Cerca nel blog

2009/04/06

Terremoto, state tutti bene?

Terremoto


Ho letto adesso della scossa di terremoto fortissima in Abruzzo e in tutto il centro Italia di stanotte. Spero che stiate tutti bene.

Naturalmente i menagramo dicono da tempo che i terremoti sono teleguidati da HAARP, ma non c'è tempo per compatirli: mentre loro puntano i loro giocattoli telemetrici verso il cielo, c'è chi piange i morti e si rimbocca le maniche per salvare i vivi. Almeno oggi sarebbe opportuno il rispettoso silenzio dei credenti nei complotti. Non contateci troppo.

394 commenti:

1 – 200 di 394   Nuovi›   Più recenti»
OperationOne ha detto...

e aspettiamoci anche che i complottardi speculino anche sul pseudo-allarme dei giorni scorsi...

Unknown ha detto...

Io però direi che, spero senza speculazioni, adesso è necessario approfondire il lavoro di Giampaolo Giuliani. Tre giorni fa si era beccato una denuncia per procurato allarme dalla Protezione Civile, condita da un "imbecille" pronunciato dello stesso Bertolaso...

Saluti
VITRIOL

AranBanjo ha detto...

Ciao a tutti.

Stavo appunto ascoltando la radio e anche loro hanno parlato del pre-allarme lanciato da una persona, con tanto di intervista su un nuovo modo di effettuare misurazioni del radon.

Qualche news? Paolo farà un articolo?

Grazie e ciao

Enrico
http://www.domandestupide.com

ilpeyote ha detto...

prepariamoci a sciacallaggi complottisti di ogni tipo.

un pensiero alle vittime

Marie Quillouch ha detto...

Ho trovato questo articolo di TgCom:
http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo446176.shtml
a parte che parla di un gas "Randon" (forse un gas che viene a caso, una volta ossigeno una volta azoto?) che penso sia il RADON, non so che cosa avrebbero potuto farci: evacuare tutti gli abruzzesi? E dove mandarli?

Luca ha detto...

A proposito di Bertolaso, un suo commento è stato: "Il terromoto peggiore del millennio"

Cioè:
a) sa già che per i prossimi 993 anni non ne avverà uno più forte (visto che negli ultimi sette non c'è stato niente di particolarmente intenso).

b) è rimasto con le lancette dell'orologio ferme al '900.

c) parla per frasi fatte e stereotipi.

Saluti

re ha detto...

Devo dire che anche qui mi pare non si evitato di prendere per i fondelli il ricercatore Giuliani. Al di là delle precauzioni che si sarebbero potute mettere in atto (non sono io certo nella posizione di prendere decisioni di questo tipo), bisogna stare attenti allo scetticismo sfrenato.



Blogger theDRaKKaR ha detto...

super mega fanta OFF TOPIC

Paolo e tutti: date un'occhiata a questo articolo: un ricercatore del CNR che dice di poter prevedere i terremoti e fa letteralmente cacare sotto mezzo Abruzzo!

http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_01/terremoto_psicosi_fbd94050-1e82-11de-9011-00144f02aabc.shtml

1/4/09 14:17

L'economa domestica ha detto...

Il Radon è un gas radioattivo che "esce fuori" quando il tufo viene a contatto con l'acqua, e il lavoro di Giuliani era basato sull'osservazione delle fughe di radon. A parte questa metodologia, la situazione è molto grave: ci sono 27 morti accertati, stanno spostando i malati dall'ospedale dell'Aquila a Pescara. L'autostrada Roma-L'Aquila è chiusa a partire dal Grande Raccordo Anulare per permettere di controllare la stabilità delle strutture e lasciare via libera ai mezzi di soccorso.

Gian Piero Biancoli ha detto...

@ Luca3771
Le parole di Bertolaso sono state "E' la peggiore tragedia di questo inizio millennio" (una fonte qui).
Secondo me sei l'unico che in questa affermazione ha voluto, con cattivo gusto, vederci un pezzo da cabaret.

Unknown ha detto...

Cautela cautela cautela, sia in un senso che nell'altro. Lasciamo le polemiche inutili ai giornalisti.
Sarebbe bello avere un parere di qualche fisico, per capire se c'e' un'attinenza tra emissione di radon e scosse ( e non solo una codipendenza tipo: mi cade la borsa - c'e' una scossa : ergo, ogni volta che mi cade la borsa c'e' una scossa).

gg ha detto...

_ttp://www.riosaeba78.altervista.org/
Cercherò di aggiornare il post con notizie fresche provenienti direttamente dalla fonte principale.Se qualcuno ha qualche domande, io sarò disponibile solo a fine serata.

OperationOne ha detto...

si, caro "re", è proprio quello che è successo: senza nessuna o con pochissime evidenze scientifiche, ed in contrasto con tutte le conoscenze attuali, e nel bel mezzo di uno sciame sismico iniziato da mesi, è uscita la cosa di Giuliani. e allora?

mi aspetto un discreto numero di politicanti e maneggioni pronti a cavalcare l'onda, ed un discreto seguito di complottardi che forniranno la consueta autogiustificazione circolare: siamo tanti a crederci, quindi abbiamo ragione noi, e via alla solita tiritera, nella quale a rimetterci principalmente è l'intelligenza. vorrei essere là a lavorare, e francamente del resto delle chiacchiere non m'importa un accidente.

Unknown ha detto...

C'è pure chi aprofitta di un terremoto per lanciare le solite idiote critiche PRIMA che i criticati dicano qualsiasi cosa.

Io penso solo alle vittime, personalmente.

Matteo Mazzoni ha detto...

Come disse un grande saggio "ci auguriamo l'inattività dei malvagi e il silenzio degli sciocchi"...

Paolo Attivissimo ha detto...

Re,

Naturalmente stiamo attenti allo scetticismo sfrenato. Stiamo anche attenti al modo in cui un ricercatore comunica le proprie scoperte. Che il suo metodo di previsione funzioni o no, annunciarlo ai quattro venti è irresponsabile.

Avrebbe ottenuto il plauso di tutti se avesse depositato alla Protezione Civile una previsione circostanziata e avesse pubblicato la propria metodologia e i propri risultati nelle riviste di settore (e spero che lo faccia). Tanto contro il sisma non ci sarebbe stato nulla di pratico da fare (evacuare L'Aquila? E per quanti giorni?).

La critica di Thedrakkar era proprio al metodo cassandratico di comunicare la presunta scoperta.

Sul merito della ricerca di Giuliani si esprimeranno i suoi colleghi.

Ricordo solo due cose:

a) prevedere un terremoto è sostanzialmente inutile, perché le contromisure temporanee (evacuazione) sono impraticabili e onerosissime; è molto più efficiente prevenire adottando strutture antisismiche ed educando la popolazione (anche con consigli banali come vincolare ai muri gli armadi e le librerie, cosa che non fa nessuno);

b) correlazione non implica causazione; attenzione a non cadere nella sindrome del cartomante che a furia di tentare ci azzecca. Può darsi che Giuliani abbia trovato un metodo per indicare l'approssimarsi di un terremoto; ma può anche darsi che sia una coincidenza infelice.

Il fatto che abbia dato una data così precisa e l'abbia sbagliata è, a mio parere, sintomo che il suo metodo non è ancora sufficientemente robusto e forse la sua precisione è sovrastimata dallo stesso ricercatore.

ilpeyote ha detto...

le immagini che iniziano a girare sono terribili..

Anonimo ha detto...

Comunque, che si tratti di un caso o meno, io mi chiedo una cosa: va bene ridere e scherzare se un mago da strapazzo prevede una cosa del tipo "siccome Marte è in congiunzione col c...o ci saranno eventi nefasti", ma cosa diversa è se a fare una previsione, per quanto inesatta (ha sbagliato di circa 5 giorni), è un sismologo. So benissimo che notoriamente i terremoti non sono prevedibili, e che le microscosse registrate nell'ultimo periodo non potevano, secondo gli studi, prevedere alcunchè, però non si trattava affatto della previsione di un mitomane (almeno credo) o di un pagliaccio da salotto. Una mia amica blogger dell'Abbruzzo, scriveva il 31 marzo:

"Sono tre mesi che a L'Aquila la terra trema. Quasi trecento scosse.Ieri alle 15,38 c'è stata quella fortissima. Panico in tutta la città. A seguire, altre quattro abbastanza intense. E stamani alle 8 un'altra ancora. Io ho dormito in auto. Sono terrorizzata.
A presto. Spero."

Questo mi lascia pensare che non fossero tanto "micro", le scosse. Il link è questo:

http://miskappa.blogspot.com/

e si tratta di testimonianza diretta, non di seconda mano, e tra l'altro da allora il blog non da segni di vita.

Paolo Attivissimo ha detto...

FreeMachines,

C'è pure chi aprofitta di un terremoto per lanciare le solite idiote critiche PRIMA che i criticati dicano qualsiasi cosa.

Hanno già detto:

"molti terremoti sono occorsi il 26 dicembre, ossia 26 12, da cui ottieni il numero... 11. la loro cifra prediletta, definita la dozzina del diavolo. Il numero 11 è legato anche a molte Madonne ologrammi." (Zret, 21 febbraio, 2008 20:58)

"Secondo la Bertell, armi elettromagnetiche 'sono in grado di causare terremoti in siti scelti come bersaglio, sprigionando energie equivalenti alle più forti esplosioni nucleari'. Negli ultimi 40 anni, l’esercito degli Stati Uniti ha condotto esperimenti nell’atmosfera, usando onde elettromagnetiche e sostanze chimiche."

http://tinyurl.com/d37wus

re ha detto...

Comunque, che si tratti di un caso o meno, io mi chiedo una cosa: va bene ridere e scherzare se un mago da strapazzo prevede una cosa del tipo "siccome Marte è in congiunzione col c...o ci saranno eventi nefasti", ma cosa diversa è se a fare una previsione, per quanto inesatta (ha sbagliato di circa 5 giorni), è un sismologo. So benissimo che notoriamente i terremoti non sono prevedibili, e che le microscosse registrate nell'ultimo periodo non potevano, secondo gli studi, prevedere alcunchè, però non si trattava affatto della previsione di un mitomane (almeno credo) o di un pagliaccio da salotto.


Giustissimo Cesco.

Replicante Cattivo ha detto...

Qualunque commento ora potrebbe sembrare retorico, anche se detto col cuore.
Io ora sto ascoltando "Tutto Esaurito" su Radio 105, dove ovviamente hanno lasciato da parte le cretinate per lasciar spazio all'argomento. Se non altro le loro parole non sono marchiate da secondi fini e stanno cercando di appianare qualunque strumentalizzazione politica.

Sapete qual è purtroppo il problema? Oggi e nei prossimi giorni saremo tutti col cuore in mano: alcuni lo saranno davvero, altri solo di facciata...e intanto verranno macinate notizie, aggiornamenti e soprattuto NUMERI: danni materiali, morti, feriti e sfollati...
Purtroppo ci si abitua velocemente ai numeri: quando il conto dei morti raggiungerà un certo valore, a quel punto non ci farà più nessun effetto. E smetteremo di pensare a quanto siamo fortunati, dato che la natura può, in pochi minuti, distruggere una vita di sforzi e sacrifici (ragionamento che credo sia comune a tutti, in questo momento).
E sarà allora che gli sfollati saranno davvero SOLI e dovranno fronteggiare la loro nuova e difficile vita.

Slowly ha detto...

Mammamia.

:(

Luca ha detto...

@ Gian Piero Biancoli
la HP di Repubblica la riporta virgolettata in un'altra maniera
Bertolaso: "Peggior tragedia del millennio"

A me è sembrata una frase fatta.
(ovvio che essendo iniziato da sette anni questo millennio non ha una grossa valenza statistica, e se si riferisce al 1900, bè è un'affermazione quantomeno azzardata)

Diciamo che oltretutto che Bertolaso è un personaggio che io stimo particolarmente (per altre sue uscite e passate operazioni), e questa affermazione, come riportata da Repubblica, mi ha saputo tanto di frase di circostanza per riempirsi la bocca, cosa che in queste situazioni è meglio evitare.

Saluti.

mogio ha detto...

Mi associo al cordoglio per le vittime, il resto (le polemiche e le speculazioni) mi rattristano ma non mi sorprendono, purtroppo davanti ad una tragedia c'è sempre qualcuno che ci specula.

Ps. a proposito di Radon; in Ticino le cantine delle case, specialmente quelle più vecchie, ne sono piene. Le autorità hanno monitorato, su base volontaria, le case situate nei paesi più a rischio in quanto è un gas radioattivo e, se del caso, hanno proposto delle contromisure.
Nonostante questo il Ticino è considerato una zona a basso rischio sismico e non si ha memoria di attività sismiche rilevanti.
Non sono un geologo ma mi sembra la solità "sparata" senza senso.

Luciano ha detto...

Un'intervista recente (25 marzo) a Giampaolo Giuliani

SOLO per info, per documentarsi, per cercare di capire vicende/polemiche superate dai tristi eventi!

Unknown ha detto...

Studiare la concentrazione del radon in aria o nell'acqua della falda non lo fa solo Giuliani e non è lui il primo.

Fate una ricerca con google con queste parole 'radon earthquake', troverete molti STUDI SCIENTIFICI anche dal 1980 che cercano di interpretare A POSTERIORI le misurazioni nella luce di terremoti con danni e vittime. Tanti di quei lavori sono fatti da giapponesi. Ma ancora non si riesce a prevedere un terremoto con una buona affidabilità.

Più che cercare di prevedere, meglio sarebbe prevenire - cioè costruire secondo standard antisismici seri e fare periodicamente esercitazioni di evacuazione in modo da tenere la gente preparata a tali eventi.

