul giornale e l'altro all'accurata e attenta ricerca di vigili urbani in arrivo?"

Beh, lui non pensa che il vigile urbano abbia ragione. Sa che il vigile urbano gli farà la multa, ma penserà di essere vittima di un'ingiustizia, perché in fondo lui "non stava facendo niente di male".

Non so dove tu voglia arrivare con questo discorso, sappi che se in macchina avessi un fucile lo userei molto spesso. Non sto giustificando certi comportamenti, cerco solo di capire il perché.

"Lo scippatore che strappa la borsa alla signora settantenne facendola cadere e schiantandole il femore fa "la cosa giusta" ed è tranquillamente cosciente di farla?"

Chi é lo scippatore in realtà? Tu conosci la sua storia? Sai perché sta facendo quello che sta facendo? Magari é solo un drogato (nessuno é "solo un drogato", come ho già detto più sopra, semplifico per l'esempio) che ha bisogno di soldi per farsi un'altra dose, magari é un disadattato senza soldi né lavoro, magari é un ex dipendente della Lehmann Brothers.
Se arriva a scippare una vecchietta non é certo per il piacere di vedere il suo cranio aprirsi sul marciapiedi.

Deve essere condannato? Certo, ma deve essere condannato il reato di scippo, non l'essere scippatore. Nessuno vorrebbe essere scippatore se potesse scegliere, nessuno lascerebbe l'auto in terza fila se potesse scegliere di parcheggiarla in uno spazio apposito davanti al locale.

Entrambi assumono un comportamento sbagliato, ma per entrambi in quel momento si tratta di "fare la cosa giusta", ovvero rispondere a un bisogno immediato: parcheggiare o avere dei soldi.

Se una scimmia vuole una banana, e la vede su un banco della frutta, la prende e la mangia. Se ne frega delle convenzioni sociali, della valuta, del lavoro del contadino e del fruttivendolo: ha un bisogno e lo soddisfa.
Questa é la legge della giungla, me ne rendo conto, e ripeto che non giustifico per niente certi comportamenti, solo mi piace capire perché certe persone in certi momenti si comportano in un certo modo, senza trasformarle in criminali basandomi su un solo dato.

Itwings ha detto...

Saliamo qualche altro gradino. Il dirigente sanitario che fa eseguire interventi inutili e lucra pesantemente sul costo di farmaci e attrezzature non ha scelta? Fa la cosa giusta? Per lui la cosa giusta e avere sette case al mare invece che tre?

Se una scimmia vuole una banana, e la vede su un banco della frutta, la prende e la mangia.Hai detto bene: una scimmia. Non credo proprio che tu sia una scimmia.

Però, sulla base di quello che dici, se ci incontriamo di persona, iniziamo a discutere, ed infine io ti sparo perchè ho la giusta necessità di avere ragione, so che mentre muori mi darai la tua piena comprensione, anche se magari non la tua giustificazione.

allison ha detto...

Scusatemi ancora una volta. Credo si stia un po' uscendo dal seminato.Penso esista una profonda differenza tra il parcheggiare in divieto di sosta e divulgare notizie "pseudoscientifiche". è vero che esite un profondo menefreghismo,questo porta anche me a parcheggiare dove trovo posto e volendo, a fregarmene delle regole.L'epilogo di questa azione nella peggiore delle ipotesi è un automobilista furioso che non riesce più ad uscire o una multa o la rimozione del veicolo.Fine della traccia.Che poi siano comportamenti discutibili l' infrangere le regole sono assolutamente daccordo con voi,cari amici.
Io utilizzo molto l' aereo per lavoro dal momento che faccio avanti e indietro da Bucharest,e in più di un'occasione ho potuto constatare la presenza di persone letteralmente "schifate" dell' attività aeronautica,proprio in seno a presunti avvelenamenti operati da questi aerei. Niente di preoccupante, si intende,ma ho provato ad immaginare qualcuno di questi personaggi sabotare un aereo per il gusto di dimostrare la sua ragione. Oddio,vogliate perdonarmi se faccio questi,mi sembra il caso di dirlo,voli di fantasia.Ma ho la netta sensazione che se siamo andati sulla luna tutto è possibile.nel bene e nel male.Chi avrebbe immaginato che due aerei si sarebbero potuti infilare in altrettanti grattaceli?Capirete che non è assolutamente paragonabile ad un divieto di sosta.Lo è forse con uno scippo,ma anche in questo caso,il reo,è determinato nella sua azione criminosa volta ad impossessarsi "direttamente" di quanto non gli appartiene. Più complicato con il propagandismo catastrofico.Si fa leva sulla buona fede e sull' ingenuità delle persone,sulle proprie paure della morte (e chi non ha paura di morire),su false promesse e su falsi presupposti ambingui,indecifrabili,studiati ad hoc per trarre in inganno.Con il fine,comunque discutibile,di trarne un profitto,che sia economico o di immagine.La controparte è costituita da coloro che applicano un metodo di ricerca al fine di studiare e risolvere determinati problemi.E da organi appositi che vigilino sul diffondersi di comportamenti disonesti. Esiste già questo organo,la polizia postale,che tanto si fregia di riuscire a far chiudere siti di hackers ma permette il diffondersi di una marcata disinformazione. Dopodichè il coinvolgimento della magistrarura è comunque previsto in qualsiasi tipologia di inchiesta,e non credo che il dedicarsi a fenomeni meno "urgenti" quali la disinformazione anzichè il preoccuparsi di criminalità seria e deleteria possa cambiare sostanzialmente il rendimento della stessa.Fondamentalmente non funziona,o funziona male (la giustizia in Italia),ma questo è,questo rappresenta un ulteriore problema da analizzarsi in altra sede.Non voglio istigare una caccia alle streghe, fin per carità,ma non nascondo che mi piacerebbe che il trattare queste problematiche non restasse dominio di appassionati,che comunque operano a dei livelli che rasentano ed addirittura superano la professionalità.Questa trattazione deve avere il giusto valore ed essere presupposto per fornire materiale valido a chi,di mestiere,applica la legge.La quale purtroppo non sempre è a servizio dei cittadini. Ricordo una frase del mio "caro" sindaco,detta in tutt'altro ambito ma molto d'effetto:"vedi caro angelo,la legge o si applica o si interpreta..."
Dopo questa scusate se mi affido ai blog per conoscere non la verità,ma il modo per trovarla con gli strumenti che mi vengono messi a disposizione.
Io non ce l'ho con il sig. Marcianò o altri come lui,la Marchi o altri fenomeni da circo.Ce l' ho contro un sistema che lascia correre e si preoccupa di volta in volta di quel che fa maggiore audience.Giusto o sbagliato che sia.Fondamentale l' esempio di Annamaria Franzoni.Addirittura il sig. Samuele Bersani ci fece una canzone.siamo alla celebrazione della mediocrità.e questo mi ferisce.Siamo andati sulla luna (o non ci siamo andati ma siamo arrivati molto vicini),abbiamo,cito dalle parole del sig. Paolo Attivissimo, robottini che camminano sul suolo di marte,per dirne una,abbiamo plasmato l' ambiente che ci circonda a nostro vantaggio, al contrario di altre forme di vita sulla terra.Non credo che l' umanità sia un fallimento. Ma questi personaggi,sinceramente,stonano.
Grazie per l' attenzione.

Stepan Mussorgsky ha detto...

La conferenza dev'essere stata una palla pazzesca. Non invidio chi c'è andato O_o

Elle ha detto...

......dai Paolo, dicci che è successo...........s'è fatto male qualcuno?

Federica ha detto...

Quoto Allison in ogni parola.


"Il problema di certi truffatori è che spesso ti dicono esattamente quello che ti vuoi sentir dire in quel momento."Bingo! Piero Angela diceva: "Noi siamo qui per chi vuol capire, non per chi vuole credere".Queste risposte mi dimostrano che tu non RIESCI a capire o non VUOI capire.

Ci arrivi a pensare che chi cade in certe truffe sia un individuo più debole di te?
Io ti ho portato il caso di mio cugino: mio cugino era convinto di essere malato e nessuna prova scientifica gli dimostrava il contrario.
Perché? Perché una malattia ce l'aveva, a livello psicologico, ma non quella che pensava lui (un tumore al cervello).
Mio cugino è in cura, attualmente. La cosa si sta risolvendo bene ma solo perché IN QUEL MOMENTO non ha trovato nessuno s**onzo che gli abbia detto: "La medicina ufficiale mente, vieni da me".

Lo capisci? Riesci a provare un po' di empatia?
Perché in quel momento mio cugino era profondamente - e irrazionalmente, certo, ma se così non fosse non sarebbe in cura... trovi? - convinto di essere malato e la medicina ufficiale non gli dava "soddisfazione" da questo punto di vista. Qualcuno che lo assecondasse sarebbe stato, da lui, ricoperto di assoluta fiducia.

Io non intendo come tu possa provare a capire perché uno scippa una vecchieta dicendo "dopotutto siamo umani" e poi proporre che chi cade vittima di una truffa cuocia nel suo brodo.
Allora, se la vogliamo mettere così, anche il drogato che scippa la vecchietta non avrebbe MAI dovuto iniziare a drogarsi. Lo sappiamo tutti cosa fanno le droghe, ci sono siti su siti che lo dicono, lo dice la TV, i giornali, l'editoria.
E se poi ti droghi devi cercare di uscirne: è pieno di comunità che possono aiutarti. L'unica strada non è scippare qualcuno.

Inoltre il truffato fa male a se stesso. Il drogato che scippa la vecchietta fa male a se stesso perché si droga, ma fa male anche alla vecchietta che
1. Si trova priva dei propri risparmi;
2. Se cade, a seconda di come cade, può farsi MOLTO male.

Per cui permettimelo, ma io provo molta più empatia verso qualcuno che sia caduto in una truffa perché stava passando un momento difficile, perché ignorante, perché psicologicamente debole... piuttosto che per qualcuno che vada in giro a scippare le persone.

Matz ha detto...

Arriva HAARP. E' un "cannone ionosferico", che serve "tra le altre cosucce" a "influenzare il clima" fino a produrre siccità e innescare terremoti. Produce "gigawatt".1,21 gigowatt! Signor Edison, come posso ottenere quel tipo di potenza? Non si può fare! Vero, Tom?

dyk74 ha detto...

"Solo un fulmine potrebbe generare 1.21 Gigowatt..."

Giuliano47 ha detto...

"i simboli extraterrestri dell'oggetto alieno sono stranamente simili ai caratteri giapponesi in stile Hiragana"

Ah, finalmente e' chiaro: trattasi di una Biowashball giapponese!

giovanni ha detto...

Salve, sono Heineken. Quand'è che mi consegnate l'oggetto promesso?