Purtroppo la gente non vuole imparare la lezione e costruisce come gli pare e piace - è crollata la casa dello studente, è crollato un albero, l'ospedale è stato evacuato a L'Aquila. Forse è il caso di tenere meno d'occhio il livello del radon e concentrarsi su come fare che strutture di questo tipo rimangano in piedi anche se danneggiate.

Ai laboratori del Gran Sasso è successo qualcosa, qualche crepa, qualche esperimento saltato?

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Il personaggio che risponde al nome di Giampaolo Giuliani dimostra sicuramente una cosa: la mancanza di umiltà: le sue parole oggi sono "Da tre giorni - continua- vedevamo un forte aumento di radon, al di fuori della soglia di sicurezza. E forti aumenti di radon segnalano forti terremoti."
Secondo lui quindi poiché c'è un aumento di radon da tre giorni, allora era prevedibile il terremoto di stanotte.
Non ci parla delle volte in cui c'è stato un aumento di radon ma il terremoto, se c'è stato, è stato di grado 3° della scala Richter, né del fatto che 48 ore di aumento non ci fanno capire quando il terremoto colpisce: che facciamo evacuiamo l'Aquila fino a che il radon non scende di livello?

Ora, ben vengano queste ricerche, ma voler far credere che i suoi studi potevano far evitare stanotte la morte di decide di persone è da STRONZO!!!

Chiaro, re?

Paolo Attivissimo ha detto...

TheDrakkar,

modera il linguaggio. Niente insulti personali. Grazie.

Anghelos ha detto...

la HP di Repubblica la riporta virgolettata in un'altra maniera
Bertolaso: "Peggior tragedia del millennio"


Purtroppo, come Paolo ha fatto notare molte volte, le virgolette in Italia raramente riportano le frasi realmente dette dalle persone citate. Sul Corriere è riportato "peggiore tragedia di inizio del millennio", che mi sembra molto più credibile. Anche se, del resto, in assenza di precedenti, anche il terremoto di San Giuliano del 2002 era la peggiore tragedia di inizio del millennio, ma non impicchiamo un uomo per una frase, soprattutto in un momento così drammatico.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Mi tratterò Paolo, ma sulla morte delle persone non si fa complottismo da quattro soldi :(

Hanmar ha detto...

http://www.rainews24.rai.it/ran24/extra/live/

Gianni Perfetti ha detto...

Sul piano pratico: Giuliani aveva previsto il terremoto per domenica scorsa! Se si fossero ascoltate le sue previsioni sarebbe dovuta essere evacuata tutta l'Aquila già da una settimana. Probabilmente (non potendo fare una deportazione di massa coatta) molti si sarebbe già rotti e sarebbero tornati nelle proprie case. E poi, dove li mettevi? E magari (effetto Samarcanda) fuggivano in un posto dove il sisma sarebbe stato ancora più forte. Anche perché non mi sembra che Giuliani ne avesse previsto la localizzazione al millimetro.

Anch'io alle prime scosse ho pensato subito alla storia della previsione e ho fatto cattivi pensieri!
Poi questa mattina ho sentito Le interviste di Giuliani (premessa: "se parlo mi mettono in galera", e intanto parla...). E poi l'attacco agli "scienziati canonici". etc. etc.
E' un atteggiamento già sentito...

Replicante Cattivo ha detto...

E' vero che questo è un blog che parla di scienza e informazione, quindi sono giustissimi i vostri discorsi sul comportamento e gli studi di Giuliani, anche perchè sul terremonto effettivamente non so cos'altro si potrebbe dire, senza finire nella retorica...però immaginate ora i mass media (ma soprattutto i politici) quanto si scanneranno con questa storia:

- Giuliani te l'avevano detto, non hai fatto nulla
- Me l'aveva detto ma ha sbagliato. E comunque il governo precedente non ha fatto nulla
- Nemmeno voi

ecc..ecc..ecc...

E intanto si distoglie l'attenzione sul problema dei soccorsi e della ricostruzione e sulle persone che si faranno davvero il mazzo per fare del bene.

Unknown ha detto...

Normalmente sono tollerante, ma vista la notte trascorsa e gli amici spaventati che hanno perso tutto o quasi, uno di quei corvi sarei in grado di strozzrlo con le mie mani, scusate lo sfogo.

Piero.

re ha detto...

Il personaggio che risponde al nome di Giampaolo Giuliani è un tecnico e ricercatore presso il laboratorio nazionale di fisica del Gran Sasso.

Tu non sei nessuno.

Puoi anche divertirti a prendere in giro Vibravito, ma io fossi in te eviterei di fare il galletto con gente che ne sa molto più di te.

Chiaro theDRaKKaR?

Lady O ha detto...

Tutte le tragedie sono tragedie, è assurdo sparare frasi su quale sia la "peggiore" (questo terremoto? l'11 settembre 2001? lo tsunami del 2004?).

Gianni Perfetti ha detto...

Non per difendere una frase comunque vuota e retorica ma penso che Bertolaso si riferisse all'Italia!

Hanmar ha detto...

Da geologo, anche se non e il mio campo, posso dire che:
1) algoritmi di previsione certa NON ve ne sono, solo analisi statistiche
2) metodi ancora meno. I "prodromi" dei terremoti sono stati indicati di volta in volta nel radon, nei tremori, nella fuoriscita di altri gas, nella variazione del livello delle acque dei pozzi e via discorrendo.
3) dando una rapida scorsa alle affermazioni di Giuliani, pare che avesse previsto un terremoto a Sulmona per domenica 29 marzo.

Faccio notare che oggi e' lunedi' 6 aprile (sono passati 8 giorni) e a 50 km da dove si e' verificato il sisma odierno.

Questo per ora.

Saluti
Michele

Davide Impegnato ha detto...

Giuliani:

http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Dall%20Italia&vxClipId=2524_61f0801c-227d-11de-9ce1-00144f02aabc&vxBitrate=300

Replicante Cattivo ha detto...

Riporto un sms arrivato a Radio 105 qualche ora fa: "faccio la guardia carceraria: sappiate solo che i deliunqueti più odiati,dagli stessi detenuti, sono i pedofili e gli SCIACALLI".

Questo per dire che quei bastardi che vanno a ladrare nelle case degli sfollati godono del disprezzo anche di chi ha dei guai con la giustizia. E pensate che molte persone, purtroppo, anzichè aiutare la gente, sono costrette a fare da sorveglianti per evitare episodi del genere.

Franci ha detto...

"molti terremoti sono occorsi il 26 dicembre, ossia 26 12, da cui ottieni il numero... 11. la loro cifra prediletta, definita la dozzina del diavolo. Il numero 11 è legato anche a molte Madonne ologrammi." (Zret, 21 febbraio, 2008 20:58)

- - - - - - - - - -

Quale morbo bisogna contrarre per arrivare a fare numerologia a questo livello di demenza?

Domenico_T ha detto...

Innanzitutto un pensiero per le vittime (ne ho letti pochi).

Poi, la previsione di terremoti è su base statistica, un pò come l'impatto con asteroidi.
Ci sono casi in cui (e lo ha detto un geologo in tv poco fa) all'aumento di radon NON segue un terremoto pericoloso.
Inoltre, non è possibile prevedere il giorno e l'ora in cui ciò accada ed è impensabile evacuare città per giorni interi nell'attesa che il terremoto colpisca.
La prima difesa è l'impiego di adeguate strutture anti-sismiche (per dire, in Giappone mettono i palazzi sulle molle) per cui, se esse non hanno retto, forse è il caso di rivedere gli standard.

D.

T. Fulvio ha detto...

Intanto nella discussione previsione si o previsione no, si finirà con il perdere il vero, tragico problema dell'Italia che è la cronica incapacità di programmare e gestire le cose prima che l'emergenza si proponga.

Io abito in un paese dell'"evoluto" nord (mai creduto le cose stiano cosi) che nei primi del 900 è stato raso al suolo da un terremoto. Intanto da oltre 12 anni siamo privi di un piano regolatore, il che vuole anche banalmente dire che non si possono fare piani di evacuazione o di previsione dei danni.

Avevamo un territorio difficile ma meraviglioso. lo abbiamo distrutto a furia di gelosie da cortile e privilegi da pollaio.

Le tragedie ad orologeria in Italia sono centinaia se non migliaia.

Ma noi Italiani continuiamo ad illuderci che non serva prevenire perché tanto prima o poi ci penserà qualcun altro a cavarci fuori dai guai, a alzare un argine invincibile, a fermare il Vesuvio, a dirci che domani è meglio andare a fare merenda nei prati perché arriverà il terremoto.

Non so se il sistema di Giuliacci potrebbe o meno funzionare. So che c'è una responsabilità collettiva in questa nazione che troppo spesso viene ignorata, salvo poi scagliarsi contro il politico di turno (non che mi piacciano i politici in generale e questi in particolare)

Stepan Mussorgsky ha detto...

Un vero disastro. :(

se.se.su.se ha detto...

@Domenico
La prima difesa è l'impiego di adeguate strutture anti-sismiche (per dire, in Giappone mettono i palazzi sulle molle) per cui, se esse non hanno retto, forse è il caso di rivedere gli standard.

E' vero, il Giappone è molto avanti in materia di edilizia antisismica. Il problema italiano è legato a costruzioni degli anni '60 e '70 le quali sono ben lontane dall'impiego di isolatori antisisma.

Pensa che solo le nuove costruzioni e/o le ristrutturazioni rispondono alle normative.

Vostro se.se.su.se

Emanuele Ciriachi ha detto...

Questa mattina in ufficio mi hanno detto del terremoto e non ci credevo - poi mi hanno detto "vicino a Roma, ci sono almeno 25 morti". Holy s**t!!
Mi sono subito precipitato in rete a carcare informazioni...

la HP di Repubblica la riporta virgolettata in un'altra maniera
Bertolaso: "Peggior tragedia del millennio"


Frase citata erroneamente fuori dal contesto che ne stravolge continuamente il significato - e non mi vengano a dire che a Repubblica "non sanno"!
Cos'altro aspettarsi da quella fogna intellettuale se non del patetico sciacallaggio politico?

Anonimo ha detto...

piena solidarietà dal friuli

se.se.su.se ha detto...

intanto arrivano i primi commenti dai saggi di tankerenemy:

quel arguto microcefalo di Mike..


Terremoto in Abruzzo:
mi sa tanto di "prove tecniche" come Katrina.
Non aggiungom altro, avremo modo di studiare quanto accaduto.

By Blogger mike, at 06 aprile, 2009 10:16


e il premio Astuzia per O' Comandante che ci delizia con

L'Abruzzo è una regione sismica.

By Blogger Straker, at 06 aprile, 2009 11:22


Ma se non sapete che membro scrivere...non scrivete!
A Mike consiglio un giro in loco per farsi una idea delle castonerie che pensa e scrive.

Vostro se.se.su.se

mogio ha detto...

Sempre ha proposito di radon segnalo un paio di link "ufficiali" che trattano l'argomento:

Ufficio Federale della sanità pubblica - Radon

www.radon.supsi.ch

In nessuno dei due si associa il radon ai terremoti, ma comunque non è un gas da sottovalutare, in quanto a pericolosità.

Paolo Attivissimo ha detto...

intanto arrivano i primi commenti dai saggi di tankerenemy

Quod erat demonstrandum.

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi se Straker e soci fossero in realtà pedine del Nuovo Ordine Mondiale piazzate per ridicolizzare il movimento sciachimista, il fatto che io annunci che loro scriveranno qualcosa e che poi loro la scrivano dovrebbe farli passare.

FreeMachines, forse mi devi delle scuse. Mi accontento di una buona birra. O di una donazione alla Croce Rossa.

se.se.su.se ha detto...

Straker non è MANCO CAPACE A RICOPIARE il nome della "scienziata"...



Seguendo le orme di Attivissimo (che involontariamente ci fa un favore) segnalo il medesimo articolo, frutto di una traduzione delle dichiarazioni di una valente scienziata: Rosalind Bertel.

By Blogger Straker, at 06 aprile, 2009 11:31


che poi sarebbe Rosalie Bertell

ma va' a lavorare seriamente...

Vostro se.se.su.se

SirEdward ha detto...

La frase di Bertolaso, secondo "Repubblica":

Bertolaso: "La peggiore tragedia dall'inzio del millennio"

http://www.repubblica.it/2009/04/dirette/sezioni/cronaca/terremoto-nord/terremoto-centro/index.html

Andrea ha detto...

Come al solito il commento più appropriato l'ha fatto proprio Paolo.
Nella fattispecie.. avevo ricavato una libreria con dei moduli Ikea che sono sospesi sopra il mio letto.
Sono 6 moduli che hanno ognuno due apposite grappe che però non funzionano per "appoggio" ma per "tiraggio".
Sotto il sorrisetto sarcastico di un paio di amici ho piazzato sei staffe d'acciaio rinforzate...
http://tinyurl.com/cfbsxf
Alle famose 3 di notte sopra di me la libreria ha cominciato a scricchiolare con un lamento straziante (ed ha continuato tutto la notte forse per gli sciami successivi..)
Notare la vite sfilata, che effettivamente all'epoca aveva spanato lo stop, e l'apertura che si è prodotta fra i moduli.

Il fatto è che per qualche curioso motivo geologico, questo immobile di roma, composto da due scale, ha ricevuto una botta tutta dalla parte della mia scala e quasi niente dall'altra..

Andrea ha detto...

Come al solito il commento più appropriato l'ha fatto proprio Paolo.
Nella fattispecie.. avevo ricavato una libreria con dei moduli Ikea che sono sospesi sopra il mio letto.
Sono 6 moduli che hanno ognuno due apposite grappe che però non funzionano per "appoggio" ma per "tiraggio".
Sotto il sorrisetto sarcastico di un paio di amici ho piazzato sei staffe d'acciaio rinforzate...
http://tinyurl.com/cfbsxf
Alle famose 3 di notte sopra di me la libreria ha cominciato a scricchiolare con un lamento straziante (ed ha continuato tutto la notte forse per gli sciami successivi..)
Notare la vite sfilata, che effettivamente all'epoca aveva spanato lo stop, e l'apertura che si è prodotta fra i moduli.

Il fatto è che per qualche curioso motivo geologico, questo immobile di roma, composto da due scale, ha ricevuto una botta tutta dalla parte della mia scala e quasi niente dall'altra..

Stepan Mussorgsky ha detto...

@Andrea: lieto che non ti sia successo niente, ma io sospeso sopra il mio letto non metterei mai nulla O_o

Unknown ha detto...

Paolo, io ho fatto l'osservazione che PRIMA che qualcuno se ne esca con le sue, hai improntato il post in quel senso. (e a questo punto devo ammettere che li conosci molto bene)

Per quanto mi riguarda, ho pure una cara amica che vive li e non ho ancora alcuna notizia, che la causa sia HAARP, termiti geneticamente modificate o la forza del pensiero di un alieno non cambia assolutamente nulla alla tragedia in se.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@motogio

il Radon è un gas, nocivo per l'uomo, che proviene dal sottosuolo

ci sono studi che dimostrano il negativo impatto del radon sulla salute delle persone che vivono molte ore a livello del suolo in zone dove è alta l'emissione di radon

http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop?_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_SALASTAMPA&nextPage=Notiziario_INAIL/2005/Prevenzione_e_rischi/Luglio/22/info-1395673518.jsp

Elle ha detto...

Si è sentita fino a Perugia.
Mi ha svegliato alle 3:30.
Impressionante, come quelle di una decina d'anni fa, anche se il uogo d'origine non era l'Umbria: la terra non la finiva più di tremare....non so quanto sia effettivamente durata ma qui sicuramente per più di 15 secondi.

Unknown ha detto...

Sono di roma e ho avvertito precisamente la scossa di terremoto che mi ha fatto traballare tutto il letto svegliando l'intero quartiere.
Vorrei segnalarvi un fenomeno precedente al terremoto, intorno le 00.15 - 00.20 , delle luci nel cielo di roma.
Seguo attivissimo da diverso tempo e posto la notizia qui perchè non mi arriveranno le solite risposte "alieni e controllo mondiale" ma cose molto più concrete come delle sonde o dei satelliti che magari si sono danneggiati o più semplicemente qualche burla che non riesco a capire.
Saluti, auguri e buon lavoro a tutti quelli impegnati per i soccorsi alle persone colpite dal terremoto.

http://tinyurl.com/lucisopraroma

Stepan Mussorgsky ha detto...

Non so cosa possano essere Manuel, nel filmato non si vede praticamente una mazza

Poppi ha detto...

Alcune pubblicazioni su radon e terremoti...



Hauksson, Egill; Goddard, John G.
"Radon earthquake precursor studied in Iceland",

http://adsabs.harvard.edu/abs/1981JGR....86.7037H


A. Riggio, S. Sancin, G. F. Gentile, P. Zennaro e R. Belletti :
Well radon measurements in Friuli:
http://tinyurl.com/czc9n7

Stepan Mussorgsky ha detto...

Ovviamente Rebus si è già schierata:

http://www.rebustv.blogspot.com/

"E' un giorno tristissimo. Doppiamente triste.
Perché quelle persone potevano essere salvate. E invece...
E invece il solito atteggiamento saccente, presuntuoso e ceco di certi nostri "scienziati" ha spezzato le vite di questi innocenti."

Il sondaggio è stato imboscato in fondo alla pagina...ma si può ancora votare ;)

Dan ha detto...

"Purtroppo, come Paolo ha fatto notare molte volte, le virgolette in Italia raramente riportano le frasi realmente dette dalle persone citate."
Quindi io dubiterei altamente che Bertolaso abbia anche detto una frase del genere. E se l'ha detta, sarà stato più qualcosa sul genere 'è stato il peggior terremoto del millennio' inteso come dall'inizio del millennio... con gli pseudogiornalisti che ci ritroviamo non mi meraviglierei se se la fossera inventata di sana pianta.

"Il personaggio che risponde al nome di Giampaolo Giuliani è un tecnico e ricercatore presso il laboratorio nazionale di fisica del Gran Sasso.

Tu non sei nessuno.

Puoi anche divertirti a prendere in giro Vibravito, ma io fossi in te eviterei di fare il galletto con gente che ne sa molto più di te."

Sarà anche un ricercatore, ma non è Dio, quindi non è perfetto. E se dice delle stupidaggini allarmistiche, senza seguire un metodo regolare di convalida scientifica delle sue teorie e di allerta della Protezione Civile e rischiando di gettare la popolazione nel panico, insomma se fa cavolate, potrà essere anche Stephen Hawking o Albert Einstein ma abbiamo tutte le ragioni di dirlo.
(sulla validità del ricercatore e del suo metodo, vedi anche il post di Hanmar)

"Quale morbo bisogna contrarre per arrivare a fare numerologia a questo livello di demenza?"
Ma sopratutto, quale volume de "La Numerologia di Pippo e Topolino" bisogna consultare per ottenere 11 da 26 e 12?

"E' vero, il Giappone è molto avanti in materia di edilizia antisismica. Il problema italiano è legato a costruzioni degli anni '60 e '70 le quali sono ben lontane dall'impiego di isolatori antisisma."
Questo perchè il Giappone è un paese un po' più serio dell'Italia, e hanno l'intelligenza di pensare "Se qui ogni due per tre arriva un terremoto, sarà mica il caso di costruire tutto antisismico..?" Qui lo facciamo se ne abbiamo voglia o quasi...

"Pensa che solo le nuove costruzioni e/o le ristrutturazioni rispondono alle normative."
...il più delle volte.. ho visto personalmente rinnovi degli impianti elettrici che li lasciavano fuori norma quanto i loro predecessori.

"Straker non è MANCO CAPACE A RICOPIARE il nome della "scienziata"..."
Ma dai, bisogna capirlo... a forza di scrivere boiate e menzogne ormai gli riesce difficile trascrivere le cose senza travisarle...

Quanto a FreeMachines... in questi casi si è facili profeti. Come hai visto non si sono smentiti con il loro imbecille cattivo gusto.
Ma in effetti un pensiero per le vittime e i terremotati non guasta.
Qualche anno fa mi è bastato andare a L'Aquila un giorno in visita per sentire una scossa di due-tre secondi, immagino come possa essere viverci tutta una vita.
Per ora consolatevi con il pensiero che se non riuscite a sentire amici o parenti può darsi che sia perchè linee elettriche, telefoniche e sicuramente informatiche sono fuori uso e hanno sconsigliato l'uso dei cellulari per non intasare le linee (cellulari che tra l'altro potrebbero essere rimasti sotto le macerie). Questo per dire che non è detto siano feriti o morti.

Alfred Borden ha detto...

Sciacalli, e pure ignoranti. Come se qualcuno avesse previsto il giorno, l'ora e il minuto e fosse stato ignorato.

Faccio anch'io una previsione: il Vesuvio erutterà.
Bella forza, è un vulcano attivo!

Dan ha detto...

"E invece il solito atteggiamento saccente, presuntuoso e ceco di certi nostri "scienziati" ha spezzato le vite di questi innocenti."
Già, mica è stato il terremoto... sono stati gli scienziati saccentoni che hanno ignorato gli avvertimenti di Mago Otelma e Maga Cesira! (tra parentesi, non ho sentito NESSUNO di questi grandi maghi pronunciarsi in proposito: cos'è, la loro preveggenza funziona con amore e fortuna che mi arriveranno il mese prossimo, ma non con una tragedia che devasta mezza città?)
E poi mi meraviglio della sua ignoranza: macchè "ceco", si scrive "cecato"!

re ha detto...

"Purtroppo, come Paolo ha fatto notare molte volte, le virgolette in Italia raramente riportano le frasi realmente dette dalle persone citate."
Quindi io dubiterei altamente che Bertolaso abbia anche detto una frase del genere. E se l'ha detta, sarà stato più qualcosa sul genere 'è stato il peggior terremoto del millennio' inteso come dall'inizio del millennio... con gli pseudogiornalisti che ci ritroviamo non mi meraviglierei se se la fossera inventata di sana pianta.


Infatti l'articolo del Corriere della Sera al momento dice:

"Il capo della Protezione Civile, che è giunto all'Aquila, ha parlato di una «situazione drammatica, la peggiore tragedia di questo inizio millenio»."

Concordo pienamente che un ricercatore non possa essere Dio (per chi ci crede), non è comunque un buon motivo per trattarlo alla stregua di Vibravito.

se.se.su.se ha detto...

@Dan

Questo perchè il Giappone è un paese un po' più serio dell'Italia, e hanno l'intelligenza di pensare "Se qui ogni due per tre arriva un terremoto, sarà mica il caso di costruire tutto antisismico..?" Qui lo facciamo se ne abbiamo voglia o quasi...

Non è questione di serietá ma di ereditá storica.

Immaginati dover ricostruire l'intero panorama edilizio italiano con criteri antisismici. Impossibile.

Un poco alla volta ci arriveremo. E' anche vero che tutto il territorio nipponico è soggetto ad eventi di quel tipo e aggiungici la differente tecnologia costruttiva: impiego di materiale piú leggeri e flessibili come il legno.

Altre mentalitá, dirai tu. Anche questo influisce.

Vostro se.se.su.se

Anonimo ha detto...

adesso esistono pure i "radonmanti" ??

Paolo Attivissimo ha detto...

FreeMachines,

Paolo, io ho fatto l'osservazione che PRIMA che qualcuno se ne esca con le sue, hai improntato il post in quel senso

Certo. Mi sono permesso di farlo proprio perché conosco bene i soggetti.


ho pure una cara amica che vive li e non ho ancora alcuna notizia

Mi dispiace, e spero che tutto si risolva per il meglio. Non voglio assolutamente ridicolizzare la tragedia: sono i complottisti a farlo.

Emanuele Ciriachi ha detto...

SirEdward,

La frase di Bertolaso, secondo "Repubblica":

'Bertolaso: "Peggior tragedia del millennio".'

alle 12:08 GMT di oggi.

Rado il Figo ha detto...

Ho letto l'intervista a Giuliani (non Giuliacci) Giampaolo (ma da qualche parto lo chiamano Gioacchino: sono due diverse persone?) segnalata da Luciano (e che ho girato a mia volta).

Se non ho capito male:
- Giuliani sostiene di poter prevedere un terremoto dalle 6 alle 24 ore d'anticipo
- rassicurava (il 25 marzo 2009) che sull'Aquila finito marzo non ci sarebbe stato alcun pericolo di terremoto "serio" (anche se parlava di "sciami" e non del "radon")
- la "scienza ufficiale", nonostante qualche cautela e scetticismo, non osteggia affatto il suo metodo, anzi lo osserva con attenzione

Dopo di che (ma da qui in poi non sono certo di niente) Giuliani avrebbe previsto un terremoto per il 29 marzo, con tanto di gente rimasta all'addiaccio per due giorni, a cui è seguita denuncia e l'epiteto di Bortolasi.

happy h ha detto...

Una cosa che potrebbe essere utile Paolo: dare un senso agli appelli che iniziano ad arrivare "per donazioni all'Avis Regione Lazio (06 4913340) e Regione Abruzzo (085-4221129)".
Cum grano salis mi sentirei di dire:
- chi può donare, che comunque è sempre un'ottima cosa (io lo faccio abitualmente e infatti non è ancora scaduto il periodo di intervallo), lo faccia nella sua regione di residenza, mi sembra inutile telefonare alle sedi.
Corrigetemi se sbaglio.

T. Fulvio ha detto...

@ssss

vero che abbiamo un patrimonio storico difficilmente convertibile all'antisismico.

Altrettanto vero però che spesso siamo incapaci di agire organicamente nelle nuove realizzazioni.

Per parlare di luoghi e storie che conosco.

Abito in questa valle da 34 anni. In questi anni ci sono state almeno 4 alluvioni importanti e diverse vittime.
Le ultime vittime sono state la primavera scorsa. Una casa è stata abbattuta da una colata di detriti portata a valle da un torrente. La stessa casa era già stata investita, senza conseguenze, da una identica colata nel 87 (forse ricordo male la data ma sono sicuro del precedente).
A valle si stanno realizzando costruzioni in luoghi già più volte percorsi dall'acqua e l'unica soluzione che viene comunemente accetta è quella di erigere argini sempre più massicci ed elevati.

Guai a provare a dire che li non ci possono stare costruzioni residenziali o di industrie che provocherebbero rischi in caso d'alluvione.

L'Italia è un po' tutta cosi. Pressapochismo, rinvio eterno, interventi singoli e slegati tra loro sempre in attesa del miracolo che metterà tutto a posto.

Non dico che passi avanti non ne siano stati fatti. Dico che non sappiamo avere una visione d'insieme delle cose.

Altro esempio. Senza entrare nel merito politico.
Quando poche settimane fa è stata proposta la possibilità di ampliare le case. Quanti hanno realmente pensato ad un rischio terremoto?
Vero che i nuovi ampliamenti devono essere a norma anti sismica. Ma nessuno ha pensato ad esempio, se le nostre strade urbane, sono in grado di reggere un aumento di cubatura del 20% delle case che devono servire. Tanto più nel caso di un emergenza.

Ho paura che non impareremo mai. E non è solo colpa dei politici.

SirEdward ha detto...