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@federica e gli altri VS john

tutto questo dibattito è stato già fatto tempo fa da me, john e altri (in occasione della signora truffata da un nigeriano, mi sembra) e abbiamo detto le stesse cose.
Complimenti a john per la pazienza.. E' inutile che continuiate a volergli spiegare che deve "voler bene" a chi si fa truffare.. non gli "vuole bene". Punto. Vi ha spiegato perché. Fatevene una ragione.

Lem ha detto...

Ciao Paolo, stavolta mi hai fatto davvero arrabbiare! :-)
Paragonare il mitico Weekly World News a Novella2000 o Stop! E' un sacrilegio!
Molto più attendibile WWW dei due giornalacci che hai citato!
Quante ore di sano divertimento leggendo le sue pagine, ogni settimana prevedevano l'apocalisse! E la saga del mitico Bat Boy? come dimenticarla....

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

poi federica.. il fatto che tuo cugino, nella sua paranoia non sia diventato violento è solo un caso...
qui invece il malato si è convinto di essere l'anticristo..
per cui dovremmo compatire solo chi, malato, non si macchia di delitti? o dobbiamo compatire anche i malati di mente che si macchiano di delitti?

ma a questo punto, in genere chi ha comportamenti antisociali, non è in qualche modo malato? danneggia gli altri, danneggia sè stesso (perché quando lo beccano se la passerà male)... allora dobbiamo compatirlo! dobbiamo compatire un Simoncino, molto più malato di un suo "paziente"
dobbiamo compatire un Marcianò, che si espone molto di più di molti suoi seguaci che fanno "attivismo" solo da dietro la tastiera
è da compatire chi prende un "pacco" pensando di essere furbo e fare un affare?

la posizione di John è coerente, non c'è nulla da fare. Siamo noi che non riusciamo ad essere coerenti.
Leggi qua cosa scrivi "Inoltre il truffato fa male a se stesso. Il drogato che scippa la vecchietta fa male a se stesso perché si droga, ma fa male anche alla vecchietta"
Il truffato non fa male solo a se stesso! Non è vero.. se ci rifletti un attimo lo capisci da sola. E sono sicuro che capisci anche che non riesci a cogliere una falla nel ragionamento di John.
D'altronde anche la giustizia "Non ammette ingoranza", ovvero non si può addurre come giustificazione "non sapevo"..

JohnWayneJr ha detto...

Grazie theDRaKKaR, non avrei saputo essere più chiaro di così.

Non vorrei finire completamente OT, ma non provo simpatia nemmeno per i drogati, né per gli alcolizzati, né per i fumatori. Le droghe leggere e pesanti dovrebbero essere legalizzate, e ognuno dovrebbe essere libero di poterle utilizzare.

Anzi la droga secondo me é proprio il parallelo perfetto con chi crede nei complotti: non mi sembra che combattere la droga con la legge abbia prodotto grandi risultati, anzi.

L'essere persone adulte comporta anche prendersi la responsabilità delle proprie azioni, siano essere cominciare a fumare, a drogarsi, a bere, o curarsi il cancro con i chiodi di garofano.
Oggi che tutti sappiamo i rischi che corriamo praticamente per ogni cosa (solo Mowgli sarebbe giustificato) la responsabilità delle nostre azioni non può che essere nostra.

Non posso scegliere di non essere ammazzato per strada, ma posso scegliere di non iniziare a drogarmi o di non curarmi con l'omeopatia.

Dan ha detto...

"Allora, se é capace di scegliere di farsi curare da un ciarlatano, é capace di scegliere di farsi curare da un vero dottore. Anzi, se va in ospedale é pure gratis, mentre il ciarlatano costa fior fior di quattrini."No, mi dispiace ma qui anch'io ti devo correggere. Daccordo che una persona ha piena facoltà di decidere se andare da un dottore laureato o dal mago Otelma a farsi curare, ma è anche vero che ho il diritto di essere tutelato dallo Stato, che non lasci a piede libero un truffatore che nuoce al prossimo, così come fa con qualsiasi altro truffatore, o delinquente che fa del male al prossimo come rapinatori, stupratori, assassini ecc. Non pretendo che lo Stato mi faccia da balia, ma nemmeno che mi abbandoni a me stesso, altrimenti possiamo buttare la Repubblica e fare tranquillamente con l'anarchia da Far West...

Il nominare "Weekly World News" in quel modo mi ha fatto venir in mente Men in Black: "E tu cerchi notizie su questi giornalacci?" "Non le cerco: le trovo".

E comunque, io il 25 l'ho passato facendomi una bella gita fuori porta con i miei amici... perdonatemi, ma credo di aver speso meglio il mio tempo che a partecipare a una conferenza con quattro squinternati e truffatori che cianciano di aria fritta sugli omini verdi e fumatine d'aereo...

Dan ha detto...

"Dyk74 mi segnala una chicca: secondo lui, i simboli extraterrestri dell'oggetto alieno sono stranamente simili ai caratteri giapponesi in stile Hiragana."Secondo me è davvero un caso. I simboli ci assomigliano soltanto, perchè sono solo scarabocchi fatti a casaccio per sembrare una lingua sconosciuta... molto più semplice che andare a cercare qalche ideogramma da infilare nell'immagine.

Nico ha detto...

Dan, il WWN era anche citato in un film con Mike Myers (So I married an axe murderer) in cui la madre gli diceva che il WWN è il quarto giornale più letto al mondo e contiene vere notizie... ed in prima pagina il titolo è "uomo incinto partorisce". :-)

enrico -kelith- ha detto...

beh, uomo incinto partorisce ormai è una notizia vera!
(ok, era un transessuale, però la scena del "signore" barbuto col pancione erano da accapponare la pelle!!)