Emanuele, non so dove tu abbia letto, ma al link che ho riportato c'è proprio scritto:

"Bertolaso: "La peggiore tragedia dall'inzio del millennio"

SirEdward ha detto...

http://gsa.confex.com/gsa/2001AM/finalprogram/abstract_25440.htm

Lo studio sembra di buona fonte.

Se così fosse, le conclusioni sono che lo studio del radon è interessante per prevedere i terremoti, ma che l'incertezza varia in un tempo compreso tra 12 ore e una settimana e in una zona che può arrivare a un centinaio di km di ampiezza.

Un po' inutile per evitare danni.

Meglio costruire le case come cercano di fare i giapponesi.

Stepan Mussorgsky ha detto...

"

Bertolaso andrebbe lapidato.

Parla Giuliani: "Avevo previsto il terremoto in Abruzzo"

By Blogger Straker"


Non avevo dubbi.

OperationOne ha detto...

@ Orsovolante:

vabbè che non vogliamo entrare nel politico (e sono d'accordo per motivi di rischio di vomito), ma governare una cosa estremamente complessa e dai mille risvolti come lo sviluppo urbanistico sarebbe proprio uno dei compiti dove la politica dovrebbe dare il meglio di se, per lungimiranza e attenzione all'interesse collettivo.

invece siamo un paese di quasi baraccopoli ammassate senza senso (anche le nuove costruzioni). indovina perchè...

L'economa domestica ha detto...

A tutti i lettori del centro Italia: evitiamo per quanto possibile di percorrere in macchina strade a grande scorrimento perché stanno arrivando i mezzi di soccorso (anche dal Veneto). A Roma stamane alle sei e mezza il GRA era già bloccato, e lì devono passare le attrezzature che partono per l'Abruzzo. PS uno dei viadotti della A24 è lesionato (quello di Tornimparte).

Roberto ha detto...

@Rado Il Figo

Come giustamente osservi, su Repubblica Giuliani viene chiamato Giampaolo, ma altrove si parla di Gioacchino. Una rapida ricerca su Google Scholar ha portato questo risultato
http://www.wipo.int/pctdb/en/wo.jsp?WO=2004061448
che è il brevetto di un dispositivo per misurare il radon e di un metodo per prevedere i terremoti. Il tutto a nome di Gioacchino Giuliani, e non Giampaolo.

se.se.su.se ha detto...

@Orsovolante

Concordo perfettamente con tutto quello che hai scritto.

Una su tutte. Sul National Geographic Italia dell'agosto 2007 si evidenziava come ben 18 comuni della provincia di Napoli siano in piena zona rossa, alle falde del Vesuvio,nonostante i divieti di costruzione e l'obbligo di demolizione da parte dei sindaci.

E' tutta gente che vive sulla via piú probabile di discesa della lava in caso di eruzione: la prossima viene prevista nell'arco di pochi anni. Ovviamente è una previsione non una certezza.

Che si fa? Tragedia annunciata nel caso, tocchiamoci, che o' vulcano faccia pop?

Purtroppo nel sistema Italia questa gente è costretta a vivere lí perché alternative non vengono proposte.

E nel frattempo si buttano milioni di euro per costruire un ponticello utile ai soliti amici, parenti, cugini, mafie ecc.

Vostro se.se.su.se

Stepan Mussorgsky ha detto...

"E nel frattempo si buttano milioni di euro per costruire un ponticello utile ai soliti amici, parenti, cugini, mafie ecc."

Ma la cosa che mi lascia più perplesso, sic stantibus rebus, è che per arrivare al megafantaponte ci sarà una mulattiera marcia a 2 corsie con perenni lavori di manutenzione :D

Anonimo ha detto...

abbastanza sputtanato giuliani su radio 105

Domenico_T ha detto...

Il caso del Vesuvio ha, tragicamente, del ridicolo. Io che abito a 100km da Napoli ho avuto occasione di vederlo con i miei occhi diverse volte.

Ormai gli agglomerati urbani sono sulle PENDICI, non ai piedi del vulcano (non che ai piedi sia meno sicuro, ovviamente).

http://archingeo.files.wordpress.com/2007/11/prod_vesuvio.jpg

Anonimo ha detto...

adesso che ci penso, e le centrali nucleari che vorrebbero costruire? cosa vuol dire "centrale nucleare antisismica" ? che non crolla o che anche non fa uscire nulla di nocivo?

mi sa che mi viene paura, altro che scie chimiche..

Stepan Mussorgsky ha detto...

@Domenico

Infatti, e data la natura piroclastica del vulcano, in caso di forte eruzione, vi sarebbe una delle stragi più immani della storia dell'umanità.

Emanuele Ciriachi ha detto...

SirEdward,

era in homepage.

Stefano Nicoletti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
souffle ha detto...

Non "Vi sarebbe...", ma: "vi sarà". E' solo questione di vedere quando.

Stefano Nicoletti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano Nicoletti ha detto...

www.stpauls.it/club3/0810c3/1008Art_Inventore.pdf

non mi sembra il profilo di un mitomane allarmista

Stepan Mussorgsky ha detto...

@souffle

Certamente, ho usato il condizionale nella speranza che , quando avverà, l'umanità sarà diventata così virtuosa da aver abbandonato gli insediamenti sulle pendici.

O, in subordine, si sia già estinta per altre cause. ^_*

SirEdward ha detto...

@ Emanuele Ciriachi

Abbiamo la prova di come i quotidiani riadatino e semplifichino certe dichiarazioni per, probabilmente, "ragioni di spazio".

Tuttavia Bertolaso non ha detto una idiozia, la sua frase completa lo dimostra.

Poppi ha detto...

A proposito di Gioacchino Giampaolo Giuliani:

http://www.inaf.it/ufficio-stampa/comunicati-stampa-del-2009/terremoto-abruzzo/terremoto-abruzzo

fede ha detto...

La finite con sta querelle sulle esatte parole di Bertolaso?
Sembrate bambini e, seriamente, mi pare davvero una facezia.

Marco ha detto...

Sicuramente il patrimonio urbanistico italiano, così antico, può parere antisismico a priori, ma la sua vetustà è la dimostrazione più netta che, centinaia d'anni fa, sapevano costruire bene, visto che palazzi e chiese hanno resistito a terremoti per quel lungo periodo. Segnalo la geniale soluzione con la quale Giorgio Vasari costruì, proprio antisismicamente, il soffitto dell'enorme Salone dei 500 di Palazzo della Signoria, a Firenze: le immani capriate che reggono tutto non sono fissate, ma poggiano su uno strato di...noccioli di oliva!!!! Ciò annulla (assieme ad altri accorgimenti) gli effetti ondulatori dei terremoti, ed in parte anche quelli sussultori. Tutto visionabile dal vivo, prenotando una semplice visita turistica. Questo per dire che ristrutturare antisismicamente si può e si deve!!!

Anonimo ha detto...

e comunque sono 20 giorni che ci sono scosse

T. Fulvio ha detto...

@OperationOne

Non volevo assolvere i politici.
Semplicemente penso che spesso la nostra classe politica sia il risultato della nostra società e non il contrario.

Chiaro che generalizzo per forza di cose. Ma spesso in Italia si guarda troppo al proprio orticello.

"che male faccio se alzo il tetto di 30 cm o se allargo la casa di una stanza?"
"Che male faccio se anche io chiedo ci entrare con il mio SUV nel centro del paese?"

Difficilmente ci si chiede:
"cosa succederebbe se tutti volessero fare come me"

I politici stanno semplicemente con la maggioranza. O perlomeno con l'aspetto sociale che mediamente si avvicina di più alla maggioranza.

Se in Danimarca le piste ciclabili vengono prima delle strade, non è solo grazie ai politici. E' anche perché i danesi sono disposti a pedalare anziché prendere l'auto.

OperationOne ha detto...

su rai3 al TG3 Leonardo, Giuliani ha smentito di aver previsto l'evento catastrofico per la settimana scorsa. dice che è una ricostruzione montata ad arte.

appena sentito.

la trasmissione ha dato quasi per certo che la previsione fosse attendibile, senza però fornire alcun dettaglio tecnico concreto che non fosse la solita ammucchiata di parole.

boh.

Domenico_T ha detto...

@benny-lava

Scosse ci sono ovunque il qualunque momento, la crosta terrestre è sempre in movimento. I sismografi non stanno piatti per poi muoversi durante i terremoti distruttivi.

L'Appennino è la zona più sismica in Italia e, per quanto tragico, un terremoto del genere non è qualcosa che deve far cadere dalle nuvole, per cui non capisco chi la mette sul piano prevedibile-non-prevedibile.

Vi stupireste di un terremoto+tsunami in Giappone?
Del Big One in California?

Io no. E' tragico ma non mi stupirei.

SirEdward ha detto...

@Fede

Non so gli altri, ma da parte mia (e mi pare anche di Emanuele Ciriachi) non c'è alcuna querelle.

Le cose però vanno chiarite, altrimenti si rischia di lasciarsi trasportare dalle emozioni senza ragionare e ritrovarsi e urlare insensatamente rabbia, fastidio, dolore.

Lasciamo queste cose a chi ha sofferto davvero in questo frangente, e cerchiamo di mantenere una lucidità che si svincoli e superi le solite frasette di solidarietà abbastanza banali e inutili che intasano qualunque luogo pubblico in questo momento.

Credo che questo sia il modo migliore per aiutare, per chiunque non abbia la possibilità di agire direttamente.

se.se.su.se ha detto...

Mi giunge (da chi?)una testimonianza fresca che qui di seguito riporto:

Ciao, credo che esista una correlazione tra il terremoto a l'aquila e le scie chimiche.(ma guarda un pó..)
Sto nella lucchesia e ieri notte il cielo sopratutto in direzione del mare presentava una fluorescenza rosea molto tendente al rosso, per farti un'esempio hai mai visto il film "highlander 3" ? Hai visto il colore della cappa di protezione che usavano come scudo nell'aria? (no, guarda che quello è Armageddon..)Insomma ieri notte il cielo quì dalle mie parti era molto simile ad essa, infatti mi sono detto: "vedrai che domani ci si sveglia con qualche brutta notizia!!!"(del senno di poi...), non ho fotografato il fenomeno perchè l'ho ritenuto inutile se facevo una foto avrei dovuto usare i tempi lunghi alterando i colori che il cielo presentava e poi era tutto completamente coperto e non c'era via di scampo per creare un contrasto luce della fluorescenza e colore del cielo (quante scuse..non hai fatto la foto perchè non c'era nulla di notevole sennó...), oltre a questo ti segnalo anche che tutto il giorno e la notte di ieri non si riusciva a messaggiare con i telefonini i messaggi non partivano se non li rinviavi almeno 3 o 4 volte (dentro pure i cellulari..), può essere una coincidenza, ma a questo punto non credo.
Non sò se da altri parti ieri si è vista una cosa del genere e credo sia bene indagare, ma comunque posso assicurarti che io un cielo così in 29 anni di vita non l'ho mai visto.

Ps: La cappa nell'aria era molto bassa, stamani sono uscito verso le 7.00 la cappa c'era ancora ma aveva perso la fluorescenza. ti dico che era bassa perchè è pasato un'aereo, lo sentivo bene ma non potevo vederlo per via della cappa che lo copriva.(dai infiliamoci pure un aereo va...)
A presto.

By Blogger Straker, at 06 aprile, 2009 14:23


Ovviamente nel puro stile giornalistico marcianesco..

- fonte ignota
- documentazione fotografica non pervenuta: volevo ma...è che ho la macchina fotografica in riparazione..
- macedonia di supposizioni, teorie...

Insomma, ti ripeto Rosario, per pubblicare qualcosa, qualsiasi cosa, stai fermo e buono no? Che rimedi solo figuracce.

Vostro se.se.su.se

Michele/ENERGIA ha detto...

Paolo ci può far sapere qualcosa al riguardo questa fantomatica macchina capace di prevedere i terremoti?

Qua per esempio si parla di questo http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/terremoto-nord-roma/intervista-giuliani/intervista-giuliani.html

La cosa che non mi è piaciuta è accennare a forze occulte venute dall'alto che vogliono che i terremoti accadano. Mi sembra la classica tecnica dei complottisti che lanciano il sasso e poi nascondono la mano. Ha qualcosa da dire? Lo faccia altrimenti taccia. Che in questo momento è meglio.

Lisse ha detto...

Giuliani avrà anche smentito, ma com'è che l'articolo sul sito del Corriere (questo qui: http://tinyurl.com/ckssg9 ) che parla della sua previsione porta la data del 1 Aprile e si parla di panico a Sulmona (e non a L'Aquila), dove la gente ha passato all'aperto la notte tra domenica e lunedì scorsi? La verità - stando ai fatti che abbiamo davanti oggi - è che non ha previsto il terremoto con una sufficiente precisione; anche se l'avessero preso sul serio, non avrebbe potutto salvare nessuno.

Alfred Borden ha detto...

Ho seguito anche io il Tg3 Leonardo e devo dire che mi ha lasciato abbastanza perplesso il modo in cui hanno dato la notizia di Giuliani.

SirEdward ha detto...

su rai3 al TG3 Leonardo, Giuliani ha smentito di aver previsto l'evento catastrofico per la settimana scorsa. dice che è una ricostruzione montata ad arte.

Pare proprio che Giuliani quindi abbia mentito:

http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_01/terremoto_psicosi_fbd94050-1e82-11de-9011-00144f02aabc.shtml?fr=correlati

Giuliani prevedeva un terremoto per fine Marzo, che non è avvenuto.

Lo stesso Giuliani, sul video presente sul Corriere della Sera, dice di poter prevedere terremoti nel raggio di 100-150 km dai suoi rilevatori.

Il tempo di previsione, come abbiamo visto, e come confermato dall'altro studio che ho linkato poco sopra, varia da 12 ore a 1 settimana.

Appunto.

Provate voi a evacuare una zona di 200 km di diametro per una settimana, per evitare un sisma che, in fondo, non è nemmeno certo.

Buona fortuna.

Domenico_T ha detto...

Chiunque sostiene una scemenza come la correlazione scie-terremoti, dovrebbe avere il coraggio di dirlo ai parenti delle vittime. Chissà se ce la fanno.

david ha detto...

Scusate ma secondo voi è sensato dunque aver denunciato Giuliani, per quello che ha detto???
Ma stiamo scherzando?...Non c'avrà azzeccato, ma almeno qualcosa ha fatto...
Bertolaso, che io non sopporto (lo ammetto)..parla,parla,parla..

SirEdward ha detto...

Da repubblica, l'intervista a Giuliani:

http://tv.repubblica.it/italia/il-terremoto-era-stato-annunciato/31387?video

Alfred Borden ha detto...

Scusami david, e cosa avrebbe fatto 'sto Giuliani di meritevole? Con Google News trovi qualche articolo in cui c'è scritto che Giuliani sostiene addirittura che i suoi "cubi", disseminati in giro per l'Abruzzo, abbiano reagito con anticipo persino al sisma che nel 2004 produsse il devastante tsunami in Indonesia.

Ma andiamo!

elendir ha detto...

Giuliani al TG3 può aver smentito, ma queste sono le sue parole del 23 marzo
http://www.youtube.com/watch?v=WieaAPrQEN4
in fondo in fondo, proprio alla fine al minuto 7.16, dice: "Quello che vorrei dire ai miei concittadini e a tutta la popolazione è di stare tranquilli e di non aver paura dei terremoti. Questo sciame, per la fine di marzo, dovrebbe diminuire d'intensità e quindi scomparire e rimanere soltanto un ricordo"

Alfred Borden ha detto...

Qualcosa mi dice che avremo un nuovo "caso Di Bella", questa volta in ambito geologico.

Comunque, se è vero, come sostiene Giuliani, che con la sua invenzione è in grado da anni di prevedere terremoti dovrebbe mettere a disposizioni tutti i suoi dati. A quel punto non sarà difficile verificarli.

Poppi ha detto...

Per sapere se lo strumento di Giuliani funziona, ci vuole quella cosa pallosa che si chiama statistica...

Anonimo ha detto...

Non è scetticismo, è realismo: non c'è modo di prevedere i sismi.

Vorrei poi sottolineare l'ignoranza di alcuni giornalisti:
ho visto le immagini riprese sul posto e molte delle strutture in cemento armato definite "crollate" NON SONO in realtà "difettose" ma rispecchiano semplicemente i criteri recenti di progettazione. Le immagini che ho visto infatti ritraevano strutture altamente duttili progettate esplicitamente per comportarsi come hanno fatto; strutture studiate per mitigare l'energia sismica e salvare le vite degli occupanti, infatti in quelle costruzioni non è morto nessuno.

Spero sinceramente che si inizi a rivalutare i criteri di abitabilità delle costruzioni storiche.

Rispetto per le vittime.

OperationOne ha detto...

@ ssss:

anch'io sto in lucchesia, stamani alle 6:55 ero già in strada, ed in cielo non c'era assolutamente un bel ca**o di nulla di strano perchè era tutto bello coperto. mah. chissà che si fuma 'sta gente, per riuscire a trovare strana una normalissima mattinata grigia e nuvolosa...

Unknown ha detto...

Croce Rossa Italiana
Comitato Centrale

COMUNICATO STAMPA

Terremoto Abruzzo, le attività di Croce Rossa Italiana:
cucine da campo, posti medici avanzati, unità cinofile,
squadre di soccorso speciale e numerosi volontari

L’appello di emergenza a livello nazionale della CRI


Croce Rossa Italiana è attiva a livello nazionale e internazionale per far fronte all’emergenza del terremoto in Abruzzo. Il Commissario della Croce Rossa Italia Francesco Rocca è sul posto dalle prime ore della mattina insieme al Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso.

E’ attiva la sala operativa nazionale di Legnano ed i Centri di Interventi d’Emergenza (CIE) di Verona, Roma, Potenza e Palermo.

Sono già all’Aquila due Posti Medici Avanzati (PMA di secondo livello, squadre di medici ed infermieri volontari per i soccorsi sanitari). A Paganica ne sta arrivando un terzo. Sul posto 3 squadre di sostegno psicologico.

Sono operative da subito nove ambulanze con 150 volontari, altre 15 sono disponibili.

La Croce Rossa Italiana ha già inviato nelle zona del disastro 10.000 coperte per fare fronte alle primissime esigenze delle persone rimaste senza abitazione.

Alle ore 13 partirà da Roma una colonna di Croce Rossa Italiana che porterà una cucina da campo in grado di fornire 10mila pasti al giorno e 2 cucine da 200 pasti l’ora ciascuna, già operative da stasera. Sono già in viaggio i team logistici della CRI e numerosi di volontari di Croce Rossa per distribuire subito i pasti sul terreno.

Sono pronte a partire anche altre 17 unità cinofile, 3 squadre dei soccorsi speciali e 3 squadre veterinarie.

A livello internazionale la Croce Rossa Italiana è in contatto con la Federazione Internazionale di Ginevra per il coordinamento degli aiuti umanitari e l’eventuale attivazione di squadre internazionali di soccorso.

Il numero di persone senza tetto, in costante rilevante crescita, fa prevedere la necessità di dare un sostegno a lungo termine alle popolazioni colpite dal terremoto.

La Croce Rossa Italiana lancia un appello di emergenza a livello nazionale chiedendo a tutta la popolazione di partecipare ad un grande sforzo di solidarietà per alleviare la sofferenza di tutte le vittime del terremoto che ha colpito la regione Abruzzo. Gli interventi nelle aree colpite saranno in particolare orientati agli ambiti sanitario, sociale e di ricostruzione delle infrastrutture sociali, settori in cui la Croce Rossa Italiana vanta una consolidata esperienza.
Per effettuare donazioni alla CRI si posso utilizzare i seguenti sistemi:
- Conto Corrente Bancario
C/C BANCARIO n° 218020 presso: Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati -Tesoreria - Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma
intestato a Croce Rossa Italiana Via Toscana, 12 - 00187 Roma.
Coordinate bancarie (codice IBAN) relative sono:
IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020
Causale PRO TERREMOTO ABRUZZO
- Conto Corrente Postale n. 300004
intestato a: "Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 - 00187 Roma
c/c postale n° 300004
Codice IBAN: IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004
Causale: Causale PRO TERREMOTO ABRUZZO
- Donazioni on line
È anche possibile effettuare dei versamenti online attraverso il sito web della CRI all’indirizzo:
http://www.cri.it/donazioni.html

per info:

l’ufficio stampa di Croce Rossa Italiana:
+39.06.47.59.209 +39.06.47.59.283

Rubio ha detto...

non posso che esprimere tutto il mio cordoglio per le vittime del terremoto, ma volevo soprattutto vederci chiaro per quanto riguarda i cosiddetti "precursori sismici" e il loro inventore, così sono andato a cercare in internet e finalmente ho trovato un articolo che ne spiega il funzionamento (i precursori descritti non sono esattamente quelli di Giuliani ma appartengono ad una rete in Friuli) ecco il link http://www.fesn.org/precursori_sismici.htm in sostanza rilevano la radiazione gamma proveniente dal decadimento del radon che si forma prima e durante smottamenti sismici, ma non è necessariamente legato ad essi. A prescindere da ciò, come si può dire che giuliani si è svegliato la mattina e si è messo ad urlare al terremoto? Anche se non ne ha previsto esattamente il tempo, si sarebbe sicuramente potuto fare di più: anche mettendo la guardia civile in uno stato di preallarme avrebbe potuto significare soccorsi più veloci ed efficaci.
Spero che in futuro si porti avanti questa ricerca e spero che un giorno possa dare i frutti sperati.

Lisse ha detto...

certo, Giuliani non si è svegliato una mattina gridando "terremoto! Terremoto!", però è anche vero che il suo sistema, stando ai fatti che abbiamo davanti, non è (ancora?) in grado di prevedere con sufficiente precisione dove e quando ci sarà un terremoto.
Adesso cominciare a dire "io l'avevo detto" non mi pare una cosa bella, e soprattutto non corrisponde a verità.

MMST ha detto...

E' nato un nuovo filone complottista. E non ce ne era davvero bisogno.

MMST ha detto...

"certo, Giuliani non si è svegliato una mattina gridando "terremoto! Terremoto!", però è anche vero che il suo sistema, stando ai fatti che abbiamo davanti, non è (ancora?) in grado di prevedere con sufficiente precisione dove e quando ci sarà un terremoto.
Adesso cominciare a dire "io l'avevo detto" non mi pare una cosa bella, e soprattutto non corrisponde a verità."
E soprattutto in questo momento non serve a un'emerito c...o.

Lisse ha detto...

MMST: non posso che essere d'accordo.

se.se.su.se ha detto...

@OperationOne

Nessuno posta piú sul blog d' O' Comandante quindi bisogna correre ai ripari inventandosi una fonte anonima che ci descrive l'inizio del film "La guerra dei mondi".

Sono sicuro perchè O' Straker non si fa mai problemi a postare con nomi e cognomi castronerie non sue....

Peró che adesso debba cavalcare l'onda mediatica del terremoto....

Vabbè Rosario, ti dedico una canzone di Zero:

L'indirizzo ce l' ho...
rintracciarti non è un problema..


Vostro se.se.su.se

Barbi ha detto...

1)un pensiero per tutti quelli che sono morti, per i parenti e amici che hanno perso delle persone importanti oltre che case e tutto ciò per cui hanno lavorato una vita intera

2) Giuliani è solo un opportunista che per caso si è trovato a fare una previsione di terremoto in questi giorni: lui sostiene di poter prevedere con anticipo di 6-24h (quindi una settimana di ritardo implica completa incorrelazione dell'evento), aveva previsto che fosse a Sulmona (50km da L'Aquila, mica dietro l'angolo.....soprattutto pensate se evaquavano sulmona e portavano gli abitanti a l'Aquila cosa sarebbe successo)....è quindi da considerarsi uno sciacallo morale di questa tragedia e come tale va quindi ignorato (personalmente lo frusterei pubblicamente, ma non sarebbe costituzionale)

2)non capisco le critiche a Bertolaso: intervistato ha semplicemente detto che questa è la più grande catastrofe che ha colpito l'Italia nel nuovo millennio....nulla di cui stupirsi, è la semplice verità
Se poi si considera il lavoro che sta facendo in queste ore (praticamente ha già trovato un letto per tutti gli sfollati) le critiche nei suoi confronti mi sembrano francamente fuori luogo e un da ingrati

La rete di blog ha detto...

Ma non vedo dove possa stare la cospirazione. I terremoti sono una cosa con cui l'uomo convive da sempre...purtroppo la legislazione italiana è, per alcune questioni di grande valore, moooolto lenta ad ammodernarsi un pò! Da quel che ne so le leggi sono cambiate a partire dal 2001 o 2002 cercando di dare un input verso la costruzione di case sicure(non sono sicuro al 100%). Tutto ovviamente dopo le tragedie che si sussegurono in quegli anni. Purtroppo però, visto che le leggi le hanno fatte da poco o le devono ancora fare, tutte le vecchie case sono per la maggior parte completamente inadeguate a fronteggiare emergenze di questo tipo. Lo dimostra anche il fatto che strutture di recente costruzione a L'Aquila stanotte siano crollate e perfino strutture apparentemente sicure a livello sismico. Non so che materiali siano stati usati o se sia una questione di arretratezza tecnologica, ma di sicuro bisognerebbe aggiornarsi ed essere più seri quando si parla di costruire. Non è possibile che crollino ospedali, scuole, la casa dello studente!! Tutte strutture che dovrebberò avere uno standard di sicurezza, a garanzia delle nostre vite, del massimo livello! Si è trattato di un gran bel terremoto...sicuramente un quasi sesto grado richter è distruttivo...ma mi sembra che scosse di magnitudo simile abbiano fatto in passato meno danni! Com'è possibile che il sistema Italia sembri regredire nel tempo e sembrare sempre più retrogrado e inefficiente? E' normale che un terremoto così forte abbia conseguenze serie...ma penso che le conseguenze sarebbero state meno drammatiche con maggior prevenzione e serietà.

Sergio Bibbò ha detto...

Certo come no, Bertolaso è un innocentino. Come no, una persona che è a capo della Protezione Civile, senza avere alcun merito, da anni dove si sono succeduti i vari governi Prodi, D'Alema, Berlusconi, di nuovo Prodi e di nuovo Berlusconi, strano eh? Ma svegliatevi! In Italia i governi cadono e cambiano ma c'è gente che senza meritarlo si prende gli stipendioni senza dare niente all'Italia e dando dell'imbecille ad una persona come Giuliani che avrà sbagliato il modo ma certo non era in malafede. Non so se avete inteso chi è in malafede... Barbi sei per caso parente di Bertolaso?

MMST ha detto...

"Ma non vedo dove possa stare la cospirazione. I terremoti sono una cosa con cui l'uomo convive da sempre..."
Pure gli uragani se è per questo eppure i complottisti credono che siano fabbricati dall'amministrazione Bush. La stupidita di Mazzucco e compagnia non ha limiti.

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Le cose che dice Giuliani, purtroppo, sono note da tantissimo tempo: di precursori sismici ce ne sono anche altri, che chissà erché questa volta non sono salati fuori (per esempio, variazioni nel livello dell'acqua dei pozzi). Mi ricordo che mio padre me ne parlava già ai tempi del terremoto del Belice (1968!).
Purtroppo però, come molti hanno fatto rilevare anche qui, i terremoti sono prevedibilissimi sul piano STATISTICO, ma quanto a capire se l'energia accumulata si scaricherà con poche forti scosse o con tante piccole, e soprattutto QUANDO ciò avverrà, è assolutamente al di là delle nostre conoscenze, con buona pace degli sciacalli che già berciano che queste morti potevano essere evitate.
Certo che potevano essere evitate: con una opportuna edilizia antisismica. Il terremoto non uccide nessuno: sono le case che ti cascano addosso.
Detto questo, rientro in un doveroso silenzio.