Terenzio il Troll ha detto...

Beh, mi aggrego allegramente all'OT.

John Wayne jr., il tuo discorso (che non so ancora se condividere o meno) mi ricorda molto le idee di Robert Heinlein.

Il problema che vedo io e' che la stessa gente che da' i soldi alle Marchi va anche a votare.

E' un problema vecchio quanto la democrazia, quello di come assicurarsi che i votanti siano "degni" del compito: sono stati proposti nel corso dei secoli vari metodi.

Il censo, la cittadinanaza, il sesso, la razza, la classe sociale, il livello culturale, l'appartenenza al partito...

Tutto sommato, la soluzione di Heinlein non era neanche malaccio. Peccato che possa funzionare solo in un libro di fantascienza.

L'idea che il problema sia irrisolvibile e tanto vale far votare tutti e' molto recente.

Certo, noi troll abbiamo trovato una soluzione drastica al problema: togliamo i diritti civili al truffato.
In quasi due secoli di applicazione di questa norma, a Tronjehim non si e' piu' registrata una singola denuncia per truffa: piu' efficace di cosi'...

La versione precedente era un retaggio dei secoli bui: il taglio della mano destra del truffatore.
Il problema e' che serviva a poco: a noi troll, gli arti ricrescono!

Piu' seriamente, la tentazione di considerare qualche cittadino eternamente "legalmente minorenne" c'e' sempre stata. Ammetto che sia un'idea affasciante.
Il problema e' che tutti, a turno, ci troviamo in quella situazione e che, purtroppo, la storia dimostra che sia un pericolo che apre la porta a derive autoritarie e totalitarie.

Terenzio il Troll ha detto...

o curarsi il cancro con i chiodi di garofano..
Beh, la fisiologia di noi troll e' diversa da quella degli esseri umani, ma anche noi usiamo i chiodi (non di garofano) per trattare il cancro.
Come coadivante, hanno dimostrato una buona efficacia le tavole di abete.

(ok, questa era di pessimo gusto: me lo dico da solo).

Federica ha detto...

theDRaKKaR,

Io non ho mai detto a John che deve "volere bene" a chi si lascia truffare.
Lui sostiene che lo Stato non dovrebbe nemmeno tutelarli.
E' un po' diverso, ragazzo. Ci passa la stessa differenza che ci passa tra il leghista che dice: "Io ai clandestini gli sparerei al gommone!" e il fatto che un ministro della difesa lo faccia per davvero.

Se poi non riuscite a cogliere questa sottile (mica tanto!) sfumatura non so che farci.

La persona mentalmente instabile che uccide altre persone viene punita, non perché sia mentalmente instabile, ma perché ha appunto ucciso altre persone, ha nuociuto loro.

Simoncini, Marchi& Co nuociono ad altre persone.
A te può non fregartene una mazza, ma resta il fatto che lo Stato ha dei doveri verso TUTTI i suoi cittadini. TUTTI.
Non a caso un pazzo che va in galera viene affiancato da uno psichiatra perché possa GUARIRE, non viene lasciato al proprio destino.

Il truffato può essere un imbecille, ma lo Stato ha il dovere di proteggerlo ugualmente.
Al singolo può non fregargliene niente, ma il singolo non è lo Stato, per fortuna.

Elle ha detto...

@Attivissimo:

"Decisamente! Qui nessuno si è permesso di darmi dell'assassino e del venduto come a Milano".

Per la tua sicurezza, Paolo, la prossima volta ti consiglio di farti accompagnare dal Colonnello Guido Tancheroni.
Vedrai che nessuno ti dirà più niente di male.
Lo hai conosciuto in passato e, come forse ricordarai, è una persona seria e riservata che non si vede spesso in giro....comunque è uno deciso e tosto: adesso dirige la squadra irrorazione 0075/B con interventi ad ampio raggio.
Niente male, eh? ;-)

mogio ha detto...

@Paolo Attivissimo

Restando in tema di oggetti "volanti"
hai visto questo articolo?

Debris Precautions Set For Hubble Mission

JohnWayneJr ha detto...

"Il problema che vedo io e' che la stessa gente che da' i soldi alle Marchi va anche a votare."

Beh, se togliessimo il diritto di voto in base alla stupidità, non rimarrebbero poi molti a votare (io nemmeno!). In Italia poi non rimarrebbe nessuno nemmeno DA votare!
Allora forse chi non vota in Italia sono quelli intelligenti? (wow, la demagogia populista non l'avevo ancora usata... mi starò mica Grillizzando?)

"L'idea che il problema sia irrisolvibile e tanto vale far votare tutti e' molto recente."

La democrazia é la peggior forma di governo, se si escludono tutte le altre. (Churchill citato a memoria)

"Piu' seriamente, la tentazione di considerare qualche cittadino eternamente "legalmente minorenne" c'e' sempre stata. Ammetto che sia un'idea affasciante.
Il problema e' che tutti, a turno, ci troviamo in quella situazione e che, purtroppo, la storia dimostra che sia un pericolo che apre la porta a derive autoritarie e totalitarie."

Tutti a turno ci troviamo in quella situazione. Esatto! Uno, nessuno e centomila!
E' il mio discorso sulle vittime e i carnefici: quante volte (in una sola giornata!) siamo vittime e subito dopo carnefici, poi torniamo ad essere vittime e poi ancora carnefici senza che ce ne rendiamo veramente conto?
Magari senza arrivare a spacciare droga o truffare nessuno, ma nel nostro piccolo tutti noi siamo ora cacciatori, ora prede.