Barbi ha detto...

Bertolaso non ha fatto niente?
l'ingratitudine è veramente una brutta bestia.....in Italia grazie a lui abbiamo una delle migliori Protezioni Civili al mondo (se non la migliore e più efficiente)
per quanto riguarda Giuliani, ripeto, è uno sciacallo che approfitta della sciagura per farsi pubblicità gratuita: se ieri mi fossero venuti a dire a me che erano mesi che c'erano scie sismiche probabilmente anch'io avrei detto che secondo me in tempi brevi ci sarebbe stato un grosso terremoto: ma ciò non avrebbe voluto dire che so prevedere terremoti, semplicemente il caso, assieme a una certa correlazione dei due eventi, correlazione che non implica certezza, mi avrebbero dato ragione

se poi c'è gente che vuole credere a lui e non al 99% degli studiosi di terremoti al mondo faccia pure, ognuno è libero di vivere nella propria ignoranza

Fabio (Sardinia) ha detto...

Scusate ma l'appello che circola su facebook è attendibile?

L'Abruzzo si sta appoggiando all'Avis del Lazio, CERCANO URGENTEMENTE SANGUE DI RH 0 NEGATIVO. Per INFO 06 491340, per favore fate di questo post il vostro status. SOLIDARIETA'!!

Ancora...

Sos di Laura Mancinelli: abbiamo bisogno di posti letto...chiunque avesse una struttura alberghiera o similare in Abruzzo (costa, collina) chiamate 0854308309....amici di FB, vi prego di copiare e incollare sul vostro profilo...grazie


Paolo che ci dici?

Barbi ha detto...

circa un'ora fa hanno fatto sapere che non c'è più bisogno di sangue: quell'appello risale a stamattina quando effettivamente la richiesta di sangue era ingente

Anonimo ha detto...

è pieno di gruppi pro giuliani su fb, chi con un nome chi con un'altro, è proprio vero che la creduloneria ha un effetto domino

Fabio (Sardinia) ha detto...

...e sembra quasi che i giornali (video, stampati, web, ecc) prendano di riferimento facebook!
boh!

oscar ha detto...

faccio solo notare che giuliani il 24 marzo fece retromarcia e disse "nessun pericolo per i miei concittadini"
http://www.donnedemocratiche.com/?p=2219

Anonimo ha detto...

io vivo a 30 km, in linea d'aria da l'aquila. Ho alcuni amici che studiano all'università in quella città. Uno di questi è rimasto ferito. Il padre è andato a prenderlo oggi. Qui all'ospedale di Rieti arrivano feriti a tutte le ore e passano diverse ambulanze ed elicotteri ma non ci sono stati danni nell'alto lazio se non in un paio di Paesi al confine con l'abruzzo ma danni lievi e non a persone.

La scossa è stata molto forte.

Barbi ha detto...

per la questione sangue ecco il link che dicevo
http://roma.repubblica.it/dettaglio/terremoto-in-abruzzo-chiodi:-stop-a-donazioni-di-sangue/1614175

per la questione degli alloggi mi pare di aver sentito che comunque tutti gli alberghi a distanza ragionevole siano già stati requisiti per ospitare gli sfollati, quindi non ha senso promulgare anche quell'appello

Anonimo ha detto...

bo, secondo me se i jappi non sono arrivati ad avere la palla magica, figurati se ci riusciamo noi, non tanto per la bravura, ma per la quantità di persone che ci lavorano dietro.

Anonimo ha detto...

ancor meglio sarebbe stato il silenzio da parte di tutti.....


In questo momento non gliene può fregare di meno a nessuno nè di complottisti nè di anticomplottisti.


Riguardo al pre-allarme, effettivamente lo sciame di scosse minori che hanno preceduto la maggiore danno da pensare.
Ho fatto caso ieri sera, quando qui in romagna abbiamo avvertito la scossa delle 22.20 con epicentro nel forlivese, che facendo una ricerca nei database sismologici, si poteva notare come la zona dell'Aquila nell'ultimo periodo sia stata soggetta ad una densa attività sismica; come se si dovesse assestare qualcosa.
Che fosse un avvertimento?
Per quel che ricordo dai vecchi trascorsi universitari, spesso lo è.

Hanmar ha detto...

Lasciatemi stare Bertolaso.

E' una persona che da ANNI si sbatte a destra ed a manca, fregandosene ALTAMENTE di chi governa, se di destra, sinistra o centro, beccandoni le rogne piu' fetenti e cercando di risolverle al meglio.

Se ci fosseroin Italia piu' persone come lui sarebbe solo un bene.

E tagliando la testa al toro, io l'ho sentito in DIRETTA su Rainews24 e ha detto CHIARAMENTE "La peggiore tragedia dall'inizio del millennio", con questo intendendo che nei precedenti nove anni niente, in Italia (perche' di Italia lui parla perche' in ITALIA lui agisce) niente e' stato cosi'.

Punto.

E se Giuliani riuscira' a prevedere il momento, il luogo e l'intensita' di un terremoto affermo e vi nomino testimoni che il sottoscritto sara' il suo piu' acceso sostenitore.

Ma deve prevederlo con una precisione che serva, non "questo mese piovera'".

Saluti
Michele

Anonimo ha detto...

la storia si ripete. non nella sostanza, fortunatamente, ma nella dinamica si: questo e' un secondo vajont.
Non ho letto tutti i commenti, non so se qualcuno l'ha detto, ma..non e' che il ricercatore incriminato abiti a 2000km di distanza eh... mi pare sia li del posto. Puo' avere sbagliato nel modo, ma si puo' capire anche il perche' di tanto "rammarico" oggi e dell'uscita di una settimana fa.

A chi dice: meglio prevenire, vorrei ricordare che questo vorrebbe dire buttare giu e ricostrire (possibilmente senza condoni o abusivismi) interi paesi, spersi sui monti. Direi che non si fa da oggi a domani, nemmeno se se ne avesse la voglia. e allora, nel frattempo, meglio cercare di studiare come prevedere, con la massima accuratezza possibile, i terremoti.
le ricerche fatte al gran sasso sono di almeno 10 anni, ed e' ovvio che si studino i dati dopo che i terremoti sono avvenuti, se vuoi strabilire una certa correlazione tra segnali ed effetti. Da ricercatore mi sento sconsolato. Soprattutto considerando in che condizioni i ricerccatori italiani devono vivere (io sono scappato all'estero, ad esempio). comunque, ripeto, la storia si ripete.. gente che sa resta inascoltata. gente che non sa, straparla. e immagino cosa se ne facessero questi signori di una relazione circostanziata...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

prendersela con Bertolaso è folle! è una delle poche cose che funziona in Italia (mi perdonerà se lo chiamo cosa..)

Giuliani invece COSA CAVOLO HA FATTO se non dire millantare poteri che non ha?

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Da ricercatore mi sento sconsolato

ci credo, sentire un collega che si inventa panzane non è bello..

Rado il Figo ha detto...

Neurone in Fuga: Giuliani è del posto (tanto che chiami gli aquilani suoi concittadini) ma quello che mi fa pensare è che il 25 marzo 2009 dica non tanto di stare tranquilli che finito marzo non c'è più pericolo giacché parla degli sciami e non del radon (non essendo un tecnico non so dirti se esista una differenza sostanziale), quanto che il suo metodo preveda i sismi dalle 6 alle 24 prima.

Nel sito segnalato da Luciano, dove compare l'intervista (poi ripresa un po' da tutte le altre parti) ovvero www.ilcapoluogo.com esiste una serie di altri articoli su Giuliani. In particolare uno del 30 marzo in cui si parla della previsione errata del terremoto a Sulmona, dove Giuliani si sarebbe dimostrato assai preciso con tanto di indicazione di magnitudo ed epicentro.
L'ultimo articolo su di lui (ed il sito è abbastanza pro-Giuliani) è di oggi e Giuliani pretende le scuse da Bertolaso affermando che aveva previsto stanotte il terremoto ma che non poteva avvisare nessuno per via della denuncia ricevuta. Non solo: il false allarme della settima prima sarebbe stato montato ad arte. Però nell'articolo del 30 marzo non esiste alcuna smentita di Giuliani (e ripeto che il sito è pro Giuliani).

Anonimo ha detto...

ma poi, mettiamo che si riesca a prevedere un terremoto in maniera precisa, cosa fai? se è in una citta? quanti mesi di preavviso servono?
per le case, qua in friuli abbiamo avuto un passato un po' movimentato, le case venute giu sono stare ricostruite a norma, come quelle nuove, quelle a metà buttate giu e ricostruite. ma quelle ancora in piedi? resisteranno ancora? se le lasci alla sorte sei un assassino perchè "lo sapevi", se le vuoi rifare, dove trovi i soldi fuori dall'emergenza? le opere d'arte? le tiriamo via prevetivamente? e dove le mettiamo? i monumenti storici?
secondo me si è perso il senso di realtà delle cose: è successa una tragedia, ok, capita. si poteva fare qualcosa? forse.
quello che mi da fastidio è che c'è sempre qualcuno che ha la risposta a tutto, ma DOPO.
se non hanno preso in considerazione giuliani, probabilmente è perchè quello che dice non è confermato.
scommetto che ci sarà qualcuno pronto a dare dell'assassino ai vari capri espiatori, ma non incolperà tirando fuori gente dalle macerie, lo farà dalla morbida poltrona in cui è seduto.
per il discorso su bertolaso direi proprio che è sempre li a sbattersi e a prendersi le colpe quando c'è casino. se lo hanno riconfermato secondo me vuol dire che uno meglio non lo hanno ancora trovato. lo fa per i soldi? quanti ne deve prendere per non volersi dimettere?? chi vuole le sue responsabilità?

Stepan Mussorgsky ha detto...

Un altro aspetto importante è che la scossa micidiale è avvenuta in piena notte.

Stepan Mussorgsky ha detto...

Mike intanto rincara la dose col suo qualunquismo:

"Ovviamente si è mosso silvio per presiedere la conferenza stampa delle menzogne.
MA se fosse stato romano, sarebbe stata la stessa identica cosa.

Associazione per delinquere ai danni della popolazione."

Troppe parole Mike, bastava scrivere "c'è il terremoto, governo ladro!"

Caigo ha detto...

Oggi le chiacchiere possono aspettare....

Caigo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

opssss

Parla il direttore del laboratorio sotto il Gran Sasso:

TERREMOTO ABRUZZO/ Il direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN: Giuliani un esperto? È un perito elettronico…
Redazione

lunedì 6 aprile 2009



«Ricercatore ai laboratori del Gran Sasso dell'Istituto nazionale di fisica nucleare»: così sulla maggior parte dei quotidiani on line è stata presentata la figura di Giampaolo Giuliani, l’“esperto” che avrebbe predetto il terremoto che stanotte ha colpito l’Abruzzo, e che sarebbe stato vittima dell’incredulità di Bertolaso. Un esperto? Una vittima?

Visto che si è parlato di un Istituto nazionale di ricerca, abbiamo interpellato il direttore di questo Istituto, il professor Eugenio Coccia. Il quale risponde perentorio a Ilsussidiario.net: «Quando si parla di questioni così importanti e delicate bisogna interpellare gli esperti».



E Giuliani non lo è?

«Giuliani è un perito elettronico, che non lavora nemmeno per l’Istituto che io dirigo. Non è un mio dipendente».



Ma a parte questo, può aver detto comunque delle cose interessanti in materia, no?

«Non nego che le più importanti scoperte possano arrivare anche da persone non titolate a livello accademico. Ma quello di cui parla Giuliani è la capacità di controllare l’attività sismica attraverso la misurazione del gas radioattivo: una cosa che è nota ai sismologi da almeno 50 anni, e che è studiata ovunque. Nessun esperto avrebbe trattato con tanta ingenuità un argomento del genere».



Cosa dice allora della previsione che Giuliani aveva fatto?

«In base alle sue previsioni bisognava evacuare Sulmona otto giorni fa. Se lo si fosse fatto, molto probabilmente gli sfollati sarebbero stati portati all’Aquila, e oggi sarebbero sotto le macerie. Ecco perché dico che su queste cose bisogna andare molto cauti».


http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=15930

Replicante Cattivo ha detto...

Intanto si dice "bisogna fare qualcosa, bisogna mettere a posto le case e le strutture"...
Si continua a condonare, si continua a costruire fregandosene delle norme, pensando che "tanto cosa vuoi che succeda". E poi bastano due giorni di pioggia o neve, oppure una tromba d'aria per mettere in ginocchio intere città e province costruite sulla sabbia e con fondamenta di plastica.
E poi si piange sul latte versato.

Ricordiamoci che in Italia c'è una città costruita alle pendici di un VULCANO ATTIVO. Abbiamo la premessa per poter assistere ad una delle più grandi catastrofi della storia, ma si preferisce non far niente. "Tanto sono sempre stati lì e il Vesuvio non ha mai detto niente".
E' vero, non si può dire a quella gente "andatevene". Ma perchè bisogna sempre attendere le tragedie per capire che si doveva fare qualcosa PRIMA?

Alfred Borden ha detto...

Suggerisco di leggere anche l'intervento di Marco Cattaneo: Prevedere i terremoti o adeguare gli edifici?

Anonimo ha detto...

c'è da evaquare pure venezia, che il mose dicono i catastrofisti è troppo basso...

MMST ha detto...

"
http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=15930"
No non ci credo

OperationOne ha detto...

@ hanmar, drakkar:

Bertolaso è indubbiamente uno che "fa" (cosa è in grado di fare la struttura di protezione civile l'ho visto di persona: ho partecipato come tecnico ai sopralluoghi di agibilità dopo il sisma in Molise), ma per la gestione dei rifiuti a Napoli secondo me s'è fatto beccare con le mani nel sacco in situazioni poco chiare. e quello che si legge nelle trascrizioni di certe intercettazioni non m'è piaciuto per nulla...

Rado il Figo ha detto...

Piccola correzione: sull'articolo di oggi del capoluogo.it su Giuliani, effettivamente questi non dice che aveva previsto il sisma ieri notte, ma solo che durante la notte vedeva la situazione precipitare e non poteva fare nulla causa avviso di garanzia.

Resta il fatto che non capisco come Giuliani sostenga di aver predetto il sisma quando lui stesso afferma che il precursore al meglio non va le oltre 24 ore e che la sua ultima previsione è di una settimana fa. Il tutto contenuto nello stesso sito.

R0ByX® ha detto...

ma quanto è possibile in concreto prevedere un terremoto? esistono metodi per prevedere con sufficiente esattezza l'arrivo di un evento simile e prendere le dovute contromisure?

R0ByX® ha detto...

Ho appena dato un occhiata al Blog di Grillo e qualcuno ipotizza che il "piano casa" di Berlusconi non giunga a caso...

Fate un pò voi!

psionic ha detto...

A proposito di speculazione, sebbene di altro tipo (e sicuramente non paragonabili a quelle dei fratelloni & Co., anche se direi preoccupanti, visto il numero di persone che raggiungono), anche sul blog di Beppe Grillo non si è perso tempo a tirare in ballo la questione per... beh, per sostenere le solite cose che dice Grillo: l'Italia fa schifo, il governo fa schifo, gli "scienziati" non vengono ascoltati, il nucleare fa male.

Come sempre, ai morti non ci pensa mai nessuno (tranne quando si è inquadrati da una telecamera)

P.S.
A proposito, in realtà non approvo pienamente neppure questo post di Paolo. Di fronte ad una cosa del genere, purtroppo, tutto ciò che si può dire risulta banale (nel migliore dei casi), quindi a mio parere la cosa migliore è non dire nulla, almeno per un po'. Invece, fare senza dire, è sempre utile. Ma "purtroppo" in questo modo non se ne accorgono in molti...

Paolo B. ha detto...

Mi dispiace, ma non sono riuscito a leggere tutti i commenti, e nemmeno a informarmi completamente sui fatti. Ma vorrei segnalare un interessante parallelo, essendo di Belluno, vicino al Vajont. A suo tempo al Vajont numerose scosse di terremoto hanno preceduto il grande disastro, solo che non sono state tenute in considerazione per non creare allarmismo. Adesso lo ho stretto in due parole, qualcuno mi correggera' nei dettagli, ma vorrei che si cogliesse il significato che e' possibile che qualcuno trovi segnali di allarme e venga zittito. Detto questo, per dire se anche il terremoto di questi giorni sia uno di questi casi, non ne ho titolo, andro' a leggermi ora gli articoli, ma intanto volevo condividere la mia osservazione con voi.

Andrea Sacchini ha detto...

Forse nel trambusto delle notizie si è creata un po' di confusione. La previsione di Giuliani, quella azzeccata, parlava di un terremoto di forte intensità che si sarebbe verificato il 29 marzo.

Previsione azzeccata, almeno per quanto riguarda la data, perché, stando a quanto riporta abruzzo24ore.tv, esattamente quel giorno si è verificato un terremoto di una notevole intensità.

Ovviamente anche io sono del parere che, fondamentalmente, conoscere in anticipo la data di un terremoto non aiuta più di tanto in quanto conterebbe di più una seria opera di prevenzione (edilizia) a monte, ma mi pare comunque che una denuncia per procurato allarme sia eccessiva.

Anonimo ha detto...

due considerazioni:
1) a quanto ho letto, uno dei cinque dispositivi realizzati dal Giuliani, uno pare essere ospitato in un locale dell'INFN. Non credo che questo possa avvenire con ogni cialtrone

2) pare abbia tenuto conferenze pubbliche anche all'INFN di fronte ad altri scienziati. anche questo un mitomane non lo fa

Magari a pensar male si fa peccato ma ci si azzacca... ma magari si fa anche peccato senza azzeccarci. Inoltre a quanto ho capito le basi del metodo sono studiate da molto e da molti. Qualcosa non mi torna... non me la sento di liquidare la cosa come cialtroneria/opportunismo.

le incongruenze? magari sono spiegabilissime. faccio un esempio.
lavoro da 10 anni a un progetto.. ho dei dati che suffragano le mie ipotesi, ma ancora il metodo e' controverso o da approfondire. i dati che ho e riguardano la MIA citta' sono allarmanti... fattore psicologico, grido al fuoco. Sbaglio? ok. il metodo e' affidabile entro le 24 ore? ho sbagliato la prima, ma non vuole dire che non possa aver avuto altri segnali nelle ore precedenti il sisma. Insomma... non mi sembra che sia fuori dal mondo eh? ste cose capitano sempre. certo a me accadono su molecole e non faccio male a nessuno...
sulla precisione, si potrebbe sicuramente migiorare con una rete di strumenti.. ovvio che con uno non si puo' fare molto... si fa quanto basta per avere un po' di statistica da studiare. ma se se ne ha una rete, l'epicentro si trova con buona approssimazione.
ultimo, poi mi taccio, secondo me non e' vero che a due ore dal terremoto (se si potesse dire) non serve niente saperlo... a uscire di casa invece che arimanerci sotto, bastano.
In conclusione, prima di sparare a zero e tacciare una persona, ci si dovrebbe quanto meno preoccupare di guardare su che basi parla (non mi riferisco a nessuno in particolare, e' una considerazione generale)

Rado il Figo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marcello A ha detto...

Giuliani in una sua intervista (http://www.ilcapoluogo.com/e107_plugins/content/content.php?content.14110) parla della sua invenzione definendola come in grado di prevedere i terremoti “con un anticipo variabile dalle 6 alle 24 ore” chiamandola il “precursore sismico”.

Quindi il terremoto che ha avuto luogo a L’Aquila non dovrebbe avere alcun rapporto con quello che aveva previsto per Sulmona la settimana prima, visto che lui può prevedere terremoti al massimo del giorno dopo e qui invece è passata una settimana.

Della sua invenzione dice “Attraverso questa macchina ho potuto studiare il comportamento del radon e conoscerne delle caratteristiche non note alla scienza ufficiale perché sprovvista della tecnologia da noi utilizzata.”

Mah!

Poi prosegue la sua interessante tesi parlando di congiunzioni astrali e allineamento dei pianeti, per concludere che “Mi sento di poter tranquillizzare i miei concittadini, in quanto lo sciame sismico andrà scemando con la fine di marzo.” [sic]

Rado il Figo ha detto...

Leggendo attentamente quanto riportato in vari articoli de ilcapoluogo.it, devo dire che le cose paiono essere andate come dice Andrea Sacchini.

Una volta previsto il terremoto del 29 marzo, ma sbagliandone l'entità, Giuliani si è preso la denuncia per procurato allarme e si era riproposto di zittirsi.
Ed in effetti non esiste alcuna notizia della previsione del sisma di ieri notte da parte di Giuliani se non a terremoto avvenuto, proprio per tale motivo. Ovvero Giuliani sostiene che un po' per via dell'avviso di garanzia ed un po' perché amareggiato per quanto accaduto, stanotte sarebbe rimasto inerte pur vedendo precipitare gli eventi.

Rado il Figo ha detto...

Marcello A:
l'intervista è stata segnalata fin da subito da Luciano.
e su quella che è iniziata la discussione.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

dite quello che vi pare, ma un paese che crede a tipi come Giuliani è un paese alla frutta

:-(

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

e non parlo dei commentatori ivi presenti, che tranne due o tre, si interrogano sinceramente sulla vicenda

parlo del fatto che sui principali quotidiani on-line questo tizio è in prima pagina con le sue strologate

è la fine, abbiamo toccato il fondo

Anonimo ha detto...

During the last two decades more than a dozen earthquake precursors which hold out considerable promise have been identified. Radon monitoring for earthquake prediction is part of an integral approach since the discovery of coherent and time-anomalous radon concentration prior to, during and after the 1966 Tashkent earthquake. Our own programme is based on radon recording using electronic α-counters, emanometers and plastic track recorders. Radon concentrations have been monitored daily in soil gas and groundwater since August 1989 in the KanBra Valley, Himachal Pradesh (India) which is identified as a highly seismic zone in the Himalayan belt.
Revue / Journal Title
The International journal of radiation applications and instrumentation. Part E. Nuclear geophysics ISSN 0886-0130
Source / Source
1992, vol. 6, no2, pp. 293-300 (13 ref.)

--
Results of monitoring 222Rn in soil gas of the Gulf of Corinth region, Greece
Abstract

Within the framework of the European projects GAÏA and CORSEIS, dedicated to the study of the rift of Corinth, various geophysical and geochemical monitoring had been performed between 1995 and 2002 for the search of crustal transients and earthquake precursors. We present here the monitoring of 222Rn activity in soils, which are expected to carry information on underground fluids transport mechanisms. In order to identify transient anomalies, possibly correlated with seismic activity, continuous long-term monitoring is needed, and the background level is to be assessed for each measurement site. We discuss the methodological constraints (probes, installation, and site effects) and present the first results on the magnitude of radon variations with time. Radon time-series in soils gas appear to be very site-dependent: background levels, yearly cycle and spurious signals differ as the result of multiple local effects (meteorological disturbances, permeability of soils, etc.).

e potrei continuare. ora non ho accesso ai singoli giornali perche' non sono del mio settore, ma mi pare che di studi ce ne siano e siano pubblicati.
Onestamente, se vogliamo discutere ne discutiamo, se vogliamo trincerarci dietro un "complottismo all'incontrario" (aka solo i laureati possono parlare) senza argomentare, allora perdiamo tempo. senza polemica eh

Alfred Borden ha detto...

Rado, quanto può essere credibile la storia di Giuliani che si accorge ora dopo ora che sta per verificarsi un terremoto violento e se ne sta zitto a causa della precedente denuncia. Nemmeno lui e la sua famiglia si sono mossi da lì, cos'è, volevano fare i martiri?

Luciano ha detto...

Sto seguendo il TG1: vedendo le immagini di un giornalista che si è circondato di decine di militari ed uomini della protezione civile per fare "scena" per la diretta provo rabbia, schifo e tanta amarezza!

Non ce nulla da fare, questo paese è così e non cambierà mai.

Scusate lo sfogo!

Alfred Borden ha detto...

Neurone in Fuga, il problema non è la mancanza di studi in materia, anzi, ne esistono dal 1973. Se se ne continua a discutere è perché dopo decenni di studi e migliaia di pagine scritte non è stato trovato un nesso causale tra concentrazioni di radon in acqua e/o suolo e i terromoti, tale da poterli prevedere.

Anonimo ha detto...

per chi sa il francese, un pdf forse interessante:
http://wwwires.in2p3.fr/ires/publications/a99/maroc/boukhal.pdf

Anonimo ha detto...

Esatto... senza una certezza, con un metodo cosi' dibattuto, non si puo' dire "cialtroneria/opportunismo/siamo alla frutta" su due piedi. tutto qui.

Rado il Figo ha detto...

Alfred Borden: io non commentavo né sostenevo nulla. Constatavo solo che la ricostruzione delle versioni di Giuliani è quella di Andrea Sacchini.

Ho invece sostenuto che non capivo come Giuliani pretendesse di aver previsto il terremoto di stanotte quando trovavo solo notizie sulle sue previsioni a Sulmona di una settimana prima.

Neurone in Fuga: a voler essere precisi è anche vero che il precursore all'IFN e le conferenze di Giuliani allo stesso IFN hanno come fonte Giuliani stesso (intervista del 25 marzo). Il che non mi porta a nessuna conclusione, sia chiaro.

Certo mi lascia perplesso che salti fuori ora un articolo in cui si svela che Giuliani non è un ricercatore e che i suoi studi sono vecchi di mezzo: ma Coccia non aveva mai letto prima www.ilcapoluogo.com?

Rado il Figo ha detto...

E soprattutto: ma perché non ne ha parlato dopo che Giuliani era assurto agli onori della cronaca nazionale il 30 marzo per il procurato allarme e l'epiteto di Bertolaso?

martinobri ha detto...

Un riassunto sul radon, spero che sia utile.

E' un gas che si forma dal decadimento alfa del radio; siccome il radio è relativamente abbondante in certe rocce, ex. le magmatiche, in zone dove ci sono quelle rocce dal sulo fuoriesce naturalmente una certa quantità di radon. Ogni località quindi ha un suo proprio tasso di emissione di radon dal sottosuolo; essendo radioattivo, è stato messo in relazione con il rischio di sviluppare certi tumori. E fin qui i terremoti non c'entrano nulla.
Il fatto è che da molti anni si sa che le microfratture e/o lo spostamento delle faglie che preludono a una grande scossa "smuovono" il sottosuolo e buttano fuori di colpo un bel po' di quel gas. Per cui l'aumento improvviso nella velocità di emissione del radon rispetto al solito DOVREBBE preludere a una scossa.
Questo è noto; però da qui a quantificare località e tempi precisi, ce ne corre.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Esatto... senza una certezza, con un metodo cosi' dibattuto, non si puo' dire "cialtroneria/opportunismo/siamo alla frutta" su due piedi. tutto qui.

neurone, stai scherzando vero?

senza una certezza, con un metodo così dibattuto, come lo chiami uno che dice "con questo metodo avevo previsto il terremoto e avrei potuto salvare le 100 e più persone schiacciate dalle loro case?"

ripeto: paese alla frutta, allo sbando, a maggior ragione se tu che dici di essere ricercatore, non capisci che NON PUOI con questo materiale affermare CHE AVEVI PREVISTO IL TERREMOTO

basta perbacco, c'è gente che è morta!