"Io non ho mai detto a John che deve "volere bene" a chi si lascia truffare.
Lui sostiene che lo Stato non dovrebbe nemmeno tutelarli."

Oh, no, io sostengo che tutti dobbiamo tutelarli, PRIMA che si facciano fregare, tu invece li vuoi difendere DOPO che sono stati fregati.
Io sostengo le campagne di informazione di massa, io sostengo progetti come quello del CICAP, io cerco di dirottare tutti su siti come questo. Insomma, prevenzione.
Io sostengo che se dopo tutto uno decide "in piena coscienza", "sotto la propria responsabilità" e "nel pieno delle sue facoltà mentali" di credere in palesi bugie, DOPO non può più lamentarsi.

"E' un po' diverso, ragazzo. Ci passa la stessa differenza che ci passa tra il leghista che dice: "Io ai clandestini gli sparerei al gommone!" e il fatto che un ministro della difesa lo faccia per davvero."

Il tuo é solo un esempio, lo so, ma voglio che sia chiaro che io ai clandestini non sparerei per niente.
Si sono fatti un mazzo tanto per arrivare dove sono, si sono dati tanto da fare e hanno rischiato così tanto che si meritano ogni bene.
Magari le case confiscate ai mafiosi e ai vari Tanzi & co. potrebbero essere date a loro.

"A te può non fregartene una mazza, ma resta il fatto che lo Stato ha dei doveri verso TUTTI i suoi cittadini. TUTTI."

Educarli ed informarli, per esempio?

"Non a caso un pazzo che va in galera viene affiancato da uno psichiatra perché possa GUARIRE, non viene lasciato al proprio destino."

Scusa, di quale galera stiamo parlando? Paradise City? Hai mai letto Animal Factory o un altro libro di Ed Bunker?

"Il truffato può essere un imbecille, ma lo Stato ha il dovere di proteggerlo ugualmente.
Al singolo può non fregargliene niente, ma il singolo non è lo Stato, per fortuna."

Che cos'é lo Stato se non l'insieme dei singoli?
E comunque, come diceva giustamente qualcuno qui sopra, lo Stato non é una balia.

Federica ha detto...

Non so perché sia ancora qui a discutore con una persona che ritengo paragonabile a un muro di gomma. Ma andiamo avanti...

La discussione è partita dal fatto che, secondo me, certi siti dovrebbero essere chiusi dalla postale.
Se la postale chiude il sito di Simoncini tutela il cittadino PRIMA che venga truffato.
E questo è il primo punto.

Il secondo punto è che Attivissimo, il CICAP ecc non sono organismi statali. Sono comunque dei privati: privati cittadini, assocializoni private... ma comunque PRIVATI.
Trattandosi dell'iniziativa di un privato su un blog privato io posso benissimo non conoscerla.

Chi capita sul blog di Simoncini può non sapere che esiste anche il blog di WeeWee.
Il "che si informi!" non regge perché non è detto che tutti siano navigatori tanto esperti da arrivare anche al sito del debunker.

Ti ucciderà, lo so, ma non tutti conoscono il sito di Paolo. E quindi?
Quello che fa il privato lo fa il privato ed è un'azione nobilissima.

Ma dall'altra parte deve esserci lo Stato, che è lì per tutti, che non è un privato che è la "cosa comune". E siccome lo stato è di tutti, ed è composto da tutti - anche, sì, dai deficienti - deve fare qualcosa lui per primo.
Che non è andare dai cittadini uno per uno a dire "non andare da Simoncini", ma è chiudere il sito di Simoncini, impedirgli di diffondere ulteriormente le sue idee sulla cura del cancro perché sono false e dannose.

Poi se qualcuno ci arriva comunque in modo "strano" capisco che non si possa fare la balia, ma non capisco nemmeno perché un uomo CONDANNATO possa avere un sito in cui spaccia, ancora, le teorie per cui è stato condannato.

Il secondo punto è che se vieni truffato lo Stato deve avere delle leggi che ti tutelino.
A te può fare impazzire di rabbia, ma funziona così. Per fortuna non eri tu uno dei padri costituenti, altrimenti staremmo freschi...
E ti auguro, ancora, di non cadere MAI in una truffa.

Ti faccio una domanda: mischiare sabbia di mare e cemento, in Abruzzo, è stato sì un atto criminoso MA ANCHE una truffa verso chi pensava di comprare la casa in un modo e se l'è ritrovata in un altro.
Per cui, stando al tuo ragionamento da super-uomo, questa gente che ha l'orrenda colpa di non essere esperta in costruzioni, ora che non ha più una casa deve essere lasciata cuocere nel suo brodo, no? Certo, perché siccome non hanno vigilato sul TIPO di materiali usati adesso lo Stato deve fregarsene e dire "crepate".

A me le persone come te fanno sinceramente paura.
Non so perché continui ancora a discutere con te, forse perché le assurdità che dici sono tante e tali che non riesco a stare zitta nemmeno volendo.

Non dico che debba arrivare lo Stato a toglierti le castagne dal fuoco, ma certamente le leggi sulla truffa devono esserci.
E non vedo nemmeno perché un truffatore possa fare tutto alla luce del sole - in TV o su Internet - senza che nessuno lo fermi. Oramai non serve nemmeno più agire nell'ombra, si può fare tutto davanti a tutti.
E magari, un domani, diventare presidente del consiglio.

piero ha detto...

ciao Paolo,
domanda stupidina: Tom Bosco quanti anni ha? Te lo chiedo perché io ne ho 42 e le scie di condensa dietro agli aerei le ho sempre viste fin da bambino. Mi ricordo perfino che ne chiesi spiegazione alla maestra alle elementari! Quindi, dato che le elementari le ho fatte tra il 1972 e il 1976 sono sicuro che le scie c'erano ben prima del 1999!

Nico ha detto...

piero, Tom Bosco ha una cinquantina d'anni e, secondo il suo curriculum, dovrebbe addirittura essere un pilota. Pare che dopo un PPL preso in Italia sia andato negli States per prendere il brevetto commerciale. Lì ha conosciuto l'editore americano di Nexus che gli ha concesso di aprire l'edizione italiana. Per lui è un lavoro credere a certe cose, anche se magari sa (da pilota) che non sono propriamente vere, quindi non è certo una voce superpartes.

Anonimo ha detto...

@JW jr
il fatto è che (non so dalle tue parti ma dalle mie sicuramente)
chi viene multato ha "ragione" di sentirsi vittima, perchè essere multato per un comportamento sbagliato, purtroppo non è la regola ma l'eccezione.

Se contravvieni al codice della strada, la possibilità che tu venga multato è bassissima, mentre dovrebbe essere la regola cioè chi sbaglia viene sistematicamente beccato e punito...

putroppo non è così, ripeto parlo per le mie zone, dalle altre parti non lo so, ma presumo sia lo stesso...

quindi è "normale" che chi viene beccato si senta "vittima", perchè aveva 1 probabilità su 1000 che accadesse... :)

siamo in Italia... :P

JohnWayneJr ha detto...

@ Federica

"La discussione è partita dal fatto che, secondo me, certi siti dovrebbero essere chiusi dalla postale. Se la postale chiude il sito di Simoncini tutela il cittadino PRIMA che venga truffato. E questo è il primo punto."

Nope. Se tutti si informassero PRIMA, Simoncini potrebbe aprire tutti i siti che vorrebbe. In un mondo ideale, Simoncini potrebbe anche diventare Papa: tutti passandogli accanto gli farebbero la supercazzola.

"Il secondo punto è che Attivissimo, il CICAP ecc non sono organismi statali. Sono comunque dei privati: privati cittadini, assocializoni private... ma comunque PRIVATI. Trattandosi dell'iniziativa di un privato su un blog privato io posso benissimo non conoscerla."

Certo. Paolo dovrebbe prendere i soldi dallo stato per quello che fa, sono d'accordo. Piuttosto che pagare la difesa a un seguace dei fuffari, preferirei mille volte che le mie tasse finissero in tasca a uno svizzero (senza offesa, beninteso, intendo solo che le tasse pagate in italia vadano a qualcuno che nemmeno risiede in Italia)

"Chi capita sul blog di Simoncini può non sapere che esiste anche il blog di WeeWee.
Il "che si informi!" non regge perché non è detto che tutti siano navigatori tanto esperti da arrivare anche al sito del debunker."

Massì, tanto non si tratta di cose importanti, in fondo stiamo parlando solo di farsi curare un tumore! Chi ha bisogno di informarsi ulteriormente, una volta trovato mr. simoncini?


"Ti ucciderà, lo so, ma non tutti conoscono il sito di Paolo."

No, credo che stanotte dormirò lo stesso. Non sono io quello che resterà ucciso dal non essere informato (ok, questa era cinica)

"Che non è andare dai cittadini uno per uno a dire "non andare da Simoncini", ma è chiudere il sito di Simoncini, impedirgli di diffondere ulteriormente le sue idee sulla cura del cancro perché sono false e dannose."

O garantire a tutti un istruzione. Per esempio, facendo frequentare fin da bambini una scuola. La chiamerei "scuola dell'obbligo". Che idea geniale!

"Poi se qualcuno ci arriva comunque in modo "strano" capisco che non si possa fare la balia, ma non capisco nemmeno perché un uomo CONDANNATO possa avere un sito in cui spaccia, ancora, le teorie per cui è stato condannato."

Perché internet é globale, basta che quando gli chiudono un sito ne apra uno da chissà dove.

"A te può fare impazzire di rabbia, ma funziona così. ""

Di nuovo, credo che riuscirò a dormire lo stesso. Perché vedi, spesso quando si arriva alla condanna di Simoncini e delle Marchi, per i malati di tumore e per la vecchina che ha buttato via tutti i suoi soldi, é troppo tardi.
Nessuno potrà mai più ridargli quello che i truffatori gli hanno portato via. In un certo senso, si sono condannati da soli. E le Marchi e Simoncini possono anche marcire in galera, ma non cambierà questo.

Certo, tu dirai: ma almeno quelli ce li siamo tolti di mezzo! Ah, sì? Ce ne fossero solo due, avresti ragione tu! Ma il mondo é pieno di persone senza scrupoli pronte ad approfittarsi dei faciloni.
Lo ribadisco: é meglio non farli cadere nella rete, che condannare chi ha costruito la rete!

"Ti faccio una domanda: mischiare sabbia di mare e cemento, in Abruzzo, è stato sì un atto criminoso MA ANCHE una truffa verso chi pensava di comprare la casa in un modo e se l'è ritrovata in un altro. Per cui, stando al tuo ragionamento da super-uomo, questa gente che ha l'orrenda colpa di non essere esperta in costruzioni, ora che non ha più una casa deve essere lasciata cuocere nel suo brodo, no? Certo, perché siccome non hanno vigilato sul TIPO di materiali usati adesso lo Stato deve fregarsene e dire "crepate".