SirEdward ha detto...

Esatto... senza una certezza, con un metodo cosi' dibattuto, non si puo' dire "cialtroneria/opportunismo/siamo alla frutta" su due piedi. tutto qui.

Beh, che il radon sia studiato per prevedere i terremoti è verissimo.

Che i terremoti possano essere previsti pare non sia vero, finora, o almeno non possono essere previsti con una precisione tale da permettere di agire in qualche modo.

Per quanto riguarda il caso particolare:

Sappiamo che Giuliani NON ha previsto questo terremoto, e ne ha previsto uno che avrebbe dovuto verificarsi pochi giorni fa e che NON si è verificato.

Può essere tutto, anche che i suoi dati gli abbiano "predetto" il terremoto di queta notte ma lui li abbia maleinterpretati, però il risultato non cambia: Giuliani ha fatto casino una settimana fa pronosticando un terremoto che non si è mai verificato in un luogo diverso da quello colpito oggi, mentre ieri NON ha previsto il terremoto in arrivo.

Le conclusioni sono chiare, mi sembra.

T. Fulvio ha detto...

Insomma... sto vedendo l'intervista..
Riesce anche a dire che i terremoti hanno ciclo stagionale...
E' la prima volta che sento una cosa del genere.

Ieromod ha detto...

@ Luciano: Mi hai preceduto, stavo per pubblicare lo stesso commento!.. Concordo pienamente con il rilievo dello squallore giornalistico di questa nostra italietta! Con buona pace (e tutto il mio cordoglio) delle vittime, che magari ancora aspettano sotto le macerie...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

rilancio il "paese allo sbando"

giuliani intervistato da vespa sul primo canale nazionale alle 21.30

addio italia!

Zap ha detto...

Qualcuno in un commento ha consigliato di leggere questa intervista a tal Giuliani, tecnico non laureato dell' INAF.
http://www.ilcapoluogo.com/e107_plugins/content/content.php?content.14110
Vorrei invitare tutti quanti a controllare su wikipedia le affermazioni che fa rispondendo alla seconda domanda. Il radon NON decade come dice lui, manco per sbaglio, ed è GROTTESCO vedere sulle prime pagine dei giornali un tizio che parla di raggi gamma che si FISSANO AGLI ORGANI ANNICHILENDOLI (curioso. questo è il primo teorizzatore dei fotoni fermi.).... Nelle interviste che girano, ogni volta che deve provare a spiegare come davvero funziona il suo strumento, si perde in storie filosofeggianti.... Proprio per rispetto per questa tragedia, sarebbe il caso di prendere questo tizio per quello che è: un farneticatore.
(perdonate i toni. sto finiendo la specialistica in fisica teorica, e questo tipo di complete idiozie, soprattutto quando legate a fatti così gravi, mi manda in bestia totale. In realtà volevo solo far notare il livello di impreparazione di questo tizio...)

bastian contrario ha detto...

Non ho letto tutti i commenti, 178 sono troppi. Ma mi chiedo, e mi scuso se qualcuno mi ha preceduto: se i militari hanno davvero il potere di causare terremoti DOVE VOGLIONO, cosa c'era di così terribile all'Aquila per raderla al suolo? Scusate, ma sono indignato tanto per la miopia della classe politica italiana, che non è in grado nemmeno di costruire OSPEDALI in grado di reggere a un terremoto, quanto per l'imbecillità dei complottisti.
un saluto a tutti.
maurizio

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@zap

non avevo letto quell'intervista!
Grazie, si commenta da sè! Ma è un altro tassello per chi non vuole vedere
Chi vuole vedere ha già visto.
Auguri per la tua laurea.

PerAsperaAdAstra ha detto...

@zap
"Il radon NON decade come dice lui"
Perché? mi sembra corretto il suo dato perlomeno per il radon 222
(ho controllato wiki appena letto l'intervista)

PerAsperaAdAstra ha detto...

Controllando quello che dice, mi sembra che non abbia fatto errori grossolani.
A parte forse l'allineamento di Venere, che non credo possa avere grossi effetti

Sergio Bibbò ha detto...

Barbi ... una persona che dice che l'Italia ha una delle migliori protezioni civili del mondo o è davvero amico o parente di Bertolaso oppure è altro e non ti dico cosa. Ma dove la nostra protezione civile è migliore? Fammi il piacere. L'Italia ha tante persone generose (e ci salviamo solo per quello) ma quanto ad organizzazione siamo a zero, riconoscilo. E ribadisco: chi occupa il posto che occupa Bertolaso da così tanti anni, non vuol dire che è bravo, come qualcuno qui dice, ma solo che è ammanigliato al potere. Ripeto: quando vi svegliate?

Max Senesi ha detto...

Io ho parenti in molise, ma fortunatamente stanno tutti bene, anche se si è sentito anche lì e chi è andato verso L'Aquila mi ha detto che è veramente impressionante ciò che è successo e che dalla TV si capisce solo un'infima parte della tragedia che si è verificata. In tutta questa tragedia però, che alcuni se ne approfittino per farsi pubblicità è una cosa che mi fa veramente arrabbiare. Non conosco il contenuto delle ricerche di questo Giuliani, ma incomincio a pensare che ci siano tutti gli estremi della bufala nelle sue ricerche e Bertolaso ha fatto bene a denunciarlo, secondo me, come andrebbero denunciati tanti altri complottisti. Paolo, so che non è mio diritto chiederlo, ma "sbufalatore professionista" conosco solo te: la fai una piccola indagine, compatibilemnte con i tuoi impegni, per capire se quello che dice questo qui sono solo fregnacce, come sembra ormai evidente? Striscia lo ha sbufalato in parte stasera, e oggi al TG1 anche un alta carica del centro italiano che studia i terremoti (non ricordo il nome preciso dell'ente né della carica del personaggio) ha ribadito che le sue previsioni sono state molto aprrossimative e poco circostanziate e quindi non utilizzabili (scusate la scarsa precisione nel citare le fonti, ma sono arrivato un po' in ritardo e non ho visto le didascalie del TG). Dire quindi: Io ve l'avevo detto e voi non avete fatto niente è veramente un atteggiamento censurabile (anche se le parole di TheDrakkar rendono meglio l'idea). Purtroppo mi sa che è nato veramente un altro filone di complottismo di cui potevamo fare tranquillamente a meno; veramente di dubbio gusto il blog di Beppe Grillo sull'argomento, blog che ormai divemtato un veicolo buono solo per la vendita dei suoi DVD. Io ho visto all'opera la gente della protezione civile e sono veramente in gamba e molti sono anche volontari. Parlare solo di affari dietro i soccorsi è sputare in faccia a queste persone che vanno ad aiutare altre persone che hanno perso i sacrifici di una vita o, ancora peggio, i loro cari. Vergogna a tutti coloro che approfittano di queste situazioni per i loro sporchi interessi da quattro soldi. Per concludere sa di fuffa la polemichetta sulle parole di Bertolaso di questo post. Che lavori e lo lascino lavorare in pace, che è l'unica cosa di cui c'è bisogno ora, non di attacchi nei suoi confronti.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@perasperaadastra

non è assolutamente il mio campo, ma a leggere le basi si vede che il Radon 222 decade in Polonio 218

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

ah ok poi il Polonio 218 dopo 3 minuti decade (alfa) in Piombo 214. Poi il Piombo 214 dopo una 20ina di minuti decade in Piombo 210 (sono tre decadimenti alfa)

PerAsperaAdAstra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
PerAsperaAdAstra ha detto...

Ops... troppo tardi

Giovanni Toffolon ha detto...

Riporto un link ad una descrizione fatta dallo stesso Giuliani del suo lavoro, nel 2006 credo:
http://www.chiocciolandia.it/index2.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=2&Itemid=38
Non mi pare fosse presente nei commenti precedenti e giusto per arricchire le fonti.
Saluti

Anonimo ha detto...

ho fatto un commento ad un video su youtube, ed un pazzo mi ha risposto che è dio che ci punisce...
ogni scusa è buona per uscire dalla realtà.

Zap ha detto...

Mea culpa, avrei dovuto rincontrollare. Domando scusa a tutti, non era certo il momento giusto perchè mi incavolassi così, e per di più ho detto io una cavolata. Mi dispiace.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@zap

sbagliare capita a tutti, l'importante è non insistere nello sbaglio :)

Sihaya B16 ha detto...

Adesso bisogna cercare un'organizzazione seria ed affidabile a cui fare una donazione (denaro, vestiti ecc.) che possa DAVVERO aiutare chi ha perso tutto.

Lo so, non è il momento di scherzare, ma un po' di ironia sui complottisti ci può stare: qualche puntata fa Voyager ha parlato dell'Aquila come la "città gemella" di gerusalemme (il segreto dei Templari e quella roba lì): che abbia portato sfiga??

Ps-Qualcuno mi sa spiegare cosa sono le Madonne-ologrammi?

mattia ha detto...

Paolo, segnati questa:
"Il complotto è il miglior amico dell'uomo".
Su FB ci sono decine di gruppi scandalizzati pro-giuliani.
Sembra che l'uomo abbia indole per credere al complotto. Ci si trova a suo agio. E figuratevi se travaglio non ne approfittava per attaccare berlusconi (per la cronaca, non sono un filo-berlusconiano, anzi...)

Federica ha detto...

Ragazzi, notizia rapida (vale per l'Italia, non so per la Svizzera!):

48580

- Si può mandare un SMS e donare 1 euro (tim, wind, vodafone, 3)
- Si può telefondare da rete fissa e donare 2 euro (telecom).

[La telefonata da rete fissa sarà attiva dalle 9.00 del 7/4)

Diffondete il messaggio per raccogliere fondi per le vittime del terremoto. Io ho già inviato un SMS e ho preparato dei foglietti da attaccare in giro.

http://www.agi.it/ultime-notizie-page/200904062313-cro-rom1189-art.html

E prima che qualcuno mi dica che i gestori ci guadagnano: non mi interessa. Quel che conta è fare qualcosa, anche se in piccolo.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

altra cosa che si può fare è effettuare una donazione alla croce rossa italiana che è sul campo non solo per soccorrere i feriti ma anche per assistere gli sfollati e gli stessi soccorritori

qui info utili

http://www.cri.it/

Sbattezzo ha detto...

"sono in grado di prevedere i terremoti con 6~24 ore di anticipo"

Questa osservazione, come detto da Giuliani, e' molto dubbia e va presa con precauzione.

1) Se fosse vera, sarebbe un degli scienziati piu' famosi al mondo e ci scapperebbe anche un nobel

2) Il Giappone starebbe gia' utilizzando il suo sistema da anni

3) Se fosse vero non ci si potrebbe basare comunque su dichiarazioni rese da una persona ma ci vorrebbero procedure consolidare di allertazione.

4) E' difficile evaquare le persone, specialmente se non si hanno dati certi.

5) La costruzione di edifici antisismici e' comunque la soluzione.

In Giappone adesso c'e' un sistema che riesce a prevedere i terremoti con il 100% di sicurezza. Il problema e' che riesce a prevederli solamente con poco anticipo, circa un minuto.

Nonostante questo hanno realizzato un costosissimo sistema di allertamento via tv/radio/cellulari.

Un minuto prima del terremoto in TV appare una scritta dell'imminente terremoto.

Immaginate cosa non farebbero se fosse possibile prevedere un terremoto con maggiore anticipo?

Il sistema di cui sopra e' basata su delle onde (non chiedetemi quali) che si propagano piu' velocemente delle onde del terremoto. Quindi in punti distanti dall'epicentro queste onde sono un signale sicuro di terremoto ed arrivano in anticipo. Nel luogo dell'epicentro questo sistema e' inutile.

Hanmar ha detto...

@ Bibbo':
se sei TU in grado di organizzare una macchina dei soccorsi in grado di far arrivare qualche decina di autocolonne, di migliaia di uomini (volontari e "statali") in un'area colpita da un terremoto entro 24 ore, di organizzarli e coordinarli in maniera efficiente fai pure.

Ti assicuto che i gruppi locali di Protezione Civile, formati da volontari NON stipendiati non aspettano altro che gente come te.

Saluti da un ex volontario di PC
Michele (W105)

Anonimo ha detto...

Solo un ultimo commento e poi me ne vado:

mi sembra ovvio che la previsione di tal Giuliani è inutile ai fini pratici, in quanto inattendibile ed estremamente imprecisa, anche se in qualche modo ha posto il dubbio se ci sia davvero una relazione stretta tra l'aumento di rilascio di radon dal sottosuolo e una scossa imminente, però io mi chiedo una cosa, che stamani ho anche sentito ribadire il concetto in un TG. In Italia, nonostante sia una regione geografica ad alto rischio sismico (le uniche aree in cui il rischio è nullo sono la Sardegna e parte delle Alpi) si fa poco, anzi nulla, per informare e istruire la popolazione su come comportarsi in caso di terremoti. Non si fanno esercitazioni a scuola, non si fanno esercitazioni nelle strutture pubbliche, non si fa nulla per addestrare anche i comuni cittadini su quali siano le pratiche comuni da attuare in caso di emergenza. E' questa la vera vergogna dell'organizzazione italiana, non la protezione civile, che fa di tutto per soccorrere gli sfollati e chi sta ancora sotto le macerie.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 394   Nuovi› Più recenti»