Oh, no. Lo stato condannerà i costruttori: ma a cosa servirà, ormai?


"A me le persone come te fanno sinceramente paura."

Addirittura! No, dai, se passi da Brescia ti offro un caffè, tranquilla, non mordo (sempre che non me lo chieda) - battuta vecchia, copyright Daniele Luttazzi.

"Non dico che debba arrivare lo Stato a toglierti le castagne dal fuoco, ma certamente le leggi sulla truffa devono esserci."

Sì, quando i truffatori sono gente esperta e preparata (vedi Leverage, nuova serie appena conclusa, o George Clooney in Ocean's Eleven, o Cage ne "il genio della truffa")

"E non vedo nemmeno perché un truffatore possa fare tutto alla luce del sole - in TV o su Internet - senza che nessuno lo fermi. Oramai non serve nemmeno più agire nell'ombra, si può fare tutto davanti a tutti."

Questo dimostra quello che sto cercando di spiegarti dall'inizio: chi vuole credere a certi imbecilli, lo farà comunque! Scommetto che se Wanna Marchi domani mattina ricominciasse a farsi telefonare, troverebbe comunque centinaia di polli, nonostante tutto!!

@Guido

Direi che non é il caso di aprire un OT sulla certezza della pena in Italia, sennò stiamo freschi!

E'la legge del "che sò io er più cojone?": non é che in Italia manchi del tutto il senso civico, é che chi si fa furbo ottiene il doppio delle cose in un quarto del tempo e in più ha lo zero virgola per cento di probabilità di essere punito, quindi semplicemente tutti se ne fregano e alè!

Tom Bosco ha detto...

ATTIVISSIMO, DI NOME E DI FATTO

Non occorreva essere dotati di mirabolanti poteri paranormali per prevedere che il “cacciatore di bufale” per eccellenza, Paolo Attivissimo, non si sarebbe fatto sfuggire la ghiotta occasione della mia presenza a Lugano per cercare di mettere agli atti un nuovo, glorioso capitolo della sua crociata contro quelli che, con ironia di bassa lega, definisce “sciachimisti” (categoria dalla quale mi chiamo fuori, considerandomi semplicemente un giornalista che cerca, al meglio delle sue possibilità, competenze e professionalità, di raccogliere documentazioni e testimonianze e trasmettere queste informazioni al pubblico, che ne valuterà la consistenza e le relative implicazioni e deciderà in piena coscienza e libertà se accettarle o meno).
Leggo sul suo blog la “cronaca” della giornata trascorsa al 4° Congresso Internazionale sull’Ufologia e sullo Spazio 40 anni dopo lo sbarco sulla Luna, organizzato dal CUSI nella persona di Candida Mammoliti (che ringrazio per la sua splendida ospitalità, la grande competenza e una sensibilità decisamente fuori dal comune) infarcita, nel miglior stile di Attivissimo, di forzature, inesattezze, omissioni e facili ironie (come se io mi fossi divertito nel vedermi tagliare un buon quarto d’ora del tempo a disposizione, impedendomi quindi di approfondire adeguatamente alcuni punti della mia presentazione, o che un problema del computer abbia impedito il funzionamento di filmati o animazioni e il puntatore laser fosse scarico…) ma alla fin fine, rimane il fatto che alla sessione serale dedicata al dibattito e alle domande io ero presente, pronto e disponibile al confronto. Attivissimo, adducendo improbabili cedimenti alla noia dovuta a un prolisso approfondimento del caso Zanfretta da parte del Dr. Giorgio Pattera, se n’è andato, evitando convenientemente (per lui!) quello che avrebbe potuto essere un interessante e chiarificatore dibattito in merito alla questione delle scie chimiche e magari anche del caso Zanfretta che tanto lo diverte.
Mi sembra di capire che avesse addirittura in animo di organizzare un collegamento in diretta via telefonino col meteorologo Giuliacci, il quale dall’alto della sua posizione ufficiale avrebbe illuminato la platea sull’inconsistenza della questione delle scie chimiche, che altro non sono che normali scie di condensazione. Che disdetta! L’intervento di Giuliacci non è stato possibile, ed è un peccato, perché avrei voluto rivolgergli almeno una domanda, una sola:

“Fatto salvo che le scie di condensazione si formano in determinate condizioni atmosferiche, condizioni che notoriamente e solitamente sono presenti a partire dagli 8.000 metri di quota in su, come spiega i numerosissimi e documentati casi di scie dense e persistenti rilasciate da velivoli operanti a quote variabili fra i 5.000 e i 3.000 metri e talvolta anche più in basso?”

Insieme al decalogo di Giuliacci, ho notato di sfuggita sul suo blog un post relativo a una diatriba con Rosario Marcianò (la sua bestia nera, si direbbe) concernente alcune spettacolari foto tratte dalla nota rivista statunitense Life, illustranti i cieli letteralmente coperti da scie di condensazione emesse dai bombardieri e dai caccia alleati sul fronte europeo, durante le fasi finali del secondo conflitto mondiale. Effettivamente, a guardarle ricordano molto le innumerevoli foto scattate negli ultimi anni che mostrano i nostri cieli attraversati da decine e decine di scie chimiche, ed è su questa apparente equivalenza che gioca subdolamente Attivissimo, ignaro di scavarsi la fossa da solo.
Il punto è questo: le foto mostrano esattamente quello che dicono, cioè scie di condensazione rilasciate da velivoli operanti ad alta quota (all’epoca i caccia e i bombardieri alleati operavano generalmente tra gli 8.000 e i 10.000 metri, per tenersi lontano dalla portata dell’artiglieria contraerea tedesca) in condizioni climatiche adeguate (in una foto si nota neve sul terreno, quindi dev’essere stata scattata in inverno o all’inizio della primavera, quando le temperature, soprattutto in quota, sono assai basse). Sono numerosissime, dato che nel corso delle missioni di bombardamento sulla Germania, fra il 1944 e il 1945, si trovavano simultaneamente in cielo molte centinaia di velivoli (e in molte occasioni erano migliaia). Sono assai persistenti, e questo a causa dei potentissimi motori a pistoni che spingevano questi velivoli, motori spinti alle massime prestazioni nei voli di guerra, progettati per fornire potenza sufficiente alla maggior quota possibile (guarda caso anche con l’ausilio di additivi chimici, pur se per brevi periodi) ma non certo per essere “puliti”: la quantità di olio incombusto e altro particolato emesso dagli scarichi era impressionante per i nostri standard odierni (andatevi a guardare qualche filmato dell’epoca che mostri l’accensione dei giganteschi motori stellari di un B-17 o di un B-29 prima di una missione, e osservate cosa ne viene fuori…), quindi queste consistenti emissioni di particolato ad alta quota favorivano proprio la condensazione dell’umidità presente nell’atmosfera, fenomeno che, come noto, si verifica proprio in presenza dei cosiddetti “nuclei di condensazione”, e la conseguente formazione di cristalli di ghiaccio. Detta in altri termini, le condizioni ideali alla formazione di numerosissime scie di condensazione particolarmente persistenti. Aggiungiamo pure che la qualità dei carburanti impiegati in tempo di guerra non era nemmeno lontanamente comparabile con quella odierna: era talmente bassa che si concepirono e applicarono svariati congegni catalizzatori per porvi rimedio, a cui si sono ispirati alcuni validi modelli oggi in commercio per l’installazione sui normali automezzi.
Dunque, come si può equiparare lo scenario appena illustrato, in particolare considerando la presenza simultanea nei cieli di parecchie centinaia (quando non migliaia) di aerei, con quello odierno, adducendo che si tratta solo delle scie di condensazione prodotte dal normale traffico commerciale? Forse un sano ragionamento unito alla presentazione di fatti incontrovertibili vale più di qualche masturbazione mentale, smania di protagonismo ed evocazione di improbabili “esperti”, unite al continuo utilizzo dello scherno e della ridicolizzazione per mascherare la pochezza dei propri argomenti (valga per tutte la storia degli improbabili ragni migratori quali responsabili della ricaduta di filamenti, in tutto e per tutto degna di quella a suo tempo formulata per spiegare i cerchi nel grano, prodotti dal convulso rincorrersi nei campi di coppie di ricci in amore...).
Una cosa è sicura: non mi farò trascinare in una sterile diatriba, come è accaduto al grande Massimo Mazzucco che ha sacrificato ore di sonno per ribattere punto per punto ad Attivissimo sulle varie questioni inerenti all’11 settembre 2001, senza cavarne un ragno dal buco (per quanto le campane a morto per Attivissimo siano suonate con la recente e scientificamente documentata scoperta di Termite estremamente sofisticata fra il pulviscolo raccolto a Ground Zero…); non so come si guadagni da vivere il signor Attivissimo e come riesca a conciliare il suo lavoro col grande dispendio di tempo e di energie che impiega nel tentativo di smontare, confutare, ridicolizzare e demonizzare questioni di importanza fondamentale come le scie chimiche, la manipolazione del clima e l’11 settembre (e financo gli UFO, se è per questo), sulle quali chiunque sia dotato di buona volontà, assenza di preconcetti, autonomia di pensiero e sano discernimento potrà trovare una quantità monumentale di documentazione e separare i fatti dalle supposizioni fantasiose, le verità dalla disinformazione, l’informazione dalla bufala. Io preferisco spendere il pochissimo tempo libero che riesco a ritagliarmi da un lavoro sempre più impegnativo in attività più positive e gratificanti dal punto di vista sociale.
Resta il fatto che il sano e onesto confronto pubblico non c’è stato, e non sono stato io (né il Dr. Pattera, se è per questo) a mancare all’appuntamento. Non sarà che fra tutte quelle che sta cercando, in fondo la più grande bufala sia proprio lui?

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Tre domande per Tom Bosco, che ostenta tanta sicumera su questioni tecniche da cui mi sembra invece piuttosto avulso:
1) Ma ha mai visto quanto nerofumo esce dai motori di un jet al decollo? E' così sicuro che in quello scarico non ci siano sufficienti nuclei di condensazione per formare una scia più che evidente?
2) Ha una sia pur vaga idea di cosa si raccoglie nei cilindri e nei collettori di scarico di un motore a pistoni quando è fermo?
3) E' così sicuro che i motori che ha visto avviare non usassero l'avviatore Coffman? Lo sa cos'è l'avviatore Coffman, vero?

Nico ha detto...

Tom Bosco vive vendendo riviste che parlano (tra le altre cose) di scie chimiche.
Non mi aspetto che vada contro i suoi stessi interessi, ma certamente non può fare la morale agli altri.

Un friulano adottato dal veneto come lui.

Mandi.

souffle ha detto...

"3) Lo sa cos'è l'avviatore Coffman, vero?"

Chissà se ha mai visto"Il Volo della Fenice?";-)

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 236   Nuovi› Più recenti»